Non poter accedere a un particolare sito web può essere un’esperienza frustrante, soprattutto quando ci si trova di fronte a un messaggio di errore che non si capisce. Per esempio, un problema abbastanza frequente in cui ci si potrebbe imbattere durante la navigazione sul web è “ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR”.

Sebbene questo messaggio all’inizio possa sembrare intimidatorio, tecnico e complicato, in realtà è piuttosto semplice da risolvere. Capire cosa significa l’errore può semplificare molto le cose. Una volta che si sa con cosa si ha a che fare, si hanno a disposizione diverse soluzioni rapide cui ricorrere per gestirlo.

In questo post spiegheremo cos’è il protocollo SPDY di Google Chrome e cosa significa ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR. Poi analizzeremo cinque metodi utili a correggere questo errore.

Cominciamo!

Introduzione a SPDY di Google Chrome

Prima di analizzare il significato del messaggio ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR e come eliminarlo, è utile in primo luogo capire che cos’è SPDY. In poche parole, SPDY è un protocollo di rete di Google Chrome.

SPDY è stato creato per rafforzare la sicurezza delle pagine web abilitate all’HTTP. HTTP è un protocollo web che consente la comunicazione e la connettività tra browser e server. La ‘s’ in SPDY è l’abbreviazione di ‘speedy’, e riflette il fatto che il protocollo è stato progettato per migliorare i tempi di caricamento delle pagine web e a ridurre la latenza.

Tra i vantaggi di SPDY ricordiamo:

SPDY modifica il traffico web e i dati dopo l’uscita dal server, ottimizzando l’utilizzo della larghezza di banda durante il processo. Il risultato può consistere in un’esperienza più veloce per gli utenti. Può anche essere di aiuto a risolvere alcuni frequenti problemi associati all’HTTP. Ad esempio, HTTP recupera solo un elemento alla volta, ma SPDY recupera più download contemporaneamente.

Comprendere l’ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR di Chrome

Alcuni dei messaggi di errore che si incontrano durante la navigazione sul web indicano la presenza di un problema relativo al sito a cui si sta cercando di accedere. Altre volte, sono indicativi di un problema del Sistema Operativo che utilizzate.

Il messaggio ERR_SPDY_PROTOCOL_PROTOCOL_ERROR di Google Chrome

Il messaggio ERR_SPDY_PROTOCOL_PROTOCOL_ERROR di Google Chrome

La buona notizia è che questo significa che non c’è nessun problema con il sito web che ha innescato l’errore. Inoltre, si restringe anche il campo di ricerca delle cause del problema, avvicinandoci così alla soluzione.

La cattiva notizia è che chiaramente c’è qualcosa che non va nel browser che state utilizzando. Questo problema potrebbe interferire non solo con il sito che stai cercando di visualizzare in quel momento, ma anche con altri siti in futuro.

Come abbiamo detto prima, il protocollo SPDY è nativo di Chrome. Pertanto, l’errore ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR è un problema specifico di Chrome. Non si verifica in altri browser (anche se la maggior parte degli altri browser ha una propria versione di questo messaggio di errore).

Quando appare l’errore ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR, che indica che la pagina web che si sta cercando di visitare non è disponibile, significa che il protocollo SPDY non è più supportato dal browser. Questo accade più comunemente se si sta tentando di visitare una pagina web di proprietà di Google, come Gmail o YouTube. Tuttavia, è possibile che ciò avvenga anche su siti web non correlati.

Come Risolvere il Problema ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR in Chrome (5 Metodi)

Ora che sapete cos’è il messaggio ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR, è il momento di imparare a correggerlo. Diamo un’occhiata a queste cinque soluzioni che avete a disposizione.

Tenete presente che, dato che si tratta di un problema specifico di Chrome, è possibile risolverlo solo tramite Chrome. Cercare di seguire i passaggi illustrati in un altro browser sarà inutile.

Metodo 1: Aggiornare e Riavviare il Browser

Il primo passaggio da effettuare per risolvere il messaggio ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR è aggiornare e riavviare il browser. Potrebbe sembrare troppo semplice, ma a volte è davvero tutto ciò che serve per far sparire quell’irritante messaggio e garantirvi l’accesso al sito che state cercando di visitare.

Basta uscire dal browser e poi riaprirlo e provare ad accedere allo stesso sito web. Tenete presente che si tratta di una soluzione rapida, e anche se risolve l’errore temporaneamente, sarebbe meglio individuare il problema di fondo seguendo alcuni dei seguenti metodi.

Se, dopo aver riavviato il browser, si riscontra ancora ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR, potrebbe essere necessario aggiornarlo. Per verificare se il vostro browser Chrome è aggiornato, cliccate sui tre punti verticali in alto a destra del vostro browser. Poi andate in Guida > Informazioni su Google Chrome:

La sezione Informazioni su Google Chrome

La sezione Informazioni su Google Chrome

Questo vi porterà ad una pagina ‘Informazioni’. Vi dirà quale versione di Chrome state utilizzando e, se necessario, inizierà ad aggiornare il browser:

La pagina di aggiornamento di Google Chrome

La pagina di aggiornamento di Google Chrome

Una volta completata la procedura, cliccate sul pulsante Riavvia. Poi, provate a visitare di nuovo il sito web per vedere se il problema è risolto. In caso contrario, procedete con il metodo successivo.

Metodo 2: Utilizzare la Modalità in Incognito di Google Chrome

Un’altra soluzione semplice ma spesso efficace è quella di utilizzare il browser in modalità ‘incognito’. Per farlo, selezionate il menu del vostro browser e cliccate su Nuova finestra di navigazione in incognito:

Modalità incognito in Google Chrome

Modalità incognito in Google Chrome

Potete anche digitare Ctrl+Shift+N sulla vostra tastiera. Una volta attivata la modalità in incognito, inserite nella barra di ricerca l’URL del sito a cui state cercando di accedere. Se il problema persiste, passate al metodo successivo.

Se invece è risolto, potrete accedere al sito. Tuttavia, tenete presente che, come per il riavvio del browser, questa è solo una soluzione temporanea. Quindi continuate a leggere i paragrafi che seguono per altri possibili modi per affrontare la causa dell’errore.

Metodo 3: Cancellare la Cache di Navigazione

Se anche dopo aver riavviato il browser e utilizzando la modalità in incognito la pagina web non è ancora disponibile, potete provare a pulire la cache del vostro browser. Andate su Impostazioni in Chrome, quindi scorrete verso il basso e fate clic sul link Avanzate in fondo alla pagina.

Si aprirà un menu a tendina con altre impostazioni. Selezionate Cancella dati di navigazione:

L'impostazione per cancellare i dati di navigazione in Google Chrome

L’impostazione per cancellare i dati di navigazione in Google Chrome

Successivamente, sarete indirizzati ad una nuova finestra con due schede: Base e Avanzate:

La finestra di cancellazione dei dati di navigazione in Google Chrome

La finestra di cancellazione dei dati di navigazione in Google Chrome

Si consiglia di rimanere nella scheda Basic. In questo modo, il browser conserverà le vostre password, i dati di riempimento automatico e così via. Basta selezionare Cancella dati e lasciar lavorare il browser per qualche istante.

Una volta completata l’operazione, riavviate il browser e controllate se l’errore appare ancora.

Metodo 4: Svuotare i Pocket SPDY

Un’altra soluzione che può risolvere l’ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR è la pulizia dei ‘pocket SPDY’. Aprite il vostro browser Chrome e digitate o copiate e incollate quanto segue nella barra degli URL:

Alle prese con problemi di downtime e WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata pensando alle prestazioni e alla sicurezza! Scopri i nostri piani

chrome://net-internals/#events&q=type:SPDY_SESSION%20is:active.

Quindi premete il tasto Invio. Questo vi porterà ad una pagina che assomiglia a questa:

La pagina delle impostazioni SPDY in Google Chrome

La pagina delle impostazioni SPDY in Google Chrome

Da Qui, cliccate su Sockets nel pannello di navigazione a sinistra:

La pagina delle impostazioni dei Socket in Google Chrome

La pagina delle impostazioni dei Socket in Google Chrome

Una volta lì, cliccate sul pulsante Flush sockets pool. Poi provate a visitare il sito che ha attivato l’errore, per vedere se il problema è risolto. In caso contrario, c’è un altro metodo da provare.

Metodo 5: Pulire il DNS e Rinnovare l’IP

Se avete provato tutti i metodi descritti sopra e vedete ancora il messaggio ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR, il problema potrebbe essere il vostro sistema dei nomi a dominio (DNS). Per eliminare il DNS, dovete prima aprire il prompt dei comandi.

In Windows, potete farlo utilizzando i tasti Win + R, quindi digitando “cmd” nella casella che appare e premendo Invio. Potete anche aprire il menu Start e digitare “Command Prompt” nella barra di ricerca. Selezionate Esegui come amministratore:

Il pulsante per 'Esegui come amministratore' in Windows

Il pulsante per ‘Esegui come amministratore’ in Windows

Su Mac, è possibile accedere al prompt dei comandi tramite Terminale. Aprite il Finder e poi fate clic su Applicazioni nel pannello a sinistra:

La finestra delle applicazioni su Mac

La finestra delle applicazioni su Mac

Successivamente, scorrete verso il basso e cliccate sulla cartella Utilità e poi Terminale:

L'applicazione terminale su Mac

L’applicazione terminale su Mac

Si legga la nostra guida approfondita per avere i dettagli su come eseguire la pulizia della cache DNS in base al sistema operativo e al browser.

Una volta fatto, riavviate il browser e visitate nuovamente il sito in questione per verificare se il problema è risolto.

Riepilogo

Google Chrome è un browser estremamente popolare e, nella maggior parte dei casi, funziona molto bene. Una volta ogni tanto, però, potreste imbattervi in un messaggio ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR che vi impedisce di accedere a un particolare sito web.

Pur essendo irritante, questo problema è risolvibile senza molte conoscenze tecnico. In particolare, ci sono cinque metodi che possono permettervi di eliminare il messaggio ERR_SPDY_PROTOCOL_ERROR di Chrome:

  1. Aggiornate e riavviate il browser Google Chrome.
  2. Utilizzate la modalità in incognito di Google Chrome per accedere al sito.
  3. Cancellate la cache del browser.
  4. Pulite i pocket SPDY del browser Chrome.
  5. Pulite la cache DNS e rinnovate l’IP.

Se ti è piaciuto questo tutorial, allora apprezzerai molto il nostro supporto. Tutti i piani di hosting di Kinsta includono supporto 24/7 da parte dei nostri sviluppatori e tecnici veterani di WordPress. Chatta con lo stesso team che supporta i nostri clienti Fortune 500. Scopri i nostri piani