Quando si naviga online, imbattersi in un messaggio di errore che impedisce l’accesso a un sito web è incredibilmente irritante. Uno di questi errori è il messaggio ‘DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG’. Può verificarsi indipendentemente dal browser o dal sistema operativo.

Se vi imbattete in questo errore quando cercate di aprire un sito, non fatevi prendere dal panico. Significa semplicemente che il Domain Name System (DNS) non è stato in grado di risolvere correttamente l’indirizzo IP, cosa che può accadere per una serie di ragioni.

Per fortuna, come per la maggior parte dei problemi legati al DNS, ci sono alcune semplici soluzioni da provare per risolvere questo problema.

In questo articolo spiegheremo cosa significa il codice di errore DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG e analizzeremo alcune delle cause più comuni. Poi vi guideremo attraverso sette soluzioni per risolverlo in Windows, macOS, Android e Ubuntu.

Cominciamo!

Cos’è l’errore DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG?

Per comprendere il significato di questo errore, è utile prima di tutto farsi un’idea generale dell’importanza del ruolo del DNS nell’aiutare gli utenti ad accedere ai siti web. In poche parole, il DNS dirige il traffico su Internet ed è responsabile della traduzione e della connessione di server dei nomi, URL e indirizzi IP con i server web.

Tutti i siti web hanno indirizzi IP univoci, come ad esempio 218.3.120.12. Invece di richiedere di memorizzare e inserire l’indirizzo IP ogni volta che si desidera visitare un sito web, il DNS lo rende in modo da poter utilizzare un nome di dominio user-friendly, come kinsta.com.

Quando inserite l’URL nel browser, inizia il processo noto come risoluzione del nome del DNS. Qui il DNS cerca essenzialmente l’indirizzo IP/URL e lo collega a un server web. Tuttavia, se per qualsiasi motivo il DNS non è in grado di completare con successo questo processo, può restituire un messaggio di errore.

DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG è un errore di connessione di rete che viene visualizzato quando c’è un problema nella configurazione del DNS che impedisce la connessione ad una rete. Non è specifico di un solo browser o di un sistema, il che significa che potreste incontrarlo in Google Chrome, Windows, o macOS, su un dispositivo mobile Android, ecc.

Messaggi di Errore del DNS Simili

Un messaggio di errore del DNS si verifica quando le impostazioni del DNS o di rete sono configurate in modo errato. L’errore DNS_PROB_FINISHED_BAD_CONFIG è solo uno di questi, e potreste imbattervi in altri messaggi simili.

Per esempio, potreste vedere l’errore DNS_PROBE_FINISHED_NXDOMAIN:

L'errore DNS_PROBE_FINISHED_NXDOMAIN

L’errore DNS_PROBE_FINISHED_NXDOMAIN

In questo messaggio di errore, “NXDOMAIN” sta per “Non-Existent Domain”. In altre parole, il nome di dominio che è stato richiesto non esiste.

Un altro errore del DNS simile è DNS_PROBE_FINISHED_NO_INTERNET:

Il messaggio DNS_PROBE_FINISHED_NO_INTERNET

Il messaggio DNS_PROBE_FINISHED_NO_INTERNET

Questo messaggio di errore indica che si è verificato un problema durante l’instaurazione di una connessione a Internet o che la connessione è stata persa.

Ciascuno degli errori del DNS di cui sopra può variare a seconda del browser che si sta utilizzando. Il messaggio potrebbe includere anche frasi come:

Come si può vedere, anche se sono leggermente diversi, tutti questi errori indicano un errore di configurazione del DNS o della rete. Pertanto, hanno in comune anche molte soluzioni, come vedremo a breve.

Cause Comuni di DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG

Anche se ci sono diversi motivi all’origine di questo messaggio, la buona notizia è che potete almeno restringere le cause ad un problema di DNS o di rete. Alcune delle cause più frequenti di DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG sono:

È anche possibile che la questione di fondo sia molto più semplice. Ad esempio, il messaggio di errore può derivare da un cavo internet malfunzionante o da un sito web temporaneamente fuori uso.

Come Risolvere l’Errore DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG (7 Metodi)

Ora che avete un’idea più precisa di cosa significhi questo errore, è ora di mettersi al lavoro.

Prima di tentare una delle seguenti soluzioni, consigliamo di assicurarvi che i cavi Internet, il modem e il router siano collegati correttamente. È anche bene aggiornare la pagina web, solo per assicurarsi che non ci sia stato un problema temporaneo di connessione.

Una volta eliminate queste possibili cause, siete pronti a iniziare. Diamo un’occhiata a sette potenziali soluzioni che potete utilizzare per correggere l’errore DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG.

1. Riavviare il router

Anche se il router è collegato in modo sicuro, potrebbe essere necessario un veloce riavvio per resettare l’indirizzo IP. Pertanto, il primo passo è quello di riavviare il router.

Per farlo, basta tenere premuto il tasto di avvio. Dopo averlo lasciato spento per almeno un minuto, riaccenderlo. Mentre si riavvia, potreste anche riavviare il computer.

Una volta riaccesi entrambi i dispositivi, collegatevi alla vostra rete Wi-Fi o LAN e provate ad accedere nuovamente al sito web. Se vedete ancora DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG, allora bisogna passare al metodo successivo.

2. Cancellare la Cache del Browser

Anche se questo probabilmente non è ciò che sta causando l’errore del DNS, non fa male fare una verifica. Consigliamo di provare prima di tutto ad accedere al sito web da un browser diverso da quello attualmente in uso.

Se si riesce a farlo, la soluzione logica successiva è quella di cancellare la cache del browser che crea problemi.

Cancellazione dei dati di navigazione in Chrome

Cancellazione dei dati di navigazione in Chrome

La procedura avrà un aspetto leggermente diverso a seconda del sistema operativo e del browser. Per una guida dettagliata, potete fare riferimento al nostro post su come cancellare la cache del vostro browser.

3. Pulire la Cache del DNS e Rinnovare l’Indirizzo IP

Se c’è stato un recente cambiamento al vostro DNS, doloso o accidentale, il vostro sistema potrebbe tentare di usare la cache locale per connettersi alla rete.

In questo caso, potreste ricevere il messaggio DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG.

Pertanto, la soluzione successiva da provare è la pulizia della cache del DNS, così come il rilascio e il rinnovo dell’indirizzo IP. Se utilizzate Windows 7 o Windows 10, potete farlo tramite Prompt dei comandi.

Per aprire il prompt dei comandi, cliccate sull’icona di Windows/pulsante di avvio e digitate “cmd” nel campo di ricerca. Nel Prompt dei comandi, selezionate Esegui come amministratore:

Il Prompt dei Comandi in Windows

Il Prompt dei Comandi in Windows

Nella finestra del Prompt dei Comandi, digitate i seguenti comandi, premendo ogni volta il tasto Enter:

ipconfig /flushdns

ipconfig /release

ipconfig /renew

Su macOS, potete farlo attraverso l’interfaccia a riga di comando del terminale. Per localizzarla, cliccate sull’icona Apple, seguita da Applicazioni > Utilità > Terminale:

L'applicazione terminale su macOS

L’applicazione del terminale su macOS

Nell’interfaccia del terminale, il comando specifico da utilizzare varia a seconda della vostra versione di macOS:

Per rilasciare e rinnovare l’indirizzo IP, passate all’icona del menu Apple > Preferenze di sistema > Rete > Avanzate > Rinnova DHCP:

Rinnovare RHCP in macOS

Rinnovare RHCP in macOS

Se utilizzate un dispositivo Android, potete cancellare la cache del DNS andando in Impostazioni > Applicazioni > Info App:

Impostazioni delle informazioni delle applicazioni in Android

Impostazioni delle informazioni delle applicazioni in Android

Dall’elenco delle applicazioni, selezionate Chrome (o qualsiasi applicazione del browser stiate utilizzando), seguito da Storage. Nella pagina Storage, fate clic sul pulsante Cancella cache:

Cancellazione della cache di Android

Cancellazione della cache di Android

Gli utenti di Ubuntu possono lanciare il Terminale dei comandi premendo CTRL + ALT + T, e poi inserire il seguente comando:

sudo systemd-resolve --flushcaches

Per una guida più dettagliata, consultate la nostra guida su come cancellare la cache del DNS.

4. Modificare Manualmente le Impostazioni del DNS

Se vedete ancora il messaggio di errore DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG nel browser, un’altra cosa che potete provare è modificare le impostazioni del DNS. Il vostro ISP assegna i server DNS di default.

Tuttavia, potete passare temporaneamente a un server DNS pubblico come Google.

Per farlo in Windows, fate clic con il tasto destro del mouse sull’icona della rete nell’angolo in basso a destra dello schermo, quindi selezionate Apri Centro di rete e condivisione.

Una volta aperta la finestra Rete, cliccate con il tasto destro del mouse sulla vostra connessione di rete e selezionate Proprietà dal menu a tendina:

Il menu Connessioni di rete in Windows

Il menu Connessioni di rete in Windows

Nel pannello che vi si apre, sotto la scheda Networking, selezionate “Internet Protocol Version 4 (TCP/IPv4)” seguito dal pulsante Properties:

Protocollo Internet Versione 4 Proprietà Wi-Fi in Windows

Protocollo Internet Versione 4 Proprietà Wi-Fi in Windows

Alla voce “Utilizzare i seguenti indirizzi di server DNS”, immettete quanto segue:

Quando avete finito, cliccate su OK. Aggiornate il vostro browser e provate ad accedere nuovamente al sito web.

Per modificare le impostazioni del DNS per macOS, cliccate sull’icona del menu Apple, poi su Preferenze di sistema > Rete. Selezionate la vostra connessione di rete. Potete aggiungere i nuovi indirizzi DNS cliccando sull’icona (+):

Aggiungere un nuovo indirizzo DNS in macOS

Aggiungere un nuovo indirizzo DNS in macOS

Gli utenti Android possono individuare questa opzione navigando su Impostazioni > WiFi. Tenete premuta la rete, quindi cliccate su Modifica rete:

Modifica di una rete WiFi Android

Modifica di una rete WiFi Android

Cliccate su Opzioni avanzate poi, in Impostazioni IP, selezionate Static:

Opzioni avanzate di rete Android

Opzioni avanzate di rete Android

Inserite gli indirizzi IP nei rispettivi campi e salvate le modifiche.

Se utilizzate Ubuntu OS, potete modificare le impostazioni del DNS cliccando sull’icona dell’ingranaggio accanto alla rete. Sotto la scheda IPv4, ci sarà un campo di testo per inserire nuovi indirizzi di server DNS:

Impostazioni di rete in Ubuntu OS

Impostazioni di rete in Ubuntu OS

Dopo averli inseriti, separandoli con una virgola, cliccate sul pulsante Applica.

Stanco di problemi con WordPress e di un hosting lento? Kinsta offre un supporto di livello internazionale da parte di esperti WordPress disponibili 24/7 e server incredibilmente veloci. Dai un’occhiata ai nostri piani.

5. Cestinare i File Temporanei

La maggior parte dei browser e dei sistemi operativi salverà file temporanei sul dispositivo per utilizzarli in seguito.

Tuttavia, se uno di questi file è danneggiato, potrebbe causare l’errore DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG. Pertanto, un’altro consiglio è cancellare i file temporanei.

Per farlo in Windows, digitate “%temp%” nel campo di ricerca nella barra degli strumenti del desktop e poi premete Invio:

La directory dei file temporanei in Windows

La directory dei file temporanei in Windows

Questo vi porterà alla directory “temp” del vostro computer, dove potrete visualizzare un elenco di file temporanei:

Cartella dei file temporanei di Windows

Cartella dei file temporanei di Windows

Selezionateli tutti e cancellateli.

Su macOS, potete farlo cliccando prima su Finder e poi selezionando Home (potrebbe anche essere il vostro nome utente). Poi, premete cmd + shift + . (il tasto del punto). Questo dovrebbe rendere visibili i vostri file nascosti, in modo da poterli cancellare.

In alternativa, potete provare ad aprire il Finder e utilizzare i tasti Shift + Cmd + G. Poi, nel campo di testo della finestra che si apre, digitate “~Library/caches”, seguito da Invio. Questo dovrebbe mostrarvi le relative cartelle, che potrete quindi cancellare.

Gli utenti di Ubuntu possono saltare completamente questo passaggio, poiché la cartella /tmp viene svuotata automaticamente ogni volta che il sistema viene riavviato.

6. Disattivare il Software Antivirus e i Firewall

Uno dei problemi comuni che si presentano con i software antivirus, i firewall e le VPN è che a volte possono entrare in conflitto con le impostazioni di rete. Più specificamente, possono interferire con i server DNS.

Pertanto, se siete arrivati a questo punto e l’errore DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG è ancora lì, la vostra prossima azione dovrebbe essere quella di disattivare temporaneamente il vostro software antivirus e le applicazioni firewall.

Ecco un esempio su Windows. Cliccate sull’icona di Windows, quindi digitate “defender” nel campo di ricerca. Cliccate su Protezione da virus e minacce:

Impostazioni di protezione da virus e minacce di Windows

Impostazioni di protezione da virus e minacce di Windows

Navigate su Protezione in tempo reale e passate l’interruttore su Off:

Impostazioni di protezione in tempo reale in Windows

Impostazioni di protezione in tempo reale in Windows

Quando avete finito, nel pannello di sinistra, fate clic su Firewall & network protection > Domain network:

Il Windows Defender Firewall

Il Windows Defender Firewall

Sotto Windows Defender Firewall, cliccate sull’interruttore per disabilitarlo. Ora provate ad accedere di nuovo al sito web.

Naturalmente, la procedura varia in base al sistema che state utilizzando, così come il software antivirus e il firewall che avete installato. In caso di dubbi, consultate la documentazione dello sviluppatore del vostro software.

Potreste anche disabilitare qualsiasi plugin di sicurezza di WordPress che state utilizzando, nella remota possibilità che causino un problema mentre state lavorando sul vostro sito web.

7. Aggiornare i Driver di Rete

Se siete arrivati a questo punto della lista, è probabile che, dopo aver provato le correzioni di cui sopra, siate ancora alle prese con il messaggio di errore DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG. Per fortuna, abbiamo un’altra soluzione da provare: aggiornare i driver di rete.

Driver di rete obsoleti o corrotti possono causare una varietà di problemi, tra cui problemi di DNS e interruzioni di rete. Windows Updates gestisce di solito gli aggiornamenti necessari per voi. Tuttavia, potete verificare se è possibile eseguire manualmente l’aggiornamento all’ultima versione.

Per farlo, digitate “device manager” nel campo di ricerca della vostra barra delle applicazioni, quindi fate clic sul pannello di controllo Device Manager:

Il pannello di controllo di Windows Device Manager

Il pannello di controllo di Windows Device Manager

Cliccate su Adattatori di rete, poi con il tasto destro del mouse sul driver di rete e selezionate Aggiorna driver:

Aggiornamento dell'adattatore del driver di rete in Windows

Aggiornamento dell’adattatore del driver di rete in Windows

Riavviate il computer e poi provate ad accedere di nuovo al sito web. Non dovreste più vedere il messaggio DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG!

Anche Apple gestisce gli aggiornamenti del sistema e dei driver, quindi di solito non è una cosa di cui dobbiate preoccuparvi su macOS. Tuttavia, se volete essere sicuri che il vostro sistema sia aggiornato, potete farlo navigando sull’icona del menu Apple > Informazioni su questo Mac e poi cliccando su Aggiornamento software:

Aggiornamento di macOS

Aggiornamento di macOS

Se utilizzate Android, potete aggiornare il dispositivo andando su Impostazioni > Informazioni su telefono/Tablet/telefono/sistema > Aggiornamenti di sistema. Il percorso può sembrare leggermente diverso a seconda del tipo di dispositivo che utilizzate e della versione di Android.

Ti sei imbattuto nell'errore DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG? Beh, significa che c'è una configurazione DNS errata che impedisce l'accesso a una pagina web🚪. Ecco 7 metodi per risolvere il problema! ✌️Click to Tweet

Riepilogo

Non c’è niente di divertente nel cercare di accedere a un sito web per ritrovarsi a fissare un messaggio di errore. Anche se irritanti, gli errori del DNS sono in realtà abbastanza comuni.

Fortunatamente, sono anche relativamente facili da risolvere e, se avete a che fare con l’errore DNS_PROBE_FINISHED_BAD_CONFIG, ecco come fare:

  1. Riavviare il router.
  2. Svuotare la cache del browser.
  3. Pulire la cache del DNS e rinnovare l’indirizzo IP.
  4. Modificare manualmente le impostazioni del DNS.
  5. Cestinare i file temporanei.
  6. Disattivare il software antivirus e i firewall.
  7. Aggiornare i driver di rete.

Se ti è piaciuto questo tutorial, allora apprezzerai molto il nostro supporto. Tutti i piani di hosting di Kinsta includono supporto 24/7 da parte dei nostri sviluppatori e tecnici veterani di WordPress. Chatta con lo stesso team che supporta i nostri clienti Fortune 500. Scopri i nostri piani