Per registrare un nuovo dominio nel sistema dei nomi di dominio (DNS), si hanno a disposizione tantissime opzioni.

Bisogna decidere quale nome di dominio scegliere, dove ospitare il sito web e quali caratteristiche si desidera avere.

Non sapete come acquistare un nome di dominio? Non è difficile, ma forse vi state ancora chiedendo perché acquistare un nome di dominio.

La maggior parte delle persone sceglie subito il nome di dominio che preferisce, ma la scelta dell’azienda su cui registrarsi è altrettanto importante.

Ci sono molte ottime aziende di registrazione di domini tra cui scegliere. In questa guida offriremo un confronto approfondito tra Google Domains e GoDaddy, due delle più popolari aziende di registrazione di domini presenti oggi sul mercato.

Nella nostra analisi di Google Domains e GoDaddy analizzeremo aspetti importanti come i prezzi, la sicurezza e la facilità d’uso.


Hai bisogno di un nuovo registrar di domini? Basta cercare 😌Click to Tweet

Storia di Google Domains

Google Domains offre oltre 300 domini di primo livello e una semplice procedura di registrazione
Google Domains offre oltre 300 domini di primo livello e una semplice procedura di registrazione. (Fonte immagine: Google)

Google Domains, parte dell’enorme suite di strumenti per siti web offerti da Google, è stato lanciato in sordina nel 2015. Sebbene il servizio esista da anni, è uscito ufficialmente dalla fase beta solo nel marzo del 2022.

A differenza della maggior parte dei registrar di nomi di dominio, Google Domains non offre hosting web. Dovrete quindi registrare il vostro dominio tramite Google e poi trovare un’azienda di hosting separata. Si tratta di un’operazione piuttosto semplice se si ha familiarità con il parcheggio dei domini.

Anche se Google non offre ancora servizi di hosting, il sito dedicato ai domini è semplice da navigare e non spinge ad acquistare decine di upsell che non serviranno più. Dato che potete scegliere il vostro host web, con Google potrete facilmente iscrivervi a un hosting WordPress o a un altro costruttore di siti web.

I prezzi di Google comprendono anche la protezione della privacy, quindi non ci saranno costi aggiuntivi per proteggere le vostre informazioni dai truffatori.

Se utilizzate già strumenti della G-Suite come Gmail, Google Search Console o AdSense, potrete iscrivervi ancora più rapidamente con il login di Google esistente e collegare il dominio a quell’account. È tutto molto semplice e veloce, dall’inizio alla fine.

Storia di GoDaddy

La pagina di destinazione di GoDaddy mostra un sito web di esempio su uno smartphone bianco e verde. Il testo nero su sfondo grigio dice: “Acquista e registra nomi di dominio. Tutto inizia con un nome di dominio”.
GoDaddy registra domini dal 2000. (Fonte immagine: GoDaddy)

GoDaddy è uno dei maggiori registrar ICANN al mondo. Al 2022, l’azienda ha registrato quasi il 13% di tutti i domini conosciuti. L’azienda è quotata in borsa ed è stata fondata nel 1997 in Arizona, iniziando a registrare domini nel 2000.

A differenza di Google, GoDaddy si concentra quasi esclusivamente sui nomi di dominio. L’azienda offre alcuni altri servizi correlati ai domini, come l’hosting di siti web, ma non è così diversificata come Google.

Se da un lato questo può essere positivo per chi cerca un registrar di domini web dedicato, dall’altro significa che GoDaddy guadagna solo da questi prodotti e quindi i suoi prezzi non sono sempre bassi come quelli di Google.

Molti dei nomi di dominio di GoDaddy possono avere prezzi molto bassi per un anno, per poi avere un costo di rinnovo annuale venti volte superiore. Inoltre, l’azienda offre una serie di servizi extra che possono portare rapidamente un dominio scontato in un territorio costoso.

Google Domains vs GoDaddy: Confronto Testa a Testa

Ora che abbiamo presentato brevemente Google Domains e GoDaddy, diamo un’occhiata ad alcune delle caratteristiche principali che bisogna tenere a mente per un registrar di domini.

Nel nostro confronto tra Google Domains e GoDaddy, esamineremo i seguenti aspetti:

  • I servizi offerti da ciascuna azienda
  • Come si confrontano i prezzi dei domini
  • Quanto sono facili da usare
Domini Google vs GoDaddy - Un grafico a torta multicolore su sfondo bianco mostra le principali società di registrazione per numero di domini registrati. GoDaddy detiene la quota di mercato maggiore con il 12,98%. Google Domains ha l'1,3%, ma il 75,43% delle società di registrazione di domini sono sconosciute.
Registrazione di domini per azienda. GoDaddy detiene la quota di mercato maggiore, ma molti siti web vengono registrati in modo indipendente. (Fonte immagine: Domain Name Stat)

Facilità d’uso

Sia Google Domains che GoDaddy hanno siti web facili da usare. Entrambi aiutano a navigare rapidamente nel processo di registrazione e si può avere un nuovo dominio in pochi minuti.

Sebbene le funzionalità di un servizio di registrazione di domini siano piuttosto simili tra loro, questo round va a Google Domains perché il sito è più semplice da usare.

Il sito web di Google Domains è leggermente più facile da usare perché non offre tanti servizi aggiuntivi. Inoltre, se si dispone già di un account Google, probabilmente si ha già familiarità con il layout del sito di Google e si sarà in grado di completare la registrazione del nome di dominio ancora più velocemente.

Disponibilità di Estensioni di Dominio

Una selezione di nomi di dominio suggeriti per “thisiseasy.com” disponibili per l'acquisto tramite Google. I nomi di dominio di primo livello (TLD) più popolari sono mostrati in alto, seguiti da altri nomi di dominio simili in basso. I prezzi variano da 12 dollari/anno a 27.000 dollari/anno.
Google Domains vs GoDaddy – Google mostra chiaramente i prezzi e la disponibilità dei domini. (Fonte immagine: Google)

Nel confronto tra Google Domains e GoDaddy, entrambi offrono un’impressionante collezione di domini di primo livello, incluse le popolari opzioni .net e .com.

Dal suo sito web, Google Domains offre oltre 300 estensioni di dominio sicure. Quando si inserisce il dominio che si desidera registrare, verranno mostrate le opzioni più popolari disponibili al momento, oltre ad altri nomi di dominio con ortografia alternativa o temi simili.

GoDaddy mostra la disponibilità di estensioni di dominio per “thisiseasy.com.” L'azienda offre un'opzione a basso prezzo a 0,99 dollari per il primo anno, poi l'opzione di provare ad acquistare il dominio esatto per 83,29 dollari. Di seguito è riportato un elenco di altre opzioni di dominio a vari prezzi, da 0,99 a 18,05 dollari.
Google Domains vs GoDaddy – GoDaddy offre assistenza per l’acquisto di domini e offre alternative disponibili. (Fonte immagine: GoDaddy)

Nel frattempo, GoDaddy ha una selezione di circa 500 domini di primo livello, ma l’azienda fa notare che la disponibilità varia in base alla posizione geografica dell’utente. Alcuni domini richiedono requisiti aggiuntivi per l’acquisto, in particolare quelli relativi a determinate estensioni regionali.

Oltre a mostrare i domini disponibili, GoDaddy offre un servizio di intermediazione per aiutare ad acquistare il dominio desiderato. Non è garantito, ma se si desidera un dominio .com specifico, potrebbe valere la pena prenderlo in considerazione.

Privacy del Dominio

Google Domains offre un elevato livello di privacy del dominio nella tariffa standard della registrazione del dominio. Le informazioni di contatto sul database WHOIS saranno mascherate, garantendo privacy gratuita. Google include anche l’autenticazione a due fattori (2FA) come standard per tutti gli acquisti di domini.

Dato che Google non è un provider di web hosting, non offre la certificazione SSL, ma l’azienda consente di verificare facilmente se il provider di hosting ha già attivato questa funzione sul dominio.

GoDaddy è un po’ più oscuro nelle sue funzioni di privacy. Ha iniziato a offrire la privacy di base per i domini, ma propone funzionalità aggiuntive al momento del checkout per 9,99 dollari all’anno per dominio.

GoDaddy non offre l’autenticazione a due fattori, a meno che non si decida di pagare per l’acquisto di questo servizio aggiuntivo. Se volete assicurarvi che utenti sconosciuti non possano accedere al vostro dominio GoDaddy, dovrete mettere in conto anche questo costo.

GoDaddy vende la certificazione SSL a partire da 63,99 dollari all’anno con una durata di 2 anni per un certificato di convalida di un singolo dominio.

Come per la privacy del dominio, potreste chiedervi quali siano i server DNS offerti da ciascuna azienda. La buona notizia è che sia Google che GoDaddy dispongono di server di nomi da utilizzare.

Per i suoi domini, Google offre lo standard DNSSEC (Domain Name System Security Extensions). Questo aiuta a proteggere il sito web da spoofing e hacking. Anche GoDaddy offre il DNSSEC, ma per 2,99 dollari al mese.

Trasferimento di Domini

Se avete già un dominio ma volete trasferirlo a un nuovo registrar, sia Google che GoDaddy possono occuparsene facilmente.

Il trasferimento dei domini è semplice con entrambi i servizi, ma se avete già trasferito un dominio in passato, saprete che con il trasferimento del dominio le cose possono diventare difficili.

Google Domains rispetta le regole dell’ICANN e prevede un blocco iniziale di 60 giorni per i trasferimenti. L’azienda è trasparente su tutte le regole che dovrete seguire e non crea difficoltà se decidete di trasferire il vostro dominio in un secondo momento.

GoDaddy, invece, segue alcune delle regole opzionali in vigore ma sceglie di limitare i trasferimenti per un periodo di 60 giorni se si cambia nome, indirizzo email o ragione sociale. Inoltre, la procedura di trasferimento non è così semplice come quella di Google.

Inoltro di Email

Menu utente dei domini Google con barra laterale sinistra con sfondo grigio chiaro e testo grigio scuro e corpo principale con sfondo bianco e testo grigio. La scheda email in blu mostra che Google offre l'inoltro di email per un massimo di 100 indirizzi e consente di aggiungere alias email.
Google Domains vs GoDaddy – Google offre l’inoltro delle email e hosting delle email separato.

GoDaddy non include l’inoltro delle e-mail con il servizio standard di hosting del dominio. Se avete già un piano di hosting email, questo potrebbe non essere un problema per voi. Riteniamo infatti che avere la posta elettronica e l’hosting separati sia una buona idea!

Entrambe le aziende offrono l’hosting di account email. Google offre G Suite, mentre GoDaddy collabora con Microsoft 365.

Prezzi

Una pagina di destinazione giallo brillante con testo nero per l'estensione di dominio .digital che dice “.digital Domain Names. .digital is the place for downloads.” GoDaddy offre l'estensione a 1,99 dollari per il primo anno, con uno sconto di 45,99 dollari.
GoDaddy offre alcuni domini a prezzi molto bassi, ma solo per il primo anno. I prezzi sono molto diversi tra Google Domains e GoDaddy. (Fonte immagine: GoDaddy)

Per quanto riguarda i prezzi, la maggior parte delle persone indica GoDaddy come il chiaro vincitore. L’azienda offre domini di primo livello a partire da 1,99 dollari all’anno.

Il basso prezzo, però, vale solo per il primo anno. Il prezzo di rinnovo per molti domini può essere più del doppio rispetto all’anno iniziale. I prezzi scontati sono solitamente meno comuni per i domini di primo livello più popolari.

È facile fare un confronto tra i due servizi e vedere quanto costerà un dominio su entrambi.

Ad esempio, effettuando una ricerca per “thisiseasy.com” si è scoperto che, mentre il dominio era già stato preso, “thisiseasy.org” era disponibile per 12 dollari all’anno presso entrambi i provider. Ma il secondo anno GoDaddy aumenterà il prezzo a 25,10 dollari.

Vale anche la pena ricordare che Google include il costo dell’autenticazione a due fattori nel prezzo del dominio, mentre GoDaddy aggiungerà altri 9,99 dollari per il servizio.

Il prezzo di un nome di dominio può variare in base al valore percepito o alla lunghezza del nome. Potreste decidere di provare un dominio a basso prezzo per un anno, ma consigliamo di disattivare il rinnovo automatico se il prezzo è significativamente più alto dopo il primo anno fino a quando non sarete sicuri di mantenere il dominio.

Assistenza

Anche se non avrete bisogno di contattare spesso l’assistenza clienti del registrar di domini, si tratta di una considerazione importante. Se si ha un problema con il dominio, ci possono essere ripercussioni su tutto il sito web, sul pubblico e sui clienti.

I canali di assistenza di Google Domains sono telefono, email e chat. L’azienda ha reso disponibile l’assistenza in diverse lingue e fornisce utili stime dei tempi di attesa.

Anche GoDaddy offre telefono e live chat, con orari che variano a seconda della località. Sebbene il brand non offra assistenza via email, in alcune regioni offre un’assistenza 24/7.

Pro e Contro di Google Domains e GoDaddy

GoDaddy è un registrar di domini dal 2000 e probabilmente è la prima azienda a cui la maggior parte delle persone pensa quando si tratta di registrare un nuovo sito web.

Google Domains è più recente, ma ha un nome familiare a tutti.

Riassumiamo le principali differenze tra Google Domains e GoDaddy:

Google Domains GoDaddy
Facilità d’uso Semplice da navigare, simile alle altre pagine di Google. Facile da registrare, ma durante la registrazione vengono proposte funzionalità aggiuntive.
Disponibilità di estensioni di dominio Oltre 300 estensioni di dominio. Oltre 500 estensioni.
Privacy del dominio Privacy e autenticazione a due fattori incluse nel prezzo del dominio Privacy limitata inclusa, autenticazione a due fattori aggiuntiva disponibile per $9,99 all’anno.
Trasferimento di domini Sì – dopo 60 giorni di attesa iniziale. Sì – dopo 60 giorni di attesa iniziale o altri 60 giorni dopo aver modificato l’account.
Inoltro di email Sì – fino a 100 indirizzi. No.
Prezzi Varia in base all’estensione, in genere 12-15 dollari all’anno. Varia in base all’estensione; in genere è più economico il primo anno con un forte aumento dal secondo anno in poi.
Assistenza Assistenza via email, chat e telefono. Assistenza telefonica e via chat.

Google Domains è anche molto più facile da navigare, con prezzi e condizioni trasparenti.

In generale, nel confronto tra Google Domains e GoDaddy, consigliamo Google. Avrete un’esperienza più fluida, soprattutto se intendete utilizzare altri servizi di Google, come l’hosting delle email di Gmail.

Google Domains non offre hosting web, quindi date un’occhiata ai piani di Kinsta per ottenere un host sicuro per il vostro dominio.
Hai problemi a scegliere un registrar di domini? 😅 QUesta guida può esserti di aiuto 💪Click to Tweet

Riepilogo

Sia Google Domains che GoDaddy possono aiutare nella registrazione del dominio. Entrambi godono della fiducia di migliaia di clienti e ospitano milioni di siti web.

GoDaddy dà inizialmente la possibilità di risparmiare, ma molte funzioni non sono incluse nel prezzo base del dominio. Se si desidera sicurezza e strumenti come l’inoltro delle email, probabilmente non è la soluzione migliore, a meno che non si sia disposti a pagare un extra. Un dominio da 2 dollari di GoDaddy può salire rapidamente a 30 dollari o più all’anno se si considera il prezzo dell’inoltro delle email e della gestione del DNS.

Google Domains è forse più recente, ma fa parte del brand di Google. Offre opzioni semplici e facili da mettere a confronto.

I prezzi di Google Domains sono competitivi rispetto a quelli di altri registrar di domini e non fluttuano come quelli di GoDaddy. Inoltre, Google permette di apportare modifiche all’account in modo semplice grazie a uno strumento di aiuto facile da navigare.

Nel confronto tra Google Domains e GoDaddy, Google Domains è la nostra scelta di registrar di domini sicuro.

Abbinate il vostro nuovo dominio a Kinsta e avrete accesso alla nostra integrazione di Cloudflare e ottenere un sito web sicuro e più veloce. E poi condividete le vostre opinioni su Google Domains e GoDaddy nei commenti qui sotto!


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 34 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.