Uno dei migliori strumenti SEO disponibili è Google Search Console. Ed è anche uno dei più trascurati.

Google Search Console (precedentemente noto come Strumenti per Webmaster) è una raccolta di strumenti che vi aiutano a far sì che il vostro sito web sia in salute e compatibile con Google. Ma fa molto più di questo.

Non solo può aiutarvi a diagnosticare eventuali problemi tecnici SEO, ma può anche aiutarvi a capire quali sono le vostre pagine più popolari, vedere dove siete in classifica e aiutarvi ad aumentare il vostro traffico organico.

Google Search Console (o GSC) è completamente gratuito e qualsiasi sito web, indipendentemente dalla piattaforma su cui è costruito, può utilizzarlo. E per ottenere il massimo, è necessario configurarlo correttamente, capire il significato delle metriche e sapere come accedere alle sue funzionalità.

Quindi, se volete ottenere il massimo da Google Search Console, questa è la guida per voi. Ecco in cosa ci immergeremo:

Che Cos’è Google Search Console?

Google Search Console è una raccolta di strumenti e report che consentono ai webmaster (e chiunque gestisca realmente un sito web) di monitorare, gestire e migliorare i propri siti. È un servizio web fornito gratuitamente da Google che vi fornisce informazioni sul vostro sito e sulle persone che lo visitano.

L’uso di GSC (e dei dati forniti) può semplificare di molto l’ottimizzazione del vostro sito.

Pronti per iniziare?

Se non vi siete già registrati a GSC, è il momento di farlo e poi configurarlo per il vostro sito.

Introduzione a Google Search Console

In questa sezione imparerete:

  • Come configurare Google Search Console per il vostro sito
  • Come verificare il vostro sito
  • Le differenze tra vecchio e nuovo GSC
  • Come collegare GSC a Google Analytics
  • Come aggiungere una sitemap
  • Quali sono i diversi tipi di autorizzazioni
  • Come aggiungere e rimuovere utenti

Pronti? Andiamo.

Configurare Google Search Console in 5 Passaggi

Passo 1 – Accedete al Vostro Account Google

Per prima cosa, assicuratevi di aver effettuato l’accesso al vostro account Google. Se disponete di due account separati, uno aziendale e uno personale, assicuratevi di utilizzare l’account Google che desiderate associare al vostro sito web.

Passo 2 – Aprite Google Search Console

Andate alla Google Search Console e fate clic su “Start now“:

Registrazione Google Search Console

Registrazione Google Search Console

Passo 3 – Aggiungete un Nuovo Sito Web a Google Search Console

Se questo è il primo sito Web che avete inserito in GSC, dovreste vedere questo messaggio di benvenuto (fate clic su “Start“):

Configurazione del sito in Google Search Console

Configurazione del sito in Google Search Console

In alternativa, nel menu a discesa, fate clic su “+ Add property“:

Aggiungere una proprietà in Google Search Console

Aggiungere una proprietà in Google Search Console

Passo 4 – Aggiungete il Vostro Dominio

Come tipo di proprietà, scegliete Dominio, quindi inserite l’URL del vostro sito. Assicuratevi di utilizzare l’URL esatto (controllate come appare nella barra del browser). Una volta fatto, premete continua.

Aggiungere un dominio in Google Search Console

Aggiungere un dominio in Google Search Console

Passo 5 – Verificate il Vostro Account (+ Metodi Alternativi)

Ora dovete verificare il vostro sito web. Copiate il record DNS TXT tokenizzato di GSC e aggiungetelo al vostro provider di nomi di dominio per verificare la proprietà del dominio.

Verifica della proprietà via record DNS

Verifica della proprietà via record DNS

Se non volete (o non potete) verificare il vostro dominio in questo modo, non preoccupatevi. Tornare al tipo di proprietà selezionato e scegliete URL prefix:

Un'altra opzione di verifica della proprietà in GSC

Un’altra opzione di verifica della proprietà in GSC

Nota: se state tentando di registrare un nuovo dominio nella vecchia Google Search Console, dovete utilizzare l’opzione URL prefix sopra. Le proprietà del dominio funzionano solo in quella nuova.

Ora sarete in grado di verificare la proprietà in diversi modi:

  • HTML file: caricate un file HTML sul vostro sito web
  • HTML tag: aggiungete un meta tag alla home page del vostro sito
  • Google Analytics: utilizzate il vostro account Google Analytics
  • Google Tag Manager: utilizzate il vostro account Google Tag Manager

Verifica proprietà in Google Search Console

Ecco fatto, ora Search Console è configurato.

Nota a margine: La Vecchia Search Console contro la Nuova Search Console

Nel 2018, Google ha lanciato una nuova Google Search Console. La maggior parte dei dati e delle funzionalità della vecchia versione sono passati alla nuova per migliorare l’accesso ai dati nella nuova versione.

Tuttavia, alcuni bit sono stati rimossi.

Nuovi Report e Strumenti

Ecco una rapida panoramica delle novità:

  • Report Performance: questo è un nuovo strumento e sostituisce Search Analytics nella vecchia GSC.
  • Report Index Coverage: è un nuovo strumento che sostituisce Index Status e Crawl Errors.
  • URL Inspection: una nuova funzionalità che sostituisce Fetch as Google, Crawl Errors e Blocked Resources.

Funzionalità Aggiornate/Sostituite

Non tutte le funzionalità e i report di Search Console sono nuovi. Ecco cosa è stato aggiornato nella nuova versione:

  • Link che rimandano al tuo sito e Link Interni > Link.
  • Sitemaps > Sitemap.
  • Accelerated Mobile Pages > AMP status.
  • Usabilità sui dispositivi mobili rimane lo stesso
  • Problemi di sicurezza > Rapporto Problemi di sicurezza.

Rimosse

Alcuni dei report della vecchia versione di Search Console sono stati rimossi del tutto:

  • Miglioramenti HTML
  • Impostazioni proprietà
  • App Android

Nel Limbo

Al momento in cui si scrive, ci sono ancora alcune funzionalità che non sono state aggiornate o rimosse, sono solo un po’ bloccate nel limbo di Google fino a quando non saranno rilasciate. Google ha ammesso che devono ancora decidere come aggiungere i seguenti strumenti e attività alla nuovo GSC:

  • Statistiche di scansione
  • Tester dei file robots.txt
  • Gestione dei Parametri URL in Google Search
  • Targeting internazionale
  • Evidenziatore di dati
  • Lettura e gestione dei messaggi
  • Cambiamento di indirizzo
  • Impostazione di un dominio preferito
  • Associazione della proprietà Search Console con una proprietà Analytics
  • Rifiuta link
  • Rimozione contenuto scaduto dall’indice
  • Rapporto risorse bloccate
  • Rapporto sui Dati strutturati

Come Utilizzare la Vecchia GSC (Strumenti per Webmaster)

Il nuovo GSC, sebbene ben progettato, non ha tutte le funzionalità della vecchia versione. Se volete usarle, è abbastanza semplice.

Basta fare clic su “Go to the old version” nel menu a sinistra.

Ripristino della precedente versione di Google Search Console

Ripristino della precedente versione di GSC

Ora sarete in grado di vedere tutte le funzionalità mancanti dal nuovo GSC:

Precedenti funzionalità GSC

Precedenti funzionalità GSC

Come Collegare Google Analytics con Search Console

Il collegamento di Search Console con Google Analytics vi consente di acquisire i dati delle parole chiave direttamente all’interno di Analytics.

Ovviamente, dovete prima assicurarvi che Google Analytics sia impostato correttamente sul vostro sito. In tal caso, ecco come collegarlo con GSC:

Passo 1

Aprite Google Analytics e andate alla proprietà che desiderate collegare a GSC.

Passo 2

Fate clic sul pulsante “Amministratore” nella parte inferiore del menu a sinistra, quindi selezionate il link “Impostazioni proprietà”:

Come collegare GSC e Google Analytics

Come collegare GSC e Google Analytics

Passo 3

Scorrete verso il basso e vedrete il pulsante “Modifica Search Console”. Cliccateci sopra.

Passo 4

Ora selezionate “Aggiungi”:

Come aggiungere GSC a Google Analytics

Come aggiungere GSC a Google Analytics

Passo 5

Ora selezionate il vostro sito web, assicuratevi di selezionare la casella e fate clic su “Salva”. Dovreste vedere questa finestra di popup, quindi premete OK:

Confermare GSC in Google Analytics

Confermare GSC in Google Analytics

E questo è tutto, siete pronti. Analytics e Search Console sono ora collegati correttamente.

Dovrete dargli un po’ di tempo per trasferire i dati. Per visualizzare i dati di GSC in Analytics, nel menu a sinistra, andate su Acquisizione e poi andate sul menu a discesa Search Console:

Come vedere i dati di GSC in Google Analytics

Come vedere i dati di GSC in Google Analytics

Come Aggiungere una Sitemap in GSC

I motori di ricerca utilizzano le Sitemap per facilitare la scansione del vostro sito web. Queste sono una specie di mappa del vostro sito che guida i crawler su tutte le vostre pagine.

Le Sitemap devono essere in un file XML e presentare pochi errori (o idealmente nessun errore), altrimenti rischiate che i crawler le ignorino e non eseguano la scansione delle vostre pagine.

Per fortuna, Search Console vi dice se la vostra sitemap presenta degli errori. Nel riquadro di sinistra in Index, fate clic su Sitemaps e vedrete un elenco delle sitemap XML inviate:

Sitemap trasmessa con successo a GCS

Sitemap trasmessa con successo a GCS

La creazione e l’invio di una sitemap è ancora più semplice.

Innanzitutto, dovete creare una sitemap XML. Create una sitemap su WordPress è facile se si ricorre a strumenti come il plugin Yoast.

Nota: potete verificare se esiste già una sitemap visitando il sito web yourite.com/sitemap.xml. Se ne avete una, di solito è lì.

Una volta creata, dovete inviarla a Google tramite GSC. È abbastanza facile da fare:

Andate su Sitemaps dalla sidebar di sinistra e incollate la pagina XML. Poi fate clic su Submit.

Aggiungere la sitemap a GSC

Aggiungere la sitemap a GSC

Permessi GSC: Spiegazione di Utenti e Proprietari

Esistono due tipi di ruoli con diversi livelli di autorizzazioni in Google Search Console: Utenti e Proprietari.

Diamo una rapida occhiata in modo più dettagliato.

Proprietario

Un proprietario ha il pieno controllo di tutte le sue proprietà in Google Search Console. Hanno la capacità di:

  • aggiungere e rimuovere altri utenti
  • modificare le impostazioni
  • vedere tutti i dati
  • accedere a tutti gli strumenti

Esistono due tipi di proprietari: proprietari verificati e proprietari delegati, entrambi presentano sottili differenze. I proprietari verificati hanno completato la procedura di verifica della proprietà GSC, mentre i proprietari delegati sono stati aggiunti (da un proprietario verificato).

Nota: i proprietari delegati possono aggiungere altri proprietari delegati.

Utente

Un utente può visualizzare tutti i dati di Search Console ma non può aggiungere nuovi utenti alla proprietà. Gli utenti completi possono visualizzare quasi tutti i dati, ma gli utenti con restrizioni possono visualizzare solo determinati dati.

Come Aggiungere e Rimuovere Proprietari e Utenti in Google Search Console

Ora che conoscete la differenza tra proprietari e utenti, ecco come aggiungerli (e rimuoverli) in GSC:

Aggiungere/rimuovere utenti in Google Search Console

Come aggiungere utenti in Google Search Console

  • Andate su Settings nel pannello di sinistra
  • Quindi fate clic su “Users and permissions
  • Se l’account che state utilizzando ha le autorizzazioni giuste, sarete in grado di aggiungere un utente facendo clic su “Add User
  • Quindi aggiungete la loro email e scegliete il loro livello di autorizzazione (Completo o Limitato)
  • Infine, fate clic su “Add“.

Per rimuovere un utente, fate clic sui tre punti accanto al suo profilo e poi fate clic su “Remove access” (se disponete delle autorizzazioni giuste).

Come rimuovere utenti in Google Search Console

Come rimuovere utenti in Google Search Console

Funzionalità di Google Search Console

Ora che avete configurato Google Search Console, qual è il prossimo passo?

Esaminare i vostri dati per migliorare la vostra SEO. Ecco i rapporti disponibili nella nuova Google Search Console:

  • Index: quanto bene Google sta indicizzando il vostro sito
  • Overview: il rendimento complessivo del vostro sito
  • URL inspection: il rendimento di pagine specifiche dal punto di vista tecnico
  • Performance: il rendimento delle vostre pagine
  • Links: i vostri collegamenti esterni ed interni

Ma prima di iniziare a utilizzare questi rapporti, dovete comprendere le metriche e i dati in essi contenuti.

Quali Dati Potete Ottenere in Google Search Console?

Prima di iniziare e utilizzare GSC, è importante comprendere alcuni dei termini e delle metriche. Se dndate alla scheda delle prestazioni, dovreste vedere quattro metriche e alcuni grafici colorati.

Nota: le caselle di ciascuna metrica sono selezionabili, in modo da poter attivare e disattivare ciò che vedete.

Scheda Prestazioni in GSC

Scheda Prestazioni in GSC

Questa scheda delle prestazioni mostra i dati relativi alle vostre query e alle vostre pagine. Ecco cosa significano:

Interrogazioni
Se scorri leggermente verso il basso la pagina, vedrai una tabella con query all’interno. Questo è fondamentalmente un termine di ricerca (o parola chiave) che ha ottenuto alcune impressioni per il vostro sito / pagina su una pagina dei risultati del motore di ricerca di Google. Solo per farti sapere, questi dati sono esclusivi di Search Console e quindi non sarai in grado di trovarli in Google Analytics.

Pagine

Abbastanza semplice: questa è la pagina che appare nei risultati di Google.

Impressioni

Ogni volta che l’URL del link del vostro sito web appare nei risultati di ricerca, genererà un’impressione. Per contare l’impressione, un utente non deve necessariamente scorrere verso il basso per vedere il risultato.

Clic

Se un utente seleziona un collegamento che lo porta da Google Search al vostro sito, conta come clic. Se, tuttavia, l’utente fa clic su un link, quindi fa clic sul pulsante Indietro, quindi fa di nuovo clic sullo stesso link, viene comunque conteggiato come un solo clic. Se fa clic su un collegamento diverso, viene conteggiato come due clic. Inoltre, questo non considera i risultati di Google a pagamento.

Posizione media

Questa è la posizione media in classifica della vostra pagina per una query (o più query).

CTR medio

CTR sta per click-through rate (percentuale di clic) ed è il numero di utenti che fanno clic sul risultato e arrivano al vostro sito web. Viene calcolato come numero di clic diviso per numero di impressioni, moltiplicato per 100 e rappresentato in percentuale.

Utilizzo delle metriche di Search Console

Per ottenere il massimo dal rapporto sulle prestazioni di Google Search Console, consigliamo di modificare i raggruppamenti per trovare i dati che state cercando. E non dimenticate, potete sempre esportare i dati in un foglio di calcolo per un’analisi più dettagliata.

Non preoccupatevi, più avanti nella guida ci sono altri passaggi in cui spieghiamo come mettere le mani su dati utili.

Come Utilizzare Google Search Console

Ora capite cosa significano tutte le diverse metriche GSC, avete impostato e verificato correttamente la vostra proprietà. E adesso? Bene, ora potete concretamente utilizzare Google Search Console per migliorare il vostro sito web (e la vostra SEO).

Potete fare molte cose con Search Console per migliorare il vostro sito.

Andiamo in profondità.

Verificare lo Stato di Salute del Vostro Sito Web con GSC

Volete capire come Google esegue la scansione del vostro sito e se ci sono problemi che vi impediscono di indicizzare le vostre pagine?

Entrate nel rapporto sulla copertura dell’indice (Coverage).

Questo rapporto vi dice se Google sta riscontrando problemi nell’indicizzare i contenuti del vostro sito web.

Quando accedete al rapporto, vedrete un grafico colorato che mostra come è cambiato il numero di pagine indicizzate negli ultimi 90 giorni.

Nota: proprio come visto a proposito del rapporto sulla Performance, tutte queste metriche possono essere attivate e disattivate con un solo clic.

Esempio del report di copertura dell'indice

Esempio del report di copertura dell’indice

Ogni grafico a barre (che rappresenta lo stato in ciascun giorno monitorato) è colorato come segue:

  • Errore (in rosso)
  • Valido con Avviso (in giallo)
  • Valido (in verde)
  • Escluso (in grigio)

Di seguito vengono forniti maggiori dettagli su ciascuno stato. Consigliamo di prendere in considerazione prima gli errori (in rosso). Questi individueranno generalmente i problemi maggiori che impediscono l’indicizzazione delle pagine.

Cause degli Errori

I più comuni errori rilevati da Google Search Console sono:

  • Redirect Error: si verifica quando un redirect a una pagina non funziona correttamente. Controllate il vostro file .htaccess e le regole di reindirizzamento per mettere in ordine questi errori.
  • Submitted URL Not Found (404): si verifica quando una pagina non è accessibile. Se provate ad accedervi, vedrete un errore 404.
  • Submitted URL seems to be a Soft 404: in questo caso non è stato possibile trovare la pagina web. A volte vale la pena verificare se la colpa è di un bug temporaneo.
  • Submitted URL has crawl issue: a volte una pagina può essere resa inaccessibile ai crawler dal file Robot.txt. Anche se non è sempre questo il motivo. A volte può essere qualcosa di completamente diverso, quindi andate su quella pagina e indagate.
  • Server Errors (5XX): i crawler di Google non sono riusciti a raggiungere il vostro server web, di solito durante le ore di manutenzione del server. Tenetelo d’occhio per assicurarvi di non avere problemi con il vostro provider di hosting.

Come Eliminare gli Errori 404

Quindi visualizzate errori 404 errori in Google Search Console. In genere i messaggi di errore 404 vengono visualizzati quando un URL non è più accessibile. Ciò si verifica spesso quando una pagina non esiste più o l’URL è stato modificato. Succede.

Ecco come trovare gli errori 404 in GSC e come eliminarli:

Errori in Google Search Console

Errori in Google Search Console

Andate su “Index” e poi su “Coverage” e vedrete un elenco di tutti i problemi rilevati sul vostro sito. Se fate clic su un problema, vedrete gli URL interessati.

Google Search Console riporta tutte le pagine 404 presenti e passate sul vostro sito web. Quindi assicuratevi che esistano ancora pagine 404 poiché potrebbero essere solo vecchie pagine per le quali già conoscete i motivi della rimozione.

Inoltre, per il modo in cui Google esegue la scansione dei siti, gli errori 404 che sono stati corretti possono continuare a essere visualizzati qui in questo rapporto.

Il modo più semplice per risolvere un errore 404 è semplicemente risolvere il problema che genera l’interruzione o il reindirizzamento della pagina. Quando reindirizzate, assicuratevi di puntare a contenuti del vostro sito simili alla pagina che è stata rimossa. Questa è la soluzione migliore in quanto invierete utenti a una pagina alternativa che soddisferà comunque le loro esigenze (almeno si spera).

Come Google Vede un URL

Grazie al tool URL inspection, potete vedere come Google vede realmente la vostra pagina. Potete utilizzarlo per risolvere gli errori se la vostra pagina non viene affatto visualizzata , oppure non viene visualizzata correttamente nei risultati di ricerca.

Inserite l’URL della pagina e premete invio. Assicuratevi solo che appartenga alla proprietà che state visualizzando al momento:

Come ispezionare gli URL in GSC

Come ispezionare gli URL in GSC

Ora sarete in grado di vedere i risultati relativi alla pagina e se l’URL è indicizzato e può apparire nella ricerca di Google:

Ispezioni URL in GSC

Ispezioni URL in GSC

Potete fare clic sulla freccia del menu a discesa per aprire il rapporto sulla copertura dell’indice per avere maggiori informazioni su cosa vede Google di quell”URL, come:

  • Sitemap che puntano a questo URL
  • Pagina di riferimento che ha portato Googlebot a questo URL
  • L’ultima volta Googlebot ha eseguito la scansione di questo URL
  • Se Googlebot è autorizzato a eseguire la scansione di questo URL
  • Se Googlebot può effettivamente recuperare questo URL
  • La pagina non consente l’indicizzazione,
  • URL canonico impostato per questa pagina
  • URL canonico che Google ha selezionato per questa pagina.

Utilizzo del Rapporto Overview

Il rapporto Overview è utile per ottenere un’istantanea del rendimento tecnico del vostro sito web nei motori di ricerca e per sapere se c’è un problema che trattiene il sito che può essere risolto.

Quante Pagine Sono State Indicizzate

Ecco come vedere quante delle vostre pagine sono state indicizzate e quante presentano errori:

Pagine indicizzate in GSC

Pagine indicizzate in GSC

  1. Andate su “Overview” nel pannello di sinistra
  2. Scorrete verso il basso fino al riepilogo dell’Indice, etichettato “Coverage”.
  3. Guardate il numero di “Valid pages”.

Come Verificare la Presenza di Errori di Indicizzazione

Potete anche fare clic sul link Open Report per visualizzare altri dettagli sulla copertura:

Rapporto completo copertura indicizzata

Rapporto completo copertura indicizzata

Dovreste assicurarti che “Error”, “Valid with warnings”, “Valid”, and “Excluded” siano tutti selezionati, in modo da poterli vedere.

Il numero totale di pagine indicizzate per il vostro sito dovrebbe aumentare gradualmente nel tempo, man mano che pubblicate nuovi post sul blog, create nuove pagine e correggete eventuali errori di indicizzazione.

Quello che dovete tenere d’occhio è un forte e improvviso aumento degli errori di indicizzazione. Ciò potrebbe essere dovuto alle modifiche al template del sito o forse anche ad un errore della Sitemap che impedisce a Google di eseguire la scansione di determinati URL.

Cercate di diagnosticare il problema il prima possibile guardando le pagine escluse in questi rapporti.

Come Trovare i Problemi di Usabilità sui Dispositivi Mobili

Con la spinta di Google verso l’indicizzazione mobile-first, dovreste essere davvero sicuri che il vostro sito web funzioni bene per gli utenti che accedono da smartphone. Ecco come trovare i problemi di usabilità mobile in Google Search Console:

Errori usabilità su mobile

Errori usabilità su mobile

  1. Fate clic su “Mobile Usability” (sotto Enhancements).
  2. Assicuratevi che sia selezionato “Error”.
  3. In caso di errori, potrete accedere alla box Details e scoprite quali errori causano problemi sui dispositivi mobile.
  4. Potete anche fare doppio clic su qualsiasi tipo di errore per visualizzare l’URL della pagina interessata.

Utilizzo del Rapporto sulle Performance

Il rapporto sulle Performance mostra importanti metriche sul rendimento del vostro sito su Google, ad esempio la frequenza con cui viene visualizzato, la sua posizione media e le percentuali di clic.

Come Trovare le Pagine con Maggior Traffico

Ecco come trovare le pagine del vostro sito che ottengono il maggior numero di clic su Google:

Come trovare pagine ad alto traffico in GSC

Come trovare pagine ad alto traffico in GSC

  1. Fate clic su “Performance”
  2. Quindi andate alla “scheda Pagina” (appena a destra accanto a Queries)
  3. Modificate l’intervallo delle date in “Ultimi 12 mesi” per ottenere una panoramica migliore del vostro traffico.
  4. Assicuratevi che sia selezionato “Clic totali”.
  5. Ora fate clic sulla piccola freccia verso il basso accanto a “Clicks” per ordinare le vostre pagine dal valore più alto al più basso

Come Trovare Query con il CTR Più Alto

Ecco come trovare query sul vostro sito con le percentuali di clic più elevate:

Come trovare pagine con il maggior numero di clic in GSC

Come trovare pagine con il maggior numero di clic in GSC

  1. Fate clic su Performance
  2. Andate alla scheda “Queries”
  3. Modificate l’intervallo delle date in “Ultimi 12 mesi”
  4. Assicuratevi che la metrica “Average CTR” sia visibile
  5. Ora selezionate la freccia piccola (accanto a “CTR”) per ordinare dal più alto al più basso

Come Trovare le Pagine con il Ranking Più Alto (e Più Basso)

Ecco come trovare le pagine con il ranking più alto e più basso sul vostro sito:

Come trovare pagine con il più alto e il più basso ranking in GSC

Come trovare pagine con il più alto e il più basso ranking in GSC

  1. Fate clic su Performance
  2. Andate alla scheda “Pagina”
  3. Modificate l’intervallo delle date in “Ultimi 28 giorni”
  4. Selezionate “Average position”
  5. Ora sarete in grado di utilizzare la piccola freccia accanto a “Position” per alternare il ranking dal più basso al più alto e viceversa. Ricordate: per quel che riguarda il ranking, basso = buono e alto = cattivo.

Come Trovare e Confrontare Aumenti e Diminuzioni di Ranking

Ecco come confrontare due periodi per quel che riguarda il rendimento del ranking:

Come confrontare i ranking di due diversi periodi

Come confrontare i ranking di due diversi periodi

  1. Fate clic su “Performance”
  2. Andate alla scheda “Query”
  3. Assicuratevi che sia selezionato Average position
  4. Ora fate clic su “Date Range”, cambiate le date, quindi fate clic sulla scheda “Compare” per scegliere due periodi di tempo, poi fate clic su “Apply”
  5. Guardate come è cambiato il ranking

Come Trovare le Query con Maggior Traffico

Ecco come trovare le query che generano più traffico sul vostro sito:

Come trovare query ad alto traffico in GSC

Come trovare query ad alto traffico in GSC

  1. Andate al rapporto “Performance”
  2. Fai clic sulla scheda “Query”
  3. Scegliete il vostro “Date Range”
  4. Assicuratevi di aver selezionato “Total clicks”
  5. Fate clic sulla piccola freccia verso il basso accanto a “Clicks” per ordinare dal più alto al più basso.

Confrontare le Performance del Sito su Tutti i Dispositivi

Ecco come confrontare le prestazioni di ricerca del vostro sito su desktop, dispositivo mobile e tablet:

Prestazioni del sito tra periferiche

Prestazioni del sito tra periferiche

  1. Fai clic su “Performance”
  2. Quindi andate alla scheda “Devices”.
  3. Assicuratevi che siano selezionate tutte le metriche
  4. Ora confrontate le vostre prestazioni su tutti i dispositivi.

Confrontare le Prestazioni del Sito in Diversi Paesi

Ecco come confrontare le prestazioni di ricerca del vostro sito tra paesi:

Confronto prestazioni del sito tra paesi

Confronto prestazioni del sito tra paesi

  1. Fate clic su “Performance”
  2. Andate alla scheda “Coutries”
  3. Assicuratevi che siano selezionate tutte le metriche
  4. Ora confrontate le vostre prestazioni in tutti i paesi
  5. Utilizzo del rapporto sui collegamenti

Oltre ad aiutarvi a diagnosticare problemi tecnici SEO e a trovare le pagine con le migliori prestazioni, GSC è utile anche per visualizzare i vostri link interni e i dati sui backlink, ovvero quali sono i siti che linkano ai vostri e quale testo usano per il link.

Trovare il Numero di Backlink che ha il Vostro Sito in Google Search Console

Ecco come visualizzare il numero totale di backlink/link esterni presenti nel vostro sito:

Controllo del numero di backlink in Google Search Console

Controllo del numero di backlink in GSC

  1. Fate clic su “Links” nel pannello di sinistra
  2. Quindi, aprite il rapporto “Top linked pages” in “External links”
  3. Cercate la casella “Total external links”
  4. Potete fare clic sulla piccola freccia accanto a “Incoming links” per ordinare i backlink dai valori più alti ai più bassi, nonché esportarli in un foglio di calcolo

Per Google i backlink sono segnali che indicano che il contenuto del vostro sito è affidabile. Pensateli come “voti” per il vostro sito web. Più backlink avete, meglio è. Tuttavia, la qualità e la pertinenza sono molto importanti per i backlink. Un link da un sito autorevole nella vostra nicchia è sempre meglio di molti link da siti di bassa qualità e non correlati.

Per vedere quali siti si collegano a una pagina, fate doppio clic sull’URL nel rapporto.

Trovare l’URL con il Maggior Numero di Link

Ecco come visualizzare le vostre pagine con maggior numero di collegamenti:

Ricerca degli URL con il maggior numero di link

Ricerca degli URL con il maggior numero di link

  1. Fate clic su “Links” nel pannello di sinistra
  2. Aprite nuovamente il rapporto sulle pagine con maggior numero di link (“Top linked”) sotto External links
  3. Fate clic sulla freccia in basso accanto a “Incoming links” per ordinare dal numero di backlink più alto al più basso
  4. Fate clic su uno dei link per scoprire quali siti vi si collega

Un buon consiglio SEO qui è di aggiungere link interni da una pagina con molti backlink verso altre pagine che si desidera classificare più in alto. Quei backlink che danno all’URL autorità di pagina, possono essere passati ad un’altra pagina del vostro sito tramite link interni.

Trovare gli URL con il Maggio Numero di Link Interni

Ecco come vedere quale pagina del vostro sito ha più collegamenti interni:

Numero di link interni

Numero di link interni

  1. Fate clic su “Links” nel pannello di sinistra
  2. Andate su “Top linked pages” (sotto il titolo Internal links)
  3. Fate clic su “More” in fondo a questo elenco

I collegamenti interni sono collegamenti ipertestuali da una pagina a un’altra del vostro sito e sono utili per indirizzare utenti e motori di ricerca all’interno del vostro sito.

È normale che alcuni URL abbiano più collegamenti interni di altri. Tuttavia, tenete d’occhio le pagine che ricevono molti più link rispetto alle altre, in quanto potrebbe esserci l’opportunità di aggiungere alcuni link in entrata e passare un po’ di link juice in giro per il sito.

Google Search Console è una suite di strumenti #SEO che 💜. Dai un'occhiata alla nostra straordinaria guida per migliorare la SEO del tuo sito oggi stesso. 📈 Click to Tweet

Riepilogo

Se siete arrivati così lontano: congratulazioni! Era una lunga guida.

Spero che ora possiate vedere come Google Search Console può aiutarvi a migliorare la SEO del vostro sito. Indipendentemente dalle dimensioni del vostro sito, configurare Google Search Console è un must.

GSC è uno strumento e deve essere utilizzato spesso per esservi utile. Il suo set up è solo metà della battaglia. Il massimo beneficio lo avrete solo con l’utilizzo regolare.

11
Condivisioni