Barn2 Media ha Spostato i Clienti su Kinsta per Migliorare Tempi di Attività e Velocità

Barn2 Media

Barn2 Media è un’azienda e agenzia WordPress con sede nel Regno Unito. Hanno iniziato l’attività nel 2009, con la creazione di siti web per piccole imprese. Da lì sono rapidamente diventati una delle agenzie WordPress leader a livello mondiale, lavorando con clienti di tutto il mondo.

Nel 2016 sono passati alla vendita di plugin WordPress. Il giro d’affari dei plugin è cresciuto rapidamente e in sei mesi ha superato il giro d’affari che generato dal web design. Sebbene non costruiscano più siti per i loro clienti, continuano a ospitare e mantenere circa 40 siti web che avevano creato in precedenza. Ospitano anche i propri siti, come il loro sito principale Barn2, tutti i loro siti demo dei plugin, vari siti di test e altri siti per progetti a margine.

Ecco qui sotto la nostra intervista a Katie Keith, Operations Director di Barn2 Media.

Eravamo Afflitti dai Tempi di Inattività, era il Momento di Trovare un Nuovo Host

“Nei primi giorni di attività dell’azienda, sentivo che offrire servizi di hosting era un male necessario. Nella migliore delle ipotesi, sarebbe stata una distrazione. Sentivo che i clienti si aspettavano che ospitassimo il loro siti e non sarebbe stato ragionevole rifiutare. Tuttavia, non ero interessata ad offrire hosting dal momento della pubblicazione del sito, e ci è voluto molto tempo per capire come farlo in modo redditizio.

Questo perché era il 2010, e l’hosting WordPress gestito non era all’epoca una “cosa concreta”. Invece, abbiamo usato un hosting di base economico come TSO Host. Ciò ci ha causato problemi senza fine: i siti web dei nostri clienti si caricavano lentamente, si verificavano frequenti tempi di inattività ed era un problema impostare un nuovo sito web, migrare da un luogo a un altro o ripristinare un backup”.

Dopo alcuni anni, abbiamo deciso che dovevamo migliorare la nostra offerta di hosting e mettere su un VPS. Sebbene fosse stato teoricamente “gestito”, in realtà abbiamo finito con il fare molta supervisione e manutenzione dei server per ottimizzare le prestazioni, richiedere aggiornamenti del software, ecc. Ciò ha sottratto molto tempo alla nostra attività core e non era sostenibile.

Da quel momento in avanti, l’hosting di WordPress è andato crescendo, quindi ci siamo registrati su WP Engine. Siamo rimasti soddisfatti per diversi anni ed eravamo contenti della facilità con cui i siti web vengono configurati e gestiti, nonché dei miglioramenti delle prestazioni. In poco tempo, abbiamo ospitato su WP Engine più di 70 siti e avevamo un server dedicato. Avevamo finalmente trovato un modo per rendere redditizio l’hosting, poiché potevamo ospitare i siti web dei nostri clienti molto facilmente e questo non ci distraeva più dal nostro core business.

Sfortunatamente, con WP Engine le cose hanno iniziato a non andar più così bene. I siti web diventavano sempre più lenti. Il nostro sito Barn2, su cui gira Easy Digital Downloads con vari add-on, era terribilmente lento nel pannello di amministrazione. Ogni page load richiedeva circa 20 secondi.

Il sito web di Barn2 Media

Il sito web di Barn2 Media

Ancora peggio, con la crescita del nostro business dei plugin, il nostro server ha iniziato a subire arresti regolari a causa dell’eccesso di utilizzo del database. Come azienda di e-commerce che vende plugin di WordPress, perdiamo vendite ogni volta che il nostro sito web va offline. Inoltre, ricevevamo regolarmente reclami dai nostri clienti, i cui siti web andavano offline ogni volta che il server si arrestava. E, ancora peggio, abbiamo dovuto impostare avvisi di uptime 24 ore su 24, 7 giorni su 7, in modo che potessimo parlare con il supporto di WP Engine ogni volta che il server si arrestava così da poterlo riavviare, dato che generalmente non sembrava che si accorgessero che era offline fino a quando non glielo dicevamo.

WP Engine poteva dirci qual era il problema, ma il loro unico suggerimento era di passare a un server premium ancora superiore, che avrebbe raddoppiato i costi dell’hosting (ed erano già molte migliaia di dollari all’anno). Non c’era flessibilità e le uniche scelte erano o raddoppiare il nostro piano o rimanere su quello esistente.

Non eravamo disposti a spendere il doppio con un’azienda di cui non eravamo contenti. Allo stesso tempo, non potevamo stare con un host che non poteva far fronte alle richieste del nostro sito web. Ad ottobre 2018, era tempo di muoversi”.

Passaggio a Kinsta: siti isolati e supporto rapido

“Avevamo sentito molte cose positive su Kinsta per diversi anni. Tuttavia, eravamo riluttanti a cambiare azienda di hosting perché eravamo scoraggiati dalla dimensione del compito e dalla quantità di tempo che ci avrebbe richiesto.

Alla fine, ci siamo buttati perché non potevamo andare avanti con WP Engine. Siamo stati convinti da un’offerta sulle migrazioni gratuite che Kinsta stava promuovendo in quel momento, il che avrebbe ridotto alcuni degli oneri del trasferimento.

Abbiamo esaminato Kinsta e siamo rimasti colpiti dalla loro configurazione e dalla flessibilità dei loro piani. In particolare:

  • Si sono distinti perché i loro piani di pagamento sono molto più granulari di WP Engine, ed hanno un’ampia gamma di piani. Ci siamo subito resi conto che se avessimo mai avuto timeout o problemi di sorta, avremmo potuto aggiornare il nostro piano senza pagare molto di più.
  • Kinsta offre tutte le funzionalità che avevamo apprezzato su WP Engine. Si tratta di cose come installazioni rapide, backup e ripristini ad un clic, siti di staging veloce, certificati SSL facili, ecc. Queste funzionalità ci sarebbero mancate, quindi è stato bello trovare un altro host WordPress gestito che le offrisse.
  • Ogni sito Web è trattato in modo indipendente grazie alla tecnologia intelligente di Kinsta. Ciò significa che se un sito causa problemi, gli altri rimangono online. Non avremmo dovuto più occuparci di oltre 70 siti web che andavano offline tutti in sieme!
  • Kinsta è trasparente riguardo alle specifiche del server, mentre WP Engine si rifiuta di pubblicare queste informazioni.
  • Abbiamo contattato Kinsta per far loro alcune domande e siamo rimasti colpiti dalla velocità e dalla qualità del loro supporto live chat“.

Il Tempo di Caricamento del Pannello di Amministrazione di WordPress è Passato da 20 Secondi a 2 Secondi

“Inizialmente abbiamo migrato il sito di Barn2 su Kinsta, dal momento che è il più critico per il nostro business ed è anche quello che consuma più risorse. Se non fosse stato eseguito correttamente su Kinsta, non sarebbe stato opportuno migrare tutti gli altri siti!

Anche se non abbiamo eseguito test formali sulla velocità, il sito è stato subito molto più veloce non appena l’abbiamo spostato su Kinsta. Prima ci volevano circa 20 secondi per caricare una pagina di amministrazione. Ora ogni caricamento di pagina richiede meno di 2 secondi – e tenete presente che si tratta di un sito di e-commerce complesso, con un numero elevato di plugin, e non vi è alcun caching nell’area di amministrazione, quindi vi aspettereste che le pagine di amministrazione caricassero più velocemente del front-end.

Soddisfatti dei risultati ottenuti fino ad allora, abbiamo avviato il processo di migrazione di tutti gli altri siti su Kinsta. Anche con l’aiuto di Kinsta nelle migrazioni, è stato un compito importante perché dovevamo collaborare con un gran numero di clienti, aggiornare i record DNS, testare ogni sito web, ecc. Ma ne valeva la pena e ogni singolo sito è risultato essere notevolmente più veloce su Kinsta – sia nel front che nel back end.

I nostri siti web sono anche molto più affidabili e non continuano ad andare offline come facevano su WP Engine. Il sito web di Barn2 ha goduto del 99,98% di uptime con il passaggio a Kinsta. Alcuni nostri siti hanno riscontrato errori fatali qualche volta, ma Kinsta è stata in grado di aiutarci ad identificare i plugin che causavano il problema così da poterlo correggere. Hanno anche potuto effettuare l’upgrade del nostro piano, in modo che avessimo maggior spazio di manovra mentre risolvevamo il problema, invece di costringerci a cambiare piano”.

Kinsta è sicuramente il miglior host WordPress gestito. Forniscono supporto e sistemi eccellenti, hosting rapido e affidabile e i loro prezzi sono davvero competitivi.
Katie Keith
Katie Keith, Operations Director
barn2.co.uk
Pronti a iniziare? Centinaia di organizzazioni utilizzano la nostra infrastruttura per far crescere la loro attività, compresi blog ad alto traffico, start-up, agenzie, università, e aziende Fortune 500. Saremmo felici di averti con noi. Vedi i Piani

Altri Case Study

Ti piace quello che vedi? Entra in Kinsta!

Controllate i nostri piani dal livello base alle soluzioni estese. Cercate ciò che vi si adatta meglio, oppure contattateci se avete bisogno di qualcosa di speciale!

Vedi i Piani Contattaci