Il file .htaccess del vostro sito WordPress è un file di configurazione di base utilizzato dal server web Apache. Dato che Kinsta utilizza il più performante server web Nginx al posto di Apache, non avrete un file .htaccess se il vostro sito è ospitato su Kinsta.

Tuttavia, comprendere il file .htaccess è importante se si hanno siti altrove, ed è anche un argomento che è trattato spesso nei tutorial su WordPress.

In questo articolo, scoprirete qualcosa di più sul file htaccess di WordPress .htaccess e su ciò che vi permette di fare. Poi, scoprirete anche come eseguire azioni simili su Kinsta, anche se Kinsta non utilizza file .htaccess:

Che Cos’è .htaccess? Spiegato in Maggior Dettaglio

Per riassumere, .htaccess è un file di configurazione utilizzato dal server web Apache, che è il server web utilizzato dalla maggior parte degli host condivisi economici. Come file di configurazione di base, consente di creare speciali regole che dicono al server web come funzionare.

Di default, il vostro sito WordPress utilizza il file .htaccess per controllare la struttura dei permalink del vostro sito. Anche molti plugin di WordPress utilizzano il file .htaccess. Per esempio, se avete un plugin per la cache, potrebbe aggiungere le proprie regole speciali al file .htaccess per servire in modo più efficiente il contenuto della cache.

Oltre a questo, è possibile anche aggiungere i propri frammenti di codice al file .htaccess del sito, il che consente di eseguire azioni come:

Il file .htaccess di WordPress dice al vostro server web come funzionare. ⚙️Scopri tutto ciò che è importante sapere e come aggiungere le tue regole Click to Tweet

Come Individuare il File .htaccess in WordPress

Se utilizzate il server Apache, è possibile individuare e modificare il file .htaccess del sito collegandosi al server tramite FTP o dal File Manager di cPanel.

Una volta che vi siete collegati al vostro server e siete in grado di sfogliare i file del vostro sito, potete trovare il file .htaccess nella cartella root del vostro sito, che è la stessa cartella che contiene il file wp-config.php e le cartelle wp-admin e wp-content:

Dove si trova il file .htaccess di WordPress

Dove si trova il file .htaccess di WordPress

Di default, il sito avrà un solo file .htaccess – quello che si trova nella cartella principale.

Tuttavia, è possibile utilizzare più file .htaccess in directory separate, anche se WordPress non lo fa di default.

Il file .htaccess si applica alla directory in cui si trova, così come a tutte le sottodirectory, così potete aggiungere un file .htaccess a una sottodirectory per aggiungere regole che si applicano solo a quella directory (e a qualsiasi delle sue sottodirectory). Tuttavia, di solito è più semplice utilizzare un solo file .htaccess e tenere lì tutte le vostre regole.

Un esempio di File . htaccess di WordPress

Di default, il file .htaccess del vostro sito WordPress contiene una sola regola che controlla il funzionamento dei permalink del sito. Ecco un esempio di come dovrebbe essere:

Un esempio del file .htaccess predefinito di WordPress

Un esempio del file .htaccess predefinito di WordPress

Come aggiungere le proprie regole a . htaccess

Assicuratevi di eseguire il backup del file .htaccess del vostro sito prima di effettuare qualsiasi modifica, in quanto anche un piccolo errore può rendere il sito inaccessibile.

Per aggiungere le vostre regole .htaccess, dovrete aggiungere i relativi frammenti di codice sopra o sotto le regole esistenti.

Vi offriremo alcuni esempi di ciò che potete fare, ma il sito gratuito .htaccess Generator è uno strumento davvero utile per generare i frammenti di codice necessari ad eseguire una varietà di azioni.

Per Reindirizzare Tutto il Traffico alla Versione HTTPS del Vostro Sito

RewriteEngine On
RewriteCond %{HTTPS} off
RewriteRule ^(.*)$ https://%{HTTP_HOST}%{REQUEST_URI} [L,R=301]

Per Bloccare un Indirizzo IP

//Block users by IP
order allow,deny
deny from 192.168.1.1
allow from

Per Aggiungere una Password per Accedere ad una Parte del Sito

//Password Protect file
<Files /wp-admin>
AuthName "Prompt"
AuthType Basic
AuthUserFile /wp-admin
Require valid-user
</Files>

Potrebbe esservi necessario anche aggiungere un file .htpasswd separato.

Ecco un esempio di come potrebbe apparire il vostro file .htaccess una volta che avrete aggiunto alcune delle vostre regole…..

Un esempio di un file .htaccess di WordPress con regole personalizzate

Un esempio di un file .htaccess di WordPress con regole personalizzate

Kinsta non Utilizza .htaccess: Come Potete Apportare Modifiche?

Come vi abbiamo detto sopra, Kinsta utilizza il server web di Nginx invece di Apache. Questo significa che tutti i siti WordPress ospitati su Kinsta non avranno un file .htaccess.

Ma questo non significa che non è ancora possibile eseguire azioni simili per quel che riguarda redirect, regole di sicurezza, ecc. Le impostazioni e le regole del file .htaccess possono essere facilmente “tradotte” nella sintassi delle regole di rewrite di Nginx.

Kinsta fornisce una serie di strumenti nel cruscotto in grado di replicare gran parte delle importanti funzionalità di .htaccess. E per altre regole, Nginx dispone del proprio file di configurazione in cui è possibile impostare regole simili, anche se la sintassi è diversa.

Impostare i Redirect

Per creare redirect per il vostro sito ospitato su Kinsta, potete utilizzare lo strumento Redirect nel vostro cruscotto MyKinsta:

Lo strumento di Redirect di Kinsta

Lo strumento di Redirect di Kinsta

Bloccare Indirizzi IP Specifici

Per impedire a specifici indirizzi IP di accedere al vostro sito Kinsta, potete utilizzare lo strumento Nega IP nel vostro cruscotto MyKinsta

Lo strumento Nega IP di Kinsta

Lo strumento Nega IP di Kinsta

Proteggere con Password il Vostro Sito

Per bloccare l’intero sito è possibile utilizzare il nostro strumento di protezione con password (htpasswd) nel cruscotto MyKinsta. Potete trovarlo nella sezione “Strumenti” del vostro sito. Basta cliccare su “Abilita”, scegliere un nome utente e una password, e il gioco è fatto!

Attivare protezione .htpasswd

Attivare protezione .htpasswd

Quando il vostro sito WordPress sarà stato abilitato, per accedervi sarà necessaria l’autenticazione. Potete cambiare le credenziali in qualsiasi momento o disattivare la funzionalitò quando non ne avrete più bisogno.

richiesta di autenticazione .htpasswd

Richiesta di autenticazione .htpasswd

Altre regole? Contatta il supporto Kinsta

Utilizzando il file di configurazione di Nginx, è anche possibile aggiungere altre regole di configurazione – come la protezione di cartelle con password a livello di server o la disabilitazione dell’hotlinking delle immagini.

Di default, non potete modificare il file di configurazione di Nginx su Kinsta. Tuttavia, se vi rivolgete al nostro staff di supporto, sarà lieto di aiutarvi e di aggiungere la regola giusta per voi. Nota: non possono convertire le regole .htaccess in regole Nginx per voi.

Riepilogo

Il file .htaccess di WordPress è un file di configurazione di base utilizzato dal server web Apache. Sebbene sia possibile utilizzarlo per ogni sorta di cose, le caratteristiche più comuni che gli utenti di WordPress possono utilizzare sono:

  • Redirect
  • Blacklist/whitelist degli indirizzi IP
  • Proteggere le cartelle con password
  • Altro

Dato che Kinsta utilizza il nuovo server web Nginx invece di Apache, i siti WordPress ospitati su Kinsta non hanno un file .htaccess. Ma è possibile utilizzare gli strumenti del cruscotto di MyKinsta per aggiungere regole di redirect e blocchi sugli IP, e il team di supporto Kinsta può aiutarvi ad aggiungere ulteriori regole al file di configurazione di Nginx, che è l’equivalente del file .htaccess di Apache.

0
Condivisioni