Il plugin Kinsta MU (must use) è stato progettato per funzionare sulla nostra piattaforma di hosting WordPress. Gestisce cose come la nostra cache a pagina intera, così come l’integrazione del CDN di Kinsta.

Di default, il plugin Kinsta MU è installato su tutti i siti che ospitiamo, ed è disponibile sul lato sinistro del pannello di amministrazione di WordPress. Il plugin è necessario per garantire che il vostro sito funzioni senza intoppi nel nostro ambiente.

Installazione del plugin Kinsta MU

Se avete migrato il vostro sito in autonomia o avete installato WordPress manualmente, potreste non aver installato il plugin Kinsta MU. Installiamo e aggiorniamo periodicamente il plugin per tutti i siti di Kinsta che non usano Composer o gestiscono l’intera directory wp-content o mu-plugins in Git. Se preferite o avete bisogno di installare manualmente il MU plugin di Kinsta, potete farlo seguendo uno dei metodi indicati di seguito.

Installazione tramite SFTP

Step 1: Creare una cartela mu-plugins

Connettetevi al vostro sito tramite SFTP e create una cartella chiamata mu-plugins nella vostra cartella wp-content, se non esiste già (percorso completo: /wp-content/mu-plugins/).

La cartella mu-plugins in FTP.
La cartella mu-plugins in FTP.

Passo 2: Scaricare e decomprimere il plugin

Dopo esservi assicurati che la cartella mu-plugins sia stata creata, scaricate il MU-plugin Kinsta e decomprimetelo.

Passo 3: Caricarlo sul sito

In seguito, dovrete caricare la cartella kinsta-mu-plugins e il file kinsta-mu-plugins.php nella cartella /wp-content/mu-plugins/ directory.

Cartella e file del plugin Kinsta MU in FTP
Cartella e file del plugin Kinsta MU in FTP

Questo installerà il plugin, e potrete vederlo nella vostra bacheca di WordPress, dopo aver fatto l’accesso, nella sezione Plugin > Must-Use.

Installazione tramite Composer

Se il vostro sito è costruito con Bedrock o con un altro boilerplate o framework che usa Composer, dovrete seguire alcuni passaggi aggiuntivi per installare il MU plugin di Kinsta sul vostro sito.

Passo 1: Dichiarare il repository del pacchetto del MU plugin di Kinsta

Iniziate dichiarando il MU plugin di Kinsta come repository di pacchetti nell’array repositories del file composer.json:

    {
      "type": "package",
      "package": {
        "name": "kinsta/kinsta-mu-plugins",
        "type": "wordpress-muplugin",
        "version": "2.3.7",
        "dist": {
          "url": "https://kinsta.com/kinsta-tools/kinsta-mu-plugins.zip",
          "type": "zip"
        }
      }
    }

Nota: anche se tecnicamente si può impostare il numero di versione su qualsiasi valore (perché state installando il plugin da un file zip specifico), dovrete cambiarlo ogni volta che aggiornate il plugin, quindi vi consigliamo di controllare la versione nell’ultimo download del MU plugin di Kinsta.

Passo 2: Richiedere il MU plugin di Kinsta

Eseguite quindi il seguente comando nella directory bedrock del sito (o nella directory in cui si trova il file composer.json).

composer require kinsta/kinsta-mu-plugins

Oppure aggiungete il MU plugin di Kinsta all’array require del vostro file composer.json. Ecco un esempio di array require di un sito Bedrock dopo l’aggiunta del MU plugin di Kinsta:

"require": {
    "php": ">=7.4",
    "composer/installers": "^2.1",
    "vlucas/phpdotenv": "^5.4",
    "oscarotero/env": "^2.1",
    "roots/bedrock-autoloader": "^1.0",
    "roots/bedrock-disallow-indexing": "^2.0",
    "roots/wordpress": "5.9.3",
    "roots/wp-config": "1.0.0",
    "roots/wp-password-bcrypt": "1.1.0",
    "kinsta/kinsta-mu-plugins": "^2.3"
  },

Passo 3: Correggere il percorso delle risorse del MU plugin di Kinsta

Per correggere il percorso delle risorse utilizzate dal MU plugin, aggiungete quanto segue al file di configurazione del sito (bedrock/config/application.php nei siti Bedrock):

/**
* Fix the path for the Kinsta MU plugin assets
*/
define('KINSTAMU_CUSTOM_MUPLUGIN_URL', '/app/mu-plugins/kinsta-mu-plugins');

Installazione tramite Git

Se usate Git con il vostro sito, l’installazione del MU plugin di Kinsta dipende da quali parti del sito gestite con Git.

Se gestite l’intera cartella wp-content o la cartella mu-plugins nel vostro repo Git, è necessario scaricare e installare il plugin nel vostro repo locale, eseguire il commit della modifica e quindi distribuirlo sul sito. È possibile installare il plugin localmente scaricandolo e inserendo i file del plugin nella cartella mu-plugins del sito.

Se non avete una copia del MU plugin di Kinsta nel vostro repo Git, installeremo automaticamente il MU plugin di Kinsta per voi o potrete usare SFTP per installarlo manualmente.

Impostazioni del MU plugin di Kinsta

Il plugin Kinsta MU è impostato per funzionare in modo armonioso con WordPress e con la nostra infrastruttura, e nella maggior parte dei siti non saranno necessarie modifiche. Il plugin esegue la cancellazione automatica della cache su parti importanti del vostro sito quando aggiornate i contenuti delle pagine e dei post.

Kinsta Cache plugin nella dashboard di WordPress.
Kinsta Cache plugin nella dashboard di WordPress.

Cancella manualmente la cache

Potete anche svuotare manualmente la cache del vostro sito WordPress seguendo uno di questi metodi.

  1. Premete il pulsante Clear Cache sulla pagina del plugin Kinsta Cache nella vostra bacheca di WordPress.
  2. Premete il link Clear Cache sulla barra degli strumenti dell’admin di WordPress.
  3. Cancellate la cache in MyKinsta.
  4. Esecuzione di wp kinsta cache purge nella riga di comando.
Cancella la cache nella dashboard di WordPress.
Cancella la cache nella dashboard di WordPress..

Aggiungere URL di Caching Personali

Abbiamo già previsto la cancellazione dalla cache di pagine singole e pagine chiave, come la home page, e imponiamo un tempo minimo di accelerazione alle pagine di archivio. Questo garantisce un’elevata disponibilità in ogni momento. Tuttavia, a seconda della configurazione del vostro sito, potrebbero essere necessarie ulteriori regole di caching. Potete aggiungere percorsi personali da eliminare dalla cache ogni volta che il vostro sito viene aggiornato.

1. Aggiungere URL Personali per Singoli Percorsi

Se avete bisogno di cancellare la cache su un URL esatto (articolo o pagina), potete inserirlo come regola di percorso singolo nella pagina del plugin Kinsta Cache nella bacheca WordPress. Esempio: https://tuodominio.com/pagina

Percorso singolo URL personalizzato in Kinsta Cache.
Percorso singolo URL personalizzato in Kinsta Cache.

2. Aggiungere URL Personali per Gruppi di Percorsi

Il gruppo di percorsi elimina tutte le URL che iniziano con una specifica URL. Un gruppo di percorsi può essere molto utile se, ad esempio, avete un tipo di post personale e avete bisogno di cancellare la cache per questo e per i post sottostanti. Ad esempio, se aggiungete https://tuodominio.com/custom-post-type/ come URL del percorso di gruppo, allora sarà eliminata la cache anche sulle seguenti URL:

https://tuodominio.com/custom-post-type/
https://tuodominio.com/custom-post-type/post-1
https://tuodominio.com/custom-post-type/post-2
https://tuodominio.com/custom-post-type/post-3
Percorso del gruppo URL personalizzato in Kinsta Cache.
Percorso del gruppo URL personalizzato in Kinsta Cache.

Note aggiuntive

Non è consentito aggiungere solo “/” come percorso, in quanto ciò causerebbe la cancellazione della cache dell’intero sito con l’aggiornamento di un singolo post o pagina. L’eliminazione di tutte le pagine richiederebbe un costo significativo in termini di risorse del server, in particolare in momenti di alto carico e intensi programmi di pubblicazione. Questo potrebbe anche peggiorare le prestazioni del vostro sito per i visitatori in quanto richiederebbe nuovamente l’archiviazione dell’intero sito nella cache.

Se avete dei clienti e preferite che non vedano il marchio Kinsta, potete anche eliminare il brand dal plugin.

Aggiornamento del MU plugin di Kinsta

Se il vostro sito non usa Composer o Git, aggiorneremo automaticamentee periodicamente il vostro MU plugin di Kinsta. Non dovete fare altro per mantenere il plugin aggiornato.

Aggiornamento tramite SFTP

Se avete bisogno di aggiornare il plugin manualmente (forse avete ripristinato un vecchio backup o un aggiornamento non è andato come previsto), potete usare SFTP per aggiornare manualmente il plugin Kinsta MU.

  1. Scaricare il plugin Kinsta MU e decomprimerlo.
  2. Caricate la cartella kinsta-mu-plugins e il file kinsta-mu-plugins.php nella directory /wp-content/mu-plugins/ e sovrascrivete i file esistenti quando richiesto dal client SFTP.
  3. In questo modo si sovrascriveranno i vecchi file del plugin con quelli nuovi per aggiornare il plugin alla versione più recente.

Aggiornamento tramite Composer

  1. Aggiornate il numero di versione nella dichiarazione del repository dei plugin Kinsta MU nel file composer.json:
        {
          "type": "package",
          "package": {
            "name": "kinsta/kinsta-mu-plugins",
            "type": "wordpress-muplugin",
            "version": "2.3.7",
            "dist": {
              "url": "https://kinsta.com/kinsta-tools/kinsta-mu-plugins.zip",
              "type": "zip"
            }
          }
        }
  2. Eseguite composer update kinsta/kinsta-mu-plugins nella directory bedrock del sito (o nella directory in cui si trova il file composer.json).

Aggiornamento tramite Git

Se usate Git con il vostro sito, il processo di aggiornamento del plugin dipende da quali parti del sito gestite con Git.

Se gestite l’intera cartella wp-content o la cartella mu-plugins nel vostro repo Git, dovrete aggiornare il plugin nel vostro repo locale, fare il commit della modifica e poi distribuirla sul vostro sito. È possibile aggiornare localmente scaricando il plugin e sovrascrivendo i file del plugin esistenti nel vostro repo.

Se non mantenete una copia del MU plugin di Kinsta nel vostro repo Git, aggiorneremo automaticamente il plugin per voi; non dovrete fare nient’altro.