La violazione del marchio e il furto di contenuti sono solo alcuni dei fastidi con cui dovete fare i conti man mano che il vostro brand diventa popolare. Nell’ultimo anno, Kinsta si è vista rubare il contenuto più volte di quante ne possiamo contare. Il deposito di richieste di rimozione del DMCA è purtroppo diventata per noi un’attività costante e regolare.

Più grandi siete, peggio è. Tuttavia, è importante agire seguendo i canali legali appropriati per proteggere l’immagine del vostro marchio e garantire che i potenziali clienti vedano solo quello che volete che vedano. In un certo senso, si potrebbe quasi considerare la segnalazione di una violazione di marchio come una forma di ottimizzazione del tasso di conversione.

Non ignorate le violazioni del vostro marchio. Lo offuscano e confondono i potenziali clienti. 🤺Click to Tweet

Oggi parleremo del motivo per cui non dovreste mai lasciare contenuti violati da un marchio e vi spiegheremo come presentare una denuncia di violazione del marchio su Facebook. Anche se potrebbe non essere l’argomento più avvincente, molto probabilmente finirete per dover fare lo stesso per il vostro marchio, prima o poi.

Perché la Gente Viola i Marchi?

Come avrete intuito, il nostro marchio “Kinsta” è un marchio registrato. Pertanto, ad altri non ne è consentito l’us. Purtroppo, questo non è sempre chiaro o forse gli individui non se ne preoccupano, perché cercano di fare soldi in fretta.

Perché la gente lo fa? Ebbene, nell’esempio che vi mostriamo oggi, un affiliato di Kinsta ha creato una pagina Facebook chiamata “Kinsta Hosting” (come si vede qui sotto). Lo scopo era quello di apparire come se fossero Kinsta e pubblicare aggiornamenti regolari dei contenuti dal nostro sito. La fregatura è che avevano inserito il loro link di affiliazione a Kinsta per cercare di ottenere una commissione. Nel 99% di questi casi, si può tranquillamente scommettere che la ragione per cui qualcuno sta cercando di rubarvi i contenuti è per cercare di fare soldi.

Violazione del marchio in una pagina Facebook

Violazione del marchio in una pagina Facebook (Pagina non creata da Kinsta)

Ci piace sempre dare alla gente il beneficio del dubbio. Così, in questo caso, abbiamo inviato un messaggio al proprietario della pagina Facebook e gli abbiamo ordinato di rimuovere immediatamente la pagina. Per prima cosa, le condizioni di affiliazione di Kinsta dicono quanto segue:

L’affiliato non è autorizzato ad utilizzare Kinsta.com o il nome del marchio Kinsta in un URL o nella pubblicità online.

Abbiamo dato loro due settimane per rispondere e non abbiamo ricevuto risposta. Potremmo, naturalmente, bandirli dal nostro programma di affiliazione. Tuttavia, il semplice divieto non sarebbe sufficiente, perché la pagina Facebook rimarrebbe lì. Di seguito vi spiegheremo perché lasciar passare una cosa del genere è una pessima idea.

Come le Pagine Facebook Che Violano il Marchio Danneggiano il Vostro Brand

All’inizio potreste pensare che una pagina Facebook che viola un marchio non sia poi così importante. Tuttavia, ecco le quattro ragioni principali per cui è invece molto importante. Lo stesso vale per tutti i social network, non solo per Facebook.

1. Compare nei Risultati della Ricerca su Facebook

Come potete vedere qui sotto, la pagina Facebook creata dall’individuo appare nei risultati della ricerca. Nel nostro caso, se le persone cercassero “Kinsta” o “Kinsta hosting”, la pagina di questo individuo apparirebbe, a volte sopra o sotto la nostra. 😠 È orribile! Se qualcuno sta cercando specificamente la nostra azienda, non vogliamo assolutamente che un potenziale cliente atterri su un’altra pagina che non sia controllata da noi.

Risultati della ricerca su Facebook

Risultati della ricerca su Facebook

2. È Indicizzata in Google e Utilizza il Nome del Marchio nell’URL

Le pagine di Facebook sono indicizzate in Google. Anche in questo caso si tratta di risultati di ricerca. Se qualcuno cerca su Google la vostra pagina Facebook, non volete che compaia qualcun altro. L’altro aspetto è che utilizza anche il nome del marchio nell’URL della pagina Facebook. Quando si tratta di URL, è necessario proteggere il più possibile il proprio marchio.

URL della Pagina Facebook con il marchio

URL della Pagina Facebook con il marchio

3. Confonde le Persone Quando Vogliono Taggare il Vostro Marchio

Il tagging è una funzione utilizzata da molti social network, tra cui Facebook. Fondamentalmente funziona così: se qualcuno vuole che voi vediate qualcosa che sta condividendo, taggerà la vostra azienda usando il simbolo @ e il vostro marchio. Se qualcuno ha creato altre pagine Facebook che impersonano il vostro marchio, la gente potrebbe etichettare quella sbagliata e queste menzioni non vi arriveranno mai.

Tagging su Facebook

Tagging su Facebook

A volte le persone vi taggano anche quando hanno una domanda. L’ultima cosa che volete è che menzionino qualcun altro e voi non sarete in grado di rispondere. Una cosa così semplice come questa potrebbe farvi perdere clienti.

4. Non Avete Alcun Controllo sul Contenuto o sul Branding della Pagina

Anche se è abbastanza ovvio, l’ultimo motivo per cui è necessario eliminare queste pagine è che non avrete alcun controllo sul contenuto e sul branding. Ecco alcuni esempi di come questo individuo stava macchiando il nostro marchio:

Facebook branding

Facebook branding

Ora che avete sentito alcuni motivi per cui dovreste far chiudere queste pagine, vediamo esattamente come fare.

Come Presentare una Denuncia di Violazione di Marchio su Facebook

Facebook prende molto sul serio la violazione del marchio e, tra tutte le segnalazioni che abbiamo presentato, ha sempre rimosso i contenuti e le pagine offensive entro 24 ore. Davvero impressionante.

Passo 1

Il primo passo è quello di andare su Facebook e compilare il loro Modulo per segnalazioni relative ai marchi. Nel modulo trovate le seguenti opzioni:

Contenuto che viola il mio marchio

Contenuto che viola il mio marchio

Come si può vedere sopra, il modulo può essere utilizzato anche per reclami relativi al copyright e ad altre questioni.

Passo 2

Il secondo passo è quello di compilare le informazioni di contatto della vostra azienda.

Informazioni di contatto per la violazione del marchio Facebook

Informazioni di contatto per la violazione del marchio Facebook

Passo 3

Il passo successivo è quello di fornire le informazioni sul marchio. Leggete più avanti per sapere come trovare le vostre informazioni sul marchio.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi
Informazioni sul marchio Facebook

Informazioni sul marchio Facebook

Ci sono un paio di posti dove trovare le informazioni sul vostro marchio. Questo varia a seconda del luogo in cui il vostro marchio e la vostra azienda sono registrati. Se il vostro marchio è registrato negli Stati Uniti, molto probabilmente sarà nel database dei marchi dell’USPTO.

Nel Regno Unito, è possibile utilizzare GOV.UK. Potete anche controllare il WIPO Global Brand Database. In alternativa, è possibile effettuare una rapida ricerca su Google sulla banca dati dei marchi del proprio paese.

In questo esempio useremo la banca dati dei marchi USPTO. Per iniziare una ricerca, fate clic su “Trademarks” nel menu e poi su “Search trademark database”.

Ricerca nella banca dati dei marchi

Ricerca nella banca dati dei marchi

Fate clic su “Basic Word Mark Search (New User)” per l’opzione di ricerca.

Basic word mark search

Basic word mark search

Poi inserite il marchio della vostra azienda come termine di ricerca. Vedrete la lista dei marchi esistenti.

Termine di ricerca dei marchi

Termine di ricerca dei marchi

Sulla pagina dei marchi, troverete un numero di registrazione del marchio che vi servirà per compilare il modulo Facebook. Avete anche la possibilità di allegare un PDF o PNG della pagina del marchio. Vi consigliamo di farlo perché abbiamo visto che alcune delle banche dati dei marchi online non funzionano bene quando si tratta di fare un link diretto al risultato di una ricerca.

Passo 4

Nella fase finale, Facebook vi chiederà la posizione dei contenuti che volete segnalare. In questo caso si tratta di “Un’intera pagina, un gruppo o un profilo”: basta copiare e incollare l’URL della pagina.

Dopo aver premuto il pulsante di invio, riceverete un’email da Facebook con il numero del report e la conferma che esamineranno il vostro caso.

Rapporto sulla proprietà intellettuale di Facebook

Rapporto sulla proprietà intellettuale di Facebook

Abbiamo presentato diverse segnalazioni di violazione di marchio e Facebook ha sempre risposto entro 24 ore rimuovendo le pagine offensive. Rispetto ad altre reti con simili segnalazioni di violazioni di marchio, Facebook è davvero uno dei più veloci!

Avviso di successo nella rimozione del marchio da Facebook

Avviso di successo nella rimozione del marchio da Facebook

Cosa succede al contenuto quando viene tolto? Non sarà più accessibile e mostrerà il seguente messaggio: “Spiacenti, questo contenuto non è disponibile al momento”. Quando vedrete questo, vorrà dire che il contenuto è stato rimosso dai risultati di ricerca di Facebook e non è più taggabile. Qualche giorno dopo verrà eliminato anche dall’indicizzazione di Google.

Rimozione della pagina del marchio da Facebook

Rimozione della pagina del marchio da Facebook

Sommario

Il nostro consiglio è di non ignorare le violazioni dei marchi. Offuscano il vostro marchio e confondono i potenziali clienti. Per fortuna, Facebook rende la segnalazione delle violazioni del marchio super facile! Bastano pochi semplici passi e si possono far rimuovere i contenuti e/o le pagine offensive in un batter d’occhio.

Vi siete occupati di violazioni del marchio su Facebook o avete avuto esperienza con persone che impersonano il vostro marchio? Ci piacerebbe sentire le vostre opinioni su questo argomento nei commenti qui sotto.


Se ti è piaciuto questo articolo, allora apprezzerai la piattaforma di hosting WordPress di Kinsta. Metti il turbo al tuo sito web e ricevi supporto 24×7 dal nostro team di veterani di WordPress. La nostra infrastruttura potenziata da Google Cloud è centrata su scaling automatico, performance e sicurezza. Permettici di mostrarti la differenza di Kinsta! Scopri i nostri piani