Se state lottando con le complessità di Google Analytics 4 (GA4), non siete i soli. Molti ritengono che la sua interfaccia densa sia un po’ eccessiva, soprattutto se si sta cercando di avere un quadro chiaro delle prestazioni del proprio sito web.

Fortunatamente, ci sono molte alternative a GA4 che si contendono l’attenzione degli utenti, e Fathom Analytics ha catturato la nostra, di attenzione. Si tratta di un’alternativa semplice e rispettosa della privacy che potrebbe essere la soluzione che stavate cercando.

Fathom offre un modo conforme al GDPR per tracciare le analisi dei siti web senza il fastidio di banner di cookie o configurazioni complesse. Data la sua semplicità di integrazione, è un’opzione interessante per gli utenti di WordPress.

Oggi vedremo come configurare Fathom Analytics su un sito WordPress e come trasferirlo da GA4.

Cos’è Fathom Analytics?

Fathom Analytics dà priorità alla semplicità e alla privacy.
Fathom Analytics dà priorità alla semplicità e alla privacy.

Fathom Analytics è una piattaforma di analisi web progettata con una forte enfasi sulla semplicità, sulla privacy degli utenti e sulla conformità alle normative sulla privacy come il GDPR. Creata da Paul Jarvis e Jack Ellis, Fathom si è fatta un nome dando priorità alla privacy degli utenti e offrendo un’interfaccia facile da usare e più intuitiva di quella attualmente offerta da GA4.

Tra le caratteristiche principali a cui prestare attenzione ci sono:

  • La compliance come priorità: Fathom non utilizza i cookie per tracciare gli utenti, il che significa che non c’è bisogno di banner di consenso per i cookie sul proprio sito. Questo semplifica l’esperienza dell’utente e allo stesso tempo assicura che il nostro sito sia conforme alle più recenti leggi sulla privacy come il GDPR e il CCPA.
  • Un design semplice come caratteristica: la piattaforma ha un cruscotto facile da usare e questo è uno dei principali punti di forza. Il cruscotto include tutte le metriche essenziali senza la complessità di GA4. Quindi, se avete bisogno di qualcosa di semplice e senza extra, questa potrebbe essere una buona opzione.
  • Pieno controllo sulla gestione dei dati: Fathom consente il tracciamento dettagliato degli eventi, eventi personalizzati per le iscrizioni alla newsletter, i clic sui pulsanti e altro ancora. Potrete ottenere informazioni preziose per ottimizzare le interazioni degli utenti e le campagne. Include anche report via e-mail e facili opzioni di esportazione dei dati per gestire e condividere efficacemente le analisi.
  • Scalabilità totale: l’infrastruttura di Fathom è progettata per gestire volumi di traffico elevati, rendendola adatta a siti e applicazioni ad alto traffico.
  • Capacità di integrazione: avete a disposizione numerose opzioni di integrazione, anche con piattaforme e servizi come WordPress, Vue.js, ConvertKit e molti altri. L’accesso alle analisi e l’integrazione tra più strumenti e piattaforme rendono la vita più facile ai proprietari di siti web e ai professionisti più impegnati.

Perché passare a Fathom Analytics da GA4?

Il passaggio da GA4 a Fathom Analytics promette di semplificare il proprio approccio all’analisi dei dati dei siti, migliorando al contempo la privacy e l’esperienza degli utenti.

Abbiamo già parlato dell’approccio di questo strumento alla privacy, alla conformità alle norme e alla semplicità. Ma ci sono altri motivi per prendere in considerazione questo passaggio, tra cui:

Migliori prestazioni del sito

Lo script analitico di Fathom è inferiore a 2kb, molto più leggero dello script di GA4, che può raggiungere i 30kb se combinato con Google Tag Manager. Questo ingombro ridotto significa che lo script di Fathom si carica più velocemente, contribuendo positivamente alla velocità del sito e alla SEO, fattori indispensabili per mantenere e migliorare il posizionamento sui motori di ricerca.

Nessun campionamento dei dati

Fathom offre un accesso diretto e non filtrato ai dati. Ciò significa che quello che vedete è l’esatto riflesso del traffico del vostro sito, senza alcun campionamento o manipolazione dei dati. L’approccio di Fathom garantisce che tutte le interazioni dei visitatori siano prese in considerazione, fornendo così una visione più accurata delle prestazioni del sito web.

Prezzi di Fathom Analytics

Fathom Analytics offre piani tariffari semplici.
Fathom Analytics offre piani tariffari semplici.

Fathom Analytics offre un modello di prezzo trasparente basato sulle pagine visualizzazioni mensili del sito web. Offre inoltre una prova gratuita di 30 giorni. Se si cancella il piano prima del termine della prova, è possibile esportare i propri dati per utilizzarli altrove.

Ecco come si suddividono i piani:

  • 15 $/mese: questo piano copre fino a 100.000 pagine viste al mese. Include tutte le funzioni principali di Fathom Analytics, come la conservazione illimitata dei dati, la conformità alla privacy e le integrazioni essenziali.
  • 25 $/mese: ideale per siti web in crescita, questo piano supporta fino a 200.000 pagine viste al mese e include tutte le funzionalità del piano da 15 dollari.
  • 45 $/mese: progettato per siti web ad alto traffico, questo piano supporta fino a 500.000 pagine viste al mese.
  • 60$/mese: questo piano copre fino a 1 milione di pagine viste al mese.
  • 100 $/mese: copre 2 milioni di pagine viste al mese.
  • 140 $/mese: a questo prezzo, è possibile ottenere fino a 5 milioni di pagine viste al mese.
  • 200 $/mese: questo piano copre fino a 10 milioni di pageview mensili.
  • 290 $/mese: copre fino a 15 milioni di pagine viste.
  • 380 $/mese: questo piano copre fino a 20 milioni di pagine viste al mese.
  • 470 $/mese: questo piano copre fino a 25 milioni di pageview mensili.

Questo modello tariffario semplice permette di acquistare esattamente la copertura di cui si ha bisogno. Anche il passaggio a un modello di pagamento annuale può far risparmiare e permette di avere due mesi gratuiti.

Creare un account Fathom Analytics

La creazione di un account Fathom Analytics è semplice e permette di iniziare rapidamente a monitorare le prestazioni del proprio sito web.

Seguite questi passaggi per creare il vostro account e integrare Fathom Analytics con il vostro sito.

Per prima cosa, andate alla pagina di registrazione di Fathom Analytics. Inserite il vostro indirizzo e-mail, create una password e fornite i dati per il pagamento. Cliccate su Crea il tuo account.

Creare un account con Fathom.
Creare un account Fathom.

Fathom offre una prova gratuita di 30 giorni che permette di testare i suoi servizi prima di sottoscrivere un abbonamento.

Nella pagina successiva, vi verrà richiesto di inserire i vostri dati di fatturazione completi.

Aggiungere i dati di fatturazione per completare la creazione dell'account.
Aggiungere i dati di fatturazione per completare la creazione dell’account.

Dopo aver creato l’account, dovrete aggiungere il vostro sito web all’account. A tal fine, dopo la registrazione, verrete automaticamente indirizzati alla sezione dei siti della dashboard.

Date un nome identificativo al sito web, quindi cliccate su Create site.

Aggiungere un sito al proprio account Fathom.
Aggiungere un sito al proprio account Fathom.

Verrà visualizzata una nuova schermata con il codice embed del nuovo sito. Questo include un ID del sito (che vi servirà in seguito per WordPress) e un codice HTML che potrete copiare e incollare direttamente nell’header del sito.

Le informazioni sul nuovo sito web creato appariranno nell'account Fathom.
Le informazioni sul nuovo sito web creato appariranno nell’account Fathom.

Cliccate sul menu a tendina CMS/Framework e selezionate WordPress per visualizzare le istruzioni complete su come installare il plugin di integrazione e aggiungere il codice embed al sito.

Ma ecco anche un rapido riassunto della procedura di installazione e attivazione.

Impostazione di Fathom su un sito WordPress

L’installazione e l’attivazione del plugin Fathom Analytics su un sito WordPress è, fortunatamente, molto semplice. Una volta completata l’operazione, potrete utilizzarlo per integrare un sistema di analisi potente e attento alla privacy nel vostro sito.

Passo 1: installazione

Accedete alla dashboard di WordPress e andate su Plugin > Aggiungi un nuovo plugin. Nella barra di ricerca, digitate “Fathom Analytics for WP” e cliccate su Invio.

Installare il plugin Fathom Analytics for WP su un sito WordPress.
Installare il plugin Fathom Analytics for WP su un sito WordPress.

Vedrete il plugin Fathom Analytics nei risultati della ricerca. Cliccate su Installa ora e poi su Attiva il plugin al termine dell’installazione.

Passo 2: configurazione

Una volta attivato, dovrete configurare il plugin. Andate su Impostazioni > Fathom Analytics per accedere a tutte le impostazioni necessarie per iniziare.

La configurazione è semplicissima. Ci sono solo poche impostazioni da modificare, quindi vediamo di analizzare ogni opzione:

ID del sito

Inserire l'ID del sito nell'apposito campo.
Inserire l’ID del sito nell’apposito campo.

L’ID del sito di Fathom Analytics vi servirà per collegare il sito alla dashboard di Fathom. Come descritto in precedenza, viene visualizzato subito dopo aver aggiunto il sito a Fathom.

Tuttavia, trovate questo ID anche nel vostro account Fathom Analytics alla voce Sites, sotto il nome del sito.

Recuperare l'ID del sito nell'account Fathom.
Recuperare l’ID del sito nell’account Fathom.

Condividere la password

Se la vostra dashboard è pubblica, lasciate vuoto il campo Password di condivisione Fathom. Se invece è privata, dovrete inserire una password condivisa.

Escludere ruoli

YÈ possibile selezionare i ruoli degli utenti che si desidera escludere dal monitoraggio dell'analisi.
È possibile selezionare i ruoli degli utenti che si desidera escludere dal monitoraggio dell’analisi.

Decidete se volete escludere alcuni ruoli utente dal monitoraggio del sito. In questo modo si evita di falsare i dati con il traffico interno.

Una volta effettuate le selezioni, cliccate su Save changes. L’account Fathom Analytics dovrebbe a questo punto essere collegato al sito WordPress.

Passo 3: verificare l’installazione

Per verificare che tutto funzioni correttamente, tornate alla dashboard di Fathom. Potrebbero volerci alcuni minuti prima che appaiano i primi dati, ma una volta apparsi dovrebbero essere piuttosto semplici da leggere:

Come appare la dashboard di Fathom Analytics una volta attiva e funzionante.
Come appare la dashboard di Fathom Analytics una volta attiva e funzionante.

Come utilizzare Fathom Analytics

Una volta installato Fathom Analytics sul vostro sito WordPress, potete sfruttare le sue funzioni per migliorare la comprensione del traffico del sito e del comportamento degli utenti senza compromettere la loro privacy.

Dopo aver installato il plugin Fathom Analytics, potrete visualizzare le vostre analisi direttamente dall’area di amministrazione di WordPress. Questa integrazione permette di controllare le prestazioni del sito senza dover accedere a una piattaforma di analisi separata.

Per farlo, basta andare alla voce di menu Fathom Analytics sulla vostra bacheca per vedere le statistiche.

Impostazione e visualizzazione di eventi personalizzati

Fathom permette di tracciare eventi personalizzati, che possono aiutare a capire le interazioni specifiche degli utenti sul sito. Potete impostare il tracciamento degli eventi direttamente dalla dashboard di Fathom definendo le azioni che volete tracciare, come i clic sui pulsanti o l’invio di moduli. Questi dati possono aiutare a ottimizzare l’esperienza dell’utente e a migliorare la funzionalità del sito.

Usare i report via e-mail

Per avere dei comodi aggiornamenti, Fathom offre la possibilità di impostare dei report automatici via e-mail. Questi possono essere programmati settimanalmente o mensilmente, in modo da fornirvi regolarmente informazioni sulle prestazioni del sito senza dover controllare manualmente la dashboard.

Impostare i report via e-mail per tenere sotto controllo le vostre analisi in modo più semplice.
Impostare i report via e-mail per tenere sotto controllo le vostre analisi in modo più semplice.

Come migrare da GA4 a Fathom Analytics

La migrazione da GA4 a Fathom Analytics può essere un processo semplice, soprattutto se state cercando di spostare i vostri dati storici.

Ecco come fare:

1. Preparare i dati di Google Analytics

Prima di effettuare la migrazione, assicuratevi che tutti i dati storici da GA4 (o da Universal Analytics, UA, se utilizzate anche quello) siano organizzati e pronti per essere importati. Sebbene Google Analytics non supporti il trasferimento diretto dei dati ad altre piattaforme, potete esportare i vostri dati in file CSV o utilizzare il servizio Takeout di Google per esportare i report.

2. Usare il GA importer di Fathom

Fathom ha sviluppato uno strumento di importazione specifico per i dati di Google Analytics, che supporta sia UA che GA4. Questo strumento permette di mappare il vostro account GA, le vostre proprietà e le vostre visualizzazioni direttamente in una dashboard Fathom.

Per utilizzarlo, dovrete:

  • Andare su Imports nell’account Fathom, quindi cliccare su Create a new import.
  • Collegare l’account Google che contiene i dati di GA.
  • Mappare i dati di GA con l’ID del sito Fathom.
  • Avviare il processo di importazione, che Fathom gestirà anche se i dataset sono di grandi dimensioni.

Vedrete quindi le importazioni in coda, in corso e completate nella sezione Imports.

Visualizzare le importazioni nella sezione Imports.
Visualizzare le importazioni nella sezione Imports.

3. Verificare i dati dopo l’importazione

Una volta importati i dati, verificatene l’accuratezza e la completezza sul cruscotto Fathom. Controllate se tutti i dati previsti appaiono correttamente e se la dashboard riflette le informazioni di cui avete bisogno.

Le analisi dei dati sono più semplici con Fathom

Passare da GA 4 a Fathom Analytics semplifica l’analisi dei dati e rende molto più facile mantenere il sito in conformità con le leggi sulla privacy. Fathom offre un approccio semplice all’analisi: le sue caratteristiche più interessanti sono la facilità di integrazione e una dashboard di dati senza fronzoli.

Per gli utenti di WordPress ospitati su piattaforme come Kinsta, Fathom Analytics offre un vantaggio ancora maggiore, garantendo prestazioni e sicurezza ottimali del sito. L’attenzione di Kinsta per la velocità e la sicurezza è complementare al leggero script di analisi di Fathom, il che lo rende un’accoppiata eccellente per chiunque voglia ottimizzare la propria esperienza su WordPress.

Iniziate oggi stesso il vostro viaggio con Fathom su Kinsta e fate il primo passo verso un’esperienza di analisi più rispettosa della privacy e più semplice da usare.

Jeremy Holcombe Kinsta

Content & Marketing Editor at Kinsta, WordPress Web Developer, and Content Writer. Outside of all things WordPress, I enjoy the beach, golf, and movies. I also have tall people problems ;).