Il vostro sito WordPress è bloccato in modalità di manutenzione? Non preoccupatevi, succede. Ogni CMS ha il suo piccolo punto debole e questo è l’unico di WordPress. In questo articolo, vi mostreremo un metodo rapido per tirar fuori manualmente WordPress dalla modalità di manutenzione nel caso in cui il sito rimanga bloccato. Vedremo quanto segue:

Il vostro sito WordPress è bloccato in modalità manutenzione? Non vi preoccupate, ecco come risolvere il problema. 👍Click to Tweet

Cosa causa il blocco di WordPress nella modalità di manutenzione?

Come parte del suo sistema di aggiornamento automatico, WordPress dispone di una modalità di manutenzione integrata che si attiva ogni volta che si aggiornano software, temi o plugin dal pannello di amministrazione. È possibile visualizzare un messaggio di notifica nell’interfaccia degli aggiornamenti di WordPress ogni volta che si esegue un aggiornamento:

WordPress in manutenzione

Esempio di WordPress in modalità manutenzione

Il più delle volte, il passaggio dalla “modalità di manutenzione” a “sito in attività” richiede solo pochi secondi e voi non saprete nemmeno che il vostro sito web è stato in manutenzione.

Ma a volte le cose vanno storte. Alcune potenziali cause sono:

WordPress in manutenzione

Esempio di WordPress in modalità manutenzione

Di conseguenza, visualizzerete questo messaggio in modo permanente ogni volta che cercherete di accedere al sito:

Se vedete questo messaggio, sappiate che la soluzione è semplice…

Come sbloccare WordPress dalla modalità di manutenzione

Quando WordPress entra in modalità di manutenzione, lo fa creando un file denominato “.maintenance” nella root del vostro sito. Questa è la stessa cartella che contiene:

Per risolvere il problema del blocco di WordPress in modalità di manutenzione, sarà necessario collegarsi al server via FTP ed eliminare quel file. Se avete Kinsta come host, potete leggere questo articolo per sapere come connettersi al vostro sito via SFTP. Dopo esservi collegati al sito via FTP, cercate il file “.maintenance” nella cartella principale ed eliminatelo:

Eliminare il file .maintenance

Eliminare il file .maintenance dalla root directory

Una volta eliminato questo file, il sito dovrebbe funzionare normalmente. Si consiglia inoltre di svuotare la cache del sito WordPress. Se siete clienti di Kinsta, potete cancellare la cache direttamente dal cruscotto di MyKinsta o dalla barra degli strumenti di amministrazione della dashboard di WordPress (se avete accesso).

Alcuni consigli per prevenire problemi in futuro

Sebbene il problema sia abbastanza semplice da risolvere, potete comunque prevedere alcune azioni per ridurre la probabilità che il sito rimanga bloccato in modalità di manutenzione.

1. Assicuratevi che Temi e Plugin siano Compatibili

Assicuratevi che i temi e plugin siano compatibili con la vostra versione di WordPress prima dell’aggiornamento. Potete verificare la compatibilità direttamente nella vostra dashboard di WordPress:

Compatibilità plugin WordPress

Compatibilità plugin WordPress

2. Evitate di Aggiornare Tutti i Plugin Contemporaneamente

Cercate di evitare di eseguire troppi aggiornamenti contemporaneamente. Aggiornando temi e plugin man mano che gli aggiornamenti diventano disponibili (invece di aspettare di eseguirli tutti in una volta), è possibile ridurre al minimo il numero di aggiornamenti che WordPress deve eseguire ogni volta.

Se volete mantenere il vostro sito in buona forma, assicuratevi di leggere la nostra guida approfondita sulla manutenzione di WordPress.


Se ti è piaciuto questo tutorial, allora apprezzerai molto il nostro supporto. Tutti i piani di hosting di Kinsta includono supporto 24/7 da parte dei nostri sviluppatori e tecnici veterani di WordPress. Chatta con lo stesso team che supporta i nostri clienti Fortune 500. Scopri i nostri piani