Quote di Mercato e Statistiche di Utilizzo di Shopify nel 2022

L’ecommerce ha registrato un anno record nel 2020: chiusure e restrizioni hanno costretto le aziende a evolvere e ad adottare un modello di vendite online. Le vendite mondiali di ecommerce nel 2020 sono cresciute del 25,7%, raggiungendo i 4,2 miliardi di dollari, e si prevede che nel 2022 raggiungeranno i 5,5 miliardi di dollari.

In parole semplici, le opportunità di vendita dell’e-commerce sono tantissime e tutti vogliono una fetta di questa deliziosa torta.

L’aspetto positivo del boom dell’ecommerce è che ora è più semplice avviare un negozio di ecommerce. Ci sono molti modi per farlo. Si può:

In questa guida ci concentreremo su Shopify. Shopify è una soluzione di ecommerce che permette di avviare un negozio online in 10 minuti o meno.

Con Shopify si può vendere su:

  • Piattaforme di social media come Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, TikTok, WhatsApp e Messenger
  • Canali di vendita come Amazon Marketplace, eBay, Etsy e Google Shopping
  • Negozi online e fisici

Sin dalla sua nascita, la quota di mercato di Shopify ha continuato a crescere grazie alla sua semplicità, versatilità e facilità d’uso. In questo articolo parliamo di tutto questo e molto altro.

Shopify 411

Shopify è una piattaforma software-as-a-service (SaaS) che permette di avviare, far crescere e gestire un negozio online. È stata fondata nel 2006 da Tobias Lütke, Daniel Weinand e Scott Lake a Ottawa nel tentativo di aprire un negozio online di attrezzature per lo snowboard. Lütke, che di mestiere fa il programmatore, impiegò due mesi per costruire un negozio online da solo utilizzando Ruby on Rails. Il resto è storia.

Oggi Shopify è quotata alla Borsa di New York (NYSE) e alla Borsa di Toronto (TSE). L’offerta pubblica iniziale (IPO) è avvenuta il 20 maggio 2015 e le contrattazioni sono iniziate il 21 maggio 2015.

Le linee di business di Shopify includono abbonamenti, pagamenti, hardware per punti vendita (PoS) e persino prestiti.

Shopify è entrata anche nel settore della vendita al dettaglio fisica, aprendo il suo primo negozio a Los Angeles nel 2018 e uno spazio imprenditoriale nel quartiere di SoHo a New York nel 2021.

Il negozio fisico di Shopify nel centro di Los Angeles
Il negozio fisico di Shopify nel centro di Los Angeles

Con sede a Ottawa, Shopify gestisce siti web di ecommerce in 175 paesi, supporta oltre 20 lingue e impiega oltre 10.000 persone.

I dipendenti di Shopify nel corso degli anni
I dipendenti di Shopify nel corso degli anni

A Shopify si affidano brand affermati come Nestle, Pepsi e Unilever. Inoltre, utilizzano Shopify anche popolari brand di lifestyle e bellezza come Kylie Cosmetics, Vogue e Gymshark.

Piani, Temi e App di Shopify

Parte di ciò che rende popolare Shopify è il suo conveniente modello di abbonamento.

Quando gli utenti sottoscrivono un piano, ottengono tutte le funzionalità necessarie per avviare un negozio di ecommerce, senza dover necessariamente avere conoscenze di codifica. Inoltre, gli utenti possono abbonarsi, aggiornare, ridurre e cancellare i piani in qualsiasi momento.

I piani tariffari di Shopify partono da 29 dollari al mese per le aziende nuove e in crescita, mentre le aziende consolidate possono utilizzare piani dedicati a partire da 2.000 dollari al mese chiamati Shopify Plus.

Il piano base di Shopify parte da $29/mese
Il piano base di Shopify parte da $29/mese

Un’altra caratteristica molto apprezzata dagli utenti di Shopify è la possibilità di personalizzare il proprio negozio online utilizzando applicazioni e temi.

L’App Store di Shopify offre oltre 8.000 applicazioni. Product Reviews, Klaviyo e Shopify Inbox sono le tre applicazioni più utilizzate dai proprietari di negozi, secondo Store Leads.

D’altra parte, il negozio di temi di Shopify offre 90+ temi gratuiti e a pagamento, il che garantisce un’ampia scelta.

Quota di Mercato delle Piattaforme Ecommerce

Secondo BuiltWith, a giugno 2022, il 25,5% (o 255.577) dei primi 1 milione di siti web attivi in tutto il mondo (in base al traffico) sono siti di ecommerce. Di questi siti web, il 20% è alimentato da Shopify, al secondo posto dopo WooCommerce.

Quota di mercato delle tecnologie ecommerce nel primo milione di siti web
Quota di mercato delle tecnologie ecommerce nel primo milione di siti web

Ecco la ripartizione dei principali siti web (a livello mondiale) che utilizzano Shopify:

  • 400 dei primi 10.000 siti web
  • 2.548 dei primi 100.000 siti web
  • 20.422 dei primi 1 milione di siti web

Quota di Mercato di Shopify negli Stati Uniti

Secondo BuiltWith, a giugno 2022, ci sono oltre 26,2 milioni di siti web di ecommerce in tutto il mondo, con 9,2 milioni di siti (o il 36,4%) provenienti dagli Stati Uniti (i dati di BuiltWith non includono la Cina).

Gli Stati Uniti, il Regno Unito, l’Australia, la Germania e il Brasile sono in testa alla classifica dei cinque paesi con il maggior numero di negozi di ecommerce.

Distribuzione dei siti ecommerce per paese in base ai dati di BuiltWith
Distribuzione dei siti ecommerce per paese in base ai dati di BuiltWith

Per quanto riguarda Shopify, gli Stati Uniti sono il mercato maggiore con una quota del 66,8%. Oltre a questo, anche il Canada, che Shopify chiama casa, compare nella top five.

Distribuzione dei negozi Shopify per paese in base ai dati di BuiltWith
Distribuzione dei negozi Shopify per paese in base ai dati di BuiltWith

Dei 9,2 milioni di siti di ecommerce negli Stati Uniti, il 28,51% (ovvero 2,6 milioni) utilizza Shopify. La maggior parte di questi negozi si trova in California, con oltre 70.000 aziende che utilizzano Shopify come piattaforma ecommerce. New York e la Florida si piazzano al secondo e terzo posto, rispettivamente con circa 31.000 e 27.000 clienti di Shopify.

Distribuzione dell'utilizzo totale dell'ecommerce negli Stati Uniti
Distribuzione dell’utilizzo totale dell’ecommerce negli Stati Uniti

Tuttavia, le percentuali delle quote di mercato di Shopify cambiano se si considera il volume lordo della merce (GMV), ovvero il valore totale degli articoli venduti su una piattaforma.

In termini di GMV, Shopify dichiara una quota di mercato del 10,3% negli Stati Uniti, un secondo posto distante da Amazon. Ma la sua quota di mercato è comunque inferiore a quella di Walmart ed eBay messi insieme.

Shopify è al secondo posto negli Stati Uniti in termini di volume di merci lorde
Shopify è al secondo posto negli Stati Uniti in termini di volume di merci lorde

Quota di Mercato di Shopify in Altri Mercati

Mentre Shopify domina il mercato dell’ecommerce negli Stati Uniti, fatica a far valere la sua presenza nel resto del mondo.

La Cina è ancora il principale attore del mercato globale dell’ecommerce, generando il 52,1% delle vendite di ecommerce al dettaglio del mondo (contro il 19% degli Stati Uniti). Alimentata dalla Cina, la regione Asia-Pacifico è il più grande mercato dell’ecommerce al dettaglio, con vendite digitali pari a quasi 3.000 miliardi di dollari nel 2021.

I 10 paesi principali in base alla quota di vendite ecommerce al dettaglio
I 10 paesi principali in base alla quota di vendite ecommerce al dettaglio

Queste informazioni ci dicono che c’è un mondo più grande al di fuori dello spazio dell’ecommerce statunitense, e non tutti usano Shopify. Un aumento costante della quota di mercato di Shopify negli altri principali mercati dell’ecommerce potrebbe spingere ulteriormente l’azienda.

Secondo il rapporto annuale di Shopify, nel 2021 il numero di commercianti che hanno avviato e fatto crescere le loro attività su Shopify è aumentato rispetto al passato.

La maggior parte dei nuovi commercianti proviene ancora dal mercato nordamericano (55%), ma Shopify riferisce di aver aumentato il mix di commercianti al di fuori del Nord America. Inoltre, questi merchant hanno incrementato le proprie vendite più velocemente rispetto a quelli del Nord America.

Nel 2021 è aumentato il numero di commercianti globali che si sono lanciati su Shopify
Nel 2021 è aumentato il numero di commercianti globali che si sono lanciati su Shopify

Se Shopify vuole crescere nei mercati al di fuori del Nord America, dovrebbe cercare di espandersi in India, Brasile e Argentina. Il rapporto Global sull’ecommerce del 2021 di eMarketer indica questi paesi come i mercati dell’ecommerce in più rapida crescita. Prevede che le vendite dell’ecommerce al dettaglio in questi mercati cresceranno di almeno il 26% nel 2022.

Quota di Mercato di Shopify Plus

Shopify Plus è il piano dedicato agli utenti aziendali.

A giugno 2022, ci sono 26.344 domini su Shopify Plus. Di questi, 17.562 sono commercianti distinti. (Shopify Plus consente ai commercianti di gestire negozi su più domini).

Dal 2021 al 2022, gli utenti di Shopify Plus sono aumentati del 31% su base annua. Inoltre, nel primo trimestre del 2022, Shopify Plus ha contribuito con 31,8 milioni di dollari (pari al 30%) al MRR di Shopify, rispetto al 26% dell’anno precedente.

Shopify: Nicchie Popolari

Analizziamo quali sono i settori di tendenza su Shopify.

Secondo l’App Store Leads, le nicchie più popolari su Shopify a giugno 2022 sono:

  • Abbigliamento (28,1%)
  • Casa e giardino (10,6%)
  • Bellezza e fitness (9,9%)
Categorie principali per i negozi Shopify
Categorie principali per i negozi Shopify

Fonti di Traffico

Secondo il rapporto DataReportal del 2022, l’accesso diretto a un sito web (27%) è il modo più popolare per raggiungere i siti di ecommerce, seguito da:

  • SEO organica (22%)
  • Annunci di ricerca a pagamento (19%)
  • Link incorporati nelle email (5%)
  • Annunci social a pagamento (4%)
  • Post organici sui social (1%)

Nel frattempo, Similarweb* afferma che la maggior parte delle pagine visitate da Shopify (40,15%) proviene da traffico diretto, seguito da:

  • Ricerca organica (27,34%)
  • Traffico di riferimento (26,73%)
  • Social network (2,56%)
  • Link incorporati nelle email (2,27%)
  • Annunci a pagamento (0,95%)

*I dati di Similarweb considerano solo le visite da desktop.

Fonti di traffico di Shopify, maggio 2022
Fonti di traffico di Shopify, maggio 2022

Shopify non si limita agli acquirenti nazionali. Nel luglio 2021, oltre il 27% di tutto il traffico verso i negozi Shopify proveniva da acquirenti internazionali.

Inoltre, non bisogna ignorare le prestazioni del negozio di ecommerce su dispositivi mobili. Durante il weekend del Black Friday del 2021, il 71% delle vendite su Shopify è stato effettuato su dispositivi mobili, mentre solo il 29% su desktop.

Scegliete una soluzione di hosting affidabile e performante che vi aiuti a ottimizzare il vostro sito di ecommerce per i dispositivi mobili.

Demografia del Pubblico

E i dati demografici di Shopify? Scopriamoli:

  • Quasi il 60% del pubblico di Shopify è di sesso maschile, mentre il resto è di sesso femminile.
  • Un terzo del pubblico di Shopify rientra nella fascia d’età 25-34 anni.
Dati demografici del pubblico di Shopify, maggio 2022
Dati demografici del pubblico di Shopify, maggio 2022

Crescita e Acquisizione di Utenti

Shopify è stato uno dei maggiori vincitori durante la pandemia del COVID. Come fornitore di infrastruttura, ha permesso ai proprietari di negozi di creare rapidamente i loro negozi di ecommerce ed è diventato uno dei creatori di negozi online in maggior crescita durante il blocco.

Secondo Genus AI, il numero di siti web di ecommerce è aumentato del 201% da marzo 2020 a gennaio 2022.

Il numero totale di siti web Shopify a livello globale da marzo 2020 a gennaio 2022
Il numero totale di siti web Shopify a livello globale da marzo 2020 a gennaio 2022

In particolare, la Germania ha registrato un boom di Shopify con un tasso di crescita del 480% nello stesso periodo.

Inoltre, i commercianti di Shopify avevano oltre 457 milioni di acquirenti alla fine del 2020, che sono aumentati del 31% fino a 597 milioni di acquirenti alla fine del 2021.

Shopify acquisisce i suoi utenti in diversi modi, in particolare attraverso i programmi di affiliazione e di referral:

Negozi passati a Shopify dalla concorrenza
Negozi passati a Shopify dalla concorrenza

Succede anche il contrario.

Nello stesso periodo, 13.313 negozi online sono passati da Shopify alle sue alternative. La maggior parte degli utenti è passata da Shopify a WooCommerce e Custom Cart.

Numero di negozi che sono passati da Shopify alla concorrenza
Numero di negozi che sono passati da Shopify alla concorrenza

Shopify: Vendite e Ricavi

Il 2021 è stato un anno fruttuoso per Shopify.

Sebbene abbia superato il miliardo di dollari di volume di merce lorda (GMV) nel 2013, Shopify ha chiuso il suo primo trimestre di fatturato da un miliardo di dollari nel secondo trimestre del 2021.

Nel 2021 Shopify ha realizzato vendite online per 175 miliardi di dollari, il 47% in più rispetto al 2020. Da queste vendite, Shopify ha ottenuto un fatturato totale di 4,6 miliardi di dollari (il 57% in più rispetto al 2020).

Secondo i rapporti finanziari di Shopify per il primo trimestre del 2022:

  • Il fatturato totale è salito a 1,2 miliardi di dollari, con un tasso di crescita annuale composto del 60% in due anni.
  • I ricavi ricorrenti mensili (MRR) sono stati pari a 105,2 milioni di dollari, con un aumento del 17% su base annua (YOY).
  • Shopify Plus ha contribuito con 31,8 milioni di dollari (pari al 30% del MRR, in aumento rispetto al 26% del 2021).
  • Il GMV è stato di 43,2 miliardi di dollari, con un tasso di crescita annuale composto del 57% in due anni e un aumento di 5,9 miliardi di dollari, pari al 16%, rispetto al Q1 2021.

Dato che la maggior parte degli utenti di Shopify proviene dagli Stati Uniti, anche la maggior parte dei suoi ricavi proviene dagli Stati Uniti. Nel 2020 Shopify ha generato 2,15 miliardi di dollari da venditori situati in Nord America, pari al 73,3% delle entrate complessive.

Fatturato degli Utenti

Scopriamo quanto si può guadagnare aprendo un negozio su Shopify:

  • I proprietari di negozi Shopify possono guadagnare tra i 1.000 e i 100.000 dollari al mese, a seconda del traffico e del tipo di prodotti venduti.
  • Gli utenti di Shopify possono aspettarsi di guadagnare in media 72 dollari per acquirente. I negozi a basso guadagno hanno un valore medio dell’ordine (AOV) di 44 dollari, mentre quelli ad alto rendimento hanno un AOV di 149 dollari.

Ed è possibile aumentare ulteriormente i profitti ottimizzando il negozio per le grandi vendite:

  • I commercianti di Shopify hanno realizzato vendite globali per 6,3 miliardi di dollari durante il weekend dal Black Friday al Cyber Monday del 2021, con un aumento del 23% rispetto al weekend del Black Friday del 2020.
  • Il picco di vendite ha raggiunto i 3,1 milioni di dollari al minuto nel Black Friday del 2021. L‘AOV globale è aumentato a 100,7 dollari, con i consumatori di Canada (115,14 CAD), Australia (158,80 AUD) e Stati Uniti (96,60 dollari) che hanno speso di più in media.

Quota di Mercato di Shopify: Uno Sguardo alla Popolare Piattaforma di Ecommerce

Il commercio elettronico non sta dando segni di crisi.

Che siate proprietari d’azienda o imprenditori in erba, non è mai troppo tardi per lanciare un negozio di ecommerce.

I principianti possono iniziare creando un negozio Shopify, che permette di creare un negozio ecommerce in pochi minuti. Ma quando le esigenze dell’attività crescono e si ha bisogno di un maggiore controllo sulla piattaforma, la scelta migliore è quella di spostare il negozio su WooCommerce.

WooCommerce proviene dalla stessa casa madre di WordPress. La sua natura open-source permette di creare un negozio online su qualsiasi piattaforma di hosting. Inoltre, è possibile modificare il sito WooCommerce come meglio si crede, grazie a migliaia di plugin facili da installare e temi eleganti per estendere le funzionalità del sito.

Se siete pronti a creare un negozio WooCommerce, iscrivetevi all’hosting WooCommerce di Kinsta.