Pianificare un post di WordPress in anticipo è semplice. Concludete l’editing, impostate una data, e poi siete liberi di concentrarvi su altre cose. Il problema è che WordPress a volte non riesce a pubblicare i messaggi programmati, il che può scombinare il vostro calendario editoriale.

La funzionalità che rende possibile la programmazione dei messaggi in WordPress è chiamata “cron” e a volte non funziona come dovrebbe. Tuttavia, ci sono un paio di modi per evitare che questo problema si verifichi in futuro.

In questo articolo, vi mostreremo come appare l’errore programmazione saltata e analizzeremo approfonditamente i motivi per cui si verifica. Poi descriveremo due modi per risolvere il problema, in modo che il vostro sito web non vi deluderà mai più quando pianificate un post. Mettiamoci al lavoro!

Che Cosa È l’Errore Programmazione Saltata di WordPress

Quando si chiude un nuovo post in WordPress, avete diverse opzioni su cosa fare dopo. È possibile salvarlo come bozza, pubblicarlo subito e, naturalmente, programmarlo per una data successiva.

Di solito, l’intera procedura si svolge senza intoppi. La scadenza arriva, e WordPress controlla se ci sono messaggi da pubblicare. Se sì, va avanti e li rende pubblici. Nel frattempo, potete rilassarvi e concentrarvi su altri aspetti della gestione del vostro sito e del vostro business.

Tuttavia, a volte WordPress salta del tutto la data di pubblicazione che avete impostato. Quando questo succede, vedrete un errore come questo se controllate la scheda Articoli:

WordPress Errore di programmazione saltata.

WordPress Errore di programmazione saltata.

Potete sempre accedere a questi post problematici e pubblicarli manualmente. Tuttavia, WordPress non vi dice quando c’è un errore di programmazione saltata. Questo significa che, se volete evitare qualsiasi intoppo, dovete controllare due volte per vedere se i vostri messaggi sono andati a buon fine alle scadenze stabilite, il che vanifica del tutto lo pianificazione anticipata.

Perché si Verifica l’Errore Pianificazione Saltata di WordPress

WordPress utilizza i cron job per programmare le attività da eseguite in orari specifici. Nei sistemi basati su UNIX, questi ‘cron’ sono chiamati anche ‘scheduler’, e si prestano ad una varietà di usi. Per esempio, si può usare un cron per eseguire un comando o uno script, o – come avviene con WordPress – per pubblicare un post.

Il problema dei crons di WordPress è che non sono ‘cron’ nel vero senso della parola. Dal momento che molti host non forniscono agli utenti l’accesso alle impostazioni del server, non è possibile configurare i cron per l’esecuzione a livello di sistema. WordPress bypassa questa limitazione utilizzando cron simulati. Invece di farli funzionare ad un dato intervallo di tempo, WordPress si affida alle visite degli utenti per attivare questi falsi crons.

In altre parole, ogni volta che un utente visita il vostro sito web, il Content Management System (CMS) controlla se ci sono cron job in sospeso da eseguire. Questa è una soluzione intelligente, ma presenta anche un evidente svantaggio: se il vostro sito web non riceve alcuna visita al momento giusto, il CMS non pubblicherà i vostri post come previsto. È allora che l’errore di programmazione saltata farà vedere il suo brutto ceffo.

Anche se il vostro sito riceve un afflusso costante di visitatori, questo non significa che siete al sicuro al 100% dall’errore di programmazione saltata di WordPress. Se il vostro sito web si blocca temporaneamente, ad esempio, oppure se utilizzate un plugin per la cache, c’è sempre la possibilità che i vostri ccron di WordPress possano non funzionare come pianificato.

Come Correggere l’Errore Programmazione Saltata di WordPress (2 Metodi)

Per quanto riguarda gli errori di WordPress, questo è abbastanza facile da correggere. Nelle sezioni seguenti, analizzeremo con voi due metodi per prevenire i post mancati, uno che prevede il ricorso ad un plugin e l’altro che si basa sul vostro server.

1. Utilizzare il plugin Scheduled Post Trigger Plugin

In teoria, WordPress dovrebbe controllare periodicamente per vedere se ha saltato le date di pubblicazione dei post e occuparsene al vostro posto. Purtroppo, non è una funzionalità di cui il CMS dispone nativamente. Tuttavia, è il tipo di funzionalità che si può facilmente aggiungere utilizzando il plugin giusto, ed è qui che entra in gioco Scheduled Post Trigger:

Plugin Scheduled posts trigger

Scheduled posts trigger

Ogni volta che qualcuno visita il vostro sito web, il plugin controlla per vedere se WordPress ha perso di recente una qualsiasi data di pubblicazione programmata. Se trova qualsiasi istanza dell’errore di pianificazione saltata, prende quei messaggi e li pubblica immediatamente.

In altre parole, il plugin aggiunge un cron job che controlla il vostro sito web alla ricerca di cron job mancanti. Questo approccio potrebbe sembrare un po’ ridondante, ma funziona. Inoltre, il plugin non richiede alcuna configurazione particolare e inizierà a fare il suo lavoro automaticamente una volta installato e attivato.

2. Gestire i Cron Job Direttamente Attraverso il Vostro Server

Se il piano di hosting fornisce accesso alle impostazioni del server, è possibile configurare i cron job affinché siano eseguiti a livello di server. Per questo approccio, tuttavia, è necessario disattivare prima i cron di WordPress per evitare conflitti.

Per farlo, accedete al vostro sito web via FTP utilizzando un client come FileZilla. Passate alla cartella principale e cercate al suo interno il file wp-config.php:

File wp-config.php

File wp-config.php

Fate clic con il tasto destro del mouse sul file e selezionate l’opzione Visualizza/Modifica. Ora, aggiungete la seguente riga di codice prima della fine del file:

define('DISABLE_WP_CRON', true);

Salvate le modifiche nel file wp-config.php, e questo è tutto per quel che riguarda il primo step. Di seguito, è necessario implementare i cron manuali tramite il server, cosa che la maggior parte dei provider permette di fare attraverso il pannello di controllo di hosting.

Per esempio, se si ha accesso a cPanel, ci dovrebbe essere un’opzione chiamata Cron Jobs sotto una delle sue schede:

Cron jobs via cPanel

Cron jobs via cPanel

Utilizzando questo strumento, è possibile pianificare facilmente nuovi cron job da eseguire a intervalli stabiliti. Come regola generale, qualsiasi intervallo di tempo superiore a cinque minuti è eccessivo, e un cron job in esecuzione su quei tempi graverà inutilmente il vostro server.

Tenete presente, tuttavia – anche se il vostro web host può aiutarvi a pianificare i cron a livello di server – dovrete comunque stabilire quali attività vadano eseguite manualmente. Questo comporta la scrittura di comandi UNIX, il che significa che dovrete rispolverarli se volete configurare manualmente i vostri cron.

Un’altra alternativa è quella di utilizzare un provider di web hosting che si prenda cura dei cron per voi.

Qui da Kinsta, configuriamo i vostri cron job di WordPress per funzionare a livello di sistema con intervalli di 15 minuti. Nella stragrande maggioranza dei casi, intervalli di 15 minuti permettono di portare a termine con successo il lavoro. Tuttavia, nel caso in cui fosse necessario, è sempre possibile contattare il supporto e chiedere di abbassare l’intervallo a cinque minuti.

Quanto è fastidioso l'errore di programmazione saltata di WordPress? Imparate a risolvere il problema una volta per tutte con questa guida! 🕝✅ Click to Tweet

Riepilogo

La programmazione dei post è una funzionalità chiave per la maggior parte degli utenti di WordPress. Questa semplice funzionalità consente di non dover impostare promemoria per la pubblicazione manuale dei post. Invece, se ne occupa WordPress per voi, o almeno dovrebbe. Ma se il cron job associato non funziona correttamente, allora il vostro post potrebbe non vedere la luce del giorno fino a quando non lo pubblicate voi stessi.

Ci sono due modi per correggere l’errore di programmazione saltata di WordPress. Potete:

  1. Utilizzare il plugin Scheduled Post Trigger.
  2. Gestire i cron job direttamente dal vostro server.
3
Condivisioni