Quota di mercato AWS: Entrate, crescita e concorrenza (2021)

Amazon Web Services (AWS) è stata fondata nel 2006 ed è stata la prima azienda a offrire una moderna infrastruttura cloud come servizio. Dal suo lancio, AWS è diventato un punto fermo sia per l’hosting che per lo stoccaggio dei dati in particolare.

Cos’è AWS?

Amazon Web Services (AWS) è un fornitore di servizi cloud che utilizza l’infrastruttura e l’esperienza di Amazon. Piuttosto che una divisione della società, come Azure di Microsoft, AWS è una società controllata da Amazon.

AWS offre una vasta gamma di servizi cloud, dall’hosting e distribuzione di base all’analisi, blockchain, machine learning e altro ancora.

AWS offre una varietà di prodotti di cloud computing.
AWS offre una varietà di prodotti di cloud computing.

Tutte le risorse di archiviazione e di calcolo provengono da una rete distribuita di centri dati sparsi in tutto il mondo, per facilitare una minore latenza e una migliore esperienza per i vostri utenti finali.

AWS offre un servizio di hosting e archiviazione chiamato Amazon Simple Storage Service, più comunemente noto come Amazon S3, così come l’archiviazione a blocchi elastici, e altro ancora.

AWS ha attualmente una quota di mercato del 5,8% nel Web Hosting

Il primo, e più accessibile dato da esaminare, è la quota di mercato di AWS nel settore del web hosting.

Secondo W3Techs, questi sono i numeri attuali e aggiornati della quota di mercato del cloud per i servizi di web hosting in tutto il mondo:

Quota di mercato dell'hosting web. (Fonte: W3Techs)
Quota di mercato dell’hosting web. (Fonte: W3Techs)

Amazon è al secondo posto, testa a testa con GoDaddy Group, al 5,8%. Google è attualmente al 5° posto con il 3,2% e Microsoft è il chiaro ritardatario con appena l’1% di quota di mercato del web hosting commerciale e privato combinato.

Anche se AWS non è specificamente una società di hosting, ha già superato Endurance Group (dietro i giganti economici di hosting condiviso Bluehost e Hostgator) e ha stabilito un chiaro vantaggio tra i tre giganti del cloud.

E se non trovate il numero 5,8% impressionante, diamo un’occhiata più da vicino a ciò che significa in realtà.

Ci sono oltre 9 milioni di siti web che utilizzano AWS

Solo una piccola percentuale del mercato dell’hosting web è un grande affare. Per illustrare ulteriormente quanto grande, stiamo andando a guardare il numero di siti web attualmente ospitati da AWS.

Secondo gli ultimi dati di BuilWith, si stima che 9.054.410 siti web live siano ospitati da AWS.

Statistiche di utilizzo di Amazon dal 2012-2020. (Fonte: BuiltWith)
Statistiche di utilizzo di Amazon dal 2012-2020. (Fonte: BuiltWith)

9 milioni. È più dell’intera popolazione della Svizzera.

AWS è il fornitore di servizi di hosting scelto da molte imprese globali e aziende famose, tra cui Netflix, Facebook e la BBC.

A causa dei video ad alta intensità di dati, Netflix da sola utilizza oltre 100.000 istanze di server per le sue esigenze di archiviazione e di calcolo. Molte aziende leader usano AWS per ospitare i loro siti web e i loro dati.

Distribuzione dell'uso del cloud hosting nei primi 100k siti. (Fonte: BuiltWith)
Distribuzione dell’uso del cloud hosting nei primi 100k siti. (Fonte: BuiltWith)

Con il 34% di quota di mercato tra i fornitori di cloud hosting nella top 100k, Amazon possiede il pezzo più grande dell’internet visibile tra i tre grandi.

Google Cloud arriva al 13% e Microsoft Azure arriva solo al 7%, una quota che è oltre 4 volte più piccola di AWS.

Ma naturalmente, il mercato IaaS non è solo l’hosting web. In un sondaggio, il 61% dei professionisti tecnici ha detto che attualmente sta eseguendo un’applicazione cloud con AWS. I prodotti PaaS (Platform as a Service) di Amazon per il deployment sono anche il leader del mercato.

Reddito storico e corrente di AWS

I rapporti trimestrali e annuali di AWS negli ultimi dieci anni rivelano una storia di crescita incredibile.

In soli sette anni, le entrate sono aumentate più di dieci volte.

Crescita annuale dei ricavi di AWS dal 2013 al 2019. (Fonte: Statista)
Crescita annuale dei ricavi di AWS dal 2013 al 2019. (Fonte: Statista)

Da 3,1 miliardi di dollari nel 2013 a oltre 35 miliardi di dollari nel 2019, la crescita delle entrate di AWS è stata a dir poco costante. Ha dimostrato che una piattaforma cloud non può essere solo un business da un miliardo di dollari, ma un business multimiliardario, forse anche da cento miliardi di dollari.

Ma siccome è cresciuta in modo massiccio sia in termini di entrate che di quota di mercato, ha inevitabilmente iniziato a rallentare mentre altri servizi cloud upstarts accelerano.

AWS continuerà a far crescere la sua quota del mercato del cloud?

Per prima cosa, diamo un’occhiata al tasso di crescita previsto nel mercato del cloud pubblico in generale. Secondo gli analisti esperti di Gartner, il fatturato totale del cloud pubblico crescerà da 227,8 miliardi di dollari nel 2019 a 354,6 miliardi di dollari nel 2022.

Previsione delle entrate del cloud pubblico in tutto il mondo. (Fonte: Gartner)
Previsione delle entrate del cloud pubblico in tutto il mondo. (Fonte: Gartner)

Si prevede che IaaS esploderà con un impressionante tasso di crescita del 24% a/a. Insieme, i mercati IaaS e PaaS dovrebbero crescere di più di 58 miliardi di dollari di entrate nei prossimi anni.

Successivamente, diamo un’occhiata al tasso di crescita di AWS. AWS ha avuto un tasso di crescita esplosivo all’inizio, ma ha iniziato a rallentare.

Crescita delle entrate di AWS. (Fonte: CNBC)
Crescita delle entrate di AWS. (Fonte: CNBC)

Come potete vedere, il 2019 è il primo anno in cui il tasso di crescita è sceso sotto il 40% in oltre 5 anni, ed è rimasto costantemente sotto il 40% per i trimestri due, tre e quattro.

Secondo i dati di Synergy Research Group, AWS sta già iniziando a rallentare rispetto al mercato generale, mentre i principali concorrenti come Microsoft, Google, Alibaba e Tencent stanno ancora crescendo più velocemente e aumentando la loro quota di mercato nel processo.

Posizionamento competitivo dei fornitori di cloud. (Fonte: Synergy Research Group)
Posizionamento competitivo dei fornitori di cloud. (Fonte: Synergy Research Group)

Ad esempio, Microsoft Azure si è affermato come uno dei leader del mercato, registrando una crescita del 62% YoY Q4 2019, molto al di sopra del tasso di crescita medio.

Le altre soluzioni cloud sono maturate mentre AWS non è più il chiaro innovatore e leader del mercato.

Inoltre, a molte grandi imprese non sembra piacere l’idea di dipendere esclusivamente da un singolo fornitore di cloud. Questo ha portato alla migrazione parziale di alcuni dei clienti di più alto calibro di AWS, come Apple che ha spostato 400-600 milioni di dollari di spesa cloud su Google Cloud Platform.

Tutto sommato, sembra probabile che AWS continuerà a crescere ad un ritmo sostenibile, ma perderà quote di mercato man mano che la torta cresce a favore di concorrenti che stanno crescendo ad un ritmo più veloce, come Azure o Google.

AWS è sicuro?

AWS si impegna a mantenere una piattaforma sicura e conforme per i suoi clienti. Avete a disposizione un controllo di accesso scalabile e la crittografia per qualsiasi dato sensibile che volete elaborare o archiviare nel cloud.

Caratteristiche di sicurezza AWS.
Caratteristiche di sicurezza AWS.

Il monitoraggio continuo delle minacce vi aiuterà a rilevare e affrontare le potenziali minacce alla sicurezza in tempo reale prima che portino a un problema reale. Ma naturalmente, non importa quanto sia sicuro un sistema, non si può sempre prevenire l’errore dell’utente.

Anche il caso di alto profilo di Capital One, che è stato causato da un ex dipendente scontento, è accaduto perché i siti avevano mal configurato i loro firewall, portando ad una vulnerabilità.

Le vulnerabilità sui singoli account e siti web a causa di una configurazione errata sono difficili da evitare quando si lascia che i clienti configurino e impostino i propri siti web e sistemi.

AWS vs. Google Cloud Platform

Finora, abbiamo coperto la quota di mercato generale di AWS nel cloud computing e nei servizi, ma non abbiamo guardato come si impila contro un concorrente in particolare.

In questa sezione, faremo un’immersione profonda sia in AWS che nella Google Cloud Platform, e vedremo chi ne esce vincitore in diverse aree.

Per prima cosa, diamo un’occhiata a come si posizionano l’uno contro l’altro nella quota di mercato del web hosting secondo i dati di W3Techs.

Uso storico dei fornitori di web hosting. (Fonte: W3Techs)
Uso storico dei fornitori di web hosting. (Fonte: W3Techs)

Sorprendentemente, nell’ultimo anno, sia Amazon che Google hanno perso un po’ di quota di mercato. AWS è sceso dello 0,1% al 5,8%, e Google è sceso dello 0,2% al 3,2%.

Ma quando si esaminano i dati BuiltWith sui siti web dal vivo, i numeri sono molto più vicini:

Distribuzione dell'uso del cloud hosting. (Fonte: BuiltWith)
Distribuzione dell’uso del cloud hosting. (Fonte: BuiltWith)

Con 9 milioni e 8 milioni di siti web a testa, sono di gran lunga superiori ad altri fornitori IaaS come Microsoft, con solo 767.602 siti.

Quando si tratta delle entrate complete del cloud da IaaS, PaaS e servizi di cloud privato, AWS ha un vantaggio molto più grande su Google in termini di quota di mercato.

Le loro entrate riflettono questo. AWS ha raggiunto i 40 miliardi di dollari di fatturato annuo all’inizio di quest’anno e Google Cloud Platform ha appena raggiunto i 10 miliardi di dollari di fatturato annuo.

Una ricerca di Synergy Research Group conferma quanto sia ancora grande il divario tra AWS e la concorrenza.

IaaS, PaaS, crescita della quota di mercato del cloud privato. (Fonte: Synergy Research Group)
IaaS, PaaS, crescita della quota di mercato del cloud privato. (Fonte: Synergy Research Group)

Nel 2019, AWS aveva una quota di mercato del 33%, Microsoft del 16% e Google era al terzo posto con l’8%.

Ma la quota di mercato non è tutto. Uno dei fattori più importanti quando si tratta di servizi di hosting e cloud è l’affidabilità.

Google Cloud Platform e AWS sono anche leader del settore quando si tratta di uptime, con entrambi che riportano solo un totale di circa 300 ore tra maggio 2018 e maggio 2019.

AWS, Azure e GCP hanno segnalato tempi di inattività. (Fonte: NetworkWorld)
AWS, Azure e GCP hanno segnalato tempi di inattività. (Fonte: NetworkWorld)

In superficie, AWS era l’opzione leggermente più affidabile, con 338 ore riportate contro le 361 di Google GCP.

Azure e Google Cloud non potrebbero essere più diversi, con una differenza di oltre 1.500 ore.

Per ulteriori informazioni, leggete il nostro confronto approfondito tra Google Cloud e AWS dove copriamo infrastrutture, servizi, sicurezza, reti, latenza e altro.

AWS vs. Microsoft Azure

Amazon e Microsoft sono attualmente i due più grandi attori nel mercato dell’infrastruttura cloud, quindi ha senso confrontare AWS vs Azure fianco a fianco.

Ma il lato dell’hosting web racconta una storia diversa, secondo gli ultimi dati di W3Techs.

Uso storico dei fornitori di web hosting. (Fonte: W3Techs)
Uso storico dei fornitori di web hosting. (Fonte: W3Techs)

Al 5,8%, Amazon è il secondo più grande fornitore di hosting, mentre all’1% Microsoft arriva dopo i giocatori di nicchia come i costruttori di pagine Wix e Squarespace.

Anche nei primi 10.000 siti web più visitati, AWS ha un vantaggio significativo secondo gli ultimi dati di BuiltWith.

Utilizzo del cloud hosting nei primi 10K siti. (Fonte: BuiltWIth)
Utilizzo del cloud hosting nei primi 10K siti. (Fonte: BuiltWIth)

Amazon has a 41% market share, while Azure is stuck at 6%.

Amazon ha una quota di mercato del 41%, mentre Azure è bloccato al 6%.

Quando si tratta di entrate, Microsoft non rilascia numeri di entrate specifiche di Azure, ma i servizi cloud intelligenti di Microsoft hanno totalizzato 11,45 miliardi di dollari di entrate nel 2019. Non è chiaro quale percentuale provenga da Azure.

D’altra parte, AWS ha fatto oltre 35,02 miliardi di dollari di entrate nel 2019. Più di tre volte il volume totale di Microsoft.

AWS ha un grande vantaggio, ma Microsoft Azure sta crescendo molto più velocemente. AWS ha registrato solo il 34% di crescita YoY nel Q4 2019 contro l’impressionante 62% di Azure.

AWS ha anche perso un accordo da 10 miliardi di dollari per infrastrutture cloud con il Pentagono a favore di Microsoft (anche se Amazon sta cercando di fare causa e annullare la decisione).

Microsoft ha vinto un altro accordo di alto profilo quando ha firmato con la NBA per un accordo pluriennale per utilizzare Azure e Surface per fornire esperienze personalizzate ai loro clienti.

Gli accordi di cloud pubblico di alto profilo che vanno a Microsoft piuttosto che AWS fanno pendere la bilancia ancora di più a favore di Microsoft, aumentando il loro vantaggio di crescita.

Ma cosa succede se vi interessa qualcosa di più della semplice quota di mercato?

Se volete passare il vostro sito web al cloud, senza dover possedere tutti i processi, abbiamo la soluzione perfetta per voi.

Vuoi la potenza del cloud senza sentirti un amministratore di sistema?

La piattaforma Google Cloud offre il cloud hosting più robusto, con il minor tempo di inattività, latenza e macchine virtuali ad alte prestazioni.

Come utente di WordPress, impostare un ambiente sicuro e un sistema efficiente nel cloud può essere complicato.

Kinsta offre un hosting gestito alimentato da Google Cloud Platform, con installazioni di WordPress e WooCommerce in un solo clic.

Ottieni il meglio dei due mondi – hosting stabile, scalabile, veloce e sicuro, e un’interfaccia utente facile da usare e personalizzata per gli utenti di WordPress.