Avete una quantità massiccia di traffico ma nessuno compra? Il sogno di ogni titolare di negozio online è quello di avere un enorme afflusso di visitatori ma, se questi non fanno acquisti e si convertono in clienti, tutti i vostri sforzi per portarli dentro saranno sprecati.

Ecco perché il tasso di conversione del vostro negozio online è un indice essenziale per misurare il successo del vostro lavoro e migliorare le performance del vostro negozio WooCommerce.

Cos’è il Tasso di Conversione?

In breve, il tasso di conversione è la percentuale di visite che si sono tradotte in azioni di eCommerce desiderate. Spesso lo associamo alle vendite, ma una conversione potrebbe riferirsi a un sacco di cose. Le azioni tipiche dell’eCommerce sono le seguenti:

  • Iscrizioni email
  • Condivisioni sui social media
  • Aggiunte al carrello
  • Invii di moduli
  • Acquisti di prodotti

Tutti queste tipologie di azioni sono importanti e dovrebbero essere importanti anche per voi. Ma in questo articolo ci concentreremo sull’aumento delle conversioni sulle vostre pagine di prodotto WooCommerce che vi aiuteranno a trasformare i visitatori in clienti paganti.

Misurare i Tassi di Conversione

Aumentando le conversioni delle vostre pagine prodotto, potrete indirizzare la vostra azione eCommerce più desiderata di tutte: le vendite. Ma come si calcola il tasso di conversione?

Come Misurare i Tassi di Conversione

La misurazione del tasso di conversione ci aiuta a determinare quanti dei vostri visitatori si sono trasformati in acquirenti. Per spiegarci meglio, guardate la formula del tasso di conversione qui sotto.

Formula del tasso di conversione
Formula del tasso di conversione

Anche in questo caso, è possibile sostituire le conversioni con qualsiasi azione vogliate misurare. La maggior parte degli strumenti di analisi del commercio elettronico, come Google Analytics, può facilmente fornirvi le informazioni che desiderate sui tassi di conversione. Per gli utenti di WooCommerce, è possibile utilizzare comodamente i plugin di Google Analytics disponibili, come WooCommerce Google Analytics.

Con Google Analytics, potete scavare in profondità nei vostri dati storici per scoprire perché la vostra pagina prodotto è inefficace e capire quali sono le aree che hanno bisogno di miglioramenti.

Supponiamo che i vostri dati vi dicono che i vostri visitatori mensili sono aumentati del 10%, ma gli acquisti di prodotti sono diminuiti del 50%. Questo vi dice che c’è qualcosa di sbagliato. Potrebbe essere che state attirando i clienti sbagliati o che non sono convinti dalla vostra pagina prodotto.

Per valutare le vostre prestazioni di conversione, date un’occhiata a questi diversi indicatori delle conversioni dell’eCommerce in Google Analytics. Nota: è necessario attivare Enhanced Ecommerce per vedere questi rapporti.

Shopping Behavior Analysis – vi aiuta ad analizzare il numero di sessioni incluse in ogni fase del vostro funnel di vendita. Il numero di sessioni passate da una fase all’altra e in quante è stato abbandonato il funnel in ogni fase di vendita.

Analisi del comportamento degli acquisti in Google Analytics
Analisi del comportamento degli acquisti in Google Analytics

Checkout Behavior Analysis – vi aiuta a visualizzare il numero di utenti che si sono spostati con successo attraverso il vostro processo di checkout.

Analisi del comportamento degli acquisti in Google Analytics
Analisi del comportamento degli acquisti in Google Analytics

Product Performance – vi aiuta a vedere come i vostri prodotti si sono comportati in termini di entrate, prezzo, quantità e coinvolgimento degli utenti.

Prestazioni del prodotto in Google Analytics
Prestazioni del prodotto in Google Analytics

Quando si Ha un Buon Tasso di Conversione?

Dovreste ricordare che un buon tasso di conversione varia a seconda del settore in cui vi trovate e della nicchia che servite. Ma, se state cercando degli obiettivi di base, ecco i benchmark globali del Q1 2018 con cui dovreste cercare di rimanere al passo:

  • Tasso di conversione del prodotto: 2.59%
  • Tasso Add-to-Cart: 9.89%

Dovreste anche fare attenzione alle seguenti aree perché vi daranno un’idea di quale sia l’ambito specifico in cui state perdendo clienti:

  • Cart Abandonment Rate (obiettivo sotto il 75,6%): quando un acquirente mette gli articoli nel carrello, poi lascia il sito.
  • Checkout Abandonment Rate (obiettivo sotto il 46%): quando un acquirente ha già iniziato il processo di checkout, poi se ne va.
  • Bounce Rate: quando un visitatore se ne va dopo aver visto una sola pagina.
  • Exit Rate: quando un visitatore lascia dopo aver visitato più di una pagina web sul vostro sito.

Tuttavia, il concetto di buono è relativo.

Ci sono anche altri aspetti da considerare, come le fonti di traffico, il mercato di destinazione, la posizione e molto altro, prima di poter dire di avere un buon tasso di conversione.

La risposta più realistica a questa domanda è: un buon tasso di conversione è meglio di quello che avevate il mese scorso. (Fonte: ConversionXL)

7 Metodi per Aumentare le Conversioni della Pagina Prodotto

Ecco un riepilogo delle best practice per produrre una pagina prodotto ad alta conversione.

1. Permettere di Trovare Facilmente i Prodotti Giusti

Nel momento in cui un acquirente visita il vostro negozio online e visualizza una pagina prodotto, il tempo sta già passando. Se gli acquirenti impiegano troppo tempo e sforzi per trovare quello che stanno cercando, sono maggiori le probabilità che non convertano.

Rendere le cose più semplici incentiverà i vostri acquirenti ad acquistare immediatamente. E potete farlo assicurandovi di quanto segue:

  • Migliorare la ricerca in loco: aggiungete ricerca live, filtri, indicizzazione e altro con Algolia. Potete anche accelerare la ricerca con Elasticsearch.
  • Migliorare la navigazione sul vostro sito web: una navigazione stratificata del prodotto permette di trovare facilmente un prodotto in base alla categoria, alla fascia di prezzo, al colore, alla dimensione o a qualsiasi altro attributo del prodotto disponibile. Potete implementarlo con la navigazione a strati potenziata con Ajax.
  • Implementare il confronto dei prodotti: una parte del processo decisionale d’acquisto di un cliente è il confronto dei prodotti. I clienti vogliono confrontare le caratteristiche, i benefici e i prezzi per sapere qual è il prodotto giusto per loro. Potete semplificargli le cose con Product Compare.
  • Abilitare la live chat di Messenger per estendere proattivamente l’aiuto agli acquirenti che navigano o mostrare una finestra di chat in modo che possano contattarvi. Potete farlo facilmente con il plugin Beeketing for WooCommerce.
Facebook live chat per WordPress
Facebook live chat per WordPress

2. Utilizzare Immagini dei Prodotti di Alta Qualità

La comunicazione visive è importante. L’immagine del prodotto è il Santo Graal per qualsiasi pagina prodotto. A causa dell’assenza di qualsiasi contatto fisico, un negozio online fa molto affidamento sulle immagini dei prodotti come punto di riferimento per gli acquirenti online. Le immagini dei prodotti possono rispondere ad alcune delle domande di un acquirente senza che questi sia costretto a leggere con attenzione una lunga descrizione del prodotto.

Ecco alcuni semplici consigli per migliorare le immagini dei vostri prodotti e la vostra strategia generale dei contenuti visuali:

  • L’alta risoluzione è un must: per gli acquirenti a cui sono state presentate immagini di prodotti di alta qualità ci sono tre volte più probabilità di convertire rispetto a quelli cui non sono state presentate. Dal punto di vista degli acquirenti, le immagini a bassa risoluzione non permettono di esaminare il prodotto e fanno sembrare la vostra azienda poco professionale e inaffidabile.
  • Funzione di zoom: una funzionalità che permette lo zoom interattivo o la panoramica delle immagini dei prodotti è uno degli strumenti preferiti dagli acquirenti. Infatti, il 38% degli acquirenti online è più propenso ad acquistare un prodotto da un negozio online con una funzione di zoom del prodotto.
  • Vista del prodotto a 360°: la vista del prodotto a 360 gradi permette di mostrare diverse dimensioni, angoli e prospettive del prodotto. I negozi online hanno registrato un aumento del 6% delle vendite per i prodotti che mostravano immagini a 360° rispetto a quelli con immagini statiche.

Per esempio, Wiggle.co.uk combina vista a 360 gradi e zoom sulle pagine di prodotto per permettere agli acquirenti di zoomare, ruotare e cambiare l’angolo di visualizzazione del prodotto.

Immagini di qualità dei prodotti WooCommerce
Immagini di qualità dei prodotti WooCommerce (fonte: Wiggle)

3. Ridurre il Gergo nei Contenuti

Le parole sono potenti. Dovreste accompagnare la vostra pagina prodotto con un contenuto di qualità per spingere i vostri clienti ad essere più propensi all’acquisto. Rendete il vostro contenuto più facile da elaborare mentalmente e cercate di scrivere in un modo che il vostro pubblico di destinazione comprenda il messaggio. Siate il più autentici possibile con il vostro stile di scrittura come se parlaste normalmente con i vostri amici.

Ricordate che con il vostro contenuto non fornite solo informazioni, ma raccontate anche chi siete ed è un modo per convincere gli acquirenti a comprare. Infatti, descrizioni di qualità possono potenzialmente aumentare i tassi di conversione del 78%.

Non cercate di stupire le persone con un linguaggio commerciale fantasioso e complicato – semplicemente non funziona.

Scrivete per le persone – sono le persone che leggono il vostro sito e che decideranno di comprare in base alle vostre parole. Investite nella scrittura delle descrizioni dei vostri prodotti in modo che suonino positive e amichevoli per far capire che avete un brand aperto e coinvolgente.

Ecco come Wristology scrive descrizioni dei prodotti belle e affascinanti, come se stesse parlando con un amico.

Un ottimo contenuto in WooCommerce
Un ottimo contenuto in WooCommerce

4. Lanciare Promozioni per Aumentare l’Urgenza

Secondo il guru delle vendite Zig Ziglar, ci sono solo 4 motivi per cui la gente non compra da voi:

  • Nessun bisogno
  • Nessun denaro
  • Nessuna fiducia
  • Non in fretta

Mentre non si può fare molto per le prime due ragioni, si può sicuramente influenzare l’urgenza e costruire la fiducia. Parliamo prima della creazione dell’urgenza e poi della fiducia.

Potete aumentare l’urgenza sulla vostra pagina prodotto innescando la legge della domanda e dell’offerta. Potete creare 2 tipi di scarsità:

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi
  • Scarsità legata alla quantità (Solo 2 articoli rimasti a questo prezzo)
  • Scarsità temporale (Ultime ore per comprare)

Se l’offerta del vostro prodotto è infinita, potete dare dei bonus a tempo, un omaggio al primo numero X di acquirenti o uno sconto se completano l’acquisto entro un certo tempo.

Ad esempio, questo negozio online mette dei trigger di urgenza sulle offerte aggiungendo un timer per il conto alla rovescia usando il plugin Beeketing for WooCommerce. Le offerte con un timer per il conto alla rovescia diranno agli acquirenti che, se vogliono approfittare dell’affare, devono agire rapidamente.

Conto alla rovescia con WooCommerce
Conto alla rovescia con WooCommerce

Suggerimento: Il motivo della scarsità dovrebbe essere autentico. Non mentite ai vostri acquirenti, mai. Se si tratta di una finta scarsità, i vostri clienti saranno abbastanza intelligenti da riconoscerla e la vostra affidabilità crollerà.

Potete anche creare messaggi che dicono agli acquirenti che la fornitura di un prodotto è limitata o che l’inventario è già basso, quindi potrebbe non essere disponibile a breve. Usate messaggi come “Ne sono rimasti solo 3 in magazzino” o “L’affare scade tra 2 ore”. Ecco come potrebbe apparire.

Giacenza di magazzino in WooCommerce
Giacenza di magazzino in WooCommerce

5. Costruire la Fiducia

Ora parliamo di fiducia. La fiducia è un ingrediente essenziale per una conversione di successo. Ma perché è importante che i clienti si fidino di un negozio online prima di fare un acquisto? Beh, perché le transazioni online includono informazioni personali come nome, indirizzo di casa e dettagli della carta di credito. Inoltre, ci sono dei soldi in ballo.

Potete facilmente costruire la credibilità del vostro sito web mettendo segni di fiducia visibili sulla vostra homepage o sulla pagina del prodotto. Infatti, il secondo più importante fattore perché gli acquirenti online si fidino di un sito web sconosciuto è la presenza di segni di fiducia come McAfee.

Inoltre, rassicurate i vostri visitatori mostrando testimonianze e recensioni oneste da parte dei vostri clienti soddisfatti. Il 74% dei clienti ha detto che le recensioni positive gli fanno avere più fiducia in un’azienda.

Potete anche aggiungere credibilità mostrando una prova sociale come un messaggio di popup che dice che altre persone stanno guardando un articolo o che c’è un acquisto recente per quel prodotto, proprio come questo.

Prova sociale
Prova sociale

6. Salvare le Conversioni Perse

Sapevate che un enorme 98% dei visitatori non acquisterà da voi alla loro prima visita? Sì, è proprio così. Questo è un problema complesso per molti negozi online, soprattutto perché è incredibilmente difficile ottenere traffico. Immaginate quelle possibili conversioni perse.

Ma ci sono molti modi per salvare quelle opportunità apparentemente perse. Ecco alcuni esempi:

  • Impostate la funzione wishlist: A volte gli acquirenti non sono ancora pronti a comprare. È importante che forniate i pulsanti della lista dei desideri sulla vostra pagina dei prodotti per consentire loro di salvare un prodotto, tornarci più tardi e poi completare l’acquisto. Con una funzione di lista dei desideri, nessuna potenziale conversione andrà sprecata.
  • Rivolgetevi ai clienti con email di abbandono: Potete anche ricordare delicatamente ai vostri acquirenti i loro carrelli abbandonati inviando email di abbandono del carrello. È possibile impostare comodamente email automatiche per recuperare i carrelli abbandonati utilizzando la funzione integrata in WooCommerce o automatizzare il lavoro tramite l’applicazione Mailbot nel plugin Beeketing for WooCommerce

7. Confrontarsi con la Concorrenza Prima che lo Facciano gli Acquirenti

Ogni prodotto e servizio ha i suoi concorrenti – diretti e indiretti. La ricerca mostra che le persone fanno shopping comparativo tutto il tempo. Prima di fare un acquisto, visitano tre siti web per trovare il prodotto migliore.

Mettetelo in pratica, usatelo a vostro vantaggio – confrontate i vostri prodotti con altri prima che lo facciano gli acquirenti.

La gente di solito guarda solo le cose più importanti, come il prezzo e le caratteristiche del prodotto. E dato che avete il controllo, potete gestire la conversazione. Diciamo, per esempio, che il vostro prodotto è più costoso dei vostri concorrenti, allora quello che potete fare è mettere in evidenza i vantaggi del vostro prodotto nella parte più evidente della vostra tabella di confronto.

In questo modo spiegate perché comprare il vostro prodotto più costoso è più vantaggioso che comprare l’alternativa più economica del concorrente.

Avere una tabella di confronto dei prodotti può aiutarvi ad evitare che i vostri visitatori lascino il vostro sito web. Di nuovo, dato che siete responsabili della comunicazione, potete mostrare il vostro prodotto come la scelta migliore, proprio come Formstack confronta il suo prodotto rispetto ad altri servizi di form builder.

Tabella di comparazione
Tabella di comparazione (fonte: Pinterest)

Riepilogo

Ottimizzando le vostre pagine prodotto, state aumentando ciò che ci si aspetta dalla vostra pagina prodotto: convertire. Ci sono molti modi per aumentare il tasso di conversione di una pagina prodotto, ma l’idea principale è quella di creare un’esperienza di acquisto positiva.

Potete raggiungere questo obiettivo assicurandoti che i vostri clienti possano facilmente cercare i prodotti giusti, controllare visivamente il prodotto con una foto di qualità, comprendere il vostro contenuto, rimuovere la diffidenza e completare un acquisto senza problemi.


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 32 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.