Vi state chiedendo quale sia la differenza tra WordPress vs Drupal? Anche se siamo un provider di hosting WordPress gestito, questo non significa che pensiamo che WordPress sia l’unico modo per costruire un sito web (anche se ci sono molti buoni motivi per usare WordPress).

Abbiamo già confrontato Squarespace con WordPress. Ora, in questo post, analizzeremo Drupal, un altro popolare sistema di gestione dei contenuti, e vedremo come si piazza rispetto a WordPress.

WordPress contro Drupal: Introduzione e Cosa Dicono i Numeri

Prima di approfondire i dettagli più eloquenti, diamo una rapida occhiata ai due pleyer di questo confronto. Ovviamente, entrambi sono sistemi di gestione dei contenuti. Ciò significa che vi offrono una soluzione autonoma per creare e gestire tutto i contenut del tuo sito web (come dovrebbe suggerire il nome!).

Quindi, come si collocano l’uno rispetto all’altro come sistemi di gestione dei contenuti?

WordPress

WordPress è il sistema di gestione dei contenuti più famoso al mondo. Lanciato inizialmente come piattaforma di blog nel 2003, WordPress ora alimenta il 34% di tutti i siti web e controlla un enorme 60.8% del mercato dei sistemi di gestione dei contenuti conosciuti.

Alcuni esempi considerevoli di soggetti famosi che utilizzano WordPress per tutta, o parte, della loro presenza sul web sono:

  • Whitehouse.gov
  • Sony Mobile
  • University of Washington
  • Mercedes Benz
  • TechCrunch
  • The New Yorker

Drupal

Drupal è in circolazione da più tempo di WordPress, anche se non ha la vertiginosa quota di mercato di WordPress. Lanciato inizialmente nel 2000, Drupal alimenta il 2,3% di tutti i siti web e detiene una quota del 4,6% del mercato dei sistemi di gestione dei contenuti.

Alcuni siti importanti che girano su Drupal sono:

  • University of Colorado
  • State of Colorado
  • The Economist
  • Dallas Cowboys
  • Nasa.gov
Quota di mercato dei CMS

Quota di mercato dei CMS

Dando un’occhiata a ritroso Google Trends nel 2004, possiamo vedere che entrambi hanno avuto un rapido aumento di fama, ma ora sono semplicemente in crisi. Ma queste sono solo tendenze. Osservando la crescita della quota di mercato, sia WordPress che Drupal sono cresciuti negli anni.

Tendenza WordPress e Drupal

Tendenza WordPress e Drupal

Quali Sono i Vantaggi in Comune di WordPress e Drupal?

Se navigate sul Web alla ricerca di discussioni su WordPress e Drupal, potete trovare molti fedeli da entrambe le parti. Ecco alcuni dei motivi addotti più di frequente per cui si sceglie una piattaforma invece di un’altra:

Vantaggi di WordPress

  • Facilità d’uso: WordPress è notevolmente più intuitivo, soprattutto per i non sviluppatori.
  • Estendibilità: le community di temi e plugin di terze parti di WordPress semplificano l’estensione di WordPress senza la necessità di sviluppare in prima persona. Alcune persone sostengono addirittura che, con le giuste estensioni, WordPress può fare qualsiasi cosa possa fare Drupal.
  • Facilità nel trovare aiuto: l’enorme community globale di WordPress rende semplice trovare supporto per tutti i possibili problemi.
  • Costi di sviluppo inferiori: WordPress offre soluzioni più “pronte all’uso” e gli sviluppatori di WordPress sono generalmente più convenienti degli sviluppatori Drupal.

Vantaggi di Drupal

  • Tipi di contenuti e viste personalizzati – sebbene WordPress offra tipi di post personalizzati, la maggior parte delle persone considera i tipi di contenuti personalizzati di Drupal un po’ più flessibili.
  • Controllo degli accessi/autorizzazioni utente – sebbene un singolo WordPress venga fornito con 5 ruoli utente di base, Drupal ha un sistema di controllo degli accessi integrato in cui è possibile creare nuovi ruoli con autorizzazioni individuali.
  • Supporto core per siti multilingua – in Drupal 8, le funzionalità multilingua sono integrate nel core, mentre i siti WordPress devono passare a plugin di terze parti.
  • Tassonomie per la gestione di grandi quantità di dati – il sistema di tassonomie di Drupal è più flessibile di WordPress, il che lo rende ideale per la gestione di grandi quantità di contenuti.
Un esempio di Custom Content Type di Drupal

Un esempio di Custom Content Type di Drupal

Quanto è Facile Essere Subito Operativi con WordPress e Drupal?

Per quel che riguarda la facilità con cui si puà costruire un sito web con ciascuna delle due piattaforma, WordPress è il chiaro vincitore.

La Facilità d’Uso di WordPress e la Curva di Apprendimento

WordPress rende significativamente più semplice passare da “zero” a “sito web perfettamente funzionante e graficamente accattivante”.

Con WordPress, è possibile trovare un tema specifico di nicchia e avere un sito funzionante in un solo pomeriggio di lavoro (ovviamente è improbabile che progetti più complessi vengano completati in un pomeriggio).

Per di più, l’interfaccia di WordPress è semplice da comprendere anche per la maggior parte degli utenti occasionali. E strumenti come il Theme Customizer WYSIWYG e il nuovo editor Gutenberg rendono ancora più semplice per gli utenti occasionali creare contenuti significativi e unici.

Il Customizer dei temi di WordPress

Il Customizer dei temi di WordPress

La Facilità d’Uso di Drupal e la Curva di Apprendimento

Con Drupal è praticamente il contrario. Sebbene esistano temi Drupal, la maggior parte dei siti basati su Drupal sfoggia un tema con codice personalizzato o almeno un tema altamente personalizzato. Ciò significa che di solito avrete bisogno di uno sviluppatore solo per ottenere qualcosa che appaia gradevole.

Oltre a questo, l’interfaccia di Drupal è incomprensibile per la maggior parte degli utenti occasionali (e molti sviluppatori!), almeno a prima vista. Questa non è un’opinione – lo stesso Drupal ha una pagina dedicata all’usabilità che dice, in riferimento all’esperienza di creazione dei contenuti di Drupal:

In generale, la gente si aspetta un’esperienza utente molto più ricca nella creazione di contenuti rispetto a quella offerta da Drupal, molte delle funzionalità che la gente considera standard per un CMS manca e basta.

Ad esempio, ecco come appare l’editor principale in Drupal 7:

L'editor dei contenuti di Drupal 7.X

L’editor dei contenuti di Drupal 7.X

Sebbene sia funzionale a un livello di base, non offre esattamente un’esperienza di creazione di contenuti user-friendly, soprattutto rispetto all’editor TinyMCE di WordPress (e al nuovo editor Gutenberg).

Come Estendere il Vostro Sito Web con Drupal e WordPress?

Potete estendere sia WordPress che Drupal con componenti aggiuntivi che riguardano entrambi i seguenti aspetti:

  • Funzionalità: WordPress li chiama plugin, mentre Drupal li chiama moduli.
  • Aspetto: sia WordPress che Drupal li chiamano temi

Quanti Temi e Plugin ha WordPress?

Sebbene il numero grezzo di estensioni non significa intrinsecamente che WordPress sia migliore, è comunque un buon indicatore delle dimensioni e dell’importanza dell’ecosistema WordPress di terze parti.

WordPress ha:

  • Oltre 53.000 plugin gratuiti, oltre a migliaia di plugin premium.
  • Oltre 5.000 temi gratuiti, oltre a migliaia di altri temi premium.
wordpress contro drupal sull'estendibilità

La directory dei plugin di WordPress.org

Quanti Temi e Plugin ha Drupal?

Nella directory ufficiale, Drupal elenca:

  • Oltre 39.000 moduli
  • Oltre 2.500 temi

Detto questo, se considerate solo moduli compatibili con Drupal 8.x, questi numeri scendono a:

  • Oltre 4.000 moduli
  • 250 temi

WordPress e Drupal Sono Ugualmente Sicuri?

In un mondo perfetto, WordPress e Drupal sono sistemi sicuri. Ma nel mondo reale (con abitudini di aggiornamento di persone reali e propensione per soluzioni di terze parti), Drupal finisce spesso per essere più sicuro.

Vale la pena notare che questo vantaggio deriva in realtà più dall’errore umano che da difetti del core di WordPress.

Sicurezza di WordPress

Sebbene il Core stesso di WordPress sia sicuro, l’enorme ecosistema di terze parti di WordPress introduce moltissimi caratteri jolly che non sono così diffusi nei siti Drupal.

Secondo un sondaggio di Wordfence, le vulnerabilità dei plugin rappresentavano un massiccio 55,9% di tutti i punti di accesso noti per soggetti malintenzionati. Nel complesso, WordPress era il sistema di gestione dei contenuti utilizzato dal 74% dei siti web compromessi analizzati da Sucuri.

Sebbene il numero di WordPress dovrebbe naturalmente essere più elevato per via della sua popolarità, la quota di mercato di WordPress è solo del 59,8%, quindi il fatto che WordPress rappresenti il ​​74% dei siti web compromessi nell’analisi di Sucuri è superiore a quanto ci si potrebbe aspettare.

Gestito bene, WordPress è sicuro. Ma il fatto che WordPress si basi così pesantemente su estensioni di terze parti lo rende più vulnerabile di Drupal.

Sicurezza di Drupal

Uno dei punti di forza di Drupal è la sua sicurezza nel bloccare gli accessi, motivo per cui è un sistema di gestione dei contenuti popolare per le istituzioni governative e altri grandi soggetti attenti alla sicurezza. A differenza di WordPress, Drupal rappresentava solo il 2% dei siti web compromessi esaminati da Sucuri, valore ben al di sotto della sua quota di mercato del 4,7%:

Oltre alla sua sicurezza a livello aziendale, Drupal pubblica anche dei report dettagliati sulla sicurezza ed è generalmente più trasparente sulla sicurezza rispetto a WordPress.

Migrare da Drupal a WordPress

Se al momento state utilizzando Drupal e state cercando un modo semplice per migrare su WordPress, ecco alcuni plugin che consigliamo di provare.

WordPress contro Drupal: Qual è il Migliore?

Questa è probabilmente la domanda per cui vi trovate qui … ma è anche una domanda imperfetta perché è impossibile dire chi sia “migliore tra WordPress e Drupal. Una domanda più utile è, invece, “qual è la migliore per questo specifico sito web che sto costruendo?”.

Cioè – dovreste concentrarvi sulla scelta dello strumento giusto per il vostro specifico progetto, non cercare un proclama che annuncia che l’uno sia sempre migliore dell’altro.

Qui facciamo hosting WordPress gestito – quindi sarebbe facile dire che WordPress è sempre la soluzione migliore. Ma non sarebbe una conclusione giusta per i nostri lettori. Se state costruendo un sito con una complessa organizzazione dei dati che deve essere personalizzata e flessibile, Drupal potrebbe essere una scelta migliore. Tenete presente che è improbabile che sia accessibile a meno che voi:

  • Siate sviluppatori
  • Siate disposti ad assumere uno sviluppatore

Alla fine, questa è probabilmente una buona regola empirica:

WordPress dovrebbe essere lo strumento predefinito per la maggior parte delle persone per creare un sito Web perché:

  • È facile da usare ed è facile per i non sviluppatori aggiungere funzionalità.
  • È possibile creare rapidamente un sito web gradevole e funzionale.
  • È facile trovare un aiuto gratuito e professionale.

Ciò non significa che WordPress sia lo strumento migliore per tutte le situazioni – solo che è lo strumento migliore per la maggior parte delle situazioni. Se non conoscete già i motivi specifici per cui avete bisogno di ciò che offre Drupal, scegliere a WordPress probabilmente renderà il vostro viaggio nel Web molto più semplice.

Siete d’accordo o sulle nostre conclusioni nel confronto WordPress contro Drupal? Fatecelo sapere nei commenti!

Drupal™ è un marchio registrato di Dries Buytaert.

57
Condivisioni