Shopify è una piattaforma eccellente per lanciare il vostro primo negozio online. Tuttavia, man mano che il vostro negozio cresce, è probabile che inizierete a notare le limitazioni imposte da questa piattaforma ospitata. Se sentite che il vostro negozio è diventato troppo grande, migrare da Shopify a WooCommerce è più facile di quanto possiate pensare.

Con WooCommerce, avrete il controllo completo sul vostro negozio. Potete configurare tutto, dalle tasse all’aggiunta di metodi di spedizione personalizzati. Inoltre, potete pubblicare centinaia o migliaia di prodotti, tutto gratuitamente.

In questo articolo vedremo ciò che c’è da sapere per migrare da Shopify a WooCommerce. Vi mostreremo come prepararvi e vi guideremo passo dopo passo mentre migrate il vostro negozio. Mettiamoci subito al lavoro!

Perché Dovreste Considerare di Passare da Shopify a WooCommerce

La ragione principale per passare da Shopify a WooCommerce è che quest’ultimo è costruito su un software open-source. Utilizza WordPress, e vi permette di creare qualsiasi sito web vogliate su qualsiasi piattaforma di hosting di vostra scelta. A differenza di Shopify, WooCommerce non vi fa pagare per sbloccare le funzioni. Inoltre non dovrete pagare nessuna commissione per vendere i prodotti.

Se state usando WordPress e WooCommerce insieme, dovete comunque pagare per l’hosting. Tuttavia, non siete legati a nessuna piattaforma specifica. Pertanto, potete scegliere qualsiasi host che si adatti alle vostre esigenze generali.

Considerazioni Prima di Migrare da Shopify a WooCommerce

Ogni volta che avete intenzione di migrare un sito web da una piattaforma a un’altra, dovete considerare diversi fattori. Per esempio, potreste aver bisogno di pensare all’hosting, al backup dei vostri dati e altro. Analizziamo ognuno di questi fattori uno per uno.

Trovare un Host Web Adatto a WordPress

Se state già usando WordPress e WooCommerce, probabilmente vorrete trovare un fornitore di web hosting adatto al Content Management System (CMS). Vista la popolarità della piattaforma, troverete molte opzioni di hosting progettate per gli utenti di WordPress.

Kinsta è uno di questi host web. Offriamo una vasta gamma di piani di hosting ottimizzati per WordPress e WooCommerce. Indipendentemente dal pacchetto Kinsta che sceglierete, avrete accesso alle funzioni avanzate di cui avete bisogno per gestire e far crescere il vostro negozio online.

I nostri piani di hosting includono le seguenti caratteristiche:

Naturalmente, vi raccomandiamo di fare le vostre ricerche prima di scegliere un fornitore di hosting per il vostro negozio. Finché optate per un web host con una buona reputazione, avrete comunque accesso a tutte le caratteristiche che WordPress e WooCommerce offrono.

Fate il Backup del Vostro Negozio Shopify

Ogni volta che fate dei cambiamenti significativi a un negozio online, è una grande idea fare il backup di tutti i suoi dati in anticipo. Uno dei lati negativi dell’utilizzo di Shopify è che la piattaforma non offre funzionalità di backup.

Shopify vi permette di esportare i dati dei prodotti in formato CSV (che tornerà utile durante il processo di migrazione). Tuttavia, non potete fare il backup del resto dei dettagli e del design del vostro negozio utilizzando le funzioni integrate della piattaforma.

Se volete accedere a vere funzionalità di backup, dovrete rivolgervi all’App Store di Shopify. Qui troverete strumenti che aggiungono funzionalità di backup di base a Shopify, come Rewind Backups:

Homepage di Rewind Backups per Shopify
Rewind Backups

È importante notare che anche con applicazioni come Rewind Backups, potreste non essere in grado di creare copie complete del vostro negozio Shopify. Inoltre non potete usare le app di backup di Shopify per migrare il vostro negozio.

La migrazione da Shopify a WooCommerce è un processo teoricamente privo di rischi per il vostro negozio esistente. Non perderete nessuno dei dati del vostro negozio, ma è comunque una buona idea fare il backup dei dati di qualsiasi sito in caso di problemi.

Shopify è una buona piattaforma per lanciare il tuo primo negozio, ma man mano che la tua attività cresce, potresti notare delle limitazioni. E quindi… avanti WordPress!Click to Tweet

Come Migrare da Shopify a WooCommerce (8 Passi)

Ora che avete un host web, è il momento di iniziare a migrare il vostro negozio da Shopify a WooCommerce. Questo processo comporta la migrazione di tutti i prodotti del vostro negozio e la ricreazione del suo layout e design in WooCommerce. Tuttavia, prima di arrivare a questo passaggio, dobbiamo impostare WordPress.

Passo 1: Impostare WordPress

WordPress offre diversi metodi di installazione a seconda del tipo di host web che state usando. Per esempio, gli host WordPress gestiti spesso impostano il CMS automaticamente per voi quando create un nuovo sito web:

Schermata di MyKinsta per installare WordPress
Installare WordPress in MyKinsta

Se il vostro host web non offre l’installazione automatica di WordPress, vi consigliamo di controllare il vostro pannello di controllo di hosting. Qui, potreste avere accesso a un programma di installazione come Softaculous, che vi permetterà di installare WordPress in pochi minuti.

In alternativa, potete anche scaricare e impostare WordPress manualmente, il che è più semplice di quanto possa sembrare. Il software è disponibile per il download su WordPress.org. Include anche un famoso programma di installazione “in cinque minuti” che vi guida attraverso l’intero processo una volta caricati i file sul vostro server.

Passo 2: Installare WooCommerce

Una volta installato WordPress, avrete accesso alla bacheca. Da qui, avete il controllo completo sulle impostazioni del vostro sito web, sul layout e sui contenuti che pubblicate:

Schermata della bacheca WordPress
Bacheca di WordPress

Dato che volete passare a un negozio online, dovrete prima installare WooCommerce. Per farlo, andate su Plugin > Aggiungi nuovo e digitate “WooCommerce” nella barra di ricerca nella parte superiore dello schermo.

WooCommerce dovrebbe essere uno dei primi risultati che vedete:

Schermata dei plugin WooCommerce da installare
Trova il plugin WooCommerce

Fate clic sul pulsante Installa ora accanto all’opzione WooCommerce. Poi, aspettate che WordPress scarichi e installi il plugin.

Questo processo avverrà in background, quindi non lasciate la pagina finché non appare il pulsante Attiva accanto a WooCommerce. Una volta che lo fate, cliccateci sopra:

Schermata di installazione del plugin WooCommerce
Attivare il plugin WooCommerce

Questo è tutto! Ora WooCommerce è attivo e pronto a partire. Questo significa che potete iniziare a pubblicare e vendere prodotti. Tuttavia, avete già una lista completa di prodotti su Shopify, quindi spostiamo il vostro catalogo su WooCommerce.

Passo 3: Esportare i Prodotti da Shopify

Come abbiamo detto prima, Shopify vi permette di esportare il vostro intero catalogo prodotti in formato CSV. Questo file include titoli, slug, tag, varianti e prezzi per i prodotti che migrate.

Per esportare i dati dei vostri prodotti Shopify, andate al vostro account e poi su Prodotto > Tutti i prodotti. Questa pagina mostrerà una lista completa di tutti i prodotti del vostro negozio. Include anche le opzioni per importare ed esportare i dati:

Schermata per cercare i prodotti in Shopify da esportare
Trova i prodotti in Shopify da esportare

Selezionate il pulsante Esporta nella parte superiore dello schermo e Shopify vi chiederà quali prodotti volete esportare. Fate clic su Tutti i prodotti e selezionate l’opzione CSV per Excel, Numbers o altri programmi per fogli di calcolo sotto Esporta come:

Modale per scegliere l’esportazione come CSV
Esporta come CSV

Una volta che avete cliccato su Esporta prodotti, Shopify compilerà un file CSV con tutti i dati dei vostri prodotti e ve lo invierà via email. Quell’email potrebbe richiedere un po’ di tempo per arrivare, a seconda di quanto è grande il vostro inventario:

Schermata di Shopify mentre carica un file CSV
Aspettate che il vostro file CSV venga compilato

L’email di Shopify includerà un link per scaricare il file CSV che contiene tutte le informazioni sui vostri prodotti. Salvate quel file sul vostro computer perché ne avrete bisogno per il prossimo passo.

Passo 4: Importare i Prodotti Shopify in WordPress

Questo passo è uno dei più importanti. Ci sono due modi per importare i prodotti Shopify in WooCommerce: uno è tramite l’importatore di prodotti incorporato in WooCommerce e l’altro è attraverso un servizio di migrazione.

Esaminiamo entrambi gli approcci, iniziando con l’opzione manuale.

Utilizzare l’Importatore di Prodotti di WooCommerce

WooCommerce è dotato di uno strumento che vi permette di importare liste di prodotti in formato CSV. Visto che nel passaggio precedente avete scaricato il vostro intero catalogo Shopify in un unico file CSV, ora questo passo è più semplice.

Il lato negativo di questo approccio è che state importando solo i prodotti. Tutti i dati del vostro negozio, come i clienti, la cronologia degli ordini, le immagini e le recensioni, rimarranno in Shopify. In sostanza, state ricominciando a usare WooCommerce con il vostro inventario esistente e un negozio vuoto.

Se questo non è un problema, andiamo avanti e importiamo il file CSV di Shopify in WooCommerce. Accedete alla bacheca di WordPress e andate su Strumenti > Importa.

Cercate l’opzione WooCommerce products (CSV) e fate clic su Run importer:

Schermata

Nella pagina successiva, WooCommerce vi chiederà di scegliere il file che volete importare. C’è anche un’opzione per aggiornare i prodotti esistenti utilizzando i dati di un file CSV. Lasciatela deselezionata poiché stiamo iniziando con un inventario pulito:

Schermata di WooCommerce per scegliere i prodotti da importare
Scegliete i prodotti che volete importare

Selezionate il file CSV che avete scaricato durante il terzo passo e fate clic su Continua. La schermata successiva include diverse opzioni per abbinare i dati dei prodotti dal file CSV ai campi di WooCommerce:

Schermata per abbinari i dati del prodotto dal file CSV ai campi di WooCommerce
Abbina i dati del prodotto dal file CSV ai campi di WooCommerce

Scorrete l’elenco delle opzioni e decidete quali dati volete importare in WooCommerce e quali vi va bene lasciare fuori. Alcuni campi, come SEO Title e SEO Description, non hanno opzioni corrispondenti in WooCommerce, quindi potete escluderli.

Una volta che le vostre scelte vi soddisfano, fate clic su Run the importer. WooCommerce impiegherà circa un minuto per importare i dati del vostro prodotto Shopify.

Quando il processo è finito, vedrete un messaggio di successo simile a questo:

Schermata con il messaggio di conferma Import complete!
Messaggio di conferma dell’avvenuta importazione

Se fate clic su Visualizza prodotti, WordPress vi invierà alla scheda Prodotti > Tutti i prodotti . Qui avete una panoramica di tutti gli articoli che avete appena importato:

Schermata con la lista dei prodotti importati
Panoramica dei prodotti importati

Ricordate che WooCommerce non importa le immagini dei prodotti, quindi dovete caricarle manualmente. Raccomandiamo anche di controllare ogni voce di prodotto per assicurarsi che non manchi nessuna informazione critica.

Se i dati del prodotto mancano, potete sempre lanciare di nuovo l’importer e assicurarvi di trasferire i campi corretti a WooCommerce. Nel complesso, usare l’importatore manuale è semplice, ma richiede un po’ di microgestione da parte vostra.

Usare un Servizio per Importare i Dati di Shopify in WooCommerce

La migrazione da Shopify a WooCommerce è comune. Ci sono interi plugin e servizi dedicati a semplificare il processo. Il vantaggio di utilizzare strumenti di migrazione Shopify è che automatizzano l’intero processo e vi permettono di trasferire dati che con un semplice file CSV.

Cart2Cart è uno strumento utile. Vii permette di collegare WooCommerce con Shopify migrando ogni punto dati da una piattaforma all’altra:

Schermata di Cart2Cart e il motto Get your site migrated
Cart2Cart

Cart2Cart offre migrazioni gratuite limitate che vi permettono di spostare parte del vostro inventario Shopify su WooCommerce. Tuttavia, se volete accedere al set completo di funzioni dello strumento, dovrete pagare. I prezzi variano a seconda di quanti prodotti volete importare e se desiderate includere i dati dei clienti e degli ordini e gli articoli del blog.

Cart2Cart offre uno strumento di stima sul suo sito. Tuttavia, per darvi un’idea di quanto costa il servizio, la migrazione di un negozio Shopify completo con 100 prodotti a WooCommerce vi costerebbe circa 120 dollari.

Se volete utilizzare Cart2Cart, andate avanti e registratevi per un account. Una volta che accedete alla vostra bacheca, la piattaforma vi chiederà di scegliere sia il carrello di origine che quello di destinazione.

La fonte, in questo caso, è Shopify e WooCommerce è la destinazione:

Schermata di Cart2Cart con il modulo di configurazione
Processo di configurazione di Cart2Cart

Affinché l’importatore Cart2Cart funzioni, dovrete generare una chiave API di Shopify. Tornate alla bacheca di Shopify e andate alla schermata Apps. Scorrete in fondo alla pagina e cercate il link che dice Manage private apps:

Schermata

Se non avete abilitato lo sviluppo di app private in Shopify, vedrete una schermata simile a questa. Fate clic sul pulsante Enable private app development:

Schermata di Cart2Cart per abilitare lo sviluppo di app
Abilita sviluppo app private

Shopify vi chiederà di abilitare lo sviluppo di app private. Vi avviserà anche del rischio di condividere la vostra chiave API con terze parti sconosciute.

Confermate la vostra scelta e ora vedrete l’opzione per creare un’app privata:

Schermata per creare le app private
L’opzione ‘Create private apps for your shops’.

La creazione di un’app privata genererà la password API di cui Cart2Cart ha bisogno per accedere a Shopify ed esportare i vostri dati.

Per prima cosa, impostate un nome per la vostra app (può essere qualsiasi cosa) e inserite la vostra email:

Modulo per configurare il nome dell’app
Impostate un nome per la vostra app e inserite un’email.

Scorrete fino alla sezione dei permessi e date all’app l’accesso a tutti i permessi della lista. Userete l’opzione Read and write quando disponibile o Read access se la prima non appare:

Schermata con il modulo per inserire i permessi dell’app
Inserite i permessi attivi.

Tradizionalmente, non dovreste dare a un’app i permessi completi. Tuttavia, finché non condividete la chiave API e cancellate l’app in seguito, dovreste essere a posto.

Hai bisogno di un hosting incredibilmente veloce, affidabile e completamente sicuro per il tuo sito WordPress? Kinsta fornisce tutto questo e un supporto di prima classe 24/7 da parte di esperti di WordPress. Dai un’occhiata ai nostri piani

Successivamente, selezionate l’ultima versione dell’API webhook:

Webhook API version
Versione API Webhook.

Fate clic su Save per creare l’app e confermate le vostre scelte nella schermata che apparirà. Una volta che l’app è attiva e funzionante, la sua password API sarà disponibile nella schermata dei dettagli dell’app.

Copiate e incollate l’API nel menu di migrazione di Cart2Cart e inserite l’URL del vostro negozio accanto a essa:

Schermata con il modulo per copiare e incollare l’API
Copiate e incollate l’API.

Configurare il carrello di destinazione (il vostro negozio WooCommerce) è molto più semplice. Tutto quello che dovete fare è inserire i vostri dati di accesso a WordPress (per l’account di amministrazione) e tutto sarà pronto per partire.

Inserite questi dettagli e fate clic su Choose Entities:

Modulo per insiere i dettagli di login di WordPress
Inserite i dettagli di accesso a WordPress.

Cart2Cart si prenderà un momento per preparare il processo di migrazione. Se le credenziali sono corrette, il programma vi chiederà quali dati volete spostare da Shopify a WooCommerce:

Schermata con la lista dei dati da spostare
Selezionate i dati che volete spostare.

Il servizio offrirà anche diversi extra a pagamento per la migrazione, tra cui immagini, ID degli ordini e altro. Selezionate le opzioni che volete e iniziate la migrazione. A seconda di quanti dati avete bisogno di esportare/importare, il processo può richiedere un po’ di tempo.

In seguito, Cart2Cart vi mostrerà una schermata di successo e vi darà un’opzione per tornare al vostro negozio WooCommerce, dove potrete vedere i risultati.

Passo 5: Puntare il Dominio a WooCommerce

A questo punto, dovreste già avere un negozio WooCommerce completamente funzionante che include tutti i vostri prodotti Shopify. Tuttavia, ci sono ancora diverse cose da fare, compreso l’aggiornamento dei record del vostro dominio in modo che puntino verso il vostro nuovo web host.

Al momento il vostro dominio punta ancora al vostro negozio Shopify. Probabilmente non volete registrare un nuovo dominio perché ciò significa che dovrete iniziare a costruire il traffico da zero. Come tale, potreste perdere una percentuale significativa della vostra base di clienti.

Il processo per cambiare il sito a cui punta un dominio varia a seconda del servizio che usate per gestirlo. Se usate un registrar di domini, dovrete aggiornare i vostri record lì. Questo processo differisce da una società di registrazione all’altra:

Schermata di Domain List su Namecheap.
Domain List mostra tutti i vostri domini registrati.

Se avete registrato un dominio direttamente attraverso Shopify, dovreste modificare le impostazioni DNS tramite la piattaforma. In alternativa, alcuni web host come Kinsta vi permettono di aggiornare i record del vostro dominio dal vostro pannello di controllo di hosting. MyKinsta, per esempio, semplifica il processo di puntare i domini verso il vostro sito web.

Passo 6: Configurare i Vostri Permalink di WordPress

WordPress vi permette di decidere la struttura del vostro URL, anche per i prodotti WooCommerce. Per impostazione predefinita, gli URL di WordPress hanno un aspetto simile a questo:

yourwoocommercestore.com/?p=534

Questo tipo di URL non è user-friendly e in più non vi aiuta dal punto di vista dell’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO).

Per cambiare la struttura dell’URL del vostro negozio, andate su Impostazioni > Permalink > Permalink prodotti e selezionate l’opzione che preferite:

Schermata per cambiare la struttura degli URL in WordPress
Cambiare la struttura dell’URL del negozio in WordPress.

Nella maggior parte dei casi, vi consigliamo di usare la struttura Standard. Con essa, l’URL di un prodotto di WooCommerce avrà questo aspetto:

yourwoocommercestore.com/product/sample-name

Questo tipo di URL dà ai visitatori informazioni su quale prodotto stanno vedendo, e vi costringe a usare slug descrittivi. Una volta selezionata la struttura dei permalink, salvate le modifiche sul vostro sito WordPress.

È importante notare che dovete scegliere una struttura di permalink dal primo momento in cui lanciate il vostro negozio WooCommerce. Cambiare la struttura dei link in un secondo momento può avere un impatto sulla SEO del vostro sito e causare errori significativi all’interno del vostro sito web. Prima impostate una struttura di permalink, meno mal di testa avrete lungo la strada.

Passo 7: Ricreare il Design del Vostro Negozio Shopify (o Ricominciare da Capo)

Se avete verificato qualsiasi pagina del vostro negozio WooCommerce, probabilmente avrete notato che non assomigliano per niente ai loro equivalenti Shopify. Questo perché state ancora usando uno dei temi predefiniti di WordPress.

A questo punto, avete due opzioni per affrontare il design del vostro nuovo negozio:

  1. Ricreare lo stile del vostro negozio Shopify
  2. Ricominciare da capo con un nuovo modello WooCommerce

Entrambi gli approcci sono validi ed entrambi implicano la ricerca del tema WooCommerce perfetto per il vostro negozio. Da un lato, ricreare lo stesso design del vostro negozio Shopify può rendere la transizione più fluida per i clienti esistenti.

D’altra parte, WordPress offre molte più opzioni di personalizzazione rispetto a Shopify. Con il CMS, avete accesso a più plugin di costruzione di pagine che lavorano con WooCommerce e vi permettono di personalizzare il vostro negozio in qualsiasi modo riteniate opportuno.

Per personalizzare il vostro negozio, potete anche usare il Block Editor integrato con un tema adatto a WooCommerce. Entrambi gli approcci sono fattibili. Decidete voi cosa fare con tutte le caratteristiche che WordPress e WooCommerce vi offrono!

Passo 8: Configurare le Impostazioni di WooCommerce

Importare i prodotti in WooCommerce e personalizzare lo stile del vostro negozio è solo l’inizio. Prima che possiate iniziare a vendere prodotti tramite WooCommerce, dovete ancora configurare una serie di impostazioni, tra cui:

  • Opzioni di pagamento e spedizione
  • Impostazioni di sicurezza
  • Opzioni di notifica email
  • Impostazioni del prodotto
  • Opzioni di tassazione

Se ricordate il processo di configurazione del vostro negozio Shopify, tutte queste impostazioni dovrebbero suonarvi familiari. Tuttavia, WooCommerce vi dà molto più controllo su come impostare il vostro negozio online:

Schermata di impostazioni WooCommerce
Impostazioni di WooCommerce.

La documentazione ufficiale di WooCommerce include una guida completa su come configurare le sue impostazioni. Una volta che avete finito di modificare le configurazioni del vostro negozio, vi consigliamo di controllare alcune estensioni di WooCommerce.

Non perdere nemmeno una vendita! Ecco una questa guida per spostare il tuo negozio da Shopify a WordPress 🛍Click to Tweet

Riepilogo

Migrare da Shopify a WooCommerce comporta un sacco di lavoro. Non solo dovete importare ed esportare i prodotti da un negozio all’altro, ma dovete anche riprogettare il vostro intero sito web da zero. Per fortuna, WordPress rende tutto più facile e vi aiuta a dare al vostro nuovo negozio l’aspetto che desiderate.

Con WooCommerce, avete molto più controllo sul vostro negozio rispetto a quanto offerto da Shopify. Questo grazie alla natura open-source di WordPress e alla sua enorme popolarità. Per questo, probabilmente non sarete mai a corto di nuove funzioni da provare nel vostro negozio.

Avete qualche domanda su come migrare Shopify a WooCommerce? Chiedete pure nella sezione commenti qui sotto!


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 32 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.