Ci viene spesso posta la seguente domanda: “Come posso impostare il tracciamento delle conversioni per il mio sito WordPress?” Quando si gestisce un sito WordPress di successo, la prima cosa di cui dovete essere certi è che il sito carichi velocemente. La seconda è tracciare le conversioni per ogni azione che si verifica sulle pagine del sito. Dalle iscrizioni alle newsletter, fino all’invio di moduli di contatto e, naturalmente, alle vendite di prodotti e/o servizi. Dopotutto, se non tracciate le conversioni, come fate a sapere se c’è qualcosa che non funziona? Potreste concentrare i vostri sforzi su un canale di marketing completamente sbagliato.

Oggi vedremo come configurare il tracciamento delle conversioni sul vostro sito WordPress, nonché le soluzioni di e-commerce di WooCommerce e Easy Digital Downloads.

Senza il tracciamento delle conversioni non è possibile prendere decisioni basate sui dati. 💰 Click to Tweet

Perché il Tracciamento delle Conversioni è Importante?

Il tracciamento delle conversioni, noto anche come misurazione delle prestazioni dei media, è essenziale per ogni tipo di sito web, dai siti di e-commerce ai blog di marketing di affiliazione. Senza il tracciamento delle conversioni non è possibile prendere decisioni basate sui dati. Di seguito sono riportati alcuni esempi pratici che dimostrano perché il tracciamento delle conversioni è importante:

Perché il tracciamento delle conversioni è importante

  • Permette di sapere subito cosa funziona e cosa no: che si tratti di una pagina di destinazione o di un annuncio su Facebook, tracciando la conversione potete vedere cosa converte e cosa non converte e apportare modifiche di conseguenza.
  • Migliora il ROI: forse un annuncio ha un CTR altissimo, ma non genera conversioni. Ottimizzando o sospendendo gli annunci in base ai dati di conversione, è possibile ridurre i costi e migliorare il ROI.
  • A/B Testing: il tracciamento delle conversioni vi consente di fare esperimenti e provare diversi tipi di campagne pubblicitarie per la vostra attività, come quelle incentrate su clic, conversioni, brand awareness e lead. L’A/B testing anche delle più piccole cose nelle pagine di destinazione e nel vostro sito web, come possono essere un pulsante verde o rosso, può incidere sui tassi di conversione.

Non tener traccia delle conversioni è come guidare una macchina senza conoscere la propria destinazione. Consumate benzina per niente. Se vogliamo dare la giusta importanza ai nostri investimenti, il tracciamento dovrebbe essere parte della nostra strategia. Solo quando sapremo cosa funziona per i nostri clienti sapremo come raggiungerli in modo efficace. – Divine Rizardo, in un commento su WordStream Blog

Guida al Tracciamento delle Conversioni

Il tracciamento delle conversioni con la maggior parte dei network di terze parti richiede l’implementazione dei cosiddetti pixel di tracciamento. Questo in genere comporta l’uso di una GIF trasparente di 1×1 pixel. È un semplice snippet di codice fornito dal servizio di terza parte che dovete mettere nel vostro sito WordPress. Questo snippet consente di tenere traccia delle visite, degli eventi su una pagina web, delle impressioni delle inserzioni e delle specifiche azioni di conversione che andrete ad impostare.

pixel-di-tracciamento

In questa guida tratteremo gli obiettivi di Google Analytics, il pixel di tracciamento delle conversioni di Facebook, il pixel di tracciamento delle conversioni di Twitter e Google AdWords. È impossibile coprire ogni singolo scenario, ma dopo aver letto questa guida dovreste avere una idea migliore su come implementare il tracciamento delle conversioni sul vostro sito WordPress. Fate clic su uno dei link qui sotto per saltare direttamente ad una specifica sezione.

Obiettivi Google Analytics

Quando si decide di cominciare a tracciare le delle conversioni, è meglio iniziare con le nozioni di base, ovvero come creare obiettivi in ​​Google Analytics e collegarli ad azioni sul proprio sito WordPress. Dovrete capire in che modo gli obiettivi funzionano per definire alcune impostazioni di tracciamento delle conversioni che saranno aggiunte in seguito.

Gli obiettivi misurano quanto riesca il vostro sito o la vostra app a soddisfare i vostri target. Un obiettivo rappresenta un’attività completata, chiamata conversione, che contribuisce al successo della vostra attività. Come esempi di obiettivi ricordiamo la realizzazione di un acquisto (per un sito di ecommerce), il completamento di un livello di gioco (per un’app di gioco mobile) o l’invio di un modulo di contatto (per un sito di marketing o di generazione di lead).

Creare una pagina di conversione

Esistono molti modi diversi per monitorare le conversioni, ma uno dei più comuni è il tracciamento delle trasmissioni dei moduli di contatto. Questo vi consente di sapere quanti lead ricevete ogni settimana e quali annunci generano tali lead. Il modo più semplice per farlo è quelo di ricorrere ad una pagina di ringraziamento. Potete creare degli obiettivi per questa pagina e, in seguito, vedremo anche come creare su questa stessa pagina eventi personalizzati per gli annunci di Facebook.

Passo 1

La prima cosa che dovete fare è creare una pagina di ringraziamento in WordPress. Alla voce Pagine nella dashboard di WordPress, fate clic su “Aggiungi nuovo” e create una pagina di ringraziamento. Potete chiamarla come volete. Ma ricordate, questa è la pagina che sarà visualizzata dopo aver compilato un modulo di contatto. Assicuratevi che il permalink (URL) sia domain.com/thank-you/ perché lo utilizzeremo in seguito.

Quindi inserite la descrizione della pagina con il testo che volete venga visualizzato. Nel nostro esempio facciamo semplicemente sapere che ci metteremo presto in contatto. Quindi pubblicate la pagina quando siete pronti.

Creare una pagina di conversione Thank you

Creare una pagina di conversione Thank you

Passo 2

Successivamente, è necessario che il modulo di contatto venga reindirizzato alla pagina di ringraziamento dopo essere stato compilato. Potete farlo nelle impostazioni dei plugin dei moduli di contatto più popolari. Più avanti sono riportate alcune configurazioni di esempio. Potete farlo anche con gli hook JavaScript e senza reindirizzamenti, ma, per quelli che iniziano ora con il tracciamento delle conversioni, un redirect funziona bene ed è semplice da configurare.

Contact Form 7
Precedentemente in Contact Form 7, la direttiva on_sent_ok era utilizzata per reindirizzare gli utenti a una pagina diversa. Tuttavia, questa funzionalità è ora deprecata. Ma non preoccupatevi, potete ancora aggiungere un po’ di JavaScript al vostro sito per farla funzionare. Vi consigliamo di installare il plugin gratuito Code Snippets. Quindi vi basta usare il codice sottostante, sostituendo https://wpdev.ink/thank-you/ con la vostra pagina.


add_action( 'wp_footer', function () { ?>
<script>
document.addEventListener('wpcf7mailsent', function( event ) {
    location = 'https://wpdev.ink/thank-you/';
}, false );
</script>  
<?php } ); 
Contact Form 7 redirect function

Contact Form 7 redirect function

Gravity Forms

Per aggiungere un redirect nel plugin Gravity Forms, fate clic su “Edit” nel vostro modulo e poi sulla scheda “Confirmations”. Potrete quindi selezionare “Redirect” come opzione e inserire il vostro URL.

Funzione di redirect di Contact Form 7

Funzione di redirect di Contact Form 7

Ora dovreste avere una pagina di ringraziamento e un modulo di contatto che reindirizza verso di essa. Potrete quindi passare alla creazione di obiettivi ed eventi di conversione personalizzati.

Creare un Obiettivo di Google Analytics

Ora creeremo un obiettivo di base che tenga traccia della conversione nella pagina di ringraziamento che abbiamo creato prima. Assumeremo che abbiate installato Google Analytics nel vostro sito e che sia in funzione. In caso contrario, potete consultare questa semplice guida su come implementare Google Analytics e poi procedere con i passaggi seguenti.

Passo 1

In Google Analytics, fate clic su “Amministratore” e poi nella vista. Fate clic su “Obiettivi” e quindi su “Nuovo obiettivo”.

Avrete bisogno dell’accesso in “Modifica” a livello di “Account” in Google Analytics per impostare nuovi obiettivi o non avrete la possibilità di proseguire con i passaggi successivi.
Redirect di Gravity Forms

Redirect di Gravity Forms

Passo 2

In questo esempio, abbiamo semplicemente scelto “Contattaci”, poiché vogliamo monitorare l’invio di un modulo di contatto, e quindi “Continua”. Questi parametri potranno essere modificati in seguito.

Nuovo obiettivo in Google Analytics

Nuovo obiettivo in Google Analytics

Passo 3

Potete assegnare un nome al vostro obiettivo. Questo nome sarà mostrato nella pagina degli obiettivi, quindi assegnategli un nome riconoscibile, soprattutto se vi trovate tra più obiettivi. Selezionate “Destinazione” e fate clic su continua.

Creare l'obiettivo Contattaci

Creare l’obiettivo Contattaci

Passo 4

Nel nostro esempio, stiamo utilizzando la pagina di ringraziamento /thank-you/ che abbiamo creato in precedenza, con un reindirizzamento nel nostro plugin di contatti. In questo modo, chiunque visiti questa pagina sarà registrato come una conversione (lead) in Google Analytics. Potete anche facoltativamente assegnare un valore monetario alla vostra conversione. Forse ogni lead potrà valere $15 per voi. Quindi fate clic su Salva.

Destinazione dell'obiettivo in Google Analytics

Destinazione dell’obiettivo in Google Analytics

Suggerimento: quando utilizzate una pagina di ringraziamento in WordPress, assicuratevi che sia contrassegnata come no-index tramite il tuo plugin SEO, in modo che Google non la veda. Sarà meglio che nessuno tocchi quella pagina, a meno che non debba compilare un modulo. Potete visualizzare gli obiettivi in ​​Google Analytics andando su “Conversioni > Obiettivi > Panoramica.” Il nome del vostro obiettivo sarà visualizzato così come il numero di volte che è stato completato (insieme al valore di conversione dell’obiettivo, se ne avete impostato uno) .

Dettagli obiettivo

Dettagli obiettivo

Questo è probabilmente uno dei metodi più comuni per tener traccia dei lead su un sito WordPress. Tuttavia, questo vi consente solo di vedere il numero totale di conversioni e da quali media provengano. Potremmo vedere che il traffico a pagamento di Facebook è in fase di conversione, ma non specificamente quali annunci (a meno che non si utilizzino parametri UTM personalizzati su ciascuno di essi). Successivamente ci addentreremo più in profondità nei pixel di tracciamento e di conversione che hanno a che fare con inserzionisti di terze parti. Ciò vi consente di vedere esattamente quali annunci vengono convertiti, in modo da poter prendere decisioni migliori basate sui dati nelle vostre campagne di marketing.

Tracciamento delle conversioni di Facebook in WordPress

Molte aziende e marketer pubblicizzano su Facebook perché ha un pubblico enorme. Secondo Statista, a partire dal terzo trimestre del 2018, Facebook aveva 2,27 miliardi di utenti attivi mensilmente.

Utenti Facebook mensilmente attivi

Utenti Facebook mensilmente attivi

Il tracciamento delle conversioni di Facebook in WordPress è essenzialmente un procedimento in quattro fasi:

  • Create il pixel di Facebook
  • Aggiungete il pixel al vostro sito WordPress
  • Collegate il pixel agli annunci che create in Facebook
  • Misurate le conversioni in Facebook Ads Manager

Di seguito spiegheremo come creare il pixel di Facebook, come installarlo nel vostro sito WordPress e come implementarlo in soluzioni di e-commerce come WooCommerce e Easy Digital Downloads.

Letture consigliate: Come Far Aumentare le Conversioni sulle Vostre Pagine di Prodotti WooCommerce

Creare un Pixel di Facebook

Facebook disponeva di un pixel di tracciamento delle conversioni e di un diverso pixel del pubblico personalizzato. Questo generava molta confusione nei marketer e prolungava i tempi di caricamento dei siti web in modo non necessario. La buona notizia è che ora questi non sono più supportati da ottobre 2016 e si è passati a un pixel di Facebook universale. Se state ancora utilizzando il vecchio pixel di tracciamento delle conversioni, è importante sapere che questo è stato disabilitato il 15 febbraio 2017. Questo nuovo pixel universale consente il tracciamento delle conversioni, segmenti di pubblico personalizzati, retargeting e così via, tutto con un singolo script.

Tenete presente che la finestra di attribuzione predefinita (o il tempo in cui registrerà una conversione) è di 1 giorno dopo la visualizzazione dell’inserzione e 28 giorni dopo aver fatto clic su di essa. Seguite i passaggi sottostanti per crearne un pixel di facebook.

Passo 1

Andate al Facebook Pixel manager. Se non avete già un account, potete crearne uno gratuitamente. Questo fa parte del backend del gestore delle inserzioni di Facebook.

Passo 2

Fate clic su “Crea un pixel” e inserite un nome per il vostro pixel. Potete avere un solo pixel per account pubblicitario, quindi scegliete un nome che rappresenti la vostra attività. Nota: potete modificare il nome del pixel in seguito dalla scheda Pixel di Facebook.

Pixel di Facebook

Pixel di Facebook

Passo 3

Selezionate la casella per accettare i termini e fate clic su “Crea pixel”. Ora che avete creato un pixel, andiamo ad aggiungerlo al vostro sito WordPress.

Configurare il Pixel di Facebook in WordPress

Per il tracciamento delle conversioni di Facebook sono necessari due tipi di codice: un pixel base code, che viene inserito in ogni pagina del vostro sito WordPress, e un codice evento, che viene collocato su pagine web specifiche (queste sono entrambe parte del pixel universale). Gli eventi sono azioni che si verificano sul vostro sito web, sia come risultato di annunci Facebook (a pagamento) che di altro tipo (organici). Il codice evento vi consente di monitorare tali azioni e sfruttarle nella pubblicità. È necessario installare il codice evento su pagine specifiche del sito web in cui si verificheranno le azioni. Maggiori informazioni sui codici evento di Facebook.

Ci sono molti modi diversi per aggiungere il codice del pixel di Facebook al vostro sito WordPress. Il primo, naturalmente, è quello di aggiungere il codice manualmente appena sopra il tag </head>. Potete farlo modificando il file header.php in Aspetto > Editor nella dashboard di WordPress. Tuttavia, hai ancora da inserire il codice evento di Facebook nella sola pagina di conversione. Nel nostro esempio vogliamo monitorare una conversione sulla nostra pagina di ringraziamento a cui reindirizza il nostro modulo. Il problema è che non c’è un modo semplice per farlo senza codice. Inoltre, il posizionamento del vostro codice evento dipende da come l’azione si svolge sul vostro sito web: a pagina caricata o in linea quando qualcuno esegue un’azione.

A meno che non abbiate a disposizione uno sviluppatore WordPress, è qui che avete davvero bisogno di un plugin. Nota: a partire dal 20 aprile 2017, il pixel di Facebook è stato migliorato e ora invia informazioni aggiuntive come le azioni sulla vostra pagina, tra cui i click su “aggiungi al carrello” o “acquista”. Ciò semplifica l’implementazione di eventi personalizzati.

Per ottenere il massimo dai pixel di Facebook, vi ​​consigliamo vivamente di utilizzare il plugin Facebook Pixel di PixelYourSite. Ed è quello che useremo in questo tutorial. Questo plugin vanta attualmente oltre 70.000 installazioni attive con una valutazione di 4.9 stelle su 5. Tra i diversi plugin che abbiamo testato, questo è di gran lunga uno dei migliori per quel che riguarda i pixel di Facebook. È molto semplice da usare, eppure dispone di tutte le funzionalità avanzate per coloro che desiderano aggiungere azioni ed eventi ulteriori.

Il plugin Facebook pixel

Il plugin Facebook pixel

Il plugin viene distribuito in una versione gratuita e una versione premium. In realtà noi useremo entrambe le versioni in diverse parti di questo tutorial. Se state monitorando solo la conversione di base, ad esempio il lead da un annuncio di Facebook all’invio di un modulo di contatto, la versione gratuita funziona perfettamente. Se avete bisogno di tracciare i valori di conversione sui prodotti di WooCommerce, allora sarà necessario investire nella versione premium. Un altro plugin che potresti tenere in considerazione è Pixel Caffeine.

Segui i passaggi sottostanti per configurare un pixel di Facebook sul tuo sito WordPress. In questo esempio, imposteremo il tracciamento delle conversioni per un lead su un invio di un modulo di contatto.

Passo 1

Innanzitutto, installate il plugin gratuito Facebook Pixel di PixelYourSite. Potete scaricarlo dalla repository di WordPress o cercarlo nella dashboard di WordPress alla voce “Aggiungi nuovo” plugin.

Installazione del plugin Facebook pixel

Installazione del plugin Facebook pixel

Passo 2

Successivamente, accedete nuovamente al Facebook Pixel manager e copiate il vostro Pixel ID.

ID Pixel di Facebook

ID Pixel di Facebook

Passo 3

Nelle impostazioni del plugin di PixelYourSite, incollate il vostro Facebook Pixel ID nel campo Pixel ID.

Aggiungere l'ID Pixel di Facebook in WordPress

Aggiungere l’ID Pixel di Facebook in WordPress

Passo 4

Scorrete verso il basso e verificate l’impostazione “Activate Plugin General Setting”. Quindi fate clic su “Save Settings”.

Impostazioni attivazione Pixel ID

Impostazioni attivazione Pixel ID

Verifica ID Pixel di Facebook

Verifica ID Pixel di Facebook

Il vostro pixel di Facebook è ora in esecuzione sulla pagina del vostro sito WordPress. Potete verificarlo facilmente con l’estensione gratuita Facebook Pixel helper di Chrome. Avviate il vostro sito WordPress e assicuratevi che tutto sia andato a buon fine.

Passo 5

Ora è il momento di aggiungere gli eventi. Fate clic sulla scheda “Events” e poi su “Add New Event”.

Aggiungere un nuovo evento

Aggiungere un nuovo evento

Passo 6

Per l’URL useremo la nostra pagina di ringraziamento creata in precedenza. Quindi selezionate “Lead” come tipo di evento. Potete assegnare un valore monetario, se lo desiderate, ma è facoltativo. Quindi fate clic su “Add”.

Aggiungere un evento FB personale

Aggiungere un evento FB personale

Passo 7

Quindi selezionate “Activate Events” e fate clic su “Save Settings”.

Salvare l'evento Facebook

Salvare l’evento Facebook

Puoi quindi fare un controllo anche con l’estensione Facebook Pixel Helper. Andate alla vostra pagina di ringraziamento. Qui dovreste vedere un evento aggiuntivo che si attiva solo su questa pagina.

Verifica evento lead in Facebook

Verifica evento lead in Facebook

Questo vi consente di monitorare le inserzioni lato di Facebook che sono responsabili delle conversioni (invio di moduli di contatto). Quando create un annuncio o spingete avanti un post nel Facebook Ads Manager,, assicuratevi solo di selezionare il vostro nuovo “Pixel di Facebook”. Il pixel deve essere allegato ad ogni inserzione che eseguite affinché i dati passino dal vostro sito WordPress a Facebook Ads Manager.

Pixel inserzioni di Facebook

Pixel delle inserzioni di Facebook

Una conversione e/o un lead di successo verranno quindi visualizzati nella colonna “Prestazioni” (“Lead”) in Facebook Ads Manager.

Prestazioni Facebook

Prestazioni Facebook

E questo è tutto! Ora sapete come tenere traccia delle conversioni dall’invio dei moduli di contatto sul vostro sito WordPress e rintracciarli nei vostri annunci Facebook. Tutto questo vi consente di vedere quali annunci e post che promuovere si stanno trasformando in entrate effettive in modo che da perfezionare la vostra strategia pubblicitaria.

Configurare il Pixel di Facebook in WooCommerce

È il momento di impostare il vostro Pixel di Facebook in WooCommerce. Utilizzeremo lo stesso plugin Facebook Pixel di PixelYourSite. Potrebbe essere necessaria la versione premium a seconda di ciò che volete monitorare. Se desiderate semplicemente monitorare quali sono gli annunci che vengono convertiti su singoli prodotti, la versione gratuita andrà benissimo. Se volete passare “valore e valuta” insieme ai dati di conversione, avraete bisogno della versione premium. Potreste anche dare un’occhiata al plugin Pixel Caffeine.

Un’altra raccomandazione in merito al tracciamento delle conversioni con una soluzione di eCommerce come WooCommerce consiste nell’adottare pagamenti sul proprio sito, invece di affidarsi a un reindirizzamento di terze parti dopo l’acquisto. Molti gateway di pagamento come PayPal e Stripe offrono vari modi per permettervi di accettare carte di credito nel processo di checkout di WooCommerce. Questo richiede un certificato SSL sul vostro sito WordPress, ma molti host di WordPress ora forniscono gratuitamente certificati SSL. Riducendo il reindirizzamento a servizi di terze parti, potrete migliorare il tracciamento dei dati e ridurre il livello di complessità.

Passo 1

Nelle impostazioni del plugin PixelYourSite, fate clic sulla scheda “WooCommerce Setup”. Quindi selezionate l’opzione “Enable Facebook Dynamic Products Ads”.

Configurazione di Facebook pixel per WooCommerce

Configurazione di Facebook pixel per WooCommerce

Questo attiva tutti gli eventi predefiniti e richiama content_ids e content_type, i parametri necessari per l’esecuzione degli inserzioni “FB Dynamic Ads”. Nel nostro esempio, ci interessa davvero che attivi la funzione riportata di seguito, cioè l’evento di acquisto nella pagina di ringraziamento. WooCommerce ha una pagina dinamica di checkout, il che significa che un evento deve essere attivato in un determinato modo per registrare una conversione.

Evento acquisto WooCommerce nella pagina di ringraziamento

Evento acquisto WooCommerce nella pagina di ringraziamento

Passo 2

Quindi scorrete verso il basso e selezionate “Activate WooCommerce Pixel Settings” e fate clic su “Save Settings”.

Attivazione Pixel di WooCommerce

Attivazione Pixel di WooCommerce

Ciò vi consente di tracciare, dal lato di Facebook, le inserzioni responsabili delle conversioni (acquisti avvenuti con successo sul vostro sito WooCommerce). Quando create un’inserzione, o mandate avanti un post in Facebook Ads Manager, accertatevi solo di selezionare il vostro nuovo “Pixel di Facebook”. Come abbiamo già detto, il pixel deve essere collegato a ogni annuncio che eseguite affinché i dati passino da WooCommerce a Facebook Ads Manager.

Pixel inserzioni Facebook

Pixel inserzioni Facebook

Una conversione e/o un lead di successo verranno quindi visualizzati nella colonna “Acquisti” nel Facebook Ads Manager. Potete personalizzare le colonne nel Facebook Ads Manager per mostrare quali tipi di conversioni desiderate. Nel nostro esempio precedente abbiamo utilizzato il tipo di evento “leads”. In questo esempio, dovreste scegliere il tipo di evento “Acquisti”.

Colonna acquisti nella gestione delle inserzioni di Facebook

Colonna acquisti nella gestione delle inserzioni di Facebook

Passo 3 (Facoltativo)

Se avete la versione premium del plugin, vi consigliamo di selezionare “Enable Value”. In questo modo il valore dell’acquisto del prodotto sarà trasferito su Facebook.

Pixel di conversione valore per WooCommerce

Pixel di conversione valore per WooCommerce

È quindi possibile aggiungere ulteriori colonne, come “Purchase Conversion Value (Facebook Pixel)” per visualizzare i dati in Facebook Ads Manager.

Valore conversione acquisto

Valore conversione acquisto

E questo è tutto! Ora potete tracciare tutte le vostre vendite WooCommerce provenienti direttamente dai vostri annunci Facebook, fino al centesimo!

Configurare il Pixel di Facebook in Easy Digital Downloads

Non ci siamo dimenticati di quelli di voi che utilizzano Easy Digital Downloads. Siamo infatti grandi fan di EDD! La grande notizia è che lo stesso plugin Facebook Pixel di PixelYourSite supporta EDD. Ma per questo richiede l’acquisto della versione premium. Un plugin alternativo che potreste provare è Pixel Caffeine.

Passo 1

Nelle impostazioni del plugin PixelYourSite, fate clic sulla scheda “Easy Digital Downloads”. Quindi selezionate l’opzione “Enable Facebook Dynamic Products Ads”.

Pixel di conversione di Easy Digital Downloads

Pixel di conversione di Easy Digital Downloads

Questo attiva tutti gli eventi predefiniti e richiama content_ids e content_type, i parametri necessari per l’esecuzione degli inserzioni “FB Dynamic Ads”. Nel nostro esempio, ci interessa davvero che attivi la funzione riportata di seguito, cioè l’evento di acquisto nella pagina predefinita che conferma che l’operazione è stata eseguita con successo. Che EDD abbia una pagina di successo significa che un evento deve essere attivare in un determinato modo affinché sia registrata una conversione. E, dal momento che avete la versione premium, puoi anche impostare l’opzione “Enable Value” per passare i valori di conversione a Facebook.

Evento acquisto Easy Digital Downloads

Evento acquisto Easy Digital Downloads

Passo 2

Quindi scorrete verso il basso e selezionate “Activate Easy Digital Downloads Pixel Settings”; quindi fate clic su “Save Settings”.

Attivare il pixel di Easy Digital Downloads

Attivare il pixel di Easy Digital Downloads

E questo è tutto! Ora potete tracciare tutte le vostre vendite EDD provenienti direttamente dai vostri annunci Facebook, fino al centesimo!

Tracciamento delle Conversioni di Twitter in WordPress

Molte aziende e operatori di marketing pubblicizzano su Twitter perché ha un pubblico enorme. Potrebbe non avere le dimensioni di Facebook, ma, secondo Statista, nel terzo trimestre del 2018, Twitter ha raggiunto i 326 milioni di utenti attivi al mese. Come molti di voi sanno, il tasso di crescita YOY di Twitter è leggermente diminuito, ma la quantità di utenti mensili è rimasta relativamente invariata. Noi di Kinsta siamo grandi fan di Twitter!

Utenti Twitter attivi mensilmente

Utenti Twitter attivi mensilmente

Qui di seguito spiegheremo come creare il pixel di Twitter, come installarlo nel vostro sito WordPress e come implementarlo in soluzioni di e-commerce come WooCommerce e Easy Digital Downloads.

Creare un Pixel di Tracciamento in Twitter

Twitter è molto più semplice da utilizzare rispetto a Facebook e utilizza un singolo pixel, o, come loro lo definiscono, website tag. Seguite questi passaggi per creare un pixel di tracciamento di Twitter.

Passo 1

Accedete al vostro account di Twitter Ads. Se non avete già un account, potete registrarvi gratuitamente. Alla voce Strumenti, fate clic su “Monitoraggio delle conversioni”.

Tracking di conversionedi Twitter ads

Tracking di conversionedi Twitter ads

Passo 2

Accettate i termini e, nelle Opzioni Aggiuntive, fate clic su “Aggiungi un tag di misurazione del pubblico”.

Aggiungi un tag di misurazione del pubblico in Twitter

Aggiungi un tag di misurazione del pubblico in Twitter

E questo è tutto. Ora avete un tag di misurazione (Twitter Pixel) che potete utilizzare sul vostro sito WordPress. Nella prossima sezione vedremo come implementare il codice.

Il tag del pixel di Twitter

Il tag del pixel di Twitter

Configurare il Pixel di Twitter in WordPress

È il momento di impostare il vostro Pixel Twitter in WordPress. Sfortunatamente, lo sviluppatore di PixelYourSite non ha ancora aggiunto il supporto per Twitter, anche se è qualcosa che stanno pianificando. Quindi in questo caso utilizzeremo il plugin gratuito Tracking Code Manager. Questo plugin vanta attualmente oltre 80.000 installazioni attive, con una valutazione di 4,2 stelle su 5. È possibile aggiungere fino a 6 script nella versione gratuita.

Il plugin Tracking Code Manager

Il plugin Tracking Code Manager

Questi passaggi vi permetteranno di configurare un pixel di Twitter sul vostro sito WordPress. In questo esempio, imposteremo di nuovo il tracciamento delle conversioni per un lead sull’invio di un modulo di contatto.

Passo 1

Innanzitutto installate il plugin gratuito Tracking Code Manager. Potete scaricarlo dalla repository di WordPress o cercarlo nella dashboard alla voce sotto “Aggiungi nuovo” plugin.

Installazione del plugin Tracking Code Manager di WordPress

Installazione del plugin Tracking Code Manager di WordPress

Passo 2

Nelle impostazioni del plugin Tracking Code Manager, fate clic sul tag “Add New Script”. Potete assegnargli un nome e quindi incollare il codice del vostro pixel di Twitter. Per la posizione, scegliamo prima di </body>, in quanto è ciò che consiglia Twitter. Selezionate “standard” per il posizionamento e “nell’intero sito web” per il caricamento. Quindi fate clic su “Salva”.

Impostazioni del pixel di Twitter

Impostazioni del pixel di Twitter

Proprio come abbiamo fatto con Facebook, utilizzeremo l’estensione per Chrome Twitter Pixel helper. Puoi navigare sul vostro sito WordPress per verificare se sta eseguendo il vostro pixel.

Twitter pixel helper

Twitter pixel helper

Passo 3

Non creeremo la conversione nel plugin di WordPress, ma piuttosto dal Twitter Ads manager. Alla voce Strumenti fate clic su “Monitoraggio delle conversioni” e quindi su “Crea nuovo evento di conversione”.

Creare un evento di conversione in Twitter

Passo 4

Date un nome al vostro evento. Chiameremo il nostro “Lead”. Custom in questo caso sembra funzionare meglio, perché lead non può essere assegnato ad un tipo di conversione. Selezionate il tag universale e inserite l’URL di conversione. Nel nostro caso questa è la pagina di ringraziamento che abbiamo creato in precedenza. Quindi fai clic su “Salva evento di conversione”.

Conversione URL personale in Twitter

Conversione URL personale in Twitter

Nota. Tenete presente che la finestra di attribuzione predefinita (o l’ora in cui registrerà una conversione) è di 1 giorno dopo la visualizzazione dell’annuncio e 30 giorni dopo che si è fatto clic su di esso. La finestra di attribuzione post-coinvolgimento può essere impostata da un minimo di 1 giorno ad un massimo di 90 giorni. Potrete quindi visualizzare le conversioni nel gestore di Twitter Ads.

Vista delle conversioni di Twitter

Vista delle conversioni di Twitter

Configurare il Pixel di Twitter in WooCommerce

Ora è il momento di impostare il vostro Twitter Pixel in WooCommerce. Utilizzeremo lo stesso plugin gratuito Tracking Code Manager.

Passo 1

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi

Se volete tracciare sia gli invii del modulo di contatto (come vi abbiamo mostrato sopra) che gli ordini WooCommerce, è necessario creare su Twitter un diverso pixel di evento singolo. Quindi accedete al Twitter Ads manager. Sotto Strumenti fate clic su “Monitoraggio delle conversioni” e quindi su “Crea nuovo evento di conversione”.

Creazione di un evento di conversione in Twitter

Creazione di un evento di conversione in Twitter

Passo 2

Assegnate un nome al vostro evento. Chiameremo il nostro evento “WooCommerce Purchase”. Questo nome deve essere diverso dal vostr Pixel Universale. Selezionate “Utilizza un tag sito Web evento singolo”. Quindi fate clic su “Salva evento di conversione”.

Pixel singolo evento di Twitter

Pixel singolo evento di Twitter

Passo 3

Nelle impostazioni del plugin Tracking Code Manager, fate clic sulla scheda “Add New Script”. Potete assegnargli un nome e quindi incollare il vostro pixel evento singolo di Twitter. Selezionate “Track conversion in WooCommerce”, quindi fai clic su “Salva”.

Aggiungere il pixel di Twitter in WooCommerce

Aggiungere il pixel di Twitter in WooCommerce

Il pixel singolo evento sarà ora attivato solo sulla pagina di checkout dinamico di WooCommerce. Ciò consente a Twitter di sapere quando una conversione ha avuto luogo dopo un acquisto WooCommerce.

Configurare il Pixel di Twitter in Easy Digital Downloads

Ora è il momento di impostare il vostro Pixel di Twitter in Easy Digital Downloads. Utilizzeremo ancora il plugin gratuito Tracking Code Manager.

Passo 1

Se desiderate tracciare sia gli invii del modulo di contatto (come abbiamo mostrato sopra), sia gli ordini di Easy Digital Download, è necessario creare su Twitter un pixel evento singolo separato. Quindi accedete al Twitter Ads manager. Sotto Strumenti, fate clic su “Monitoraggio delle conversioni” e quindi su “Crea nuovo evento di conversione”.

Creazione di un evento di conversione in Twitter

Creazione di un evento di conversione in Twitter

Passo 2

Assegnate un nome al vostro evento. Chiameremo il nostro “EDD Purchase”. Questo nome deve essere diverso dal vostro Universal Pixel. Selezionate “Utilizza un tag sito Web evento singolo”. Quindi fate clic su “Salva evento di conversione”.

Pixel singolo evento di Twitter in EDD

Pixel singolo evento di Twitter in EDD

Passo 3

Nelle impostazioni del plugin Tracking Code Manager, fate clic sulla scheda “Add New Script”. Potete dargli un nome e quindi incollare il pixel singolo evento di Twitter. Selezionate “Track conversion in Easy Digital Download”. Quindi fate clic su “Salva”.

Aggiungere il pixel di Twitter in Easy Digital Downloads

Aggiungere il pixel di Twitter in Easy Digital Downloads

Il pixel singolo evento sarà ora attivato nella pagina di successo dinamica di Easy Digital Download. Ciò consente a Twitter di sapere quando una conversione ha avuto luogo dopo un acquisto di Easy Digital Downloads.

Tracciamento delle Conversioni di Google AdWords in WordPress

Google AdWords è probabilmente la forma più popolare di pubblicità perché vi consente di apparire nella parte superiore di Google. Potrebbe non essere il metodo più economico, ma se volete essere visti e generare subito lead, AdWords può garantirvi un rapido successo. Date un’occhiata a questi 10 motivi per utilizzare AdWords. A nostro avviso, probabilmente è anche più semplice di Facebook per mettere in opera il tracciamento delle conversioni, poiché non avete un sacco di eventi personali di cui preoccuparvi. Seguite questi passaggi per configurare il tracciamento delle conversioni sul vostro sito WordPress con Google Adwords.

Come Configurare il Tracciamento delle Conversioni di Google AdWords in WordPress

Il modo più semplice per tracciare le conversioni di AdWords su un semplice sito WordPress è utilizzare gli obiettivi di Google Analytics. Per prima cosa dovrete assicurarvi che i vostri account di Google Analytics e di Google AdWords siano collegati.

Passo 1

Accertatevi di aver impostato un obiettivo in Google Analytics prima di procedere. Potete seguire le nostre indicazioni. Per collegare i due account, in Google Analytics fate clic su “Amministratore > Collegamento di Google Ads”. Selezionate il vostro account AdWords e “attivate” il link per la vista predefinita del vostro sito WordPress. Quindi fate clic su Salva.

Passo 2

Quindi, in Google AdWords, fate clic su “Strumenti” e “Google Analytics”. Dovreste vedere un elenco di obiettivi da importare. Come potete vedere di seguito, nel nostro esempio abbiamo l’obiettivo “Contact Us Submission” che abbiamo creato in precedenza. Selezionate il vostro obiettivo e fate clic su “Importa”.

Passo 3

Se lo desiderate, potete assegnare un valore monetario per l’invio del modulo di contatto e/o per lead. Quindi fate clic su “Importa obiettivi”.

Impostazioni conversioni AdWords

Impostazioni conversioni AdWords

Le conversioni ora verranno visualizzate in AdWords per le campagne che generano l’invio di un modulo di contatto. Semplicissimo!

Come Configurare il Tracciamento delle Conversioni di Google AdWords in WooCommerce

Per WooCommerce creeremo manualmente in Google AdWords un codice di tracciamento delle conversioni separato. Esistono plugin che creano obiettivi per gli acquisti in ​​Google Analytics, tuttavia in questo molti dei plugin che abbiamo provato generano dei problemi. Persino il plugin ufficiale WooCommerce di Google Analytics ha solo un punteggio di 2,9 stelle su 5, e molti segnalano problemi relativi a report dati non accurati. Potete anche utilizzare la funzionalità eCommerce di Google Analytics, ma questa è un po’ più avanzata. Uno dei metodi più semplici è quello di utilizzare il codice di conversione manuale.

Passo 1

In Google AdWords fate clic su Strumenti e quindi su “+ Conversione”.

Creazione conversione AdWords

Creazione conversione AdWords

Passo 2

Selezionate “Sito web”.

Conversione sito web AdWords

Conversione sito web AdWords

Passo 3

Assegneremo alla nostra conversione un nome, WooCommerce Conversion. Quindi, per quanto riguarda il valore, avete due opzioni. Potrete o non importare il valore, oppure utilizzare valori dinamici per intercettare i valori di WooCommerce. Raccomandiamo di fare in quest’ultimo modo. Ma tenete conto che, per tracciare i valori dinamici, è richiesta la versione premium del plugin Tracking Code Manager. Se volete solo tracciare le conversioni agli annunci che potete selezionare, non assegnate un valore e utilizzate la versione gratuita del plugin. Per questo primo passaggio, selezionate “Non assegnare un valore”. Per la categoria selezionate “Acquisto” (“Purchase”), quindi fate clic su “Salva e continua”.

Codice di conversione personale in AdWords

Codice di conversione personale in AdWords

Passo 4

Nelle impostazioni del plugin Tracking Code Manager, fate clic sul tag “Add New Script”. Potete assegnargli un nome e quindi incollare il vostro codice di conversione personale di AdWords. Selezionate “Track conversion in WooCommerce”, quindi fate clic su “Salva”.

Aggiungere il pixel di AdWords in WooCommerce

Aggiungere il pixel di AdWords in WooCommerce

Passo 5 (facoltativo)

Se volete trasferire i valori dinamici dei vostri prodotti WooCommerce in AdWords, dovete disporre della versione premium del plugin e modificare lo script di conversione di AdWords. Le modifiche sono riportate qui sotto in grassetto. Potete anche consultare la documentazione.

<!-- Google Code for WooCommerce Conversion Page -->
<script type="text/javascript">
/* <![CDATA[ */
var google_conversion_id = xxxxxxxxx;
var google_conversion_language = "en";
var google_conversion_format = "3";
var google_conversion_color = "ffffff";
var google_conversion_label = "x44gCKn3im0Q7eOe7gM";
var google_conversion_currency = "USD";
var google_conversion_value = @@TOTAL@@;
var google_remarketing_only = false;
/* ]]> */
</script>
<script type="text/javascript" src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion.js">
</script>
<noscript>
<div style="display:inline;">
<img height="1" width="1" style="border-style:none;" alt="" src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion/xxxxxx/?value=@@TOTAL@@&amp;currency_code=USD&amp;label=x44gCKn3im0Q7eOe7gM&amp;guid=ON&amp;script=0"/>
</div>
</noscript>

E questo è tutto! Ora potete tracciare tutte le vostre vendite WooCommerce direttamente nelle vostre campagne di Google AdWords.

Come Configurare il Tracciamento delle Conversioni di Google AdWords in Easy Digital Downloads

E ora è il momento di impostare il tracciamento delle conversioni di Google AdWords in Easy Digital Downloads. È una procedura molto simile alla precedente configurazione di WooCommerce. Utilizzeremo ancora lo stesso plugin gratuito Tracking Code Manager.

Passo 1

In Google AdWords, fate clic su Strumenti e quindi su “+ Conversione”.

Creazione conversione AdWords

Creazione conversione AdWords

Passo 2

Selezionate “Sito web”.

Conversione sito web AdWords

Conversione sito web AdWords

Passo 3

Assegneremo alla nostra conversione un nome, Easy Digital Downloads Conversion. Quindi, per quanto riguarda il valore, avete due opzioni. Potrete o non importare il valore, oppure utilizzare valori dinamici per intercettare i valori di Easy Digital Download. Raccomandiamo di fare in quest’ultimo modo. Ma tenete conto che, per tracciare i valori dinamici, è richiesta la versione premium del plugin Tracking Code Manager. Se volete solo tracciare le conversioni agli annunci che potete selezionare, non assegnate un valore e utilizzate la versione gratuita del plugin. Per questo primo passaggio, selezionate “Non assegnare un valore”. Per la categoria selezionate “Acquisto” (“Purchase”), quindi fate clic su “Salva e continua”.

Codice di conversione personale di AdWords in Easy Digital Downloads

Codice di conversione personale di AdWords in Easy Digital Downloads

Passo 4

Nelle impostazioni del plugin Tracking Code Manager, fate clic sul tag “Add New Script”. Potete assegnargli un nome e quindi incollare il vostro codice di conversione personale di AdWords. Selezionate “Track conversion in Easy Digital Downloads”, quindi fate clic su “Salva”.

Aggiungere il pixel di AdWords in Easy Digital Downloads

Aggiungere il pixel di AdWords in Easy Digital Downloads

Passo 5 (facoltativo)

Se volete trasferire i valori dinamici dei vostri prodotti Easy Digital Download in AdWords, dovete disporre della versione premium del plugin e modificare lo script di conversione di AdWords. Le modifiche sono riportate qui sotto in grassetto. Potete anche consultare la documentazione.

<!-- Google Code for Easy Digital Downloads Conversion Page -->
<script type="text/javascript">
/* <![CDATA[ */
var google_conversion_id = xxxxxxxxx;
var google_conversion_language = "en";
var google_conversion_format = "3";
var google_conversion_color = "ffffff";
var google_conversion_label = "x44gCKn3im0Q7eOe7gM";
var google_conversion_currency = "USD";
var google_conversion_value = @@TOTAL@@;
var google_remarketing_only = false;
/* ]]> */
</script>
<script type="text/javascript" src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion.js">
</script>
<noscript>
<div style="display:inline;">
<img height="1" width="1" style="border-style:none;" alt="" src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion/xxxxxx/?value=@@TOTAL@@&amp;currency_code=USD&amp;label=x44gCKn3im0Q7eOe7gM&amp;guid=ON&amp;script=0"/>
</div>
</noscript>

E questo è tutto! Ora potete tracciare tutte le vostre vendite EDD direttamente nelle vostre campagne AdWords di Google.

Tracciare Annunci Diversi nella Stessa Campagna

Avete due annunci diversi nella stessa campagna che portano entrambi alla stessa conversione e alla pagina di ringraziamento? Non è un problema, ci sono un paio di modi in cui potete vedere esattamente quale annuncio è stato convertito.

Opzione 1 – Collegare AdWords e Google Analytics

Il metodo più semplice permette solo di collegare collegare AdWords e Google Analytics. I dati di conversione dettagliati, compresi gli annunci, passano poi su entrambi i lati. Potrete quindi saltare su “Acquisizione → Annunci Google → Campagne → Contenuto dell’annuncio” per vedere quali annunci sono stati convertiti.

Opzione 2 – Usare i Parametri UTM

Potete anche utilizzare i parametri UTM. In effetti, dovreste sempre utilizzarli per avere dati aggiuntivi. Potete crearli con il Google Campaign URL Builder.

Ad esempio, qui di seguito riportiamo ciò che utilizzeremmo per monitorare due diversi annunci in AdWords che conducono alla stessa pagina.

https://kinsta.com/?utm_source=ad-campaign&utm_medium=cpc&utm_content=ad1
https://kinsta.com/?utm_source=ad-campaign&utm_medium=cpc&utm_content=ad2

È quindi possibile eseguire saltare in Google Analytics su “Acquisizione → Campagne → Tutte le campagne → Contenuto dell’annuncio” per vedere quali annunci sono stati convertiti.

Sommario

Come potete vedere, il tracciamento delle conversioni di WordPress non deve necessariamente essere difficile. E di sicuro ci sono molti modi per configurarlo. Ci auguriamo che questo tutorial vi consenta di essere subito operativi e di comprendere meglio alcune soluzioni facili da implementare. Abbiamo in programma di aggiornare questa guida con una sezione dedicata a Google Tag Manager, quindi non dimenticate di aggiungerla ai vostri segnalibri. Avete dei suggerimenti per il tracciamento delle conversioni di WordPress? Ci piacerebbe leggerli nei commenti.

35
Condivisioni