Il vostro scaldabagno smette di funzionare nel bel mezzo di una tempesta subartica. I vostri figli hanno bisogno di un nuovo apparecchio per i denti. Beyoncé tira fuori un nuovo album. Trovate il set perfetto di snuggie per i vostri pitoni da compagnia.

Cosa hanno in comune tutti questi eventi? Che vi richiedono soldi.

Entriamo nel mondo delle attività complementari.

Mentre le entrate complementari un tempo erano relegate ad affari discutibili fatti nei parcheggi con merce difettata dopo i grandi eventi, il moderno gioco del side-hustle (attività complementare) è una cosa di assoluta bellezza. È redditizio, è conveniente e, se avete le idee giuste di sito web, è facile da avviare.

Oggi presenteremo alcune idee di sito web che è possibile mettere in opera per la vostra attività complementare. Parleremo di:

E faremo qualcosa di più: vi daremo consigli pratici per WordPress per tirar fuori la vostra attività complementare senza girarci tanto intorno.

Quindi, nelle parole del grande Roger Waters: “Prendete quel denaro con tutt’e due le mani e fatene scorta”.

Ciò che Serve ad Ogni Idea di Sito Web: un Pubblico di Riferimento

Non importa quale tipo di attività complementare vogliate mettere in opera, c’è una verità universale cui vi dovete adeguare:

Se non avete un pubblico di riferimento, nessuna idea di sito vi sarà utile.

Messa così, potrebbe sembrare un po’ dura, ma è una realtà con cui ogni proprietario di sito web deve fare i conti, sia che stia avviando un blog di viaggi sia che stia cercando di lanciare un nuovo ecommerce.

Senza identificare un pubblico di destinazione, non potrete identificare un bisogno del mercato. Inoltre, non è possibile identificare i propri concorrenti (il che significa rimanere indietro), trovare le persone giuste con le giuste competenze per indirizzare il mercato o assegnare i prezzi giusti ai vostri prodotti, con un margine che le persone siano effettivamente disposte a pagare.

In tutto questo, ci sono cinque principali cause di morte di delle startup.

Le principali cause di fallimento delle startup

Le principali cause di fallimento delle startup (origine immagine: Statista)

Quindi non condannate la vostra attività complementare al tavolo dell’autopsia aziendale e provate a raggiungere un target di mercato identificabile con i vostri prodotti.

Se non lo fate, perderete tempo, denaro e, se guadagnerete i soldi per una tazza di caffè, sarà proprio un miracolo.

Va bene allora. Identificare un pubblico di riferimento prima di avviare la vostra attività complementare è un must per farla funzionare, ma da dove iniziare?

Pensate a fattori come questi:

  • Quanti anni ha il compratore di riferimento?
  • Ha una famiglia?
  • Qual è il suo reddito?
  • Cosa fa per vivere?

Tuttavia, questi dati demografici non sono sufficienti. Dovete andare più in profondità se volete veramente capire il vostro pubblico di riferimento:

  • Punti dolenti. Con cosa stanno combattendo?
  • Desideri. Cosa vogliono veramente?
  • Linguaggio. Come descrivono i loro punti dolenti e i loro desideri?

Tenete presente che capire cosa realmente spinge le persone non è così semplice come potrebbe sembrare.

Ad esempio, se sapete molto sul fitness e volete aiutare gli uomini a sviluppare la massa muscolare, dovete in primo luogo chiedervi perché vogliono gli uomini vogliono sviluppare la massa muscolare.

In definitiva, non si tratta di forza, si tratta di diventare più attraenti e di ottenere uno status più elevato in mezzo alla gente (o almeno questo è quello che pensano).

Ciò significa che quando vendete il vostro prodotto, non solo dovete assicurare al potenziale cliente che li aiuterete realmente a guadagnare massa muscolare, ma anche a fare la connessione tra il vostro prodotto – l’aumento della massa muscolare – e il raggiugimento di uno status più elevato.

E potete rendere il vostro marketing ancora più efficace se fate delle ricerche sul modo in cui ne parlano gli uomini che sono interessati a lla crescita muscolare (potete trovarlo su Reddit, sui forum di fitness, ecc.).

Lo stesso vale per ogni nicchia. La gente dice di voler “perdere peso”, “mettersi in forma”, “fare soldi”, ecc. Ma bisogna scavare in profondità per scoprire che cosa vogliono veramente.

Il vostro obiettivo dovrebbe essere quello di capire meglio i vostri potenziali clienti di quanto loro stessi capiscano. Una volta che avete fatto la vostra ricerca, utilizzate ciò che avete imparato per creare un personaggio che rappresenti il cliente (o persona).

La persona di un cliente è un personaggio immaginario che rappresenta il vostro pubblico di riferimento (o un suo particolare segmento). Vi aiuta a pensare in modo più chiaro sulla vostra attività e prendere decisioni migliori.

Potete creare la persona del cliente alla vecchia maniera, con carta e penna, oppure potete utilizzare un generatore di persona del cliente, come Make My Persona di HubSpot.

Make my persona

Make my persona

Fate clic su Build My Persona. Sarete condotti attraverso una procedura di creazione di persone in più fasi in cui vi verrà chiesto di fornire informazioni sul vostro cliente ideale. Tra queste informazioni ci sono l’età, il livello di istruzione, i dettagli sul posto di lavoro, le abitudini di consumo delle informazioni, le abitudini sull’utilizzo dei social media e altro ancora.

Date un’occhiata a questa persona del cliente chiamato Jane:

Template cliente in Persona

Template cliente in Persona

Questa persona non ha punti dolenti e desideri, ma è un buon punto di partenza.

Dopo tutto, è molto più facile relazionarsi con un personaggio immaginario che con una nuvola astratta di varie caratteristiche, quindi anche una persona molto semplice è meglio di niente. Puoi aggiungervi delle cose nel tempo.

Tuttavia, non rendete il vostro cliente un personaggio troppo rigido o formalizzato. Il vostro obiettivo non è quello di creare un’immagine completa del vostro pubblico, ma di fornire indicazioni per la vostra attività complementare.

Il Dott. David Travis di UserFocus spiega perché la maggior parte dei team non crea persone complete al primo passaggio:

“I personaggi tradizionali hanno cominciato a dare l’impressione di essere finiti, troppo definitivi. I team erano abbastanza esperti da sapere che le descrizioni complete degli utenti sono impossibili nelle prime fasi del design. Invece, volevano soggetti che avviassero la conversazione. “

Quindi aggiungete i dettagli ma mantenetelo libero. Il vostro pubblico di riferimento è proprio questo: un bersaglio con uno strato di anelli. L’occhio del toro è solo una piccola immagine incompleta del cartellone.
E ora andiamo alle attività complementari …

Idea per il Vostro Sito Complementare Numero 1: Vendete Corsi Online

Socrate una volta disse che la vita senza esami non vale la pena di essere vissuta. Sulla base della crescita esplosiva, presente e proiettata sul mercato della formazione online, l’uomo moderno è d’accordo.

Caso in questione: ci si aspetta che il mercato dell’e-learning raggiunga i 243,8 milioni di dollari entro il 2022.

Mercato dell'e-learning nel 2014 e nel 2022

Mercato dell’e-learning nel 2014 e nel 2022

Ma quel mercato non è più limitato ai professori e alle istituzioni accademiche superiori. Ogni giorno, nuovi imprenditori entrano nella mischia e offrono un’istruzione di qualità (a un prezzo di qualità) alle masse.

È molto simile a una torta alla frutta. Richiede molto tempo nella fase di creazione ma, una volta fatto, il ricavato (o il ritorno) può andare avanti per anni con un argomento opportunamente rinnovato.

Per fortuna, il prezzo attuale dei corsi online è molto più alto dell’indesiderato gremlin di Natale. Infatti, Podia ha rilevato che il prezzo medio di oltre 132.000 vendite di corsi online è di $ 182,59.

Quindi, se desiderate avere un’attività complementare che possa continuare a darvi un ritorno e sia facile da implementare su un sito WordPress, soffermatevi sui corsi online.

Questa attività complemetare può essere così redditizia che un singolo corso può rendervi in un mese il valore di una nuova Hyundai Sonata.

Almeno, questo è quello che sta facendo un corso online su WordPress, che genera entrate superiori a $ 27.000 mensili.

Reddito dei corsi di Paul Jarvis

Reddito dei corsi di Paul Jarvis

Come potete attingere da questa attività? Tornate al vostro pubblico di riferimento e alle vostre persone. C’è qualcosa che potreste insegnare loro e che sarebbero disposti a pagare? Di cosa hanno bisogno per rendere le loro vite più sane e più felici?

Oppure, cosa potete offrire loro che nessun altro può? Insegnare qualcosa a qualcuno non richiede di essere necessariamente degli esperti: dovete solo essere disposti a prendervi il tempo per imparare.

Una volta capito, è “solo” questione di scegliere i giusti plugin di WordPress.

Potete consultare la nostra lista dei migliori plugin di Learning Management System per WordPress (LMS), ma tra questi vi segnaliamo:

LearnDash

LearnDash

LearnDash

Utilizzato dalle più alte istituzioni accademiche e dalle principali potenze aziendali, LearnDash è una soluzione LMS conveniente per la vendita di corsi online, che consente di creare quiz, dispone di forum integrati e di ogni soluzione per la monetizzazione del marketing a cui possiate pensare.

Una licenza di un anno vi costerà $159, anche se il prezzo sale a $189 se volete installarlo su più siti web.

WP CourseWare

WP CourseWare

WP CourseWare

WP Courseware è un plugin LMS promettente che viene utilizzato da oltre 20.000 utenti in tutto il mondo.

Offre tutte le funzionalità che potreste desiderare, dall’interfaccia drag and drop di creazione del corso, all’inserimento di contenuto in quiz per valutare i libri.

La licenza più economica costa $129.

LearnPress

LearnPress

LearnPress

LearnPress è un plugin gratuito che offre molte delle stesse funzionalità di LearnDash.

Si integra con i principali gateway di pagamento, consente di creare quiz e altri contenuti interattivi e presenta funzionalità di gamification come punti e badge per mantenere le cose interessanti e competitive per i vostri studenti.

Oltre a questo, vi consente di creare abbonamenti a pagamento, il che è la nostra seconda idea di business complementare.

Idea per il Vostro Sito Complementare Numero 2: Create Abbonamenti Premium

Se i corsi online sono dolci alla frutta, le iscrizioni premium sono macaron.

La gente è disposta a pagarli molto, ma richiedono molta più manutenzione. Ma il compromesso è buono: sebbene i corsi online forniscano ricavi attraverso più acquisti una tantum, le iscrizioni premium sono una fonte di entrate periodiche.

Il che significa ricavi mensili sonanti che potete sommare al vostro budget. Il 46% degli acquirenti online afferma di avere sottoscritto un servizio in abbonamento nell’ultimo anno e molti di loro hanno sottoscritto più abbonamenti.

Attività di iscrizione degli acquirenti negli Stati Uniti

Attività di iscrizione degli acquirenti negli Stati Uniti

Detto questo, questa attività complementare non è così facile come la precedente, e ci sono molte cose importanti da tener presenti per l’hosting di un programma di affiliazione al di fuori di un sito WordPress.

Principalmente, avete bisogno di una soluzione di caching. Se sei su Kinsta, potete star tranquilli.

Quindi, quanto può essere redditizio questa attività complementare?

Il fondatore di Visual Media Church ha avviato il suo programma di iscrizione con lo stretto budget di $2.500. Oggi hanno oltre 575 iscritti a 25.00 dollari o più al mese.

Il caso di studio di Visual Media Church

Il caso di studio di Visual Media Church

Il che si avvicina ai $15.000 al mese, almeno. I conti sono eccellenti.

Tirar fuori idee per un programma di iscrizioni è la stessa cosa che generare idee per un corso online.

Fate riferimento alle vostre persone e chiedete loro cosa possono avere da un programma mensile. Possono beneficiare di una community ben gestita di persone che la pensano allo stesso modo? Sono disposti a pagare per questo?

Oppure, se siete creatori di contenuti, potete produrre abbastanza materiale per giustificare il costo? Un post medio oggi è di più di 1.000 parole, quindi pensate a quanto tempo siete disposti a investire prima di buttarvi.

Se siete disposti a dedicare ore extra, ecco a voi alcuni strumenti che potete utilizzare per iniziare l’attività:

WooMembers

WooMembers

WooMembers

Una combinazione di due estensioni di WooCommerce, il WooMembers bundle, vi offre tutto ciò di cui avete bisogno per andare fino in fondo con un sito di iscrizioni.

I punti salienti riguardano la possibilità di addebitare il costo dell’abbonamento periodicamente, la limitazione dell’accesso ai contenuti ai diversi livelli dei membri e la vendita, insieme all’abbonamento, di prodotti aggiuntivi (come i corsi online).

Ultimate Membership Pro

Ultimate Membership Pro

Ultimate Membership Pro

Per essere più economico, Ultimate Membership Pro vanta oltre 10.000 siti serviti e dispone di molte delle funzionalità del bundle di WooMembers.

D’altro lato, il supporto per questo plugin non è dello stello livello di quello che avreste da WooCommerce e i tutorial sulle sue funzionalità sono limitati, ma con un prezzo così basso, potrebbe essere un buon trade-off per la vostra attività complementare.

MemberPress

MemberPress

MemberPress

MemberPress è un potente plugin che vi consente di creare fantastici siti ad iscrizione.

È facile da configurare, ha tutte le funzionalità più importanti, come regole di accesso, forum, drip content, coupon, statistiche, ecc. Ed è molto sicuro.

Il loro piano di base costa $ 129 all’anno.

OK, passiamo alla nostra prossima attività complementare. Come le due idee precedenti, questa attività complementare può funzionare da solo o in sinergia con le altre vostre iniziative. Oggi è anche il più semplice tra quelli nella nostra lista, il che lo rende quello a noi più praticabile.

Idea per il Vostro Sito Complementare Numero 3: Offrite Download Digitali

Le ultime due attività complementari hanno un ampio potenziale ma entrambi richiedono molto di una cosa di cui tutti sono a corto: il tempo.

Se volete generare un po’ di soldi extra, ma non ne avete il tempo per (o non volete) appesantire i vostri weekend, i download digitali potrebbero essere la soluzione per voi.

Potete vendere download come ebook e template:

Esempi di download digitali da Autumn Witt Boyd, LLC

Esempi di download digitali da Autumn Witt Boyd, LLC

Oppure fogli di calcolo, libri di ricette, planner di pasti, pacchetti di foto, font personalizzati, eccetera.

La vostra immaginazione è l’unico limite quando si tratta di risorse scaricabili. Gli ebook, in particolare, sono un’ottima attività complementare. Le loro entrate sono al livello più alto di quanto non siano mai state, e danno del filo da torcere ai libri stampati.

Inoltre, sono buoni anche per il ranking dei motori di ricerca, dal momento che Chill Insurance ha scoperto che il loro ebook li ha aiutati a raggiungere la loro copertura organica (file PDF).

Caso di studio di Chill Insurance

Caso di studio di Chill Insurance

Siete pronti ad iniziare a utilizzare i download digitali come attività complementare? Date un’occhiata a questi plugin.

Easy Digital Downloads

Easy Digital Downloads

Easy Digital Downloads

Conosciuto anche come EDD, Easy Digital Downloads è uno di quei plugin che è così standard per la vendita di prodotti digitali che potrebbe anche venire distribuito insieme a WordPress.

Il prezzo va da 99 a 499 dollari, a seconda di quello che volete, ma per un’attività complementare, il piano “personale” è perfetto e vi offre tutto il necessario per accettare pagamenti e consegnare i vostri prodotti digitali ai vostri clienti.

Siamo grandi fan di EDD da Kinsta, ed è per questo che nel nostro blog troverete una dettagliata analisi di tutto ciò che dovete sapere su EDD.

WooCommerce

WooCommerce

WooCommerce

Esatto: in teoria potreste utilizzare il plugin gratuito di base di WooCommerce per vendere i vostri download digitali.

Sottolineo “in teoria” perché sarete limitati se non aggiungete delle estensioni: non potete creare pacchetti di prodotti o abilitare il download multiplo senza un componente aggiuntivo a pagamento. Se state cercando di tenere bassa la spesa, WooCommerce fornisce supporto per i download di prodotti digitali.

Scegliere tra EDD e WooCommerce non è semplice, ma per un’attività complementare parsimoniosa che non vuole espandersi oltre i download digitali, WooCommerce potrebbe essere la soluzione migliore.

Payhip

Payhip

Payhip

Payhip è una piattaforma di download e membership digitale considerata affidabile da oltre 130.000 venditori in tutto il mondo.

È facile da usare, il suo suo sistema di checkout è progettato per aumentare i tassi di conversione (questo è importante!), e dispone di comode funzionalità come aggiornamenti dei clienti, coupon e un sistema di affiliazione che vi permette di reclutare i vostri affiliati.

Potete iniziare a utilizzare Payhip gratuitamente scegliendo il piano Free Forever.

Idea per il Vostro Sito Complementare Numero 4: Mettete in Opera un Blog di Affiliazione

Se non avete familiarità con il marketing di affiliazione, si tratta di un ottimo modo per entrare nel marketing e generare un profitto pulito senza rischiare il collo.

Questa è la sintesi:

Un commerciante ha un prodotto che desidera vendere. Un editore (chiamato anche affiliato) accetta di venderlo al pubblico in cambio di una commissione, sia come quota fissa che come percentuale. Una volta che la vendita si conclude, il commerciante paga la commissione.

Il ciclo si ripete ad ogni nuova vendita effettuata dall’affiliato per il commerciante:

Modello Marketing di Affiliazione

Modello Marketing di Affiliazione (origine immagine: eBay)

Gestire un blog affiliato può effettivamente essere un’attività a tutti gli effetti, ma se state cercando di farlo come attività complementare, dovete avere già un pubblico consolidato.

È più probabile che voi otteniate commissioni migliori e, dato che avete già un buon traffico verso il vostro blog, potete aspettarvi di essere ripagati più velocemente di quanto non sareste se avviaste l’attività da zero.

Tenete presente che, se siete negli Stati Uniti, siete obbligati a rivelare il vostro rapporto con il commerciante.

La maggior parte delle persone mette il proprio disclaimer all’inizio del post:

Esempio di disclaimer superiore

Esempio di disclaimer superiore

È possibile anche metterlo in fondo al post:

Esempio di disclaimer in fondo alla pagina

Esempio di disclaimer in fondo alla pagina

Fintanto che non nascondete o riducete nel pubblico la consapevolezza del rapporto commerciale e dei premi che si attivano con i link, il posto in cui inserite questa informazione è una vostra libera scelta.

Ora, ecco le grandi notizie sul blogging di affiliazione: i profitti derivanti da questa attività part-time possono essere considerevoli.

Un blogger ha incassato $ 16,433 con un singolo prodotto.

La chiave del successo è produrre contenuti di qualità che supportano, piuttosto che provare a vendere direttamente, il prodotto che promuovete.

E, anche se si tratta di un’attività complementare, vi ci vorrà molto di più che scrivere giusto un copy generico e aggiungere una call-to-action.

Dopotutto, il 55% dei vostri lettori toccherà il vostro post solo per 15 secondi … o anche meno.

Quindi, se è generico, le probabilità di approdare a quella dolce commissione di affiliazione diminuiscono in modo significativo.

Per iniziare ad operare come blogger affiliati, avete a disposizione diversi programmi. Ecco come funzionano.

Amazon Associates

Homepage Amazon Associates

Homepage Amazon Associates

Se siete come me, passate troppo tempo su Amazon. E probabilmente lo fanno anche i vostri lettori.

Quindi ha un senso che il programma di affiliazione di Amazon, Amazon Associates, sia uno dei programmi più popolari per i blogger.

Ad esempio: in un anno, un blogger è passato da un guadagno di 50 dollari al mese a 2.000 dollari con Amazon Associates.

I passaggi per unirsi ad Amazon Associate sono piuttosto semplici.

Dopo aver fatto domanda e ottenuto l’approvazione, dovete solo inserire un link ad un prodotto affiliato in un post del blog, rendendo chiaro che potreste guadagnare una commissione, e aspettare che un visitatore faccia clic su questo link.

La cosa bella di questo programma è che il visitatore non deve necessariamente acquistare il prodotto collegato per guadagnare. Otterrete la commissione se i visitatori acquistano qualcosa da Amazon entro 24 ore dal momento in cui il cookie viene inserito nel loro computer.

Quindi, anche se le loro commissioni, fissate per categorie di prodotti, non sono le migliori in circolazione …

Commissioni standard di Amazon

Commissioni standard di Amazon

Il tasso di conversione oscenamente elevato di Amazon, pari al 74% con i membri di Prime, lo rende un’opzione solida per i blogger.

Ma, per far le cose per bene, ecco due strumenti che potete utilizzare con il programma Amazon Associates e un blog WordPress.

ThirstyAffiliates

ThirstyAffiliates

ThirstyAffiliates

La versione gratuita di ThirstyAffiliates dispone di un sacco di funzionalità che la rendono particolarmente utile in combinazione con Amazon Associates, tra cui mascheramento “intelligente” dei link, “nofollow” automatico e apertura in nuove schede, esclusione dei bot e statistiche di base.

Se eseguite l’upgrade alla versione professionale, vi costerà 49 dollari per la licenza su un singolo sito.

Avrete funzionalità aggiuntive come i report delle API di Amazon, che vi consentono di cercare e importare i link di affiliazione da Amazon, i redirect basati sulla geolocalizzazione e il collegamento automatico delle parole chiave che semplifica l’ottimizzazione dei post già pubblicati.

Amazon Affiliate WordPress Plugin

Plugin WordPress Amazon Affiliate

Plugin WordPress Amazon Affiliate

AAWP è proprio quello che dice di essere. Progettato esclusivamente per il programma di affiliazione di Amazon, dovrete anticipare circa 50 dollari per iniziare ad utilizzare questo plugin.

Funziona con qualsiasi tema, crea istantaneamente tabelle di confronto dei prodotti, estrae automaticamente i dati sui prezzi dalle schede prodotto di Amazon, include widget già pronti e molto altro.

Detto questo, lo svantaggio di questo plugin è che è progettato per Amazon Associates, quindi se gestite più programmi di affiliazione sul vostro blog, dovrete utilizzarlo insieme ad un altro plugin.

In alternativa, se preferite andare per la vostra strada – noi lo abbiamo fatto – o semplicemente volete rendere il vostro programma di affiliazione un po’ più sofisticato rispetto alla semplice scrittura di un blog con l’inserimento di un link, potete sempre creare la vostra pagina di partnership e lasciare che siano i brand a cercarvi.

O, meglio ancora, andate voi da loro.

Ad esempio, il vostro blog si rivolge al segmento demografico delle giovani donne? In tal caso, Here & Now Collective di Refinery29 potrebbe essere la soluzione ideale per voi.

Il programma di affiliazione di Here & Now Collective

Il programma di affiliazione di Here & Now Collective

Lavorate con un pubblico più tecnico o con altri marketer? Il programma di affiliazione di Drip ha una categoria speciale dedicata ai blogger denominata influencer partner.

Programma influencer di Drip

Programma influencer di Drip

La lista continua. Trovare programmi partner cui aderire può essere semplice come cercare blog o prodotti pertinenti nella vostra nicchia di mercato, o guardare ai vostri prodotti preferiti.

Cosa utilizzate personalmente e in cui credete davvero? Le persone che leggono il vostro blog potrebbero trarne vantaggio?

Allora avete le basi per un potenziale rapporto di affiliazione e potete mettere in opera questa attività complementare alle vostre condizioni.

A proposito, i termini del programma di affiliazione di Kinsta sono piuttosto generosi. Giusto per dirvelo.

Chi non vorrebbe fare più soldi a margine della propria attività? 💰Ecco 4 idee collaudate ed efficaci di siti web per la vostra prossima attività complementare! Click to Tweet

Riepilogo

Le attività complementari (side-hustle) non sono più limitate ai mixtape e alle persone con un MBA. Se avete un sito WordPress basato su una di queste idee, allora avete l’opportunità per generare denaro extra in contanti.

I corsi online sono uno delle commodity in maggior crescita nei prodotti informativi. Potete facilmente impostare un corso con un plugin LMS sul vostro sito WordPress e condividere le vostre conoscenze ad un prezzo premium.

Le iscrizioni a pagamento sono un altro segno distintivo del commercio moderno. Quasi la metà degli acquirenti online afferma di avere sottoscritto un abbonamento a pagamento lo scorso anno, quindi perché non sfruttare questa possibilità e creare un sito di membership premium?

Detto questo, sia i corsi online che i siti ad iscrizione richiedono un po’ di tempo da dedicare nella loro messa in opera. E se volete creare una community interattiva, la loro manutenzione può richiedere una frazione significativa della vostra settimana.

Ecco dove entrano in gioco i download digitali. La vendita di cose come ebook, fogli di calcolo, planner di ricette, modelli, set di foto e qualsiasi risorsa web a cui si possa pensare è un altr attività complementare semplice, meno dispendiosa in termini di tempo, che può aiutarvi a portare i soldi casa.

Può fare anche delle code meravigliose per la vostra SEO.

Infine, se avete già un blog con un pubblico, il blogging di affiliazione può essere un altro side-hustle ultra-redditizio.

Amazon Associates è uno dei programmi più semplici per i blogger, ma se preferite fare a modo vostro, ci sono molti commercianti indipendenti con programmi di partnership.

Queste strategie sono comprovate fabbriche di denaro e, se le imp,ementate come si deve, possono andare avanti da sole. In fondo, il vostro lavoro quotidiano potrebbe diventare la vera attività complementare.

72
Condivisioni