Trovare un ottimo servizio di hosting per il vostro sito WordPress di sicuro migliorerà le vostre prestazioni e il vostro posizionamento SEO. Tuttavia, ai fini SEO ci sono molte altre cose da tenere in considerazione, come le parole chiave che si scelgono per le pagine dei prodotti e per gli articoli del blog, le dimensioni dei file immagine e la leggibilità dei contenuti. Molti plugin SEO per WordPress rendono tutto questo molto semplice.

Inoltre, esistono diversi strumenti SEO di terze parti che permettono di tirar fuori statistiche rilevanti, classifiche di parole chiave e informazioni sui backlink.

La SEO può essere complessa, anche per i più esperti nella gestione dei siti web. Trovare post e pagine ad alto potenziale, riparare i link interrotti, riorganizzare la struttura del sito o eseguire un completo audit della SEO non è facile per chi gestisce un sito. Ma se avete gli strumenti giusti e le conoscenze necessarie per sfruttare le potenzialità di questi strumenti, siete sulla buona strada per avere successo nei motori di ricerca.

Cominciamo!

Cosa Fanno i Plugin per la SEO?

La SEO copre un ampio campo di studio. Può riguardare la ricerca delle parole chiave, l’ottimizzazione dei contenuti, l’aggiunta di link e molto altro. In generale, qualsiasi plugin che vi aiuti a ottimizzare le vostre pagine in modo che possano posizionarsi più in alto nei motori di ricerca rientra in questo ambito.

Alcuni plugin SEO, come Yoast SEO (che utilizziamo anche da Kinsta), fanno di tutto per aiutarvi a migliorare i contenuti per i motori di ricerca. Ad esempio, vi aiutano a evitare l’uso eccessivo della stessa keyword e vi danno consigli per migliorare la leggibilità dei vostri contenuti.

Il plugin Yoast SEO
Il plugin Yoast SEO.

È importante capire che usare un plugin SEO per WordPress non implica necessariamente che i vostro contenuti si posizioneranno più in alto nei motori di ricerca. Tuttavia, se non siete sicuri di come ottimizzare i contenuti per i motori di ricerca, questi strumenti vi garantiscono un ottimo punto di partenza.

Usare un plugin SEO di WordPress può aiutarvi a ottenere una visione più chiara del vostro pubblico e delle fonti di traffico. Potrete quindi utilizzare queste preziose informazioni per migliorare la vostra strategia di contenuti e aumentare il coinvolgimento del pubblico.

Se non sai da dove iniziare per migliorare la tua strategia di contenuti e aumentare il coinvolgimento del tuo pubblico, questi plugin possono aiutarti 📊💪Click to Tweet

WordPress Ha Bisogno di Plugin SEO?

Non avete necessariamente bisogno di utilizzare un plugin SEO di WordPress per ottimizzare i vostri post e le vostre pagine. Se avete familiarità con le basi della SEO e vi tenete al passo con gli ultimi cambiamenti negli algoritmi, potete ottenere risultati fantastici senza dover usare alcun plugin.

Nella maggior parte dei casi, i plugin SEO vi offrono una guida per migliorare i vostri contenuti, in modo che siano più adatti ai motori di ricerca. Ma il vero lavoro di ottimizzazione è sempre nelle vostre mani.

Così com’è, WordPress dispone già di tutti gli strumenti e le funzioni di cui avete bisogno per creare contenuti SEO-friendly. Il Content Management System (CMS) vi permette di aggiungere titoli, meta descrizioni, intestazioni, alt text, tag, personalizzare gli URL e molto altro.

Questi piccoli compiti (tra i molti altri) si aggiungono a ciò che chiamiamo SEO. Se non avete bisogno di un plugin che vi aiuti a ricordare quali sono le operazioni di base della SEO, allora meglio per voi.

Tuttavia, anche se decidete di non usare i plugin SEO, ci sono comunque un sacco di strumenti specifici che potete utilizzare per la ricerca delle parole chiave e l’analisi dei concorrenti. Questi strumenti possono anche aiutarvi a capire perché le vostre pagine stanno scendendo nelle classifiche e vi permettono di individuare le aree di miglioramento.

I Migliori Plugin SEO per WordPress (2022)

Per iniziare, parleremo dei plugin SEO per WordPress. Questi sono spesso più semplici da installare e comprendere, e potrete scegliere tra una vasta gamma di plugin con caratteristiche diverse. I migliori plugin vi mostrano proiezioni e consigli SEO sull’editor degli articoli e delle pagine, mentre altri sono limitati nei loro set di funzionalità, ma hanno comunque risorse uniche come le opzioni per verificare la presenza di link interrotti e ridurre al minimo le dimensioni dei file immagine.

La breve lista di raccomandazioni è mostrata prima, ma vi consigliamo vivamente di scorrere fino alle recensioni più approfondite che abbiamo messo insieme sui migliori plugin SEO per WordPress, che sono riportate più in basso.

1. Yoast SEO

Yoast SEO regna sovrano come il re dei plugin SEO per WordPress. È quello che utilizziamo qui sul blog di Kinsta. Con uno sbalorditivo numero di 16.700 valutazioni a 5 stelle nel momento in cui scriviamo questo articolo, Yoast continua a stupire il mondo di WordPress con aggiornamenti impressionanti, una bellissima interfaccia e la soluzione più user-friendly per far risaltare gli articoli dei blog e le pagine dei prodotti.

Yoast SEO WordPress plugin
Il plugin WordPress Yoast SEO.

Inoltre, Yoast SEO dispone di un proprio sito web con opzioni di supporto premium, una attiva community nella sezione forum, un ricco blog per avere informazioni su SEO e corsi SEO per principianti, utenti intermedi e avanzati.

Dall’interno del sito potete anche accedere a Yoast SEO premium, che offre funzionalità più avanzate come l’ottimizzazione delle keyword per cinque parole chiave su una pagina, l’anteprima della pagina su Twitter e Facebook e suggerimenti di link interni per inviare gli utenti ad altre pagine del vostro sito. E questa è solo una piccola parte delle funzionalità premium.

Il plugin premium viene venduto al prezzo di $89 per sito, cosa che lo rende conveniente per chiunque. Comunque, chi ha un basso budget può sempre ricorrere al plugin gratuito, che supera di gran lunga la maggior parte degli altri plugin SEO per WordPress.

Perché Scegliere Yoast SEO:

  • Digitate le keyword e verificate il livello di ottimizzazione per quelle keyword su post e pagine.
  • Potete vedere esattamente come apparirà il vostro sito su Google. Con questo plugin, potete ottimizzare la meta descrizione e rendere il titolo più accattivante e ricco di parole chiave.
  • Viene eseguito un controllo di leggibilità su tutte le pagine per aiutarvi a capire se è necessario suddividere il testo in paragrafi o aggiungere elementi come elenchi numerati o intestazioni.
  • Il plugin rileva se avete contenuti duplicati nella vostra pagina o nel vostro post.
  • Yoast dispone di alcune delle migliori risorse e un supporto che che non si è mai visto da uno sviluppatore di plugin.
  • Aggiornano il plugin ogni due settimane.
  • Il plugin premium fornisce un gestore di redirect, supporto gratuito, informazioni sul contenuto e un’interfaccia senza annunci pubblicitari nel backend.

Per saperne di più su questo fantastico plugin,, si legga il nostro tutorial approfondito: Come Utilizzare Yoast SEO su WordPress: Tutorial Completo

2. The SEO Framework

Il plugin The SEO Framework è la soluzione per chi vuole un plugin SEO veloce e leggero per WordPress senza pubblicità o inviti all’acquisto. Evita orpelli inutili che probabilmente non vi serviranno e si concentra sulle funzionalità che aiutano coloro che sono più preoccupati di mantenere alta la velocità del sito e non vogliono perdere troppo tempo a studiare complicati articoli sulla SEO. È spesso considerata la migliore alternativa a Yoast, e questo dipende molto dalla natura visuale delle classifiche SEO e dalle opzioni più flessibili per il targeting delle parole chiave (come avviene con parole leggermente diverse o sinonimi).

The SEO Framework WordPress plugin
Il plugin WordPress The SEO Framework.

Le impostazioni SEO dei post sono controllate con alcune schede, una delle quali utilizza una scala colorata per mostrare esattamente quanto sia pronto il vostro sito per i motori di ricerca. Con la scala, potete vedere immediatamente dove avete bisogno di fare delle correzioni per migliorare la SEO, a differenza di alcune delle versioni più ingombranti di Yoast.

Come forse avrete già notato, l’interfaccia è perfetta per chi è agli inizi. L’API, inoltre, permette agli utenti più esperti di sporcarsi le mani. Il plugin è nato come progetto all’interno della comunità di WPMUDEV, ma alla fine è stato rilasciato gratuitamente al pubblico. Il plugin SEO Framework è onnicomprensivo e offre funzionalità più avanzate grazie all’ausilio di estensioni.

Tra queste ricordiamo:

  • SEO locale
  • Un’integrazione AMP
  • Miglioramento degli articoli
  • Monitoraggio per SEO e uptime
  • Modalità incognito
  • Redirect
  • Caching dei commenti per gli spammer

Perché Scegliere The SEO Framework:

  • The SEO framework non vi vende nulla. Dispone della maggior parte delle funzionalità che trovate in Yoast, ma non vi viene chiesto di acquistare estensioni o funzionalità premium.
  • Il misuratore visivo colorato offre un modo più intuitivo per verificare se il vostro post avrà un buon rendimento su Google.
  • Ha un’estensione SEO locale per le aziende che hanno bisogno di creare e visualizzare importanti informazioni commerciali locali.
  • L’estensione per lo spam dei commenti elimina la necessità di un plugin aggiuntivo.
  • La maggior parte delle impostazioni SEO sono preconfigurate così c’è ben poco da configurare dopo aver installato il plugin.
  • Mentre altri plugin utilizzano una parola chiave principale, SEO Framework si concentra sull’argomento principale per invitare ad una scrittura più naturale, e anche perché Google considera nelle SERP i sinonimi come la stessa cosa.

3. SEOPress

SEOPress è un plugin gratuito tutto-in-uno per la SEO di WordPress senza pubblicità. È completamente anonimo, anche nella versione gratuita. È semplice, veloce e potente e vi permette di gestire tutti i vostri titoli e meta descrizioni per post/pagine/post type/termini.

SEOPress plugin
Il plugin SEOPress.

Permette di creare sitemap XML e HTML, di seguire i vosri visitatori con Google Analytics (con compatibilità RGPD) e ottimizzare i tag (Open Graph e Twitter Cards) per condividere i vostri contenuti sui social network. La versione gratuita fornisce anche l’analisi dei contenuti per aiutare i webmaster a scrivere post ottimizzati per la SEO. Gli sviluppatori possono utilizzare più di 75 hook per configurare al meglio il plugin.
La versione premium estende le funzionalità e aggiunge caratteristiche avanzate come:

  • SEO per le aziende locali.
  • Breadcrumb ottimizzati per la SEO e per l’accessibilità.
  • Ottimizzazioni per WooCommerce ed Easy Digital Downloads.
  • Sitemap XML per video e Google News.
  • Google Structured Data Types (schemas.org): prodotto, articolo, evento, attività locale, ricetta, recensione, FAQ, corso e video.
  • Backlink dall’integrazione con Majestic (API di terze parti).
  • Integrazione con Google Page Speed v5 per controllare rapidamente la qualità delle vostre pagine.
  • Reindirizzamenti e monitoraggio 404.
  • Statistiche di Google Analytics nella bacheca di WordPress.

Perché Scegliere SEOPress:

  • Nessun annuncio e i vostri editor vedranno una metabox senza alcun riferimento a SEOPress. La stessa cosa nella barra di amministrazione.
  • Vi permette di aggiungere il tracciamento di Google Analytics al vostro sito in pochi secondi. È possibile escludere i ruoli utente dal monitoraggio, impostare dimensioni personalizzate, abilitare remarketing, demografia e reporting degli interessi, traccia PDF, DOCX, XLSX, download, IP Anonymization, cross-domain tracking e molto altro.
  • Meta tag Twitter e dati Facebook open graph facili e veloci da utilizzare.

4. Rank Math

Rank Math SEO è il coltellino svizzero degli strumenti SEO per il vostro sito WordPress. Ha tutto quello che vi serve per avere il controllo completo della vostra SEO on-page. Rank Math combina la potenza di diversi plugin che potreste utilizzare sul vostro sito web per la SEO, mettendo tutto insieme in un unico plugin semplice e leggero.

Rank Math SEO WordPress plugin
Il plugin WordPress Rank Math SEO.

Con Rank Math, potete gestire la SEO on-page dei vostri articoli, pagine, prodotti e tassonomie. Potete anche controllare i meta tag noindex/nofollow/noarchive di tutte le tassonomie in generale e per singoli post o pagine in particolare.

Si integra perfettamente con Google Search Console per fornire informazioni essenziali direttamente nella bacheca di WordPress. Informazioni come le parole chiave in base alle quali si è in classifica, il numero di impressioni ottenute dal sito, gli errori visualizzati da Google e così via, tutto a disposizione in un unico posto.

Oltre a questo, Rank Math è dotato di strumenti come 404 Monitor, Redirections, Rich Snippets, Local SEO, XML Sitemaps, Automated Image SEO, consigli per Internal Link Building, ecc.

Perché Scegliere Rank Math:

  • È un negozio unico per tutte le vostre esigenze SEO.
  • Ogni post/pagina/prodotto passa attraverso uno strumento di analisi SEO basato su 40 fattori.
  • L’interfaccia utente è molto pulita e le opzioni sono di facile comprensione.
  • Vi offre le opzioni per aggiungere automaticamente i tag alt o title alle immagini in cui mancano.
  • Rank Math dispone di un monitor 404 che indica dove gli utenti rilevano gli errori.
  • Viene inoltre fornito con un modulo di Redirect che consente di indirizzare gli errori 404 a qualcosa di più utile sul vostro sito web.
  • Il modulo XML Sitemap viene fornito insieme con Rank Math e il plugin esegue inoltre il ping dei motori di ricerca automaticamente una volta apportate le modifiche ai post.
  • È compreso il supporto Rich Snippets, con un’opzione per scegliere tra 6 diversi tipi di snippet, come Article, Product, Recipes, Events, Video, Local Business, etc.
  • Anche i breadcrumb fanno parte del plugin, quindi non dovete affidarvi ad un altro plugin.
  • È compreso il supporto di Open Graph e Twitter Card.

5. SEO Squirrly

SEO Squirrly è sul mercato per i meno esperti di SEO, offrendo una suite SEO completa priva di elementi complicati. SEO Squirrly genera consigli SEO in modo diverso rispetto agli altri plugin che abbiamo già descritto. Si inizia inserendo l’argomento dell’articolo. Anche la parola chiave desiderata viene marcata in modo che, quando si continua a scrivere il contenuto, viene attivata in tempo reale una serie di luci verdi. È quasi come se aveste un esperto che vi sussurra all’orecchio mentre state scrivendo.

SEO Squirrly WordPress plugin
Il plugin WordPress SEO Squirrly.

Perché Scegliere SEO Squirrly:

  • L’ottimizzazione della keyword viene eseguita in tempo reale mentre scrivete l’articolo. Ciò rende SEO Squirrly un po’ più semplice di Yoast, in cui spesso dovete salvare l’articolo per vedere suggerimenti e risultati.
  • Se prevedete di sostituire un vecchio plugin SEO di WordPress con Squirrly, sappiate che questo mantiene tutte le impostazioni della configurazione precedente.
  • C’è uno strumento che analizza la vostra classifica e che vi consente di capire come potete migliorarla.
  • Squirrly offre rapporti sui contenuti che potete inviare ad altre persone nella vostra organizzazione. Ad esempio, un writer potrebbe aver bisogno di saperne di più sulla SEO, quindi potreste inviargli un rapporto dopo aver scritto un articolo.
  • Riceverete il monitoraggio dei progressi su base settimanale, insieme ad un utile strumento che mostra i tweet recenti sugli vostri argomenti dei vostri articoli. Ciò fornisce sia ispirazione che modi nuovi per migliorare i vostri contenuti.

La SEO non riguarda solo il riempimento di pagine e articoli con un numero significativo di parole chiave. Non si tratta solo di rendere leggibili i contenuti. Un modo per battere la concorrenza è analizzare il sito per rimuovere eventuali link non funzionanti. Quando Google vede un collegamento interrotto (ovvero un link che porta a una pagina 404), la vede come causa di un’esperienza utente non desiderabile. Dopo tutto, i vostri clienti non hanno interesse a finire su una pagina vuota.

L’unico problema è che potrebbero essere necessarie ore o giorni per setacciare tutto i contenuti per individuare ogni singolo collegamento interrotto. Ed ecco a voi Broken Link Checker.

Broken Link Checker WordPress plugin
Il plugin WordPress Broken Link Checker.

È una vera perla e fa il lavoro sporco al posto vostro effettuando la scansione dei vostri articoli e delle vostre pagine. Tutti i collegamenti interrotti sono individuati in pochi minuti. La lista è popolata con i link in questione, quindi potete rimuoverli completamente o cambiarli con collegamenti migliori. Se il plugin viene mantenuto attivo, continua a cercare nel sito e ad avvisarvi quando un collegamento si interrompe.

Quando i collegamenti sono stati corretti, l’elenco sarà vuoto e Google vedrà che gestite bene il vostro sito.

Importante: a causa della scansione continua eseguita dal plugin, è consigliabile attivarlo, esaminare e correggere i collegamenti in batch e quindi disattivarlo di nuovo. Ciò farà sì che il plugin non influenzi le prestazioni del sito. 🚀

Perché Scegliere Broken Link Checker:

  • Non dovete nemmeno andare al post o alla pagina per modificare il link interrotto. Tutte le modifiche ai link vengono eseguite dalla pagina principale del plugin.
  • Questo plugin per la SEO di WordPress dispone di un’opzione per cercare e filtrare i collegamenti.
  • Non serve solo a trovare collegamenti interrotti in post e pagine. Il plugin controlla i commenti, i custom field e altro ancora.
  • Vengono rilevate anche immagini e reindirizzamenti mancanti, in pratica qualsiasi cosa possa confondere un lettore e far sì che Google guardi meno favorevolmente sul vostro sito web.
  • C’è una funzione opzionale per impedire ai motori di ricerca di seguire i link che interrotti del vostro sito.

7. Rel NoFollow Checkbox

Quando ci si collega ad altre pagine e siti web, è importante sapere che quei link significano qualcosa per Google. Il motore di ricerca vuole conoscere la qualità di quei collegamenti e dei link che rimandano al vostro sito. La ragione è dovuta al fatto che, se avete centinaia di link che conducono a siti di spam, Google lo considera come manipolativo e non utile per gli utenti. Questo plugin è perfetto per chi ha link di affiliazione.

Un modo per assicurarvi che i vostri collegamenti non danneggino le classifiche è quello di aggiungere attributi “rel nofollow” a tutti i link esterni. In questo modo, il collegamento non influenza il ranking del sito esterno. In breve, scoraggia gli inserzionisti che utilizzano questi link per il ranking.

Purtroppo, è una seccatura entrare e aggiungere tag “rel nofollow” a tutti i link dei vostri contenuti. Ma il plugin Rel NoFollow Checkbox fornisce una casella di controllo aggiuntiva da spuntare quando si creano collegamenti in WordPress.

Rel Nofollow Checkbox WordPress plugin
Il plugin WordPress Rel Nofollow Checkbox.

Sotto la casella di controllo “Apri un link in una nuova finestra/scheda”, troverete anche un’opzione “rel nofollow”, che riduce il tempo che dovreste impiegare per inserire manualmente l’attributo nel codice HTML.

Perché Scegliere Rel Nofollow Checkbox:

  • È leggero, quindi il vostro sito rimane veloce.
  • Avete l’opportunità di migliorare la vostra SEO senza perdere molto tempo a spulciare il codice HTML (per trovare i vostri link e aggiungere il codice).
  • Rende il tutto molto più semplice per i non-programmatori.
  • Plugin perfetto per i rivenditori affiliati
  • L’installazione non richiede più di un minuto o due e non ci sono impostazioni da configurare.
  • Potete rapidamente consultare i post degli ospiti o gli articoli scritti dai vostri autori per assicurarvi che non stiano cercando di commercializzare determinati prodotti o aziende senza la vostra autorizzazione.

Se siete marketer affiliati, potreste anche dare un’occhiata ad un plugin gratuito per la generazione di “short link”, come Pretty Links, che può aggiungere automaticamente l’attributo nofollow ai vostri link.

8. All in One Schema Rich Snippets

I rich snippet sono elementi visuali di ricerca come classifiche a stelle, immagini e altri dettagli importanti che potrebbero attirare l’attenzione dell’utente mostrando qualcosa di diverso dai normali risultati di ricerca. I rich snippet vengono spesso utilizzati per i risultati delle pagine di prodotti eCommerce e le recensioni dei post dei blog. A Google piacciono i rich snippet perché non sono così invadenti, ma sono comunque in grado di rivelare informazioni preziose per l’utente.

Non esiste un metodo nativo per offrire rich snippet con WordPress, ma il plugin All in One Schema Rich Snippets fa questo lavoro per voi.

All In One Schema Rich Snippets WordPress plugin
Il plugin WordPress All In One Schema Rich Snippets.

Con il plugin, i risultati dei motori di ricerca sono ridotti agli elementi più importanti. Inoltre, gli utenti vedono di tutto, dalle foto alle valutazioni a stelle, fino agli avatar degli autori.

Perché Scegliere All in One Schema Rich Snippets:

  • Le ricerche su Google forniscono agli utenti una struttura più visuale. A Google questo piace e piace anche agli utenti.
  • Il plugin supporta diversi tipi di contenuti, tra cui eventi, recensioni, persone, prodotti, ricette e video. Quindi, ad esempio, una ricetta potrebbe avere una valutazione a stelle, il numero di recensioni e una foto del piatto.
  • I vostri risultati di ricerca sono più facili da condividere su Facebook, dal momento che le informazioni corrette sono già state compilate.

Se non avete recensioni nel vostro sito e avete semplicemente bisogno di un plugin più leggero, vi consigliamo di dare un’occhiata anche al plugin gratuito Schema.

9. WordLift

WordLift è un plugin WordPress che usa l’intelligenza artificiale per mettere nelle mani di content editor e professionisti del marketing le tecniche SEO più avanzate. Questo plugin vi aiuta a organizzare i vostri contenuti e automatizzare il markup dei dati strutturati. In più, WordLift migliora la reperibilità del contenuto aggiungendo link interni, raccomandando widget e metadata semanticamente ricchi. I piani partono da €59 al mese ($65/mese).

WordLift
Il plugin WordPress WordLift.

Grazie a questo plugin, potete anche iniziare a tradurre articoli e pagine in contenuti machine-friendly: i crawler dei motori di ricerca, i chatbot e gli assistenti personali digitali — come Google Assistant, Siri, e Alexa — possono usare e comprendere il contenuto, cosí da aumentare il vostro traffico organico.

Perché Scegliere WordLift:

  • Usa l’elaborazione in linguaggio naturale e i grafici di conoscenza per automatizzare il markup dei dati strutturati collegati.
  • Utilizza la tecnologia WooRank per aiutarvi a tracciare le prestazioni dei vostri contenuti e fornisce consigli su come ottimizzare il vostro sito web.
  • Si integra con Google Analytics.
  • Alcuni degli utenti di questo plugin sono Airbnb, Amazon Audible, Greenpeace, Merck Group, TheNextWeb.

10. Redirection

I redirect sono una parte essenziale della SEO moderna. Se volete reindirizzare gli utenti da una pagina che non esiste più a un altro URL, dovrete implementare un redirect 301. Con un redirect 301, direte ai motori di ricerca che dovrebbero prestare attenzione al nuovo URL e scartare quello precedente.

The Redirection plugin
Il plugin Redirection.

Redirection consente di implementare redirect 301 utilizzando un semplice gestore di URL. Senza il plugin, l’implementazione dei redirect è un affare complicato che richiede di modificare il fil .htaccess e aggiungere voci manuali per ogni nuovo reindirizzamento.

Il plugin include anche un sistema che permette di impostare redirect “condizionali”. Ciò significa che è possibile implementare redirect che dipendono dallo stato di accesso dell’utente, dal browser che sta utilizzando, dal suo indirizzo IP e da altre condizioni. La parte migliore di questo sistema condizionale è che è semplice impostare redirect automatici per le pagine 404.

Perché Scegliere Redirection:

  • Redirection permette di inserire redirect 301 in modo semplice invece di doverli aggiungerli manualmente.
  • Il plugin dispone di un sistema di reindirizzamento condizionale che supporta parametri come lo stato di accesso, il tipo di pagina, l’indirizzo IP e altro ancora.
  • Registra ogni redirect che si verifica sul sito.
  • Permette di rintracciare gli errori 404 in WordPress.
  • Potete anche cambiare la struttura dei permalink del sito.

11. Slim SEO

La maggior parte dei plugin SEO di WordPress offre tante impostazioni e opzioni che imparare a usarle tutte può essere molto impegnativo. Non è necessariamente una cosa negativa, ma potreste anche preferire uno strumento che non richieda una lunga e laboriosa configurazione.

Slim SEO
Slim SEO.

Il principale punto di forza di Slim SEO è che permette di generare automaticamente meta tag e sitemap, aggiungere schema markup e creare redirect. Il plugin aiuta anche a impostare i meta tag Open Graph e configurare il modo in cui il contenuto apparirà sui social media.

Inoltre, con Slim SEO è possibile aggiungere codice personalizzato all’header e al footer. Questo è perfetto per integrare soluzioni come Google Analytics o altri tipi di codice di monitoraggio.

Rispetto a plugin come Yoast SEO o Rankmath, Slim SEO manca di funzionalità di analisi on-page. Tuttavia, il plugin è una soluzione utile se siete a vostro agio nell’eseguire ottimizzazioni senza un foglio di appunti.

Perché Scegliere Slim SEO:

  • Slim SEO può generare automaticamente meta tag, sitemap e aggiungere schema markup a post e pagine.
  • Potete impostare redirect per le pagine degli autori.
  • Il plugin permette di modificare i contenuti quando gli utenti li condividono sui social media.
  • È facile da configurare, e le sue impostazioni predefinite dovrebbero essere perfette per la maggior parte degli utenti.

12. Internal Link Juicer

I link interni sono uno degli elementi più critici di un’ottima SEO. Migliore è la vostra strategia di link interni, più facile è per gli utenti trovare contenuti all’interno del vostro sito e più tempo trascorreranno navigandolo. Il problema è che, man mano che il vostro archivio di contenuti cresce, capire a quali post collegare può diventare difficile. Ecco dove può venire in aiuto Internal Link Juicer.

The Internal Link Juicer plugin
Il plugin Internal Link Juicer.

Questo plugin vi permette di impostare le parole chiave di ancoraggio per ogni post e aggiunge automaticamente i link ai contenuti interni correlati. È possibile configurare il numero di link aggiunti ad ogni post e bloccare il contenuto, in modo che non venga linkato. Avrete, inoltre, accesso alle statistiche relative ai collegamenti ipertestuali interni.

Il modo migliore per utilizzare Internal Link Juicer è quello di lasciare che il plugin faccia la sua magia sui vostri post e poi esaminarli per vedere se è possibile individuare altre opportunità di collegamento. Per quanto buono sia il plugin, non è ancora pronto per una esperienza approfondita del vostro contenuto, ma vi farà comunque risparmiare tempo.

Perché Scegliere Internal Link Juicer:

  • Potete inpostare le parole chiave dell’anchor text per ogni post nella libreria
  • Potete abilitare il plugin in modo da aggiungere automaticamente link interni ad ogni post in base alle parole chiave che avete impostato
  • Il plugin permette di configurare il numero di link che da aggiungere ad ogni post e quali contenuti può o non può collegare
  • Avrete a disposizione rapporti sui link interni

13. XML Sitemaps

Molti plugin SEO all-in-one per WordPress creeranno automaticamente sitemaps XML per il vostro sito web. Ma se non avete intenzione di utilizzare uno di questi strumenti, e siete in grado di ottimizzare il vostro contenuto senza alcun aiuto, potete comunque utilizzare un plugin che genera una sitemap.

The XML Sitemaps plugin
Il plugin XML Sitemaps.

Il plugin XML Sitemaps è plug-and-play. Una volta attivato, potete stabilite se notificare ai motori di ricerca tutti gli aggiornamenti del vostro sito web. Avete anche la possibilità di creare una sitemap in formato HTML.

A parte queste impostazioni di base, il plugin genererà automaticamente una sitemap completa per il vostro sito web. Potreste inviare la sitemap agli strumenti per i webmaster dei motori di ricerca come Google Webmaster Tools, ma quella parte del lavoro spetta a voi.

Perché Scegliere XML Sitemaps:

  • Genera automaticamente sitemaps XML per il vostro sito web.
  • Notifica ai motori di ricerca gli aggiornamenti del sito.
  • Aggiunge l’URL delle vostre sitemap al file robots.txt.

14. Schema & Structured Data for WP & AMP

Schema markup può trasformare il modo in cui il vostro contenuto appare sulle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP). Se avete mai visto risultati di ricerca con immagini, valutazioni e prezzi dei prodotti, tutti sopra le normali meta descrizioni, quelli sono rich snippet in azione.

Per far apparire i rich snippets, è necessario aggiungere lo schema markup ai vostri contenuti. Ma ci sono decine di tipi di schema, ognuno con uno scopo specifico. Schema & Structured Data for WP & AMP vi aiuta a selezionare e aggiungere lo schema giusto per ogni tipo di contenuto:

Schema & Structured Data for WP & AMP
Il plugin Schema & Structured Data for WP & AMP.

Il plugin dispone di una funzione che può rilevare automaticamente il tipo di contenuto con cui ha a che fare e assegnare lo schema appropriato. Tuttavia, potete anche scegliere manualmente tra oltre 35 tipi di schema, compresi articoli di blog, articoli di notizie, ricette, pagine di prodotti e altro ancora.

È possibile configurare Schema e dati strutturati per WP & AMP in modo da escludere specifici tipi di contenuto. Il plugin consente anche di importare i dati da altri strumenti di schema markup, senza bisogno di rifare schema per l’intero sito web.

Perché Scegliere Schema & Structured Data for WP & AMP:

  • Il plugin può assegnare automaticamente uno schema a più di 35 tipi di contenuto.
  • Potete selezionare manualmente lo schema markup che volete aggiungere ad ogni post e pagina.
  • È possibile configurare il plugin in modo da escludere specifici tipi di contenuto dalle assegnazioni dello schema.
  • Potete importare dati da altri popolari plugin di schema markup per WordPress.

I Migliori Strumenti SEO per gli Utenti di WordPress

Se avete bisogno di una lista dei migliori strumenti SEO per gli utenti di WordPress, o per qualsiasi altro utente, cliccate sulle voci che abbiamo inserito nell’elenco qui sotto.

Se volete fare una ricerca approfondita e capire davvero le caratteristiche di ogni strumento SEO, continuate a leggere questa sezione per imparare tutto, dalla ricerca delle parole chiave, alle classifiche dei volumi di ricerca SEO.

1. Ahrefs

Ahrefs è un SEO juggernaut ed è la cosa che vi avvicina di più alla copertura totale di ogni vostra esigenza SEO. L’obiettivo di Ahrefs è quello di darvi informazioni sulla concorrenza e trovare backlink e parole chiave che potrebbero andar tanto bene per la vostra attività quanto per la vostra concorrenza. È anche ottimo per individuare le parole chiave che i vostri concorrenti potrebbero non aver ancora sfruttato. Qui da Kinsta utilizziamo Ahrefs tutti i giorni. 😄

Ahrefs SEO tool
Ahrefs

Come potete vedere nello screenshot, la dashboard di Ahrefs fornisce diversi ticker, diagrammi e grafici per controllare domini di riferimento, parole chiave organiche, parole chiave a pagamento e cose simili. Sì, è un po’ caro (a partire da $99 al mese per un utente), ma un negozio o blog di eCommerce potrebbe facilmente recuperare quei soldi perché è considerato uno dei migliori strumenti SEO sul web. In effetti, ci ha aiutato a ripulire un attacco di SEO negativa sul nostro sito.

Ahrefs in realtà è adatto anche a siti web che non utilizzano WordPress, perché fornisce un analizzatore di siti completo e una dashboard separati da WordPress.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • Ahrefs è senza dubbio il miglior analizzatore di parole chiave sul mercato.
  • Ha uno dei più grandi database di backlink sul web e noi ci affidiamo moltissimo ai suoi dati.
  • Fornisce un rank tracker che consente di vedere come ci si colloca nei confronti di altre aziende online comparabili.
  • È molto più facile trovare idee di contenuto perché potete cercare argomenti in base a ciò che vendete o di cui parlate nel vostro sito.
  • È possibile trovare siti che hanno link verso i vostri concorrenti, quindi potrete decidere di raggiungere gli stessi siti (o altri simili).
  • Ahrefs evidenzia le persone che interagiscono con il vostro brand sui social media.
  • È possibile configurare diversi alert per scoprire quando si aggiunge o si perde un backlink. È ottimo anche per individuare nuove parole chiave e menzioni sul web.

2. GrowthBar

GrowthBar permette di ottenere risultati per parole chiave, controllare i backlink della concorrenza, i dati di Google Ads e generare contenuti per il blog con un solo clic. Blogger e creatori di contenuti trarranno il massimo da questo strumento. Infatti, GrowthBar è dotato di una funzione di generazione di contenuti che lo distingue dagli altri strumenti SEO. Sarete in grado di creare schemi di contenuto con le parole chiave a cui vorreste mirare, paragrafi introduttivi, ecc.

L’editor di contenuti drag-and-drop di GrowthBar è unico e perfettamente adatto agli utenti di WordPress. GrowthBar è alimentato da uno strumento costruito utilizzando Open AI, cioè il modello di linguaggio più sofisticato mai realizzato. Ciò significa che i risultati e le raccomandazioni continueranno a migliorare quanto più utilizzate lo strumento.

GrowthBar SEO Extension
GrowthBar SEO Extension

Grazie a una interfaccia utente semplice e a consistenti set di dati, può essere utilizzato quasi da chiunque, indipendentemente dalla esperienza tecnica. Imprenditori, piccole aziende e freelance possono tutti utilizzare questo potente strumento SEO!

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • La generazione di contenuti di GrowthBar può permettervi di risparmiare tempo.
  • Vi permette di esportare tutti i vostri schemi di contenuto in Google Docs in modo che voi o il vostro team di writer possiate creare contenuti più velocemente.
  • Presenta un grande indice di parole chiave e suggerimenti di backlink.
  • Ha un’interfaccia utente user-friendly.

3. Accuranker

Mentre Ahrefs eccelle nella ricerca di parole chiave e di backlink, Accuranker si fa carico del monitoraggio delle parole chiave. In realtà, l’intero sistema è basato sul monitoraggio del ranking SEO e delle parole chiave che potenziano la vostra SEO. Il prezzo è leggermente migliore di quello di Ahrefs, ma dovete tener presente che non si tratta dello stesso tipo di strumento SEO. Noi di Kinsta utilizziamo Accuranker per monitorare l’andamento del nostro content marketing nelle SERP.

Accuranker SEO tool
Accuranker

Accuranker parte da un prezzo di $44,95 al mese che vi consente di monitorare fino a 600 parole chiave. Potete anche utilizzare lo strumento su domini illimitati e controllare un concorrente. Questi numeri aumentano man mano che si passa a piani superiori, con i pacchetti per le agenzie e per le aziende.

Sia Bing che Google sono monitorati con Accuranker, che fornisce risultati giornalieri precisi in base a parole chiave o ad altri criteri di rilevazione.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • Il monitoraggio delle parole chiave viene eseguito su base giornaliera. Ma potete anche aggiornare manualmente il posizionamento delle vostre parole chiave in qualsiasi momento. Questa è una delle migliori caratteristiche di Accuranker! La maggior parte degli strumenti di monitoraggio delle parole chiave limita questa possibilità.
  • È possibile effettuare il monitoraggio per città, stato e codice postale per le imprese locali.
  • Potete tornare indietro nella cronologia per vedere come avete raggiunto i vostri obiettivi e come alcune parole chiave hanno funzionato nel corso degli anni.
  • Il monitoraggio delle parole chiave è consolidato da ulteriori dati di analisi per ogni parola chiave, come il potenziale di traffico, il traffico per parola chiave e il volume di ricerca.
  • Lo strumento SEO fornisce un’area di reporting automatizzata in cui è possibile trascinare elementi su un modello di report per le analisi future. In questo modo, quando dovete scaricare un report specifico, è sempre lì a vostra disposizione.
  • Fornisce classifiche per parole chiave e ricerche per dispositivi mobili, desktop e su base locale.

4. Semrush

Semrush dispone di un’interfaccia piuttosto semplice per coloro che sono alle prime armi con la SEO e non vogliono essere scoraggiati da strumenti complessi. Il prezzo è ancora elevato (a partire da $99,95 al mese), ma vi vengono offerte gratuitamente alcune metriche per l’analisi dei domini. Detto questo, dovete prima creare un account e gli upsell iniziano ad arrivare velocemente.

In generale, Semrush si concentra su SEO, traffico a pagamento, social media e contenuti. LLa sezione dove trovate la maggior parte delle informazioni è il “technical SEO audit”. Il tracciamento della posizione funziona in modo simile ad Accuranker e le informazioni competitive sono facile da capire.

Strumento Semrush SEO
Strumento Semrush SEO

Uno dei motivi principali per scegliere Semrush è la sezione delle analisi statistiche. Qui viene fatto un ottimo lavoro nel fornire un confronto tra traffico a pagamento e traffico organico. Ci piace anche l’analisi della strategia pubblicitaria, poiché questo alla fine spingerà più persone verso il vostro sito web una volta che iniziate a capire come pubblicare annunci Google in un modo più strategico.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • L’interfaccia è abbastanza semplice per un utente medio.
  • Semrush fornisce la maggior parte degli strumenti SEO necessari per un’azienda di piccole e medie dimensioni. L’analisi della concorrenza è fatta molto bene e la ricerca per parole chiave utilizza sia il vostro sito web che la concorrenza.
  • È ottimo se effettuate report e analisi statistiche per più clienti. I rapporti dall’aspetto professionale sono tra i migliori del settore e potete inviarli ad altre persone indipendentemente dalla località.

5. KWFinder

KWFinder offre prezzi più convenienti per chi ha un budget limitato. Il prezzo base è di $29,08 al mese. Il piano offre la ricerca di parole chiave, analisi delle SERP, rank tracking e analisi dei backlink. Il piano più alto costa $79,08 al mese e offre un maggior numero di ricerche e il monitoraggio delle parole chiave. Avete anche la possibilità di registrarvi per un account gratuito, ma siete limitato a cinque ricerche ogni 24 ore. Questo potrebbe andar bene per un piccolo blog ma non molto di più.

Avete bisogno di una soluzione di hosting che vi dia un vantaggio competitivo? Kinsta ti copre con un’incredibile velocità, sicurezza all’avanguardia e auto-scaling. Guarda i nostri piani

Il tool SEO KWFinder
Il tool SEO KWFinder

L’interfaccia utente di KWFinder è colorata e intuitiva, con classifiche visualizzate chiaramente per i principianti. Le principali funzionalità suggeriscono le keyword da utilizzare nel proprio sito web e permettono di effettuare confronti con i risultati ottenuti dai concorrenti sulle stesse parole chiave.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • Non è possibile trovare un’interfaccia utente più pulita.
  • I volumi di ricerca sembrano essere più accurati di altri strumenti di pianificazione e ricerca delle parole chiave esistenti sul mercato.
  • Il prezzo è difficile da battere e avete la possibilità di provare un piano gratuito.
  • Il punteggio della difficoltà delle parole chiave non solo ha un senso più logico rispetto alla concorrenza, ma è perfetto per coloro che non intendono analizzare centinaia di parole chiave al giorno.

6. Google Keyword Planner

Se non avete intenzione di spendere soldi per uno strumento di ricerca di parole chiave, ma volete comunque un potente supporto per la pianificazione della SEO, allora date un’occhiata a Google Keyword Planner. È lo strumento utilizzato da molti operatori di marketing online quando sono alla ricerca delle migliori parole chiave per cui pagare. Google Keyword Planner ha uno strumento per volume di ricerca iper-locale che lo rende essenziale per chi gestisce piccole attività localizzate. Potete anche scegliere come target le persone in base ai dati demografici, e quindi le aziende di eCommerce dovrebbero avere questo strumento nel loro arsenale.

Google Keyword Planner SEO tool
Google Keyword Planner.

Il problema principale è che basa i suoi risultati sulle medie invece che sulle tendenze pure. Tuttavia, potete utilizzarlo insieme a Google Trends per trovare le parole chiave giuste, quindi fare delle verifiche per analizzarne l’andamento. Tuttavia, se avete bisogno di dati più accurati, vi consigliamo di utilizzare uno strumento premium.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • Le aziende che desiderano posizionarsi per attività e prodotti locali dovrebbero divertirsi con i suoi strumenti geografici.
  • È uno dei migliori plugin SEO per WordPress dal momento che non dovete integrare nulla ed è facile fare incroci di dati utilizzando anche altri strumenti.
  • Google Keyword Planner è un prodotto di Google, quindi state utilizzando un sistema è parte del motore di ricerca più diffuso.
  • Non dovete pagare un centesimo per utilizzare Google Keyword Planner.
  • Se pensate di pubblicare annunci Google Ads con le vostre parole chiave, Google Keyword Planner vi consente di caricare un elenco di parole chiave per generare previsioni per le vostre campagne.

7. Moz Open Site Explorer e Moz Pro

Moz è famoso per il suo uso di ciò che chiamano metrica dell’autorità di dominio (“domain authority metric”). Dato che Google ha smesso di aggiornare il PageRank, molti SEO utilizzano altre metriche come l’autorità di dominio di Moz e la valutazione del dominio di Ahrefs per giudicare rapidamente quanto forte possa essere un sito in termini di SEO.

Moz Open Site Explorer è in gran parte gratuito, ma è limitato nella quantità di dati che è possibile visualizzare senza effettuare l’upgrade. Ad esempio, quando si effettua una ricerca nel proprio sito web, viene visualizzato un elenco con i dati analitici dei collegamenti in entrata, delle pagine principali, dei domini collegati ed altro ancora. Potete eseguire un’analisi dello spam per proteggere il vostro sito e individuare le opportunità di collegamento in base a ciò che voi e i vostri concorrenti state facendo. Moz offre anche un’area “Anchor text”, in cui si può capire quali sono le potenziali parole chiave di riferimento.

Moz Open Site Explorer tool
Moz Open Site Explorer

Se desiderate dati e strumenti aggiuntivi, potete passare a Moz Pro, il cui prezzo base è di $149 al mese. Ovviamente è costoso, ma la suite è abbastanza impressionante e ideale per i principianti alle prime armi con la SEO. Nella versione premium ci sono altri strumenti di questo tipo, come il keyword explorer.

Moz Pro SEO tool
Moz Pro

Potreste sicuramente affermare che Moz ha le caratteristiche più importanti che ci si aspetterebbe da uno strumento SEO. Dall’analisi del dominio alla SEO offsite e dall’analisi della concorrenza al tracciamento delle parole chiave, è difficile trovare qualcosa che manca.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • Moz Local è un’altra opzione se possiedete un’attività commerciale locale.
  • Lo strumento gratuito di Moz offre una vasta gamma di strumenti SEO.
  • Potete anche utilizzare la loro estensione gratuita MozBar per visualizzare rapidamente l’autorità del dominio nella barra degli strumenti durante la navigazione di un sito.
  • Anche se molti sostengono che l’interfaccia è pesante, è eccellente nel fornire una visione articolate dei dati della concorrenza e dell’analisi tecnica della SEO.

8. SEOquake

SEOquake adotta un approccio completamente diverso alla SEO in quanto la maggior parte del lavoro viene eseguita tramite un’estensione di Chrome. In questo modo, potete navigare verso una pagina ed eseguire un controllo SEO on-page senza alcun complicato pannello di amministrazione. Potete anche controllare link interni ed esterni, mentre confrontate URL e domini, tutto in tempo reale.

SEOquake tool
SEOquake

Per di più SEOquake esporta tutti questi preziosi dati in un file che potete importare in un programma diverso o inviare ai vostri colleghi. All’inizio potreste pensare che una semplice estensione di Chrome non sia sufficiente per le vostre esigenze SEO, ma la quantità di informazioni contenute nel piccolo plug-in SEO è impressionante. Ad esempio, potete visualizzare informazioni su URL, titoli, server e meta descrizioni. È anche bello vedere l’attività sociale e Alexa Pagerank.

SEOquake data
I dati di SEOquake

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • SEOquake fornisce una semplice estensione di Chrome ed è completamente gratuito. Ma potete anche creare un account Semrush se volete dati aggiuntivi.
  • Costituisce uno dei modi più semplici per avere rapidamente informazioni SEO senza una pesante dashboard.
  • Potete installare l’estensione SEOquake per Firefox.
  • È possibile stampare ed esportare dati SEO.

9. Copyscape

Sfortunatamente, viviamo in un periodo in cui, se producete contenuti di alta qualità, ci sarà sempre qualcuno che cercherà di copiarli per il proprio guadagno. Questo succede spesso a noi di Kinsta. Infatti, mentre scriviamo, abbiamo in corso 4 denunce DMCA e cause in corso. Avete il dubbio che qualcuno abbia copiato i vostri contenuti? Qui entra in gioco Copyscape.

Copyscape esegue essenzialmente la scansione del web e controlla se in giro ci sono pagine simili. Basa tutto su una corrispondenza percentuale, come qualcuno che copi l’80% del contenuto parola per parola, o il 50% con corrispondenze parziali, ecc. Mentre Google è piuttosto scaltro sui contenuti duplicati e classifica l’originale, non dovete neanche lasciare che qualcun altro si prenda il merito del vostro duro lavoro.

Copyscape SEO tool
Copyscape

La versione gratuita è perfetta per controlli periodici, ma potete anche pagare per la versione premium e monitorare regolarmente più siti.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • Se volete davvero proteggere il vostro sito, potete fare in modo che Copyscape esegua la scansione del vostro file Sitemap e vi informi automaticamente se trova copie dei vostri contenuti sul web.
  • Copyscape è in circolazione dal 2007 ed è di gran lunga lo strumento migliore per individuare il plagio online.
  • È facile da usare, anche per i principianti. Copiate e incollate il contenuto o l’URL e Copyscape lo controllerà sull’intero web in pochi secondi.

10. Keywords Everywhere

Ci sono molti strumenti che potete usare per fare la ricerca delle parole chiave. Servizi come Google Keyword Planner o Ahrefs restituiranno più informazioni di quanto si possa immaginare riguardo ai suggerimenti di parole chiave.

Tuttavia, potreste essere alla ricerca di dati su termini di ricerca specifici. In questo vi viene in aiuto Keywords Everywhere.

Keywords Everywhere
Keywords Everywhere

Con questa estensione per Chrome/Firefox, avrete accesso ai dati per ogni ricerca che eseguite in Google. In cima ai normali risultati di ricerca, vedrete anche la difficoltà delle parole chiave, i dati storici della ricerca, i suggerimenti di parole chiave correlate e altro ancora.

La versione gratuita funziona sia su Google che su Bing e vi dà accesso a una grande quantità di dati. Se scegliete di acquistare la versione premium, avrete accesso a dati più approfonditi e al supporto di altre piattaforme, tra cui YouTube, Amazon e altro.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • Keywords Everywhere è semplice da configurare, quindi potete accedere immediatamente ai dati delle parole chiave.
  • Si hanno molte informazioni per qualsiasi termine di ricerca che si cerca usando Google o Bing.
  • Potete utilizzare questo strumento per cercare rapidamente le parole chiave che vi interessano e valutarne la difficoltà, mentre strumenti come Keyword Planner possono richiedere più tempo.
  • Keywords Everywhere restituisce diversi suggerimenti di parole chiave correlate per qualsiasi termine di ricerca (supponendo che ci siano abbastanza dati disponibili).

11. Similarweb

Se passate molto tempo a guardare i siti web dei vostri concorrenti, allora amerete questa estensione di Chrome. Similarweb vi offre metriche SEO per qualsiasi sito web che visitate, compreso il rank globale, i visitatori nel tempo, la frequenza di rimbalzo, la durata media delle visite e molto altro.

Using the Similarweb extension
L’estensione Similarweb

Per essere un’estensione gratuita, Similarweb vi dà accesso a una serie enorme di dati per qualsiasi sito. Per usarlo, tutto quello che dovete fare è cliccare sull’icona dell’estensione mentre navigate su un sito web e si aprirà una scheda che mostra le informazioni che state cercando.

Un altro vantaggio di Similarweb è che l’estensione vi dà informazioni sulle fonti di traffico più importanti per qualsiasi sito. Potete utilizzarla per stabilire se una data pagina riceve la maggior parte del traffico dai motori di ricerca, da visite dirette, referral, social media, link di email o annunci video. A colpo d’occhio, queste informazioni possono dirvi quali sono le fonti di traffico che funzionano meglio per i vostri concorrenti e aiutarvi a stabilire se avete bisogno di ripensare la vostra strategia.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • Similarweb vi permette di cercare rapidamente informazioni SEO per qualsiasi pagina vi interessi.
  • Avrete accesso a dati come il traffico complessivo, le visite mensili, la frequenza di rimbalzo, il tempo medio sul sito e altro ancora.
  • L’estensione vi mostra cosa stanno cercando i visitatori.
  • Potete cercare le fonti di traffico di qualsiasi sito web.

12. BuzzSumo

BuzzSumo è uno strumento potente che vi aiuta a scoprire parole chiave, argomenti di tendenza e le domande che gli utenti stanno facendo sul web. La piattaforma comprende anche una suite di strumenti per i social media che vi permette di identificare i top influencer per qualsiasi argomento e ottenere informazioni di contatto.

BuzzSumo
BuzzSumo.

Con BuzzSumo, potete individuare i contenuti che ottengono il maggior coinvolgimento e su quali piattaforme. Mettendo insieme queste informazioni con le parole chiave e i dati di traffico da altre fonti, avrete una panoramica completa di ciò che spinge gli utenti a condividere i contenuti.

BuzzSumo può anche mostrare quanti siti web si collegano a specifici post e pagine. Se state cercando di aumentare i backlink al vostro sito, analizzare le pagine che ricevono molti link può aiutarvi a capire cosa manca ai vostri contenuti.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • BuzzSumo è uno strumento fantastico per individuare i contenuti che funzionano meglio su diverse piattaforme di social media.
  • Con BuzzSumo potete identificare i top influencer della vostra nicchia e contattarli.
  • Questo strumento vi aiuta ad individuare gli argomenti di tendenza, le parole chiave e le domande della vostra nicchia.

13. Keyword Insights

Trovare parole chiave è relativamente semplice. Tuttavia, capire quali parole chiave sono valide è tutta un’altra questione. Alcune parole chiave potrebbero essere troppo competitive, altre potrebbero non avere abbastanza volume. Inoltre, non tutte le parole chiave potrebbero andare bene per la vostra regione di destinazione.

Keyword Insights può prendere queste liste di parole chiave e dirvi quali sono i termini di ricerca cui potete puntare sulla stessa pagina. Vi suggerirà anche a quali opzioni è meglio puntare con contenuti unici.

Keyword Insights
Keyword Insights.

In breve, questo strumento può aiutarvi a organizzare le parole chiave in cluster. In questo modo, potrete massimizzare il traffico potenziale per ogni pagina senza cannibalizzare il traffico raggruppando termini di ricerca che hanno da soli un potenziale maggiore.

Keyword Insights può anche suggerire su quali contenuti ci si dovrebbe concentrare per ogni parola chiave. Genera questi dati analizzando l’intento di ogni termine di ricerca per stabilire perché gli utenti stanno cercando quelle specifiche parole chiave.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • Potete fornire a Keyword Insights liste di parole chiave e lo strumento vi dirà come e dove usarle.
  • Potete dividere lunghe liste di parole chiave in cluster.
  • Potete analizzare l’intento di ricerca per ogni parola chiave e ottenere suggerimenti sui contenuti da generare.

14. Ubersuggest

Ci sono molti ottimi strumenti gratuiti per trovare parole chiave, ma Ubersuggest è sicuramente vicino alla cima del gruppo. Anche se non vi fornisce tanti dati puri come Google Keyword Planner, questo strumento organizza le informazioni in un modo molto più leggibile.

Ubersuggest
Ubersuggest.

Con Ubersuggest, potete analizzare le parole chiave per stabilirne la popolarità, il livello di concorrenza e trovare termini di ricerca correlati. Lo strumento vi mostrerà anche alcuni dei contenuti migliori per ogni parola chiave, come il traffico stimato, il numero di backlink e le condivisioni sui social.

Oltre ai dati sulle parole chiave, Ubersuggest può aiutarvi ad analizzare domini specifici per scoprire quanto come si stanno comportando. Avrete accesso a informazioni dettagliate, come il traffico, le classifiche delle parole chiave, le pagine migliori e altro ancora.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • Se gli strumenti di ricerca delle parole chiave vi spaventano a causa della loro complessità, Ubersuggest confeziona tutte queste informazioni in un modo più user-friendly.
  • Potete usare questo strumento per ricercare possibili parole chiave, trovare i contenuti più performanti e ricevere suggerimenti sui termini di ricerca correlati.
  • Ubersuggest vi permette di analizzare i contenuti più performanti dei vostri concorrenti.

15. SpyFu

Ci sono molti modi per esaminare i siti web dei vostri concorrenti e capire quanto bene stanno facendo dal punto di vista della SEO. Tuttavia, la maggior parte degli strumenti SEO include l’analisi dei concorrenti come elemento aggiuntivo. SpyFu, al contrario, si occupa principalmente di sbirciare nei salotti dei vostri concorrenti per vedere cosa stanno facendo.

Using SpyFu
SpyFu.

Questo strumento vi permette di inserire qualsiasi URL e vi restituirà una panoramica SEO approfondita. Potrete controllare quanto traffico sta ricevendo un sito, se organico o a pagamento, se è salito o sceso nelle classifiche di recente e molto altro.

Con Spyfu potete vedere quali parole chiave i vostri concorrenti condividono tra loro, e quali sono i loro termini di ricerca e le pagine principali. Lo strumento mostra anche grafici storici del ranking organico con specifiche che coprono gli aggiornamenti dell’algoritmo di ricerca. Questo vi permetterà di vedere come questi cambiamenti hanno influenzato il traffico organico dei vostri concorrenti. La parte migliore è che tutte queste informazioni sono contenute in un report ad una sola pagina, quindi è facile da gestire.

Perché Ci Piace Questo Strumento SEO

  • Ricercare i concorrenti può richiedere molto tempo, ma con SpyFu diventa molto semplice, offrendo tutti gli indicatori SEO essenziali in un rapporto di una sola pagina.
  • Potete vedere quanto traffico riceveno i vostri concorrenti e se sono organici o a pagamento.
  • SpyFu vi permette di scoprire quali sono le migliori parole chiave e le migliori pagine di qualsiasi concorrente.
  • Grazie ai grafici storici del traffico e delle classifiche, potrete vedere come gli aggiornamenti specifici degli algoritmi di ricerca hanno influenzato i vostri concorrenti.
Vuoi ottimizzare al meglio i tuoi contenuti per i motori di ricerca... e ottenere una conoscenza più approfondita del tuo pubblico e delle tue fonti di traffico? ✅ Dai un'occhiata a questi plugin SEO 🔎Click to Tweet

Riepilogo

La SEO sembra così noiosa e complicata quando non si hanno gli strumenti giusti. Tuttavia, quando trovate il miglior plugin SEO per WordPress e passate un po’ di tempo ad imparare come usarlo, attività come la pianificazione delle parole chiave, l’analisi della concorrenza e il reporting diventano un gioco da ragazzi.

Questa lista dovrebbe essere abbastanza esauriente, ma alcune aziende hanno esigenze SEO diverse. Quindi, ecco la nostra classifica finale basata sulla nostra ricerca dei migliori plugin di WordPress per la SEO:

  • Il miglior plugin SEO per ottimizzare pagine e post singolarmente – Yoast SEO, the SEO Framework, Rank Math.
  • Il migliore strumenti SEO tutto-in-uno – Ahrefs, Semrush.
  • Il miglior plugin SEO senza branding e senza annunci – SEOPress
  • Il più leggero plugin SEO – Slim SEO
  • Il plugin SEO più user-friendly – SmartCrawl
  • I migliori strumenti SEO per chi ha un budget limitato – KWFinder, Keywords Everywhere e Google Keyword Planner.
  • I migliori plugin e strumenti SEO eterogenei – Broken Link Checker, Copyscape e BuzzSumo.

Se avete domande su come trovare i migliori plugin SEO per WordPress o altri strumenti SEO, lasciate un commento qui sotto!

Ed ecco il nostro video su come far crescere il traffico con la SEO:


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 33 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.