Le installazioni locali di WordPress offrono un modo eccellente per testare le modifiche al vostro sito prima di portarle a termine, e MAMP è una delle soluzioni migliori per installarne una. Tuttavia, le cose possono complicarsi quando Apache, uno dei componenti chiave di MAMP, si rifiuta di partire.

Ci sono diverse ragioni per cui il vostro server Apache potrebbe non funzionare. Qualcosa potrebbe bloccare la porta utilizzata da Apache; potrebbe esserci un’altra istanza di Apache già in esecuzione; oppure potrebbe esserci un’incompatibilità con la versione di PHP che state usando in MAMP.

Per fortuna, sono tutti problemi che si risolvono abbastanza in fretta.

In questo articolo, illustreremo alcune delle possibili cause dell’errore del server Apache di MAMP, e spiegheremo come risolvere in ogni situazione. Cominciamo!

Perché il Server Apache Non Parte in MAMP

Prima di analizzare le cause di questo errore, partiamo dalle basi. Un’installazione MAMP è in realtà un insieme di diversi componenti software che lavorano insieme: il server web Apache, il software del database MySQL e il linguaggio di programmazione PHP.

Ognuno di questi componenti è vitale per il funzionamento della vostra installazione locale. Se ne manca uno o si verifica un errore, non sarete in grado di accedere o lavorare con il vostro ambiente di prova di WordPress.

Quando aprite MAMP sul vostro computer, il server Apache e MySQL dovrebbero avviarsi automaticamente, mettendo in linea il vostro sito locale e permettendovi di accedervi dal browser. Tuttavia, potreste scoprire che a volte il server Apache non si avvia, e questo è probabilmente il motivo per cui siete qui.

Potreste vedere un popup contenente il messaggio di errore “Apache couldn’t be started. Please check your MAMP installation and configuration”. Ma spesso non vedrete affatto un messaggio di errore. Invece, il punto accanto ad Apache Server nella finestra di MAMP non diventerà verde:

La luce di Apache Server nella finestra di MAMP non diventa verde se non riesce a partire.

La luce di Apache Server nella finestra di MAMP non diventa verde se non riesce a partire

Ci sono diverse possibili cause all’origine dell’errore di avvio del server Apache di MAMP:

  • Qualcosa sta bloccando la porta utilizzata dal server Apache. Spesso è Skype il colpevole.
  • Un’altra istanza di Apache è già in esecuzione sul vostro computer.
  • C’è un’incompatibilità tra le versioni di Apache e PHP utilizzate.

Per fortuna, questi problemi sono tutti relativamente semplici da risolvere. Nella prossima sezione, scopriremo esattamente come fare.

Ora che sapete qual è il problema, potete cominciare a risolverlo. Ci sono quattro diverse soluzioni che possono risolvere l’errore “Apache server not starting” in MAMP. Consigliamo di provare ognuna di queste soluzioni nell’ordine in cui sono descritte e di passare alla successiva solo se il problema persiste.

Important

Stai cercando uno strumento di sviluppo WordPress locale gratuito e potente? DevKinsta permette di creare un sito WordPress in modo facile e veloce, dispone di strumenti di gestione delle email e del database, permette di cambiare la versione di PHP con un solo clic e si integra perfettamente con MyKinsta. Comincia a lavorare subito con DevKinsta, anche se non sei un cliente Kinsta.

Passo 1: Assicurarsi che Skype non Sia in Esecuzione

Skype ha l’abitudine di occupare la porta utilizzata in rete da Apache, impedendogli di avviarsi.

Risolvere il problema è incredibilmente semplice: basta chiudere Skype e riavviare MAMP.

Se continuano ad esserci conflitti e avete bisogno contemporaneamente di MAMP e Skype, potete cambiare la porta utilizzata da Apache. Per farlo, andate su MAMP > Preferenze nel menu dell’applicazione MAMP:

Si può cambiare la porta utilizzata da Apache per evitare conflitti con Skype e altre applicazioni

Si può cambiare la porta utilizzata da Apache per evitare conflitti con Skype e altre applicazioni

Cliccate su Porte nella parte superiore della finestra delle Preferenze, inserite una nuova porta per Apache e poi cliccate su OK per salvare la modifica. La porta 8080 è un’opzione utilizzata spesso per evitare conflitti, ma potete aggiungere qualsiasi valore.

Passo 2: Assicurarsi che Non Ci Siano Altre Istanze di Apache in Esecuzione

Se non utilizzate Skype, oppure la soluzione precedente non ha risolto il problema, la seconda cosa da controllare è che non ci siano altre istanze di Apache già in esecuzione. È uno dei motivi più comuni per cui il server Apache di MAMP non si avvia. Per prima cosa, chiudete MAMP sul vostro computer. Poi dovrete aprire il Task Manager del vostro computer (Monitoraggio attività sui dispositivi Mac).

Per aprire il Task Manager in Windows, premete Ctrl + Alt + Canc e selezionate Task Manager dal menu, oppure aprite il menu Start e cercare “Task Manager”. Su Mac, il Monitoraggio attività si trova all’interno del menu Applicazioni.

Una volta aperto, andate alla scheda Processi nel Task Manager di Windows, oppure alla scheda CPU su Mac:

Cercare le istanze di "httpd" o "Apache" nel Task Manager per trovare altri server Apache che potrebbero bloccare MAMP

Cercare le istanze di “httpd” o “Apache” nel Task Manager per trovare altri server Apache che potrebbero bloccare MAMP

Cercate “httpd” o “Apache” nell’elenco dei processi. Se siete su Mac, per velocizzare potete utilizzare il campo di ricerca in alto a destra, ma in Windows dovrete cercare manualmente. Per fortuna i processi sono in ordine alfabetico.

Chiudete tutti i processi “httpd” o “Apache” che trovate cliccando con il tasto destro del mouse e selezionando Termina task. Poi riavviate MAMP per vedere se il problema è risolto.

Passo 3: Termare Apache dalla Riga di Comando

Se il passaggio precedente non ha dato risultati, potete tentare di fermare globalmente tutte le istanze di Apache sul vostro computer dalla riga di comando. In Windows, per aprire l’applicazione PowerShell cliccate con il tasto destro del mouse sul menu Start e selezionatela dal menu. Su Mac aprite l’applicazione Terminal in ~/Utilities/Terminal.

Poi inserite il seguente comando:

apache -k shutdown

Una volta digitato, premete Invio o Return per eseguire il comando. Poi provate a riavviare l’applicazione MAMP per vedere se funziona.

Passo 4: Cambiare la Versione di PHP nelle Preferenze di MAMP

Infine, se nessuna delle soluzioni precedenti ha funzionato, il problema potrebbe essere un’incompatibilità tra le versioni di Apache e PHP utilizzate. Per risolvere, potete cambiare la versione di PHP usata da MAMP.

Dalla finestra di MAMP, andate su MAMP > Preferenze e poi cliccate sulla scheda PHP, nella parte superiore dello schermo:

Potete provare a cambiare la versione di PHP usata in MAMP per far ripartire il server Apache

Potete provare a cambiare la versione di PHP usata in MAMP per far ripartire il server Apache

Cliccate sul menu a tendina accanto a “Standard Version” e selezionate dall’elenco un numero di versione diverso. Potrebbero esserci solo due scelte, ma se ce ne sono di più, potete provarle singolarmente finché una non funziona. Consigliamo di iniziare con la versione più recente e procedere a ritroso.

Quando avete finito, cliccate su OK per salvare le modifiche. Poi riavviate MAMP per assicurarvi che il problema sia risolto.

Riepilogo

Testare il vostro sito su un’installazione locale di MAMP è un’idea intelligente e può aiutarvi a risolvere qualsiasi problema prima che il contenuto messa in linea. Tuttavia, c’è sempre qualcosa che può andare storto con l’installazione locale.

Se il server Apache di MAMP non si avvia, provate a seguire questi passaggi:

  1. Assicuratevi che Skype non sia in esecuzione, perché può interferire con il server Apache.
  2. Verificate che non ci siano altre istanze di Apache in esecuzione in background.
  3. Fermate tutte le istanze di Apache dalla riga di comando.
  4. Cambiate la versione di PHP usata da MAMP.

Per evitare di dover affrontare problemi quando il vostro sito va online, valutate l’hosting di Kinsta. Il nostro servizio di hosting WordPress gestito è veloce e affidabile e il nostro supporto 24/7 è sempre disponibile quando ne avete bisogno!


Se ti è piaciuto questo tutorial, allora apprezzerai molto il nostro supporto. Tutti i piani di hosting di Kinsta includono supporto 24/7 da parte dei nostri sviluppatori e tecnici veterani di WordPress. Chatta con lo stesso team che supporta i nostri clienti Fortune 500. Scopri i nostri piani