La gestione della cache di WordPress può essere complicata e qualcuno potrebbe anche definirla noiosa. Cercare di spiegare i dettagli di una tecnologia così complessa potrebbe richiedere un intero libro. Tuttavia, possiamo scomporre il concetto di cache confrontandola con un semplice problema di matematica. Quanto fa 10 per 2? La maggior parte delle persone può dirvi immediatamente che la risposta è 20. Perché? Hanno memorizzato la risposta. In effetti, c’è probabilmente una quantità minima di calcoli che gli passa per la testa. Il confronto con questo tipo di memorizzazione semplifica sicuramente la comprensione della cache dei siti web, ma ci aiuta anche a visualizzare il modo in cui funziona il processo e perché potrebbe essere necessario un plugin per la gestione della cache di WordPress.

Il vostro sito web può essere visualizzato decine di volte al mese. Forse avete numeri ancora più alti, nell’ordine delle centinaia, migliaia o milioni. Considerando che il vostro sito web probabilmente fornisce regolarmente lo stesso contenuto o contenuti simili, non sarebbe bello se il server si ricordasse di quei file per servire ogni volta il sito?

La Cache di WordPress

In breve, ogni pagina del vostro sito web visitata implica una richiesta al server, l’elaborazione da parte di quel server (comprese le query sul database), quindi l’invio di un risultato finale dal server al browser dell’utente. Il risultato è il vostro sito web, completo di tutti i file e gli elementi che lo rendono quello che è. Per esempio, potreste avere un’intestazione, immagini, un menu e un blog. Dato che il server deve elaborare tutte queste richieste, ci vuole un po’ di tempo prima che la pagina web completa venga consegnata all’utente, soprattutto nel caso di siti web grossolani o di grandi dimensioni.

È qui che entra in gioco un plugin per la cache di WordPress! Il plugin di cache istruisce il server in modo che memorizzi alcuni file su disco o su RAM, a seconda della configurazione. Pertanto, può tenere memoria e duplicare lo stesso contenuto che ha servito in precedenza. Di conseguenza, le pagine web si caricano molto più velocemente, direttamente dalla cache. Di base, la cache riduce la quantità di lavoro necessario per generare una pageview.

Quando vi Serve un Plugin per la Gestione della Cache di WordPress?

Abbiamo parlato un po’ di velocità, ma avete sempre bisogno di un plugin per la cache di WordPress? E quali sono gli altri vantaggi della cache?

Sono ottime domande, e per chi gestisce i server in proprio, oppure si trova su hosting condiviso, un plugin per la cache di solito è necessario.

Svantaggi dei Plugin di Gestione della Cache

Tuttavia, a volte non c’è bisogno di un plugin per la cache. Se decidete per un host WordPress gestito come Kinsta, ricordate che ci occupiamo noi della cache. La cache viene gestita a livello di server, e nella maggior parte dei casi, in modo molto più veloce. Rispetto ad un plugin, la cache a livello di server non richiede alcuna competenza, non c’è bisogno di configurare decine di impostazioni per cercare di raggiungere le velocità più elevate; è sempre veloce! 🚀

Info

Non consentiamo l’installazione della maggior parte dei plugin di gestione della cache sulla nostra piattaforma in quanto questi peggiorano le prestazioni. Ci sono molte cose che possono semplicemente andare storte con i plugin di cache, a meno che non sappiate bene cosa state facendo.

Avete Sempre Bisogno di un Qualche Tipo di Cache

Indipendentemente dal tipo di cache che avete, a livello di server o di plugin, sarà sempre necessario un qualche tipo di cache. Quindi, quali sono gli altri vantaggi della cache?

Con Cache o Senza Cache

Abbiamo eseguito alcuni test di velocità con la cache a livello di server di Kinsta, in modo da capire che differenza c’è, sia in termini di velocità complessiva che di TTFB.

Speed Test Senza Cache

Abbiamo prima eseguito 5 test su Pingdom senza abilitare la cache e abbiamo fatto la media.

Nessuna cache WordPress (speed test)

Nessuna cache WordPress (speed test)

Speed Test Con cache

Abbiamo quindi abilitato la cache a livello di server ed eseguito 5 test su Pingdom e fatto la media.

Cache WordPress (speed test)

Cache WordPress (speed test)

Come potete vedere, la cache a livello di server ha diminuito il tempo di caricamento delle nostre pagine del 23,04%! E questo senza alcun lavoro extra. Il sito che abbiamo testato è anche abbastanza ottimizzato, quindi i siti più grandi non ottimizzati dovrebbero registrare differenze ancora maggiori.

TTFB Senza Cache

Come abbiamo detto prima, è anche importante notare la differenza nel TTFB con e senza cache. Il TTFB in Pingdom è rappresentato dalla barra gialla “waiting”. Come si può vedere, il TTFB senza cache è di oltre 200 ms.

Alto TTFB senza cache

Alto TTFB senza cache

TTFB Con Cache

Ora, se diamo un’occhiata al TTFB con la cache abilitata, possiamo vedere che è sotto i 40 ms.

Basso TTFB con cache abilitata

Basso TTFB con cache abilitata

I Migliori Plugin per la Cache di WordPress

Se si intende gestire il proprio server o si utilizza l’hosting condiviso, questi sono i plugin di caching da provare. Alcuni sono più intuitivi di altri, ma tutti hanno ottime recensioni. Molti articoli online cercano di confrontare le velocità dei plugin di caching e vi proporranno il migliore. Tuttavia, è quasi impossibile scegliere con sicurezza perché questi plugin avranno prestazioni diverse a seconda del vostro server, alla configurazione, alle risorse e anche alla localizzazione fisica.

Noi amiamo i test di velocità, ma considerare un plugin come “il più veloce” non è corretto per l’autore del plugin, in quanto ciò che funziona meglio per un utente, potrebbe non funzionare allo stesso modo per un altro. Per non parlare delle centinaia di impostazioni che potrebbero essere abilitate o disabilitate. Pertanto, dovreste sempre testare voi stessi i plugin per la cache di WordPress.

Siate corretti con gli autori dei plugin. Quando si tratta di plugin di caching #WordPress, testateli sempre voi stessi per verificarne la velocità e l'usabilità. 👍Click to Tweet

Ecco una breve lista dei migliori plugin per la gestione della cache di WordPress da sfogliare velocemente. Se siete interessati a conoscere i dettagli di ognuno di questi plugin, continuate a leggere qui sotto.

  1. WP Rocket (premium)
  2. Cache Enabler (free)
  3. Comet Cache (free + premium)
  4. W3 Total Cache (free)
  5. WP Super Cache (free)
  6. WP Fastest Cache (free + premium)
  7. Hyper Cache (free)

Per la nostra esperienza, dovreste provare almeno due o tre plugin per la cache di WordPress e prendere una decisione in base alla vostra personale esperienza. Ad esempio, le interfacce utente di alcuni plugin di cache potrebbero piacervi molto di più di altre. Alcuni plugin di cache sono anche più forti per la facilità d’uso.

Suggeriamo di eseguire uno speed test con uno strumento di come Pingdom o GTMetrix, dopo aver implementato ognuno dei plugin. Oppure uno dei tanti altri strumenti di test della velocità dei siti in circolazione. In questo modo, potrete vedere che impatto ha ognuno dei plugin per la cache di WordPress sulle prestazioni del vostro sito web.

Importante: Ricordatevi di eseguire gli speed test più volte per assicurarvi che il sito venga servito dalla cache. Ogni volta che cancellate la cache sul vostro sito WordPress, deve essere ricostruita. Alcuni plugin per la gestione della cache hanno anche l’opzione “warm” (precaricare) la cache dopo che è stata cancellata.

I plugin di cache, oltre a velocizzare il vostro sito, a volte possono causare problemi. C’è un errore che appare come “Nessun Aggiornamento Richiesto. Il Tuo Database WordPress È Già Aggiornato!” e che causato proprio da un plugin di caching che state usando sul vostro sito.

Ora, senza ulteriori indugi… continuate a leggere per sapere tutto sui migliori plugin per la cache di WordPress e cosa possono fare per voi.

1. WP Rocket

WP Rocket è un plugin premium per la gestione della cache di WordPress, con tre piani di pagamento. Tecnicamente si deve pagare solo una tantum, ma il supporto e gli aggiornamenti sono inclusi se si continua a pagare ogni anno. Detto questo, il caching per un sito web è viene 39 dollari, con il supporto per tre siti web a 99 dollari e siti web illimitati a 199 dollari. Anche se potete trovare altri plugin gratuiti, si tratta di buone tariffe per uno dei plugin di caching più ricchi di funzionalità sul mercato. Non c’è una versione di prova o una versione gratuita del plugin, ma gli sviluppatori offrono una garanzia di rimborso entro 14 giorni.

Uno dei motivi per cui ci piace così tanto il plugin WP Rocket sono la semplice interfaccia utente e la rapida configurazione. È un plugin per il caching di WordPress che ha la potenzialità di rendere il vostro sito un vero e proprio fulmine, ma qualsiasi principiante potrebbe sedersi e capire la maggior parte delle impostazioni.

WP Rocket WordPress plugin per la cache di WordPress

WP Rocket, plugin per la cache di WordPress

È ottimo che WP Rocket funzioni senza problemi con i siti di eCommerce, visto che questi sono spesso i tipi di siti che hanno più bisogno della velocità della cache. Nel complesso, vi starete chiedendo perché dovreste sborsare dei soldi per un plugin per il caching di WordPress quando tanti altri concorrenti offrono gratuitamente i plugin per la gestione della cache. Il ragionamento è che WP Rocket offre molte più funzionalità ed è più facile da usare.

Ad esempio, WP Super Cache ha la cache di pagina ma non la cache del browser. WP Rocket ha entrambe le cose. Ad Hyper Cache manca il lazyload, cosa che invece viene fornita da WP Rocket. La lista continua, ma è importante ricordare che i 39 dollari sono un piccolo prezzo da pagare per le funzionalità offerte.

Perché Questo è Uno dei Migliori Plugin per la Cache di WordPress?

Leggete la documentazione ufficiale di WP Rocket prima di configurarlo e testarlo sul vostro sito WordPress.

2. Cache Enabler

Cache Enabler è un plugin di caching gratuito e open-source, creato dal nostro partner KeyCDN, che alimenta il CDN di Kinsta. Il motore di caching su disco è veloce e affidabile, mentre il supporto di WordPress multisite è un vantaggio per chi ha network di siti WordPress. Si tratta di un plugin di caching di alto livello gratuito. Non ha la suite completa di funzionalità di WP Rocket, ma è una valida alternativa per chi ha un budget limitato.

Il plugin di WordPress Cache Enabler

Il plugin di WordPress Cache Enabler

È popolare per essere il primo plugin di WordPress che aiuta a servire immagini WebP senza bisogno di JavaScript. Se questa vi sembra una cosa da poco, sappiate che, sebbene JavaScript sia un linguaggio linguaggio di scripting, in alcune situazioni non è così desiderabile per le prestazioni. Nel complesso, il plugin Cache Enabler, combinato con plugin come Optimus, ShortPixel o EWWWW, permette di sfruttare questo nuovo formato immagine. Questo è ottimo per qualsiasi imprenditore online, poiché la maggior parte dei siti web ha molte immagini, soprattutto blog e negozi eCommerce.

Inoltre, le impostazioni di Cache Enabler sono facili e veloci, chiedendo cose come la scadenza della cache e le preferenze di comportamento della cache in background. Non dovrebbe complicato per molte persone, dato che la pagina delle impostazioni fornisce spiegazioni, e per iniziare non ci sono molte impostazioni.

Perché Questo è Uno dei Migliori Plugin per la Cache di WordPress?

Leggete la documentazione ufficiale di Cache Enabler prima di configurarlo e testarlo sul vostro sito WordPress.

3. Comet Cache

Il plugin Comet Cache è una soluzione affidabile e popolare, sia in versione gratuita che a pagamento. La versione a pagamento parte da 39 dollari e arriva fino a 139 dollari. Si tratta di un costo una tantum, ma si può dover sostenere un costo aggiuntivo se si desidera estendere l’assistenza clienti. Comet Cache ha caratteristiche simili ai precedenti plugin di caching, ma un’area in cui eccelle è la documentazione.

Comet Cache è abbastanza facile da installare ed un cruscotto semplice su cui muoversi. Tuttavia, supera la maggior parte dei concorrenti nella documentazione. Anche sulla normale pagina dei plugin di WordPress, troverete decine di link e FAQ per guidarvi ed istruirvi sulla gestione della cache.

Comet Cache, plugin per WordPress

Comet Cache, plugin per WordPress

Nel sito web di Comet Cache sono disponibili una knowledgebase completa e un blog, e troverete ogni tipo di informazioni che mettono a confronto la versione gratuite e la versione pro. Il motivo principale per passare alla versione pro è la sua automazione. Fondamentalmente, potrete impostarla e dimenticarla, lasciando che sia il plugin a fare la maggior parte del lavoro per voi. La versione gratuita fa quasi le stesse cose, ma in alcuni casi è necessario completarle manualmente. È utile anche la cache del browser lato client, dato che si tratta essenzialmente di una doppia cache, con il server dalla vostra parte e il browser dalla parte dell’utente.

Perché Questo è Uno dei Migliori Plugin per la Cache di WordPress?

Leggete la documentazione ufficiale di Comet Cache e il forum della community prima di configurarlo e testarlo sul vostro sito WordPress.

4. W3 Total Cache

Essendo uno dei plugin più popolari della libreria di WordPress, W3 Total Cache è uno dei plugin per la cache di WordPress che viene spesso preso in esame in questo tipo di confronti tra plugin. Ci piace perché è una soluzione gratuita, ma è tutt’altro che perfetto (e in realtà potrebbe danneggiare le prestazioni se il vostro sito è su Kinsta). Il principale svantaggio è che le impostazioni del backend sono piuttosto abbondanti e difficili da capire. Gli sviluppatori hanno fatto un discreto lavoro nel completare le impostazioni giuste per voi, ma i principianti lo troveranno comunque complicato.

Detto questo, W3 Total Cache è un plugin gratuito e open-source per la gestione della cache di WordPress con milioni di installazioni. Ha il vantaggio di integrarsi con un CDN, e funziona bene sia per i siti mobili che per i normali siti desktop. Il plugin si vanta anche di essere un utile compagno per i siti web con certificati SSL, il che lo rende una soluzione ideale per la velocità dei negozi eCommerce.

W3 Total Cache

W3 Total Cache

Dal momento che W3 Total Cache è un plugin open-source, non è necessario pagare per utilizzarlo. Tutte le funzionalità sono incluse nel plugin di base, e non ci sono suggerimenti di upgrade durante il percorso. La buona notizia è che il plugin vi copre su più fronti, ad esempio offrendovi un risparmio di larghezza di banda grazie a minificazioni, compressione HTTP e ottimizzazione dei feed.

Come abbiamo già detto, non è la nostra configurazione di backend preferita, ma potreste anche avere una preferenza personale. Indipendentemente da ciò, un plugin per la cache di WordPress come W3 Total cache è destinato a migliorare le prestazioni complessive del sito e ad aumentare i tassi di conversione grazie all’aumento delle prestazioni.

Perché Questo è Uno dei Migliori Plugin per la Cache di WordPress?

Qui abbiamo una guida molto dettagliata con tutte le impostazioni e le opzioni di W3 Total Cache.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi

 

5. WP Super Cache

WP Super Cache è un altro esempio di plugin di caching open-source con milioni di installazioni. Spesso, quando si cerca un plugin di caching, si vedono WP Super Cache e W3 Total Cache in cima alla lista. Non aiuta il fatto che abbiano nomi simili, ma la cosa migliore è installarli entrambi separatamente per vedere qual è il vostro preferito. Qualcuno potrebbe essere più propenso a installare WP Super Cache, semplicemente perché viene sviluppato da quelli di Automattic.

In ogni caso, WP Super Cache è gratuito e open-source, e non c’è bisogno di upgrade dopo l’installazione. Funziona in modo efficiente, creando file HTML statici e servendoli al posto dei pesanti script PHP di WordPress. Un vantaggio di WP Super Cache è che offre tre modalità di caching. Una di queste si chiama Simple Mode, che è quella più adatta all’utente medio di WordPress perché è la meno rischiosa. Una delle modalità è la Expert Mode, che permette agli esperti di gestire in modo avanzato la cache dei propri file con alcune modifiche al file . htaccess. È ottimo per gli sviluppatori avanzati che vorrebbero un maggiore controllo sul processo di caching.

WP Super Cache

Il plugin WP Super Cache

Come suggerito, la maggior parte degli utenti utilizzerà la modalità Simple caching. Con questa configurazione, WP Super Cache Plugin è facile da configurare, permette la compressione delle pagine, il semplice caching, la rigenerazione della cache e il supporto CDN. Non solo, ma si è in grado di identificare gli utenti conosciuti e, se necessario, non mettere in cache le pagine per loro. I controlli extra della homepage sono utili anche per quando si vuole essere sicuri che la pagina web primaria sia ottimizzata al massimo.

Una delle parti migliori di WP Super Cache è la raccolta dei rifiuti. In breve, la directory della cache si riempie nel tempo e può causare un rallentamento del sito. Per questo, WP Super Cache effettua regolarmente un processo di raccolta automatica dei rifiuti, pulisce i vecchi file e mantiene ottimizzato il vostro sito.

Perché Questo è Uno dei Migliori Plugin per la Cache di WordPress?

Purtroppo non c’è documentazione ufficiale, anche se ci sono molte informazioni sulla pagina della repository. Anche ShoutMeLoud ha un ottimo tutorial su come configurare WP Super Cache sul vostro sito WordPress.

6. WP Fastest Cache

Come si può vedere, molti di questi plugin per la cache di WordPress hanno nomi troppo simili. WP Fastest Cache non fa eccezione, ma ha alcune caratteristiche uniche che lo rendono un plugin di caching rispettabile per tutti i siti web (se state ospitando il vostro sito su Kinsta, abbiamo notato che questo plugin può peggiorare le prestazioni, quindi non è raccomandato). Tutti gli utenti scaricano la versione gratuita per cominciare, ma è disponibile un plugin premium che può essere acquistato solo nel modulo delle impostazioni di WP Fastest Cache.

Il plugin premium prevede un pagamento una tantum e offre una vasta gamma di strumenti non disponibili nella versione gratuita. Detto questo, quanto viene offerto dal plugin gratuito sarà sufficiente per la maggior parte dei siti. Per esempio, la versione gratuita di WP Fastest Cache ha il desktop caching, la minificazione dell’HTML e le opzioni di combinazione per JavaScript e CSS.

WP Fastest Cache

WP Fastest Cache

Nella versione gratuita vengono forniti anche il caching del browser e gli strumenti GZIP. Nel complesso, WP Fastest Cache è noto per velocizzare il vostro sito web e migliorare le prestazioni rispetto ad un sito senza alcun plugin di caching. La pagina delle impostazioni è più o meno una lista di caselle di controllo. Secondo noi è una delle pagine di configurazione più semplici, in quanto fornisce caselle informative che spiegano cosa fa ognuna delle impostazioni. Potete anche saltare alle schede per la gestione di elementi come i timeout della cache, l’ottimizzazione delle immagini e il CDN.

Perché Questo è Uno dei Migliori Plugin per la Cache di WordPress?

Sfortunatamente, non la documentazione ufficiale non è raccolta in un unico posto, ma ci sono un sacco di tutorial sul blog del plugin su come configurare WP Fastest Cache sul vostroo sito WordPress.

7. Hyper Cache

Hyper Cache può anche essere l’ultimo plugin di caching della nostra lista, ma questo non è un problema. È un’ottima soluzione da provare sia su un server di fascia alta che su un’opzione di hosting a basse risorse. Il plugin Hyper Cache funziona solo su PHP, quindi non sono necessarie configurazioni complesse ed è possibile eseguire il plugin su qualsiasi tipo di blog WordPress.

È anche consapevole degli ambienti mobili, quindi il caching funziona regolarmente quando qualcuno sta guardando il vostro sito da un telefono o un tablet. Il plugin Hyper Cache è un progetto open-source, quindi non dovrete pagare nemmeno un centesimo né preoccuparvi di futuri aggiornamenti. Potete, tuttavia, supportare lo sviluppatore con una donazione.

Il plugin WordPress Hyper Cache

Il plugin WordPress Hyper Cache

Alcune delle caratteristiche principali includono una procedura di installazione semplice e veloce, eccellente per i principianti e per i normali utenti di WordPress che non vogliono scorrere una lista gigantesca di impostazioni di caching. Il caching di compressione fa un ottimo lavoro nell’ottimizzare la larghezza di banda e migliorare la velocità complessiva delle pagine. Inoltre, il plugin è pensato per funzionare bene con bbPress. Quindi, se avete intenzione di gestire un forum, è un’ottima soluzione per il caching di tutte le pagine del forum.

Nel complesso, l’aspetto migliore del plugin Hyper Cache è la semplicità della configurazione. È una sorta di plugin del tipo “imposta e dimentica”, dove non ci si dovrebbe più pensare dopo l’installazione. Alcune delle impostazioni sono un po’ complicate o hanno nomi strani, ma normalmente tutte si accompagnano a raccomandazioni su cosa attivare e informazioni su cosa fa ogni impostazione per il vostro sito web.

Perché Questo è Uno dei Migliori Plugin per la Cache di WordPress?

Leggete la documentazione ufficiale di Hyper Cache e il forum della community prima di configurarlo e testarlo sul vostro sito WordPress.

Altri Plugin per la Cache

Ecco un paio di altri plugin per la gestione della cache mirati a soluzioni specifiche che potreste tenere in considerazione:

Riepilogo

Il motivo della memorizzazione nella cache del vostro sito web non è così difficile da capire. Tuttavia, le funzioni dietro al caching sono spesso troppo complicate per l’utente medio di WordPress. Pertanto, quando si entra nelle impostazioni di un plugin per il caching, si può anche non avere idea di come fare a capire se è un buon plugin.

Se lavorate con un host WordPress gestito, non c’è bisogno di un plugin per il caching di WordPress. Il vostro host fa tutto il lavoro per voi e la cache viene gestita lato server. Tuttavia, per chi ha un hosting condiviso, o qualsiasi tipo di hosting in cui si gestesce tutto, i plugin di caching sono essenziali.

Se non siete interessati a gestire personalmente il vostro caching (e vorreste un sito web più veloce), considerate la possibilità di iscriverti a un account di hosting WordPress gestito come Kinsta. Se avete ancora intenzione di gestire il vostro hosting, cominciate dall’inizio di questa lista e continuate a lavorare fino a quando non trovate l’interfaccia migliore. Dopo aver ristretto la lista ad alcuni dei vostri preferiti, fate dei test di velocità per capire quali di questi migliorano maggiormente le prestazioni del vostro sito.

Se avete domande sui plugin per la cache di WordPress, o se volete parlare delle vostre esperienze con questi plugin, scrivete una riga nella sezione dei commenti qui sotto.


Se ti è piaciuto questo articolo, allora apprezzerai la piattaforma di hosting WordPress di Kinsta. Metti il turbo al tuo sito web e ricevi supporto 24×7 dal nostro team di veterani di WordPress. La nostra infrastruttura potenziata da Google Cloud è centrata su scaling automatico, performance e sicurezza. Permettici di mostrarti la differenza di Kinsta! Scopri i nostri piani