Quando si effettua il “ping” di un indirizzo IP, in pratica si sta chiedendo a un computer: “Ehi, lo ricevi?”. In teoria, dovrebbe esserci una risposta. In caso contrario, potrebbe esserci qualcosa che non va nella connessione o nel server stesso.

Fare il ping di un indirizzo IP è facile. Potete farlo con un semplice comando dal terminale. Se sapete come interpretare i risultati del ping, avrete accesso a informazioni che potrete utilizzare per risolvere i problemi di connettività.

In questo articolo vedremo come funziona il ping e quando ha senso utilizzarlo. Vi mostreremo anche come eseguire il ping di un indirizzo IP con esempi di diversi sistemi operativi (OS) e come interpretare i risultati. Cominciamo!

Come Funziona il Ping?

Il termine “ping” può riferirsi sia a un’utility a riga di comando che alla latenza della rete. Tuttavia, quando “pingate” un indirizzo IP, state usando l’utility a riga di comando per inviargli una piccola quantità di dati e vedere se è raggiungibile.

Ecco come si presenta un comando ping di base:

Ping 192.0.0.1

Un ping non deve necessariamente includere un indirizzo IP. Potete usare il comando ping anche con i domini. La connessione si risolverà attraverso il Domain Name System (DNS) e otterrete lo stesso risultato:

Ping google.com

Se il ping ha successo, il terminale mostrerà diverse risposte dall’indirizzo IP, ciascuna con un tempo in millisecondi. Questi tempi rappresentano la “latenza” della connessione. Una bassa latenza significa che il server finale risponde rapidamente al trasferimento dei dati (il che è positivo).

Un ping riuscito
Un ping riuscito

Se il ping non ha successo, non vedrete questi risultati. Al contrario, la connessione semplicemente si interromperà:

Un ping non riuscito
Un ping non riuscito

In alcuni casi, vedrete il termine “ping” usato in modo intercambiabile con latenza. Se sentite qualcuno dire che “ha un ping alto”, significa che la sua connessione ai server finali ha tempi di risposta lenti.

Clicca per twittare

Quando Eseguire il Ping di un Indirizzo IP

Eseguire il ping di un indirizzo IP è incredibilmente semplice e questo rende l’utility da riga di comando uno strumento fantastico per la risoluzione dei problemi di connettività. Alcuni esempi di situazioni in cui potreste eseguire il ping di un indirizzo includono:

  • Un sito web non si carica e volete verificare se è down.
  • Il vostro nome di dominio non funziona e volete scoprire se sta risolvendo all’indirizzo IP corretto.
  • Volete verificare se un server o un dispositivo connesso a internet (come un router) è attivo e funzionante.
  • Volete sapere se un server risponde alle richieste con una latenza ragionevole.

Se vi capita di imbattervi in una situazione in cui il vostro sito web non si carica (o si carica troppo lentamente), l’utility ping può essere utile per ottenere informazioni sul problema. I risultati del ping potrebbero non fornire un quadro completo delle prestazioni del sito, ma sono un buon punto di partenza.

Come Eseguire il Ping di un Indirizzo IP

Il ping di un indirizzo IP è molto simile nella maggior parte dei sistemi operativi. In questa sezione mostreremo come utilizzare il comando ping su diversi dispositivi.

Tenete presente che il comando ping è coerente con tutti i sistemi. Pertanto, dovete solo sapere come aprire il terminale o lo strumento a riga di comando sul dispositivo specifico che state utilizzando.

Windows

Per eseguire il ping di un indirizzo IP in Windows, aprite lo strumento della riga di comando premendo i tasti Windows + R sulla tastiera. Digitate CMD nella finestra Esegui che si apre e fate clic su OK. In questo modo si avvierà automaticamente lo strumento a riga di comando:

Strumento a riga di comando di Windows
Strumento a riga di comando di Windows

Digitate quindi ping seguito dall’indirizzo IP o dal dominio a cui volete collegarvi. Il comando dovrebbe essere simile a questo:

Ping 192.0.0.1 o ping kinsta.com

L’indirizzo IP è solo un segnaposto che dovrete sostituire. Dopo aver digitato il comando completo, premete Invio e i risultati appariranno quasi istantaneamente.

MacOS

Per eseguire il ping di un indirizzo IP in macOS, dovete aprire il terminale. Andate in Applicazioni > Utility e selezionate l’opzione Terminale. Una volta entrati, digitate il comando ping seguito dall’indirizzo IP che volete testare:

Strumento da riga di comando di macOS
Strumento da riga di comando di macOS

I risultati del comando ping nel terminale di macOS forniscono le stesse informazioni di Windows, ma appaiono in un ordine diverso. In ogni caso, i risultati sono facili da interpretare.

Linux

La procedura per eseguire il comando ping in Linux varia a seconda della distribuzione che state utilizzando. Ad esempio, in Ubuntu, potete lanciare il terminale premendo i tasti CTRL + ALT + T.

Strumento da linea di comando di Linux
Strumento da linea di comando di Linux

Una volta aperto il terminale, potrete inserire il comando ping come in qualsiasi altro sistema operativo. Se non siete sicuri di come accedere al terminale della vostra distribuzione Linux, consultate la documentazione.

Android

I dispositivi Android non permettono di eseguire il ping degli indirizzi IP. Se volete accedere al terminale nativo del dispositivo, dovrete effettuare il “root”. Un’alternativa migliore è quella di utilizzare una delle tante applicazioni Android progettate per eseguire test di ping:

Applicazioni Android da utilizzare per il ping
Applicazioni Android da utilizzare per il ping

La maggior parte delle app di ping-testing per Android sono gratuite. Anche se non vi forniranno un terminale con accesso completo, sono tutto ciò che vi serve per eseguire il ping di un indirizzo IP.

iOS

Come Android, anche iOS non vi permette di accedere a un terminale. Tuttavia, l’App Store offre molte applicazioni che permettono di eseguire test di ping senza dover effettuare il jailbreak del dispositivo:

App iOS da utilizzare per il ping
App iOS da utilizzare per il ping

Se avete bisogno di eseguire un ping test dal vostro iPhone o dal vostro iPad, potete trovare un’app per il ping con una buona valutazione e provarla. In genere, tutto ciò che dovete fare è inserire un indirizzo IP o un nome di dominio e l’app eseguirà il comando ping per voi.

Utilizzare un Servizio di Terze Parti

Se non volete usare il terminale o scaricare un’applicazione per eseguire un ping test, esistono strumenti online che offrono ottime alternative. Un esempio è Ping.eu, che vi permette di eseguire un ping test online:

Eseguire un ping test online
Uno strumento di terze parti per eseguire un ping test

Un qualsiasi servizio di ping di terze parti fornisce le stesse informazioni di un terminale. Tuttavia, consigliamo di fare qualche ricerca per trovare l’opzione giusta.

Capire i Risultati del Ping

I risultati del ping contengono fondamentalmente le stesse informazioni indipendentemente dal sistema operativo che state utilizzando. I risultati di un ping andato a buon fine mostrano i tempi di latenza, i valori del Time-to-Live (TTL) e il numero di byte contenuti nelle risposte:

Ping results displayed
Risultati del ping

La prima metà dei risultati mostra le risposte multiple del server che state pingando. La seconda parte vi dice quanti pacchetti l’utility di ping ha inviato e quanti sono stati persi (se ce ne sono stati). Se vedete un numero elevato di perdite, significa che lo strumento di ping non è riuscito a connettersi all’indirizzo IP in una o più occasioni.

I risultati del ping forniscono anche i tempi medi di latenza dell’intero test. Ecco come interpretare i risultati della latenza durante il ping di un indirizzo:

  • 0-100 millisecondi. Questo è l’intervallo ottimale per la latenza delle risposte del server. Qualsiasi valore inferiore a 100 ms significa che il server risponde rapidamente alle richieste, il che si traduce in tempi di caricamento più brevi.
  • 100-150 millisecondi. Se i risultati del ping test ricadono in questo intervallo, c’è spazio per migliorare le prestazioni a livello di server.
  • 150 millisecondi e oltre. Tempi di latenza superiori a 150 ms indicano che il server impiega troppo tempo per rispondere alle richieste. Questo può essere temporaneo, ma può anche significare che il vostro server non è ben ottimizzato.

Si noti che, quando parliamo di ping, ci riferiamo sempre al server e non al sito web. Questo perché un ping test non fornisce molte informazioni sulle prestazioni effettive del sito. Quello che vi dice è se il server risponde rapidamente alle richieste o meno.

Un sito può avere tempi di latenza del ping molto bassi, ma può comunque impiegare molto tempo per caricarsi. Questo suggerisce che, pur utilizzando un ottimo server, il sito che ospita potrebbe non essere ben ottimizzato.

In alcuni casi, si verificano degli errori durante l’utilizzo del comando ping. Questi errori indicano che qualcosa è andato storto durante il processo.

Come Risolvere gli Errori di Connettività IP

A volte un ping test non riesce a connettersi al server finale. In questo caso, il comando ping restituisce un errore. Vediamo i problemi più comuni che si possono incontrare.

Host Sconosciuto

L’errore “host sconosciuto” si verifica quando l’utility ping non riesce a identificare il nome dell’host a cui ci si vuole connettere. In Windows, l’errore appare come “La richiesta di ping non ha trovato l’host <inserire il nome dell’host>. Controllare il nome e riprovare”:

Errore host sconosciuto
Errore host sconosciuto

In genere, l’errore “host sconosciuto” si presenta in una di queste due circostanze:

  1. L’indirizzo IP o il dominio non esiste.
  2. Il server DNS non risolve correttamente il dominio.

Se siete sicuri di collegarvi all’indirizzo IP o al nome di dominio giusto, consigliamo di controllare le impostazioni del DNS della connessione internet. È possibile che il server DNS che state utilizzando non riesca a risolvere correttamente il nome di dominio. Per verificare se è così, potete passare a un DNS personalizzato.

Host di Destinazione Irraggiungibile

Questo messaggio d’errore significa che non esiste un percorso di connessione dalla vostra rete all’indirizzo IP esterno che state cercando di raggiungere. Nella maggior parte dei casi, questo accade perché ci sono problemi di connettività a internet.

Quando la rete internet è interrotta nella vostra località, potete comunque effettuare il ping di altri dispositivi della vostra rete locale:

Ping di altre reti
Ping di altre reti

Se provate a eseguire il ping di un indirizzo esterno senza una connessione a Internet, incontrerete l’errore “host di destinazione irraggiungibile”. A volte, l’errore potrebbe essere causato dal blocco del traffico in uscita da parte del firewall locale.

Prima di tutto, dovete verificare se internet funziona. In caso affermativo, provate a disabilitare temporaneamente il firewall ed eseguite nuovamente il comando ping.

Richiesta Scaduta

L’errore “request timed out” è uno dei problemi più comuni che si incontrano durante i ping test. Si verifica quando si riesce a stabilire una connessione ma il server finale impiega troppo tempo per rispondere:

Richiesta scaduta
Richiesta scaduta

Se l’errore “request timed out” compare non appena si esegue il comando ping e il test si interrompe, di solito significa che il server non funziona. In alternativa, potreste vedere l’errore comparire tra una risposta e l’altra del server:

L'errore può ancora apparire tra le risposte corrette
L’errore potrebbe ancora comparire

In questo caso, il server potrebbe interrompere le connessioni. Questo accade di solito quando un server è sottoposto a un carico pesante. In altre parole, sta ricevendo più traffico di quello che può gestire.

Non c’è molto da fare quando si verifica l’errore “request timed-out”, a meno che non abbiate accesso al server. Pertanto, potreste prendere in considerazione l’idea di passare a un piano di hosting più potente (o di passare a un host web migliore).

General Failure

L’errore di “General Failure” durante il ping di un indirizzo IP è un po’ difficile da risolvere perché non fornisce molte informazioni. In genere, l’errore compare quando lo strumento di ping utilizza la versione del protocollo IP sbagliata (IPV4 o IPV6).

Per scoprire se è questo il problema, dovrete eseguire due test di ping uno dopo l’altro. Per prima cosa, dovrete utilizzare il seguente comando con l’indirizzo che ha restituito il messaggio di errore generale:

Ping -4 website.com

Questo comando eseguirà il ping test utilizzando il protocollo IPV4. Se il test restituisce risultati normali, provate il seguente comando:

Ping -6 website.com

Se il test restituisce un errore, significa che l’utility ping stava cercando di stabilire una connessione utilizzando una versione del protocollo IP sbagliata. In alcuni casi, entrambi i comandi potrebbero dare risultati positivi. In questo caso, consigliamo di resettare la suite TCP/IP e di svuotare la cache DNS del computer, quindi di eseguire nuovamente il comando.

Vuoi imparare a fare il ping di un indirizzo IP? 👀 È più facile di quanto tu possa pensare! Inizia da questa guida ✅ Clicca per twittare

Riepilogo

Il ping di un indirizzo IP può essere uno strumento incredibilmente utile per testare le prestazioni del server. La cosa migliore del ping è che è indipendente dal sistema operativo. Tutti i principali sistemi operativi dispongono di uno strumento di ping e utilizzano tutti lo stesso comando.

Se avete accesso a un terminale, dovete solo digitare ping seguito dall’indirizzo IP o dal dominio che volete testare. Dovreste iniziare a vedere le risposte del server quasi immediatamente, a meno che non sia irraggiungibile o sia sottoposto a un carico pesante.

Se avete scelto Kinsta, i server del vostro sito web saranno sempre disponibili e risponderanno rapidamente ai ping. Date un’occhiata ai nostri piani di hosting per trovare l’opzione migliore per voi!


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 35 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.