Il content marketing è una delle strategie più efficaci che avete a disposizione quando decidete di commercializzare un’azienda, un sito web o un negozio online. Tuttavia, non tutti i tipi di contenuti si dimostrano preziosi per il vostro pubblico e, soprattutto, alcuni dei vostri preziosi articoli a un certo punto potrebbero morire di vecchiaia, diventando obsoleti e irrilevanti.

Qual è la migliore soluzione per voi? Bene, avete bisogno di contenuti sempreverdi. Avete bisogno di articoli che mantengano lo stesso valore con il passare del tempo, attirando traffico organico per dieci anni allo stesso ritmo o forse anche a un tasso più elevato col passare del tempo. Prima di arrivare al nostro argomento principale, parliamo un po’ di marketing dei contenuti.

Perché il Content Marketing è Efficace?

I contenuti scritti o visuali sono sempre stati un ottimo modo di condurre il marketing, anche prima che ci fosse Internet. Ricordiamo tutti alcuni grandi spot pubblicitari che abbiamo visto in TV nel corso degli anni, abbiamo preso qualche opuscolo informativo che veniva fornito come inserto gratuito nelle riviste. Internet ha facilitato il nostro accesso alle informazioni e le ha rese disponibili a milioni di utenti, ma tutto sommato non ha cambiato alcuni code di cui i marketer erano già a conoscenza.

Vediamo perché i contenuti sono un potente strumento di marketing, per quel che riguarda il mondo online, e perché non verrà mai sostituito da altre strategie:

1. Le persone sono sempre alla ricerca di informazioni e lo saranno sempre

Porterò due esempi teorici per chiarire questo punto. Fermatevi un secondo e pensate. Qual è la prima cosa che fate quando avete una domanda e non conoscete la risposta? Bene, chiedete. Non ci saranno sempre specialisti e professionisti in giro per avere una risposta rapida, ma per fortuna potete usare il vostro computer o il dispositivo mobile e cercare la risposta. E qui entrano in gioco i contenuti.

D’altro canto, pensate a tutti i siti web e ai blog che leggete quotidianamente o settimanalmente. Non sapevate che esistessero, ma una volta che avete letto qualcosa di prezioso su una pagina web, siete tornati per avere altre informazioni. Forse avete persino aggiunto il sito ai preferiti o vi siete iscritti alla loro newsletter. Perché? La risposta è abbastanza semplice: non potete sapere tutto. Una buona informazione sarà sempre utile, sia che si tratti di informazioni teoriche, pratiche o semplicemente di intrattenimento.

2. Ogni giorno sempre più persone usano gli ad blocker

Alla fine del 2016 c’erano oltre 615 milioni di dispositivi con blocco degli annunci in tutto il mondo e i numeri continuano a crescere di giorno in giorno. iOS ha un blocco annunci incorporato ma gli utenti Android possono usare anche app di terze parti. Sono gratuiti e permettono un migliore utilizzo del dispositivo, liberandolo da fastidiose pubblicità. Google sta testando un blocco annunci integrato per Chrome.

Dispositivi che utilizzano ad blocker

Dispositivi che utilizzano ad blocker (origine immagine: Business Insider Inc)

I contenuti di valore, d’altro canto, non possono essere bloccati. Diciamo che, se il contenuto è prezioso e informativo, gli utenti non penseranno nemmeno di bloccarlo ma, invece, interagiranno e torneranno al sito web per avere altre informazioni.

3. Costa meno di altre strategie di marketing ma con un ROI più elevato

Ci sono costi significativamente inferiori nell’assumere creatori di contenuti rispetto all’acquisto di annunci su altri siti web, TV e radio. Anche il ritorno sugli investimenti è più elevato per quanto già spiegato nei due paragrafi precedenti. Se gestite il vostro sito web, se imparate a scrivere i vostri articoli da soli, i costi scendono ancora di più.

Inoltre, secondo uno studio condotto da MDG Advertising, oltre il 70% degli utenti di Internet desidera conoscere i prodotti attraverso i contenuti piuttosto che attraverso le pubblicità tradizionali.

Chi può beneficiare del marketing dei contenuti?

In una parola, tutti. Non ci sono limiti. Non importa se siete aspiranti imprenditori, artisti o solo blogger. Non importa quale sia la vostra nicchia di mercato, il vostro settore o il vostro orientamento professionale. Chiunque voi siate, ovunque voi siate, avete bisogno di un marketing efficace per far crescere il vostro brand e continuare a sviluppare la vostra attività o la vostra influenza personale. Contenuti di alto valore sono la scorciatoia verso il vertice.

Potete unire una strategia di content marketing con altri tipi di marketing?

Si, certamente. In effetti, la maggior parte degli esperti di marketing sta inserendo nelle proprie strategie diversi tipi di marketing oltre alla pubblicazione di contenuti, tra cui pubblicità a pagamento, social media marketing, direct marketing e email marketing.

Suggerimenti per la creazione di contenuti sempreverdi per il vostro sito o blog

Non tutti i tipi di contenuto avranno lo stesso valore nel tempo. Per questo, avete bisogno di contenuti sempreverdi per essere certi che la vostra strategia di marketing sia efficace domani come lo è oggi. Che cos’è un contenuto sempreverde? Si tratta di contenuti di qualità che sono sviluppati e realizzati per essere SEO friendly e comntemporaneamente estremamente pertinenti e di alta qualità. È il tipo di contenuto che favorisce un ranking migliore, lead felici e accresce il coinvolgimento sociale. In breve: è un contenuto senza tempo.

I contenuti sempreverdi favoriscono ranking e coinvolgimento sociale superiori. In breve: è un contenuto senza tempo.🌲 Click to Tweet

Ecco alcuni suggerimenti che vi aiuteranno a creare i vostri contenuti.

1. Scegliete i vostri argomenti e assicuratevi che si qualifichino come contenuti verdi

Supponiamo che abbiate un sito di eCommerce che vende divani. È un business redditizio, ma state cercando di aumentare la consapevolezza del vostro marchio e, di conseguenza, avete deciso di aggiungere un blog al sito web. Potete scrivere di design e modelli specifici dei mobili che avete in vendita, scrivere recensioni per i vostri articoli e così via. Questi post sono preziosi per i vostri clienti, ma sono preziosi solo ora, oppure finché questi prodotti fanno parte della vostra offerta.

Una volta che li vendete e rinnovate la vostra offerta con nuovi divani, quei post diventano obsoleti.

contenuti sempreverdi che durano

Ovviamente, potete ancora scrivere recensioni sui vostri prodotti e persino incoraggiare i vostri clienti a recensire gli articoli che hanno acquistato. Tuttavia, se avete bisogno di contenuti sempreverdi, dovreste anche concentrarvi sulle esigenze dei vostri lettori. Ad esempio, un ottimo titolo per un articolo sempreverde basato sulla vostra attività potrebbe essere “Come rimuovere le macchie di grasso da un divano in velluto”.

Inoltre, sarà di aiuto se scegliete argomenti che possano essere citati. Ciò significa che, indipendentemente da ciò di cui stai scrivendo, inserite nei vostri articoli idee originali e persino statistiche originali. Ecco alcuni suggerimenti extra per la scelta degli argomenti ricavati dall’analisi dei siti web e dei blog della concorrenza:

  • Identificare articoli popolari sull’argomento in questione.
  • Esaminare i punti salienti e i titoli comuni.
  • Ispezionare la forma del contenuto esistente in rete (ad es. forma lunga o breve).
  • Abituarsi a ciò di cui si è adeguatamente parlato.
  • Identificare contenuti scritti male su argomenti popolari.

Una volta fatto questo, siete in una posizione di potere perché ora avete informazioni adeguate per passare a identificare argomenti che non sono stati discussi online o che possono essere migliorati.

2. Conducete Ricerche

Se il vostro obiettivo è quello di scrivere contenuti sempreverdi di valore, dovrete condurre ricerche per ogni nuovo argomento su cui volete scrivere. Forse siete una delle voci più affidabili nel vostro settore. Avete fiducia nelle vostre capacità e siete consapevoli che i vostri post sono ben scritti e informativi.

Tuttavia, non potete sapere tutto nella vostra nicchia. Inoltre, un articolo ben studiato, con ottime citazioni e riferimenti, sarà percepito come più affidabile di un’opinione personale. Se avete le risorse e il tempo necessari, provate anche a condurre ricerche originali. Questo aiuterà il vostro articolo a distinguersi dalla massa e allo stesso tempo attirerà citazioni e, quindi, backlink al vostro post.

ricerca contenuti

Prestate attenzione, però, al fatto che alcuni di questi studi diventeranno obsoleti nel giro di pochi anni. Ad esempio, potete eseguire una ricerca di mercato sulla penetrazione delle connessioni 4G nelle aree rurali. Tra cinque anni, forse, tutti avranno connessioni 5G e quindi il vostro studio non si qualificherà più come permanente, anche se tutto il resto lo è. Esiste una soluzione semplice per evitare tali problemi. In effetti, non potete evitarli ma correggerli in tempo. Tutto quello che dovete fare è tornare al vostro articolo l’anno successivo e aggiornare le vostre statistiche.

3. Scegliete elementi visuali appropriati e rappresentativi

Selezionare gli elementi visuali appropriati e più rappresentativi negli articoli non è un compito facile, ma non è nemmeno un compito da trascurare. Viviamo in un mondo visivo in cui si sono imposti i social media visivi e Instagram, Facebook, YouTube e Pinterest sono le piattaforme più popolari.

Sono tutti visivi, una prova che questo tipo di contenuti è più prezioso del testo per una percentuale rilevante degli utenti di Internet di oggi.

contenuti visual

Se avete intenzione di scrivere tutorial, procurarvi i vostri elementi visuali sarà molto più semplice. Dovrete scattare foto durante l’intero processo, creare schermate e così via. Tuttavia, potrebbero esserci tutorial basati solo su testo e altri tipi di articoli per i quali avrete bisogno di rappresentazioni visive. Qui avete diverse opzioni:

  • Potete abbonarvi a un servizio di stock photography e acquistare lì i vostri elementi visivi. Oppure potete utilizzare una libreria di icone premium come Icon Finder.
  • Potete cercare nelle repository di immagini aperte, scaricare elementi visivi gratuiti e modificare quelli selezionati se non soddisfano i vostri requisiti di qualità.
  • Create i vostri design, le vostre grafiche e le vostre rappresentazioni se avete le capacità o il budget per assumere un graphic designer o un artista.

Quante immagini dovete inserire in un post? Bene, la risposta a questa domanda dipende da cosa volete trasmettere al vostro pubblico. Nel caso in cui state scrivendo tutorial, potreste aver bisogno di immagini diverse per ogni passaggio che descrivete. D’altra parte, se scrivete un semplice post, avrete bisogno di almeno un’immagine professionale pertinente.

4. Create contenuti in linea con il vostro brand

I vostri contenuti dovrebbero anche essere in linea con la voce del vostro brand. Prestate attenzione a questo consiglio perché i contenuti sempreverdi, se creati correttamente, vi aiuteranno anche a far conoscere il vostro brand e a renderlo più visibile agli utenti di Internet. Possono attrarre più clienti, fan o lettori ma, allo stesso tempo, aiuteranno il vostro pubblico a ricordare il vostro marchio e ad associare il vostro nome ai grandi contenuti che gli state offrendo.

Pertanto, se vendete barche, ad esempio, ci saranno pochi vantaggi se scrivete contenuti ecologici su come riparare giocattoli meccanici. Tuttavia, potreste beneficiare di articoli relativi a vela, pesca, viaggi per mare, vita marina e così via. Scrivete su argomenti attinenti alla vostra nicchia e concentratevi sulla crescita del vostro brand, non solo sul vostro pubblico. Alla fine, questo è il vostro obiettivo principale.

5. Aggiornate i vostri contenuti di tanto in tanto, se necessario

Ho già accennato sopra al fatto che alcuni dei vostri articoli sempreverdi possono includere statistiche o studi che potrebbero diventare obsoleti o irrilevanti in futuro. Controllate di tanto in tanto i vostri articoli e verificate hanno bisogno di aggiornamenti. Gestite questi aggiornamenti il ​​prima possibile per mantenerli attuali e preziosi nel tempo.

Strumenti per la Generazione e l’Analisi di Contenuti Sempreverdi

Sono molti gli strumenti disponibili online che vi offrono diversi modi per analizzare, ricercare e migliorare i vostri contenuti sempreverdi.

Performance dei Contenuti e dei Social Media

Gli strumenti di seguito possono aiutarvi ad analizzare le prestazioni dei contenuti e a identificare possibili articoli popolari nei social e incentivare il coinvolgimento del pubblico.

Ricerca di contenuti popolari

Ricerca di contenuti popolari

Generare e Analizzare le Headline

In questo articolo, abbiamo messo insieme i migliori strumenti di analisi delle headline. Possono aiutarvi a trasformare idee di articoli in accattivanti titoli sempreverdi.

CoSchedule Headline Analyzer

CoSchedule Headline Analyzer

Google Trends e Volumi di Ricerca

Se c’è un alto volume di ricerca per qualcosa, opuure ha avutoèuna tendenza al rialzo per anni, è una scommessa abbastanza sicura che potrebbe essere un buon argomento per il vostro prossimo post sempreverde. Il trucco è non scegliere un argomento per cui potrebbe esserci troppa competizione per la SEO. Ma è per questo che esistono strumenti come quelli che seguono, per aiutarvi a prendere una decisione basata sui dati.

Cronologia dei volumi delle parola chiave in KWFinder

Cronologia dei volumi delle parola chiave in KWFinder

Tipi di Contenuti Sempreverdi

Cosa potete pubblicare come contenuto sempreverde? Che tipo di post e dati visuali rientrano in questa categoria? Nella parte finale di questo articolo, cercherò di elencare alcune delle più importanti categorie di contenuti sempreverdi.

1. Tutorial e Guide “Come Fare A”

Sono il tipo principale di contenuti perenni. Tuttavia, gli articoli tutorial relativi alla tecnologia potrebbero richiedere aggiornamenti periodici.

Esempio: state scrivendo un tutorial su come ritagliare lo sfondo dall’immagine del ritratto di una persona in Photoshop. Il vostro articolo sarà prezioso per il vostro pubblico per diversi mesi, forse anni. Tuttavia, un importante aggiornamento del software che comporta cambiamenti significativi nel layout, negli strumenti o nei menu renderà il tutorial non più adeguato. Dovrà essere aggiornato.

2. Risoluzione dei Problemi

Come azienda online, vendete un prodotto o un servizio che fornisce un vantaggio o risolve un problema. Se riuscite a identificare il tipo di problemi riscontrati dalla gente e ad usarli per creare contenuti sempre nuovi e sempre brillanti per la risoluzione dei problemi, potete trasformare tali lettori in lead. Date un’occhiata ai seguenti siti e cercate una determinata parola chiave o domanda:

Una volta trovate le domande che richiedono una risposta adeguata, scrivete ottimi contenuti su tali domande e fornite nelle risposte un link al vostro articolo. Risolvete un problema e generate un backlink in una sola volta. Senza dubbio, trovare idee di contenuti fattibili attraverso i siti web di domande e risposte è sicuramente un modo efficace. Date un’occhiata a questo lungo elenco di siti di domande e risposte.

3. Post con Elenchi

Se vi piacciono i post con elenchi, ci sono molti dati che dimostrano che funzionano meglio. Sono stati fatti tutti i tipi di studi su CTR, prestazioni nelle SERP, coinvolgimento nel social sharing, ecc. Qualche anno fa, Conductor ha condotto un sondaggio sulle preferenze delle headline e, senza nessuna sorpresa, i titoli numerati sono arrivati in cima – molto in cima, distruggendo il successivo miglior concorrente con un aumento del 71%.

Preferenze headline

Preferenze headline

Quindi i post con elenchi possono sempre essere degli ottimi contenuti sempreverdi. Ricordate solo che, a seconda dell’argomento, potreste doverli aggiornare per mantenerli attuali.

4. Testimonial

Se riuscite a convincere i vostri fan e clienti a scrivere testimonianze e pubblicarle sul vostro sito web, questa sarà un’ottima fonte di contenuti sempreverdi. Inoltre, le testimonianze renderanno il vostro brand più affidabile, attireranno più clienti o allargheranno il vostro pubblico.

5. Brand Book

Esistono diversi tipi di brand book, dai semplici opuscoli educativi creati per collaboratori e dipendenti, fino a quelli più sofisticati dedicati a tutti coloro che sono interessati al vostro marchio, al vostro settore economico, alla vostra azienda. Il vostro book sulla brand identity, tuttavia, è un ottimo esempio di contenuto sempreverde e, se avete i mezzi per crearlo, non perdete questa occasione.

6. Dati Storici

Se siete attivi in una nicchia specifica, potete scrivere la storia del vostro settore, la storia della vostra azienda e altre informazioni correlate a questa area di interesse. Ci sono numerose persone interessate ai fatti storici. Questi fatti non cambieranno nel tempo e pertanto costituiscono un’altra ottima forma di contenuto sempreverde.

7. Grandi Contenuti Video e Podcast

I video blog e i podcast possono fornirvi i contenuti di cui avete bisogno per far crescere il vostro brand e la vostra reputazione. Potete creare podcast e video che potrebbero rientrare nella categoria sempreverde. Sebbene possano richiedere più tempo per la produzione, più di quanto possa occorrere per scrivere un articolo, ovviamente, stanno crescendo in popolarità ogni giorno che passa. Un’alta percentuale del pubblico di oggi apprezza i contenuti visivi e audio più dei contenuti scritti.

8. Immagini Visive

Immagini e grafica possono diventare post indipendenti per fotografi professionisti, visual artist e grafici. Inoltre, potete utilizzare immagini con testo nelle campagne sui social media come ottima forma di contenuti sempreverdi. Ad esempio, se siete un graphic designer con capacità artistiche, potete creare i vostri meme e cartoni animati per commercializzare il vostro marchio personale o l’azienda per cui lavorate.

9. Glossari di Termini o Frasi

È difficile iniziare a scrivere il vostro dizionario. Tuttavia, ci saranno sempre alcuni termini e frasi specifiche per il vostro settore che potete raccogliere in un sito web di tipo wiki o in una categoria del blog. Anche questi sono contenuti sempreverdi e possono rivelarsi di grande valore per tutte le persone che sono coinvolte nello stesso settore come voi o le persone che stanno cercando di saperne di più su prodotti specifici prima di acquistarli. I glossari di termini e frasi possono essere utili anche a traduttori, studenti e insegnanti.

Altri tipi di contenuti sempreverdi potrebbero riguardare anche articoli del tipo saggio argomentativo, il meglio di articoli e riepiloghi mensili.

Riepilogo

Il content marketing è una delle strategie di marketing più efficaci e diffuse. È più economico di qualsiasi altro tipo di marketing, ma può aiutarvi a costruire organicamente il vostro pubblico e aumentare la consapevolezza del vostro brand attraverso l’interazione diretta con i vostri clienti e appassionati. Il contenuto sempreverde, d’altra parte, è la forma di contenuto più preziosa in quanto può fornirvi una strategia di marketing che dura fino a quando tenete aperto il vostro sito web. Sto parlando di contenuti che non “invecchiano” mai né diventano obsoleti o irrilevanti.

In questo articolo, ho cercato di individuare alcune delle migliori strategie per la creazione di contenuti perenni e alcuni dei più importanti tipi di contenuti tra cui scegliere. Come writer, cosa pensate dei contenuti sempreverdi? Cercate di scrivere articoli perenni? Quanto successo avete? Per voi funziona? Come parte del pubblico, tornate più spesso quando scoprite un sito web che promuove tali contenuti?

21
Condivisioni