Gestire un database è una parte complessa ma necessaria della gestione di un sito web. Per fortuna, grazie a software come phpMyAdmin gestire un database è diventato molto più facile. Questo popolare strumento di amministrazione può a prima vista sembrare impegnativo ma, una volta che avrete imparato ad utilizzarlo, accedere e modificare il vostro database sarà un gioco da ragazzi.

La parte più difficile è installare phpMyAdmin e configurarlo sul proprio server web. Se avete problemi, non sarete certamente gli unici.

In questo articolo vi mostreremo come installare e configurare phpMyAdmin su tutti i principali sistemi operativi.

Cominciamo subito!

Cos’è phpMyAdmin?

Dietro ogni sito web c’è un database. Questo database vi permette di memorizzare dati che vanno dalle informazioni dell’account utente ai post che pubblicate sul vostro sito. Anche se ci sono molti servizi di database, MySQL è sicuramente il più utilizzato. E, molto probabilmente, è anche quello che è utilizzato dal vostro sito web. MariaDB è un’altra alternativa molto utilizzata.

Interagire direttamente con MySQL può essere complicato, specialmente se siete nuovi nell’amministrazione dei siti web. Ma, nella manutenzione del sito, è spesso necessario interagire con i vostri database.

phpMyAdmin è stato sviluppato con lo scopo di gestire MySQL tramite un’interfaccia visuale basata su browser e per semplificare il lavoro sui vostri database. Data la sua notorietà, molti servizi di web hosting offrono accesso a phpMyAdmin, incluso Kinsta.

Gestire un database può essere complicato 😅 phpMyAdmin esiste per rendere tutto molto più facile ✅ Scopri come installarlo e configurarlo Clicca per twittare

Perché Serve phpMyAdmin?

Senza uno strumento come phpMyAdmin, la vostra unica opzione per accedere al database è la linea di comando. Significa che non avreste un’interfaccia visiva – solo un prompt di testo dove inserire i comandi. Gestire un database in questo modo può essere complicato e può anche portarvi a rompere accidentalmente il vostro sito.

phpMyAdmin è gratuito e open source. È supportato da un gran numero di web host e potete anche installarlo da soli, senza pagare un solo centesimo. E, una volta installato, l’esecuzione dei comandi del database dall’interfaccia visuale è molto più intuitiva.

Ancora indecisi? Potete provare phpMyAdmin voi stessi per vedere se è il database manager per voi. Una volta provato e deciso che vi piace, potete installarlo sul vostro server.

Requisiti di phpMyAdmin

I requisiti per installare phpMyAdmin sono, per fortuna, relativamente semplici. Se avete un web server di qualsiasi tipo, dovreste quasi certamente essere in grado di installare phpMyAdmin. Ecco i requisiti nel dettaglio:

  • Un webserver di qualsiasi tipo
  • MySQL o MariaDB 5.5 o più recente
  • Un browser web che supporti Javascript, cookies e Bootstrap 4.5 (per accedere a phpMyAdmin)
  • PHP 7.2.5 o più recente
  • Ulteriori requisiti PHP: le estensioni session e SPL, hash, ctype e supporto JSON. Altre estensioni come mbstring possono migliorare le prestazioni o aggiungere ulteriori funzionalità (si veda la pagina dei requisiti per l’elenco completo).
Requisiti di sistema di phpMyAdmin.
Requisiti di sistema di phpMyAdmin.

Prima di provare a installare phpMyAdmin, ricordate che molti web host lo hanno già installato. Kinsta è tra questi; se volete accedere al database manager, accedete al vostro account Kinsta, poi passate alla scheda Info e cercate Accesso al Database.

Prima di installare phpMyAdmin, controllate la documentazione del vostro host web per essere sicuri che non l’abbiano già installato.

Passo Passo: Installazione di phpMyAdmin

Una volta che avete verificato che il vostro server supporti phpMyAdmin, potete mettervi al lavoro per l’installazione. I server web sono disponibili in una vasta gamma di sistemi operativi, quindi abbiamo inserito quelli più utilizzati, tra cui Windows, Mac e diverse distribuzioni Linux.

Detto questo, ecco le istruzioni passo passo per installare phpMyAdmin.

Come Installare phpMyAdmin su Windows 10

Come specificato nei requisiti, per utilizzare phpMyAdmin avrete bisogno di un server web con PHP e un database. Anche se potete senza dubbio scaricare manualmente Apache, PHP e MySQL, c’è un’opzione molto più semplice per avere un server funzionante su un computer Windows.

WAMP (Windows, Apache, MySQL e PHP) è un software gratuito che permette di creare facilmente un server con tutti i prerequisiti. Potete anche provare XAMPP per Windows (Apache, MariaDB, PHP e Perl) se si adatta meglio alle vostre esigenze.

Homepage di WAMPserver
Homepage di WAMPserver

Una volta che lo avete scaricato, vi basterà installarlo seguendo la procedura di configurazione.

Supponiamo che stiate utilizzando WAMP o XAMPP. Entrambi hanno già phpMyAdmin! Nel vostro browser, andate su http://localhost/phpMyAdmin e vedrete la schermata di login, che vi confermerà che avete installato tutto correttamente.

Come Installare phpMyAdmin su Mac

Installare phpMyAdmin su un Mac è un po’ diverso. Tutti i prerequisiti sono gli stessi, ma dato che macOS dispone già sia di Apache che di PHP, non è necessario scaricarli.

Con Mac, avete due opzioni: potete utilizzare XAMPP come con altri sistemi operativi o installare tutto manualmente.

Elenco dei download di XAMPP OSX
Elenco dei download di XAMPP OSX

Scaricate XAMPP per OS X, apritelo e mettetelo nella vostra cartella Applicazioni.

Aprite XAMPP Control da /Applications/XAMPP/manager-osx.app per avviare i vostri server Apache e MySQL. Se poi aprite http://localhost, dovrebbe funzionare tutto correttamente e dovreste trovare la vostra pagine di login di phpMyAdmin nella sezione “Strumenti”.

Se invece volete installare phpMyAdmin manualmente, la procedura è altrettanto semplice. Dato che avete già Apache e PHP, avete solo bisogno di scaricare MySQL. State attenti a selezionare macOS dal menu a tendina. Scaricate e installate il file, seguite le istruzioni e registrate tutti i nomi utente e le password che vi vengono forniti.

Potete quindi aprire Preferenze di Sistema e lanciare MySQL per avviare un server. Potete anche avviare Apache eseguendo questo comando nel Terminale:

sudo apachectl start
Comando per avviare Apache nel terminale del Mac
Comando per avviare Apache nel terminale del Mac

Tutto ciò che rimane da fare è installare phpMyAdmin. Rinominate la cartella in “phpMyAdmin” e spostatela in /Library/WebServer/Documents/. Controllate che sia installato correttamente accedendo a http://localhost/phpMyAdmin dal browser.

Se avete installato Homebrew, un’altra opzione è immettere il comando: brew install phpMyAdmin.

Come installare phpMyAdmin su Ubuntu

Essendo una delle distribuzioni Linux più utilizzate e accessibili, Ubuntu è un’ottima scelta per il vostro server.

Anche se potete sempre installare manualmente Apache e MySQL, Linux ha il suo “stack” software server standard conosciuto come LAMP (Linux, Apache, MySQL e PHP). A differenza di WAMP e XAMPP, questo non viene distribuito con phpMyAdmin, quindi dovrete installarlo manualmente. Per fortuna, Ubuntu vi permette di fare tutte le vostre installazioni da linea di comando.

Per prima cosa, controllate che tasksel sia abilitato. Le edizioni server di Ubuntu dovrebbero essere disporre dell’installazione, ma se avete un’edizione desktop, potrete abilitarla con questo comando:

sudo apt-get install tasksel

Dopo di che, potete utilizzare tasksel per installare un server LAMP con questo comando:

sudo tasksel install lamp-server
Installazione di un server LAMP tramite linea di comando in Ubuntu
Installazione di un server LAMP tramite linea di comando in Ubuntu

Ora potete installare phpMyAdmin:

sudo apt install phpMyAdmin

Con questo, avete tutti i file necessari per eseguire un server sul vostro computer.

Come Installare phpMyAdmin su CentOS 7

L’installazione di phpMyAdmin su CentOS 7 è molto simile a quella di altre distribuzioni, ma i comandi sono leggermente diversi perché questo sistema operativo usa Yum invece del tipico comando apt.

Non c’è nemmeno un semplice stack LAMP che installi in una volta sola tutti i componenti del server di cui avete bisogno, quindi dovrete scaricare manualmente Apache, MySQL e PHP. Per fortuna potrete ottenerli facilmente dalla riga di comando.

Per prima cosa, scarichiamo uno stack LAMP utilizzando la linea di comando, iniziando con Apache:

sudo yum install httpd.service

Per avviare il server Apache e essere certi che venga eseguito all’avvio, utilizzate questi comandi:

sudo systemctl start httpd.service
sudo systemctl enable httpd.service

È il momento di installare un database. CentOS 7 installa di default MariaDB, che è pienamente compatibile con phpMyAdmin. Anche se è possibile scaricare MySQL, la procedura è molto più complicata. Usiamo MariaDB:

sudo yum install mariadb-server mariadb

Ora possiamo eseguirlo e farlo partire all’avvio:

sudo systemctl start mariadb
sudo systemctl enable mariadb.service

Per concludere l’installazione di MariaDB e assicurarvi che sia sicura, eseguite il setup dell’installazione sicura con il seguente comando.

sudo mysql_secure_installation

Infine, possiamo installare PHP con il pacchetto aggiuntivo MySQL.

sudo yum install php php-mysql

Dovrete riavviare il server Apache, in modo che funzioni correttamente con PHP.

sudo systemctl restart httpd.service

Con questo, avete lo stack LAMP di cui avete bisogno e potete finalmente iniziare a scaricare phpMyAdmin. Dato che non è nel repository Yum, dovrete invece installare il repository EPEL con questo comando:

sudo yum install epel-release

E installare phpMyAdmin.

sudo yum install phpMyAdmin

Su CentOS 7 ci vuole qualche passaggio, ma ora dovreste avere un server pronto per la configurazione.

Come Installare phpMyAdmin su Debian

Proprio come CentOS 7, avrete bisogno di installare manualmente uno stack LAMP utilizzando la riga di comando. Per prima cosa, installiamo Apache:

sudo apt install apache2

Di seguito installeremo MariaDB. Come CentOS 7, questa distribuzione Linux funziona meglio con MariaDB e vi consigliamo di utilizzare questa.

sudo apt install mariadb-server

E come con CentOS 7, dovreste eseguire l’installazione sicura per aggiungere una password al database ed esser certi che che tutto sia al sicuro.

sudo mysql_secure_installation

Infine, possiamo installare PHP e alcuni pacchetti extra di cui il vostro server avrà bisogno per funzionare.

sudo apt install php php-mysql libapache2-mod-php

E possiamo finire installando phpMyAdmin.

sudo apt install phpMyAdmin

Come Accedere a phpMyAdmin

Una volta che avete installato phpMyAdmin nel modo giusto, l’accesso e il login sono identici su qualsiasi sistema operativo.

Avrete bisogno dell’indirizzo del vostro server web, poi basta aggiungere /phpMyAdmin/ alla fine. Se avete appena configurato un server sul vostro computer, molto probabilmente l’indirizzo è semplicemente “localhost”. Quindi accedete a:

http://localhost/phpMyAdmin

Può anche essere un IP, o anche un indirizzo nominale se il vostro server è già in esecuzione sul web. Se non siete sicuri, probabilmente troverete l’indirizzo nei vostri file di configurazione di Apache o MySQL.

Una volta che siete nella schermata di login, vi servirà un nome utente e una password. Se questa è una nuova installazione, il nome utente è probabilmente “root”, mentre potete lasciare la password in bianco. Se non va, la password potrebbe essere “password”.

Schermata di login di phpMyAdmin
Schermata di login di phpMyAdmin

Se non riuscite ad accedere, cercate le vostre informazioni di accesso nei file di configurazione di phpMyAdmin o MySQL. Potreste anche aver cambiato le informazioni di login durante la procedura di installazione.

Hai bisogno di una soluzione di hosting che ti dia un vero vantaggio competitivo? Kinsta ti offre velocità incredibile, sicurezza all’avanguardia, una dashboard moderna e scalabilità automatica. Scopri i nostri piani!

In caso di difficoltà ad accedere alla pagina o a fare il login, gli utenti Linux dovrebbero provare il seguente comando:

sudo dpkg-reconfigure phpMyAdmin

Infine, si noti che, se utilizzate un host con phpMyAdmin preinstallato come Kinsta, dovreste trovare le informazioni di accesso e i link nella vostra dashboard del servizio di hosting. In questo caso, non è necessario installare phpMyAdmin sul server manualmente.

Configurare phpMyAdmin

Ora che il database manager è installato e pronto a funzionare sul vostro sistema, vediamo come configurare phpMyAdmin. Come avviene con qualsiasi software server, dovrete molto probabilmente fare un bel po’ di modifiche alle impostazioni. Se phpMyAdmin non è configurato può anche rappresentare un possibile rischio per la sicurezza. Bisogna fare alcuni passaggi in più per mettere in sicurezza il vostro sistema. Se avete bisogno di ripristinare un backup del vostro database, potete sempre utilizzare phpMyAdmin per importare un nuovo file SQL. Fate sempre un backup prima di apportare qualsiasi modifica significativa al database o alle impostazioni, specialmente se non lavorate su un server di prova.

Come Eseguire Query SQL

Ora che phpMyAdmin funziona, dovreste sapere come fare ciò per cui è progettato: eseguire query SQL. Potete eseguire le query sia sulla homepage (questo si applica a tutto il sito), o in un database o una tabella specifica. Fate clic sulla scheda SQL nella parte superiore dello schermo, digitate il vostro comando e premete Esegui.

Esecuzione di una query SQL in phpMyAdmin
Esecuzione di una query SQL in phpMyAdmin

Ecco un elenco di query SQL comuni:

  • Select: Il tag più importante, utilizzato all’inizio di quasi tutte le query.
  • Create table: Crea una nuova tabella.
  • Alter table: Aggiunge nuove colonne.
  • Insert: Aggiunge nuove righe.
  • Delete: Rimuove le colonne.
  • Update: modifica valori in una tabella.
  • Sum(): Somma valori.
  • Avg(): Fa la media di valori.
  • Count(): Conta il numero di colonne.
  • Round(): Arrotonda il valore al numero intero impostato.
  • Max(): Restituisce il valore maggiore.
  • Min(): Restituisce il valore minore.
  • Between: Seleziona le colonne all’interno di un intervallo specifico.
  • Group By: Raggruppa le tabelle in base ai dati.
  • Order By: Ordina i risultati in un certo modo.

Ci sono molti altri comandi da imparare, questi sono solo alcuni per cominciare.

Come Cambiare l’URL Predefinito di phpMyAdmin

Lasciare il link di accesso a phpMyAdmin al suo valore predefinito (http://website.com/phpMyAdmin) può rappresentare un rischio per la sicurezza.

Se lasciate che questa pagina sia facile da trovare, gli hacker saranno in grado di accedervi e tentare di forzare i vostri nome utente e password. Può essere anche peggio se avete lasciato le credenziali di default “root” e “password”.

Ma se assegnate all’URL un valore che solo voi conoscete, potete rendere molto più difficile accedere a questa pagina e cercare di indovinare la password per gli utenti sconosciuti.

Aprite phpMyAdmin.conf in un editor di testo. Potete trovarlo in C:\wamp\alias su Windows/WAMP, xampp\apache\conf\extra su XAMPP, /etc/httpd/conf.d su Linux, /usr/conf/extra su Mac.

Dovreste poter individuare questa riga:

Alias /phpMyAdmin /usr/share/phpMyAdmin

Cambiate il percorso /phpMyAdmin sostituendolo con il nuovo indirizzo che avete scelto. Per esempio:

Alias /exampleURL /usr/share/phpMyAdmin

Ora potete accedere a questo URL univoco per phpMyAdmin visitando l’indirizzo personalizzato appena impostato (http://website.com/exampleURL).

Come Impostare un Gateway di Autenticazione NGINX

Un’altra opzione è quella di impostare un secondo livello di sicurezza con un gateway di autenticazione. Dopo aver spostato la pagina di login di phpMyAdmin in una posizione segreta, potete proteggere con password questa pagina per rendere ancora meno probabile una intrusione.

Gli utenti di Linux con server NGINX possono eseguire i seguenti comandi dalla linea di comando per creare un gateway di autenticazione (questo è possibile anche sui server Apache).

Cominciate creando una password criptata (cambiate “example” con quello che volete) e annotate il risultato:

openssl passwd example

Create un file di configurazione nella cartella di NGINX e assegnategli un nome:

sudo nano /etc/nginx/examplename

Inserite il nome utente e la password in questo file in questo modo, facendo attenzione a lasciare i due punti:

exampleusername:examplepassword

Ora aprite il file di configurazione di NGINX.

sudo nano /etc/nginx/sites-available/default

All’interno del blocco “server”, aggiungeremo il nostro gateway incollando il seguente codice (assicuratevi di cambiare i valori).

location /example {
  auth_basic "Login";
  auth_basic_user_file /etc/nginx/examplename;

Il primo /example dovrebbe essere il valore che avete assegnato al vostro URL di phpMyAdmin, e potete cambiare il nome della variabile auth_basic con qualsiasi valore vogliate, mentre il finale /examplename dovrebbe essere il nome del file di password che avete creato prima.

Ora, al momento del login, vi dovrebbe essere richiesto di inserire le credenziali che avete impostato prima ancora di vedere la finestra di login di phpMyAdmin.

Adminer: Un’alternativa più Semplice a phpMyAdmin

Adminer è uno strumento gratuito e open source per la gestione dei database simile a phpMyAdmin. In precedenza chiamato phpMinAdmin, Adminer è stato espressamente progettato come un’alternativa migliore e più semplice a phpMyAdmin.

È facile da implementare su qualsiasi server web. Tutto ciò che serve è caricare un singolo e leggero file PHP.

Esplorare un database WordPress con Adminer
Esplorare un database WordPress con Adminer

Anche DevKinsta, la suite gratuita di strumenti di sviluppo locale di Kinsta, usa Adminer come gestore di database. Supporta molte potenti funzioni di gestione dei database come il passaggio rapido da un database all’altro, la visualizzazione e la modifica delle tabelle, la manipolazione dei valori del database, l’importazione e l’esportazione di database, l’esecuzione di query SQL e molto altro.

DevKinsta utilizza Adminer come database manager
DevKinsta utilizza Adminer come database manager

Per saperne di più su Adminer, sulle sue caratteristiche e su come utilizzarlo, date un’occhiata al nostro articolo dedicato a Adminer.

Hai bisogno di un piccolo aiuto per installare e configurare phpMyAdmin? ⬇️ Questa guida ti dice tutto ✅ Clicca per twittare

Riepilogo

La prima volta che si prova ad utilizzare phpMyAdmin si può essere un po’ intimoriti. Ma una volta che sapete come installarlo e configurarlo, accedere al database sarà facile come accedere a WordPress.

Gli utenti Windows, Mac e Linux possono tutti fare uso di questo prezioso gestore di database. Se avete un server web con PHP, dovrebbe essere semplice farlo funzionare se seguite le nostre istruzioni. Ricordatevi di configurarlo correttamente e di assicurarvi che sia messo in sicurezza, e non avrete più problemi a modificare il vostro database.


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 35 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.