Le variabili d’ambiente sono utili per fornire all’applicazione informazioni esterne all’esecuzione dell’applicazione stessa. In genere vengono utilizzate per impostare elementi come i dati della connessione al database e le chiavi API.

Variabili d'ambiente per un'applicazione.
Variabili d’ambiente per un’applicazione.

Aggiungere le Variabili d’Ambiente

Le variabili d’ambiente possono essere aggiunte dalla pagina Impostazioni dell’applicazione. Scorrete fino alla sezione Variabili d’ambiente e fate clic sul pulsante Aggiungi variabile d’ambiente. Aggiungete le coppie chiave-valore nella finestra modale/pop-up Aggiungi variabile d’ambiente.

Aggiungere una coppia chiave-valore di una variabile d'ambiente.
Aggiungere una coppia chiave-valore di una variabile d’ambiente.

Usare le Variabili d’Ambiente

Il modo in cui utilizzare le variabili d’ambiente dipende dall’applicazione. In Node, ad esempio, si può accedere a una variabile di nome API_KEY con process.env.API_KEY. In PHP, si utilizzerà getenv('API_KEY').

Variabili d’Ambiente Impostate da Kinsta

Kinsta imposta sempre PORT come porta utilizzata dal server web. Se volete che la vostra applicazione interagisca con il server web, dovrete utilizzare questa variabile d’ambiente. Ad esempio, in Node, questo è il modo in cui si avvia un server:

app.listen(process.env.PORT, () => {
console.log("Weather server is up and running")
})