Con lo strumento di trasferimento dei siti di Kinsta, potete facilmente spostare un sito dall’account della vostra azienda ad un’altra azienda. Ci sono diverse ragioni per cui potreste aver bisogno di spostare un sito.

  1. Siete un’agenzia WordPress che ha bisogno di consegnare un sito sull’account Kinsta personale di un cliente.
  2. Siete un imprenditore che vuole trasferire un sito ad una società di gestione di WordPress per la manutenzione ordinaria.
  3. State passando a un altro progetto e volete trasferire il vostro sito a terzi.

Per trasferire un qualsiasi sito presente nel vostro account azienda in MyKinsta su un altro account azienda, seguite questa procedura.

Sei pronto a consegnare il tuo sito web a un cliente o a terzi? ✅Inserisci l'ID dell'azienda di destinazione ✅Click su un pulsante ✅Fatto! Dai un'occhiata a questa guida per sapere tutto sui trasferimenti dei siti ⤵️Click to Tweet

Fase 1 – Trovare l’ID dell’Azienda di Destinazione

Per trasferire un sito ad un’altra azienda in MyKinsta, devi essere il proprietario o l’amministratore di un’azienda. Per avviare la procedura di trasferimento, cercate l’ID dell’azienda di destinazione. L’ID dell’azienda si trova nel cruscotto di MyKinsta alla voce Azienda > Dati di fatturazione > ID Azienda Kinsta.

ID Azienda Kinsta nel cruscotto di MyKinsta

ID Azienda Kinsta nel cruscotto di MyKinsta

Se non avete accesso all’azienda di destinazione in MyKinsta, vi consigliamo di contattare direttamente l’azienda per ottenere l’ID.

Important

Per preservare la privacy dei nostri clienti, il nostro team di supporto non è in grado di fornirvi l’identificativo dell’azienda di destinazione

Fase 2 – Avviare il Trasferimento del Sito Come Azienda di Origine

Il passo successivo è quello di avviare il trasferimento del sito dall’azienda di origine, che è la vostra azienda.

Per farlo, andate su Siti > Info nel cruscotto di MyKinsta e fate clic sul pulsante “Trasferisci sito”.

Trasferisci sito ad un'altra azienda.

Trasferisci sito ad un’altra azienda.

Di seguito, incollate l’ID dell’azienda di destinazione nel campo contrassegnato con la dicitura “ID azienda Kinsta di destinazione”.

Se utilizzate KinstaDNS per un dominio assegnato al sito da trasferire, consigliamo di spostare anche quello. Pertanto, dovrete selezionare prima il dominio o i domini in questione, alla voce “Trasferisci impostazioni KinstaDNS”, e poi cliccare sul pulsante “Avanti” per procedere alla pagina di conferma.

Inserire l'ID azienda di destinazione e i domini KinstaDNS.

Inserire l’ID dell’azienda di destinazione e i domini KinstaDNS.

Per confermare il trasferimento del sito, digitate il nome del sito e fate clic sul pulsante “Trasferisci sito”.

Conferma il trasferimento del sito.

Conferma il trasferimento del sito.

Successivamente, l’azienda di destinazione dovrà confermare il trasferimento del sito. Nella vostra dashboard (azienda di origine), per il proprietario dell’azienda e l’amministratore (o gli amministratori) il sito apparirà come “in attesa di trasferimento” della società.

Un sito in attesa del trasferimento ad un'altra azienda

Un sito in attesa del trasferimento ad un’altra azienda

Fino a quando il trasferimento del sito non viene accettato dall’azienda di destinazione, è possibile revocare il trasferimento in Siti > Info.

Annulla il trasferimento del sito nel cruscotto di MyKinsta

Annulla il trasferimento del sito nel cruscotto di MyKinsta

Important

Se una richiesta di trasferimento del sito non viene accettata dall’azienda di destinazione entro 72 ore, la richiesta verrà automaticamente annullata.

Fase 3 – Finalizzare il Trasferimento del Sito con l’Azienda di Destinazione

Dopo aver avviato il trasferimento del sito, il proprietario dell’azienda e l’amministratore (o gli amministratori) dell’azienda di destinazione riceveranno un’email di notifica.

Stanco di un host lento per il tuo sito WordPress? Forniamo server velocissimi e un supporto di livello mondiale da parte di esperti WordPress, 24/7. Dai un’occhiata ai nostri piani

Ecco come stanno le cose dal loro punto di vista.

Nel cruscotto di MyKinsta dell’azienda di destinazione, il sito che viene trasferito apparirà come “trasferimento in arrivo”.

Trasferimento del sito in arrivo nel cruscotto dell'azienda di destinazione.

Trasferimento del sito in arrivo nel cruscotto dell’azienda di destinazione.

Cliccando sul pulsante “Accetta il trasferimento” nell’email di notifica, il proprietario dell’azienda e l’amministratore (o gli amministratori) dell’azienda di destinazione – ad esempio uno dei vostri clienti – verranno riportati sul loro cruscotto MyKinsta.

Per finalizzare il trasferimento del sito devono cliccare sul pulsante “Accetta il trasferimento” in MyKinsta. Se non vogliono accettare la vostra richiesta, possono rifiutarla cliccando invece su “Rifiuta il trasferimento”.

Accettare la richiesta di trasferimento del sito in arrivo.

Accettare la richiesta di trasferimento del sito in arrivo.

Se il piano dell’azienda di destinazione non dispone di un numero sufficiente di siti o di slot KinstaDNS per ricevere il sito in arrivo, dopo aver accettato il trasferimento verrà loro richiesto di aggiornare il piano.

Trasferire il tuo sito non è mai stato così facile ✨Leggi questa guida per imparare a inviare il vostro lavoro ai clienti con il semplice clic di un pulsante ⬇Click to Tweet

Se fanno clic su “Annulla” senza rifiutare il trasferimento, saranno comunque in grado di accettarlo entro 72 ore.

Potrebbe essere necessario un aggiornamento del piano per il trasferimento del sito.

Potrebbe essere necessario un aggiornamento del piano per il trasferimento del sito.

Dopo l’accettazione del trasferimento del sito, l’utente – in qualità di proprietario dell’azienda di origine e amministratore (o amministratori) dell’azienda – riceverà un’email di notifica.

Si legga questa guida se si ha bisogno di trasferire la proprietà dell’azienda.


Se ti è piaciuto questo tutorial, allora apprezzerai molto il nostro supporto. Tutti i piani di hosting di Kinsta includono supporto 24/7 da parte dei nostri sviluppatori e tecnici veterani di WordPress. Chatta con lo stesso team che supporta i nostri clienti Fortune 500. Scopri i nostri piani