Sembra che oggi quasi tutti usino una VPN per sbloccare siti web e proteggere la privacy online. Ma cosa sono esattamente le VPN e come funzionano?

Le Virtual Private Network (VPN) sono diventate sinonimo di sicurezza online. Le VPN aiutano a mantenere le password e altri importanti dati personali lontani da occhi indiscreti instradando il vostro traffico Internet attraverso un server sicuro. Questa possibilità ha anche reso le VPN utili per sbloccare contenuti limitati, navigare sul web in modo anonimo, fare torrenting sicuro, ecc.

Tuttavia, c’è di più in una VPN della semplice connessione ad una sorta di server remoto. Quindi continuate a leggere per saperne di più sulle VPN, come funzionano e cosa cercare quando si sceglie un provider VPN.

Cos’è una VPN?

Una VPN è un servizio che maschera il vostro indirizzo IP (Internet Protocol). Questo vi permette di navigare in internet in modo anonimo, perché nessuno può collegare i vostri dati al vostro indirizzo IP.

Per capire cosa fa una VPN, basta scomporre le parole “virtuale”, “privato” e “rete”:

  • Le VPN sono “virtuali” perché sono un servizio digitale. Non c’è bisogno di un cavo o di hardware per usarle.
  • Le VPN sono “private” perché criptano la vostra connessione e vi permettono di navigare in Internet senza che governi, provider di servizi Internet (ISP), criminali informatici e altri curiosi vi spiino.
  • Le VPN sono “reti” perché creano una connessione sicura tra il vostro dispositivo, il server VPN e Internet.

Breve Storia delle VPN

Secondo il VPN Consumer Usage, Adoption, and Shopping Study 2021 di security.org, l’85% degli utenti di internet dai 18 anni in su sa cos’è una VPN. È un aumento del 13% rispetto al 2020.

Consumatori che sanno cos'è una VPN
Consumatori che sanno cos’è una VPN.

Ma le VPN non sono sempre state così note.

Gli esperti si sono resi conto per la prima volta che il mondo aveva bisogno di VPN dopo il lancio dell’Advanced Research Projects Agency Network (ARPANET). Sviluppato dal Dipartimento della Difesa del governo degli Stati Uniti, ARPANET era una prima versione di Internet.

ARPANET ha stimolato la creazione del Transfer Control Protocol/ Internet Protocol (TCP/IP). TCP/IP permetteva ai dispositivi e alle reti locali di connettersi attraverso una rete condivisa. Questo introduceva un rischio per la sicurezza informatica, perché un estraneo poteva utilizzare la rete per accedere ai dispositivi al suo interno.

I ricercatori di AT&T Bell Labs e della Columbia University hanno sviluppato la prima VPN, Software IP encryption protocol (swIPe), nel 1993. Wei Xu e Gurdeep Singh-Pall hanno sviluppato altre tecnologie VPN rispettivamente nel 1994 e nel 1996. Xu creò IPSec e Singh-Pall (un dipendente Microsoft) creò il Peer-to-Peer Tunneling Protocol (PPTP).

Durante i primi anni 2000, molte aziende e diversi governi hanno utilizzato le VPN e i consumatori hanno iniziato ad adottarle a metà del decennio del 2010.

Cosa sono esattamente le VPN e come funzionano? 🤔 Questa guida spiega tutto 🔒Click to Tweet

Impieghi delle VPN

Le VPN sono utili per le persone che vogliono:

  • Usare il WiFi in un luogo pubblico vulnerabile all’hacking o allo spoofing (come aeroporti, bar e spazi di coworking)
  • Navigare in internet in modo anonimo
  • Evitare le pubblicità mirate
  • Nascondere i dati al proprio ISP
  • Ottenere offerte migliori su voli, hotel, grandi acquisti, ecc.
  • Bypassare la censura o la sorveglianza del governo
  • Accedere a siti web e contenuti geo-limitati
  • Proteggersi da virus, ransomware, worm e trojan

Nel 2021, le VPN sono state utilizzate prevalentemente “per la sicurezza generale” (55%), “per la privacy generale” (54%), e “per accedere a reti sicure per il mio lavoro” (41%).

La ricerca di Security.org mostra che il 41% degli americani usa una VPN per lavoro o per uso personale. Tuttavia, una percentuale più alta può utilizzare una VPN su un dispositivo di lavoro o di scuola e semplicemente non sa che la VPN è lì.

È Illegale Utilizzare una VPN?

Dall’inizio del 2022, diversi paesi hanno reso illegale l’uso di una VPN, tra cui Cina, Iraq, Corea del Nord, Russia, Turchia, Bielorussia e Turkmenistan. Diversi paesi bloccano parzialmente le VPN, tra cui l’Uganda, gli Emirati Arabi Uniti (UAE) e l’Oman.

Ma le VPN sono legali al 100% nella maggior parte dei paesi, compresi Stati Uniti, Australia, Regno Unito e Nuova Zelanda.

Anche se le VPN sono legali in molti luoghi, non potete usarle per commettere crimini o nascondere la vostra attività online alle forze dell’ordine. Le VPN sono un servizio per una navigazione in Internet più sicura, non una licenza per commettere crimini informatici.

Inoltre, l’utilizzo di una VPN può violare i Termini di Servizio (ToS) dei servizi di streaming come Netflix e Hulu. Se un servizio di streaming vi becca a navigare attraverso una VPN, potrebbe cancellare la vostra iscrizione o bandirvi dalla piattaforma.

I servizi di streaming hanno dato un giro di vite sull’utilizzo delle VPN perché violano gli accordi di licenza dei provider di contenuti. Questi accordi di licenza sono spesso specifici per paese, quindi, se guardate contenuti da paesi diversi, tecnicamente state violando il contratto di Netflix.

Poiché l’accordo è tra il fornitore di contenuti e la piattaforma di streaming, il fornitore di contenuti potrebbe ritenere il servizio di streaming responsabile di avervi mostrato il contenuto.

Tipi di VPN

Anche se finora in questo articolo ci siamo riferiti alle VPN nel loro insieme, ci sono molti tipi diversi di VPN. I tre più comuni includono:

VPN Basate sul Client

Le VPN basate sul client sono i software a cui pensa la maggior parte delle persone quando sente parlare di “VPN”. Queste VPN creano una rete privata attorno ad un singolo utente e una rete remota attraverso un’estensione del browser, un’applicazione o un client desktop. Alcuni dei più popolari fornitori di VPN basate su client sono NordVPN, StrongVPN e ExpressVPN.

VPN SSL

Le organizzazioni con lavoratori che viaggiano usano spesso le VPN SSL per dare accesso remoto alla rete di lavoro mentre i dipendenti sono fuori dall’ufficio o a casa. Queste VPN permettono anche di utilizzare dispositivi privati per accedere alla rete di lavoro – proteggendo la rete aziendale dagli estranei e il dispositivo del dipendente da attori malintenzionati.

VPN da Sito a Sito

Le VPN Site-to-Site creano delle bolle protette intorno alle Reti di Accesso Locale (LAN) a cui solo altre reti (approvate) possono accedere. Queste VPN sono più comuni nelle grandi organizzazioni con più sedi che hanno bisogno di accedere alle rispettive intranet.

Una VPN site-to-site può includere più intranet, purché si connettano alla Wide Area Network (WAN).

Cosa Fa una VPN?

Le VPN non sono esclusive delle organizzazioni che vogliono proteggere i segreti commerciali o dei viaggiatori che vogliono utilizzare il WiFi dell’aeroporto senza preoccupazioni. Le VPN possono portare benefici a chiunque navighi su Internet a casa, al lavoro o a scuola.

Ecco alcune cose che una VPN può fare:

Nasconde la Vostra Attività su Internet

Il vostro ISP e i motori di ricerca tracciano ciò che cercate online per offrire annunci personalizzati, darvi un’esperienza localizzata e vendere i vostri dati. Dato che le VPN vi permettono di navigare attraverso un indirizzo IP diverso, i motori di ricerca non possono prendervi di mira perché i dati sono legati alla VPN invece che a voi.

Tuttavia, se siete ancora connessi a servizi come Google e Facebook, questi siti tracceranno tutto ciò che fate a meno che non blocchiate i tracker pubblicitari.

Anche le grandi aziende usano tecniche come l’impronta digitale del dispositivo per tracciarvi anche se cambi il vostro IP, anche se questa è una soluzione meno affidabile.

Blocca il Malware e i Tracker

Molti criminali informatici sfruttano le reti WiFi pubbliche vulnerabili per infettare i computer con malware e dispositivi di tracciamento come i keylogger (che registrano tutto ciò che digitate, comprese le password). In particolare, i criminali informatici intercettano il traffico che scorre sui server pubblici e usano questi dati per colpire le potenziali vittime.

Quando usate un’applicazione VPN, il vostro provider VPN cripta la comunicazione del vostro computer con il server di destinazione. Questa crittografia end-to-end impedisce ai criminali informatici e agli hacker di accedere ai vostri dati.

Cripta i Vostri Dati

I servizi VPN criptano tutti i dati che inviate durante l’attività web. La crittografia di questi dati impedisce ai governi e alle spie aziendali di accedere a qualsiasi informazione o dato sensibile che dovete condividere.

DuckDuckGo è una VPN?

Dopo aver sentito cosa fa una VPN, la gente spesso chiede: “DuckDuckGo è una VPN?” DuckDuckGo è un motore di ricerca che permette di navigare in internet senza raccogliere informazioni sull’utente.

DuckDuckGo non è una VPN, anche se offre servizi simili:

  • Ricerche internet non tracciate
  • Ricerche criptate
  • Una “burn bar” per cancellare la cronologia internet alla fine di ogni sessione
  • Prevenzione del Search leakage (che impedisce ai proprietari di siti web di vedere come avete trovato il loro sito)
  • Blocco dei tracker attraverso estensioni (spesso parte delle VPN)
DuckDuckGo's search engine
DuckDuckGo.

Benefici Offerti da una VPN

Cosa spinge la gente ad utilizzare una VPN? Analizziamo alcuni dei benefici offerti.

Proteggono dai Furti d’Identità

Il furto d’identità è un problema di dimensioni sempre più significative. Nel 2020, le perdite da furto d’identità sono aumentate del 42% a 712,4 miliardi di dollari – in aumento rispetto ai 502,5 miliardi di dollari del 2019.

Le VPN proteggono dal furto d’identità, impedendo ai criminali informatici di sfruttare le vostre abitudini su Internet per rubare i vostri dati bancari, finanziari, lavorativi e di identificazione (come il vostro indirizzo).

Fermano la Discriminazione dei Prezzi

Molti siti di e-commerce tracciano il vostro comportamento di navigazione con i cookie in modo da cambiare i prezzi in base alla vostra posizione, sesso e abitudini di navigazione. La discriminazione dei prezzi si verifica con molte cose, tra cui voli, libri di testo, tecnologia e hotel.

L’utilizzo di una VPN nasconde il vostro comportamento di navigazione e la vostra posizione, evitandovi così di cadere vittima della discriminazione dei prezzi.

Proteggono dagli Attacchi

Siete giocatori accaniti o uno streamer? Se volete giocare ad un gioco senza correre il rischio che un attacco DDoS (Distributed Denial of Service) rovini la vostra connessione, una VPN è la soluzione migliore.

Se nessuno conosce il vostro vero indirizzo IP, non possono prendervi di mira.

Ma una VPN vi aiuta solo a proteggere il vostro computer personale e la vostra connessione, non il vostro server web o l’host. Se volete saperne di più su come proteggere il vostro sito web, scaricate il “Site Security Cheat Sheet”

Un sito web sicuro è il primo passo verso una completa prevenzione delle frodi nell’ecommerce.

Vi Permettono di Lavorare da Casa in Modo Sicuro

Le VPN vi permettono di utilizzare la rete della vostra organizzazione quando lavorate da remoto, permettendovi di accedere ai vostri materiali di lavoro e di essere protetti dalle funzioni di sicurezza della vostra organizzazione.

Vi Permettono di Accedere a Contenuti Soggetti a Restrizioni Geografiche

Poiché le VPN vi permettono di navigare in internet da un server al di fuori del vostro paese, potete accedere a contenuti che altrimenti sarebbero geo-limitati (limitati da un indirizzo IP). Questo riguarda contenuti geo-limitati su servizi di video streaming, siti web e piattaforme di social media.

Vi Aiutano ad Aggirare la Censura di Internet

Le VPN vi permettono di accedere a siti e pagine web bloccati dalla vostra scuola, dal vostro datore di lavoro, dall’ISP o dal governo. Questi blocchi sono di solito applicati nella vostra rete locale o in un’area specifica, quindi cambiando la vostra posizione con una VPN li potrete aggirare.

Come Funziona una VPN?

Per iniziare ad utilizzare una VPN, dovrete iscrivervi ad un buon provider VPN e installare il software VPN o l’estensione.

Una volta iscritti, ecco in che modo una VPN vi aiuta a rendere sicura la vostra connessione ad Internet.

Passo 1. Vi Collegate al Server VPN

Per prima cosa, avviate il software VPN dal pulsante che trovate all’interno dell’applicazione. Il software connetterà il vostro computer ad un server VPN, che fungerà da intermediario tra il vostro computer e qualsiasi server a cui volete accedere.

Molti provider di VPN permettono di selezionare il paese o la città del server in modo da poter navigare in contenuti locali.

Passo 2. Tunneling VPN

Una volta che vi siete connessi al server VPN, questo cripterà tutti i dati che scaricate o che caricate e li invierà attraverso un “tunnel VPN”. Un tunnel VPN è una connessione sicura in cui il server VPN accede a qualsiasi server e utilizza la crittografia end-to-end per consegnare o ricevere dati dal vostro client VPN.

Il vostro client poi decifra i dati e vi mostra il sito web o il contenuto a cui avete avuto accesso.

Questi dati viaggiano sempre attraverso il vostro ISP, ma il vostro ISP non può vederli perché sono criptati. Il vostro ISP può solo vedere che state trasferendo dati da e verso il server VPN.

La maggior parte delle VPN ha una politica “no log”, quindi non memorizzeranno nemmeno i dati della vostra navigazione.

Nota: non c’è un modo “giusto” per criptare i dati, perché le VPN utilizzano diversi protocolli di sicurezza. Alcuni dei protocolli VPN più utilizzati nel 2022 sono:

  • OpenVPN
  • Internet Key Exchange Versione 2 (IKEv2)
  • PPTP
  • Secure Socket Tunneling Protocol (SSTP)
  • Layer 2 Tunneling Protocol (L2TP)
  • Wireguard

Passo 3. Crittografia VPN, Incapsulamento e Decrittografia

Quando accedete ad un sito o ad un servizio online, il server VPN prima scarica i dati a voi destinati e li cripta. Poi trasmette i dati criptati al vostro computer. Poi il vostro computer decifra i dati attraverso il client VPN o l’estensione che utilizzate.

Molte VPN utilizzano anche l’incapsulamento per avvolgere i singoli “pacchetti di dati” in pacchetti creati dalla VPN, così l’ISP non può fare congetture su quello che state facendo.

Questo processo può sembrare lungo, ma richiede solo una frazione di secondo. Il vostro computer e il server VPN seguiranno questo processo in tre fasi innumerevoli volte mentre navigate in Internet. Se non sapeste che la VPN è attiva, non notereste nulla di insolito, dato che le VPN funzionano in background.

Diagramma che mostra come funziona una VPN
Diagramma che mostra come funziona una VPN.(Fonte: Stream Telly)

Il modo più semplice per comprendere come funziona una VPN è quello di immaginare un pacchetto che viaggia per posta. Per prima cosa, si avvolge il pacco con del pluriball e lo si invia all’ufficio postale. L’ufficio postale controlla l’indirizzo e lo invia al vostro destinatario. Una volta arrivato, il vostro destinatario scarta il pacco e lo usa.

In questo esempio, il pacchetto è costituito dai dati di un server, il pluriball rappresenta la crittografia, il servizio postale è il tunnel VPN e il destinatario è il vostro computer e il client VPN.

Come Scegliere un Servizio VPN

Se non avete mai usato una VPN prima d’ora, può essere difficile scegliere un servizio che soddisfi le vostre esigenze, ma vi diremo tutto quello che c’è da sapere per individuare la VPN giusta per voi nel 2022.

Passo 1. Fate un Elenco delle Possibili Opzioni

Il primo passo nella scelta di una VPN è quello di individuare diverse possibili opzioni da mettere a confronto.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi

Nel 2020, il mercato delle VPN valeva 30,05 miliardi di dollari ed entro il 2027 si prevede che genererà 92,6 miliardi di dollari di entrate. C’è un lungo elenco di opzioni VPN tra cui scegliere. Ecco alcuni dei provider più popolari e affermati:

  • NordVPN
  • ExpressVPN
  • SurfShark
  • TunnelBear
  • CyberGhost

A partire dal 2019, il 74,1% degli utenti VPN rientra nella categoria “uso commerciale”.

Quota di mercato VPN per utilizzo finale
Quota di mercato VPN per utilizzo finale.

Passo 2. Valutate le Caratteristiche di Ogni Provider di VPN

Quindi fate una ricerca su ogni provider per precisare i servizi che offre. Cerca queste caratteristiche:

Una Policy No-Log

Una policy no-log (a volte chiamata “policy zero-logs”) afferma che il provider VPN non raccoglierà, traccerà o registrerà i vostri dati. I provider con questa policy memorizzano solo le vostre informazioni di accesso e i dati del cliente (nome, indirizzo email, numero di telefono, ecc.), niente su ciò che fate online.

Un Adblocker

Gli adblocker bloccano annunci pop-up, annunci sui motori di ricerca e annunci sui siti web mentre navigate in internet. Il blocco degli annunci è importante perché i criminali informatici possono utilizzare gli annunci per farvi cliccare su siti web compromessi, scaricare malware o contattare qualcuno che userà il social engineering per truffarvi.

Bloccano anche gli script di tracciamento che vogliono seguire le vostre abitudini di navigazione su molti siti.

Gli adblocker possono anche accelerare la vostra esperienza di navigazione. Una ricerca di Opera mostra che, quando non si usano gli adblocker, i siti web si caricano il 51% più lentamente di quando si usano gli adblocker. Nello studio, i siti web hanno impiegato ia media 3,8 secondi per caricare con gli annunci e 1,89 secondi per caricare senza annunci.

Un Kill Switch

Un kill switch taglia immediatamente la vostra connessione internet se la vostra connessione VPN si interrompe. Senza un kill switch, i vostri dati diventerebbero visibili a chiunque abbia intenzioni malevole finché non vi riconnettete alla vostra VPN.

Come funziona un kill switch VPN
Come funziona un kill switch VPN. (Fonte: VPN Expert)

Indirizzi IP Condivisi

Questa funzione permette a molti utenti di utilizzare un singolo indirizzo IP. Usare un singolo indirizzo può sembrare controintuitivo, ma è piuttosto intelligente. Dato che le persone usano internet simultaneamente, è impossibile per chiunque tracciare i dati per determinare ciò che un singolo utente sta facendo online.

Quando si naviga attraverso indirizzi IP condivisi, le persone con cui state condividendo l’IP non possono vedere i vostri dati di localizzazione e voi non potete vedere i loro. La vostra connessione criptata vi protegge dagli estranei e dagli altri utenti della VPN.

Passo 3. Valutate l’Idoneità di Ogni Opzione in Base alle Vostre Esigenze

Dato che ognuno ha esigenze diverse, potreste aver bisogno di una VPN diversa da altre persone. Per trovare il vostro strumento ideale, cercate attentamente tra le vostre possibili opzioni e ponetevi queste domande:

È Possibile Utilizzare la VPN su Più Dispositivi?

La famiglia media statunitense ha 10,37 dispositivi che potrebbero aver bisogno di protezione VPN. Gli altri paesi hanno in media meno dispositivi. Dietro gli Stati Uniti, vengono il Regno Unito con 9,16, la Norvegia con 8,82 e la Svezia con 8,51 dispositivi per famiglia.

Media dei dispositivi per famiglia
Media dei dispositivi per famiglia.

Quando scegli una VPN, prendete in considerazione tutti i dispositivi.

Nei piani base, molti provider di VPN limitano il numero di dispositivi che potete collegare alla VPN. Guardate i prezzi di ogni provider e trovate la migliore offerta complessiva. Potrebbe essere più economico ottenere una VPN che funziona su più dispositivi invece di pagare per un piano per Mac, iPhone e computer di lavoro.

Ci Sono Limiti di Dati?

Poiché può essere costoso per le VPN mantenere i server, alcuni provider restringono il vostro accesso ad internet con la limitazione della larghezza di banda (cioè, imponendo un limite di banda ai clienti). Se avete bisogno di un’elevata larghezza di banda, controllate se i vostri potenziali provider possono gestirla.

Dove Sono Situati i Server?

Se avete bisogno di utilizzare una VPN per navigare in internet in un paese specifico (come per lo streaming video), controllate che i vostri potenziali client VPN abbiano dei server in quel paese.

Funziona su Mobile?

Nell’ultimo trimestre del 2021, il 54,4% di tutto il traffico web proveniva da dispositivi mobili. Inoltre, il 46% degli americani trascorre da cinque a sei ore al giorno sui telefoni cellulari.

Anche se è facile farsi prendere dalla scelta di un provider VPN per il proprio computer, non dimenticate di proteggere anche il vostro telefono. Controllate se la vostra potenziale VPN funziona sul vostro cellulare prima di investire.

Tempo passato dagli americani giornalmente sui telefoni cellulari
Tempo passato dagli americani giornalmente sui telefoni cellulari.

Quali Sistemi Operativi Sono Supportati?

Infine, controllate quali sistemi operativi (OS) sono supportati dai vostri potenziali provider. Se il vostro provider VPN non può supportare il vostro sistema operativo, la VPN non funzionerà.

Velocità e Affidabilità

L’ultimo e forse più cruciale fattore per la vostra esperienza di navigazione è la velocità e l’affidabilità dei server VPN del provider.

I provider VPN normalmente rendono note le velocità medie, ma dovreste anche guardare i test di velocità di terzi per paesi specifici prima di decidere.

Passo 4. Classifica delle Opzioni

Infine, confrontate le vostre ricerche sulle potenziali piattaforme e selezionate la piattaforma che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Per aiutarvi a farlo, abbiamo confrontato cinque diverse piattaforme in base ai fattori elencati sopra.

NordVPN ExpressVPN SurfShark TunnelBear CyberGhost
Politica no-log
Adblocker No
Interruttore di spegnimento
Indirizzi IP condivisi Sì (ma offre anche indirizzi IP dedicati)
Dispositivi supportati contemporaneamente 6 5 Illimitato 5 7
Limiti di dati No No No Sì (dipende dal piano) Sì (dipende dal piano)
Numero di server Circa 5.465 server in 59 paesi Oltre 3.000 server in 94 paesi Oltre 1.700 server in più di 63 paesi 1.800 server in 23 paesi Oltre 6.600 server in 90 paesi
Funziona su cellulare?
Sistemi operativi supportati iOS, Android, macOS, Windows, Linux iOS, Android, macOS, Windows, Linux iOS, Android, macOS, Windows, Linux iOS, Android, macOS, Windows, Linux iOS, Android, macOS, Windows, Linux
C'è di più in una VPN della semplice connessione ad un server remoto 🔒 Continua a leggere per saperne di più sulle VPN, come funzionano e cosa cercare quando si sceglie il provider VPN 🚀Click to Tweet

Riepilogo

Il 41% degli adulti statunitensi usa una VPN per lavoro o per svago, ed è facile capire perché. Le VPN proteggono dai criminali informatici, permettono di navigare in internet in modo anonimo e aiutano a bypassare le geo-limitazioni per accedere a contenuti video in streaming dal di fuori del proprio paese.

Naturalmente, i provider VPN non sono tutti uguali. Quando cercate un provider VPN, cercate:

  • Una policy di non registrazione
  • Adblocking
  • Un kill switch
  • Localizzazzioni multiple del server
  • Funzionalità mobile
  • Supporto di più sistemi operativi
  • Server affidabili e ad alta velocità

E, naturalmente, cerca una VPN con prezzi competitivi e una garanzia di rimborso.

Ora che vi abbiamo detto tutto quello che sappiamo sulle VPN, ci piacerebbe leggere i vostri suggerimenti sulle VPN. Qual è la migliore VPN, secondo voi? Avete provato qualche VPN gratuita? Scrivetecelo nei commenti qui sotto!


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 35 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.