Visualizzate il messaggio “Serve Static Content From a Cookieless Domain” in Pingdom, GTmetrix o Google PageSpeed Insights? In genere, quando si servono contenuti come immagini, JavaScript, CSS, non vi è alcun motivo per un farli accompagnare da un cookie HTTP, in quanto questo crea un sovraccarico inutile. Una volta che il server imposta un cookie per un determinato dominio, tutte le successive richieste HTTP per quel dominio devono includere il cookie.

Questo avviso viene generalmente visualizzato su siti con un numero elevato di richieste. Alcuni modi per risolvere questo problema includono l’utilizzo di un provider CDN che elimina i cookie o imposta un dominio separato o sottodominio per servire i cookie.

A seconda dello strumento o del software che lo riporta, l’avviso potrebbe apparire in due modi diversi:

  • “serve the following static resources from a domain that doesn’t set cookies” – “fornire le seguenti risorse statiche da un dominio che non utilizza i cookie”
  • “serve static content from a cookieless domain” – “servire contenuti statici da un dominio senza cookie”
Avviso Serve Static Content From a Cookieless Domain

Avviso Serve static content from a cookieless domain

Ma se volete ancora creare un dominio separato per servire i cookie, ecco le istruzioni da seguire.

Elimare l’avvertenza “Serve Static Content From a Cookieless Domain”

Ci sono un paio di modi per eliminare l’avviso “serve static content from a cookieless domain”: utilizzare un CDN e riconfigurare il vostro sito WordPress.

1. Utilizzare un CDN

Un modo semplice per correggere questo avvertimento è quello di utilizzare un provider CDN che ha la capacità di ignorare o di eliminare i cookie, in modo da impedire completamente al client di ricevere l’header di risposta Set-Cookie. KeyCDN è un provider CDN che offre questa funzionalità. Di default è possibile visualizzare se le seguenti due opzioni sono abilitate. Questa è un’alternativa semplice, che permette di evitare di fare confusione con lo spostamento e la configurazione del sito allo scopo di fornire risorse statiche da un sottodominio separato.

Rimuovere cookies dal CDN

Nota: non è possibile disabilitare i cookie sulle risorse servite tramite CloudFlare. Anche CloudFlare include il proprio cookie di sicurezza nell’header. Ripetiamo, questi cookie sono molto piccoli e le conseguenze sulle prestazioni sono minime. Ma se usate CloudFlare, non c’è modo di eliminare questo avvertimento.

2. Riconfigurare il sito WordPress

La seconda opzione è quella di riconfigurare il vostro sito WordPress affinché consegni le risorse statiche da un nuovo dominio o sottodominio. Nota: se si utilizza un dominio di primo livello come domain.com, sarà necessario utilizzare effettivamente un dominio separato. Se si utilizza www.domain.com, è possibile semplicemente configurare un sottodominio come static.domain.com. In questo esempio, supporremo che il vostro sito sia su www.domain.com.

  • Innanzitutto, create un sottodominio come static.domain.com. Questo è il dominio da cui consegnerete tutti i vostri file.
  • Indirizza il vostro sottodominio nella directory /wp-content con un CNAME.
  • Modificate il vostro file wp-config.php come segue:
    define ("WP_CONTENT_URL", "http://static.domain.com");
    define ("COOKIE_DOMAIN", "domain.com");

Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 28 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.