Facebook è stato spesso presente nelle notizie recenti, ma non per motivi molto positivi. L’allarme dati di Cambridge Analytics. La manomissione degli annunci elettorali da parte della Russia. L’indagine su Mark Zuckerberg. Sembra che Facebook abbia combattuto ostacolo dopo ostacolo mentre, cammin facendo, perdeva la fiducia dei consumatori. Questo ha portato molti marketer a chiedersi: “Ha ancora senso fare marketing su Facebook alla luce dei recenti eventi?

La risposta breve è sì.

Quando si tratta di siti di social media, Facebook domina ancora. In primo luogo, è leader negli utenti attivi mensili, quindi è probabile che i vostri clienti stiano bazzicando il sito. La piattaforma ha oltre 2 miliardi di utenti attivi mensili. Con questo numero supera YouTube, che si trova al secondo posto, di oltre 500 milioni di persone.

Grafica del 2017 di TechCrunch con l’istogramma che mostra gli utenti mensili delle principali piattaforme social: Facebook raggiungeva i 2 miliardi, YouTube arrivava secondo con 1.5 miliardi, seguivano WhatsApp e Facebook Messanger con 1.2 miliardi, e infine Wechat, Instagram, Twitter e Snapchat
Utenti mensili di Facebook (fonte: TechCrunch)

La cosa più importante, però, è che il suo ROI di marketing è impressionante. Ha continuamente ottenuto il primo posto per il ROI del marketing mobile, ed è stato valutato come la “più importante piattaforma di social media per i marketer di tutto il mondo”. Il margine tra LinkedIn al secondo posto e Facebook non era nemmeno vicino, con LinkedIn che si trova del 55% dietro Facebook.

Grafico di Statista con il ROI marketing delle piattaforme social: Facebook è in testa con il 67%
ROI marketing di Facebook (fonte: Statista)

Facebook influenza il comportamento d’acquisto dei consumatori. Gli studi dimostrano che il marketing sul sito di social media influenza le decisioni di consapevolezza (55%), considerazione (71%) e post-acquisto (66%) di un acquirente quando valuta e scopre un prodotto o servizio.

Ma il marketing su Facebook può essere difficile. La piattaforma di social media è cambiata drasticamente dalla sua nascita nel 2004. Quindi, è essenziale per i marketer capire le capacità di Facebook, in modo da poter sfruttare il sito per generare vendite per le loro aziende. In questo articolo, condivideremo sei diverse strategie di marketing da implementare con Facebook per far crescere il vostro business.

  1. Ottimizzare la Pagina Aziendale su Facebook
  2. Pubblicare Regolarmente Contenuti Originali
  3. Taggare i Prodotti nei Contenuti Fotografici
  4. Abilitare, Incoraggiare e Rispondere alle Recensioni dei Clienti
  5. Lanciare una Campagna Pubblicitaria su Facebook
  6. Sfruttare gli Approfondimenti della Pagina Facebook

Lettura consigliata: i migliori plugin WordPress per Facebook per migliorare la vostra strategia social.

1. Ottimizzare la Pagina Aziendale su Facebook

Se non avete già impostato la vostra pagina aziendale su Facebook, dovete renderla la vostra prima priorità. La vostra pagina aziendale sarà il luogo centralizzato dove condividerete i post, interagirete con i fan e farete anche pubblicità. È importante sapere che la vostra pagina fan aziendale sarà diversa dal vostro profilo personale.

Come impostare la pagina aziendale

Per impostare la pagina aziendale, iniziate dalla pagina Facebook “Crea una pagina” e selezionate “Business”.

Schermata di Facebook per la creazione di una pagina web
Creare una pagina Facebook

Successivamente, Facebook vi farà una serie di domande sull’area geografica in cui ha sede la vostra azienda, la vostra categoria industriale e altro. Queste informazioni saranno necessarie perché appariranno nella sezione “About” della vostra pagina Facebook.

Queste saranno probabilmente alcune delle prime informazioni che i vostri clienti vedranno, quindi assicuratevi che siano continuamente accurate e aggiornate.

Schermata di Facebook per scegliere il tipo di attività, se business o brand
Scegliere il tipo di business su Facebook

Aggiungere Immagini di Alta Qualità

Ci sono due immagini chiave che dovete aggiungere prima di iniziare a promuovere la vostra pagina. Sono la vostra immagine del profilo e la vostra foto di copertina. Queste immagini saranno costantemente mostrate quando qualcuno sta navigando sulla vostra pagina, cercando la vostra pagina o anche scrollando la vostra pagina nel news feed di Facebook. Quindi, è necessario assicurarsi che le immagini siano di alta qualità e si adattino bene alle loro cornici.

L’immagine del vostro profilo sarà probabilmente il logo della vostra azienda, mentre la vostra foto di copertina può mostrare un altro sguardo correlato alla vostra attività, incluso un collage dei vostri prodotti, dei vostri clienti o altro.

Le dimensioni corrette sono le seguenti:

  • Foto del profilo : Verrà visualizzata a 170×170 pixel sulla vostra pagina sui computer, 128×128 pixel sugli smartphone e 36×36 pixel sulla maggior parte dei feature phone. Per i display a più alta risoluzione raccomandiamo 480 x 480 pixel.
  • Foto di copertina : Verrà visualizzata a 820 pixel di larghezza per 312 pixel sui computer e 640 pixel di larghezza per 360 pixel sugli smartphone. Deve essere almeno 400 pixel di larghezza e 150 pixel di altezza. Se avete problemi di qualità su schermi a risoluzione più alta, potreste anche provare con 1640 x 624 pixel.
Schermata della parte superiore della pagina Facebook di Kinsta con il logo e un’illustrazione personalizzata: un gruppo di persone che parlano di fronte allo schermo di un computer
Foto del profilo Facebook

Lo strumento di fotoritocco online Canva può aiutarvi a progettare una foto di copertina di alta qualità. Oppure potete usare software come Adobe Photoshop, Sketch o Affinity Designer. Inoltre, ci sono molti modelli di dimensionamento disponibili nel caso in cui abbiate bisogno di aiuto per assicurarvi che il vostro design massimizzi lo spazio disponibile nella cornice.

Zapier usa un logo di alta qualità come immagine di profilo e mette in mostra ciò che l’azienda fa nella foto di copertina in modo creativo.

Schermata della parte superiore della pagina Facebook di Zapier con il logo e un’immagine personalizzata: i loghi di alcune app famose come Slack e Facebook che scalano una montagna per arrivare alla cima, dove si trova il logo di Zapier
Pagina Facebook di Zapier

Under Armour usa il suo logo come immagine di profilo e mette in evidenza un influencer e la sua campagna “Will Finds A Way” nella foto di copertina.

Schermata della parte superiore della pagina Facebook di Under Armour con il logo e un’immagine personalizzata: Teddy Riner, campione mondiale di judo, guarda l’obiettivo mentre improvvisa una mossa di judo e sullo sfondo rosso compare la scritta Will Finds a Way
Pagina Facebook di Under Armour

Blue Apron ha fatto un passo avanti e ha anche aggiunto un video alla loro foto di copertina che mostra i loro clienti che usano i loro prodotti in diversi ambienti. Le dimensioni richieste per un video di copertina di Facebook sono 820 x 312. Inoltre, il video deve essere tra 20-90 secondi.

Schermata della parte superiore della pagina Facebook di Blue Apron con il logo e il fermo immagine di un video
Pagina Facebook di Blue Apron (esempio video)

Ottimizzazione della Pagina

Una volta che la vostra pagina è stata lanciata, e le informazioni necessarie sono state aggiunte, ci sono diverse tattiche che potete mettere in atto per ottimizzare la vostra pagina e portarla davanti a quanti più occhi possibile. Alcuni suggerimenti sono:

  • Aggiungete parole chiave alla vostra pagina. È importante ricordare che “il nome della vostra pagina corrisponde al tag title e la vostra breve descrizione funziona come il tag meta description“. Quindi, assicuratevi che il nome della vostra pagina e la descrizione includano una parola chiave di riferimento e descrivano accuratamente il tema trattato dalla vostra pagina.
  • Aggiungete un pulsante di chiamata all’azione sulla vostra pagina. Facebook vi permette di aggiungere un pulsante call-to-action sulla vostra pagina, che apparirà proprio sotto la vostra foto di copertina. Alcune di quelle che puoi selezionare sono: Iscriviti, Acquista sul sito web, Contattaci, Prenota subito, Visualizza buono regalo, Usa l’app, Guarda il video e Gioca. Per esempio, Airtable invita gli utenti a iscriversi alla loro newsletter direttamente dalla loro pagina Facebook.
Esempio di pulsante Iscriviti in una pagina Facebook per aggiungere una chiamata all’azione
Un pulsante di chiamata all’azione su Facebook

Per aggiungere questa funzione alla vostra pagina, fate clic sull’opzione “Aggiungi pulsante” sotto la vostra foto di copertina e selezionate il pulsante che vorreste vedere.

Schermata Facebook con le impostazioni per aggiungere una chiamata all’azione
Aggiungi il pulsante alla pagina Facebook

Molte aziende hanno collezionato successi con questo pulsante. Secondo Brian Kim del Dollar Shave Club, “Nel corso di un test di tre settimane, il pulsante di call-to-action Iscriviti ha fatto ottenere un tasso di conversione 2,5 volte superiore rispetto ad altri posizionamenti sociali comparabili volti a guidare l’acquisizione di nuovi utenti”.

2. Pubblicare Regolarmente Contenuti Originali

Ora che la vostra pagina è ottimizzata, potete iniziare a pubblicare contenuti da condividere con il vostro pubblico. Ma cosa dovreste condividere? I vostri post dovrebbero essere collegati alla vostra attività, ma non dovrebbero sempre promuovere direttamente il vostro prodotto o servizio. Tra i tipi popolari di post ci sono anche i video di alta qualità che mostrano il vostro prodotto, come ha fatto Gap.

Un post della pagina Facebook di Gap: sotto le due righe di descrizione e il link alla loro pagina web c’è un breve video che mostra il prodotto
Video post di Facebook

Oppure potete scrivere un post su un argomento che i vostri clienti troverebbero utile, come ha fatto Williams Sonoma.

Post della pagina Facebook di William Sonoma su 8 irresistibili dessert di frutta con nocciolo
Contenuto del post su Facebook

O anche un concorso per coinvolgere i vostri clienti e fan come ha fatto Fitbit.

Post della pagina Facebook di Fitbit con un link per votare tramite sondaggio il colore del prossimo accessorio Fitbit
Contenuto del post su Facebook

Dopo che l’algoritmo di Facebook ha diminuito il numero di post organici che mostra per le aziende, è più importante che mai rendere i vostri post il più coinvolgente possibile. Il modo in cui l’algoritmo decide quali post mostrare nel feed di una persona si basa sugli spazi pubblicitari e altri segnali, facendo una previsione e poi assegnando un punteggio di rilevanza.

Schermata dal blog di Neil Patel sui fattori che determinano la reach su Facebook: spazi pubblicitari, segnali, previsioni e punteggio
Punteggio di rilevanza di Facebook (fonte: Neil Patel)

Il Miglior Tipo di Contenuto per Facebook

La domanda da un milione di dollari che tutti si pongono è come rendere i post più coinvolgenti?

Una regola empirica: in caso di dubbio, usate la comunicazione visiva. Gli studi dimostrano che i contenuti visivi – grafici, immagini e video – ottengono 2,3 volte più coinvolgimento rispetto ai post di solo testo.

Per fare un ulteriore passo avanti, il video supera le immagini e i post di solo testo quando si tratta di engagement. Gli studi hanno scoperto che “il 46% degli spettatori dice di aver fatto un acquisto dopo aver visto un video di una marca sui social media”.

Per esempio, se guardate i post di Facebook più virali del 2017, noterete qualcosa di unico: quasi tutti erano in forma di video. Ce n’è stato solo uno che è entrato nella top 15 ed era un articolo. Gli utenti sono impegnati con i video caricati direttamente su Facebook, e questo è un ingrediente per creare un post altamente condivisibile.

Messaggi virali su Facebook
Schermata di Buzzsumo con la lista dei post Facebook più virali del 2017 (fonte: Buzzsumo)

Se avete un reparto marketing snello (o anche se il vostro team è unico perché lavorate da soli), il contenuto video può essere a volte intimidatorio. Ma non preoccupatevi. Ci sono molti strumenti che vengono in vostro aiuto. Tre ottimi strumenti da controllare sono:

  • Wave.video: Questo strumento include una libreria di 200 milioni di video stock, immagini e file audio. Vi permette di caricare i vostri filmati, aggiungere effetti di testo, filtri video e transizioni. Permette anche di ridimensionare istantaneamente il video in più di 30 formati social, tra cui il formato quadrato, il formato verticale di Instagram Story e la copertina di Facebook.
Schermata della homepage di Wave.video
Wave.video
  • Biteable: Questo sito si presenta come “The World’s Simplest Video Maker” ed effettivamente è una descrizione abbastanza accurata. Lo strumento consente di caricare filmati, modificare, aggiungere suoni e transizioni. È un ottimo strumento per fare contenuti condivisibili sui social media e vi permette anche di pubblicare sui vostri canali sociali direttamente dal sito.
Schermata della homepage di Biteable
Biteable
  • Magisto: Questo strumento usa l’IA per mettere insieme i video al posto vostro. In altre parole, voi fornirete le clip che volete includere nel video, e il software le metterà insieme nello stile che preferite. Non è necessario alcun lavoro di editing.
Schermata della homepage di Magisto
Magisto

3. Taggare i Prodotti nei Contenuti Fotografici

Facebook ora permette alle aziende la possibilità di aggiungere una funzione di shopping ai loro post. Questa funzione permette ai clienti che navigano di raccogliere informazioni sul prodotto e persino di acquistarlo dopo aver cliccato su un’immagine che è apparsa nel loro feed.

Potete taggare i vostri prodotti proprio come faresti con una persona sulla piattaforma. Cercate la piccola icona della borsa della spesa. Da lì potrete taggare i vostri prodotti digitando il nome del prodotto e aggiungendo un link alla pagina del prodotto dal vostro sito web.

Schermata dall’editor di post Facebook in cui compare anche il pulsante per aggiungere un tag prodotto
Tag prodotto su Facebook

Swell Water Bottle usa questa funzione per mostrare e vendere le sue bottiglie d’acqua sulla sua pagina Facebook. Su molti dei loro post, vedrete un banner “Clicca per i dettagli” che appare nell’angolo in alto a destra.

Schermata di un post Facebook di S’well Bottle con la foto di una delle loro bottiglie su una bella tavola floreale: in alto a destra compare il pulsante Clicca per i dettagli
Tag di Facebook

Dopo aver cliccato sul tag, si apre un link alla pagina del prodotto della bottiglia d’acqua, e i prodotti correlati appaiono anche sotto l’immagine.

Schermata di un post Facebook di S’well Bottle con la foto di una delle loro bottiglie su una bella tavola floreale: quando si inquadra la bottiglia compare un pop-up con il nome del prodotto e il prezzo
Dettagli sul prodotto su Facebook

Da lì, gli utenti possono fare clic sul link e arrivare al negozio online di Swell per acquistare il prodotto. Questo è un ottimo strumento per guidare gli acquisti perché funge da funnel che fa muovere il cliente verso la pagina di acquisto. Questo può essere particolarmente prezioso per consentire più acquisti, specialmente con coloro che stanno solo navigando casualmente sulla vostra pagina.

4. Abilitare, Incoraggiare e Rispondere alle Recensioni dei Clienti

I vostri clienti sono la linfa vitale del vostro business, e spesso hanno qualcosa da dire. Che sia positivo o negativo, vi dà comunque l’opportunità di renderli ferventi ambasciatori del vostro marchio. È quindi essenziale attivare l’opzione di recensione sulla vostra pagina Facebook.

Per attivare la vostra scheda recensioni, fate clic su “Impostazioni” e poi su “Modifica pagina”.

Schermata con le impostazioni di modifica di una pagina Facebook
Pagina di modifica di Facebook

Poi scorrete verso il basso e selezionate “Aggiungi una scheda”.

Schermata con le impostazioni di Facebook per aggiungere una scheda
Aggiungere una scheda su Facebook

Infine, fate clic su “Recensioni”.

Schermata Facebook con le schede disponibili, tra cui anche la scheda Recensioni
Scheda recensioni di Facebook

L’importanza delle recensioni dei clienti sulla vostra pagina Facebook non può essere sopravvalutata. Un sondaggio del 2017 ha rilevato che:

  • Circa l’85% dei clienti “si fidano delle recensioni online tanto quanto delle raccomandazioni personali”.
  • I clienti leggono “una media di 7 recensioni prima di fidarsi di un’azienda, dato in aumento rispetto alle 6 dell’anno scorso”.
  • I clienti apprezzano quando i marchi rispondono alle recensioni: “il 30% delle persone nomina questo fattore come chiave nel giudicare le imprese locali”.

Le recensioni positive possono essere l’approvazione di cui la vostra azienda ha bisogno. Kinsta riceve molte recensioni entusiastiche di persone che hanno provato il nostro servizio. 😉

Alcune recensioni molto positive dalla pagina Facebook di Kinsta
Recensioni Kinsta

Tuttavia, non preoccupatevi se ricevete una recensione che non è molto positiva. Le recensioni negative forniscono alle aziende la possibilità di testare e mostrare le loro capacità di assistenza clienti. Potete prendere il tempo per rispondere alla recensione e correggere i problemi di fronte al vostro pubblico.

Per esempio, quando qualcuno ha avuto un momento non ottimale a The Illicit Still, ha espresso le sue preoccupazioni sulla pagina Facebook dell’azienda. The Illicit Still ha risposto con comprensione e ha lavorato per risolvere il problema.

Schermata della pagina Facebook del bar The Illicit Still con una recensione negativa e la risposta articolata dello staff
Recensioni negative su Facebook (fonte: AgoraPulse)

Le recensioni possono fornire uno sbocco per i vostri clienti per trasformarsi nei vostri più grandi venditori. Abilitate la funzione in modo che le esperienze positive (e forse alcune negative) possano essere condivise, in modo da poter entrare in contatto con i vostri clienti e amplificarle. Non abbiate paura di chiedere ai vostri clienti di lasciarvi un feedback.

5. Lanciare una Campagna Pubblicitaria su Facebook

È il momento di mettere la vostra strategia in modalità offensiva e imparare a lanciare campagne di marketing attraverso l’Ads Manager di Facebook (Gestione inserzioni in italiano). La prima cosa che dovreste fare è ottenere il pixel di monitoraggio di Facebook sul vostro sito WordPress. In questo modo è possibile iniziare a costruire un pubblico di persone che hanno visitato il vostro sito web che si può ritargettizzare in seguito.

Gli annunci su Facebook possono essere un modo efficace e conveniente per acquisire nuovi clienti.

Per esempio, Bonobos ha usato annunci su Facebook, e i risultati sono stati incredibili. Dopo aver eseguito una campagna con annunci carosello, Bonobos ha realizzato un “aumento di 3 volte negli acquisti offline, un aumento di 2 volte nel ritorno degli acquisti offline sulla spesa pubblicitaria, un aumento di 3 volte negli acquisti sul sito web e un aumento di 2 volte nel ritorno degli acquisti sul sito web sulla spesa pubblicitaria”.

Esempio di annuncio annuncio pubblicitario su Facebook da parte di Bonobos
Esempio di annuncio su Facebook

Ma vogliamo essere chiari: lanciare una campagna pubblicitaria su Facebook è molto diverso da mettere il post in evidenza, azione che lo stesso Facebook potrebbe proporvi di fare. Mettere un post in evidenza significa semplicemente dare un po’ di spinta a un post ben performante, in modo che appaia nei feed di più persone.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi
Schermata da un post Facebook di Kinsta con il pulsante Boost Post per metterlo in evidenza
Mettere in evidenza un post su Facebook

Le campagne pubblicitarie su Facebook, tuttavia, sono molto più intricate e si rivolgono a persone specifiche. Ci sono molti tipi diversi di annunci su Facebook:

  • Annunci di dominio: Questi annunci portano direttamente sul sito web dell’azienda.
Schermata di un post sponsorizzato sulla pagina Facebook di Kinsta con un link che porta al sito web.
Annuncio di dominio di Facebook
  • Annunci a carosello: Questi annunci sono ottimi se avete più prodotti da mostrare o volete condividere una narrazione che coinvolge una serie di immagini. Gli utenti possono scorrere tra le pagine del carosello perché l’annuncio apparirà nativamente nel loro feed.
Annuncio a carosello di Facebook
Schermata da un post a carosello sulla pagina Facebook di un brand di hamburger (fonte dell’immagine: Buffer)
  • Annunci di offerte: Questi annunci vi permettono di includere un coupon in negozio o online che i clienti possono riscattare.
Tre esempi di annunci di offerta sulle pagine Facebook di alcuni brand di abbigliamento
Annunci di offerte su Facebook (fonte: SEM Updates)
  • Annunci video: Questi tipi di annunci possono catturare l’attenzione di qualcuno che sta facendo scrolling. La maggior parte delle persone non visualizza i video su Facebook con il volume alzato, quindi assicuratevi di includere i sottotitoli per rendere più ricco e memorabile il vostro contenuto video.
Esempio di annuncio video dalla pagina Facebook di LinkedIn
Annuncio video di Facebook
  • Annunci Lead: Questi sono ottimi per ottenere informazioni rapide come nomi ed email di chi si imbatte nell’annuncio.
Tre esempi di sponsorizzate Facebook volte all’ottenimento di lead
Facebook lead ads (fonte: Wise Merchant)
  • Canva: Questo tipo di annuncio vi permette di inserire video mozzafiato e li apre a schermo intero dopo che l’utente ci fa clic sopra.
Tre esempi di annunci canva su Facebook per pubblicizzare viaggi e avventure in barca a vela
Facebook canvas ads (fonte: Reshift Media)
  • Menzione sponsorizzata: Questo è un eccellente tipo di annuncio che apparirà promosso nei feed di notizie degli utenti.
Esempio di annuncio di menzione sponsorizzato da Facebook creato da Kissmetrics
Annuncio di menzione sponsorizzato da Facebook
  • Annunci dinamici: Questi annunci fanno un passo avanti rispetto agli annunci carosello e sono lo ai vostri prodotti, il che significa che se il prodotto finisce, l’annuncio avvisa che non è più in stock.
Esempio di annuncio dinamico dalla pagina Facebook di Gordon Rush
Annuncio dinamico di Facebook (fonte dell’immagine: Mention)

Gli annunci possono essere un motore di marketing molto prezioso per voi, ma è necessario monitorarli e ottimizzarli continuamente per raggiungere il successo. Quando impostate i vostri annunci, assicuratevi di:

  • Alternate il copy e il design del vostro annuncio. Potete avere più di un annuncio in ogni gruppo di annunci, quindi eseguite test A/B e lavorate con set multipli.
  • Fate leva su pubblici simili. Se importate un .csv di email dei vostri clienti, Facebook sarà in grado di puntare a potenziali clienti simili che potrebbero essere interessati al vostro prodotto o servizio.

Per eseguire una campagna pubblicitaria, iniziate dall’Ads Manager di Facebook o Gestione inserzioni. Dopo aver effettuato l’accesso, potete selezionare la vostra pagina aziendale e poi inserire l’intestazione, il corpo del testo, la grafica e il sito web.

Schermata dell’Ads Manager con le impostazioni per configurare una campagna pubblicitaria su Facebook
Campagna pubblicitaria su Facebook (fonte: OkDork)

Gli annunci su Facebook sono un ottimo modo per trovare nuovi clienti e continuare a fare marketing con i clienti che vi conoscono già. Con la giusta copia dell’annuncio e il design, è possibile attirare e invitare nuovi clienti a interagire con il vostro marchio.

6. Sfruttare gli Approfondimenti della Pagina Facebook

Dopo aver implementato tutte queste tattiche sul vostro sito, avrete bisogno di un modo per valutare cosa sta funzionando e cosa potrebbe non valere per il vostro business. Forse avrete bisogno di cambiare il vostro programma di pubblicazione, o forse avete bisogno di eseguire annunci più mirati.

Potete trovare queste informazioni nella scheda Insights sulla vostra pagina aziendale Facebook. Questo strumento può essere incredibilmente prezioso per voi per prendere decisioni informate su dove allocare il vostro tempo e denaro per le prossime campagne.

Potete accedere a questa funzione facendo clic sulla scheda “Insights” sulla barra degli strumenti della pagina della vostra azienda.

Pulsante Insights nel menu della pagina Facebook
Facebook Insights

La bacheca si apre con un “Riepilogo della pagina”. Questo fornisce agli utenti un’istantanea veloce della salute della loro pagina e delle campagne o dei contenuti che hanno pubblicato.

Schermata di una pagina Insights di Facebook con diversi riquadri che mostrano numero di visite alla pagina, numero di like, reach o engagement dei post
Una pagina Insights di Facebook

Nella scheda di riepilogo della pagina appaiono le seguenti metriche:

  • Azioni su una pagina : Questo include TUTTE le azioni (mi piace, condivisioni, commenti) che un utente fa sulla sua pagina aziendale.
  • Visualizzazioni di pagina : Questo è il numero di visualizzazioni che la vostra pagina ha ricevuto in un determinato periodo di tempo.
  • Anteprime di pagina : Quando qualcuno passa il mouse sulla vostra pagina e questa appare nel suo newsfeed, Facebook la considera come un’anteprima di pagina.
  • Like alla pagina: Questo è il numero di volte che qualcuno ha cliccato “mi piace” sulla pagina Facebook della vostra azienda.
  • Reach: Questo è il numero di persone uniche che la vostra azienda ha raggiunto su Facebook attraverso i post della vostra pagina Facebook aziendale.
  • Engagement dei post: Questo è il numero totale di interazioni che tutti i vostri post hanno ricevuto in un determinato periodo di tempo. Include tutti i post che avete pubblicato sulla pagina Facebook della vostra azienda.
  • Visualizzazioni video: Il numero totale di visualizzazioni video che i vostri video hanno ricevuto. Si considera una vista quando qualcuno la guarda per almeno 3 secondi.
  • Follower della pagina : Le persone possono mettere o togliere i link dai vostri post sulla pagina Facebook, quindi questa metrica mostra quanti follower ha acquisito la vostra pagina.

Da lì, gli utenti possono selezionare una varietà di opzioni dal menu a sinistra, tra cui promozioni, follower, mi piace, reach, visualizzazioni di pagina, anteprime di pagina, azioni su una pagina, post, contenuti di marca, eventi, video, storie, persone e messaggi.

Le viste “Azioni su una pagina” e “Post” possono essere utili per valutare quali tipi e argomenti di post hanno un buon rendimento. Questo può aiutarvi a centralizzare i vostri sforzi usando questi nuovi dati per le campagne future.

Schermata dalla pagina Insights di Facebook che mostra un grafico con le azioni sulla pagina
Azioni di Facebook sulla pagina

La pagina “Mi piace” è un ottimo posto per capire quanti fan avete acquisito. I grafici forniscono uno sguardo storico negli anni addietro che rivela i progressi fatti.

Schermata dalla pagina Insights di Facebook che mostra un grafico con il numero totale e il numero netto di like sulla pagina Facebook
Like alla pagina Facebook

Tutti questi strumenti possono essere incredibilmente utili per valutare, verificare e progettare le vostre campagne di marketing e il vostro calendario editoriale per Facebook.

Riepilogo

Non si può negare: fare marketing su Facebook è ancora necessario. Nonostante i recenti errori di Facebook, il gigante dei social media è ancora qui per restare. Ci sono miliardi di persone sulla piattaforma: ignorarle completamente sarebbe un errore per la vostra strategia di marketing digitale.

Per coinvolgere questa popolazione, iniziate creando la vostra pagina aziendale su Facebook. Questa servirà come la vostra “casa base” che ospita una varietà di contenuti e call-to-action per i vostri clienti. Poi, condividete gli aggiornamenti sulla vostra pagina e fate un programma regolare di pubblicazione. Questo sarà un ottimo modo per coinvolgere e far crescere il vostro seguito.

Se vendete prodotti fisici, considerate l’uso della funzione “tag product”. Questo aiuterà i vostri clienti ad avere un’esperienza di acquisto più fluida sulla vostra pagina. Gestite le recensioni dei vostri clienti e create engagement. Ricordate, una recensione negativa vi dà l’opportunità di sistemare le cose. Approfittatene e trasformate quel cliente arrabbiato in qualcuno che ama il vostro marchio.

Inoltre, non dimenticate di controllare regolarmente le false pagine aziendali che usano il nome del vostro marchio. Dovete proteggere l’immagine del vostro marchio e anche assicurarvi che i potenziali clienti vedano solo quello che volete che vedano. Potete leggere di più qui: Come e perché presentare una denuncia di violazione del marchio su Facebook.

Puntate a nuovi clienti attraverso una campagna pubblicitaria su Facebook. Rivedete tutti i vostri progressi negli Insights di Facebook. Questi dati vi aiuteranno a prendere le vostre future decisioni di marketing e a capire cosa sta funzionando bene e cosa ha bisogno di ulteriori modifiche.

Quali strategie di marketing su Facebook hanno funzionato per il vostro business? Ci piacerebbe parlarne qui sotto nei commenti.


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 35 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.