Al fine di rispettare le norme fiscali dell’UE, Kinsta addebita l’IVA (imposta sul valore aggiunto) ai residenti nell’UE e alle società con sede nell’UE. Questo articolo della Knowledge Base contiene tutto ciò che dovete sapere su cosa sia l’IVA, su come essa influisca su di voi come clienti Kinsta. Se volete semplicemente inserire il vostro numero di partita IVA, date un’occhiata al nostro articolo su come aggiungere il vostro numero di partita IVA.

Si prega di notare che questo articolo non costituisce una consulenza legale o fiscale o altra consulenza professionale. Se avete domande sull’aggiunta della vostra identificazione IVA UE al nostro sistema, contattate il supporto in qualsiasi momento. Se avete ulteriori domande, contattate il vostro commercialista, il vostro consulente legale o l’autorità fiscale locale.

Chi è interessato dall’IVA UE?

Questo articolo della Knowledge Base è importante per voi solo se siete residenti nell’UE o se la vostra azienda è registrata nell’UE.

Cos’è l’IVA?

L’IVA – Imposta sul valore aggiunto – è una forma di imposta che dovete pagare dopo l’acquisto della maggior parte dei beni o servizi nell’UE. Questo include i servizi digitali come l’hosting. L’IVA è una percentuale del prezzo che viene aggiunta ad ogni fattura. L’aliquota IVA è definita da ogni paese dell’UE. A seconda del paese in cui risiedete o la vostra azienda è registrata nell’aliquota IVA, l’aliquota IVA sarà diversa.

L’UE pubblica regolarmente i dati sulle aliquote IVA specifiche dei suoi Stati membri. Date un’occhiata alla pagina ufficiale dell’UE sulle aliquote IVA. Si noti che ogni paese può impostare più aliquote IVA. I nostri servizi rientrano nell’aliquota standard.

Perché Kinsta, una società statunitense, riscuote l’IVA?

Nella maggior parte dei casi, una società è responsabile dell’obbligo fiscale in un determinato paese solo se ha una stabile organizzazione in quel paese. Tuttavia, nel caso dell’IVA, ciò non è vero. Le società non appartenenti all’UE sono tenute a riscuotere e a versare l’IVA in ogni Stato membro dell’UE anche se non hanno una stabile organizzazione in un determinato Stato membro.

Secondo la International Trade Administration del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti:

I fornitori di beni e servizi elettronici non appartenenti all’UE sono ora tenuti a registrarsi presso un’autorità fiscale dello Stato membro di loro scelta e a riscuotere e versare l’imposta sul valore aggiunto (IVA) all’aliquota IVA dello Stato membro in cui si trova il loro cliente.

In altre parole, anche se Kinsta è una società statunitense, siamo tenuti a riscuotere e a versare l’IVA.

Che effetto ha su di me?

Se siete residenti nell’UE o se la vostra azienda è registrata nell’UE, siamo obbligati ad applicare l’IVA ai vostri acquisti. Ad esempio: al momento della redazione del presente documento l’aliquota IVA standard in Spagna è del 21%. Se acquisti un piano Business 1 (prezzo di listino di $100 al momento della scrittura) il totale alla cassa sarà di $121. Questo è composto dal prezzo di listino di $100 e da una tassa del 21% che è di $21. Queste voci sono indicate separatamente nella pagina di cassa e nelle tue fatture. L’aliquota IVA che dobbiamo applicare dipende dal paese selezionato.

Account aziendale in MyKinsta.
Account aziendale in MyKinsta.

Se il tuo account è un account aziendale (puoi configurarlo durante la registrazione o in qualsiasi momento successivo in MyKinsta) e fornisci un numero di partita IVA UE valido siamo autorizzati – in base alle norme fiscali UE – ad applicare l’IVA ad aliquota zero. Ciò significa che applicheremo l’IVA allo 0%. Se avete un numero di partita IVA dovreste aggiungerlo durante la registrazione o nell’interfaccia di MyKinsta per assicurarvi che l’IVA non vi venga addebitata.

Ottenere un numero di partita IVA UE

Le normative sono diverse da quelle dei singoli paesi e la maggior parte delle imprese non avrà un numero di partita IVA UE. Le imprese (anche al di fuori dell’UE) possono richiedere un numero di partita IVA UE in qualsiasi momento. Le imprese all’interno dell’UE che soddisfano una soglia minima di reddito sono obbligate a richiedere una

Si noti che molti paesi europei possono emettere numeri di codice fiscale nazionali (non UE) o altri numeri di identificazione fiscale. Questi non sono numeri IVA UE e non possono essere utilizzati per ridurre l’importo dell’IVA da pagare.

L’IVA sarà rimborsata dalle fatture precedenti se inserisco il mio numero di partita IVA?

Purtroppo no. Il possesso di un numero di partita IVA non è sufficiente per soddisfare i requisiti dell’UE in materia di dati. È necessario essere in possesso di un numero di partita IVA ed è necessario fornirlo al momento dell’acquisto. Ciò significa che non possiamo rimborsare l’IVA di fatture passate.

Se mi viene addebitata l’IVA posso comunque aggiungere il mio numero di partita IVA?

Sì! Il nostro sistema controllerà il vostro numero di partita IVA al momento della generazione della fattura. Se sei un’azienda e hai un numero di partita IVA valido aggiunto a MyKinsta non aggiungeremo l’IVA alla tua fattura. Ciò significa che se attualmente vi viene addebitata l’IVA potete aggiungere un numero in qualsiasi momento. Questo non modificherà le fatture che avete già pagato, ma finché il vostro numero di partita IVA è valido non addebiteremo l’IVA per le fatture successive.