Il multisite è un ottimo modo per gestire tutti i vostri siti WordPress da un’unica installazione. Tuttavia, un problema molto comune che gli amministratori di WordPress multisite devono affrontare riguarda la configurazione della mappatura del dominio. Di default, i siti aggiuntivi all’interno della rete multisite vengono creati o come sottodomini del sito root (ad esempio subsite.network.com) o come sottocartelle (ad esempio network.com/subsite). Naturalmente, non hanno un bell’aspetto, ma, implementando la mappatura del dominio, potete puntare un sito verso un dominio esterno, come domain.com. Agli altri visitatori, questo verrà quindi visualizzato come un normale sito Web.

Mappatura dei Domini in WordPress Multisite

Quando bisogna impostare la mappatura dei domini in WordPress Multisite, avete diverse opzioni. In questo articolo vi spiegheremo come avviene l’intera configurazione Multisite qui su Kinsta, dato che questa a volte può creare confusione. Se avete già WordPress Multisite in esecuzione, saltate al passaggio 6 per iniziare a mappare i vostri nuovi domini dei sottositi. Se non siete clienti di Kinsta, vi consigliamo di provare queste semplici soluzioni alternative per la mappatura del dominio.

Di seguito configureremo quanto segue:

  • multiwp.host (sottosito principale)
  • multiwp.website (sottosito aggiuntivo)
  • multiwp.cricket (sottosito aggiuntivo)
  • multiwp.space (sottosito aggiuntivo)

Passo 1: Installare WordPress Multisite

Se avete in esecuzione una nuova installazione di WordPress, potete configurare automaticamente il WordPress Multisite quando aggiungete un nuovo sito in MyKinsta. Basta selezionare “Questa è un’installazione multisito” e il tipo di multisite: sottodirectory o sottodominio. In questo esempio, utilizzeremo il tipo sottodominio.

Installare WordPress multisite

Installare WordPress multisite

Dato che la configurazione corretta di un multisite è complicata e richiede un’attenzione particolare, dovreste prevedere la collaborazione con uno sviluppatore WordPress qualificato se avete deciso di cambiare un sito esistente dalla modalità single-site alla modalità multisite.

Se optate per un multisite a sottodirectory, invece che per un multisite a sottodomini, il team di supporto di Kinsta dovrà aggiungere una regola affinché tutto funzioni correttamente.

Passo 2: Aggiungere il Dominio al Cruscotto di MyKinsta e Puntare il DNS

La successiva cosa da fare è aggiungere il dominio del sottosito principale alla dashboard di MyKinsta. Fate clic sul vostro sito web e, nella sezione domini, fate clic su “Aggiungi dominio”. In questo caso, aggiungiamo quanto segue:

  • multiwp.host (impostate questo come dominio primario)
  • www.multiwp.host

Questo crea dal nostro lato i record DNS necessari. Dovete assicurarvi di puntare quindi il vostro nuovo dominio su Kinsta. Ciò comprende il puntamento di un record A per il dominio e l’aggiunta di un CNAME per il sottodominio www.

Aggiungere la mappatura multisito del dominio

Aggiungere la mappatura multisito del dominio

Passo 3: Aggiornare il Sito di Amministrazione del Network

Dopo aver installato il vostro sito WordPress, dovrete quindi aggiornare l’URL dell’indirizzo di WordPress del sottosito principale. Perché? Perché di default avrà l’URL temporaneo di Kinsta. Questo non è modificabile nella dashboard di WordPress, quindi il modo più semplice per farlo è usare lo strumento di cerca e sostituisci di Kinsta.

Indirizzo URL sottosito principale di WordPress multisite

Indirizzo URL sottosito principale di WordPress Multisite

In questo esempio, eseguiremo una ricerca di multiwp.kinsta.com e lo sostituiremo con il nostro dominio live: multiwp.host. Consigliamo di eseguire un backup prima di procedere.

Nello strumento cerca e sostituisci, procediamo come segue:

  • Inserite nel campo Cerca il valore che desiderate cercare nel database, che in questo caso è il nostro URL temporaneo di Kinsta: multiwp.kinsta.com.
  • Inserite nel campo Sostituisci il nuovo valore da utilizzare per sostituire il valore che state cercando. In questo caso, è il nostro dominio live: multiwp.host.
  • Quindi fate clic su “Sostituisci”.
Cerca e sostituisci in multisite

Cerca e sostituisci in multisite

Un’alternativa a quanto visto sopra sarebbe aggiornare manualmente le seguenti tabelle del database tramite phpmyadmin.

  • wp_options: opzioni “siteurl” e “home”
  • wp_site
  • wp_sitemeta: opzione “siteurl”
  • wp_blogs: tutte le voci nella colonna “domains” che hanno il vecchio nome di dominio
  • wp_#_options: ogni sottosito avrà set di tabelle che corrispondono a blog_id nella tabella wp_blogs. Andate alla tabella wp_#_options, dove # corrisponde al blog_id, e aggiornate le impostazioni “siteurl” e “home” in quella tabella.

Passo 4: Aggiornate il File wp-config.php

Il passo successivo è aggiornare il vostro file wp-config.php e aggiungere/aggiornare alcune variabili. Il file wp-config.php si trova in genere nella root del vostro sito WordPress ed è accessibile tramite FTP, SSH o WP-CLI.

  • Aggiornate 'DOMAIN-CURRENT_SITE' al vostro nome di dominio (di default questo avrà l’URL temporaneo di Kinsta sulle nuove installazioni)
  • Aggiungete il seguente codice per far funzionare correttamente gli accessi:
  • define('COOKIE_DOMAIN', $_SERVER['HTTP_HOST'] );
    Variabili multisite in wp-config.php

    Variabili multisite in wp-config.php

    Passo 5: Create Nuove Installazioni di Sottositi

    Potrete quindi creare nuove installazioni di sottositi. Accedete come amministratore di rete e fate clic nella dashboard su “Aggiungi nuovo” in “Siti”. Vi verrà quindi richiesto di scegliere nuovo indirizzo del sito, titolo, lingua ed email di amministrazione. Non inserite www o .com nell’indirizzo del vostro sito. Dovrebbe essere qualcosa di breve e verrà utilizzato internamente.

    Multisite - creare un sottosito

    Multisite – creare un sottosito

    Passo 6: Mappare i Domini Verso Nuove Installazioni di Sottositi

    Ora che avete impostato il vostro nuovo sottosito, dovete mappare il dominio esterno su di esso. A partire da WordPress 4.5, a href=”https://codex.wordpress.org/WordPress_Multisite_Domain_Mapping” target=”_blank” rel=”noopener noreferrer”>non è più richiesto un plugin per mappare i domini. Fate semplicemente clic su modifica nel vostro elenco “Tutti i siti” e dovrebbe apparire come segue.

    Multisite modifica sottosito

    Aggiornate il campo Indirizzo sito (URL) con il dominio su cui lo state mappando.

    Cambiare indirizzo URL sottosito

    Cambiare indirizzo URL sottosito

    Potrete quindi ripetere i passaggi precedenti per tutti i sottositi che aggiungerete.

    Sottositi multisite

    Sottositi multisite

    Passo 7: Aggiungere Domini di Sottositi in MyKinsta e Puntare il DNS

    Dovrete quindi ripetere il passaggio 2 descritto sopra e aggiungere eventuali domini di sottositi aggiuntivi in MyKinsta. Fate clic sul vostro sito e, nella sezione domini, fate clic su “Aggiungi dominio”. In questo caso, aggiungiamo quanto segue:

    • multiwp.website
    • www.multiwp.website
    • multiwp.cricket
    • www.multiwp.cricket
    • multiwp.space
    • www.multiwp.space

    Questo crea i record DNS necessari dal nostro lato. Quindi dovete assicurarvi di puntare il vostro nuovo dominio su Kinsta. Questo comprende il puntamento di un record A per il dominio e l’aggiunta di un CNAME per il sottodominio www.

    Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi
    Domini sottosito

    Domini sottositi

    Opzioni Alternative

    Ci sono anche altre opzioni per impostare la mappatura dei domini di WordPress Multisite, sebbene consigliamo di utilizzare il metodo descritto sopra.

    1. Il Plugin WordPress MU Domain Mapping

    Se volete utilizzare un plugin, una delle soluzioni più semplici è il plugin gratuito WordPress MU Domain Mapping del team di Automattic. Potete scaricarlo dalla repository di WordPress o cercarlo nella dashboard di WordPress alla voce “Aggiungi nuovo” Plugin. Sarà quindi necessario “Attivare sulla rete” il plugin accedendo come amministratori di rete.

    Attivare i plugin sul network su Multisite mappatura domini

    Attivare i plugin sul network su Multisite

    Il plugin installa un file, sunrise.php, che dovrete spostare da /wp-content/plugins/wordpress-mu-domain-mapping/ nella root della vostra cartella /wp-content/.

    sunrise file mappatura multisite

    sunrise.php

    Quindi, nel vostro file wp-config.php, dovete definirlo. Aggiungete il seguente codice:

    define( 'SUNRISE', 'on' );
    sunrise wp-config file

    Configurare sunrise nel file wp-config.php

    Dovrete quindi prelevare l’ID del sito. Andate al vostro elenco di siti e passate con il mouse su “modifica” sull’installazione appena creata. Potrete visualizzare l’ID del sito in basso, nella barra di stato del browser.

    multisite ID

    Multisite ID

    Prendete l’ID del vostro sito e inseritelo nella pagina “Domini”, sotto le impostazioni. Assicuratevi che la casella principale sia selezionata. Questo mapperà l’ID del sito al dominio.

    Mappatura dominio

    Mappatura dominio a ID

    E non dimenticate di puntare il vostro nuovo dominio su Kinsta.

    2. Il Plugin Mercator di Human Made

    Il team di Human Made ha sviluppato il plugin gratuito Mercator per semplificare la configurazione della mappatura del dominio per WordPress Multisite. Richiede WordPress 3.9 o più recente per i nuovi processi di sunrise. La configurazione è abbastanza simile alla procedura che vi abbiamo illustrato sopra. Consigliano di spostare la directory di Mercator nella directory mu-plugins. Potrebbe essere necessario rinominare la cartella da Mercator-master a mercator.

    Quindi create un file wp-content/sunrise.php con il seguente codice:

    <?php
    // Default mu-plugins directory if you haven't set it
    defined( 'WPMU_PLUGIN_DIR' ) or define( 'WPMU_PLUGIN_DIR', WP_CONTENT_DIR . '/mu-plugins' );
    
    require WPMU_PLUGIN_DIR . '/mercator/mercator.php';

    In aggiunta, per caricare sunrise.php, sarà necessario aggiungere al file wp-config.php l’istruzione che segue:

    define('SUNRISE', true);

    Se ti è piaciuto questo tutorial, allora apprezzerai molto il nostro supporto. Tutti i piani di hosting di Kinsta includono supporto 24/7 da parte dei nostri sviluppatori e tecnici veterani di WordPress. Chatta con lo stesso team che supporta i nostri clienti Fortune 500. Scopri i nostri piani