Il multisite è un ottimo modo per gestire tutti i vostri siti WordPress da un’unica installazione. Tuttavia, un problema molto comune che gli amministratori di WordPress multisite devono affrontare riguarda la configurazione della mappatura del dominio. Di default, i siti aggiuntivi all’interno della rete multisite vengono creati o come sottodomini del sito root (ad esempio subsite.network.com) o come sottocartelle (ad esempio network.com/subsite).

Naturalmente, non hanno un bell’aspetto, ma, implementando la mappatura del dominio, potete puntare un sito verso un dominio esterno, come domain.com. Agli altri visitatori, questo verrà quindi visualizzato come un normale sito Web.

WordPress Multisite Domain Mapping

Quando si tratta di impostare la mappatura dei domini multisito WordPress, avete a disposizione alcune opzioni. Qui a Kinsta vi guideremo attraverso l’intera configurazione Multisito, perché a volte questo è un passaggio che può confondere.

Se siete già operativi con WordPress Multisito, sentitevi liberi di passare alla fase 5 per iniziare a mappare i vostri nuovi domini di sotto-sito.

Qui di seguito imposteremo quanto segue:

Passo 1 – Installare WordPress Multisito

Se vi state occupando di una nuova installazione di WordPress, potete configurare automaticamente WordPress multisito quando aggiungete un nuovo sito in MyKinsta. Vi basta selezionare “This is a multisite installation” e scegliere l’opzione sottodirectory o sottodominio.

In questo esempio, useremo l’opzione multisito del sottodominio.

Aggiunta di WordPress Multisito in MyKinsta.

Aggiunta di WordPress Multisito in MyKinsta.

Poiché impostare correttamente il multisito è complicato e richiede un’attenzione particolare, se desiderate passare da una modalità a sito singolo a una modalità multisito, è meglio prevedere di lavorare con uno sviluppatore WordPress qualificato.

Important

Se optate per un multisito di sottodirectory piuttosto che per un multisito di sottodominio, il team di supporto di Kinsta dovrà aggiungere una regola affinché funzioni correttamente.

Passo 2 – Aggiungere i Domini nel Cruscotto MyKinsta e Puntare i DNS

La prossima cosa da fare è aggiungere il dominio del vostro sito principale al cruscotto di MyKinsta. Per farlo, andate alla pagina “Domains” del tuo sito, fate clic su Add Domain e aggiungete il dominio necessario. Assicuratevi di selezionare l’opzione “add domains with and without www” se volete aggiungere anche la versione www del vostro dominio.

Aggiungere il dominio del sito principale in MyKinsta.

Aggiungere il dominio del sito principale in MyKinsta.

Dopo aver aggiunto il vostro dominio (o i vostri domini) a Kinsta, assicuratevi di aggiungere i record DNS necessari per puntare il vostro nome di dominio a Kinsta. Per i domini non-www, avrete bisogno di un record A. Se usate anche un dominio www, aggiungete un record A o un CNAME che punti a Kinsta.

Infine, dopo aver aggiunto i record DNS, fate clic su “Make Primary” accanto al nome di dominio del vostro sito principale in MyKinsta per cambiare il dominio principale del vostro sito.

Fate clic su “Make Primary” per cambiare il vostro dominio primario.

Fate clic su “Make Primary” per cambiare il vostro dominio primario.

Durante il processo di cambio del vostro dominio primario, vi verrà chiesto se volete eseguire un “cerca e sostituisci” per cambiare tutte le istanze del vostro vecchio dominio nel vostro database WordPress al vostro nuovo dominio. Vi consigliamo di selezionare questa opzione per evitare di dover eseguire manualmente la ricerca e la sostituzione in un secondo momento.

Cerca e sostituisci per il dominio primario

Cerca e sostituisci per il dominio primario

Se avete bisogno di eseguire un “cerca e sostituisci” manuale per cambiare il vostro dominio, consultate il nostro articolo della knowledgebase su come utilizzare il nostro strumento di ricerca e sostituzione in MyKinsta.

Passo 3 – Aggiornare il File wp-config.php

Il passo successivo è quello di aggiornare il file wp-config.php e aggiungere/aggiornare alcune variabili. Il file wp-config.php si trova tipicamente alla radice del vostro sito WordPress ed è accessibile tramite SFTP o SSH.

Per prima cosa, aggiornate 'DOMAIN-CURRENT_SITE' con il vostro nome di dominio (di default, sulle nuove installazioni questa variabile avrà un URL temporaneo kinsta.cloud).

 Cambiare il valore di 'DOMAIN-CURRENT_SITE' al dominio del vostro sito principale.

Cambiare il valore di ‘DOMAIN-CURRENT_SITE’ al dominio del vostro sito principale.

Successivamente, aggiungete la riga sottostante per garantire che i login funzionino. Vi consigliamo di aggiungerla sotto la riga contenente la variabile ‘BLOG_ID_CURRENT_SITE’.

define('COOKIE_DOMAIN', $_SERVER['HTTP_HOST'] );
Aggiungere la variable ‘COOKIE_DOMAIN’ al vostro file wp-config.php.

Aggiungere la variable ‘COOKIE_DOMAIN’ al vostro file wp-config.php.

Passo 4 – Creare Nuove Installazioni di Sotto-Sito

Potete poi creare nuove installazioni di sotto-sito. Per farlo, effettuate il login come Network Admin (l’account utente che avete creato durante la creazione del vostro sito Kinsta). Sotto “My Sites” nell’angolo in alto a sinistra del cruscotto dell’amministratore di WordPress, navigate su Network Admin > Sites. Nella pagina “Sites”, fate clic su Add New per aggiungere un nuovo sotto-sito.

Aggiungere un nuovo sotto-sito WordPress.

Aggiungere un nuovo sotto-sito WordPress.

Vi verrà richiesto di specificare l’indirizzo del sotto-sito, il titolo del sito, la lingua del sito e l’email dell’amministratore. Come detto sopra, vogliamo che il nostro sotto-sito primasio sia kinstasub1.com. Quando create un nuovo sotto-sito, il campo “Site Address” ammette solo i domini che sono un sottodominio del dominio del sito principale. Per ora, useremo semplicemente “kinstasub1.kinstamulti.com” e lo cambieremo in kinstasub1.com più tardi.

Specificare i dettagli del sotto-sito.

Specificare i dettagli del sotto-sito.

Se necessario, è possibile ripetere questo passo per aggiungere ulteriori sotto-siti.

Passo 5 – Mappare i Domini sulle Nuove Installazioni di Sotto-Sito

Ora che avete la vostra nuova configurazione di sotto-sito, dovete mappare il vostro dominio live su di esso. Per fare questo, andate su Sites > All Sites nella barra laterale dell’amministratore di WordPress e fate clic su Edit sotto il vostro sotto-sito.

Modifica del sotto-sito WordPress.

Modifica del sotto-sito WordPress.

Nel campo “Site Address (URL)”, sostituite il dominio del sotto-sito esistente con il vostro dominio del sotto-sito live. Nel nostro caso, il nostro sottodominio live è kinstasub1.com.

Cambiare l'indirizzo URL del vostro sotto-sito.

Cambiare l’indirizzo URL del vostro sotto-sito.

Se necessario, potete ripetere questo passo per mappare i domini per ulteriori sotto-siti. Nel nostro caso, volevamo che il nostro sito principale avesse tre sotto-siti. Ecco come si presenta la configurazione completa dei sotto-siti.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi
Configurazione WordPress multisito con tre sotto-siti.

Configurazione WordPress multisito con tre sotto-siti.

Kinsta supporta anche i sotto-siti basati su sottodirectory (ad es. kinstamulti.com/sottosito1). Se avete bisogno di impostare un sotto-sito di sottodirectory e non avete selezionato l’opzione “sottodirectory” durante la creazione del sito, contattate il nostro team di supporto in modo che possiamo aggiungere le regole del server necessarie al vostro sito.

Passo 6 – Aggiungere i Domini del Sotto-Sito a MyKinsta e Puntare i DNS

Sarà quindi necessario ripetere il passo 2 di cui sopra e aggiungere a MyKinsta eventuali sottodomini aggiuntivi. In MyKinsta, andate alla pagina “Domains” del vostro sito e aggiungete i vostri dominio di sotto-sito. Anche in questo caso, assicuratevi di controllare l’opzione “add domains with and without www”, se si applica al vostro caso.

Aggiungere ulteriori domini di sotto-sito in MyKinsta

Aggiungere ulteriori domini di sotto-sito in MyKinsta

Passo 7 – Generare un Certificato SSL per il Vostro Multisito

Noi di Kinsta supportiamo i certificati SSL Let’s Encrypt in un solo clic. Se state gestendo un multisito, potete generare un SSL gratuito per coprire tutti i vostri sotto-siti, a patto che il numero totale di domini sia inferiore a 100. Ad esempio, una configurazione multisito con i domini sottostanti occuperebbe quattro slot su un SSL Let’s Encrypt gratuito.

Dopo aver puntato il vostro DNS su Kinsta per tutti i vostri domini multisito, andate alla pagina “Tools” in MyKinsta. Sotto “SSL Certificate” fate clic su Enable HTTPS e Generate Free SSL Certificate.

Genera un certificato SSL gratuito per il vostro WordPress multisito.

Genera un certificato SSL gratuito per il vostro WordPress multisito.

Selezionate tutti i vostri domini multisito e fate clic su Generate Certificate.

Generare un SSL per il vostro multisito.

Generare un SSL per il vostro multisito.

Vorrete eseguire un Cerca e Sostituisci sul vostro sito principale e ciascuno dei vostri sotto-siti per sostituire gli URL HTTP con quelli HTTPS. Per fare questo, andate alla pagina Tools del vostro sito in MyKinsta e fate clic su “Search and Replace”. Assicuratevi di selezionare la casella di controllo “Replace” e specificate il termine di ricerca (URL HTTP) e il termine di sostituzione (URL HTTPS).

Eseguite una cerca e sostituisci per scambiare gli URL HTTP con quelli HTTPS.

Eseguite una cerca e sostituisci per scambiare gli URL HTTP con quelli HTTPS.

Successivamente, abilitate lo strumento Forza HTTPS in MyKinsta per reindirizzare tutte le richieste HTTP alle richieste HTTPS a livello di server. Per farlo, fate clic su Enable sotto lo strumento “Forza HTTPS” nella pagina “Tools” di MyKinsta. Assicuratevi di selezionare l’opzione “requested domain”. Se selezionate l’opzione “primary domain”, tutte le richieste saranno reindirizzate al vostro dominio primario.

Abilitare lo strumento Forza HTTPS in MyKinsta.

Abilitare lo strumento Forza HTTPS in MyKinsta.

Sommario

Come potete vedere, l’impostazione della mappatura dei domini per un multisito WordPress può essere un processo impegnativo e dispendioso in termini di tempo. Se avete bisogno di assistenza nella configurazione di qualsiasi aspetto del vostro multisito, vi consigliamo di lavorare con uno sviluppatore WordPress esperto. Ci auguriamo che abbiate trovato utile questo tutorial sul multisito: fateci sapere nei commenti qui sotto se avete domande!


Se ti è piaciuto questo tutorial, allora apprezzerai molto il nostro supporto. Tutti i piani di hosting di Kinsta includono supporto 24/7 da parte dei nostri sviluppatori e tecnici veterani di WordPress. Chatta con lo stesso team che supporta i nostri clienti Fortune 500. Scopri i nostri piani