Di questi tempi, molti persone confrontano un proxy con una VPN, chiedendosi quale dei due dovrebbero usare per navigare e proteggersi al tempo stesso.

Nel 2019, l’84% dei consumatori ha dichiarato di avere a cuore la propria privacy e i propri dati, e l’80% era disposto ad agire per proteggerla.

Le reti private virtuali (VPN) e i proxy sono una potenziale soluzione perché aggiungono un ulteriore livello tra un browser e qualsiasi azienda o governo che si occupa del tracciamento dei dati.

Ma qual è la differenza tra un proxy e una VPN? Quale opzione è migliore se desiderate migliorare la vostra privacy e la sicurezza online?

In questo articolo risponderemo a tutte le vostre domande ed evidenzieremo le differenze fondamentali tra i due.

Cos’È una VPN (Virtual Private Network)?

Una rete privata virtuale, o VPN, è una rete privata che cripta i dati inviati o ricevuti da Internet. Vi aiuta ad accedere in modo sicuro e privato ai siti web e a usare i vostri programmi e le vostre applicazioni, indipendentemente dalla rete che state utilizzando.

Pensatelo come un corriere sicuro, che prende i dati del sito web dal sito e li consegna in modo sicuro al vostro computer. Proprio come un’auto blindata trasporterebbe denaro contante da e verso un bancomat.

Nasconde anche il vostro IP (ecco come controllare il vostro IP) e vi permette di cambiare la vostra posizione in modo da poter accedere a contenuti georeferenziati. Come quando il vostro programma preferito non è disponibile su Netflix nel paese che state visitando.

Potete anche accedere al file system della vostra azienda da remoto con un “indirizzo IP dell’ufficio”.

Una VPN funziona a livello di sistema operativo e codifica tutto il traffico internet in entrata e in uscita.

Come Funziona una VPN?

Come funziona una VPN (Fonte immagine: yellowstonecomputing.com)

Come funziona una VPN (Fonte immagine: yellowstonecomputing.com)

Quando comunica con il server VPN, il client VPN usa la crittografia dei dati, che accede in remoto al sito web o ai dati che avete in mente. Il client nasconde la vostra richiesta al router e al provider di servizi Internet (ISP), mentre il server VPN nasconde la vostra identità dalla pagina web o dal servizio che state usando.

Questo fa un’enorme differenza per la sicurezza quando si usa qualsiasi tipo di rete WiFi pubblica. Gli acquisti online, le operazioni bancarie o anche l’invio di email di lavoro attraverso una rete aperta sono molto più sicuri con una VPN.

Poiché la VPN cripta la vostra connessione, i potenziali hacker non possono “origliare” la trasmissione per rubare dati vulnerabili, come il vostro numero di conto, o peggio, la vostra password.

Inoltre, impedisce al vostro ISP o al vostro datore di lavoro di spiare il vostro traffico e quello che state facendo online tracciando il traffico dei router.

Se la vostra azienda usa un router abilitato per VPN, potete utilizzare una VPN per connettervi in remoto alla rete dell’ufficio e accedere ai file dell’ufficio, al CRM o ad altri software.

Cos’È un Proxy Server?

Un server proxy è tipicamente un server pubblico remoto a cui si accede attraverso un’applicazione web o un programma desktop che accede alle pagine web per vostro conto.

Un server proxy funziona a livello di applicazione, agendo come proxy per una singola applicazione (come il vostro browser) alla volta.

Molti server proxy non supportano trasferimenti di dati HTTPS sicuri e, per impostazione predefinita, non sono sicuri.

Come Funziona un Server Proxy?

Quando la maggior parte delle persone usa la parola server proxy, intende un proxy HTTP.

Questi server proxy sono server web che accedono a una pagina web attraverso internet e inoltrano i dati al vostro browser.

Come funziona un server proxy (Fonte immagine: seobility.net)

Come funziona un server proxy (Fonte immagine: seobility.net)

È possibile usarli per accedere a siti web e pagine web geo-referenziate nel browser.

A differenza di una VPN, la vostra connessione proxy non è criptata. Si limita a fungere da intermediario tra il vostro computer e il server finale.

Di conseguenza, un proxy HTTP nasconderà la vostra identità dal sito web, ma non proteggerà i dati sensibili.

Proxy SOCKS5

Un proxy SOCKS5 funziona come HTTP o web proxy, ma è possibile collegarlo ad altre applicazioni, non solo al browser web.

Un proxy SOCKS5 limita tutti i trasferimenti di dati al 5° livello, bloccando efficacemente i tentativi di tunneling o di scansione del sistema usando i comuni strumenti degli hacker.

Poiché lo si sta impostando a livello di applicazione, il programma stesso deve supportare l’uso del proxy. Non controlla tutto il traffico in entrata e in uscita come fa una VPN. Ma è possibile usarlo per la condivisione di file peer-to-peer, e-mail, torrent e altro ancora.

Proxy Trasparenti

Un proxy trasparente è un proxy impostato su una rete per controllare e monitorare il traffico web. È trasparente perché la maggior parte degli utenti non si accorgerà della sua presenza (fino a quando non li bloccherà dall’accesso a una pagina).

Le scuole, gli uffici e persino le caffetterie li usano per limitare l’accesso a determinati siti web, come i social media o Netflix. Le aziende possono usarne uno per evitare che vi distraiate mentre lavorate o per assicurarsi che non usiate troppa larghezza di banda.

Proxy e VPN: qual è la differenza e, soprattutto, qual è la soluzione migliore per la privacy e la sicurezza? 🔐 Clicca per il confronto tra le due soluzioni 🔍Click to Tweet

5 Differenze Chiave tra un Proxy e una VPN

Con le sole definizioni tecniche, può essere difficile per un utente medio distinguere una VPN da un proxy. Per aiutarvi a capire come una VPN è diversa da un server proxy, abbiamo evidenziato le principali differenze tra proxy e VPN per quanto riguarda la sicurezza, la privacy, i cookie, il costo e la velocità.

1. Proxy vs VPN: Sicurezza

Il 93% delle violazioni dei dati potrebbe evitarsi grazie a sforzi fondamentali per la sicurezza dei dati. Per un privato, questo di solito significa prendere qualche precauzione in più quando si naviga in internet, soprattutto quando si usa Internet da una rete pubblica. Ma quale opzione è la scelta migliore quando si tratta di migliorare la vostra sicurezza?

Iniziamo a dare un’occhiata più da vicino ai server proxy.

I Proxy Sono Sicuri?

La risposta breve è: probabilmente no. Soprattutto se preferite i server proxy perché tendono a essere liberi, al contrario delle VPN.

I server proxy pubblici e non criptati nascondono la vostra identità dal sito web che state visitando. Ma non fanno nulla per criptare la vostra connessione al server proxy stesso.

Usando un server proxy pubblico, si rischia di finire con una connessione meno sicura rispetto alla semplice connessione a un server web direttamente attraverso il browser.

Proxy buoni e proxy cattivi

Proxy buoni e proxy cattivi

In uno studio di riferimento di oltre 13.000 proxy, il 79% dei server proxy pubblici testati non erano sicuri, senza traffico HTTPS consentito o direttamente dannosi con HTML o JavaScript iniettato.

I server proxy a pagamento con connessioni HTTPS e protezione con password sono solitamente sicuri. Ma sono ancora limitati rispetto alla crittografia end-to-end che si ottiene con una VPN di livello professionale.

Diamo poi un’occhiata più da vicino alle VPN e al loro impatto sulla vostra sicurezza.

Le VPN Sono Sicure?

Sì, la stragrande maggioranza delle VPN commerciali sono sicure da usare. Una VPN carica i dati lato server e poi cripta i dati prima di inviarli al client sul vostro computer.

Solo dopo che i dati sono stati inviati al cliente, questo decifra i dati per l’utilizzo di altri programmi. Così non solo la vostra identità è nascosta al sito web o al servizio che visitate, il vostro ISP, o anche la rete non sa quali dati state caricando.

Tutto quello che possono vedere è che state caricando dati criptati da una VPN. Protegge i vostri dati da eventuali hacker malintenzionati su una rete aperta, così come dagli occhi indiscreti del governo o del vostro datore di lavoro.

Proteggerà inoltre il vostro indirizzo IP dall’essere rivelato, proteggendo il vostro computer dagli attacchi DDoS e da altri attacchi di forza bruta.

Tutta questa protezione può sembrare un processo lungo, ma tutto avviene in microsecondi. Non ha un impatto significativo sulla vostra esperienza di navigazione. Potete anche guardare film in streaming in HD senza alcun ritardo o giocare a giochi online senza problemi di latenza.

L’unico avvertimento è che un servizio VPN è da considerarsi affidabile se lo è il suo fornitore. Quindi anche voi dovete impegnarvi per fare la vostra scelta. Ricordate che state dando a un’azienda l’accesso completo al vostro traffico internet. Scegliete un provider VPN con una reputazione stellare e buone pratiche di privacy.

2. Proxy vs VPN: Privacy

Il 74% delle persone che vivono negli Stati Uniti ha limitato la propria attività online a causa di problemi di privacy.

Le VPN installate localmente offrono una crittografia completa dei vostri dati dal momento in cui lasciano il vostro computer fino a destinazione. Ciò significa che è molto più difficile per le persone spiare i vostri dati.

Anche se siete su una rete WIFI aperta, la crittografia protegge i vostri dati dall’intercettazione da parte di hacker malintenzionati.

E poiché la VPN utilizza la crittografia end-to-end, nemmeno il vostro ISP, router, datore di lavoro o governo possono accedere ai vostri dati.

Questo è uno dei motivi per cui il governo cinese sta cercando di limitare l’accesso del pubblico alle VPN. Perché quando nemmeno l’ISP può ficcare il naso nel traffico, non c’è modo di controllare se si sta accedendo a siti web bloccati o meno.

Le VPN nasconderanno anche il vostro indirizzo IP e la vostra posizione dal sito web che visitate, rendendo più difficile la vostra identificazione.

I server proxy fungono solo da intermediario e nascondono il vostro indirizzo IP dal server web che visitate.

Anche con una VPN o un proxy, sarete ancora esposti alle impronte digitali dei dispositivi e ad altre tecniche utilizzate dagli inserzionisti scrupolosi per mostrare annunci pubblicitari “rilevanti”.

Ma nascondendo il vostro indirizzo IP, rendete almeno più difficile per le aziende collegare i puntini.

3. Proxy vs VPN: Cookies

Con le leggi (come GDPR e CCPA) e la maggiore attenzione alla privacy su internet, molti consumatori sono preoccupati di come i siti e gli inserzionisti usano i cookie per tracciare ogni loro mossa.

La conformità al GDPR è uno dei nuovi temi caldi nel mondo degli affari dell’UE. E a ragione. A causa di questa nuova legge, praticamente ogni sito web che vi traccia con i cookie deve chiedere il vostro permesso.

Il prompt dei cookie del Guardian

Il prompt dei cookie del Guardian

Probabilmente avrete già visto centinaia di volte messaggi come questi.

Ed ecco il bello dei cookie: vengono memorizzati e salvati sul disco rigido del computer. I cookie vengono scaricati sul vostro computer attraverso il server proxy o VPN.

Ma con una VPN, il cookie scambierà l’indirizzo IP della VPN per il vostro, che offrirà un certo livello di protezione contro le impronte digitali e altre tecniche di tracciamento digitale.

Un server proxy inganna il sito web e fa in modo che il sito web memorizzi un cookie con un indirizzo IP diverso.

Quindi, quando iniziate a usare un server VPN o proxy, è necessario cancellare tutti i cookie sul computer.

In caso contrario, i cookie esistenti potrebbero interferire con il livello di privacy aggiunto. Il sito si collegherà con la vostra posizione originale e l’indirizzo IP e lo userà per aiutare il vostro dispositivo a rilevare le impronte digitali.

4. Proxy vs VPN: Costo

Esamineremo alcune soluzioni più avanti nel post del blog, ma per ora, dovete sapere che la maggior parte dei proxy disponibili sono pubblici e gratuiti, mentre i servizi VPN in genere costano tra i 5 e i 12 dollari al mese.

Se desiderate usare un server proxy in modo sicuro, è necessario usare anche un servizio premium affidabile. Il provider proxy premium SOCKS5 IPVanish costa 5 dollari al mese, e le altre alternative hanno un prezzo simile.

Quindi, se prendete sul serio la sicurezza, una VPN offre ancora la migliore qualità-prezzo.

5. Proxy vs VPN: Velocità di connessione

Un’altra differenza fondamentale tra un proxy e una VPN è la velocità della connessione.

Con un server proxy pubblico, si può fare fatica a ottenere anche un singolo megabit al secondo, mentre alcune VPN offrono velocità di 50 Mbps o superiori.

Mentre la crittografia di una VPN può aggiungere qualche millisecondo di latenza, non lo noterete a meno che non siate giocatori professionisti o streamer al massimo livello.

In alcuni casi, l’uso di una VPN può anche accelerare la connessione. La maggior parte dei principali provider utilizza una rete di data center in tutto il mondo. Quindi, se il sito non usa una CDN, o il data center più vicino alla CDN è lontano, una connessione VPN può essere più veloce.

3 VPN Premium Che Potete Iniziare a Usare Oggi per una Navigazione Più Sicura (e un’Opzione Gratuita)

Per prendere sul serio la sicurezza dei dati, potete usare una di queste soluzioni VPN e iniziare a navigare in modo più sicuro oggi stesso.

1. ExpressVPN

Servizio VPN ExpressVPN

Servizio VPN ExpressVPN

Se ascoltate i podcast o alcuni famosi YouTubers, è probabile che abbiate già sentito parlare di ExpressVPN.

Alle prese con problemi di downtime e WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata pensando alle prestazioni e alla sicurezza! Scopri i nostri piani

È uno dei più grandi fornitori di servizi VPN a livello globale, e sicuramente il più pubblicizzato. Ma non è solo la pubblicità che ExpressVPN ha dalla sua parte. Il suo ampio budget e la sua vasta base clienti le consentono anche di avere un’offerta solida con oltre 3.000 server VPN.

ExpressVPN non limita la larghezza di banda e i suoi server veloci consentono di arrivare a velocità di download fino a 50 Mbps o più, a seconda della connessione internet e della posizione.

ExpressVPN costa 12,95 dollari al mese (per abbonamento mensile) e 8,32 dollari al mese (per abbonamento annuale).

2. NordVPN

Servizio VPN NordVPN

Servizio VPN NordVPN

NordVPN è un altro leader di mercato nello spazio VPN e a ragione.

NordVPN si attesta come la più veloce VPN disponibile per gli utenti statunitensi e dispone di oltre 5.000 server in più di 60 paesi diversi.

Spesso presenta offerte fenomenali su piani annuali, il che lo rende uno dei servizi VPN più economici sul mercato. Oltre a questi, avete le offerte stagionali Black Friday / Cyber Monday (se gestite un ecommerce, assicuratevi di dre un’occhiata al nostro webinar con l’agenzia WooCommerce Sau/Cal sull’argomento).

NordVPN offre anche una garanzia di rimborso di 30 giorni.

3. Surfshark

Servizio VPN Surfshark

Servizio VPN Surfshark

Surfshark è un altro grande servizio VPN che vanta una connessione veloce e affidabile, indipendentemente da dove vi trovate nel mondo.

SurfShark ha oltre 1.700 sedi di server in più di 63 paesi diversi. La larghezza di banda e i dispositivi sono illimitati con un unico piano, cosa piuttosto rara per i fornitori di VPN. Questa soluzione VPN è dotata anche di una funzione integrata di blocco degli annunci.

A 12,95 euro al mese, il prezzo è all’incirca lo stesso di quello di ExpressVPN.

Opzione gratuita: ProtonVPN

ProtonVPN servizio VPN gratuito

ProtonVPN servizio VPN gratuito

ProtonVPN offre un piano gratuito al 100% e senza pubblicità che supporta un solo dispositivo e fino a tre paesi.

Il piano gratuito protegge anche la vostra privacy, con una politica di mantenimento di 0 log di ogni attività dell’utente e della navigazione.

La larghezza di banda e la velocità sono tecnicamente illimitate, ma dato che si usano server gratuiti affollati, le velocità sono relativamente più basse.

Il piano premium comprende 1.077 server in 50 paesi, ma alcuni utenti segnalano velocità lente per le località e i server più popolari come gli Stati Uniti.

La reputazione dei clienti non è così buona come le tre alternative sopra menzionate.

Proxy vs VPN: FAQs

Avete Bisogno di un Proxy Se Avete Già una VPN?

No, non è necessario un server proxy se usate già una VPN. La VPN sta già mascherando il vostro indirizzo IP dai server a cui accedete. Inoltre, cripta i dati e li nasconde al vostro ISP e potenziali hacker.

Posso Usare una VPN e un Proxy Insieme?

Sì, tecnicamente è possibile usarli entrambi contemporaneamente. Ma non è necessario e non avrà alcun impatto significativo sulla vostra sicurezza. Invece, è probabile che rallenti drasticamente la connessione, aumenti la latenza e rovini l’esperienza di navigazione.

I Proxy Possono Essere Rintracciati?

Un server proxy nasconderà il vostro indirizzo IP dai siti web e dai servizi che visitate. Qualcuno potrebbe ancora identificare il vostro computer o dispositivo con le impronte digitali, ma questo non è collegato al proxy.

Un Proxy Nasconde il Vostro IP?

Sì, sia i server proxy che le VPN nascondono il vostro indirizzo IP da siti web e servizi che visitate e usate.

Ci Sono dei Server Proxy Gratuiti?

Ci sono migliaia di server proxy gratuiti disponibili online, ma molti sono insicuri, lenti o inaffidabili.

Devo Usare un Server Proxy Gratuito?

Se ci tenete alla velocità, all’affidabilità e alla sicurezza della vostra connessione, un server proxy gratuito non è la scelta giusta. Optate invece per un servizio premium VPN o proxy.

Se volete solo accedere a contenuti georeferenziati, allora un server proxy gratuito potrebbe essere sufficiente.

Proxy e VPN sono due parole che si sentono spesso quando si lavora sulla sicurezza online: ma qual è la differenza? 🔐 Questa guida analizza in profondità il tema della privacy per entrambe le soluzioni.Click to Tweet

Riepilogo

Quando si tratta di sicurezza e privacy, un server proxy pubblico non può competere con una VPN premium e criptata. Una VPN costa un po’ di soldi, certo, ma compensa poi in termini di affidabilità, sicurezza, privacy e velocità di connessione.

La sicurezza del traffico web non è solo una questione di accesso a contenuti in streaming geo-bloccati. Potrebbe anche avere ramificazioni più profonde nella libertà di raccogliere o condividere informazioni che non sono accessibili in qualche paese.

Usate una VPN per migliorare la vostra privacy e la sicurezza durante la navigazione in internet? Qual è la vostra esperienza?


Se ti è piaciuto questo articolo, allora apprezzerai la piattaforma di hosting WordPress di Kinsta. Metti il turbo al tuo sito web e ricevi supporto 24×7 dal nostro team di veterani di WordPress. La nostra infrastruttura potenziata da Google Cloud è centrata su scaling automatico, performance e sicurezza. Permettici di mostrarti la differenza di Kinsta! Scopri i nostri piani