Siti di social networking come Facebook e Instagram potrebbero anche diventare piattaforme video migliori, ma tutti sappiamo chi è il vero boss in quell’arena: YouTube. Secondo le classifiche di Alexa, YouTube è il secondo sito più visitato al mondo, preceduto solo da Google, che ne il proprietario.

Dato il suo livello di popolarità come piattaforma di condivisione video – dove gli utenti caricano, guardano, commentano e condividono contenuti – non sorprende che possiate utilizzare YouTube per guardare qualsiasi cosa, da un tizio che inciampa nel vedere un doppio arcobaleno fino all’ultimo music video di Nicki Minaj.

Ecco alcune delle più interessanti e aggiornate statistiche di YouTube.

YouTube è il secondo sito più visitato al mondo! Ecco alcune di queste statistiche che fanno sgranare gli occhi. 📊 Click to Tweet

Statistiche Storiche di Youtube

YouTube è stata fondata da Chad Hurley, Steve Chen e Jawed Karim, che all’epoca lavoravano tutti per PayPal. Sebbene il team avesse messo online il dominio del sito www.youtube.com alle 21:13 del 14 febbraio 2005, per il pubblico non è stato possibile caricare i video fino al mese di aprile 2005.

Il primo video di YouTube è stato caricato il 23 aprile. La produzione è stata curata dal co-fondatore di YouTube Karim allo zoo di San Diego (intitolato Me at the zoo). Questa storia/video di genesi di Youtube è così popolare che ha una pagina tutta sua su Wikipedia.

YouTube ha lasciato il segno ed è diventato rapidamente uno dei siti web in più rapida crescita al mondo, con 65.000 nuovi video caricati al giorno e guadagnando 100 milioni di visualizzazioni video al giorno nel luglio del 2006.

Data Mining delle Statistiche Youtube

YouTube è disponibile in più di 90 paesi, con supporto in 80 lingue, il che non sorprende dato che su YouTube ci sono più di 1,9 miliardi di utenti attivi ogni mese, a partire da luglio 2018. Ciò equivale a circa un terzo di tutti gli utenti di Internet. Queste sono sicuramente statistiche di Youtube che meritano attenzione!

Si scopre che gli utenti di YouTube sono prevalentemente di sesso maschile, il 62% della base utenti di YouTube. La maggior parte degli utenti finisce nella fascia di età compresa tra i 25 ei 44 anni, con il 23% nella fascia d’età compresa tra 25 e 34 anni e il 26% nella fascia di età tra i 35 ei 44 anni.

Percentuale utenti di YouTube per età

Percentuale utenti di YouTube per età (origine immagine: MarketingProfs)

Se allargate un po’ di più questa fascia di età, dai 18 ai 49 anni, risulta che l’80% di questo gruppo di età guarda YouTube in un dato mese.

Solo su dispositivo mobile, YouTube raggiunge più persone tra i 18 e i 49 anni rispetto alla TV via cavo.

Cosa Fanno gli Utenti di YouTube?

Gli utenti di YouTube fanno principalmente quello che ci si aspetterebbe che stessero facendo, guardano quantità pazzesche di contenuti video e caricano quantità pazzesche di contenuti video.

Ogni minuto vengono caricate su YouTube oltre 500 ore di video e ogni giorno viene guardato oltre 1 miliardo di ore di video. Più della metà di queste visualizzazioni proviene da dispositivi mobili, e gli utenti trascorrono più di un’ora al giorno a guardare i video di YouTube sui propri dispositivi mobili. Il 2018 ha segnato la crescita più rapida per gli spettatori di YouTube negli ultimi due anni, e il numero di ore trascorse a guardare i video di YouTube è cresciuto del 60% da un anno all’altro.

Statistiche YouTube

Statistiche YouTube (Origine immagine: YouTube)

Nel 2011, è stato stimato che il 99% delle visualizzazioni di YouTube proveniva solo dal 30% dei video, il che significa che il gigante dei social media si è basato su pochi selezionati produttori di contenuti per guidare la maggior parte del traffico. Tuttavia, questa rivelazione non sembra aver scoraggiato molto l’utente medio di YouTube dal caricare contenuti.

Fatti Finanziari di YouTube

YouTube è diventata la seconda acquisizione di Google nel 2006, anno in cui il gigante tecnologico ha acquistato la piattaforma di contenuti video per 1,65 miliardi di dollari. All’epoca il prezzo è stato sbalorditivo e non pochi analisti concordavano sul fatto che da Google fossero impazziti per un simile acquisto. Cioè, naturalmente, fino a quando Facebook non ha acquisito Instagram per un prezzo simile.

Come ha scritto The Ringer nel 2016,

Un decennio più tardi, però, l’acquisto di YouTube è ampiamente considerato una delle migliori acquisizioni di tecnologie di consumo di sempre.

Anche se Bank of America Merrill Lynch ha valutato YouTube a $70 miliardi o più nel 2016, vi è incertezza sui livelli di profitto dell’azienda. Mahaney ha scritto in una nota di ricerca l’anno scorso,

Alphabet non rivela quanto denaro stia facendo YouTube, ma l’analista di RBC Capital, Mark Mahaney, stima che le entrate di YouTube abbiano raggiunto i 10 miliardi di dollari l’anno e aumentino fino al 40% l’anno. La crescita rende YouTube ‘essenzialmente una delle risorse più forti su Internet oggi.

Il problema che affronta YouTube è che è un’operazione costosa da eseguire a causa della presenza di diritti sui contenuti, massiccia larghezza di banda, spazio di archiviazione e costi di elaborazione.

YouTube è noto per essere severo con violazione del copyright e spesso rimuove video che violano la legge sul copyright (come le violazioni DMCA per l’uso di musica senza licenza). A sostegno della proprietà intellettuale, YouTube ha versato 2 miliardi di dollari ai titolari dei diritti dal 2007.

Pubblicità su YouTube

I primi annunci pubblicitari su YouTube sono stati lanciati nell’agosto del 2007. Tuttavia, YouTube è eccezionalmente riservato riguardo ai suoi numeri per quel che riguarda le entrate pubblicitarie. Tuttavia, un analista aziendale stima che YouTube avrebbe guadagnato 15 miliardi di dollari di entrate pubblicitarie nel 2018. Si stima inoltre che YouTube rappresenti circa il 6% delle entrate pubblicitarie di Google.

YouTube si Rivolge ai Creatori di Contenuti

A differenza di Snapchat, che molti affermano non prestare abbastanza attenzione ai loro influencer, YouTube è molto attento riguardo al suo rapporto con i suoi creatori di contenuti, così come con i loro fan. Comprendono che una minoranza di creatori di contenuti sta guidando la maggior parte delle visualizzazioni, quindi fanno del loro meglio per prendersi cura di loro.

Queste statistiche di Youtube vanno in profondità nei riguardi dei creatori più famosi della piattaforma:

Uno di questi creatori di contenuti è il commentatore di videogiochi PewDiePie, che ha il maggior numero di abbonati a YouTube, circa 64,7 milioni. Potreste avere familiarità con il suo nome come il centro di una recente polemica che ha portato Youtube a tagliare i legami con lui in termini di coproduzione di contenuti – ma non a impedire PewDiePie dal guadagnare entrate pubblicitarie dal suo canale.

Un’altra stella controversa di YouTube è Logan Paul, che è caduto in disgrazia dopo aver condiviso un video con un cadavere nella famigerata foresta suicida di Aokigahara in Giappone. Sebbene YouTube abbia parlato contro di lui e abbia promesso gravi conseguenze, Logan Paul è ancora attivo sulla piattaforma e guadagna con le entrate pubblicitarie dai suoi video.

Situazioni come queste fanno sorgere la domanda se YouTube sia complice o meno degli atti dei creatori ospitati dalla piattaforma, continuando a permettere loro di monetizzare qualsiasi cosa condividano pubblicamente – ma questa è una discussione per un altro articolo.

Andando avanti, lo YouTuber dal più alto reddito, un altro commentatore di videogiochi, è Dan Middleton (DanTDM) che ha guadagnato 16,5 milioni di dollari nel 2017. Grazie al suo successo come YouTuber, ha fatto un tour mondiale che ha registrato quattro notti di tutto esaurito all’Opera House di Sydney. E non è l’unico in casa a prendere sul serio i videogiochi. Sua moglie è JemPlaysMC, un famoso commentatore YouTube di Minecraft.

Ora, se siete abbastanza vecchi da leggere questo articolo e non state facendo uno stipendio a sette cifre, potreste saltare la prossima statistica di YouTube perché genera invidia: la più giovane stella di YouTube è il bambino di 6 anni che sta dietro a Ryan ToysReview, che ha guadagnato 11 milioni di dollari nel 2017.

Ryan Toys Review

Ryan Toys Review

Anche se ci sono un sacco di star su YouTube che fanno milioni, il contenuto è prodotto anche da circa il 9% delle piccole imprese degli Stati Uniti, con diversi livelli di successo. Le aziende più grandi, cosa che non dovrebbe sorprendere, producono anche grandi quantità di contenuti su YouTube. Infatti, il canale di brand più popolare di YouTube è LEGO, con oltre 7,8 miliardi di visualizzazioni e 5 milioni di abbonati.

Youtube è anche un ottimo posto per imparare di più su WordPress!

Opportunità di Monetizzazione per i Creatori di Contenuti di YouTube

Dal 2017, il numero di creatori di contenuti di YouTube che guadagnano cinque cifre l’anno è aumentato del 35% e quelli che guadagnano sei cifre l’anno sono aumentati del 40%, e la maggior parte di quei soldi proviene dalla pubblicità.

Per aiutare i suoi principali creatori di contenuti a monetizzare i propri canali e video ha introdotto una funzionalità chiamata Super Chat. Questa funzionalità consente ai fan di acquistare messaggi che vengono messi in evidenza in una sessione di chat dal vivo.

Super Chat

Super Chat

A parte questo, YouTube ha ampliato le opportunità di monetizzazione in molti modi diversi:

  • Il ticketing permette agli artisti di presentare i futuri concerti negli Stati Uniti sulla loro pagina di visualizzazione dei video. La funzione, che è nata da una partnership con Ticketmaster, verrà visualizzata in cima all’elenco che mostra i concerti più vicini all’utente di YouTube.
  • Il merchandise è un altro modo in cui gli utenti di YouTube guadagnano. I creatori di contenuti che fanno parte del Partner Program di YouTube sono in grado di collegarsi ai siti di crowdfunding e distribuzione di merchandise.
  • L’abbonamento al canale, precedentemente nota come Sponsorship, consente agli utenti di accedere a determinati privilegi quando si iscrivono ad un canale.
  • Famebit è la piattaforma di contenuti brandizzati di YouTube, che riunisce creatori di contenuti e brand di YouTube. Basata sui dati, la piattaforma collega i brand con i creatori più adatti in modo che entrambe le parti possano soddisfare i loro obiettivi. YouTube addebita un costo di servizio del 10% per ciascuna delle parti.

Crescita di YouTube: Novità e Nuove Funzionalità

Con la tendenza dei contenuti online ad andare verso i video, non sorprende che YouTube sia in prima linea nei nuovi concept video e si adegui rapidamente ai concorrenti.

Date un’occhiata a queste statistiche sulla crescita di YouTube:

YouTube VR

YouTube ha introdotto l’app YouTube VR nel 2016, dopo aver lanciato il visore Daydream View. YouTube VR offre esattamente ciò che vi aspettate: presenta i video più recenti pronti per la realtà virtuale.

YouTube ha successivamente reso disponibile VR su HTC Vive e PlayStation VR. A partire da luglio 2018, YouTube VR può essere utilizzato anche con cuffie Samsung Gear VR.

Storie di YouTube

Storie di YouTube è la risposta della piattaforma di contenuti video ai popolari contenuti dalla vita breve resi popolari da Snapchat, Instagram e Facebook. Le storie sono disponibili per la community (utenti con oltre 10.000 abbonati) e possono essere guardate dalla parte superiore del feed delle Iscrizioni di un utente di YouTube, dalla scheda Storie del creatore o dalla Home page.

Dato che Storie di YouTube è ancora in fase beta, c’è molta flessibilità per i creatori di contenuti, che possono decidere se le storie debbano rimanere visibili per 24 ore o finché decidono di eliminarle. A questo punto, è anche possibile per gli utenti di YouTube guardare le Storie solo attraverso l’app YouTube.

YouTube Premiere

Con Premieres, i creatori di contenuti possono caricare video pre-registrati come un momento dal vivo. YouTube creerà automaticamente una pagina di destinazione pubblica per creare anticipazione e promozione del contenuto.

Mentre il contenuto del video Premiere è in riproduzione, ci sarà una chat dal vivo in modo che i fan possano chattare tra di loro e con il creatore del contenuto. Questa funzione consente inoltre flussi di entrate, come quelli creati tramite Super Chat e le iscrizioni ai canali, che in precedenza erano consentiti solo per i video in diretta.

YouTube a Pagamento con YouTube Premium

YouTube Premium, in precedenza YouTube Red, consente agli abbonati di accedere a YouTube senza pubblicità. Gli utenti di YouTube Premium hanno anche accesso a YouTube Music, al servizio di streaming musicale di YouTube e a YouTube Originals.

YouTube Premium

YouTube Premium

Uno dei principali vantaggi di YouTube Premium, oltre ad evitare gli annunci, è che consente agli utenti di YouTube di riprodurre video in background, anche quando aprono un’altra app. Consente inoltre agli utenti di YouTube di scaricare video da vedere quando sono a corto di dati o offline.

YouTube Premium, lanciato a giugno 2018, è disponibile in 17 paesi. È gratuito per i primi tre mesi, dopo di che viene addebitato un canone mensile di $11,99 per un singolo utente. C’è anche un piano famiglia disponibile a $17,99.

YouTube OG

YouTube Originals, in precedenza YouTube Red Originals, è un canale che ospita i contenuti originali di YouTube, creati principalmente da (e costruiti intorno a) le superstar di YouTube.

Sebbene non siano così estensivi come le serie originali di Netflix, Hulu o Amazon Prime Video, YouTube Originals ha già alcuni dei preferiti dai primi fan, come Cobra Kai, che è come uno spin-off della serie TV di Karate Kid; Step Up: High Water, una serie basata sulla serie di film Step Up; e Dallas e Robo, una serie di cartoni animati per adulti doppiato da John Cena e Kat Dennings.

Guardatevi Tutto con YouTube TV

YouTube TV, introdotta a febbraio 2017, è stata creata in risposta alle mutevoli esigenze degli spettatori. Gli spettatori vogliono guardare la TV in movimento (non solo sui loro televisori) e non vogliono riempire i propri DVR di registrazioni.

Con un totale di 40 canali, YouTube TV offre agli abbonati l’accesso alla trasmissione in diretta TV da canali come ABC, CBS, FOX, NBC, ESPN, reti sportive regionali e dozzine di altre popolari reti via cavo, come USA, Disney Channel, Bravo e E!. I canali possono essere guardati su TV, smartphone, tablet e computer.

Canali YouTube TV

Canali YouTube TV

YouTube TV offre inoltre agli abbonati l’accesso al DVR basato su cloud senza limiti di spazio, consentendo agli utenti di YouTube di tenere le trasmissioni fino a 9 mesi.

Gli abbonamenti partono da $40 con sei account, ciascuno con i suoi consigli unici e il cloud storage. Tuttavia, gli utenti possono solo guardare fino a tre flussi simultanei alla volta.

Fino ad ora, YouTube TV è disponibile solo in alcune città degli Stati Uniti.

Pulsanti Favolosi con YouTube Gaming

Dato che la maggior parte degli YouTubers più popolari e con i guadagni più alti sono gamer o commentatori di giochi, il lancio di YouTube Gaming nel 2015 non è stata una sorpresa.

YouTube Gaming è una pagina YouTube separata che si focalizza sulla comunità e sulla cultura dei videogame, e collega gli utenti di YouTube a giochi e gamer di tutto il mondo.

YouTube Gaming

YouTube Gaming

Ogni gioco (come Minecraft) ha una propria pagina con streaming dal vivo, così come video e creatori di contenuti incentrati su quel gioco. Ci sono più di 25.000 canali di gioco!

Improvvisando con YouTube Music

YouTube Music consente agli abbonati di YouTube di accedere a quasi tutto ciò che potrebbe desiderare in termini di musica: album ufficiali, esibizioni dal vivo, remix, cover e molta musica difficile da trovare. Ha anche migliaia di playlist disponibili e fornisce consigli musicali.

Sebbene YouTube Music faccia parte del pacchetto di YouTube Premium, può anche essere acquistato come prodotto stand-alone a $9,99 al mese. Gli abbonati a Google Play Music di altri Paesi avranno accesso a YouTube Music attraverso le iscrizioni attuali una volta disponibili nel loro Paese. Detto questo, non sta cambiando nulla con Google Play Music.

Vi stai chiedendo perché la gente pagherebbe solo per YouTube Music? Perché il 95% dei video più visti sono video musicali. In effetti, il video di YouTube più visto è “Despacito” di Luis Fonsi, con 5,3 miliardi di visualizzazioni, e continuano ad aumentare.

A “Despacito” ci sono voluti 97 giorni per raggiungere 1 miliardo di visualizzazioni, ma non è stato il più veloce. Adele detiene il record con il suo video musicale di “Hello”, che ha impiegato solo 87 giorni per raggiungere 1 miliardo di visualizzazioni.

Anche il video di YouTube con più “non mi piace” è un video musicale. Questo record, tutt’altro che lusinghiero, è riuscito al video musicale di “Baby” di Justin Bieber, che ha più di 9,2 milioni di “non mi piace”.

Riepilogo

Anche se la profittabilità di YouTube è tenuta segreta, è chiaro dalle statistiche disponibili che la piattaforma video è una forza dominante nel mercato. Gran parte di questo, senza dubbio, deriva dalla mossa aggressiva dell’azienda di sviluppare e diversificare le sue offerte, rivolgendosi a creatori di contenuti che sono diventati milionari con i video online.

Con un’azienda così grande, che ospita così tanti contenuti bizzarri, di successo e unici, ci saranno sicuramente anche altre statistiche di YouTube interessanti.

Avete notato la mancanza di fatti importanti che riguardano YouTube? Aggiungeteli nella sezione dei commenti qui sotto!

14
Condivisioni