Ogni sito WordPress ha bisogno di un plugin SEO. E per quel che riguarda i plugin SEO, Yoast SEO è di gran lunga la soluzione più popolare. Ma la SEO in WordPress è, inevitabilmente, un argomento complesso. Per questo Yoast SEO ha creato molte funzionalità avanzate per offrirvi il ​​controllo della SEO del vostro sito.

Di conseguenza, anche se il team di Yoast ha fatto un ottimo lavoro per rendere la SEO gestibile anche dai principianti, c’è una buona probabilità che abbiate ancora bisogno di aiuto per usare Yoast SEO. E questo mostruoso tutorial su Yoast SEO vuole darvi proprio questo aiuto.

È una guida così grande che l’abbiamo divisa in due parti:

  • Guida per principianti a Yoast SEO – in questa sezione offriremo suggerimenti per utenti principianti e occasionali. Se avete già familiarità con le impostazioni di base e i meta box di Yoast SEO, potreste trovare questa guida un po’ ridondante.
  • Guida avanzata a Yoast SEO – in questa sezione analizzeremo tattiche SEO più avanzate, come la gestione delle variabili titolo/meta, i tag noindex e altro ancora. Anche se avete già utilizzato Yoast SEO nel vostro sito, potrete comunque trovare utile questa sezione.

Pronti a imparare ad usare Yoast SEO? Potete cliccare sul link qui sopra per saltare direttamente alla sezione avanzata. Altrimenti, procediamo insieme dall’inizio!

Ecco come puoi utilizzare Yoast per portare al massimo la SEO del tuo sito WordPress. 👍 Click to Tweet

Guida per principianti a Yoast SEO

In questa sezione, tratteremo ciò che è necessario sapere se non avete ancora usato Yoast SEO. Qui imparerete:

  • Come inserire correttamente le informazioni nella procedura guidata di configurazione
  • Che cos’è il meta box di Yoast SEO e come funziona
  • Cosa potete fare dal cruscotto SEO Yoast

Nella sezione successiva approfondiremo alcune delle più avanzate impostazioni di Yoast SEO.

Utilizzare la Configurazione Guidata di Yoast SEO

Dopo aver installato Yoast SEO, potrete accedere alla dashboard facendo clic sulla nuova scheda SEO nel pannello di amministrazione di WordPress.

Se è la prima volta che usate il plugin, dovreste vedere un grande avviso per la Configurazione SEO iniziale.

Facendo clic sul link della configurazione guidata, Yoast SEO vi offrirà un tour guidato per aiutarvi a configurare tutte le impostazioni SEO di base:

Come accedere alla procedura guidata di configurazione di Yoast SEO

Come accedere alla procedura guidata di configurazione di Yoast SEO

Andate avanti e cliccate su quel link. Quindi, nella prima pagina della procedura guidata, fate clic su Configura Yoast SEO.

Da qui in avanti, vi guideremo attraverso le altre sezioni della configurazione guidata.

Sezione 1: Ambiente

Nell’area Ambiente, dovreste sempre scegliere l’Opzione A, a meno che non stiate lavorando su un sito di sviluppo:

ambiente

Generalmente dovrete selezionare l’Opzione A

Sezione 2: Tipo di Sito

Nella sezione Tipo di sito, scegliete il tipo più adatto al vostro sito:

Scegliete l'opzione che si adatta maggiormente al vostro sito

Scegliete l’opzione che si adatta maggiormente al vostro sito

Sezione 3: Organizzazione o Persona

Quindi, stabilite se il vostro sito web rappresenta un’organizzazione o una persona.

Se scegliete Organizzazione, vi verrà chiesto di inserire anche:

  • Il nome dell’organizzazione
  • Il logo dell’organizzazione (almeno 112x112px. Consigliamo un logo quadrato)

Se scegliete Persona, dovrete solo inserire il nome della persona.

Organizzazione o persona

Stabilite se il vostro sito rappresenza un’organizzazione o una persona

Questa sezione aiuta Yoast SEO a fornire informazioni aggiuntive a Google per generare una Knowledge Graph Card. Queste card catturano l’attenzione, quindi è importante ogni minima informazione:

Esempio di Knowledge Graph card

Esempio di Knowledge Graph card

Sezione 4: Visibilità nei motori di ricerca

Nella sezione Visibilità nei motori di ricerca, potete scegliere se consentire o meno l’indicizzazione di determinati tipi di contenuto nei motori di ricerca (Lettura suggerita: 21 motori di ricerca alternativi da utilizzare).

Il 99,99% delle volte, dovreste lasciarle ai loro valori predefiniti. A meno che voi non sappiate già cosa state facendo, non cambiate nulla:

Visibilità nei motori di ricerca

La maggior parte delle volte queste impostazioni vanno lasciate ai valori predefiniti

Sezione 5: Autori Multipli

Se siete l’unica persona che scrive sul vostro sito, Yoast SEO contrassegnerà automaticamente gli archivi dell’autore come noindex per evitare contenuti duplicati (noindex comunica ai motori di ricerca di non indicizzare quella pagina).

Yoast SEO lo fa perché, su un blog con un singolo autore, gli archivi dell’autore sono identici al 100% alla pagina indice del blog.

Se avete intenzione di avere più autori, scegliete Sì in modo tale che le persone possano ancora trovare gli archivi dei post di un autore specifico nei risultati di ricerca di Google:

Autori multipli

Scegliere se il sito ha uno o più autori

Sezione 6: Google Search Console

Google Search Console è uno strumento di Google che vi consente di visualizzare informazioni sul funzionamento del vostro sito nella ricerca organica di Google. Se utilizzate già la Google Search Console, potete consentire a Yoast SEO di importare informazioni facendo clic su Ottieni Google Authorization Code e inserendo il codice qui.

Se non siete sicuri di cosa sia la Search Console di Google, non esitate a fare clic su Avanti e saltare questo passaggio per il momento. Sebbene Google Search Console sia sicuramente uno strumento che dovreste scandagliare, non è necessario al funzionamento di Yoast SEO:

Google Search Console

Se avete un account di Google Search Console account, dovreste sincronizzarlo qui

Sezione 7: Impostazioni del Titolo

Il Titolo è l’intestazione principale che appare nei risultati di ricerca di Google (e nelle schede dei browser dei visitatori):

Un esempio di titolo SEO

Un esempio di titolo SEO

Di default, Yoast SEO genera così il vostro titolo:

Nome post *Separatore* Nome sito web

In questa sezione potete scegliere:

  • Il nome del vostro sito web
  • Il *Separatore*
Scegliete le impostazioni del titolo desiderate

Scegliete le impostazioni del titolo desiderate

Ad esempio, se avete un post dal titolo “Come utilizzare Yoast SEO” e le impostazioni di cui sopra, in Google il titolo del vostro sito sarà simile a questo:

Come utilizzare Yoast SEO - Kinsta Demo Site

Conclusione della Configurazione Guidata

Nelle sezioni 8 e 9, Yoast SEO proverà a farvi:

  • Iscrivere alla newsletter di Yoast SEO
  • Acquistare Yoast SEO Premium

Non è necessario fare fare nessuna delle due cose.

Continuate ad andare avanti finché non arrivate alla sezione 10 – Fine! E quindi fate clic su Chiudi:

Fatto!

Fatto!

Congratulazioni: avete appena configurato Yoast SEO!

Utilizzare il Meta Box di Yoast SEO

Il meta box di Yoast SEO è il posto dove interagirete maggiormente con il plugin giorno per giorno. Il meta box vi aiuta:

  • Ad analizzare i contenuti in base alla qualità e leggibilità SEO
  • A configurare le impostazioni relative al modo in cui i contenuti appariranno in Google e sui social media

Il meta box appare al di sotto dell’editor di WordPress (la sua posizione esatta dipende dagli altri temi e plugin). Se utilizzate il nuovo editor a blocchi di WordPress, potete trovarlo anche nella sidebar di destra. Esistono due modi per interagire con il meta box:

Il metabox di Yoast SEO

Il metabox di Yoast SEO

  • (1) – vi consente di passare dall’Anteprima dello Snippet all’Analisi Leggibilità, alla Frase Chiave e al Contenuto Cornerstone
  • (2) – vi consente di accedere alle impostazioni aggiuntive per i social media
  • (3) – vi consente di accedere alle impostazioni avanzate

Scheda di Ottimizzazione dei Contenuti

La scheda di Ottimizzazione dei Contenuti ci dice quanto il nostro contenuto sia ottimizzato per i motori di ricerca.

La prima area nella scheda di Ottimizzazione dei contenuti è l’Anteprima dello snippet.

Potete far clic sul pulsante Modifica anteprima (Edit snippet) per modificare manualmente il Titolo SEO e la Descrizione Meta. Vedrete un’anteprima live in alto mentre modificate le informazioni:

Come modificare manualmente lo snippet SEO

Come modificare manualmente lo snippet SEO

Questa informazione è importante perché è ciò che sarà visualizzato nei risultati di ricerca organica di Google:

Un esempio di snippet SEO reale

Un esempio di snippet SEO reale

Nell’area di Analisi della leggibilità, Yoast SEO cerca di applicare lo stesso concetto agli umani. In sostanza, cerca di valutare quanto saranno leggibili i vostri contenuti da parte dei visitatori umani e quindi vi fornirà alcuni suggerimenti per migliorarne la leggibilità.

Questi suggerimenti non sono perfetti – quindi non pensate di averne bisogno per ottenere un punteggio perfetto. Ma sono comunque una guida di alto livello:

Analisi di leggibilità di Yoast SEO

Analisi di leggibilità di Yoast SEO

Nell’area della Frase chiave, è possibile inserire una parola chiave rispetto alla quale ottimizzare il contenhto.

In sostanza, vi consigliamo di eseguire alcune ricerche di parole chiave basilari per trovare una parola chiave effettivamente ricercate dalle persone. Quindi, inserite questa parola chiave in questa casella e Yoast SEO analizzerà il contenuto per vedere quanto sia ottimizzato il vostro post rispetto a quella specifica parola chiave.

Vi dirà sia ciò che state facendo correttamente, sia ciò che deve essere migliorato. Se state utilizzando la versione premium di Yoast SEO, potete anche aggiungere una parola chiave correlata.

Frase Chiave di Yoast SEO

Frase Chiave di Yoast SEO

È importante tener presente che la frase chiave di Yoast non vi aiuta a classificarvi su Google. È solo un consiglio per aiutarvi ad ottimizzare i vostri contenuti.

Nell’area del contenuto Cornerstone, potete scegliere se designare o meno il post come contenuto di riferimento.

Il contenuto Cornerstone è il nucleo del vostro sito web. Consiste degli articoli migliori e più importanti del vostro sito; le pagine o i post che volete posizionare più in alto nei motori di ricerca. Gli articoli Cornerstone sono di solito abbastanza lunghi, sono articoli informativi, che combinano approfondimenti da diversi post del blog e trattano tutto ciò che è importante su un determinato argomento.

Contenuto Cornerstone di Yoast SEO

Contenuto Cornerstone di Yoast SEO

In altre parole, scegliete solo i vostri migliori contenuti, post o pagine che continuerete a tenere aggiornati come contenuti centrali. Potrete ordinare facilmente i contenuti Cornerstone negli elenchi di post e di pagine.

Elenco contenuti Cornerstone

Elenco contenuti Cornerstone

Scheda Social Media di Yoast SEO

Nella scheda Social potete configurare manualmente l’aspetto dei vostri contenuti se condivisi su Facebook o Twitter:

Impostazioni Yoast SEO dei social media per un singolo contenuto

Impostazioni Yoast SEO dei social media per un singolo contenuto

Si tratta dell’informazione che un social network genera automaticamente quando viene condiviso un URL:

Un esempio di come le impostazioni dei social media influenzano la visualizzazione

Un esempio di come le impostazioni dei social media influenzano la visualizzazione

Nella maggior parte dei casi, non è necessario impostare manualmente queste informazioni per ogni singolo post, perché Yoast SEO le genererà automaticamente in base:

  • Al vostro titolo SEO
  • All’immagine in evidenza del vostro contenuto

Ma se volete sovrascrivere le impostazioni predefinite, è qui che dovete farlo.

Scheda Avanzate di Yoast SEO

Il più delle volte, non guarderete nemmeno la scheda Avanzate. Ma se volete:

  • Evitare che Google indicizzi uno specifico contenuto. In altre parole, consentire o impedire ai motori di ricerca di mostrarlo nei risultati di ricerca.
  • Specificare un URL canonico per evitare contenuti duplicati

Allora questa è la scheda dove agire:

Impostazioni avanzate del meta box di SEO Yoast

Impostazioni avanzate del meta box di SEO Yoast

Alla Scoperta della Dashboard di Yoast SEO

Ora che avete configurato Yoast SEO e compreso la meta box, diamo un’occhiata alla dashboard.

Nella pagina principale della dashboard (Alla voce Generale), Yoast SEO vi avvertirà di eventuali potenziali problemi SEO del vostro sito.

Ad esempio, potete vedere che a Yoast SEO non piace il modo in cui la tagline del nostro sito di prova corrisponde al testo predefinito:

Notifiche nella dashboard di Yoast SEO

Notifiche nella dashboard di Yoast SEO

Yoast vi darà tutte le istruzioni necessarie a risolvere il problema. Ma potete sempre ignorare la notifica se non volete affrontare il problema.

Scheda Generale

La scheda Generale non è molto importante, ma vi consente di:

  • Accedere alla procedura di configurazione guidata
  • Contare il numero di link interni presenti nel vostro post

Scheda Funzionalità

La scheda Funzionalità è un po’ più succosa rispetto alla scheda precedente. In quest’area, potete abilitare o disabilitare funzionalità specifiche di Yoast SEO.

Ad esempio, se non trovate l’analisi di Leggibilità nel meta box di Yoast SEO, potete attivarla qui:

La scheda Funzionalità di Yoast SEO

La scheda Funzionalità di Yoast SEO

Qui è anche possibile abilitare o disabilitare la sicurezza per gli autori. La sezione avanzata del meta box di Yoast SEO consente ad un utente di rimuovere i post dai risultati della ricerca o di modificare gli URL canonici. Queste sono cose che potreste anche non volere che facciano gli autori. Ecco perché, di default, solo gli editor e gli amministratori possono farlo. L’impostazione su “Off” consente a tutti gli utenti di modificare queste impostazioni.

Cercate le vostre sitemap XML? Yoast SEO può aiutarvi a generare automaticamente una sitemap XML che potete inviare ai motori di ricerca. Qui trovate maggiori informazioni sulle sitemap di WordPress.

Nelle versioni più recenti di Yoast SEO, non esiste più una sezione separata per questo. Ma potete ancora trovare un collegamento alla vostra Sitemap XML espandendo il tooltip delle sitemaps XML e facendo clic sul link “Visualizza la Sitemap XML”.

XML sitemap in Yoast SEO

XML sitemap in Yoast SEO

Scheda Strumenti per Webmaster

In questa scheda, Yoast SEO può aiutarvi ad analizzare il vostro sito con gli strumenti per i webmaster di vari motori di ricerca:

Strumenti per Webmaster di Yoast SEO

Questa area vi aiuta a connettervi a vari strumenti dei motori di ricerca

Guida Avanzata a Yoast SEO

Congratulazioni! A questo punto dovreste avere una solida conoscenza delle principali impostazioni e funzionalità di Yoast SEO.

In questa sezione, esamineremo alcune delle impostazioni avanzate che Yoast SEO tiene nascoste.

Opzioni Aspetto della ricerca

È necessario modificare il knowledge graph e i dati di schema.org? Forse non avete usato la procedura guidata di configurazione. Potete accedere a queste impostazioni nell’area Aspetto della ricerca. Fate clic sulla scheda Generale e potrete modificare la vostra organizzazione e i vostri dati personali.

Knowledge Graph & Schema.org

Knowledge Graph & Schema.org

A partire dal 16 aprile 2019, dalla versione 11, Yoast SEO supporta più dati strutturati di quanto avesse mai fato. Viene aggiunto come JSON-LD al codice del vostro sito e supporta Organization, Person, WebSite, WebPage e article.

Potete testare il vostro sito WordPress utilizzando il Google Structured Data Testing Tool.

Google Structured Data Testing Tool

Google Structured Data Testing Tool

L’area Aspetto della ricerca offre anche alcuni ottimi modi per automatizzare molta della vostra SEO on-page.

In sostanza, Yoast SEO vi consente di impostare template per i titoli SEO e per le meta descrizioni per tutti i vostri:

  • Post
  • Pagine
  • Custom post type
  • Tassonomie
  • Tassonomie personalizzate
  • Pagine di archivio
Tipi di contenuto in Yoast SEO

Tipi di contenuto in Yoast SEO

Ciò che rende questo strumento così potente è che è possibile utilizzare una vasta gamma di variabili per inserire dinamicamente le informazioni, comprese le informazioni contenute nei custom field.

Potete trovare un elenco completo di queste variabili facendo clic sul pulsante Ti serve aiuto? e scegliendo la scheda Variabili dello snippet:

Alcune delle variabili dei template

Alcune delle variabili dei template

Se scorrete verso il basso fino alla sezione Variabili avanzate, troverete alcuni hack che vi faranno risparmiare tempo.

Ad esempio, supponiamo che abbiate un sito web di coupon e desideriate essere sempre sicuri che il titolo del vostro post sia simile al seguente:

Coupon Kinsta - Aggiornato a febbraio 2018

Invece di modificare manualmente il titolo ogni mese per tenerlo aggiornato, potete utilizzare le variabili %%currentmonth%% e %%currentyear%% affinché Yoast SEO lo faccia automaticamente al vostro posto.

Altre cose che potete fare in quest’area:

  • Controllare i tag noindex per tipi specifici di contenuto. Se rendete qualcosa noindex, Google non indicizzerà quel tipo di contenuto nei risultati di ricerca. Questo è uno strumento potente, quindi utilizzatelo con attenzione. Cambiate le impostazioni predefinite solo se sapete cosa state facendo e quali sono le conseguenze.
  • Sceglire se mostrare o meno la data di pubblicazione di un post del blog nei risultati di ricerca di Google (la data nell’anteprima dello snippet). Se pubblicate contenuti evergreen, dovreste lasciare questa impostazione disattivata. Ma se pubblicate notizie o altri contenuti legati al tempo, è una buona opzione.
  • Controllare se il meta box di Yoast SEO debba apparire o meno per determinati tipi di contenuti.

Come Attivare le Pagine delle Impostazioni Avanzate

Per accedere alle aree avanzate di Yoast SEO, è necessario accedere alla scheda Funzionalità nella dashboard del plugin e abilitare le Pagine delle impostazioni avanzate.

Una volta fatto, dovreste vedere un sacco di nuove opzioni nella barra laterale della dashboard di WordPress:

 Come abilitare le impostazioni avanzate di Yoast SEO

Come abilitare le impostazioni avanzate di Yoast SEO

Scheda Tassonomie

La scheda Tassonomie vi consente di fare cose interessanti per ripulire i permalink del vostro sito.

Una delle funzionalità più utili è l’opzione per rimuovere lo slag delle categorie dai vostri URL:

Tassonomie in Yoast SEO

Tassonomie in Yoast SEO

Scheda Breadcrumbs

I breadcrumb forniscono una funzionalità di navigazione simile a questa:

Esempio di breadcrumb

Esempio di breadcrumb

Sono generalmente considerati positivamente perché aiutano gli utenti a navigare nel vostro sito.

In questa sezione, potete attivarli tramite Yoast SEO. Però dovete anche aggiungere un piccolo frammento di codice al vostro tema per far funzionare i breadcrumb:

I breadcrumb in Yoast SEO

Come aggiungere in breadcrumb con Yoast SEO

Scheda RSS

Infine, la scheda RSS vi consente di inserire contenuti extra prima o dopo il contenuto dei vostri post nei vostri feed RSS. Potete anche utilizzare alcune variabili per inserire dinamicamente le informazioni, come un link al vostro blog per garantire la corretta citazione:

RSS in Yoast SEO

Questo vi consente di aggiungere contenuto prima o dopo i post nei vostri feed RSS

Opzioni Social

Nell’area Social, potete configurare impostazioni di carattere generale sul modo in cui il vostro sito interagisce con i vari social network.

Il più delle volte, è consigliabile lasciare le impostazioni predefinite:

social media in Yoast SEO

Impostazioni avanzate dei social media in Yoast SEO

Opzioni Strumenti

Infine, l’area Strumenti vi consente di accedere a vari tipi di editor, oltre a fornirvi un’opzione per importare o esportare le impostazioni di Yoast SEO:

Strumenti di Yoast SEO

Un elenco degli strumenti di Yoast SEO

Una cosa utile che potete fare qui è modificare il file robots.txt del vostro sito WordPress direttamente dalla dashboard. Non è necessario accedere al sito via SFTP.

Se fate clic sull’opzione Modifica file, Yoast SEO vi aiuterà a creare un file robots.txt (se non lo avete già fatto). E una volta creato il file, Yoast SEO vi consente di modificarlo direttamente dalla dashboard:

Modificare il file robot-txt dalla dashboard

Yoast SEO vi permette di modificare il vostro file robot-txt dalla dashboard

Se non vedete l’opzione dell’Editor del file, questo significa una delle due cose.

  1. Il vostro file .htaccess o la cartella in Nginx non è scrivibile sul vostro server web. Potete contattare il vostro provider di hosting per ricevere assistenza in merito.
  2. Nella vostra installazione di WordPress la modifica dei file è disattivata.

Come Utilizzare SEO Yoast Nella Vita Quotidiana del Vostro Sito Web

Mentre ci avviciniamo alla fine di questa guida, diamo un’occhiata al modo in cui utilizzerete realmente Yoast SEO in WordPress giorno per giorno.

La maggior parte delle opzioni di Yoast SEO sono del tipo “imposta e dimenticatene”. Una volta che avete configurato tutto, l’unica area che utilizzerete tutti i giorni è il meta box di Yoast SEO.

Per ogni post, dovreste almeno:

  • Inserire una parola chiave principale. Non è necessario seguire ogni singolo suggerimento di Yoast SEO, ma tentare di avere un semaforo verde è di solito un buon obiettivo.
  • Configurare il Titolo SEO e la Meta Descrizione. Anche se avete impostato un buon template, sarà comunque utile modificarlo manualmente per la maggior parte dei post per ottimizzarli al massimo.

Altre cose che dovreste ottimizzare sono:

  • La leggibilità
  • Le impostazioni social, specialmente se pensate che una parte specifica dei contenuti abbia una possibilità di far bene sui social media

Avete domande su come utilizzare Yoast SEO? Lasciate un commento e andiamo a vedere il ranking del vostro sito!

929
Condivisioni