Se state usando un ambiente di sviluppo locale, potreste incorrere in problemi simili a quelli su un server live. In alcuni casi, il vostro sito WordPress potrebbe non essere in grado di connettersi con il suo database perché MySQL non è in esecuzione o si è interrotto inaspettatamente.

A seconda dell’ambiente locale che usate, il processo di risoluzione dei problemi del vostro database MySQL potrebbe variare un po’. Con XAMPP, il processo è molto più semplice, dato che avete accesso a un pannello di controllo invece di dover fare affidamento solo sulla riga di comando.

In questo articolo, spiegheremo cos’è XAMPP e cosa significa l’errore “MySQL shutdown unexpectedly”. Poi vi guideremo alla scoperta di tre metodi che potete usare per risolverlo. Cominciamo!

Un’Introduzione a XAMPP

XAMPP è un ambiente di sviluppo PHP gratuito che potete usare per Windows, macOS o Linux. È un insieme di software che permette di ospitare siti web localmente imitando le funzioni di un server live:

Il sito web di XAMPP

Il sito web di XAMPP

Usando XAMPP, potete installare tutto il software di cui avete bisogno per eseguire WordPress localmente usando un singolo bundle, piuttosto che impostare ogni elemento individualmente. Gli ambienti di sviluppo si differenziano per il software che forniscono in bundle.

Con XAMPP, i componenti che si ottengono includono:

  • Apache: Questo è probabilmente il software per server web più popolare al mondo, e permette di ospitare siti.
  • MariaDB: Questo software di database open-source permette di gestire i database.
  • PHP: WordPress è costruito su PHP, il che significa che è necessario installarlo per far funzionare il Content Management System (CMS).
  • Perl: Anche se WordPress non usa il linguaggio di programmazione Perl, esso fa parte dello stack XAMPP di default.

Oltre a configurare il software necessario per eseguire WordPress, XAMPP vi fornisce un semplice pannello di controllo:

Il pannello di controllo di XAMPP

Il pannello di controllo di XAMPP

Questo vi permette di accedere ai log per ogni componente di XAMPP. Include un log generale che vi mostra tutto ciò che sta accadendo in background nel vostro ambiente.

Tuttavia, usare una distribuzione di sviluppo locale non significa che il vostro server non sia suscettibile di errori. In alcuni casi, i componenti del software possono funzionare male, come nel caso dell’errore di XAMPP “MySQL shutdown unexpectedly” (MySQL si è interrotto inaspettatamente).

Important

State cercando uno strumento di sviluppo WordPress locale gratuito e potente? DevKinsta permette di creare siti WordPress in modo facile e veloce, con strumenti di gestione di email e database, cambio di versione PHP con un solo clic e una completa integrazione con MyKinsta. Prova DevKinsta, anche se non sei cliente di Kinsta.

Cos’È l’Errore di XAMPP “MySQL Shutdown Unexpectedly”

Come il nome dell’errore implica, questo è il messaggio che vedrete se il software MySQL sul vostro ambiente si arresta o cessa di funzionare inaspettatamente:

L'errore di XAMPP

L’errore di XAMPP “MySQL Shutdown Unexpectedly”.

Il messaggio dice “inaspettatamente”, perché potete arrestare manualmente il software del database MySQL in qualsiasi momento. Questo succede anche quando riavviate il vostro server.

Tuttavia, quando il software si arresta, il vostro sito web non sarà in grado di connettersi al suo database. In altre parole, WordPress non funzionerà.

Come potete vedere nell’immagine qui sopra, XAMPP vi fornisce consigli sulla risoluzione dell’errore “MySQL shutdown unexpectedly” proprio all’interno del suo log degli eventi. Nella prossima sezione, vedremo più in dettaglio i vari modi che potete usare per risolvere questo problema.

Come Risolvere l’Errore di XAMPP “MySQL Shutdown Unexpectedly” (3 Metodi)

Di solito, risolvere l’errore di XAMPP “MySQL shutdown unexpectedly” è facile e veloce. Di seguito, vi guideremo attraverso tre correzioni, iniziando dalla più semplice.

1. Eseguire XAMPP Usando i Privilegi di Admin

Spesso, XAMPP produce errori quando non si esegue il software usando i privilegi di admin. Questo perché i suoi componenti potrebbero non essere in grado di funzionare o configurarsi correttamente con livelli di autorizzazione inferiori.

Se non avete modo di verificare che questo sia il caso della vostra configurazione, vi raccomandiamo di chiudere XAMPP del tutto, e poi riavviare l’ambiente come amministratore. Per farlo in Windows, cercate la cartella in cui avete installato XAMPP e individuate il file xampp-control. Poi, fate clic con il tasto destro su quel file e selezionate Run as administrator:

Lanciare XAMPP con privilegi admin

Lanciare XAMPP con privilegi admin

Se siete utente macOS, potete fare clic con il tasto destro del mouse sulla cartella e poi selezionare Get Info. Nella finestra pop-up che si apre, andate alla sezione Sharing & Permissions , fate clic sull’icona del lucchetto e inserite la vostra password da admin. Cambiate le impostazioni dei permessi di lettura e scrittura su Everyone.

Una volta che XAMPP è attivo e ogni suo componente è in funzione, MySQL dovrebbe funzionare correttamente. Questo significa che il vostro database sarà accessibile.

2. Ripristinare il Backup del Vostro Database

Se riavviare XAMPP con i privilegi di admin non risolve il problema con il vostro database, il prossimo passo è ripristinare il suo backup. XAMPP crea automaticamente dei backup per il software del vostro ambiente, a cui potete accedere all’interno della cartella in cui l’avete installato.

Per default, i vostri file di backup MySQL di XAMPP dovrebbero essere sotto Local Disk > XAMPP > MySQL. Dentro quella directory, vedrete diverse cartelle, due delle quali sono chiamate data e backup:

La directory MySQL di XAMPP

La directory MySQL di XAMPP

La cartella data include tutti i file che usa il vostro database. La cartella backup contiene una singola copia recente del vostro MySQL.

Prima di ripristinare i file di backup, usate il pannello di controllo XAMPP per arrestare il software MySQL. Potete farlo cliccando sul pulsante Stop a destra dell’opzione MySQL nel menu principale:

Usare il pannello di controllo XAMPP

Usare il pannello di controllo XAMPP

Una volta arrestato MySQL, tornate alla vostra cartella XAMPP. Per ripristinare il backup di MySQL, cambiate il nome della cartella data in qualsiasi altra cosa, come data-old. Potete rinominare la cartella di backup come data. Questo è tutto!

Stai cercando uno strumento potente per lo sviluppo locale di WordPress? DevKinsta ti permette di creare un sito con un solo clic, HTTPS integrato, potenti strumenti di gestione di email e database, e altro ancora. Scopri di più su DevKinsta!

Per andare sul sicuro, vi raccomandiamo di mantenere la cartella data-old fino a che non avete verificato che tutto funzioni correttamente. A questo punto, potete tornare al pannello di controllo di XAMPP per riavviare MySQL, che ora dovrebbe funzionare correttamente.

3. Cambiare la Porta di MySQL

Una delle cause più comuni dell’errore di XAMPP “MySQL shutdown unexpectedly” è un altro software che usa la porta assegnata a MySQL. Per default, di solito è la 3306. Per verificarlo, potete selezionare il modulo Netstat dal pannello di controllo di XAMPP, proprio sopra lo strumento Shell:

Lo strumento Netstat di XAMPP

Lo strumento Netstat di XAMPP

Netstat è uno strumento a riga di comando che può mostrarvi le connessioni attive sulla vostra rete, comprese le porte che stanno usando. Una volta lanciato Netstat, sarete in grado di vedere quale porta sta usando ogni strumento nel vostro stack, compreso MySQL.

Controllare le connessioni attive usando Netstat

Controllare le connessioni attive usando Netstat

Se un conflitto con quella porta ha causato l’arresto, ripristinare un backup o eseguire MySQL con i privilegi admin non farà differenza. L’unico modo per risolvere questo problema è cambiare la porta che MySQL usa. Grazie a Netstat, potete vedere qual è quella porta e quali altre sono in uso.

Per farlo, andate avanti e arrestate il servizio, usando lo stesso processo che vi abbiamo mostrato nell’ultima sezione. Poi, fate clic sul pulsante Config accanto a MySQL nel menu principale di XAMPP, e selezionate l’opzione my.ini:

Accesso al file di configurazione di MySQL

Accesso al file di configurazione di MySQL

Il file my.ini contiene le impostazioni di configurazione di MySQL. Dopo averci fatto clic sopra, XAMPP aprirà il file usando il vostro editor di testo predefinito. Una volta dentro, cercate la linea che dice Port, che specifica il numero di porta che MySQL usa.

Qui, potete cambiare quel numero di porta con un altro numero che non è in uso da altri programmi. Nella maggior parte dei casi, raccomandiamo di usare 3307, che dovrebbe essere disponibile. Salvate le modifiche e chiudete il file my.ini.

Potete poi usare il pannello di controllo XAMPP per riavviare MySQL. Speriamo che il vostro database ora funzioni correttamente. Se per qualche ragione, XAMPP non può connettersi al vostro database usando la nuova porta che avete impostato, ve lo farà sapere attraverso il log del pannello di controllo. In questo caso, potreste provare a usare una porta diversa.

Riepilogo

Se usate XAMPP per eseguire WordPress localmente, potreste incontrare un errore occasionale con la configurazione del vostro server. Uno dei problemi più comuni è MySQL che si arresta inaspettatamente.

La buona notizia è che, se questo accade, ci sono tre metodi che potete usare per risolvere il problema:

  1. Eseguire XAMPP usando i privilegi di admin.
  2. Ripristinare il backup del vostro database.
  3. Cambiare la vostra porta MySQL.

Se vi è piaciuto questo tutorial su XAMPP, date un’occhiata anche DevKinsta. DevKinsta è il nostro strumento di sviluppo locale gratuito che vi permette di creare rapidamente siti WordPress con impostazioni PHP personalizzabili, supporto HTTPS, gestione integrata di email e database, e altro ancora. DevKinsta offre anche una completa integrazione con MyKinsta, ma non è necessario essere clienti Kinsta per integrare DevKinsta nel vostro flusso di lavoro.


Se ti è piaciuto questo tutorial, allora apprezzerai molto il nostro supporto. Tutti i piani di hosting di Kinsta includono supporto 24/7 da parte dei nostri sviluppatori e tecnici veterani di WordPress. Chatta con lo stesso team che supporta i nostri clienti Fortune 500. Scopri i nostri piani