Il CDN di StackPath è altamente personalizzabile e offre servizi come la protezione dei contenuti e l’ottimizzazione delle risorse.

Per WordPress, StackPath offre due diverse configurazioni: Full Site Integration e Static Assets Integration. La Full Site Integration mette in cache l’intero sito nello stesso dominio, mentre la Static Assets Integration utilizza un sottodominio per mettere in cache solo i contenuti statici. Entrambe le configurazioni sono compatibili con la nostra integrazione di Cloudflare.

Per utilizzare la Static Assets Integration è necessario un sottodominio, ma non è necessario aggiungerlo all’elenco dei domini del sito in MyKinsta, perché, quando si aggiunge un dominio in MyKinsta, aggiungiamo automaticamente il sottodominio con carattere jolly (*.example.com). Bisognerà anche utilizzare un plugin come CDN Enabler per riscrivere gli URL delle risorse dall’indirizzo edge di StackPath al sottodominio. Ne parleremo più avanti nella sezione Integrazione delle risorse statiche.

A parte la necessità di un sottodominio per la Static Assets Integration, le impostazioni e le opzioni di StackPath per entrambe le integrazioni sono le stesse per la compatibilità con la nostra integrazione di Cloudflare. Anche per l’integrazione degli asset statici, è necessario un plugin per modificare gli URL degli asset, di cui parleremo nella sezione Integrazione degli asset statici.

Iniziare con StackPath CDN

Se non avete ancora un account StackPath, potete iscrivervi alla pagina di registrazione. Quindi, accedete al vostro account StackPath e fate clic sul pulsante Create site nella sezione Sites.

Click the Create Site button in StackPath to start connecting your site.
Fare clic sul pulsante Crea sito in StackPath per iniziare a collegare il sito.

Nella pagina Select an Integration, fate clic sul pulsante relativo al tipo di integrazione che volete impostare, Full site oppure Static Assets.

Select Full Site Integration or Static Assets Integration at StackPath.
Selezionare l’Integrazione completa del sito o l’Integrazione degli asset statici su StackPath.

Integrazione Completa del Sito

Passo 1

Una volta selezionata l’Integrazione completa del sito e passati alla pagina successiva, inserite il vostro nome di dominio, selezionate i servizi che volete utilizzare con il vostro sito e fate clic sul pulsante Set Up Your Origin.

Inserite il vostro dominio e selezionate i servizi per la Full Site Integration.
Inserite il vostro dominio e selezionate i servizi per la Full Site Integration.

Passo 2

Nella pagina Set Up Your Origin, assicuratevi che l’indirizzo IP che StackPath ha popolato automaticamente per la vostra origine corrisponda all’indirizzo IP del sito in MyKinsta.

Se il vostro sito Kinsta è protetto da password, selezionate Yes per “Select an Integration?”. Inserite quindi il nome utente e la password da utilizzare per l’autenticazione in modo che StackPath possa accedere ai contenuti.

Non è necessario aggiungere un dominio personalizzato in questo punto perché avete già impostato il dominio di consegna nel passaggio precedente.

Fate clic sul pulsante Confirm Origin Address per passare alla pagina successiva.

Confirm your origin IP address and origin settings.
Conferma l’indirizzo IP di origine e le impostazioni di origine.

Passo 3

Per quanto riguarda il metodo SSL, si consiglia di utilizzare l’SSL gratuito fornito da StackPath, che non interferisce con l’SSL di Cloudflare incluso nell’integrazione Cloudflare di Kinsta.

Potete anche caricare un certificato SSL se il vostro sito utilizza un SSL personalizzato acquistato da terzi.

Una volta confermati i domini che volete proteggere con SSL, fate clic sul pulsante Confirm SSL Method.

Confirming free SSL certificate and domains in StackPath.
Conferma del certificato SSL gratuito e dei domini in StackPath.

Passo 4

Affinché il certificato SSL di StackPath venga rilasciato, dovrete verificare la proprietà del vostro dominio. Sono disponibili due opzioni: DNS Challenge o HTTP Request. In questo esempio utilizzeremo il metodo DNS Challenge, con il nostro DNS gestito da Kinsta.

Se avete un provider DNS diverso (potrebbe essere il vostro registrar o un altro host DNS, a seconda di dove avete indirizzato i nameserver del vostro dominio), i passaggi potrebbero essere leggermente diversi.

Fate clic sull’icona copia (appunti) accanto a Name e Value per copiare i dati del CNAME personalizzato che dovrete aggiungere ai vostri record DNS per la verifica.

Copiare il nome e il valore del CNAME per verificare la proprietà del dominio.
Copiate il nome e il valore del CNAME per verificare la proprietà del dominio.

Per aggiungere il nuovo record CNAME in Kinsta DNS, accedete a MyKinsta e fate clic su Kinsta DNS nella barra di navigazione laterale sinistra.

  1. Fate clic sul dominio a cui volete aggiungere un record DNS.
  2. Fate clic sul pulsante Aggiungi un record DNS.
  3. Fate clic sulla scheda CNAME e aggiungete i dati relativi all’Hostname (Nome) e ai Punta a (Valore) che avete copiato dalla pagina Verify Domain Ownership di StackPath. Fate clic sul pulsante Aggiungi record DNS per salvare il nuovo record CNAME.

Nota: a seconda dell’impostazione del TTL del vostro record DNS, potrebbero essere necessari da pochi minuti a diverse ore per la propagazione del record DNS.

Aggiungere il CNAME di verifica del vostro dominio in Kinsta DNS.
Aggiungere il CNAME di verifica del vostro dominio in Kinsta DNS.

Passo 5

Tornando a StackPath, selezionate la casella accanto a “I have completed one of the above validation steps to verify I own the domain” e fate clic sul pulsante Verify Domain Ownership.

Confirm DNS record has been added and verify domain ownership.
Conferma dell’aggiunta del record DNS e verifica della proprietà del dominio.

Passo 6

Una volta che il DNS si è propagato, la proprietà del dominio viene verificata e vedrete le informazioni sul puntamento del DNS su StackPath. Fate clic sull’icona copia (appunti) per copiare l’indirizzo IP indicato.

Passo 7

Anche in questo caso, mostreremo come fare in Kinsta DNS. Questi passaggi possono variare a seconda del vostro provider DNS.

  1. Se non siete ancora entrati in Kinsta DNS in MyKinsta, fate clic su Kinsta DNS nella barra di navigazione laterale sinistra.
  2. Fate clic sul dominio a cui volete aggiungere un record DNS.
  3. Se avete già un record A per il vostro dominio, fate clic sull’icona Modifica (matita) per aggiornarlo con il primo indirizzo IP mostrato da StackPath. Altrimenti, fate clic sul pulsante Aggiungi un record DNS.
    1. Lasciate vuoto l’Hostname a meno che non stiate aggiungendo il record A a un sottodominio.
    2. Indirizzo IPv4: L’indirizzo IP che avete copiato da StackPath.
    3. Fate clic sul pulsante Cambia record DNS (per aggiornare un record DNS) o sul pulsante Aggiungi record DNS (per aggiungere un nuovo record DNS) per salvare il vostro record DNS.
      Cambiare il record A per puntare su StackPath.
      Cambiare il record A per puntare su StackPath.

      Aggiungere un record A che punti su StackPath.
      Aggiungere un record A che punti su StackPath.

Nota: la propagazione dei record DNS potrebbe richiedere fino a un’ora.

Passo 8

Nella dashboard di StackPath, selezionate la casella che conferma che avete completato i passaggi per aggiornare i DNS e fate clic sul pulsante Completa l’installazione.

Confermate che il DNS punta su StackPath per completare la configurazione.
Confermate che il DNS punta su StackPath per completare la configurazione.

Passo 9

Verrà visualizzata la pagina di panoramica del vostro sito in StackPath. Dovreste vedere un ulteriore record DNS da aggiungere o modificare per il CNAME www (www.example.com). Fate clic sull’icona copia (appunti) per copiare il valore.

Copiare il valore del record www CNAME.
Copiare il valore del record www CNAME.

Passo 10

Mostreremo di nuovo come aggiungere o modificare questo record DNS in Kinsta DNS. Questi passaggi possono variare a seconda del vostro provider DNS.

  1. Se esiste già un record CNAME per l’hostname www, fate clic sull’icona Modifica (matita) per aggiornarlo. Altrimenti, fate clic sul pulsante Aggiungi record DNS e selezionate la scheda CNAME.
  2. Nome host: www
  3. Punta a: L’hostname su cui far puntare www come mostrato in StackPath.
  4. Fate clic sul pulsante Cambia record DNS (per aggiornare un record DNS) o sul pulsante Aggiungi record DNS (per aggiungere un nuovo record DNS) per salvare il vostro record DNS.
    Modificare il record CNAME www per puntare su StackPath.
    Modificare il record CNAME www per puntare su StackPath.

    Aggiungere un record www CNAME per puntare su StackPath.
    Aggiungere un record www CNAME per puntare su StackPath.

Nota: la propagazione dei record DNS potrebbe richiedere fino a un’ora.

Passo 11

Nella dashboard di StackPath, fate clic sul pulsante Re-Check DNS Settings.

Ricontrollare i DNS in StackPath dopo aver aggiunto o aggiornato il record CNAME.
Ricontrollare i DNS in StackPath dopo aver aggiunto o aggiornato il record CNAME.

Il vostro sito è ora connesso al CDN di StackPath e siete pronti a controllare e configurare le impostazioni (di seguito) per concludere.

Integrazione degli Asset Statici

Passo 1

Una volta selezionata l’integrazione degli asset statici e passati alla pagina successiva, inserite il sottodominio per i vostri asset statici, assicuratevi che sia selezionata la voce Content Delivery Network (CDN) e fate clic sul pulsante Set Up Your Origin.

Inserire il dominio per l'integrazione delle risorse statiche.
Inserire il dominio per l’integrazione delle risorse statiche.

Passo 2

Nella pagina Set Up Your Origin, inserite il nome del dominio principale del vostro sito nel campo Origin Hostname.

Se il vostro sito Kinsta è protetto da password, selezionate Yes alla voce “Is your origin address password protected?” Quindi, inserite il nome utente e la password da utilizzare per l’autenticazione in modo che StackPath possa accedere ai contenuti.

Non è necessario aggiungere un dominio personalizzato in questo punto perché avete già impostato il dominio di consegna nel passaggio precedente.

Fate clic sul pulsante Complete Setup per passare alla pagina successiva.

Inserite hostname di origine e confermare le impostazioni.
Inserite hostname di origine e confermare le impostazioni.

Passo 3

Verrete indirizzati alla pagina Overview del vostro sito in StackPath. Da qui potrete accedere ad altri passaggi necessari per completare la configurazione, a partire dalla configurazione di un certificato SSL per il vostro sottodominio. Affinché StackPath possa servire in modo sicuro le risorse statiche sul vostro sottodominio, dovrete convalidare il sottodominio e aggiungere un certificato SSL personalizzato in StackPath. Fate clic sul link Click here to configure sotto Configure SSL per iniziare.

Configurare l'SSL per l'integrazione di risorse statiche.
Configurare l’SSL per l’integrazione di risorse statiche.

Passo 4

Nella pagina EdgeSSL, fate clic sul pulsante Create Certificate.

Creare un certificato di consegna personalizzato nella pagina EdgeSSL.
Creare un certificato di consegna personalizzato nella pagina EdgeSSL.

Passo 5

Il certificato dedicato gratuito fornito da StackPath è consigliato e non interferisce con l’SSL di Cloudflare incluso nell’integrazione Cloudflare di Kinsta.

Avete anche la possibilità di caricare un certificato SSL se preferite utilizzare un certificato SSL acquistato da terzi.

Fate clic sul pulsante Generate sotto Free Dedicated Certificate per iniziare a creare il vostro certificato personalizzato su StackPath.

Generare un certificato dedicato gratuito su StackPath.
Generare un certificato dedicato gratuito su StackPath.

Passo 6

Selezionate il vostro sottodominio personalizzato e fate clic sul pulsante Continue to Validation.

Selezionate il vostro sottodominio e continuate la convalida.
Selezionate il vostro sottodominio e continuate la convalida.

Passo 7

Affinché il certificato SSL di StackPath venga rilasciato, dovrete verificare la proprietà del vostro dominio. Sono disponibili due opzioni: DNS Challenge o HTTP Request. In questo esempio utilizzeremo il metodo DNS Challenge, con il nostro DNS gestito da Kinsta DNS.

Se avete un provider DNS diverso (potrebbe essere il vostro registrar o un altro host DNS, a seconda di dove avete indirizzato i nameserver del vostro dominio), i passaggi potrebbero essere leggermente diversi.

Fate clic sul link Show Instructions accanto a DNS Challenge Validation e fate clic sull’icona copia (appunti) accanto a Name e Value per copiare i dati del CNAME personalizzato che dovrete aggiungere ai vostri record DNS per la verifica.

Copiare il nome e il valore del CNAME per verificare la proprietà del dominio.
Copiare il nome e il valore del CNAME per verificare la proprietà del dominio.

Per aggiungere il nuovo record CNAME in Kinsta DNS, accedete a MyKinsta e fate clic su Kinsta DNS nella barra di navigazione laterale sinistra.

  1. Fate clic sul dominio a cui volete aggiungere un record DNS.
  2. Fate clic sul pulsante Aggiungi un record DNS.
  3. Fate clic sulla scheda CNAME e aggiungete i dati relativi all’Hostname (Nome) e al Punta a (Valore) che avete copiato dalla pagina Verify Domain Ownership di StackPath. Fate clic sul pulsante Aggiungi record DNS per salvare il nuovo record CNAME.

Nota: a seconda dell’impostazione del TTL del record DNS, potrebbero essere necessari da pochi minuti a ore per la propagazione del record.

Aggiungere il CNAME di verifica del dominio in Kinsta DNS.
Aggiungere il CNAME di verifica del dominio in Kinsta DNS.

Passo 8

Tornate in StackPath e fate clic sul pulsante I’ve configured my DNS. Continue. Nella pagina EdgeSSL, dovreste vedere che il vostro Certificato Dedicato Gratuito è attivo. In caso contrario, lasciate che i DNS si propaghino e che il vostro certificato venga attivato.

Free Dedicated Certificate active at StackPath.
Certificato Dedicato Gratuito attivo su StackPath.

Passo 9

Il passo successivo consiste nel puntare il vostro sottodominio su StackPath in modo che il CDN possa servire le vostre risorse statiche. Andate alla pagina Overview e fate clic sull’icona copia (appunti) per copiare il valore CNAME.

Copiare il valore del CNAME del sottodominio.
Copiare il valore del CNAME del sottodominio.

Passo 10

Ancora una volta, mostreremo come aggiungere o modificare questo record DNS in Kinsta DNS. Questi passaggi possono variare a seconda del vostro provider DNS.

  1. Se non siete ancora entrati in Kinsta DNS in MyKinsta, fate clic su Kinsta DNS nella barra di navigazione laterale sinistra.
  2. Fate clic sul dominio a cui volete aggiungere un record DNS.
  3. Fate clic sul pulsante Aggiungi un record DNS.
    1. Fate clic sulla scheda CNAME e aggiungete la prima parte del vostro sottodominio nel campo Hostname (es. static).
    2. Aggiungete il valore che avete copiato da StackPath nel campo Punta a.
    3. Fate clic sul pulsante Aggiungi record DNS per salvare il nuovo record CNAME.

      Aggiungere il record CNAME per il sottodominio delle risorse statiche.
      Aggiungere il record CNAME per il sottodominio delle risorse statiche.

Nota: la propagazione dei record DNS potrebbe richiedere fino a un’ora.

Passo 11

Tornando a StackPath, fate clic sul pulsante Re-Check DNS Settings nella pagina Overview.

Ricontrollare il DNS in StackPath dopo aver aggiunto il record CNAME per il sottodominio.
Ricontrollare il DNS in StackPath dopo aver aggiunto il record CNAME per il sottodominio.

Se necessario, lascia trascorrere più tempo per la propagazione del DNS e ricontrolla le impostazioni del DNS. Una volta che il DNS si sarà propagato, le istruzioni per puntare il vostro sito scompariranno e vedrete le opzioni per gestire il sito nella pagina Overview.

Passo 12

Per riscrivere gli URL delle risorse statiche dall’indirizzo edge di StackPath al vostro sottodominio, dovrete aggiungere e configurare il plugin CDN Enabler. Questo plugin è realizzato da KeyCDN ma funziona anche con altri CDN. Una volta installato e attivato il plugin, andate alla pagina delle impostazioni del plugin, inserite il sottodominio personalizzato per le risorse statiche del vostro sito (ad esempio static.example.com) e fate clic sul pulsante Save Changes and Validate Configuration.

Inserite il sottodominio delle risorse statiche, quindi salvate e convalidate la configurazione in CDN Enabler.
Inserite il sottodominio delle risorse statiche, quindi salvate e convalidate la configurazione in CDN Enabler.

Se tutto è stato configurato correttamente, vedrete un messaggio che conferma che l’hostname del CDN è valido e che restituisce uno stato 200. Se durante il salvataggio vengono visualizzati degli errori, ricontrollate tutte le impostazioni precedenti e l’ortografia del sottodominio e assicuratevi che il DNS si sia propagato.

Hostname CDN valido e codice di stato HTTP 200 confermato nelle impostazioni di CDN Enabler.
Hostname CDN valido e codice di stato HTTP 200 confermato nelle impostazioni di CDN Enabler.

Il vostro sito è ora connesso a StackPath, il CDN di StackPath sta servendo le risorse statiche e siete pronti a controllare e configurare le impostazioni (nella prossima sezione) per concludere.

Configurare le Impostazioni di StackPath

Ora che il vostro dominio è indirizzato su StackPath, potete iniziare a configurare alcune impostazioni per ottenere la migliore compatibilità con l’integrazione di Cloudflare di Kinsta.

Impostazioni

(Sites > Settings)

Pull Protocol: Impostate questo parametro su HTTPS Only per evitare cicli di redirect o errori.

CDN

(Sites > CDN)

  1. Query String Control: lasciate l’impostazione predefinita di Cache all Query Strings per evitare di caricare contenuti errati.
  2. Content Persistence: di default questa opzione è disattivata, ma può essere attivata se volete garantire la disponibilità dei contenuti nel caso in cui la vostra origine sia offline.
  3. URL Caching: lasciate questa opzione disattivata, soprattutto se avete un sito dinamico. Se avete un sito dinamico e desiderate memorizzare nella cache alcune sezioni senza estensioni di file, create una EdgeRule personalizzata.

Altre Configurazioni e Impostazioni

  1. Sites > EdgeSSL > Force HTTPS Connections: per reindirizzare tutti i visitatori su HTTPS invece che su HTTP, attivate l’HTTPS in MyKinsta oppure in StackPath. Non abilitate entrambe le opzioni, in quanto ciò potrebbe causare errori e cicli di redirect.
  2. Sites > EdgeRules > Delivery Rule: in alcune circostanze, può accadere che la barra degli strumenti di amministrazione e altri elementi dell’utente vengano accidentalmente memorizzati nella cache. Per evitare questo rischio potenzialmente grave per la sicurezza, dovrete creare una nuova Delivery Rule:
    1. If: Cookie Matches wordpres_logged_in*
    2. Then: Bypass Cache
  3. Sites > EdgeRules > Force www Connections: si consiglia di lasciare questa opzione disattivata in quanto potrebbe entrare in conflitto con più domini e con l’intestazione Host. Se abilitato, assicuratevi che il DNS per il sottodominio www (www.example.com) sia puntato su StackPath.

Ora il vostro sito è configurato su StackPath. Per i problemi più frequenti, consultate la sezione di risoluzione dei problemi qui sotto.

Risoluzione dei Problemi Comuni di StackPath

Dopo aver configurato il vostro sito con StackPath, può capitare che qualcosa non funzioni come previsto. Con un livello CDN aggiuntivo, ci sono alcune cose da provare per la risoluzione dei problemi. Qui di seguito abbiamo descritto i più comuni.

Le Modifiche non Vengono Visualizzate sul Sito

L’utilizzo di StackPath con il vostro sito crea un livello aggiuntivo di cache che dovrà essere cancellato ogni volta che vorrete svuotare la cache. Se avete problemi a vedere le modifiche sul vostro sito, o se un plugin non si comporta come previsto dopo l’installazione o la reinstallazione, assicuratevi di cancellare la cache a tutti i livelli, compresi:

  1. Plugin (se applicabile)
  2. Temi (se applicabili)
  3. Cache del sito/server su Kinsta (da MyKinsta o dal plugin Kinsta MU)
  4. Cache di StackPath
  5. Cache del browser

Indirizzo IP Bloccato da un Falso Positivo

Se avete attivato il WAF e/o il Firewall su StackPath e a voi o a un visitatore viene erroneamente bloccata la visualizzazione del sito, ciò potrebbe essere dovuto a un falso positivo. In questo caso, dovrete contattare l’assistenza di StackPath e il nostro team di supporto per individuare il punto in cui si verifica il blocco.

Se avete configurato delle regole personalizzate in EdgeRules > Delivery Rules, dovrete controllare anche quelle e potreste dover fornire una copia di tutte le regole al nostro team di supporto quando chiedete assistenza.

Loop di Redirect HTTP-HTTPS

Se sul vostro sito sono presenti loop di redirect da HTTP a HTTPS, controllate le seguenti impostazioni:

  1. In StackPath, assicuratevi che il protocollo Pull (Sites > Overview > Settings) sia impostato su HTTPS Only.
  2. Assicuratevi che l’opzione Forza HTTPS sia attivata in un solo punto, o in MyKinsta (Siti > nome del sito > Strumenti > Forza HTTPS) o in StackPath (Sites > EdgeSSL > Force HTTPS Connections), ma non in entrambi.

Impostazioni Avanzate e Compatibilità

Host Header

Sites > Settings > Host Header: l’Host Header deve corrispondere al dominio aggiunto in MyKinsta. Il primo dominio aggiunto in StackPath è quello predefinito ed è l’host header utilizzato per prelevare i contenuti dalla vostra origine. Se vengono aggiunti più domini sia in MyKinsta che su StackPath, cambiate questo parametro in Dynamic.

Origin Authentication

Sites > Settings > Origin Authentication: se il vostro sito Kinsta è protetto da password, configurate StackPath in modo che abbia accesso ai contenuti.

Lifetime

Sitest > CDN > Lifetime: il valore predefinito è controllato dall’origine, il che significa che StackPath rispetterà le intestazioni di origine. Nell’integrazione di Cloudflare di Kinsta, la scadenza è impostata al massimo sui file statici. Se desiderate una configurazione diversa, potete modificarla su StackPath.

Caching By Header

Sites > CDN > Caching By Header: questa opzione deve essere attivata solo se state servendo contenuti diversi (contenuti completamente diversi, non solo un layout diverso controllato da CSS o JavaScript) per mobile e desktop sullo stesso URL. Potreste anche dover contattare il nostro team di supporto per creare regole Nginx personalizzate per servire tali contenuti.

Delivery Rules

Sites > EdgeRules > Delivery Rules: se avete personalizzato l’URL di accesso a WordPress, dovrete creare una Delivery Rule personalizzata in EdgeRules per bypassare la cache per quel percorso. Nell’esempio seguente, il nostro URL di accesso personalizzato è https://example.com/mylogin:

  1. If: URL Matches https://example.com/mylogin*
  2. Then: Bypass Cache

Custom robots.txt file

Sites > EdgeRules > Custom robots.txt file: se attivate questa opzione su StackPath, il file robots.txt servito da Kinsta sarà ignorato e dovrete gestire il vostro file robots.txt su StackPath. Qualsiasi modifica apportata al file robots.txt di Kinsta non influirà sul file robots.txt servito da StackPath e non verrà vista dai motori di ricerca.

Referrer Protection

Sites > EdgeRules > Referrer Protection: Se questa opzione è necessaria, attivatela con cautela perché potrebbe bloccare tutto il traffico verso il vostro sito. Se il referrer del visitatore non corrisponde ai domini elencati in StackPath, riceverà una risposta 403 Forbidden e non potrà vedere il vostro sito.