Lavorando con WordPress 24 ore su 24, 7 giorni su 7, il team di Kinsta vede ogni sorta di errori e avvertimenti che i clienti sperimentano. Fidatevi, abbiamo visto praticamente tutto. Ogni volta che un errore continua a comparire nel nostro sistema, ci assicuriamo di documentarlo in modo da poter condividere la soluzione con voi. A cosa serve un host premium che non vi aiuta a risolvere i vostri problemi? Oggi ci immergeremo in un errore della Google Search Console che potreste aver incontrato: “La pagina potrebbe non essere resa correttamente a causa di risorse bloccate da robots.txt” (se usate Google Search Console in inglese, l’errore appare come: “The Page May Not Render Properly Due to Resources Blocked”).

Non preoccupatevi, vi spiegheremo cosa significa e come procedere per risolvere il problema sul vostro sito WordPress.

Risorse Bloccate

Se vedete un avviso o un errore relativo alle risorse bloccate, significa che qualcosa non è configurato correttamente sul vostro sito WordPress. Questo non è sempre il caso, ma quando vedete un avviso nella Google Search Console dovreste sempre indagare. Google manda questi messaggi per un motivo. La nostra recente esperienza con una penalizzazione ingiustificata di Google ne è la prova inconfutabile.

Se non avete ricevuto un messaggio sulle risorse bloccate potete sempre controllare il vostro sito accedendo alla Google Search Console. Poi fate clic su Google Index → Risorse bloccate.

Come dicono quelli di Google:

Googlebot ha bisogno di accedere a molte risorse sulla vostra pagina per renderla e indicizzarla in modo ottimale. Ad esempio, JavaScript, CSS e file immagine dovrebbero essere disponibili per Googlebot in modo che possa vedere le pagine come un qualsiasi utente medio.

Le risorse di questo host sono utilizzate dal vostro sito, ma bloccate per Googlebot. Se Googlebot non può accedere alle risorse importanti della vostra pagina, la pagina potrebbe essere indicizzata in modo errato. (Fonte: Blocked Resources Report)

Anche in questo caso, solo perché una risorsa è bloccata non sempre significa che stia danneggiando la SEO del vostro sito. Ma la migliore cosa da fare è quella di ripulirle in modo che quando arrivano segnalazioni che hanno un vero impatto sulla SEO possiate risolverle più facilmente senza dover filtrare attraverso pagine e pagine di errori.

Ci piace condividere i dati in diretta con voi. Così, nell’esempio di oggi, abbiamo un problema con molteplici (più di 400) errori di risorse bloccate che si verificano (come si vede di seguito) sul nostro sito.

Pagine con risorse bloccate su questo host

Pagine con risorse bloccate su questo host

Quando vedete degli errori nella sezione delle risorse bloccate, potete fare clic su di essi per ottenere ulteriori dettagli. Facciamo quindi clic su https://kinsta.com/wp-admin/admin-ajax.php. Il file admin-ajax.php è solo un esempio di qualcosa che potrebbe apparire qui. Potreste anche vedere errori su file JavaScript o CSS bloccati. Ma la loro correzione comporta generalmente gli stessi passaggi.

Nella pagina vediamo il seguente errore: “La pagina potrebbe non essere resa correttamente a causa delle risorse bloccate da https://kinsta.com/robots.txt“.

Il loro consiglio è di aggiornare la regola robots.txt per sbloccare la risorsa. Se non avete mai sentito parlare di questo file, vi suggeriamo di leggere prima la nostra guida approfondita sul file robots.txt in WordPress.

La pagina potrebbe non rendere correttamente le risorse a cause del blocco in robots.txt

La pagina potrebbe non rendere correttamente le risorse a cause del blocco in robots.txt

È possibile utilizzare lo strumento Google Fetch per visualizzare la pagina così come la vede Google. Questo può aiutarvi a determinare se la risorsa bloccata ha un impatto sull’aspetto della vostra pagina. Anche in questo caso, vi raccomandiamo semplicemente di ripulire, se possibile, tutti gli errori qui riportati.

Possiamo vedere che la risorsa di cui Google si lamenta è https://kinsta.com/wp-admin/admin-ajax.php?action=essb_counts&... Nel nostro caso AJAX viene utilizzato dal nostro plugin WordPress per la gestione dei social media. Se lo inseriamo nel Robots Testing Tool possiamo vedere che Google non riesce a trovarlo. Questo perché la directory /wp-admin/ è di fatto bloccata, cosa in cui ci addentreremo più avanti.

Robots.txt tester

Robots.txt tester

Yoast SEO ha fatto riferimento a questo problema di “risorse bloccate” in un post del blog contenente il loro file di esempio robots.txt.

In pratica, AJAX (admin-ajax.php) è usato da alcuni temi e plugin di WordPress per aggiungere contenuti ad una pagina o per eseguire una certa funzione. WordPress in realtà bloccava di default questa funzione, ma il problema è stato risolto in WordPress 4.4 (#33156). Google può ora eseguire il crawl admin-ajax.php in wp-admin.

Ma quanti di voi già gestivano il sito WordPress prima dell’uscita della versione 4.4? Probabilmente il 99% di voi. E come noi, probabilmente avete un file robots.txt personalizzato che è stato modificato da voi o da uno sviluppatore lungo il percorso e che ora sta sovrascrivendo il nuovo default. Questo significa che gli avvisi appariranno ancora in Google Search Console a meno che non li correggiate. La risposta è semplice: aggiornate il file robots.txt.

Aggiornamento del File Robots.txt

WordPress crea di default un file virtuale robots.txt. Tuttavia, consigliamo sempre di crearne uno fisico. Non siete sicuri di averne già uno? Provate a navigare alla radice del vostro sito WordPress: https://domain.com/robots.txt. Se ne esiste uno, lo vedrete. In caso contrario, otterrete un errore 404.

Siamo grandi fan di Yoast SEO qui a Kinsta: lo usiamo sul nostro sito, ed è il plugin SEO numero 1 che consigliamo per il vostro sito WordPress. Molti non sanno che potete creare e modificare facilmente i vostri robots.txt direttamente dalla dashboard di WordPress usando questo plugin.

Fate su SEO → Tools. Poi fate clic su “File Editor”. Non vedrete questa opzione se l’editing dei file è disabilitato. Se desiderate mantenerlo disabilitato potete creare/modificare il file robots.txt tramite SFTP.

Editor di file SEO Yoast

Editor di file SEO Yoast

Se non disponete di un file fisico potete fare clic su “Create robots.txt file”. Così creerete un file fisico sul vostro server.

Creare file robots.txt

Creare file robots.txt

Se avete già un file robots.txt, potrebbe essere così (o potrebbe essere molto lungo! Abbiamo visto alcuni file robots.txt pazzeschi):

User-agent: *
Disallow: /wp-admin/

C’è un’altra linea che dobbiamo aggiungere per correggere l’errore delle risorse bloccate. Nel nostro esempio aggiungiamo la seguente linea (questa è la configurazione predefinita del robots.txt quando si crea un file usando Yoast e WordPress su una nuova installazione):

User-agent: *
Disallow: /wp-admin/
Allow: /wp-admin/admin-ajax.php

Così permettete a Google di effettuare il crawl.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi
Consentire: /wp-admin/admin-ajax.php nel robots.txt

Consentire: /wp-admin/admin-ajax.php nel robots.txt

Per quanto riguarda il file admin-ajax.php, non dovete preoccuparvi che compaia accidentalmente in Google o nell’indicizzazione, perché se guardate il file, in realtà contiene la seguente intestazione noindex.

@header( 'X-Robots-Tag: noindex' );

Questo tag dice a Google di non indicizzarlo.

noindex admin-ajax.php

noindex admin-ajax.php

Se vedete altri tipi di errori sulle risorse bloccate, come JavaScript o CSS, un modo rapido per correggerli è quello di tornare alla configurazione standard del robots.txt di cui sopra. wp-content/plugins/ e /wp-includes/ sono directory comuni e spesso gli utenti le bloccano per errore, il che a volte causa questo tipo di problemi.

Non siate troppo aggressivi con il vostro file robots.txt. Potreste trovarvi con errori di risorse bloccate. 😨Click to Tweet

Potete vedere qui sotto come, dopo aver permesso il file di cui sopra nel nostro file robots.txt, i nostri errori di risorse bloccate sono stati risolti in pochi giorni nella Google Search Console.

Correggere le risorse bloccate sul sito WordPress

Correggere le risorse bloccate sul sito WordPress

Sommario

La correzione di errori e avvisi nella Google Search Console è una parte importante per la corretta manutenzione del vostro sito WordPress. Questo aiuta a garantire che Google veda il vostro sito correttamente e lo indicizzi. Speriamo che la prossima volta che incontrerete errori di risorse bloccate, saprete come risolvere meglio il problema!

Avete qualche idea riguardo alle risorse bloccate? L’avete visto sui vostri siti?


Se ti è piaciuto questo articolo, allora apprezzerai la piattaforma di hosting WordPress di Kinsta. Metti il turbo al tuo sito web e ricevi supporto 24×7 dal nostro team di veterani di WordPress. La nostra infrastruttura potenziata da Google Cloud è centrata su scaling automatico, performance e sicurezza. Permettici di mostrarti la differenza di Kinsta! Scopri i nostri piani