Tutte le aziende vogliono crescere e nell’era di internet la crescita globale non è mai stata così raggiungibile.

Ma espandersi in nuovi mercati può essere difficile se non siete disposti a cambiare le vostr tattiche di marketing in base alla posizione geografica. Una strategia unica non è sufficiente per espandere il vostro raggio d’azione in tutto il mondo. Mercati diversi hanno sensibilità, preferenze e lingue diverse. Ecco perché dovete impegnarvi nella localizzazione della strategia marketing.

Ma la localizzazione è molto più che far passare i vostri contenuti attraverso un traduttore automatico. Dovete prendere in considerazione il mercato locale e creare un’esperienza di acquisto personalizzata per le persone che ne fanno parte, proprio come avete fatto quando avete lanciato i vostri servizi in patria.

Se non avete una strategia di localizzazione forte e dettagliata, i vostri piani di espansione globale potrebbero fallire. Ma cos’è una strategia di localizzazione? E come potete adottare la migliore strategia di localizzazione possibile per assicurarvi il successo della vostra espansione?

Continuate a leggere per scoprirlo.

Cos’È una Strategia di Localizzazione?

La strategia di localizzazione è il piano della vostra azienda per adattare i vostri contenuti e servizi a lingue e culture diverse. È considerata una parte essenziale dell’espansione globale, viste le diverse preferenze, lingue e sensibilità di una clientela internazionale.

Per questo motivo, il vostro prodotto deve essere presentato in un modo che sia unico, pertinente e commerciabile per un pubblico straniero. Ciò che funziona nei mercati statunitensi non funziona necessariamente in Europa, in Asia o in altri mercati nordamericani come il Canada.

Perché? Perché ogni mercato ha una cultura diversa e ognuna di queste culture ha bisogno di un’attenzione diretta e personalizzata da parte del vostro piano di marketing. La personalizzazione è un fattore incredibilmente importante per i consumatori moderni. Nonostante ciò, solo il 47% delle aziende personalizza le proprie comunicazioni in risposta al comportamento in tempo reale dei clienti.

Una scritta viola su sfondo grigio con una citazione di Segment che dice Less than half (47%) of companies take the time to personalize their communications
Meno della metà delle aziende dedica tempo alla personalizzazione delle comunicazioni (Fonte: Segment)

Se, per esempio, i vostri contenuti di marketing negli Stati Uniti presentassero modelli e modelle in abiti succinti, quegli stessi contenuti non funzionerebbero mai in una società più pudica e conservatrice come l’India. Anzi, la stessa campagna in India probabilmente offenderebbe molte persone e farebbe sì che il mercato consideri la vostra azienda eccessivamente audaci.

Espandersi in nuovi mercati può rivelarsi difficile se non vuoi cambiare le tue strategie di marketing. 🌍 Ecco a cosa serve la localizzazione. 📍 Clicca per twittare

Grazie a una strategia di localizzazione, sarete in grado di dare una nuova luce ai vostri servizi in vari mercati, basandovi su dati derivati da ricerche approfondite. Potrete presentare un’esperienza di marketing più personalizzata ai consumatori di quelle aree, mostrando il vostro prodotto o servizio in un modo in cui questo nuovo pubblico possa entrare in sintonia.

Ciò potrebbe comportare la necessità di soddisfare esigenze o pain point diversi rispetto al vostro pubblico originario. Mercati diversi hanno esigenze diverse ed è vostra responsabilità, se gestite un’azienda o il suo marketing, capire cosa cercano le persone, perché ne hanno bisogno e come convincerli che avete la risposta giusta.

La localizzazione comprende anche diverse modifiche alla vostra presenza online, tra cui, ma non solo, la traduzione dei contenuti esistenti in nuove lingue. Potreste anche dover modificare altri elementi del vostro sito web, come l’interfaccia utente, le immagini, le opzioni di assistenza e il gateway di pagamento, per servire un pubblico completamente nuovo.

Tre schermate dei siti web della Coca-Cola in Cina, USA ed Egitto
Il sito web di Coca-Cola è diverso a seconda del Paese (Fonte: Translate by Humans)

Molte aziende creano addirittura nuovi siti web specifici per i diversi mercati, con l’URL principale “.com” che reindirizza a un sito o a una pagina diversa in base alla posizione geografica di chi legge. Dovete assicurarvi che questi siti siano sempre disponibili e accessibile. Ecco perché dovreste migrare verso un servizio di hosting WordPress per applicazioni, database e servizi gestiti che sia affidabile.

Hai Bisogno di una Strategia di Localizzazione?

Se volete espandere la vostra azienda nei mercati internazionali, avrete bisogno di una strategia di localizzazione. Ma non è una cosa che potete fare a metà. È fondamentale per il vostro successo e deve essere ben pianificata.

In definitiva, non potrete lanciare la vostra strategia di localizzazione se cercherete di automatizzare eccessivamente il processo e di metterlo sul binario automatico. Ha bisogno di un tocco umano e di un’attenzione costante. Senza una strategia solida e curata, rischiate di allontanare potenziali nuovi clienti nei mercati in cui state cercando di espandervi.

La prima impressione è molto importante in termini di reputazione del marchio e, se vi trovate in difficoltà, potreste non avere una seconda possibilità.

Naturalmente, se non state cercando di espandervi dal vostro mercato di origine, non avrete bisogno di una strategia di localizzazione. Si tratta di un’operazione lunga e costosa, quindi, a meno che non stiate puntando a un nuovo mercato specifico, non avrete bisogno di adottare le misure descritte in questo articolo.

Ma perché una strategia di localizzazione è così importante per le aziende internazionali in espansione?

Per cominciare, i contenuti localizzati parlano in modo organico agli utenti. Inoltre, localizzando la vostra strategia di marketing, non offenderete nessuno per sbaglio.

Vantaggi di una Strategia di Localizzazione Ben Pianificata

Il principale vantaggio di una strategia di localizzazione ben pianificata è che vi aiuterà a far crescere tatticamente la vostra attività in nuovi mercati in tutto il mondo. Questo significa una maggiore esposizione del marchio e maggiori profitti.

Una strategia di localizzazione vi aiuterà a evitare errori disordinati e culturalmente inappropriati, come l’esempio che abbiamo evidenziato in precedenza sulle differenze tra il pubblico degli Stati Uniti e quello dell’India. L’ultima cosa che volete fare è offendere le persone del vostro nuovo mercato.

Dedicando tempo e impegno alle traduzioni, potrete presentare i contenuti a un nuovo pubblico in modo naturale e nella sua lingua, come farebbe una persona madrelingua. Se non lo fate, potreste isolare il vostro pubblico in questo nuovo mercato e farvi la reputazione di essere un’azienda illegittima o una truffa.

La strategia che metterete in atto prevede anche la raccolta di molte informazioni. Questo può solo aiutarvi a capire i diversi punti dolenti dei clienti nelle nuove regioni. Sebbene l’uso generale del vostro prodotto possa essere lo stesso in diverse località, l’esigenza di fondo potrebbe essere diversa.

Quando localizzate il vostro marketing, potete inserirvi tra le altre aziende che si rivolgono a quel pubblico. Questo vi permetterà di entrare in contatto con i vostri nuovi potenziali clienti in modo naturale e di creare una proficua fedeltà al marchio su scala globale.

Naturalmente, uno dei principali vantaggi di una strategia di localizzazione ben pianificata è che il suo successo è anche il vostro successo e che aprirete la vostra attività a un mercato completamente nuovo e a maggiori entrate.

Potrete anche espandere la vostra attività al di là dei vostri concorrenti, ottenendo un vantaggio competitivo notevole sia a livello locale che globale.

Per Iniziare: Linee Guida per la Strategia di Localizzazione

Definire il Flusso di Lavoro della Vostra Strategia

Il primo passo per iniziare la vostra strategia di localizzazione è determinare il flusso di lavoro della vostra strategia. Si tratta di capire a che punto siete attualmente in termini di localizzazione. Dovete pianificare l’intero flusso di lavoro dall’inizio alla fine, evidenziando da dove partite e dove sperate di arrivare.

Assicuratevi di essere molto specifici quando fate questo, perché vi aiuterà a tracciare ogni fase della strategia.

In questa fase, inoltre, determinerete i luoghi in cui vorrete espandere la vostra attività e le azioni da intraprendere per iniziare in quelle aree. In sostanza, dovrete produrre una tabella di marcia che definisca il processo di espansione.

Quando devono essere ordinate le traduzioni per poterle lanciare in tempo? Che tipo di guida di stile adotterete nei nuovi mercati per i vostri contenuti? Come farete a garantire la qualità in modo da rispettare i desideri e le esigenze dei vostri nuovi clienti?

Sono tutte domande da porsi prima ancora di iniziare a cercare di spostarsi in una nuova area geografica.

È anche il momento in cui potete stabilire il vostro budget. Determinate quanto siete disposti a spendere per espandere la vostra attività in questa nuova area e vedete se è fattibile. In caso contrario, potreste dover accantonare i vostri piani fino a quando non potrete dedicare loro più denaro.

Capire il Pubblico

Prima di rivolgervi a un pubblico, dovete capirlo per determinare cosa vuole e, cosa altrettanto importante, cosa non vuole.

Quali sono i punti critici dei nuovi clienti nelle diverse aree? In che modo sono paragonabili ai punti critici per i quali state facendo marketing nel vostro Paese d’origine? Cosa potete fare per commercializzare questi nuovi punti critici in modo efficace?

Inoltre, dove i vostri nuovi potenziali clienti consumano più contenuti? Se scoprite che passano molto tempo su Facebook, forse dovrete spostare lì i vostri sforzi di marketing. Se invece amano i video su YouTube, dovreste concentrarvi sulla pubblicazione di contenuti su questa piattaforma.

Infine, quali differenze culturali esistono in questo nuovo mercato? Cosa è considerato esagerato o appropriato vedere nei media? Potete adattare l’interfaccia del vostro sito web e i materiali di marketing esistenti per adattarli a questa sensibilità o dovrete ripartire da zero?

Considerare gli Obiettivi e i KPI

Assicuratevi che ogni fase della strategia di localizzazione che create contribuisca al raggiungimento del vostro obiettivo generale. Gli obiettivi e gli indicatori chiave di prestazione devono essere definiti in anticipo e le vostre azioni devono essere misurate in base a essi.

Illustrazione di OnStrategy sugli elementi che compongono una strategia di KPI
È importante comprendere a fondo i vostri KPI (Fonte: Translate by OnStrategy)

È essenziale che manteniate un focus preciso su ciò che state cercando di ottenere. Questo vi aiuta a tenere d’occhio la vostra destinazione finale e a continuare a fare passi avanti per arrivarci.

Mantenere le Cose Semplici

Anche se una strategia di localizzazione può sembrare un compito troppo impegnativo, non complicate troppo il processo.

Stabilite chi ha un compito specifico in modo che possiate capire il ruolo di ogni membro del vostro team di localizzazione. Dovreste anche imparare il più possibile su questo nuovo mercato, in modo da rimanere informati durante la costruzione del vostro piano. Comprendendo a fondo il nuovo mercato, potrete trovare il modo più semplice per iniziare la localizzazione.

Migliorare la Strategia di Localizzazione: 12 Consigli Chiave

1. Umanizzare le Traduzioni Localizzate

La traduzione dei vostri contenuti nella lingua locale è una parte fondamentale di qualsiasi strategia di localizzazione. Questo può essere particolarmente difficile quando ci si espande in un mercato come il Giappone, perché in questo caso si ha a che fare non solo con una nuova lingua ma anche con un alfabeto completamente nuovo.

Tuttavia, non dovete escludere i potenziali clienti a causa delle barriere linguistiche. Quando localizzate la vostra strategia di marketing, il vostro obiettivo dovrebbe essere quello di considerare come entrare in contatto a livello umano con i nuovi clienti.

Un diagramma con le differenze nella costruzione delle frasi in inglese e in giapponese
La struttura delle frasi varia a seconda della lingua (Fonte: 8020Japanese)

Ignorare la loro lingua madre significa potenzialmente offendere i vostri nuovi clienti e mettere un muro alla loro volontà di acquistare da voi. Una delle chiavi per fare marketing con successo ai clienti potenziali è che questi ultimi devono comprendere in modo fluente ciò che stanno leggendo.

Ecco perché è importante assicurarsi non solo di usare la loro lingua, ma anche di farlo in modo grammaticalmente corretto. A volte una traduzione letterale non funziona, perché la struttura corretta delle frasi può variare notevolmente nelle diverse lingue.

Dovreste anche modificare qualsiasi contenuto culturalmente irrilevante o insensibile per il vostro nuovo pubblico.

2. Creare un Kit di Localizzazione

Un kit di localizzazione è un documento che contiene tutto ciò che c’è da sapere sulla vostra strategia di localizzazione e sui vostri obiettivi.

Una parte del kit dovrebbe essere una guida allo stile che riporta informazioni specifiche sulla voce del vostro marchio, sui colori e sugli obiettivi generali della produzione di contenuti. Questo stile potrebbe (e probabilmente dovrebbe) variare in base alla regione in cui state facendo marketing.

Alcuni degli elementi che dovrebbero essere inclusi nel vostro kit di localizzazione sono:

  • Qualsiasi gergo comune utilizzato dalla vostra azienda e il modo in cui può essere comunicato ai clienti
  • Paralleli con i marchi che ammirate (indipendentemente dal settore) in modo da poter attingere alla loro esperienza
  • Cosa vi piace e cosa non vi piace di ciò che fanno gli altri nella vostra nicchia di mercato

Questo kit può essere particolarmente utile per chi traduce e può aiutare a mantenere tutto il team sulla stessa lunghezza d’onda, uniti da una visione unica.

3. Verificare il Percorso del Cliente

Per creare la strategia di localizzazione più efficace possibile, dovete fare un’analisi approfondita dell’attuale percorso del cliente.

Quali elementi possono essere trasferiti nel nuovo mercato? Ce ne sono? Dovete stabilire se le fasi che avete già intrapreso sono trasferibili e creare il vostro customer journey modificato utilizzando lo scheletro di quello precedente.

Una mappa con i touch point fisici e digitali del customer journey
Creare una mappa del vostro attuale customer journey (Fonte: Empire Flippers)

Le abitudini di spesa sono diverse nel vostro nuovo mercato? Se è così, potreste dover lanciare promozioni diverse per i vostri nuovi clienti, in modo da attirare l’attenzione su questo cambiamento.

Quali problemi avete riscontrato in passato nel customer journey dei vostri clienti? Questi problemi si presenteranno anche nel nuovo mercato? Se sì, imparate dai vostri errori e lanciate un nuovo customer journey completamente ottimizzato e pronto all’uso.

Ricordate che ogni fase del customer journey esistente deve essere localizzata. Potreste essere fortunati e poter trasferire al 100% alcune fasi del percorso, ma ogni fase richiede un’analisi accurata e un’attenta riflessione.

Naturalmente, questo è un processo che dovrete ripetere in ogni nuovo mercato in cui vi espanderete.

4. Scegliere e Selezionare le Località a Cui Puntare

Non basta indicare un paese che vi piace e decidere di espandersi in quel mercato. Le vostre scelte di espansione devono essere strategiche. A tal fine, identificate quali sono le località in cui c’è effettivamente bisogno dei vostri servizi e iniziate a sviluppare strategie di localizzazione per quelle aree.

Quali regole esistono in quelle regioni? Dovete capire quali sono le leggi e le normative che regolano le imprese in quelle aree. Per esempio, se vi state espandendo nell’Unione Europea, dovete familiarizzare con il GDPR, che stabilisce come le aziende possono raccogliere i dati dei clienti. La mancata osservanza di questa normativa potrebbe costarvi molto in termini di multe.

Grafico che riassume i 10 requisiti di base del GDPR europeo
Il GDPR è una legge sulla privacy dei dati nell’Unione Europea (Fonte: EUGDPR Academy)

Esistono anche regole di marketing in diverse aree che dovete conoscere per evitare di infrangere involontariamente la legge.

L’ultima cosa che dovete fare quando decidete se espandervi in un’area è stabilire se sarà conveniente. Eseguite un’analisi di mercato per determinare la necessità e il potenziale di profitto prima di prendere qualsiasi decisione.

5. Determinare i Costi

Per capire che tipo di profitto potrete ottenere, dovete determinare i costi. Quanto costerà iniziare a fare marketing in nuove località?

Dovete inserire il processo di localizzazione nel vostro budget complessivo. Ogni area che servirete dovrà avere un proprio budget pubblicitario.

6. Anticipare le Esigenze

Anche se non state ancora pensando di espandervi in altre aree, è importante prevedere le esigenze di localizzazione che potreste avere in futuro. Potete iniziare a pensare alla localizzazione già durante la progettazione del vostro sito web.

Tenendo a mente le vostre future esigenze di localizzazione fin dall’inizio, vi semplificherete il processo per il futuro. Per esempio, provate a pensare a come potrebbe apparire il vostro sito con diverse traduzioni. Inseritelo nel vostro progetto in modo che, quando arriverà il momento di espandersi, non dovrete reinventare tutto.

Parlate con un/a web designer per costruire il sito tenendo conto di questi obiettivi futuri, anche se la localizzazione è lontana anni. In questo modo, potrete migliorare il vostro time to market quando sarete pronti per l’espansione.

7. Stabilire i Ruoli e le Responsabilità della Localizzazione

Quando inserite una strategia di localizzazione, è importante sapere bene chi fa cosa, proprio come se doveste assegnare i ruoli agli utenti in WordPress. Ecco perché è fondamentale definire i ruoli e le responsabilità di ogni membro del team di localizzazione.

In questo modo si assicura che nessuno pesti i piedi a nessuno e che tutti sappiano a chi devono riferire. Create un elenco generale che evidenzi i membri del team, le loro responsabilità individuali e la loro posizione nella catena di comando. In questo modo si eviteranno discussioni e incomprensioni che fanno perdere tempo.

8. Capire il Pubblico

Analizzate il vostro nuovo pubblico per capire da chi è composto, di cosa hanno bisogno e che tipo di comunicazione preferiscono.

Per esempio, che tipo di media usano? Guardano la televisione? Sono più presenti sui social media rispetto alla media delle persone? Scoprite dove rivolgono la loro attenzione e trovate il modo di inserire il vostro materiale di marketing proprio in quel punto.

È anche importante determinare come potete interagire con queste persone in modo significativo. Scoprite quali sono i loro valori e la natura politica del mercato e rivolgetevi direttamente ai vostri consumatori in questo modo.

Illlustrazione di AWeber che spiega le domande principali da farsi per capire la buyer persona, come i dati demografici, i loro comportamenti, la loro posizione, le sfide che incontrano, gli interessi e le preferenze sulle email
Avere una buyer persona vi permette di elencare tutte le informazioni rilevanti sul vostro pubblico (Fonte: AWeber)

Una volta che avete tutti questi dati, organizzateli in buyer personas in modo da poter indirizzare le vostre campagne di marketing e personalizzare l’esperienza dei vostri clienti.

9. Creare un Elenco di Strumenti e Piattaforme

Create un elenco di strumenti software di cui avrete bisogno quando sarà il momento di espandere la vostra attività in altri mercati.

Questi possono includere:

10. Usare Risorse Locali

Quando arriva il momento di tradurre i vostri contenuti per il mercato locale, commissionate il lavoro a traduttrici e traduttori che lo conoscano bene. I traduttori locali sono i migliori in questo senso, perché conoscono la cultura locale e possono aiutarvi a orientarvi.

Dovrete assicurarvi che le persone a cui chiedete le traduzioni siano madrelingua e che conoscano bene le regole grammaticali della loro lingua.

11. Pianificare Contenuti Culturalmente Rilevanti

I contenuti che producete devono essere localizzati e specifici per il mercato che state cercando di raggiungere. Ciò significa che dovete segnalare sui social media le occasioni speciali per il vostro nuovo pubblico, come le festività nazionali, i ponti o altre ricorrenze importanti.

Cercate di dare un senso di storia e di orgoglio nazionale ai vostri contenuti di localizzazione. Mostrate al vostro pubblico che tenete a loro e alla loro cultura.

12. Misurare i Risultati della Localizzazione

Infine, man mano che la vostra strategia di localizzazione prosegue, è importante monitorare e misurare i risultati per capire come stanno andando le cose.

Grazie a un’analisi costante, potete capire cosa funziona e cosa no e poi prendere le misure necessarie per cambiare le cose quando non riuscite a raggiungere i vostri obiettivi.

Una strategia unica non è sufficiente per espandere il tuo raggio d'azione in tutto il mondo. 🌍 Abbiamo scritto questa guida per aiutarti 💪 Clicca per twittare

Riepilogo

La localizzazione è una parte fondamentale dell’espansione della vostra attività a livello internazionale. Tenete a mente i consigli elencati in questa guida quando sarà il momento e potrete lanciarvi nei nuovi mercati con successo.

Se siete alla ricerca di un’applicazione, di un database e di un hosting WordPress gestito per i vostri vari siti e progetti mentre vi espandete in nuovi mercati, provate Kinsta oggi stesso. Contattateci subito per programmare una demo.


Tieni tutte le tue applicazioni, database e Siti WordPress online e sotto lo stesso tetto. La nostra piattaforma cloud ad alte prestazioni è ricca di funzionalità e include:

  • Semplici configurazione e gestione dalla dashboard di MyKinsta
  • Supporto esperto 24/7
  • I migliori hardware e network di Google Cloud Platform, con la potenza di Kubernetes per offrire la massima scalabilità
  • Integrazione di Cloudflare di livello enterprise per offrire velocità e sicurezza
  • Copertura globale del pubblico con 35 data center e 275+ PoP in tutto il mondo

Prova tu stesso con 20 dollari di sconto sul primo mese di Hosting di Applicazioni o Hosting di Database. Esplora i nostri piani oppure contattaci per trovare la soluzione più adatta a te.