Nei suoi primi anni, LinkedIn era semplicemente il vostro Rolodex online – un posto dove potevate tenere traccia di colleghi, collegamenti d’affari e altri nella vostra rete. Oggi, quasi 15 anni dopo la sua nascita, è molto di più.

LinkedIn, acquisito da Microsoft nel 2016, è ora un mercato dove offrire servizi professionali, un posto per trovare nuovi dipendenti, un luogo dove pubblicare e mostrare i migliori contenuti e, soprattutto, un posto per commercializzare il proprio business.

Attualmente, LinkedIn ha oltre 562 milioni di utenti in tutto il mondo, in oltre 200 paesi. Questi utenti sono pronti e in attesa di essere raggiunti.

Anche gli utenti di LinkedIn si collegano, navigano e controllano attivamente il sito. Un recente studio ha esaminato la frequenza di utilizzo di LinkedIn tra gli utenti mobili degli Stati Uniti. A partire dal secondo trimestre del 2017, il 48% degli utenti controlla il sito più volte alla settimana o anche più.

Frequenza degli utenti mobili di LinkedIn
Frequenza degli utenti mobili di LinkedIn (fonte: Statista)

In un esperimento su tutti i siti di social media che ha coinvolto 198 aziende B2B e B2C, LinkedIn ha avuto il miglior tasso di conversione da visitatore a lead. LinkedIn ha raggiunto un tasso di conversione del 2,74%, mentre Twitter (.69%) e Facebook (.77%) sono rimasti indietro.

Generazione di lead su LinkedIn
Generazione di lead su LinkedIn (fonte: HubSpot)

Ma come si confronta LinkedIn con gli altri siti di social media? Nonostante abbia meno utenti attivi di Facebook e Twitter, li supera di gran lunga quando si tratta di convertire i visitatori in contatti. Molti hanno un altissimo coinvolgimento su LinkedIn.

Ci sono molti modi per sfruttare LinkedIn per raggiungere alti tassi di conversione come quelli sopra citati per il vostro business. Ecco alcune strategie per commercializzare efficacemente il vostro business su LinkedIn.

  1. Ottimizzare la Pagina Aziendale su LinkedIn
  2. Diventare un Leader d’Opinione con LinkedIn Pulse
  3. Sfruttare i Gruppi e le Comunità di LinkedIn
  4. Rivolgersi ai Clienti con gli Annunci su LinkedIn
  5. Condividere la Conoscenza con SlideShare
  6. Promuovere su LinkedIn Showcase Pages
  7. Ricerca di Lead con LinkedIn Sales Navigator
  8. Far Crescere le Connessioni di Rete

1. Ottimizzare la Pagina Aziendale su LinkedIn

Su LinkedIn, la vostra pagina aziendale serve come hub per i vostri clienti. La vostra pagina conterrà informazioni di base sull’azienda, aggiornamenti e molto altro.

Aggiungete una Foto di Profilo di Alta Qualità

Quando si deve caricare l’immagine di profilo dell’azienda (di solito un logo), bisogna assicurarsi che sia di 300 (w) x 300 (h) pixel in modo che si adatti bene al frame.

L’immagine del vostro profilo non appare solo sulla vostra pagina aziendale, ma anche su tutte le pagine personali dei vostri dipendenti. Assicuratevi che sia una foto di alta qualità e una versione aggiornata del vostro logo come usa Nike.

Esempio di logo LinkedIn
Esempio di logo LinkedIn (fonte: Nike LinkedIn)

E come Adobe.

Logo Adobe LinkedIn
Logo Adobe su LinkedIn (fonte: Adobe LinkedIn)

Marketo usa persino uno sfondo trasparente.

Logo Marketo LinkedIn
Logo Marketo LinkedIn (fonte: Marketo su LinkedIn)

Caricate una Foto di Copertina ben Progettata

Ora che avete l’immagine del vostro profilo aziendale, potete aggiungere una foto di copertina ben progettata. LinkedIn raccomanda una immagine di copertina di 1536 (w) x 768 (h) pixel. Richiedono un minimo di 1192 (w) x 220 (h) pixel.

La vostra foto di copertina dovrebbe riguardare in qualche modo la vostra azienda o il vostro settore. Pensatela come un’estensione della foto del vostro profilo.

Adidas utilizza lo spazio per mostrare alcuni dei clienti, che possono evocare più emozioni di un semplice logo.

Esempio di foto di copertina di Adidas LinkedIn
Esempio di foto di copertina di Adidas su LinkedIn (fonte: Adidas su LinkedIn)

Live Nation ha voluto usare la foto di copertina per mostrare alcuni dei fan ad uno dei loro concerti, il che spiega il tipo di settore in cui operano e il lavoro che fanno.

Fan di LinkedIn sulla foto di copertina
Fan di LinkedIn sulla foto di copertina (fonte: Live Nation su LinkedIn)

Dr. Pepper Snapple Group è un po’ più tradizionale e mette semplicemente in mostra la sua offerta di prodotti.

Esempio di foto di copertina di Snapple LinkedIn
Esempio di foto di copertina di Snapple su LinkedIn (fonte: Snapple su LinkedIn)

E qui da Kinsta, ci siamo andati pesante con i colori e nel design del nostro brand per essere coerenti in tutto il web.

Kinsta LinkedIn
Kinsta su LinkedIn (fonte: Kinsta su LinkedIn)

Per aiutarvi a progettare la vostra foto di copertina per LinkedIn, prendete in considerazione l’utilizzo dell’editor di immagini online Canva. Hanno un template per le foto di copertina di LinkedIn che permette di avere un’esperienza di design molto semplice per gli utenti con qualsiasi livello di esperienza. Oppure, naturalmente, potete anche usare uno strumento come Adobe Photoshop, Illustrator o Affinity Designer.

Ottimizzate la Sezione Panoramica

Nella pagina “Panoramica”, i visitatori possono trovare informazioni su un’azienda nelle sezioni “Chi siamo” e “Aggiornamento recente”.

Quando iniziate a compilare la sezione “Chi siamo” sulla pagina della vostra azienda, considerate come usare le migliori parole chiave per ottimizzare la descrizione della pagina. Le parole chiave che inserite nella descrizione possono aumentare le possibilità di essere scoperti da coloro che cercano attivamente un’azienda nel vostro settore.

Ma non limitatevi a copiare e incollare dal vostro sito web. Prendetevi il tempo per creare un benvenuto unico e indirizzatelo agli utenti che potrebbero trovare la vostra pagina su LinkedIn.

Nike sembra puntare a “calzature sportive, abbigliamento, attrezzature e accessori” e “attività sportive e di fitness” per i suoi termini chiave.

Esempio di panoramica di LinkedIn
Esempio di panoramica di LinkedIn (fonte: Nike LinkedIn)

Dovreste anche aggiungere delle parole chiave sotto il titolo “Settori di competenza” alla fine della sezione “Dati aziendali”.

Settori di competenza di LinkedIn
Settori di competenza di LinkedIn

J. Crew ha intrecciato le parole chiave della sua offerta di prodotti nella sezione “About Us” in una copia che hanno adattato creativamente per attirare l’attenzione del lettore.

Il testo della sezione Su di noi di LinkedIn
Il testo della sezione Su di noi di LinkedIn (fonte immagine: J. Crew)

Fate Crescere la Base di Follower della Vostra Azienda

Ora che avete impostato la vostra pagina, dovreste concentrarvi sul tentativo di far crescere la vostra base di follower. Ci sono diversi modi per farlo:

Chiedete ai vostri dipendenti di aggiungere la pagina ai loro profili

Non solo seguiranno la pagina (che sarà promossa nella loro attività recente) e condivideranno il vostro contenuto, ma aggiungeranno anche la pagina al proprio profilo nella sezione “Esperienza”. Questo è un bene primario per voi, perché rende la vostra pagina più visibile attraverso coloro che sono investiti e collegati al business.

Esperienza del profilo della pagina LinkedIn
Esperienza del profilo della pagina LinkedIn (fonte: Warby Parker su LinkedIn)

Pubblicate Contenuti Regolarmente

La vostra pagina aziendale su LinkedIn sarà un “hub” per tutti i vostri aggiornamenti aziendali, quindi dovreste pubblicare regolarmente. I vostri contenuti appariranno sia sulla vostra pagina aziendale che nei feed dei vostri follower. Approfittate di questa funzione e postate una volta al giorno. Alcune idee di argomenti sono notizie, annunci, iterazioni di prodotto e altre pietre miliari raggiunte dalla vostra azienda. Per esempio, Airbnb ha condiviso un articolo che ha nominato la loro azienda come “Top Company nel 2018”.

Pubblicare contenuti regolarmente
Pubblicare contenuti regolarmente (fonte: Airbnb LinkedIn)

Uber ha presentato alcuni dei suoi dipendenti e li ha fatti parlare un po’ di com’è lavorare per l’azienda.

Testimonianza dei dipendenti
Testimonianza dei dipendenti (fonte: Uber su LinkedIn)

Favor Delivery ha condiviso una parte delle recenti pubblicazioni che stavano ricevendo da un popolare blog.

Stampa
Press (Favor Delivery su LinkedIn)

Aggiungete un Plugin per LinkedIn al Vostro Sito Web

Potete generare un pulsante “Follow Company” per il vostro sito web per indirizzare il traffico verso la vostra pagina aziendale di LinkedIn al fine di aumentare il vostro seguito. Per farlo, iniziate visitando https://developer.linkedin.com/plugins e selezionate il plugin che desiderate.

Segui l'azienda
Segui l’azienda

Poi digitate il nome della vostra azienda e cliccate su “Get Code”.

Codice della pagina azienda/vetrina
Codice della pagina azienda/vetrina

Basta copiare e incollare il codice nel vostro sito web.

Controllate la Vostra Crescita con LinkedIn Analytics

Potete tracciare e monitorare la vostra crescita usando la suite di approfondimenti nel cruscotto di analisi della vostra azienda. Per accedervi, cliccate sulla scheda “Me” e poi sulla pagina della vostra azienda sotto l’intestazione “Gestisci”.

Pagina aziendale di LinkedIn
Pagina aziendale di LinkedIn

Infine, potete cliccare su “Analytics” e vedere i dati che vi permettono di capire come stanno procedendo i vostri risultati.

Analytics
Analytics

Le analisi rientrano in tre grandi categorie: visitatori, aggiornamenti e seguaci.

I dati demografici dei vostri visitatori mostreranno quante persone hanno visitato il sito in un determinato periodo di tempo e da quale mezzo (desktop o mobile). Potete anche vedere la loro funzione lavorativa e ordinare in base ad altri dati demografici dei visitatori, tra cui paese, regione, anzianità e dimensioni dell’azienda.

Demografia dei visitatori
Demografia dei visitatori

L’analisi degli aggiornamenti mostrerà informazioni su come i vostri post e gli aggiornamenti si comportano sulla vostra pagina aziendale. Potete usare queste informazioni per valutare i contenuti e gli argomenti cui il vostro pubblico sta rispondendo positivamente.

Contenuti organici e sponsorizzati
Contenuti organici e sponsorizzati

Infine, LinkedIn Analytics vi aiuta a monitorare la crescita dei vostri follower. Quali post hanno portato più follower? C’è stata una campagna che ha generato un picco nella vostra base di follower? Se tracciate la mappa dei vostri guadagni e delle vostre perdite di follower, potete vedere come il vostro pubblico risponde alla frequenza dei vostri post e ai vostri contenuti.

Aumento di follower
Aumento di follower

Inviando aggiornamenti e ottimizzando la vostra pagina aziendale, potete iniziare a creare una presenza online più attiva attraverso LinkedIn. Ma non fermatevi qui. Ora dovete passare all’attacco e condividere il vostro messaggio e i vostri contenuti con il mondo.

2. Diventare un Leader d’Opinione con LinkedIn Pulse

LinkedIn Pulse è un ottimo posto dove pubblicare contenuti originali e accattivanti che possono posizionare la vostra azienda come leader di opinione, portare nuovo traffico al vostro sito web e generare maggiori vendite. È una parte importante della vostra strategia di contenuti.

Prima di presentarvi come leader di pensiero, dovete assicurarvi che il vostro profilo personale vi metta in mostra nella migliore luce possibile. Ogni profilo LinkedIn ha alcune aree fondamentali su cui dovreste concentrarvi:

Foto del Profilo

Questa dovrebbe essere una foto della vostra testa proveniente da una macchina fotografica professionale. La dimensione raccomandata per la vostra foto è di 400 x 400 pixel.

Questo è uno degli elementi principali della pagina. Le ricerche dimostrano che i profili con una foto professionale della testa ricevono 21 volte più visualizzazioni di quelli che non ne hanno una.

Per esempio, Sallie Krawcheck, CEO e co-fondatore di Ellevest, ha una foto professionale che usa per il suo profilo LinkedIn.

Foto del profilo
Foto del profilo (Sallie Krawcheck su LinkedIn)

Appare anche sui post che pubblica su LinkedIn Pulse.

Pubblicare su LinkedIn pulse
Pubblicare su LinkedIn pulse

LinkedIn ha introdotto le immagini di intestazione nel 2014 per dare agli utenti la possibilità di mostrare un’immagine che si allinea con il brand, la missione, l’azienda o il settore. Il file deve essere inferiore a otto MB e le dimensioni consigliate sono 1584 x 396 pixel.

Naomi Simson è una popolare influencer di LinkedIn. Sta usando la sua foto di copertina per promuovere i suoi nuovi progetti su Shark Tank in Australia.

Foto di copertina del prossimo progetto
Foto di copertina del prossimo progetto (origine: Naomi Simson su LinkedIn)

Riepilogo del Profilo

Queste informazioni appariranno nella parte superiore del vostro profilo LinkedIn, e comprendono le vostre posizioni attuali e precedenti, l’istruzione e la città in cui risiedete.

Beth Comstock, autrice e dirigente d’azienda, include tutte le sue informazioni aggiornate per mostrare un riepilogo completo.

Riassunto completo
Riepilogo completo (fonte: Beth Comstock LinkedIn)

Riepilogo del Background

Questa parte del vostro profilo vi dà la possibilità di fornire un contesto per il vostro lavoro precedente, per lavori e contributi. Il campo di testo permette di inserire un massimo di 2.000 caratteri in questo spazio per condividere un riassunto professionale della carriera e di ciò che si cerca di ottenere dal sito.

Adam Grant usa il suo riepilogo per mostrare il suo background, le sue qualifiche e i progetti a cui ha lavorato.

Riassunto del background
Riepilogo del background (Adam Grant su LinkedIn)

Quando la parte centrale del vostro profilo LinkedIn è completa, potete andare avanti e aggiornare le aree opzionali che comprendono esperienza, competenze e riconoscimenti, risultati, esperienze di volontariato, certificazioni e altro.

LinkedIn vi guiderà anche nella configurazione del profilo, tracciando i vostri progressi con un misuratore di valutazione “Profile Strength”.

Profile Strength di LinkedIn
Profile Strength di LinkedIn

Configurare tutto questo richiede tempo, ma ne vale la pena.

Gli articoli che arrivano alla pagina “Featured Content” di Pulse ottengono una media di 1.843 condivisioni sui social. Per come è impostato LinkedIn Pulse, si inizia a ottenere l’esposizione non appena si clicca su “Publish”.

Dopo aver pubblicato il vostro contenuto su LinkedIn Pulse, il vostro post sarà potenzialmente visibile in tre posti. Naturalmente, apparirà sul vostro profilo.

LinkedIn Pulse sul profilo
LinkedIn Pulse sul profilo (fonte: Naomi su LinkedIn)

Ma apparirà anche nei feed delle connessioni. E, a seconda delle impostazioni di notifica delle vostre connessioni, potrebbe apparire nelle loro notifiche.

Prima di iniziare ad analizzare le parti importanti degli articoli che pubblicate su LinkedIn Pulse, bisogna capire come differiscono dagli aggiornamenti che condividete su LinkedIn.

Gli aggiornamenti sono ottimi per informazioni testuali veloci, immagini o link che volete condividere con la vostra rete. I post, d’altra parte, offrono la possibilità di immergersi più a fondo negli argomenti in modo più completo ed esteso. C’è molto da valutare quando si creano contenuti nel 2018. Ecco alcuni punti su cui riflettere prima di scrivere i vostri post.

Usare le Immagini

Mentre il testo costituirà probabilmente la parte maggiore del post, è sempre utile includere immagini nel post. Alex Swallow ha usato un’immagine appariscente per attirare i lettori sul suo post sugli articoli di LinkedIn.

Usare le immagini
Usare le immagini (fonte: Alex Swallow su LinkedIn)

Considerare la SEO

Aggiungere sottilmente alcune parole chiave, link interni e link esterni ai vostri post può migliorare la vostra SEO.

Robert Herjavec ha usato nel suo post la parola chiave “produzione” quattro volte e la parola chiave “hacker” due volte. Le persone che cercano su Pulse hacking o attacchi informatici all’industria manifatturiera probabilmente si imbatteranno nel suo post, dato che ha aggiunto queste parole chiave nel titolo e all’inizio del testo dell’articolo.

LinkedIn SEO
SEO (fonte: Robert Herjavec su LinkedIn)

Pubblicare Spesso

Se avete la larghezza di banda, l’ideale è pubblicare almeno due volte a settimana. Se non ci riuscite, allora pubblicate il più spesso possibile. Bill Gates, per esempio, pubblica ogni cinque o sette giorni.

Pubblica spesso
Pubblicare spesso (origine: Bill Gates su LinkedIn)

Tenere a Mente la Lunghezza

I contenuti di lungo formato danno i migliori risultati su LinkedIn. La ricerca mostra che i post tra le 1.900 e le 2.000 parole hanno il maggior coinvolgimento.

Un recente post di Satya Nadella, CEO di Microsoft, è un buon esempio. È un pezzo lungo con quasi 1.800 parole.

Lunghezza del contenuto
Lunghezza del contenuto (fonte: Satya Nadella su LinkedIn)

Quando scrivi i titoli dei post, dovreste considerare anche il numero dei caratteri. Assicuratevi che gli utenti possano visualizzare facilmente il vostro titolo su un browser desktop e su uno schermo mobile.

Su LinkedIn, si consiglia di mantenere i titoli tra gli 80 e i 120 caratteri.

Caratteri per i social media
Caratteri per i social media (fonte: CoSchedule)

Se tenete conto di tutto, creerete contenuti ottimali per il vostro pubblico su LinkedIn. C’è molto da gestire, ma i vostri post possono dare ottimi risultati.

Se condividete contenuti educativi di alta qualità su LinkedIn Pulse, le persone li cercheranno e li seguiranno. Uno studio recente ha scoperto che circa il 62% degli utenti di LinkedIn si sono impegnati con un contenuto perché era educativo o informativo.

In questo modo, è possibile utilizzare contenuti intelligenti per acquisire nuovi clienti.

3. Sfruttare i Gruppi e le Comunità di LinkedIn

Ora avete un’idea di come creare contenuti di qualità. Ma dove andare a cercare i clienti?

Semplice: Andate dove si ritrovano. Sono tutti riuniti in comunità focalizzate su argomenti specifici. Queste comunità si chiamano Gruppi LinkedIn.

Unendovi ai gruppi e partecipando alle discussioni, darete al vostro business una maggiore visibilità.

Ci sono oltre due milioni di gruppi su LinkedIn che coprono una varietà di argomenti. LinkedIn vi permette di unirvi a 100 di essi, quindi c’è un terreno più che sufficiente da coprire.

Jennifer Riggins di SEMrush raccomanda di unirsi a 50 gruppi collegati al proprio settore. Quando si decide a quali gruppi unirsi, consiglia se possibile di cercare gruppi che abbiano più di 100.000 iscritti.

Se il vostro business è legato all’Ecommerce, allora quello qui sotto sarebbe un ottimo gruppo a cui unirsi. Ha quasi 110.000 membri!

Gruppo LinkedIn
Gruppo LinkedIn (fonte: Ecommerce LinkedIn group)

Ma se avete tempo solo per investire in pochi gruppi, allora Jennifer consiglia di scegliere un paio di gruppi che abbiano circa 10.000 membri. In questo modo, avete una maggiore possibilità di distinguervi nei gruppi su cui state concentrando la vostra attenzione.

Ma cosa succede se volete prendere in mano la situazione? Potete creare il vostro gruppo e cercare di promuovere una comunità digitale. Per avere successo, seguite questi passaggi:

  • Date al gruppo un obiettivo. È meglio approfondire la qualità e restringere l’attenzione. Meglio essere specifici che ampi. Per esempio, pensate a “prodotti CRO SaaS” invece che solo “Business” (scoprite quali prodotti SaaS usiamo in Kinsta).
  • Decidete se sarà un gruppo chiuso o aperto. Entrambi i tipi di gruppi hanno i loro vantaggi. I gruppi chiusi richiedono che voi (o un moderatore) approviate i candidati per entrare nel gruppo. Questo è utile per mantenere la discussione tra chi opera all’interno di un settore, ma può anche essere esclusivo e richiedere tempo. I gruppi aperti permettono a chiunque di unirsi, il che può essere ottimo per l’esposizione di massa. Ma può anche sfuggire rapidamente di mano.
  • Selezionate ottimi moderatori. Vi occorre qualcuno che continui a postare domande coinvolgenti e che si sforzi di ottenere risposte da tutti i membri del gruppo. C’è molto sulle spalle del vostro moderatore, quindi sceglietelo con attenzione – il successo del vostro gruppo dipende da questo.
  • Siate attivi. Dopo un po’, le persone lasciano i gruppi che diventano dormienti. Assicuratevi che ci siano discussioni attive e contenuti che circolano nel vostro gruppo ogni settimana.

I gruppi di LinkedIn sono ottimi per creare casualmente un network con i potenziali clienti e persino con i partner. Condividete la conoscenza e interagite con altri nel vostro settore. Potreste scoprire di avere una soluzione attraverso il vostro prodotto o servizio che si rivolge a uno dei loro bisogni.

4. Rivolgersi ai Clienti con gli Annunci su LinkedIn

Ci sono molte cose che si possono fare quando si pubblicano annunci su LinkedIn. Per cominciare, LinkedIn offre quattro diversi tipi di annunci: contenuti sponsorizzati, InMail sponsorizzati, annunci di testo e annunci carosello. Ognuno di questi ha uno scopo diverso, e appaiono di fronte ai vostri potenziali clienti in svariati modi.

Annunci su LinkedIn
Annunci su LinkedIn (fonte: Buffer)

Contenuto Sponsorizzato

Gli annunci di contenuto sponsorizzato appaiono come post nativamente nei feed degli utenti. Questi post diranno “Promosso” o “Sponsorizzato” nell’angolo in alto a sinistra.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi
Annuncio promosso su LinkedIn
Annuncio promosso su LinkedIn

Gli annunci di contenuto sponsorizzato possono spostare l’ago per le aziende. TREW Marketing ha eseguito un test per promuovere il loro libro attraverso annunci di contenuti sponsorizzati su LinkedIn. La loro campagna di prova da 50 dollari ha portato a 17.923 impressioni, 37 clic, due like, due condivisioni, tre nuovi follower e sette download.

Annunci di Testo

Gli annunci di testo appaiono in una barra nella parte superiore di tutte le pagine di LinkedIn. Sono un ottimo modo per indirizzare il traffico verso specifiche landing page dell’azienda.

Annunci di testo su LinkedIn
Annunci di testo su LinkedIn

Per avere un annuncio di testo efficace, inserite il nome della vostra azienda. Questo è un ottimo riconoscimento del brand per la vostra azienda anche se qualcuno non clicca sul vostro annuncio.

Dovrete anche usare saggiamente il vostro spazio. Gli annunci di testo permettono di inserire solo 25 caratteri per un titolo e 75 per una descrizione.

InMail Sponsorizzate

L’ultimo tipo di annunci su LinkedIn è la InMail sponsorizzata. Questi annunci vi permettono di inviare messaggi e grafica direttamente agli account InMail dei vostri potenziali clienti.

Nel vostro LinkedIn campaign manager, potete eseguire una campagna InMail sponsorizzata selezionando la terza opzione della lista.

Campagna LinkedIn InMail
Campagna LinkedIn InMail

L’Utah State College ha usato una campagna InMail sponsorizzata per rivolgersi ai potenziali studenti. Qui sotto, potete vedere il titolo di esempio, il corpo del testo, la call-to-action e la grafica di accompagnamento.

Esempio di campagna LinkedIn InMail
Esempio di campagna LinkedIn InMail (fonte: LinkedIn Marketing)

Hanno ottenuto un tasso di apertura del 27,5%, un ritorno sull’investimento di venti a uno e un tasso di conversione del 71% sulle richieste di informazioni.

Annunci a Carosello

Nel giugno 2018, LinkedIn ha lanciato un nuovo formato di annunci che consente di avere contenuti sponsorizzati in caroselli. Gli inserzionisti possono includere fino a 10 schede personalizzate e a scorrimento. Questo permette di creare qualcosa di veramente accattivante, nonché di raggruppare più offerte.

Annunci a carosello di contenuti
Annunci a carosello di contenuti (origine: LinkedIn Business)

Secondo Marketing Land, LinkedIn ha incluso più di 300 inserzionisti nella corsa beta dei suoi annunci carosello e dice che quasi il 75 per cento del gruppo di prova ha visto un aumento dei tassi di click-through rispetto alle loro campagne Sponsored Content standard.

Tutti e quattro questi tipi di annunci possono essere efficaci a seconda delle esigenze del vostro business. Ma se volete vedere dei risultati, dovete indirizzare i vostri annunci in modo efficace.

Come Indirizzare gli Annunci su LinkedIn

Nel 2017, LinkedIn ha rilasciato una funzione “matched audience” che permette di indirizzare meglio gli annunci sulla piattaforma.

Potete usare questa funzione di targeting in diversi modi. Potete caricare un CSV con i nomi delle aziende che volete raggiungere, caricare una lista dei clienti o delle persone a cui siete collegati, e ritargettizzare gli utenti che hanno visitato il vostro sito.

LinkedIn retargeting
LinkedIn retargeting (fonte: AdWeek)

5. Condividere la Conoscenza con SlideShare

Come LinkedIn Pulse, SlideShare fornisce un altro modo per condividere le vostre conoscenze su LinkedIn e acquisire clienti.

Gli utenti hanno condiviso 18 milioni di contenuti su SlideShare, e circa l’80% dei visitatori di SlideShare trova il contenuto dalla ricerca mirata. Con questo potenziale, dovreste considerare seriamente di attingere a questa risorsa di marketing.

Quando pubblicate contenuti su SlideShare, ecco alcuni modi in cui migliorare le possibilità di farvi notare dagli utenti. Nota: SlideShare ha chiuso il suo prodotto di lead generation nel 2017.

Link al Sito Web

Includere una call-to-action o un link al proprio sito web può indirizzare i vostri visitatori direttamente al vostro sito web. Questo può essere un modo efficace per acquisire nuovi clienti e presentare loro i vostri prodotti o servizi.

Nell’esempio qui sotto, Blog-Growth.com ha reso la sua ultima diapositiva una call-to-action con un link al suo sito web.

CTA link SlideShare
Link CTA su SlideShare (origine immagine: Kissmetrics)

Eseguire la SEO di Base

Come in molte altre parti del vostro profilo LinkedIn, dovreste usare parole chiave nel titolo e nella descrizione (anche se non eccessivamente) per migliorare la visibilità della presentazione o pubblicazione.

Le parole chiave dovrebbero essere il mix perfetto di ciò che è attinente al contenuto e ciò che il vostro pubblico target potrebbe cercare. Per esempio, questa presentazione su “AI e Machine Learning” include queste parole chiave in modo prevalente nelle sue diapositive.

SlideShare SEO
SlideShare SEO (fonte: Carol Smith su SlideShare)

Ottenere un Branding Gratuito

Se producete ottimi contenuti o avete un servizio popolare, SlideShare può essere anche un ottimo modo per ottenere citazioni gratuite del vostro brand. Ecco un esempio di un discorso fatto da Melanie a WordPress DC e ha inserito Kinsta nella sua presentazione.

6. Promuovere su LinkedIn Showcase Pages

Se la vostra azienda ha diversi brand, iniziative o sotto-aziende, allora dovreste considerare di aggiungere una LinkedIn Showcase Page per ognuno di essi.

Le Showcase Page di LinkedIn sono sottopagine che possono mostrare ulteriori brand o divisioni all’interno della vostra azienda su cui attrarre l’attenzione.

Per esempio, Oracle usa le Showcase Page per evidenziare i vari prodotti che si focalizzano su diverse soluzioni tecnologiche di gestione aziendale e di marketing.

Showcase Page
Showcase Page

Quando create e sfruttate la vostra Showcase Page, ricordatevi di usare parole chiave e di selezionare categorie pertinenti. Come avviene con molte altre parti del sito, LinkedIn indicizzerà la Showcase Page nella sua funzione di ricerca. Le categorie li aiuteranno a indicizzarla in modo appropriato.

Quando possibile, selezionate una categoria che descriva accuratamente la pagina e che corrisponda anche a ciò che il vostro pubblico target potrebbe cercare.

Per esempio, le numerose Showcase Page di Google rientrano tutte in diverse categorie a seconda delle rispettive funzioni.

Categorie di Showcase Page
Categorie di Showcase Page

Dovete anche fare attenzione al contenuto che pubblicate sulle vostre pagine. Per quanto possibile, dovrete pubblicare contenuti che abbiano un obiettivo specifico.

Per esempio, Microsoft ha usato le Showcase Page per i suoi prodotti principali come Microsoft Dynamics 365 e Microsoft Office. Sulle Showcase Page di Microsoft Office, sono in grado di pubblicare contenuti che sono diretti esclusivamente alle persone che utilizzano il prodotto corrispondente.

Focus specifico sui contenuti
Focus specifico sui contenuti (fonte: Microsoft su LinkedIn)

Con le Showcase Page, presentate diversi prodotti o parti del vostro business in una nuova luce e condividete aggiornamenti specifici con il pubblico che è interessato a quelle informazioni.

7. Ricerca di Lead con LinkedIn Sales Navigator

LinkedIn Sales Navigator è uno strumento per migliorare e favorire le relazioni con i clienti. È un modo efficace per trovare lead e aumentare le vendite.

Uno studio ha scoperto che le aziende che usano LinkedIn Sales Navigator hanno una crescita della pipeline sette volte maggiore e una crescita delle entrate undici volte maggiore rispetto alle aziende che usano solo LinkedIn.com.

Crescita di LinkedIn Sales Navigator
Crescita di LinkedIn Sales Navigator (blog delle vendite di LinkedIn)

Nel Sales Navigator di LinkedIn, è possibile utilizzare lo strumento lead builder per trovare potenziali clienti e convertirli in clienti effettivi.

Ha una funzione di ricerca avanzata che permette di applicare alle ricerche ben venti filtri. Potete cercare per parole chiave, azienda, posizione, titolo, funzione, livello di anzianità, dimensione dell’azienda, settore e altro.

LinkedIn Sales Navigator lead builder
LinkedIn Sales Navigator lead builder (fonte: Linkfluencer)

Dopo aver analizzato i risultati, potete salvare le vostre scoperte come elenco di contatti che solo voi potete vedere. Prima di raggiungere i contatti, esaminate la sezione Connessioni di TeamLink e vedete se c’è qualcuno nella vostra rete che potrebbe collegarvi o presentarvi.

Connessioni TeamLink
Connessioni TeamLink (fonte: LinkedIn Sales YouTube)

Paypal Australia ha usato Sales Navigator e ha raggiunto un ROI del 3000%. Hanno usato lo strumento per trovare i decision-makers corretti nelle aziende del loro target e hanno avuto un successo incredibile.

Hanno speso 10.000 dollari per Sales Navigator, ma hanno stimato che gli ha procurato almeno 300.000 dollari di entrate aggiuntive nel primo anno di utilizzo.

LinkedIn Sales Navigator potrebbe essere l’arma segreta di cui il vostro team vendite ha bisogno per aumentare drasticamente le vendite della vostra azienda.

8. Far Crescere le Connessioni di Rete

Aumentare le connessioni della vostra rete su LinkedIn è un modo incredibilmente facile per avere più occhi puntati sul vostro brand e generare più contatti. Per quel che riguarda LinkedIn, più connessioni di rete si hanno e meglio è. Ma dovreste anche avere connessioni di qualità e mirate. Ecco un piccolo trucco per aumentare rapidamente le vostre connessioni di rete.

  1. Cercate di capire chi pensate possa essere il miglior cliente possibile per quello che state vendendo o per il target demografico che state cercando. Andate su LinkedIn e inseritelo nella casella di ricerca. In questo esempio vogliamo connetterci con sviluppatori WordPress.
  2. Cliccate sulla scheda “People” per ordinare per profili LinkedIn.
  3. Scorrete la pagina e cliccate su “Connetti” su ogni profilo per invitarli a connettersi con voi.
Nuove connessioni su LinkedIn
Nuove connessioni su LinkedIn

Non tutti si connetteranno con voi perché questo è un invito a freddo, ma se seguite questa strategia un po’ ogni giorno avrete presto una grande rete di connessioni mirate. Abbiamo visto in prima persona questa attività trasformarsi in nuovi clienti e generare conversazioni incredibili, con nuove opportunità di collaborazione sui contenuti.

Riepilogo

Come potete vedere, LinkedIn ha molto di più di quanto abbiate probabilmente pensato. Ecco perché è un importante sito di social media da sfruttare nella vostra strategia di marketing. Capendo bene come usare la piattaforma, potete commercializzare efficacemente i vostri potenziali clienti e aumentare le vendite. Ecco un rapido riassunto:

  • Concentratevi sull’ottimizzazione della vostra pagina aziendale.
  • Poi, posizionatevi come esperti del vostro argomento su LinkedIn Pulse e pubblicate contenuti di lungo formato da condividere con la vostra rete e con il vostro pubblico esteso.
  • Ampliate la vostra rete nei gruppi di LinkedIn. Partecipate alle conversazioni e create nuove connessioni.
  • Pubblicate annunci su LinkedIn e usate il targeting abbinato per raggiungere il vostro pubblico.
  • Evidenziate diverse parti della vostra attività sulle Showcase Page di LinkedIn.
  • Trasformate i potenziali clienti in contatti con LinkedIn Sales Navigator.
  • Fate crescere le tue connessioni di rete.

Una volta che avete fatto tutte queste cose, le vostre pagine LinkedIn saranno un valido hub per il vostro business, attireranno nuovi clienti e avranno un impatto sul vostro bilancio.


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 35 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.