Imparare ad utilizzare SSH per accedere al vostro sito WordPress forse è una cosa che non avete ancora considerato. Per la maggior parte degli utenti di WordPress, il modo più familiare per connettersi al proprio sito è attraverso la bacheca di WordPress e le schermate di amministrazione, in combinazione con SFTP e phpMyAdmin per accedere al database.

Ma SSH potrebbe rivelarsi uno degli strumenti più preziosi della vostra cassetta degli attrezzi di WordPress.

Se volete velocizzare il vostro flusso di lavoro, scoprirete che sarete più efficienti se imparate a usare SSH per connettervi al vostro sito WordPress.

In questo post vi mostreremo come fare.

Cosa è SSH?

Per prima cosa, iniziamo col dire cos’è SSH e quando potrebbe essere utilizzato.

SSH significa “Secure Shell”. Le specifiche SSH lo definiscono come:

“Un protocollo per l’accesso remoto sicuro e altri servizi di rete sicuri su una rete non sicura”.

Ciò significa che potete utilizzarlo per accedere al vostro sito WordPress da remoto, da qualsiasi computer e indipendentemente dal luogo in cui il vostro sito è ospitato, a patto che abbiate le credenziali di accesso. L’utilizzo di questo metodo è intrinsecamente sicuro.

SSH è progettato per fornire un login sicuro, in modo da essere certi che nessuno possa accedere alla vostra connessione mentre la state utilizzando. È anche veloce e facile da usare, una volta che avete imparato a usarlo. E se volete interagire con la REST API di WordPress, vi offre un modo per inviare comandi.

Per connettervi al vostro server tramite SSH, avrete bisogno di due cose:

Se siete su Linux o macOS, avete di un’interfaccia integrata nel sistema operativo, quindi non è necessario installare un client SSH. Ma se siete su Windows, avete bisogno di installare un client. In questo articolo vi mostrerò come fare.

Gli Strumenti di Cui Avete Bisogno per Connettervi al Vostro Sito Tramite SSH

Per iniziare, è necessario utilizzare il terminale o un client SSH. Questi funzionano in modi molto simili.

Connessione Tramite Terminale su macOS o Linux

Il Terminale è un’applicazione fornita con Linux o macOS, che permette di utilizzare la riga di comando per inviare comandi, sia alla propria macchina che ad un server remoto.

Non è un’interfaccia grafica, quindi non si usa il mouse, ma si digitano comandi di testo. Per un utente alle prime armi, può essere un po’ sconcertante, dato che probabilmente siete abituati a vedere le rappresentazioni visive dei vostri comandi. Ma una volta che ci si abitua, lo troverete più veloce.

Se avete lavorato con i computer nei giorni precedenti le interfacce utente grafiche, utilizzando sistemi come MS-DOS di Microsoft, potreste avere familiarità con questo tipo di interfaccia. La buona notizia è che il Terminale vi offre molte più opzioni rispetto a MS-DOS!

Per aprire il terminale su Mac, aprite Spotlight e digitate Terminale. Potete accedervi anche da Applicazioni > Utilità.

Trovare il terminale su Mac

Trovare il terminale su Mac

Per aprire il Terminale su Linux, cercatelo nel menu Applicazioni. Se non è immediatamente evidente, digitate Terminal nel prompt.

Connessione Tramite Client SSH su Windows

Se siete su Windows, per connettervi via SSH, avrete bisogno di installare un programma che si chiama client SSH.

Il client SSH più popolare è PuTTY. Dovrete scaricarlo e installarlo prima di poter accedere al vostro sito da Windows.

Scaricare PuTTY

Scaricare PuTTY

Installazione di Putty SSH Client su Windows

Iniziate andando alla pagina di download di PuTTY.

La pagina di download di PuTTY

La pagina di download di PuTTY

Da qui, scegliete il pacchetto che corrisponde alla vostra versione di Windows. Se non siete sicuri se scaricare la versione a 32 o 64 bit, consultate la pagina delle FAQ. In caso di dubbio, la versione a 32 bit è l’opzione più sicura.

Cliccate su una delle due opzioni sotto MSI (‘Windows Installer’). Il file verrà scaricato sulla vostra macchina ed eseguirà il programma di installazione.

Una volta che PuTTY è installato, apritelo per utilizzarlo per collegarvi al vostro sito.

Come Connettersi al Server Tramite la Riga di Comando

Una volta trovato o installato il terminale o un client SSH, il passaggio successivo è quello di connettervi al vostro sito remoto.

Sia nel Terminal che in un client SSH, utilizzerete la riga di comando per connettervi e inviare comandi al server. Questa è la terminologia che userò da adesso in avanti, invece di riferirmi a Terminal o a client SSH.

Per farlo, avrete bisogno di quattro informazioni:

L’indirizzo del server è di solito il vostro nome di dominio o indirizzo IP. Se il vostro sito è ospitato su Kinsta, usate il vostro indirizzo IP.

Il nome utente e la password saranno il vostro nome utente e la password FTP, non quelli del vostro account da amministratore di WordPress.

La porta sarà fornita dal vostro provider di hosting. In alcuni casi, viene utilizzata una porta predefinita, ma per maggiore sicurezza, da Kinsta usiamo porte diverse per siti diversi.

In MyKinsta, potete trovare i dati selezionando il vostro sito e cercando la sezione SFTP/SSH della schermata Info.

MyKinsta SSH

MyKinsta SSH

Copiatelo e incollatelo nella riga di comando.

Una volta fatto, vi verrà richiesta la password. Copiatela da MyKinsta e avrete accesso al vostro server.

Vedrete una schermate che assomiglia a questa:

Schermata di avvio di Kinsta SSH

Schermata di avvio di Kinsta SSH

Se non avete l’hosting su Kinsta, la vostra schermata avrà un aspetto un po’ diverso, ma vi darà comunque accesso al vostro server.

Come usare SSH per interagire con il vostro sito

Ora potete iniziare ad utilizzare SSH per interagire con il vostro server e il vostro sito. Ci sono una serie di comandi SSH che potete utilizzare, oltre ai comandi forniti dall’interfaccia a riga di comando di WordPress (WP-CLI).

Important

SSH è uno strumento molto potente e se non state attenti, potreste danneggiare il vostro sito. Vi permetterà di aggiungere e cancellare file, quindi se inserite il comando sbagliato, potreste, ad esempio, perdere contenuti o cancellare tutte le vostre immagini. Usatelo sempre con cautela e assicuratevi di fare un backup del sito prima di utilizzarlo.

Comandi SSH di Base

SSH viene fornito con una serie di comandi che potete usare per connettervi e interagire con il vostro server.

Una volta che siete entrati nel vostro server tramite la riga di comando, è sufficiente digitare i comandi SSH nello stesso modo in cui fareste se utilizzaste il Terminale per interagire con il vostro computer.

Diamo un’occhiata ad alcuni dei comandi SSH più utili che potete iniziare ad utilizzare.

Il Comando ls

Utilizzate il comando ls per ottenere un elenco dei file e delle directory nella posizione corrente. È possibile aggiungere altro al comando per ottenere maggiori informazioni:

Il comando ls

Il comando ls

Il Comando cd

Utilizzate il comando cd per cambiare directory. Sarete portati nella nuova directory e la riga di comando indicherà dove vi trovate:

Il comando cd

Il comando cd

Potete utilizzare nuovamente ls per scoprire cosa c’è nella nuova directory.

Potete utilizzare cd per spostarvi verso il basso per più di una directory o per spostarvi verso l’alto o tra le directory. Per salire, inserite due punti dopo il cd in questo modo:

cd ..

E, per andare a una directory specifica, digitate il percorso completo della directory, ad esempio:

cd public/wp-content/themes

Il Comando mkdir

Usate il comando mkdir per creare una nuova directory. Così, se mi trovo nella directory dei temi, posso creare una nuova directory per un nuovo tema:

mkdir mytheme

Il Comando touch

Una volta creata la mia nuova directory, potrei aggiungervi un nuovo file con il comando touch:

touch style.css

Il Comando cat

Per visualizzare il contenuto di un file, utilizzare il comando cat.

il-comando cat

Il comando cat

Il comando rm

Utilizzate il comando rm per rimuovere un file o una cartella. Utilizzatelo con cautela, in quanto non può essere annullato:

rm style.css

Il Comando cp

Il comando cp viene utilizzato per copiare file e cartelle. È necessario fornire il nome del file o della cartella e la posizione in cui si desidera copiarli.

cp [options] [source] [destination]

Potete anche aggiungere opzioni all’inizio del comando, ma non è necessario. Quindi, per copiare il file footer.php da un tema all’altro quando si è nella directory wp-content, dovete utilizzare questo:

cp /themes/theme1/footer.php /themes/theme2/

Non aggiungete un nome per il file di destinazione. Se lo fate, e c’è già un file con quel nome in quella destinazione, allora il file verrà sovrascritto con il contenuto del file che state copiando.

Avete bisogno di un hosting veloce, sicuro e a misura di sviluppatore? Kinsta è costruito pensando agli sviluppatori di WordPress e fornisce un sacco di strumenti attraverso una potente dashboard. Guarda i nostri piani

Se non si include un nome di file nella destinazione, e quel file esiste già, allora avrete un messaggio di errore e la copia non avrà luogo.

Ho già detto che ci sono alcuni elementi opzionali che potete aggiungere all’inizio di questo comando. Questi sono:

Il Comando mv

In alternativa alla copia di un file, è possibile spostarlo utilizzando il comando mv. Per questo, basta fornire l’origine e la destinazione: non ci sono opzioni.

mv /themes/theme1/footer.php /themes/theme2/

Questo rimuoverà il file footer.php da theme1 e lo sposterà a theme2. Se si fa questo con una cartella, si sposteranno sempre anche i file e le cartelle contenuti in quella cartella.

Potete trovare informazioni su altri comandi SSH nella documentazione di SSH.

Usare WP-CLI per Interagire con il Vostro Sito

Oltre ai comandi SSH standard, WordPress offre anche l’interfaccia di WP-CLI, che fornisce ancora più comandi. Questo comprende l’interazione con i file e le cartelle, con le opzioni di amministrazione e con il vostro database.

Da Kinsta, WP-CLI viene fornito con il vostro hosting e potete iniziare ad usarlo subito. Se il vostro provider di hosting non vi dà il vostro WP-CLI, potete installarlo seguendo i passi di questa guida a WP-CLI.

Testare e Diagnosticare i Problemi della Connessione SSH

A volte si può scoprire che SSH non si comporta come si vuole. O non riuscite a connettervi, oppure il comando che avete utilizzato non funziona nel modo che vi aspettate.

Se ciò dovesse accadere, provate alcuni di questi suggerimenti.

Se Non Riuscite a Connettervi Via SSH

Se non riuscite a connettervi al vostro server, date un’occhiata ai messaggi di errore o ai prompt che la riga di comando vi fornisce. A volte dovrete rispondere a un prompt sì/no o correggere un errore di battitura nel vostro comando.

Se questo non funziona, controllate che le credenziali di accesso che avete fornito siano corrette. Potrete ottenerle dalla pagina Info del vostro sito in MyKinsta. Altri provider di hosting avranno probabilmente una sezione SSH in cPanel o in qualsiasi cruscotto stiano usando.

Se avete provato di nuovo e ancora non funziona, provate a resettare la vostra password SSH. Verificate che la vostra connessione internet funzioni e che non ci sia un firewall che vi impedisca di accedere al vostro server. In caso di dubbio, chiudete il terminale o il vostro client SSH e riapritelo.

Accedete al vostro account di hosting e controllate che non ci siano problemi di server che vi impediscano l’accesso. Se siete su Kinsta, andate alla nostra pagina di stato del sistema per scoprire se c’è qualcosa che non funziona.

Pagina di stato del sistema di Kinsta

Pagina di stato del sistema di Kinsta

Se siete su una rete pubblica, questa potrebbe non consentirvi di accedere via SSH alla vostra porta. Provate con altre porte che sapete che funzionano.

Se tutto il resto non funziona, aprite un ticket di supporto con il vostro provider di hosting che sarà in grado di accedere ai log e di capire perché non siete riusciti a connettervi.

Se i Vostri Comandi SSH non Funzionano Come Dovrebbero

Un altro problema frequente è quando un comando SSH non funziona come ci si aspetterebbe. Questo è normalmente dovuto al fatto che il comando è stato inserito in modo errato.

Ecco un esempio in cui ho digitato is invece di ls :

Un errore di battitura nel terminale

Un errore di battitura nel terminale

Qui mi viene presentato un avviso di errore (comando non trovato), quindi provo di nuovo, con il comando corretto.

A volte si potrebbe digitare il comando correttamente, ma i parametri sono sbagliati. In questo caso, controllate la documentazione SSH per i comandi SSH e la documentazione WP-CLI per i comandi WP-CLI.

Se i vostri comandi SSH non funzionano perché la connessione non funziona, vedrete un messaggio di errore che ve lo dirà. La linea di comando vi fornisce costantemente informazioni su ciò che sta succedendo, il che è uno dei suoi vantaggi. Infatti, spesso fornisce maggiori informazioni e più chiare di un’interfaccia grafica.

Come Generare una Nuova Coppia di Chiavi SSH per una Maggiore Sicurezza

La generazione di una coppia di chiavi SSH aggiunge un ulteriore livello di sicurezza rispetto all’utilizzo di username e password. Lo si fa all’interno del terminale o dal proprio client SSH. Ecco come procedere.

La generazione di una coppia di chiavi comporta tre fasi:

  1. Generate la coppia di chiavi nel terminale o nel vostro client SSH.
  2. Aggiungete la coppia di chiavi al vostro account di hosting – in MyKinsta lo fate tramite le schermate delle Impostazioni utente.
  3. Collegatevi al vostro server dal Terminale o dal vostro client SSH utilizzando la coppia di chiavi.
Aggiungere la chiave SSH in MyKinsta

Aggiungere la chiave SSH in MyKinsta

Potete trovare istruzioni complete su come farlo nella nostra guida alla generazione di coppie di chiavi SSH per macOS, Linux e Windows.

Vuoi essere uno sviluppatore più efficiente? Impara come connetterti al tuo sito utilizzando SSH! 🔛🔐Click to Tweet

Riepilogo

Utilizzare SSH per connettervi al vostro server e al vostro sito WordPress vi renderà più efficienti rispetto all’interfaccia di amministrazione di WordPress, all’FTP e persino a phpMyAdmin.

Seguite la procedura sopra descritta per connettervi al vostro server via SSH e scoprirete che potete fare di più sul vostro sito senza dover passare da un’applicazione all’altra o da una finestra del browser all’altra.

Ora tocca a voi: qual è il vostro comando del terminale che usate di più? Scrivetelo nei commenti!


Se ti è piaciuto questo articolo, allora apprezzerai la piattaforma di hosting WordPress di Kinsta. Metti il turbo al tuo sito web e ricevi supporto 24×7 dal nostro team di veterani di WordPress. La nostra infrastruttura potenziata da Google Cloud è centrata su scaling automatico, performance e sicurezza. Permettici di mostrarti la differenza di Kinsta! Scopri i nostri piani