Affinché la vostra attività abbia successo online oggi dovete destreggiarvi tra ogni sorta di cose, a cominciare da marketing, hosting, social media, pubblicità, creazione di contenuti, ecc. Tutto questo può diventare rapidamente travolgente e molto stressante. Oggi vogliamo analizzare i motivi per cui scegliere un servizio di hosting WordPress gestito invece di un host condiviso o di un piccolo VPS; questa può essere una delle decisioni più importanti da prendere, dato che riguarda il vostro sito web.
La vostra attività merita il meglio e un host WordPress gestito può contribuire a darvi quel vantaggio competitivo.

Cos’è un Hosting WordPress Gestito

Così, prima di tutto, cosa intendiamo esattamente quando diciamo hosting WordPress gestito e in che modo è diverso dall’hosting condiviso o dall’hosting fai da te (Do It Yourself)? Per rispondere meglio a questa domanda, analizziamo innanzitutto la popolazione online nei tre tipici scenari di hosting che vediamo normalmente:

1. Hosting WordPress Condiviso

Il primo gruppo è composto tipicamente dalle persone che stanno incominciando, le quali scelgono di adottare un hosting WordPress condiviso. Sono compresi host come GoDaddy, Bluehost, Hostgator, SiteGround, etc. Di solito, sono persone che:

  • Stanno costruendo il loro primo sito web.
  • Stanno migrando da WordPress.com.
  • Hanno un budget limitato e devono tenere le spese al livello più basso possibile.
  • Non capiscono la differenza tra diversi tipi di hosting e prendono le loro decisioni esclusivamente in base al prezzo (consiglio: non è una cosa buona!).
Quando si tratta di hosting condiviso, di solito ottieni quello per cui paghi. 😉 Click to Tweet

I piani di hosting condiviso di solito vanno da $3 a $25 al mese. Non c’è niente di sbagliato a cominciare in questo modo, ma ci sono alcune cose di cui bisogna essere consapevoli:

  • Non importa come si fanno i conti, detratte le spese, $3 al mese generano alcun reddito per la società di hosting. Soprattutto quando ci si mette dentro anche il supporto tecnico. Un ticket di supporto e sono già andati in rosso. Uno dei modi in cui recuperano ricavi sono le commissioni dei servizi aggiuntivi e i canoni nascosti. I servizi aggiuntivi comprendono cose come migrazioni, registrazioni di domini, certificati SSL, ecc.
  • Per fare soldi, molti host offrono quello che chiamano il piano “risorse illimitate”. Probabilmente l’avrete già visto. Bene, nel mondo reale non esiste qualcosa come le risorse illimitate. Ciò che gli host faranno è rallentare i clienti che utilizzano molte risorse. Questo, a sua volta, si traduce in clienti arrabbiati che abbandonano il servizio, lasciando spazio ad un maggior numero di clienti che non usano molte risorse. Alla fine, si ha un circolo vizioso da parte della società di hosting che propone piani economici, acquisendo clienti che sperano non utilizzeranno molte risorse e che acquisteranno servizi aggiuntivi. È tutta una questione di volume
  • Inoltre, dato che il piano è così economico, di solito l’host è costretto a sovraffollare i propri server per consolidare le risorse. Quindi, anche se non lo sapete, il vostro sito web potrebbe trovarsi sullo stesso server di altre 500 e più persone. Ogni eventuale problema di prestazioni che si presentano ad altri siti potranno a loro volta avere effetti sul vostro sito.
Hosting WordPress Condiviso

Hosting WordPress Condiviso

Mettete insieme tutto quello che abbiamo detto sopra, e cosa ottenete? Avrete prestazioni lente e un cattivo supporto. Gli host condivisi devono impiegare i loro team al minimo possibile, il che si traduce in tempi lunghi di attesa per i ticket e assistenza clienti scadente.

Rirodate di dare un’occhiata al nostro articolo approfondito del nostro COO sulle verità dell’economia del settore del web hosting. Alcuni potrebbero scioccarvi.

2. VPS WordPress Hosting Fai Da Te

Il secondo gruppo di persone in genere è costituito da startup in fase di avvio e persone con un po’ più di esperienza di sviluppo o di WordPress. Sono la folla del fai-da-te. In genere, queste persone stanno ancora cercando di risparmiare denaro, ma di solito si preoccupano anche delle prestazioni e si rendono conto della loro importanza nel successo della loro attività. Le configurazioni più comuni potrebbero includere l’utilizzo di Digital Ocean, Linode o Vultr VPS; e forse anche uno strumento come ServerPilot per gestire il tutto più facilmente.

VPS WordPress

Un piccolo VPS di DigitalOcean parte da $5 al mese e il piano popolare di ServerPilot parte da $10 al mese. Quindi, a seconda della vostra configurazione, potreste avere un costo compreso tra $5 e $15 o più al mese. L’approccio fai-da-te può sicuramente ridurre i costi, ma significa anche che essere responsabili per eventuali interruzioni e per l’ottimizzazione delle prestazioni del server.
L’approccio fai-da-te può essere ottimo, ma può anche ritorcersi contro di voi se non state attenti. Non seguite questa strada solo perché volete armeggiare! Il vostro tempo è denaro e dovreste spenderlo per far crescere la vostra attività.

3. Hosting WordPress Gestito

Il terzo gruppo di persone è in genere costituito da piccole e medie imprese, blog ad alto traffico e aziende in cerca di hosting WordPress aziendale specializzato. Questo gruppo si rende conto che un hosting WordPress gestito è un buon investimento perché consente di risparmiare forza lavoro, tempo e di solito offre prestazioni migliori poiché è ottimizzato per il CMS.
I piani di hosting WordPress gestito variano in genere da $25 a $150 al mese o più a seconda delle dimensioni del sito e delle esigenze. Alcuni popolari host WordPress gestito che probabilmente già conoscete, o forse state anche utilizzando, comprendono Kinsta, WP Engine, Flywheel, Pressable, Media Temple, Pressidium e Pagely.

Grandi aziende come jQuery, Plesk, Dyn e NGINX utilizzano tutti WordPress per ospitare i loro siti web. Date un’occhiata al nostro post approfondito su oltre 100 siti WordPress dominanti sul Web per altri esempi.

Perché Dovreste Scegliere un Hosting WordPress Gestito

Ora, solo perché abbiamo suddiviso le persone in tre gruppi diversi, non significa necessariamente che questo sia il modo giusto di procedere. Dovreste fare le vostre ricerche per fare la scelta giusta per il vostro business. Forse iniziate con il metodo fai-da-te per passare all’hosting gestito con la crescita. Oppure potete investire nell’hosting gestito per iniziare e concentrare tutti i vostri sforzi per sviluppare la vostra attività. Non esiste un percorso corretto o sbagliato, ma lasciateci condividere con voi le 9 ragioni riportate di seguito per cui l’hosting WordPress gestito può darvi oggi dei vantaggi.

Indice Hosting WordPress Gestito

  1. Avere un Supporto Superiore
  2. Ottimizzato per le Alte Prestazioni
  3. Data Center Localizzati Strategicamente per una Portata Globale
  4. Backup Automatici (Non Perdete Mai i Vostri Dati)
  5. Ambienti di Staging ad un Click
  6. Facile per gli Sviluppatori (SSH, Git, WP-CLI)
  7. La Sicurezza è Presa sul Serio
  8. Costruito con la Scalabilità in Mente
  9. DNS Premium (Tempi di Lookup più Rapidi e Attendibili)

1. Avere un Supporto Superiore

Il motivo principale per cui scegliere un hosting WordPress gestito è un servizio di supporto superiore. I provider di hosting WordPress gestiti in genere gestiscono solo la piattaforma WordPress. Ciò significa che non si perde tempo con Drupal, Magento o qualunque altro tipo di piattaforma o software. In genere, i team di supporto che si concentrano su un’area specifica diventeranno esperti in quell’area, anche se non lo sono già!

Il team di supporto qui a Kinsta è composto da sviluppatori di WordPress e Tecnici Linux, che contribuiscono al Core di WordPress e ad altri progetti open source, e utilizzano WordPress tutti i giorni. Di conseguenza, l’esperienza del nostro ufficio di supporto non è seconda a nessuno. Non c’è niente di peggio che avviare una sessione di chat e sentirsi come se tu ne sapessi di più della persona che sta dall’altra parte. Questo non succederà mai qui da Kinsta!

Quando è nata Kinsta, sapevamo che l’industria era mal ridotta in termini di gestione del supporto. È questo il motivo per cui il nostro team è completamente diverso. Non abbiamo livelli o servizi separati. Il membro del team di supporto che vi aiuta è pienamente qualificato per risolvere ogni tipo di problema, fino alla sua definitiva risoluzione. Non c’è rimbalzo tra i diversi membri del team, poiché pensiamo che questa sia un’enorme perdita di tempo. Tutti possono chattare con gli stessi membri del team che supportano i clienti aziendali e aziende Fortune 500! 👏

Ho provato molti host diversi: LiquidWeb, SoftLayer, WP Engine, Web Synthesis, Rackspace, ecc. Tra tutti, Kinsta è stato il migliore in termini di supporto, velocità e prezzi. Sono davvero impressionato dalle conoscenze e dalle capacità del team di supporto, nonché dai tempi di risposta e dal non aver dovuto imbattermi nel tradizionale supporto di livello 1. Supporto rapido per esperti, cosa si può chiedere di più? Il sito WordPress funziona molto velocemente con Kinsta ed è stato molto difficile trovare le competenze necessarie con le altre aziende. Inoltre, adoro il fatto di poter scalare un server per una settimana durante i periodi di traffico massimo per gestire il carico. Stupefacente.
Richard Li
Richard Li
Blogger, 4k.com

WPMU DEV ha recensito Kinsta senza che noi lo sapessimo, il che fornisce un’ottima opinione obiettiva. Ecco cosa Raelene ha pensato del nostro team di supporto.

Le mie esperienze di contatto del team di supporto sono state eccellenti. Ho ricevuto risposte dettagliate e chiare a tutte le mie domande. Quando ho chiesto informazioni sul loro hardware non mi aspettavo una risposta del genere:

“Utilizziamo i server di Google Compute Engine, che assicurano alta velocità e scalabilità automatica, il che significa che invece di essere vincolati a 2-6 CPU per VPS, come avviene con altri provider, in realtà lasciamo che il container del sito utilizzi tutte le CPU necessarie quando c’è un impennata di traffico, e, per i client con carico equilibrato, un numero infinito di CPU dato che il nostro sistema fa girare dinamicamente più macchine e torna alla scala precedente quando l’ondata di traffico si riduce.”

Li ho messi alla prova con alcuni comuni problemi relativi a WordPress ed ho ottenuto sempre risposte giuste, quindi il massimo dei voti!

Kinsta utilizza un sistema di supporto basato su ticket tramite Intercom. Sembra una chat in tempo reale, ma in fondo non lo è. Ho ricevuto una risposta in meno di 5 minuti quando ho provato a parlare con loro alle 3 del pomeriggio. Ho anche provato alle 5 del mattino (mi è capitato di alzarmi presto mentre scrivevo) ed ho ottenuto una risposta in meno di 3 minuti. Potrei aver scelto per caso due tempi di attesa bassi, ma è comunque impressionante!

Raelene Morey
Raelene Morey
Prior Managing Editor, WPMU DEV

Come ha detto Raelene, qui da Kinsta abbiamo usato Intercom fin dal primo giorno e per noi ha funzionato molto bene. A nessuno piacciono i vecchi sistemi di ticket e molte aziende stanno ora migrando verso soluzioni più innovative come Intercom. Questo ci fornito un modo semplice per integrare chat e ticket di supporto (come mostrato di seguito) nella nostra dashboard in modo che i clienti sappiano che siamo sempre a un clic di distanza, 24×7, 365 giorni all’anno (come mostrato di seguito). Il nostro tempo medio di risposta nel quarto trimestre 2018 è stato di 1 minuto e 35 secondi! Scopri alcuni altri prodotti SaaS che utilizziamo.

Chat Intercom

Chat di supporto del servizio di Hosting WordPress Gestito

Quindi, quando si tratta di scegliere un host con un team di supporto affidabile e competente, gli host WordPress gestiti in genere sono su un livello superiore rispetto agli altri, semplicemente perché vivono e respirano WordPress su base giornaliera. Kinsta include anche il monitoraggio del tempo di attività premium per tutti i clienti tramite New Relic. Controlliamo lo stato di tutti i siti web che ospitiamo ogni 2 minuti. Ciò si traduce in 720 controlli per ciascuno dei vostri siti ogni giorno.

Questo significa che se il tuo sito web è giù, saremo i primi ad essere avvisati e il nostro team di supporto ci metterà subito le mani! Forniamo anche il supporto per il tuo tracking New Relic personalizzato.

2. Ottimizzato per le Alte Prestazioni

La seconda ragione per cui scegliere un provider di hosting WordPress gestito è che i loro ambienti sono in genere ottimizzati per funzionare con WordPress.
Se utilizzate un host condiviso o un seguite un percorso fai-da-te, normalmente si troveranno su macchine essenziali e dovrete impiegare del tempo per installare software e ottimizzare per ottenere la stessa velocità offerta da un host WordPress gestito. In alcuni casi, su un host condiviso non ci sarà nulla che voi possiate fare per raggiungere le velocità di cui avete bisogno.

Abbiamo condotto un sondaggio su Twitter e, con oltre un centinaio di voti, il 63% delle persone ha scelto il “rendimento/tempo di attività” come la qualità che più apprezza in un host WordPress gestito.

Ad esempio, molti host WordPress gestiti, compresi noi di Kinsta, implementano il caching a livello di server e/o il caching a pagina intera. Ciò significa che il caching è gestito da noi. Non è necessario preoccuparsi di capire quale sia il plugin di caching più veloce perché non ne avrete bisogno. Questo da solo può farti risparmiare un bel po’ di frustrazione dato che i plugin di caching non sono mai semplici da gestire. E nella maggior parte degli scenari, il caching a livello di server è molto più veloce di qualsiasi plugin.

È fondamentale fornire il maggior numero possibile di risorse dalla cache durante le ondate di traffico. Ciò riduce il carico sul server e garantisce che tutto venga consegnato rapidamente. Su Kinsta potete utilizzare il nostro report di Analisi della Cache per essere sicuri che la maggior parte del vostro sito WordPress sia servito dalla cache.

Cache hosting WordPress Gestito

Cache hosting WordPress Gestito

Un host WordPress gestito ad alte prestazioni dovrebbe inoltre fornire la migliore e più recente architettura. Ciò include le ultime versioni di PHP 7, MariaDB, HTTP/2 e NGINX, che hanno tutte dimostrato di essere una delle combinazioni più veloci per WordPress.

Se il vostro host WordPress impiega anni a rilasciare le ultime versioni di PHP, vi stanno trattenendo! Questo non succede con noi. Infatti, Kinsta ha rilasciato PHP 7.2 e 7.3 entro poche settimane dal rilascio e dal test della versioni definitive. Ciò consente ai clienti di iniziare a testare prima e approfittare di miglioramenti delle prestazioni gratuiti e immediati.

Quanto è importante la versione di PHP che state utilizzando? Dal nostro report di benchmark PHP, PHP 7.3 è in media più veloce del 9% rispetto a PHP 7.2. E chi è che non desidera un aumento di velocità gratuito del 9%? 😉

E per fare un ulteriore passo avanti, noi qui da Kinsta siamo stati il ​​primo provider di hosting WordPress gestito a utilizzare esclusivamente Google Cloud Platform e il suo network di livello premium. Kinsta è stato recentemente dichiarato di livello superiore ancora una volta nella valutazione dei benchmark annuali delle performance degli host WordPress di Review Signal per il 2018. Ed infatti siamo consigliati da Google.

Qui di seguito è riportato un esempio dei tempi di caricamento decrescenti del sito di un cliente dopo che lo abbiamo spostato su Google Cloud Platform. Prima dello spostamento, registravano dei picchi compresi in un intervallo di 3-4 secondi, mentre dopo lo spostamento sono rimasti costantemente sotto il secondo, e sotto i 400 ms negli Stati Uniti. Semplicemente trasferendoli su Google Cloud Platform, hanno visto una riduzione del 75% dei tempi di caricamento!

Tempi di caricamento di Google Cloud Platform

Tempi di caricamento di Google Cloud Platform

Ed ecco un esempio di cosa è successo quando qualcuno è migrato da Kinsta ad un hosting condiviso. Il loro tempo di caricamento è passato da 300 ms a 14 secondi! L’host condiviso semplicemente non era in grado di sostenere un sito di grande traffico.

Lento hosting condiviso

Hosting WordPress condiviso e gestito a congronto

Ecco un altro esempio del nostro sito di test eseguito su Kinsta. Come potete vedere, carica in meno di 400ms con un grado di performance di 100. É veloce!

Test velocità WordPress

Test velocità WordPress su Kinsta

Se diamo un’occhiata all’header HTTP, possiamo vedere che viene servito dalla cache di Kinsta a livello di server e non che è in esecuzione alcun plugin di caching.

Header HTTP Kinsta cache

Header HTTP Kinsta cache

Gli host WordPress gestiti ottimizzano i loro ambienti in modo specifico per garantire che WordPress funzioni il più velocemente possibile!

Kinsta utilizza host gestiti LXD e contenitori software LXC orchestrati per ciascun sito. Ciò significa che ogni sito WordPress è ospitato nel proprio contenitore isolato, che dispone di tutte le risorse software necessarie per eseguirlo (Linux, Nginx, PHP, MySQL). Le risorse sono al 100% private e non sono condivise con nessun altro, nemmeno con i vostri stessi siti.

L'architettura di Kinsta

L’architettura di Kinsta

3. Data Center Localizzati Strategicamente per una Portata Globale

Oltre alle prestazioni a livello di server, i provider di hosting WordPress gestiti dispongono in genere di una più ampia infrastruttura progettata per la copertura globale. Grazie a Google Cloud Platform, abbiamo 20 diverse regioni qui da Kinsta tra cui potete scegliere per ospitare il vostro sito WordPress. Ciò include località che negli Stati Uniti, in Canada, Europa, Asia-Pacifico e Sud America. Posizionando strategicamente il vostro sito più vicino ai vostri visitatori e ai vostri clienti, viene ridotta la latenza di rete, il TTFB e e si assicurano tempi di caricamento delle pagine più rapidi.

Localizzazione data center di Google Cloud

Localizzazione data center di Google Cloud

La latenza si riferisce al tempo e/o al ritardo relativi alla trasmissione dei dati su una rete. Maggiore è la distanza, maggiore è la latenza. Ad esempio, se gestite un negozio WooCommerce a Sydney, in Australia, dovreste far ospitare il vostro sito in Australia. Se doveste far ospitare il vostro sito negli Stati Uniti, i clienti sperimenterebbero un primo caricamento di pagina molto più lungo. Il carico DOC iniziale proviene dal vostro server host, quindi è molto importante avere la possibilità di posizionare il vostro sito dove sono i vostro clienti!

L’utilizzo di una rete di distribuzione dei contenuti (CDN) può quindi aiutare ad accelerare la trasmissione dei media del vostro sito. Kinsta include un CDN HTTP/2 gratuito con oltre 34 pop globali per mettere il turbo alle risorse. Un’altra grande alternativa gratuita utilizzata da molti è Cloudflare.

Tutto in Kinsta è anche interconnesso sull’affidabilissima rete di “Livello Premium” di Google Cloud Platform. Questa è stata progettata per ridurre al minimo distanza e salti, garantendo un trasporto globale dei dati più rapido e sicuro. Alcuni provider di hosting potrebbero optare per il servizio di rete di “Livello Standard” di Google per ridurre i costi, ma noi confidiamo nell’utilizzare esclusivamente il meglio qui da Kinsta.

Che impatto ha tutto questo? Bene, per i dati che viaggiano attraverso i continenti, la rete di livello premium è circa il 41% più veloce, in media, rispetto alle reti di livello standard. Per i dati che viaggiano verso una regione vicina (stesso continente), il livello premium è di circa l’8% più veloce. Anche se il networking rappresenta solo una frazione dei tempi di caricamento totali della pagina, ogni millisecondo si somma agli altri!

4. Backup Automatici (Non Perdete Mai i Vostri Dati)

Cosa fareste se doveste improvvisamente perdere tutto? Dovreste sempre essere pronti ad affrontare lo scenario peggiore, e questo significa avere sempre dei backup del vostro sito WordPress. Un provider di hosting WordPress gestito di qualità dovrebbe sempre offrire backup automatici senza costi aggiuntivi. Di solito gli host condivisi includono i backup, ma nei piani a costo superiore. E se seguite la soluzione fai-da-te con un VPS, normalmente avrete bisogno di configurare il sistema di backup e le istantanee VPS, le quali hanno pure un costo maggiore.

Backup di WordPress

Backup di WordPress

Noi includiamo gratuitamente i backup automatici di tutti i siti WordPress, e non è richiesta alcuna configurazione aggiuntiva. 14 backup sono accessibili in qualsiasi momento direttamente dal cruscotto di MyKinsta per un semplice ripristino con un solo clic. Potete anche fare backup manuali con un clic su un pulsante. Questo è probabilmente molto utile se state installando qualcosa di nuovo e volete assicurarvi di non rompere nulla.

Creare un backup di WordPress

Creare un backup di WordPress

Non solo abbiamo backup automatici, ma potete anche scaricare un backup completo (file e file .sql) del vostro sito WordPress in qualsiasi momento. E se avete un negozio o un sito WooCommerce con molti contenuti dinamici, abbiamo add-on grazie alle quali potete eseguire automaticamente il backup del vostro sito ogni ora o ogni sei ore.

Avere molteplici opzioni per i costri backup di WordPress può farvi risparmiare molto tempo in quanto non dovrete perdere tempo con i plugin di backup, Cpanel, FTP o phpMyAdmin.

5. Ambienti di Staging ad un Click

Provare, provare, provare. Non potete permettervi che il vostro sito web vada giù, quindi dovreste sempre testare le nuove modifiche, plugin, versioni PHP e aggiornamenti in un sito di sviluppo, non nel tuo sito di produzione! Con la maggior parte dei provider di hosting, tuttavia, i test comportano un processo complesso e dispendioso in termini di tempo per copiare il sito localmente, testarlo e quindi cercare di riportare le modifiche nel sito di origine. Molti provider di hosting WordPress gestit includono ambienti di staging ad un click appositamente per rendere il testing un gioco da ragazzi.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi
Ambiente di staging per WordPress

Ambiente di staging per WordPress

Gli ambienti di staging o di sviluppo ad un clic sono progettati per consentirvi di clonare il sito Web con la semplice spinta di un pulsante. Il vostro sito di sviluppo è quindi accessibile tramite una URL di prova e potrete anche accedere tramite tutti gli strumenti tipici come FTP, SSH, phpMyAdmin, ecc. Potrete anche trasferire facilmente le modifiche alla produzione dall’interno del dashboard.

6. Facile per gli Sviluppatori (SSH, Git, WP-CLI)

Un altro vantaggio dei provider di hosting WordPress gestito è che di solito si ha accesso a funzionalità aggiuntive per sviluppatori che potreste non ottenere da un host condiviso. Tra queste ci sono funzionalità come accesso SSH, Composer, HeidiSQL, Sequel Pro e Git. Normalmente gli host condivisi non vi daranno l’accesso SSH, il che significa che non potrete utilizzare nessuna delle funzionalità sopra elencate. Se si utilizza un VPS fai-da-te, queste di solito possono essere instalate, ma ciò potrebbe richiedere del lavoro aggiuntivo.

Qui da Kinsta potete accedere facilmente alle informazioni sulla vostra connessione SSH dalla vostra dashboard My

Kinsta, assieme a queste funzionalità aggiuntive per sviluppatori:

  • Possibilità di eseguire diverse versioni di PHP tra siti e siti in staging. È anche possibile cambiare a piacere il motore con un solo click.
  • Supporto per configurazioni personalizzate come Bedrock e configurazioni di reverse proxy.
  • Prestazioni e ricerche più veloci con componenti aggiuntivi come Redis, Cloudflare Railgun ed Elasticsearch.
Funzionalità per sviluppatori

Funzionalità per sviluppatori

WP-CLI è un altro strumento che sta diventando molto popolare nella comunità di WordPress. WP-CLI è un tool command line per la gestione di molti aspetti di un’installazione di WordPress. Può aggiungere/rimuovere utenti, post, categorie, inserire dati di prova, cercare e sostituire nel database e molto altro. Per molti sviluppatori, WP-CLI è un sogno che si avvera! E l’architettura di Kinsta supporta nativamente WP-CLI.

7. La Sicurezza è Presa sul Serio

E non potete dimenticare la sicurezza! In genere, negli ambienti di hosting condiviso non forniscono alcuna assistenza in caso di hacking o di malware. Questo vale anche per la soluzione VPS fai-da-te. Se il vostro sito è violato, voi siete responsabili. Molti provider di hosting WordPress gestito prevedono supporto nel caso in cui sito sia violato e dispongono di sistemi per proteggervi dal malware.

Sicurezza WordPress

Sicurezza di WordPress

Prendiamo molto sul serio la sicurezza di WordPress qui da Kinsta e abbiamo implementato misure attive e passive per fermare attacchi e intenti malevoli nel loro corso. Offriamo anche la riparazione gratuita degli hack e la rimozione del malware. Se il vostro sito è infetto, è probabile che il nostro team di supporto lo stia già ripulendo. Disponiamo inoltre di software per rilevare gli attacchi DDoS non appena si verificano. I firewall hardware sono in funzione e presentano rigide restrizioni software e demoni per la scansione malware che vengono eseguiti continuamente in background per proteggere il vostro sito WordPress.

É importante anche il provider del vostro web host. Noi utilizziamo Google Cloud Platform, il che significa che avete i vantaggi di un modello di sicurezza che è stato costruito nel corso di 15 anni e che attualmente tiene al sicuro prodotti e servizi come Gmail, Search, ecc. Google impiega attualmente più di 500 professionisti della sicurezza a tempo pieno.

Kinsta utilizza anche contenitori Linux (LXC) e LXD per orchestrarli, al top di Google Cloud Platform che ci consente di isolare completamente non solo ciascun account, ma ogni singolo sito WordPress. Questo è un metodo molto più sicuro di quello offerto da altri concorrenti. Oltre a questo, utilizziamo la crittografia a riposo per archiviare i dati dei clienti.

Oltre alla sicurezza a livello di server, anche il vostro account è molto importante. Dovreste assicurarvi che, indipendentemente dalla soluzione di hosting che seguite, vi venga offerta l’autenticazione a due fattori. Se qualcuno accede al vostro account, potrebbe cambiare la tua password, eliminare i vostri siti, cambiare i record DNS, e ogni sorta di cose orribili. Noi di Kinsta abbiamo stretto un accordo con Authy e abbiamo l’autenticazione a due fattori disponibile all’interno del cruscotto MyKinsta.

Se scegliete un fornitore di servizi di hosting che offra le funzionalità descritte sopra, non solo vi farà risparmiare tempo, ma vi darà anche la tranquillità di sapere che, se mai dovesse succedere, l’host vi coprirà le spalle! È importante investire in un hosting WordPress sicuro.

8. Costruito con la Scalabilità in Mente

Un altro aspetto importante per qualsiasi host è la scalabilità. Quando si tratta di hosting condiviso, l’unica opzione quando si superano le risorse a disposizione è l’aggiornamento ad un piano più elevato. Questo sempre che non vi abbiano già sospeso. Alla fine, con un host condiviso raggiungerete un punto in cui vi costringeranno semplicemente a migrare verso un server dedicato. Questo può tradursi semplicemente in un dispendio di tempo, poiché dovrete costantemente preoccuparvi di tenere sotto controllo i vostri limiti. E passare a un server migliore potrebbe richiedervi del tempo.

Con la soluzione VPS fai-da-te è molto più semplice scalare, ma a volte questo richiede un po’ più di conoscenza del server per espandere i dischi, ecc. I provider di hosting WordPress gestito di solito si occupano di tutto questo al posto vostro. Se state per superare i limiti predefiniti, semplicemente ve ne informeranno e, se necessario, l’upgrade è ad un clic da voi.

Una caratteristica interessante e unica che abbiamo da Kinsta è la possibilità di scalare automaticamente il vostro sito grazie al fatto che utilizziamo i server di Google Compute Engine. Ad esempio, altri provider di hosting WordPress sono generalmente limitati a 2-6 CPU per macchina. Noi possiamo lasciare che il contenitore del sito scali a tante CPU quante ne sono necessarie quando c’è un aumento di traffico.

Punta di traffico in WordPress

Punta di traffico in WordPress

Con la nostra tecnologia basata su container software isolati, le risorse hardware vengono allocate automaticamente al container di ogni sito dalle nostre macchine virtuali, in base alle necessità. Non ci sono risorse condivise tra i siti. Il risultato è una configurazione di hosting progettata per essere sicura e privata, consentendo allo stesso tempo alle risorse del server di scalare verso l’alto o verso il basso a seconda delle necessità, in base alle esigenze del sito.

9. DNS Premium (Tempi di Lookup più Rapidi e Attendibili)

E ultimo, ma sicuramente non meno importante, è che dovreste usare un provider DNS premium. Non lo avrete con i provider di hosting condiviso o con la soluzione VPS fai-da-te. Dovreste registrarvi separatamente per questo servizio. In realtà non ci sono molti provider di hosting gestito che offrono questo servizio, ma Kinsta lo fa! Includiamo DNS premium su tutti i piani tramite Amazon Route 53.

Cos’è il DNS? Bene, immaginatelo come una rubrica per internet. Ogni volta che digitate un indirizzo nel vostro browser, questo in realtà riporta ad un indirizzo IP, anche se non lo vedete mai. I server DNS eseguono la mappatura per voi. Proprio come con il web hosting, ci sono provider DNS lenti e veloci. Amazon ha una delle reti più estese al mondo. Accedendo a un provider DNS veloce vi garantirete tempi di risoluzione del DNS più rapidi.

Come funziona il DNS

Come funziona il DNS

In genere il DNS gratuito fornito dai registrar di domini come GoDaddy e Namecheap è molto lento. Può anche non essere attendibile e i tempi di lookup possono variare. I domini di Google sono probabilmente un’eccezione a questa regola, semplicemente perché hanno un’infrastruttura così vasta. I migliori provider DNS disponibili sono aziende come Amazon, Cloudflare, Dyn e DNS Made Easy, che hanno tutte infrastrutture molto estese progettate specificamente per il DNS.

Un altro motivo per cui è importante scegliere un provider DNS affidabile è quello di proteggervi dagli attacchi DDoS. E ora dovreste sapere dal DNS Doomsday di venerdì 21, 2016, quanto sia davvero importante il DNS. Questo è un buon esempio del perché avete bisogno di più provider DNS. I siti Web di molte aziende quel giorno sono andati completamente offline perché si basavano esclusivamente su Dyn, il provider DNS sotto attacco. Aziende come Reddit, Twitter, Spotify, hanno tutti riscontrato tempi di inattività.

Un problema comune è che i provider DNS in genere impostano TTL elevati, che in parole povere significa che, se una di quelle società avesse aggiunto un secondo provider DNS quel giorno, non avrebbe avuto molta importanza perché il TTL era impostato per scadere in giorni non in minuti. Questo può essere risolto semplicemente impostando in anticipo più provider DNS.

La comunità deve cooperare per trovare soluzioni commerciali o open source per rendere le configurazioni DNS compatibili tra i fornitori (questo vale per configurazioni DNS complesse come il failover, il bilanciamento del carico geografico, ecc.). Non è più un optional, ma un must. – Catchpoint

Dunque, impostate un provider DNS premium ora, non più tardi!

Infografica hosting WordPress gestito

Hosting WordPress gestito (Infographic Design By Easelly

Riepilogo

Non metteresti benzina normale nella tua Lamborghini, quindi non farlo con il tuo sito #WordPress. 🏎️ Click to Tweet

Come potete vedere, ci sono molti vantaggi per cui scegliere un hosting WordPress gestito invece di un hosting condiviso o un VPS fai-da-te. Sì, l’hosting gestito costa di più, ma dovreste considerarlo come un investimento sul vostro business. Quanto vale il vostro tempo, la vostra tranquillità e l’integrità dei vostri dati? Se avete domande sull’hosting per la vostra azienda o il vostro blog, da Kinsta siamo a solo un clic di distanza. Permetteteci di aiutarvi a saltare al livello successivo.

61
Condivisioni