FileZilla è uno dei client FTP più utilizzati e rappresenta una soluzione comune per trasferire file tra computer su internet. FileZilla ottiene questa capacità di trasferimento collegando un client con un server in modo che l’utente possa inviare file avanti e indietro tra i due.

Sebbene esistano molti altri client FTP (con interfacce più moderne) tra cui scegliere, FileZilla mantiene la sua popolarità perché è affidabile, facile da usare e veloce. In breve, è facile iniziare a lavorare con FileZilla come principiante e gli utenti più esperti vedono in questo client FTP un compagno fidato che porta sempre a termine il lavoro.

FileZilla è uno dei client FTP più utilizzati per trasferire file tra computer su internet. 👨‍💻Scopri di più in questa guida! 🚀 Clicca per twittare

In questo articolo parleremo di come usare FileZilla per caricare file sul vostro sito web e accedere ai file del sito per le ulteriori gestioni.

Cos’È FileZilla?

FileZilla è un programma o “client” FTP (File Transfer Protocol) che consente agli utenti di spostare i file tra i computer usando Internet. Questo significa che le persone usano FileZilla per svolgere diverse attività, come per esempio:

  • Caricamento di file
  • Scaricare file
  • Copiare file
  • Spostare i file
  • Rinominare i file
  • Eliminazione di file

FileZilla offre un supporto multipiattaforma per la condivisione di file su quasi tutti i tipi di computer. Potete installarlo su computer Mac, Windows e Linux.

Perché Dovreste Usare FileZilla?

La prima domanda da porsi è: perché dovreste usare FileZilla per l’FTP?

Ecco i motivi principali:

  • Per proteggere i vostri contenuti: Gli utenti hanno spesso bisogno di spostare dati che contengono informazioni sensibili o file che richiedono una consegna affidabile senza intrusioni. L’FTP standard non è criptato, ma esistono altri protocolli come FTPS e SFTP (entrambi supportati da FileZilla) che criptano i dati per proteggerli durante il transito.
  • Per il disaster recovery: I file di un sito web, per quanto sicuri, possono essere danneggiati, eliminati e causare molti altri problemi. Per questo motivo, è consigliabile usare FileZilla per trasferire i backup dei file del vostro sito in altri luoghi, come il cloud storage o il vostro computer. In questo modo potrete ricaricare i file danneggiati o mancanti se qualcosa va storto.
  • Per spostare file di grandi dimensioni: Spesso si incontrano limiti di dimensioni nell’invio di file con l’email, gli strumenti di cloud storage e altri software di condivisione di file. Spesso gli utenti devono inviare file enormi tutti insieme invece di zippare i file o separarli in file più piccoli. I programmi FTP come FileZilla supportano lo spostamento di file di grandi dimensioni per queste organizzazioni, come nel caso di invio o ricezione di file video voluminosi o di una raccolta di immagini RAW.
  • Per un maggiore controllo dei file: FileZilla offre un controllo dei permessi e degli accessi degli utenti per determinare chi può condividere, modificare, caricare e scaricare i file attraverso il sistema.
  • Per migliorare il flusso di lavoro complessivo: FileZilla rende più efficienti le organizzazioni consentendo loro non solo di inviare file di grandi dimensioni, ma anche di eseguire altri trasferimenti nello stesso momento. Ciò significa che potete continuare a lavorare su un altro upload o download invece di rimanere in attesa di ogni processo. Inoltre, l’FTP fornisce uno standard uniforme per la condivisione dei file all’interno di un’organizzazione, invece di lasciare che ognuno scelga il proprio metodo di condivisione dei dati (la maggior parte dei quali sarà meno efficace). Infine, tutti i file vengono archiviati in un’unica posizione, consentendo di trovare rapidamente i file e di ridurre al minimo la perdita di dati.

10 Motivi per Cui Dovreste Considerare FileZilla Rispetto ad Altri Client FTP

Sebbene esistano diverse alternative eccellenti, noi preferiamo FileZilla per i seguenti motivi:

  1. Accessibile: FileZilla offre un’interfaccia intuitiva, abbastanza familiare per tutti gli utenti e supportata dalla maggior parte dei sistemi operativi. Pertanto, non dovreste avere problemi ad ambientarvi e non dovrete preoccuparvi se è compatibile o meno con il vostro sistema operativo.
  2. Ben documentato: Il sito web di FileZilla e l’intera rete internet sono pieni di tutorial su come usare FileZilla, familiarizzare con esso e usare le sue numerose funzioni. Questo lo rende ideale sia per i principianti che per gli utenti avanzati che hanno bisogno di un riferimento sulle funzioni. C’è anche un forum per chattare con altri utenti di FileZilla.
  3. Solido e veloce: FileZilla è noto per la sua affidabilità e velocità. Questi sono i due vantaggi principali che servono in un client FTP, soprattutto quando dovete trasferire file di siti, dati sensibili o file di grandi dimensioni.
  4. Protocolli di trasferimento multipli: Supporta diversi protocolli per il trasferimento dei file, con opzioni come FTP, SFTP (SSH File Transfer Protocol) e FTP over SSL/TLS (FTPS).
  5. Multilingua: Il software è disponibile in diverse lingue.
  6. Funzione di ricerca: C’è una funzione di ricerca dei file in remoto per individuare rapidamente i file. Potete anche modificare i file dalla loro posizione remota, a seconda delle autorizzazioni.
  7. Facile da usare: Offre un’interfaccia drag-and-drop per spostare rapidamente i file, oltre a indicatori visivi che indicano che il trasferimento dei file è andato a buon fine.
  8. Dimensioni illimitate dei file: Potete inviare file di grandi dimensioni. Tecnicamente, FileZilla non prevede limiti alle dimensioni dei file. Tuttavia, potreste avere dei limiti imposti dalla vostra società di hosting.
  9. Semplice da navigare: L’interfaccia utente a schede e i segnalibri consentono di navigare e trovare facilmente funzioni e file.
  10. Gratuito: È open source e completamente gratuito (a meno che voi non decidiate di passare alla versione Pro).

In generale, è utile imparare a usare FileZilla per condividere file di grandi dimensioni, gestire i file in modo più efficiente e, da una prospettiva più ampia, prendersi cura del proprio sito web. Anche i proprietari di siti web non tecnici dovrebbero imparare ad accedere all’FTP di FileZilla per sostituire un file danneggiato o mancante. Avere accesso ai vostri file in blocco può fare la differenza tra una giornata normale e la perdita di molte vendite.

La conoscenza generale dell’uso di FileZilla migliora anche il flusso di lavoro e la sicurezza della vostra azienda. Non c’è motivo di inviare file di grandi dimensioni o sensibili in email non criptate e tutte le aziende dovrebbero usare un sistema di archiviazione e invio di file sicuro, veloce e unificato per migliorare la produttività.

Tuttavia, molti proprietari e sviluppatori di siti considerano l’FTP una tecnologia antiquata, soprattutto se usano un host web con una GUI (interfaccia grafica utente). Incoraggiamo queste persone a imparare a usare FileZilla FTP, perché l’utilizzo esclusivo di una GUI le mette nella condizione di affidarsi completamente alla loro società di hosting. Cosa succede se non riuscite ad accedere ai vostri file dalla GUI quando il vostro sito va in tilt? Cosa succede se l’hosting non dispone di backup o se scoprite che i backup non funzionano correttamente?

L’FTP vi dà il controllo completo e questo è ciò che volete quando si tratta dei vostri file essenziali.

Guida Passo Passo su Come Installare e Usare FileZilla

Installare FileZilla è simile a scaricare e installare qualsiasi software sul vostro computer Windows, Mac o Linux: fate clic sul pulsante Download, salvate il file di installazione sul vostro disco rigido e poi eseguite il file per installarlo.

Vediamo esattamente come installare FileZilla.

Per prima cosa, aprite un browser web e visitate il sito ufficiale di FileZilla (filezilla-project.org). In questa homepage troverete due pulsanti di download tra cui scegliere. Scegliete quello che dice Download FileZilla Client (non l’opzione Server).

Schermata dell’homepage di FileZilla in cui sono evidenziati i due pulsanti Download per FileZilla Client e FileZilla Server.
Per avviare il processo di installazione, fate clic sul pulsante Download FileZilla Client.

Per impostazione predefinita, il vostro browser e il sito web di FileZilla dovrebbero rilevare il sistema operativo in uso sul vostro computer.

Schermata dalla pagina di FileZilla dedicata al download di FileZilla Client per Mac Os X
Scegliete il pulsante Download per il vostro sistema operativo.

Se non trovate la versione giusta per il vostro sistema operativo o se preferite scaricare una versione precedente di FileZilla, potete guardare sotto il pulsante grande Download per vedere altre opzioni di download.

Le icone piccole rappresentano i principali sistemi operativi e mostrano le versioni di FileZilla per:

  • Windows 64 bit
  • Windows 32 bit
  • Linux 64 bit
  • Linux 64 bit
Schermata dalla pagina di FileZilla dedicata al download dove è evidenziata la voce più opzioni di download su altre piattaforme.
Potete visualizzare le versioni di FileZilla per altre piattaforme.

Potete anche selezionare il link Show Additional Download Options per vedere le versioni alternative e meno utilizzate di FileZilla.

La pagina del sito di FileZilla con le versioni dei sistemi operativi e i link di Download.
Una pagina con tutte le versioni di FileZilla e i relativi link per il download.

Dopo aver fatto clic sul pulsante Download scelto, appare una finestra popup che vi chiede di decidere quale pacchetto di FileZilla scaricare. Potete semplicemente scaricare FileZilla senza alcuna documentazione, oppure scegliere di ricevere un manuale completo in PDF insieme ai file scaricati.

L’altra opzione è quella di scaricare FileZilla Pro, che include un’ampia gamma di altre funzioni (soprattutto per il collegamento ai servizi di cloud storage). Parleremo di FileZilla Pro in una sezione più avanti in questo articolo. Per ora, il programma FileZilla standard è quello che vi serve.

Pertanto, fate clic sul pulsante Download sotto la colonna intitolata FileZilla o quella intitolata FileZilla with Manuale.

Finestra modale di download in cui compaiono due pulsanti verdi: uno per il download semplice e uno per il download con manuale.
Scegli di scaricare FileZilla da solo o con un manuale.

Salvate il file in un luogo del vostro computer in cui potete ritrovarlo facilmente, poi andare in quella posizione e fate clic sul file del programma per completare l’installazione. Tutti i sistemi operativi sono diversi, quindi potreste dover eseguire il file, far clic semplicemente su di esso o scegliere l’opzione Install.

Schermata della cartella Download con il file compresso salvato da FileZilla.
Aprite o eseguite il file del programma una volta che è sul vostro computer.

Una volta attivo e installato sul vostro computer, trovate e fate clic sul collegamento al logo di FileZilla per eseguire il programma. Potete spostare questo collegamento in una posizione più adatta in modo che possiate ritrovarlo più facilmente.

Schermata della cartella Download con il logo di FileZilla e il collegamento scorciatoia per aprire il programma.
Il collegamento al programma FileZilla.

FileZilla si apre ora sul vostro computer con una finestra popup di benvenuto davanti al software client.

Come potete vedere, sono disponibili diversi link per trovare aiuto durante l’utilizzo di FileZilla. Per esempio, ci sono link per porre domande e segnalare bug, oltre a link di documentazione per le istruzioni d’uso di base, la configurazione di FileZilla e della vostra rete e ulteriore documentazione.

Per rimuovere la finestra popup, fate clic sul pulsante OK.

Popup di benvenuto di FileZilla che permette di accedere alla documentazione o aprire direttamente il programma.
Date un’occhiata ai documenti di supporto di FileZilla o andate al programma facendo clic su OK.

Ora dovreste vedere la schermata iniziale standard di FileZilla, con i campi per digitare le credenziali dell’host (per connettervi al server del vostro sito web), le informazioni in basso sul trasferimento dei file e altro ancora.

Ecco cosa vedete a colpo d’occhio:

  • La sezione Local Sites, situata sul lato sinistro, mostra i file che avete sul vostro computer locale (il vostro computer).
  • La sezione superiore mostra le directory dei file e vi permette di navigare tra i file del vostro computer.
  • La sezione inferiore presenta i file all’interno di una cartella del vostro computer.

Nelle sezioni seguenti imparerete a connettervi al vostro server host (come Kinsta), a visualizzare i file da quel server nel pannello di destra e a trasferire i file dal vostro computer locale o dal server remoto con gli strumenti di trascinamento di FileZilla.

Schermata dell’interfaccia di FileZilla per localilizzare i file locali.
La vista dei vostri file locali in FileZilla.

Tenete presente che potreste dover consentire l’accesso ai vostri file locali a seconda dei permessi e del sistema operativo in uso.

Schermata della notifica su MacOs con cui FileZilla chiede di accedere alle cartelle locali.
Consentire a FileZilla di utilizzare le vostre cartelle locali.

Come Aggiungere le Credenziali dell’Host a FileZilla e Connettervi al Vostro Sito

Il primo passo da compiere con FileZilla è quello di creare un collegamento tra il vostro computer locale e i file del server remoto del vostro sito web. Questo processo non unisce in alcun modo i due server, ma apre una connessione per la condivisione dei file tra di essi.

Usare lo Strumento FileZilla Quickconnect

Il modo più semplice per aprire la condivisione dal vostro computer al server è quello di aggiungere le credenziali dell’host nei vari campi di inserimento nella parte superiore della finestra di FileZilla.

Questa è la cosiddetta sezione Quickconnect, in quanto offre un modo per digitare le credenziali del server host dalla schermata principale. Tuttavia, per impostazione predefinita si tratta di una connessione FTP, quindi potreste visualizzare un errore se è richiesta una connessione SFTP o un altro tipo di protocollo.

In ogni caso, vale la pena provare i campi di Quickconnect per vedere se funziona per voi.

Ecco i campi che dovete compilare:

  • Host
  • Username
  • Password
  • Port
Barra del pannello Quickconnect in cui inserire le credenziali dell’host.
Il pannello Quickconnect vi chiede le credenziali di accesso all’Host.

Quindi, come potete trovare le credenziali da inserire in questi campi?

Il più delle volte è necessario entrare nella dashboard del vostro hosting o nel cPanel per trovare le credenziali di accesso al server del vostro sito web. A volte è necessario contattare l’host o chi ha sviluppato il sito web per trovare le giuste informazioni di accesso.

Per i clienti di Kinsta, queste credenziali sono comodamente visualizzate nel cruscotto di MyKinsta. Basta andare su MyKinsta, accedere al vostro account e fare clic sul pulsante Siti nel menu. Poi fate clic sul sito per il quale state cercando di trovare le credenziali di accesso al server.

Schermata della sezione Siti di MyKinsta da cui potete accedere al sito web su cui collegarvi.
In MyKinsta, clicca su Siti, quindi scegliete il sito a cui volete collegarvi.

Scegliete la scheda Info (che dovrebbe essere già selezionata di default) e scorrete fino alla sezione SFTP/SSH.

Schermata della sezione Info > SFTP/SSH nel cruscotto di MyKinsta.
Andate su Info > SFTP/SSH in MyKinsta.

Su Kinsta trovate i campi Host, Nome utente, Password e Porta. Questi campi sono esattamente gli stessi che abbiamo visto nell’area Quickconnect di FileZilla e vi permettono di avere tutto ciò che vi serve a colpo d’occhio:

Schermata delle credenziali SFTP/SSH nel cruscotto MyKinsta.
Copiate le credenziali da MyKinsta a FileZilla.

Copiate ciascuna di esse nel rispettivo campo di FileZilla. Al termine, fate clic sul pulsante Quickconnect per avviare il collegamento tra i file del vostro computer locale e quelli del server remoto.

Barra del pannello Quickconnect in cui sono state inserite le credenziali dell’host e una freccia indica il pulsante da cliccare.
Fate clic su Quickconnect dopo aver digitato le credenziali.

Potrebbe apparire un messaggio che vi chiede se volete che FileZilla ricordi le password in futuro. Tuttavia, salvare queste credenziali direttamente in FileZilla potrebbe essere considerato un rischio per la sicurezza, quindi vi consigliamo di usare un gestore di password per memorizzare questi dati sensibili.

In alternativa, avete la possibilità di creare una Master Password in FileZilla che blocca l’accesso alle password salvate da parte degli intrusi. Il problema è che dovrete memorizzare o conservare in modo sicuro la vostra Master Password perché non potrete recuperarla in seguito.

Schermata di una finestra di un gestore di password che chiede come gestire la password.
Salvate una password o create una Master Password.

Dopo di che, dovreste vedere una notifica di successo nel Message Log. Inoltre, tutti i file del sito remoto dovrebbero apparire nel pannello a destra dei file del sito locale.

Schermata di FileZilla con il messaggio di stato che conferma la connessione riuscita.
Una connessione riuscita tra un sito locale e un sito remoto.

Le Differenze tra i Protocolli

FileZilla supporta i seguenti protocolli per il trasferimento dei file:

  • FTP (File Transfer Protocol): Uno dei più vecchi protocolli di trasferimento. Usa due canali per spostare i dati e richiede l’utilizzo di più numeri di porta. I due canali sono chiamati canale dei comandi e canale dei dati. Nessuno dei due è criptato e questo lo rende meno sicuro di altre opzioni di trasferimento. Inoltre, le persone tendono ad avere problemi di firewall con l’FTP.
  • FTPS (FTP over SSL/TLS): Si tratta di un protocollo nato a causa dei crescenti problemi di sicurezza di Internet. Regolamenti come la conformità PCI e l’HIPAA hanno stabilito che molti trasferimenti di dati online devono essere crittografati. FTPS usa SSL (secure socket layer) e TLS (transport layer security) per proteggere i dati. Lo scambio di dati è identico a quello dell’FTP standard (ci sono due canali e due numeri di porta), ma tutto viene crittografato durante il processo. Gli svantaggi includono l’impossibilità di creare un’autenticazione basata su chiavi per le connessioni e il fatto che i firewall più forti possono causare problemi alle connessioni.
  • SFTP (SSH File Transfer Protocol): Molte persone confondono FTPS con SFTP perché entrambi proteggono i file durante il transito. Tuttavia, oltre a questo, hanno ben poco in comune. SFTP usa il protocollo Secure Shell (SSH) e riduce al minimo le connessioni riducendole a una sola anziché due. In questo modo, sia i dati che i comandi vengono trasferiti in pacchetti speciali sulla stessa connessione. Inoltre, è utile perché è richiesto un solo numero di porta per tutte le comunicazioni, consentendo trasferimenti più semplici attraverso un firewall. Infine, SFTP cripta i dati trasferiti usando un cifrario e chiavi opzionali (potete renderle pubbliche o private).
  • Storj: si tratta di un protocollo di trasferimento del tutto particolare che usa una rete decentralizzata di macchine nel cloud non solo per criptare i dati ma anche per inviarli in blocchi separati, eliminando la necessità di archiviare i dati in centri dati centralizzati. Storj è stato introdotto solo di recente come protocollo su FileZilla.

Come Usare FileZilla Site Manager per SFTP o Altri Protocolli

Lo strumento Quickconnect di FileZilla dovrebbe funzionare bene per chi ha l’abitudine di usare l’FTP per trasferire i file. Tuttavia, alcuni host (tra cui Kinsta) usano il protocollo SFTP per garantire che tutti i trasferimenti di file siano sempre criptati e sicuri.

A causa di questa configurazione, potreste vedere un errore che indica che il pulsante Quickconnect non funziona.

Gli errori di solito dicono qualcosa come “Cannot Establish FTP Connection” (Impossibile stabilire una connessione FTP) o “Critical Error: Could Not Connect to Server”.

Schermata di FileZilla dove nella barra delle notifiche compaiono due messaggi di errore.
Gli errori si verificano quando si utilizza un protocollo sbagliato.

Come si risolve questo problema?

È piuttosto semplice, a patto che sappiate quale protocollo usa il vostro host. L’SFTP è diventato molto più popolare grazie alle sue misure di sicurezza, quindi è sufficiente accedere alla sezione Site Manager di FileZilla per specificare che volete usare l’SFTP invece dell’FTP.

Il pulsante Site Manager vi permette di configurare il protocollo predefinito, gestire le directory predefinite e specificare le impostazioni di trasferimento avanzate. Si trova nell’angolo superiore sinistro della finestra. L’icona ha l’aspetto di più server collegati tra loro.

Schermata di FileZilla con una freccia che indica il pulsante Site Manager.
Selezionate il pulsante Site Manager.

Potete anche selezionare File > Site Manager nel menu principale di FileZilla per visualizzare questo pannello.

Schermata del menu FileZilla che si apre alla voce File > Site Manager.
Andate su File > Site Manager.

La pagina Site Manager contiene schede chiamate General, Advanced, Transfer Settings e Charset. Queste schede appaiono in grigio se non aggiungete un nuovo sito o una nuova cartella per stabilire la connessione tra il vostro computer locale e il server remoto.

Per sbloccare la scheda General, selezionate la cartella My Sites nella sezione Select Entry, quindi fate clic sul pulsante New Site. Questo genera una nuova cartella di siti all’interno di FileZilla.

Schermata del Site Manager dove nell’area Select Entry si trova la cartella My Sites. Una freccia indica il pulsante New Site su cui fare clic.
Scegliete My Sites, poi fate clic sul pulsante New Site.

Date al nuovo sito il nome che desiderate (preferibilmente qualcosa di immediatamente identificabile, come il nome o il dominio del sito).

Una volta aggiunto il nuovo sito, potrete accedere alle impostazioni più avanzate sulla destra, compresa la scheda General.

Selezionate la scheda General per accedere agli stessi campi visti in precedenza, come Host, Username, Port e Password.

Schermata della scheda General nel Site Manager che contiene tutte le informazioni per modificare il protocollo.
La scheda Generale nel Site Manager contiene le modalità per modificare il Protocollo e digitare le credenziali di accesso.

È possibile inserire le credenziali FTP in quest’area invece che nella sezione Quickconnect. Tuttavia, nel nostro caso, vogliamo implementare una connessione SFTP, dato che Kinsta funziona con SFTP.

Per farlo, aprite il menu a tendina Protocol per visualizzare l’elenco dei protocolli disponibili per il collegamento all’interno di FileZilla, quindi selezionate l’opzione SFTP – SSH File Transfer Protocol come quella che volete usare.

Schermata del Site Manager in cui è selezionata la voce SFTP nel campo Protocol.
Selezionate SFTP nel campo Protocol.

Ora avete la configurazione ideale per aggiungere le credenziali SFTP e connettervi al vostro sito web Kinsta tramite FileZilla.

Fate clic sul pulsante Connect per procedere.

Schermata della scheda General nel Site Manager con una freccia che indica il pulsante Connect.
Inserite le credenziali per il protocollo corretto e premete Connetti.

Il processo di connessione con il sito remoto dovrebbe richiedere solo pochi secondi.

In alcuni casi, potrebbe esservi chiesto di fidarvi di un host se la chiave host del server è sconosciuta. Se sapete di avere le giuste credenziali del server, selezionate la casella di controllo Always Trust This Host; in questo modo eviterete che la richiesta si ripresenti.

Fate cilc su OK.

Schermata di FileZilla con la finestra di avviso Unknown Host Key e la domanda che chiede se vuoi dare fiducia all’host prima di continuare.
Confermate a FileZilla che vi fidate dell’host anche per il futuro.

FileZilla eseguirà alcuni aggiornamenti di stato e poi vi dirà che la connessione all’elenco delle directory è andata a buon fine. Cercate il testo Successful in fondo all’elenco degli aggiornamenti di stato.

Una connessione riuscita mostrerà anche la directory dei file del vostro server host. In questo esempio, stiamo usando un sito WordPress ospitato sui server Kinsta. Nella parte destra della finestra di FileZilla viene ora mostrata la directory principale e tutti i file presenti all’interno di tale directory una volta cliccato sulla cartella del sito.

Se avete difficoltà a individuare la directory principale, cercate cartelle come /www o /thenameofyoursite per assicurarvi di essere nel posto giusto.

Schermata di FileZilla con la barra delle notifiche che mostra il messaggio di successo nella connessione.
Il messaggio di successo della connessione.

Come già detto, questo server remoto contiene i contenuti di un sito WordPress. Quindi potete scavare nella directory principale e fare clic sulla cartella /public.

Come ci si aspetterebbe da un sito WordPress, FileZilla mostra cartelle come /wp-admin, /wp-content e /wp-includes sotto la cartella /public. Questi sono alcuni dei file principali dei siti WordPress, quindi è bene ricordare come trovarli.

Schermata di FileZilla con la sezione Remote Site in cui compaiono le cartelle dei file WordPress.
La sezione Remote Site ora mostra i file comuni di WordPress, tutti pronti per essere trasferiti.

Congratulazioni: avete stabilito con successo una connessione SFTP tramite FileZilla!

In questo modo potete spostare, cancellare, copiare, caricare e scaricare file sia dal vostro computer che dal server host remoto. Parleremo di queste attività nelle sezioni seguenti.

Come Navigare nell’Interfaccia di FileZilla

FileZilla è noto per la sua interfaccia semplice e intuitiva che non cambia spesso. Occasionalmente vengono introdotte nuove funzioni, ma la struttura generale del client FTP, la sua interfaccia principale e i pulsanti sparsi per il programma rimangono generalmente gli stessi.

In questa sezione vi spiegheremo lo scopo di ogni elemento che vedete all’interno di FileZilla. Inoltre, vi spiegheremo come muovervi in modo efficiente nell’interfaccia di FileZilla per completare le operazioni più comuni.

Di seguito troverete una vista della schermata principale di FileZilla. Abbiamo etichettato ogni sezione e ne abbiamo indicato lo scopo.

Schermata intera di FileZilla con tutte le sue funzioni etichettate con un numero diverso.
Una vista completa di FileZilla e delle sue numerose funzioni.
  1. Pannello di controllo: La barra superiore della finestra di FileZilla. Qui potete usare la funzione Quickconnect per collegare rapidamente una directory locale e una remota tramite le credenziali dell’host. Contiene anche dei tasti rapidi per completare le operazioni più comuni. Partendo da sinistra, ecco i nomi/funzioni di questi pulsanti:
    1. Site Manager (Gestione del sito)
    2. Toggle Display of the Message Log (Alterna la visualizzazione del registro dei messaggi)
    3. Toggle Display of Local Directory Tree (Alterna la visualizzazione della struttura delle directory locali)
    4. Toggle Display of Remote Directory Tree (Visualizzazione della struttura delle directory remote)
    5. Toggle Display of the Transfer Queue (Alterna la visualizzazione della coda di trasferimento)
    6. Refresh the File and Folder Lists (Aggiorna gli elenchi di file e cartelle)
    7. Toggle Processing of the Transfer Queue (Alterna l’elaborazione della coda di trasferimento)
    8. Cancel the Current Operation (Annulla l’operazione corrente)
    9. Disconnect from the Currently Visible Server (Disconnettersi dal server attualmente visibile)
    10. Reconnect to the Last Used Server (Riconnettersi all’ultimo server utilizzato)
    11. Open the Directory Listing Filter Dialog (Aprire la finestra di dialogo del filtro dell’elenco delle directory)
    12. Toggle Directory Comparison (Attiva il confronto tra le directory)
    13. Toggle Synchronized Browsing (Attiva la navigazione sincronizzata)
    14. Search for Files Recursively (Ricerca di file in modo ricorsivo)
  2. Registro dei messaggi: Un flusso di messaggi che indicano lo stato attuale della vostra connessione FTP o SFTP. Potete vedere messaggi di successo o messaggi di errore, disconnessione e dettagli della directory.
  3. Albero delle directory locali: La gerarchia dei file attualmente presenti sul vostro computer locale. Potete aprire tutti questi file, spostarli o trasferirli al sito remoto trascinandoli a destra.
  4. Albero delle directory remote: La gerarchia dei file sul server remoto. Come per la directory locale, potete modificare questi file con un clic a destra o a sinistra e aprirli per vedere cosa contengono.
  5. Contenuto della directory locale: Un elenco di ciò che si trova all’interno del file attualmente selezionato nella struttura della directory locale. In quest’area potete anche modificare i file.
  6. Contenuto della cartella remota: Un elenco dei file contenuti nella cartella attualmente selezionata nella Struttura di directory remota. Anche in quest’area è possibile modificare i file.
  7. Coda di trasferimento: Un’area che visualizza le informazioni sui trasferimenti di file in coda, falliti o riusciti. Usate le schede in basso per filtrare solo una di queste categorie.

La maggior parte di queste aree sono in qualche modo interattive, il che significa che potete cliccare con il tasto sinistro o destro del mouse su sezioni come il contenuto della directory locale, il registro dei messaggi o la coda di trasferimento per visualizzare un menu aggiuntivo con ulteriori opzioni.

Alberi e Contenuti delle Directory

Per esempio, gli utenti di FileZilla spesso iniziano a lavorare nelle aree Directory Trees o Directory Contents. Facendo clic con il tasto destro del mouse su un file nelle sezioni Local Directory Tree o Contents, si apre un menu con le opzioni per completare le seguenti operazioni:

  • Caricare il file sul sito remoto
  • Aggiungere i file alla coda
  • Aprire il file per visualizzarlo sul computer
  • Modificare il file sul vostro computer
  • Creare una directory
  • Creare una directory e inserirla
  • Aggiornare solo questo file
  • Eliminare il file dalla directory corrente
  • Rinominare il file
Schermata di FileZilla e menu che si apre con il tasto destro sul modulo Local Directory Contents dove compaiono molte opzioni di gestione del file.
Facendo clic con il tasto destro del mouse sul modulo Local Directory Contents, vengono visualizzate una miriade di opzioni per quei file.

Le opzioni del tasto destro del mouse variano in base all’area in cui si posiziona il mouse. Se spostate il puntatore del mouse sul modulo Remote Content e fate clic con il tasto destro, vi verrà presentata una serie di comandi diversi per il file selezionato. E questo ha senso: gli utenti tendono a volere azioni alternative quando hanno a che fare con file remoti rispetto a quelli locali.

Per questo motivo, facendo clic con il tasto destro del mouse nell’area del Remote Content si ottengono le seguenti opzioni:

  • Download the file from the remote server to your local machine (Scarica il file dal server remoto al vostro computer locale)
  • Add files to queue (Aggiungere file alla coda)
  • View or edit the file you have selected (Visualizza o modifica il file selezionato)
  • Create directory from the selected file (Crea una directory dal file selezionato)
  • Create directory and enter It (Crea una cartella e inseriscila)
  • Create a new file within that folder you have open in FileZilla (Crea un nuovo file all’interno della cartella che avete aperto in FileZilla)
  • Refresh the loaded files (Aggiorna i file caricati)
  • Delete the file you have chosen in the remote directory (Elimina il file che avete scelto nella directory remota)
  • Rename the file (Rinominare il file)
  • Copy the URLs to the clipboard (Copiare gli URL negli appunti)
  • View file permissions for the file you have selected (Visualizzare i permessi del file che avete selezionato)
Schermata di FileZilla e menu che si apre con il tasto destro dove sono contenute diverse opzioni.
Facendo clic con il tasto destro del mouse su un file remoto si ottengono diverse opzioni.

D’altra parte, cliccando con il tasto sinistro del mouse potete espandere una cartella per vedere cosa contiene o aprirla completamente per manipolarne e gestirne il contenuto.

Potete anche tenere premuto il tasto sinistro del mouse per trascinare un file in un’altra posizione all’interno dell’interfaccia di FileZilla.

Per esempio, la GIF qui sotto ci mostra mentre teniamo premuto e selezioniamo un file PNG nell’area Local Directory Contents e lo trasciniamo per posizionarlo nella Remote Directory Tree.

Animazione che mostra come trascinare i file locale sul sito remoto.
Trascinando un file locale sul sito remoto si attiva un upload istantaneo.

Nell’esempio precedente, abbiamo caricato un file immagine PNG nella cartella /image di un tema WordPress (il tema TwentyTwentyOne per l’esattezza). In questo modo abbiamo inviato il file precedentemente locale all’ambiente remoto, lasciando al contempo una copia del file immagine originale nella directory locale.

Contenuti delle Directory Locali e Remote

Potete anche spostare il Local Directory Contents nella Remote Directory Contents o invertire le operazioni trasferendo gli elementi dal server remoto ai file locali.

Dopo aver trascinato e rilasciato un file, possono verificarsi diverse azioni a seconda di dove si sta spostando il file. Un file locale spostato sul server remoto, per esempio, viene caricato nella directory scelta. Se spostate un file remoto sul lato locale, questo viene scaricato sul vostro computer locale.

Personalizzare l’Interfaccia di FileZilla con i Tasti Rapidi

Abbiamo parlato dei tasti rapidi del Pannello di Controllo nella sezione precedente, ma ora vi mostreremo degli esempi di come usarli per regolare il layout dell’interfaccia di FileZilla. In questo modo, potrete personalizzare ciò che viene mostrato nella finestra per un’esperienza più semplice.

Come suggerimento, i tasti rapidi non hanno etichette, ma potete passare il mouse su ognuno di essi per visualizzare un popup descrittivo.

Per iniziare, il pulsante Site Manager offre alcune impostazioni per personalizzare le directory che appaiono in ogni momento. Fate clic sull’icona del Site Manager per aprirlo.

Il pulsante Site Manager selezionato.
Selezionate il pulsante Site Manager.

Sappiamo già che è possibile collegare i siti e digitare le credenziali SFTP nel Site Manager. Ci sono anche impostazioni per modificare l’interfaccia di FileZilla e persino per creare segnalibri o nuove cartelle.

Individuate l’area del menu che include le schede General, Advanced, Transfer Settings e Charset. Scegliete la scheda Advanced per procedere.

Schermata del Site Manager in cui è evidenziata la scheda Advanced.
Vai alla scheda Advanced.

Cambiare le Directory Locali e Remote Predefinite

In questa sezione sono presenti due importanti impostazioni di personalizzazione. La prima riguarda la Default Local Directory. La seconda riguarda la Default Remote Directory.

Per entrambe, potete fare clic sui pulsanti Browse per trovare una directory all’interno dell’ambiente locale o remoto. In questo modo, ogni volta che aprirete FileZilla con le stesse credenziali, visualizzerà automaticamente queste directory fin dall’inizio.

Vi suggeriamo di scegliere la cartella /public come Default Remote Directory, poiché è un luogo comune per iniziare a lavorare su un sito WordPress.

Directory locali e remote predefinite.
Directory locali e remote predefinite.

Impostazioni per il Trasferimento

Nella scheda Transfer Settings, vedrete un’opzione per limitare il numero di connessioni simultanee (Limit the Number of Simultaneous Connections) in FileZilla. In breve, FileZilla offre un modo per connettersi a più server remoti contemporaneamente. Se non volete permetterlo, selezionate la casella e inserite un numero nel campo Maximum Number of Connections.

Opzione per limitare il numero di connessioni simultanee in FileZilla.
È anche un’opzione per limitare il numero di connessioni simultanee in FileZilla.

Charset

L’ultima scheda del Site Manager si chiama Charset. Sebbene non controlli necessariamente l’interfaccia di FileZilla, si collega al vostro flusso di lavoro e vi assicura di rilevare la giusta codifica dei caratteri per i nomi dei file.

Avete la possibilità di forzare l’UTF-8 o di creare un charset personalizzato, ma vi raccomandiamo di attenervi all’impostazione di Autodetect, in quanto l’uso di un charset sbagliato potrebbe presentare in modo improprio i nomi dei file in FileZilla.

Opzione Autodetect nella scheda Charset.
Lascia le impostazioni del Charset su Autodetect.

Pulsanti Rapidi

Tornando alla finestra principale, FileZilla offre diversi tasti rapidi per rimuovere gli elementi dalla vista. Questo può aiutarvi a pulire il layout generale e a nascondere le sezioni di FileZilla che usate meno.

Pulsante Rapido del Registro dei Messaggi

La prima icona accanto al pulsante Site Manager serve per attivare la visualizzazione del registro dei messaggi (Message Log). Il Message Log (la sezione sotto i campi delle credenziali FTP (FTP credentials)) mostra lo stato della vostra connessione attuale.

Alcuni potrebbero voler nascondere questi messaggi, poiché l’utente medio non ha bisogno di sapere che FileZilla sta “recuperando un elenco di directory” (Retrieving a Directory Listing) o “usando un nome utente” (Using a Username). Dopo tutto, sappiamo già a quale nome utente e a quale directory stiamo cercando di accedere.

Pulsante di FileZilla per accedere al Message Log.
Questo pulsante attiva la visualizzazione del Message Log.

Facendo clic su questo pulsante si elimina la visualizzazione del Message Log, mostrando solo il campo FTP Credential e i filtri Site Directory.

Tenete presente che, sebbene il registro dei messaggi possa sembrare un’inutile combinazione di codici e messaggi in rapido movimento, è anche il modulo che vi dice se si è verificato un errore nella vostra connessione. Pertanto, è una buona idea lasciare almeno il Message Log in vista mentre vi connettete via SFTP o FTP.

Il Message Log scompare.
Il Message Log non appare più.

Tasto Rapido Local Directory Tree

Il terzo pulsante da sinistra vi permette di alternare la visualizzazione della Local Directory Tree in FileZilla. In questo modo potrete nascondere o meno la sezione Directory Tree associata al computer locale.

Alcuni utenti considerano le sezioni Local Directory Tree e Local Directory Contents come ridondanti. Anche se non è del tutto così, ha senso dare temporaneamente più spazio all’area del Local Contents per navigare tra i file specifici del computer locale.

Pulsante in FileZilla per alternare la visualizzazione del Local Directory Tree.
Alternare la visualizzazione del Local Directory Tree.

Come già detto, un rapido clic su questo pulsante elimina la Local Directory Tree ma lascia a Local Directory Contents molto più spazio di quanto ne avesse prima. Noterete anche che il lato del Remote Site non è cambiato affatto: sia la Remote Directory Tree che il Remote Directory Contents rimangono disponibili per il caricamento dei file sul vostro server.

La struttura della directory locale è ora nascosta.
La struttura della directory locale è ora nascosta.

Tasto Rapido per la Remote Directory Tree

E se voleste completare un’azione simile ma con l’interfaccia della Remote Directory? Il tasto rapido più a destra consente di alternare la visualizzazione della Struttura della directory remota.

Alterna la visualizzazione della Remote Directory Tree.
Alterna la visualizzazione della Remote Directory Tree.

Questa è la struttura delle directory sul lato destro dello schermo. Con questo pulsante nascondete la struttura e create spazio aggiuntivo per il Remote Directory Contents.

In questa situazione, la Remote Directory Tree scompare ma tutto ciò che si trova sul lato sinistro (per la Local Directory) rimane al suo posto.

La Remote Directory Tree nascosta.
La Remote Directory Tree nascosta.

Tasto Rapido Transfer Queue

Il quinto pulsante da sinistra nel Pannello di controllo di FileZilla ha l’aspetto di più frecce blu e verdi che puntano in direzioni opposte. Selezionando questo pulsante si attiva la visualizzazione della Transfer Queue nella parte inferiore dell’interfaccia di FileZilla.

Proprio come il Message Log, gli utenti considerano questa sezione come una funzione di sfondo che non è necessario visualizzare ogni volta che si fate un trasferimento.

Detto questo, i trasferimenti falliti e in coda vengono visualizzati in questo elenco, quindi è meglio controllare la Transfer Queue se sospettate che un file non sia stato scaricato o caricato correttamente o se qualcosa sta impiegando troppo tempo per essere completato.

Attivate la visualizzazione della coda di trasferimento.
Attivate la visualizzazione della coda di trasferimento.

Facendo clic sul pulsante, noterete che la sezione Transfer Queue scompare, rendendo la finestra molto più piccola e pulita.

La Transfer Queue è scomparsa.
Niente più coda di trasferimento.

Tasti Rapidi Aggiuntivi per Modificare i Trasferimenti

I tasti rapidi al centro del pannello di controllo di FileZilla non hanno nulla a che fare con la gestione del layout di FileZilla. Tuttavia, dovete sapere che funzionano tutti per modificare i trasferimenti in corso o i server collegati. Per esempio, questi tasti vi permettono di annullare istantaneamente un’operazione in corso, di disconnetterti dal server corrente o di connettervi automaticamente al server registrato più di recente.

Tasti rapidi per annullare operazioni e disconnettersi dai server.
Tasti rapidi per annullare operazioni e disconnettersi dai server.

Tasto Rapido Toggle Directory Comparison

Un altro modo per personalizzare l’interfaccia di FileZilla è quello di usare il tasto Toggle Directory Comparison. Il tasto rapido ha l’aspetto di una lente di ingrandimento su alcune pagine o file.

Attivando il pulsante, le due directory aperte (una locale e una remota) vengono confrontate per verificare se contengono gli stessi file.

Per esempio, potreste dover caricare una raccolta di risorse sul vostro server da un computer locale. A posteriori, un ottimo modo per verificare se l’operazione ha funzionato è quello di eseguire lo strumento di confronto delle directory (Directory Comparison). Questo strumento mette in fila file simili o identici l’uno accanto all’altro e lo evidenzia in verde se trova un duplicato.

Un confronto fianco a fianco dei file nel sito locale e nel sito remoto.
Un confronto fianco a fianco dei file nel sito locale e nel sito remoto.

Nella schermata qui sopra, il nostro file .png caricato in precedenza viene mostrato sia nel file locale che negli elenchi remoti. È esattamente quello che volevamo: copie identiche del file in entrambe le posizioni.

Come Usare FileZilla per Caricare, Scaricare e Gestire i File

Abbiamo accennato brevemente alla possibilità di caricare, scaricare e gestire file remoti e locali in FileZilla. In questa sezione entreremo nel dettaglio di ognuno di essi e vi guideremo attraverso i passi necessari per completarli nel modo giusto.

In breve, ci sono due modi per caricare, scaricare o gestire un file in FileZilla: cliccando con il tasto destro del mouse sul file in questione o trascinandolo in una nuova posizione.

Come Usare FileZilla per Scaricare un File

In FileZilla, gli utenti possono scaricare intere directory o singoli file dalla Remote Directory Tree o dal modulo Remote Directory Contents; si tratta essenzialmente di tutto ciò che si trova sul lato destro dello schermo.

Il lato sinistro, dove potete controllare la Local Directory Tree e la Local Directory Contents, non ha un pulsante Download, ma uno di Upload sul server remoto.

Per scaricare un file, individuate un elemento sul server remoto che volete scaricare nel vostro ambiente locale. Per esempio, possiamo aprire il file di un tema di un sito WordPress e cercare il file /footer-widgets.php sotto /template-parts/footer.

Il motivo per cui scaricare, visualizzare o modificare questo file può variare. Alcune persone vogliono semplicemente capire meglio quali tipi di file sono presenti nei loro siti. Altre volte potreste aver bisogno di scaricare un file, modificarne il contenuto e ricaricarlo sul server. Inoltre, può capitare che alcuni file vengano danneggiati o violati. In questo caso potreste dover scaricare o visualizzare il file per verificarne i potenziali problemi.

A prescindere dal motivo, spesso è meglio iniziare a cliccare con il tasto destro del mouse sul file in questione per visualizzare le opzioni di gestione dei file. In questo esempio usiamo il file /footer-widgets.php.

Fate clic con il tasto destro del mouse sul file per aprire un menu a tendina. Questo è il modo migliore per gestire qualsiasi file in FileZilla, visto che offre tutti i modi possibili per trasferirlo, modificarlo o gestirlo.

Le opzioni da scegliere in questo menu includono:

  • Downalod
  • Add files to queue (Aggiungere i file alla coda)
  • View/Edit (Visualizza/Modifica)
  • Create directory (Creare una directory)
  • Create directory and enter It (Creare una directory e inserirla)
  • Create new file (Creare un nuovo file)
  • Refresh (Aggiornare)
  • Delete (Eliminare)
  • Rename (Rinominare)
  • Copy URL to clipboard (Copiare l’URL negli appunti)
  • File permissions (Autorizzazioni per i file)

A un certo punto, potreste voler visualizzare il file per apportare modifiche o semplicemente per vedere cosa contiene. In questo caso, fate clic sul pulsante View/Edit.

Fate clic con il tasto destro del mouse su un file e scegliete il pulsante View/Edit.
Fate clic con il tasto destro del mouse su un file e scegliete il pulsante View/Edit.

Scaricare il File in un Sito Locale Se Necessario

A volte non è possibile visualizzare o modificare un file da un server remoto, a seconda dei permessi del file e della posizione da cui si sta prelevando il file. In questo caso, potete scaricarlo sul vostro sito locale per visualizzarlo.

Inoltre, è possibile che dobbiate impostare un editor predefinito per il tipo di file sul vostro computer. Vi consigliamo di cercare il vostro editor di testo preferito per i file HTML e PHP. Dovrete considerare programmi compatibili con i tipi di file usati, come per esempio un software fotografico per i file PNG o JPG.

Selezionate un programma in grado di aprire, visualizzare e modificare il file desiderato.
Selezionate un programma in grado di aprire, visualizzare e modificare il file desiderato.

Ora il file si apre nel programma che avete selezionato in precedenza. In questo caso, abbiamo aperto il file footer-widgets.php nell’editor di testo Atom, che ci permette di visualizzare il contenuto del file e di modificarlo.

Visualizzare e modificare qualsiasi file da FileZilla nel software locale di vostra scelta.
Visualizzare e modificare qualsiasi file da FileZilla nel software locale di vostra scelta.

Per scaricare un file sul sito locale, fate clic con il tasto destro del mouse sul file del server remoto e scegliete l’opzione Download.

Fate clic con il tasto destro del mouse e usate il pulsante Download.
Fate clic con il tasto destro del mouse e usate il pulsante Download.

La funzionalità di download richiede alcuni secondi a seconda delle dimensioni del file. Il file finisce nella directory che avete collegato e aperto sul sito remoto di FileZilla. Ora dovreste essere in grado di accedervi dal vostro computer o attraverso l’interfaccia di FileZilla.

Ricordate che è anche possibile scaricare un file da un sito remoto trascinandolo dal lato destro di FileZilla a quello sinistro. Il funzionamento è identico a quello del pulsante Download. Assicuratevi solo di trascinare il file nella cartella in cui volete vederlo sul vostro computer locale.

Se avete dei dubbi su cosa sia successo durante il trasferimento, guardate nell’area del Message Log. FileZilla presenta messaggi come “Trasferimento di file riuscito” quando il download funziona correttamente. Se non riesce, dovresti vedere un messaggio del tipo “File Transfer Successful”. Di solito questo messaggio viene visualizzato in rosso.

Il file trasferito nella sua nuova posizione, insieme al messaggio di successo.
Il file trasferito nella sua nuova posizione, insieme al messaggio di successo.

Aggiungere File alla Coda

Avrete anche visto che potete scegliere di aggiungere i file alla coda (Add Files To Queue) quando fate clic con il tasto destro del mouse su un file di un sito remoto. Quando scegliete questo metodo, state dicendo a FileZilla che volete scaricare il file sul vostro sito locale, ma un po’ più tardi.

Questo vi permette di inserire nella coda più file da posizioni diverse prima di fare clic sul pulsante Process Queue per scaricare tutto ciò che è presente nella coda. Come per il trascinamento, il pulsante Process Queue (quando si lavora con file di siti remoti) completa un download standard verso il sito locale.

Il pulsante Process Queue in azione.
Il pulsante Process Queue in azione.

Controllare i Permessi dei File

Un altro modo per gestire i file sul sito remoto è controllare i permessi dei file e modificarli per migliorare la sicurezza del sito web. In breve, i permessi dei file indicano al vostro server chi può leggere, scrivere ed eseguire i file.

È possibile visualizzare i permessi dei file da FileZilla.
È possibile visualizzare i permessi dei file da FileZilla.

Questi permessi rappresentano un aspetto importante della sicurezza da considerare. Se sono troppo restrittivi, potrebbero danneggiare il vostro sito, mentre se non vengono controllati potrebbero creare problemi di sicurezza.

Potete modificare i permessi dei file direttamente da FileZilla.
Potete modificare i permessi dei file direttamente da FileZilla.

Gestire i File Locali

Vediamo ora come aprire, caricare e modificare i file presenti nel sito locale (ovvero nel vostro computer).

Come già sappiamo, la directory dei file e i contenuti a sinistra dell’interfaccia di FileZilla sono un duplicato diretto della directory dei file sul vostro computer. Pertanto, possiamo caricare qualsiasi file, come immagini, documenti HTML o video, sul sito remoto, senza dover aprire il sistema di gestione dei contenuti o la bacheca dell’hosting.

Esistono anche diversi altri modi per gestire i file locali in FileZilla.

Dovreste sempre iniziare a visualizzare il file desiderato nella sezione File Directory Contents di FileZilla. Quindi, fate clic con il tasto destro del mouse sul singolo file o sull’intera directory per visualizzare un menu a tendina con diverse opzioni.

Questo menu a tendina è leggermente diverso da quello che abbiamo visto cliccando con il tasto destro del mouse su un file di un sito remoto. Qui vediamo:

  • Upload (Caricare)
  • Add files To queue (Aggiungere file alla coda)
  • Open (Aprire)
  • Edit (Modificare)
  • Create directory (Creare una directory)
  • Create directory and enter it (Creare una directory e inserirla)
  • Refresh (Aggiornare)
  • Delete (Eliminare)
  • Rename (Rinominare)

La maggior parte di queste opzioni, come Delete e Rename, si spiegano da sole. Ma ce ne sono alcune che potrebbero non essere così chiare.

Uno dei modi più comuni per visualizzare e modificare un file sul sito locale è scegliere la voce del sottomenu Open.

Un clic con il tasto destro del mouse su un file locale presenta le opzioni per il caricamento.
Un clic con il tasto destro del mouse su un file locale presenta le opzioni per il caricamento.

Di solito è molto più veloce aprire un file dal lato locale di FileZilla, perché non dovete specificare un programma da usare. Inoltre, tutti questi file sono già presenti sul vostro computer, quindi non dovrebbero esserci problemi di permessi.

Una volta cliccato sul pulsante Open, FileZilla cerca il programma necessario per usare il file.

In questo caso, abbiamo aperto un file functions.php nell’editor di testo Atom. In questo modo, possiamo visualizzare il contenuto del file senza dover intervenire sul codice.

Visualizzazione del file functions.php in Atom.
Visualizzazione del file functions.php in Atom.

È anche possibile selezionare la voce di menu Edit se preferite apportare modifiche al file e salvarlo su FileZilla una volta terminato.

Caricare da Locale a Remoto

Uno dei motivi principali per usare FileZilla è il caricamento di file da un computer locale a un server remoto (per esempio per un sito web). Rimanendo nella stessa sezione del sito locale, potete scegliere un’intera directory o un singolo file, quindi fare clic con il tasto destro del mouse per visualizzare nuovamente il menu.

Per inviare il file alla directory remota scelta sulla destra, fate clic sul pulsante Upload nel menu.

Clic sul pulsante Upload.
Clic sul pulsante Upload.

Per farvi un esempio reale, potreste scoprire che il vostro sito è andato in crash e sospettate che il problema sia dovuto a qualcosa nel file functions.php. Ovviamente non potete accedere al file da WordPress (dato che il sito non funziona) ed è possibile che abbiate problemi ad accedere alla bacheca del vostro host.

Tuttavia, potete risolvere il problema caricando una copia pulita del file functions.php per sostituire completamente quella danneggiata.

Se il file è nuovo, non vedrete alcun messaggio di sostituzione di un file esistente. In questo caso, però, stiamo cercando di caricare un file functions.php pulito e di eliminare quello vecchio.

Pertanto, FileZilla riconosce gli stessi nomi di file e vi chiede se volete sovrascrivere il file functions.php esistente sul server remoto o fare qualcos’altro, come rinominare il file o saltare del tutto il processo.

Nel nostro esempio, selezioneremo l’opzione Overwrite sotto il titolo Action.

Fate clic sul pulsante OK per procedere.

Overwrite the old file.
Sovrascrivere il vecchio file.

Come per tutti i trasferimenti, il tempo necessario dipende dalle dimensioni dei file. Detto questo, FileZilla è noto per caricare e scaricare i file a velocità rapida, anche quelli più grandi.

Controllare lo Stato del Trasferimento

Per verificare che il vostro file sia stato effettivamente caricato, consultate l’area Remote Directory Contents e cercatelo nell’albero dei file.

Se non lo trovate, è possibile che abbiate caricato un file per sostituire un file remoto con lo stesso nome. Potete visualizzare il file e cercare le nuove modifiche, ma i documenti di codifica sono troppo complicati per questo.

Vi consigliamo quindi di consultare il Message Log per leggere gli aggiornamenti di stato del vostro caricamento. Dovreste vedere messaggi come “Starting Upload” e “File Transfer Successful” per indicare che il file è stato caricato sul sito remoto. Se si sono verificati dei problemi, dovreste vedere un messaggio di fallimento in caratteri rossi.

Controllate gli aggiornamenti di stato per assicurarvi che i file vengano spostati correttamente.
Controllate gli aggiornamenti di stato per assicurarvi che i file vengano spostati correttamente.

Formati dei File Supportati da FileZilla

FileZilla supporta il trasferimento di quasi tutti i tipi di file che potete salvare sul vostro computer. Qualsiasi file presente sul vostro computer locale e qualsiasi tipo di file memorizzato sul vostro server remoto può essere trasferito da FileZilla senza problemi. La possibilità di aprirli in seguito dipende da programmi di terze parti.

FileZilla gestisce questo sistema di trasferimento dati che accetta tutti i tipi di file usando due “tipi di dati” principali:

  • ASCII
  • Binario

FileZilla usa occasionalmente altri tipi di dati come EBCDIC e Local, ma si tratta di casi estremamente rari.

In breve, FileZilla prende il file che intendete trasferire e usa una modalità di trasferimento alternativa scambiando il tipo di dati. È un po’ come una conversione, ma non esattamente. Invece, FileZilla trasferisce i vostri file come testo o dati grezzi scegliendo un tipo di dati appropriato che corrisponde al tipo di file che state cercando di spostare.

Anche se sembra complicato, FileZilla si limita a decidere tra due tipi di dati, quindi il processo richiede solo un attimo.

Inoltre, non dovete per forza decidere da soli: FileZilla dispone di una modalità automatica per scegliere il tipo di trasferimento più opportuno. FileZilla include questa impostazione predefinita, ma potete sempre cambiarla andando su FileZilla > Settings > Transfers > FTP: File Types.

Potete cambiare il tipo di trasferimento o impostarlo come automatico nella finestra delle impostazioni di FileZilla.
Potete cambiare il tipo di trasferimento o impostarlo come automatico nella finestra delle impostazioni di FileZilla.

In modalità Auto, FileZilla decide tra i due tipi di dati più comuni per caricare o scaricare i vostri file. Non è importante se state caricando o scaricando, ma è importante il tipo di file che viene inviato all’interno del programma.

ASCII prende i vostri file e li trasferisce in formato testo. Dato che tutti i trasferimenti avvengono in formato testo, è comune vedere questo tipo di dati utilizzato per trasferire file TXT, HTML e PHP.

D’altra parte, il formato binario è il migliore per i tipi di file più complessi come i file JPG, MP3 e WAV (o essenzialmente qualsiasi tipo di file multimediale), dato che il tipo di dati binari effettua trasferimenti usando i dati grezzi. Dopotutto, la conversione di un file video in un file di testo non sarebbe un risultato di qualità.

Nel complesso, potete aspettarvi che FileZilla completi tutti i trasferimenti di file con facilità in modalità automatica. I trasferimenti avvengono in formato testo o dati grezzi; il formato scelto dipende dal tipo di file caricato o scaricato.

Come Usare FileZilla per Filtrare i File

L’apertura di file sia dal vostro computer che da un server remoto arricchisce FileZilla di un elenco sempre più ampio di opzioni da modificare o trasferire. L’apertura di un numero sempre maggiore di cartelle può intimidire o confondere anche le persone più esperte di sviluppo.

Certo, FileZilla è in grado di gestire migliaia di file, ma il cervello umano può essere sopraffatto dal tentativo di ricordare esattamente dove ha collocato un’immagine o un file CSS.

È qui che entra in gioco il filtro.

Il filtro vi permette di scegliere determinati tipi di file da visualizzare nella schermata di FileZilla. In questo modo, avete la possibilità di nascondere la maggior parte dei file che non usereste mai o di concentrarvi su directory specifiche a cui volete accedere più di frequente.

Tutti i filtri avvengono nell’area Directory Listing Filter Dialog. Si trova sotto uno dei tasti rapidi di cui abbiamo parlato in precedenza in questo articolo. L’icona del tasto rapido si presenta come due pannelli di interfaccia con linee verdi, rosse e gialle.

Fate clic su questo pulsante per procedere con il filtro.

Per filtrare i file in FileZilla, clicca sul pulsante Directory Listing Dialog.
Per filtrare i file in FileZilla, clicca sul pulsante Directory Listing Dialog.

Filtri per l’Elenco Directory

Si apre una pagina chiamata Directory Listing Filters (Filtri per l’elenco directory). Qui vi vengono presentati due elenchi di filtri: uno per i filtri locali (Local Filters) e l’altro per i filtri remoti (Remote filters). Ciascuna parte ha gli stessi tipi di filtri, ma funzionano per le rispettive directory.

Per darvi un’idea di come funziona, selezioneremo la casella Show Only Images sia nei Local Filters che nei Remote Filters. Una volta terminata la selezione, fate clic sul pulsante OK per attivare i filtri.

Il filtro serve a mostrare solo le immagini nei risultati di FileZilla.
Il filtro serve a mostrare solo le immagini nei risultati di FileZilla.

Di conseguenza, FileZilla ora mostra solo i file immagine, indipendentemente dalla directory aperta.

Nella schermata seguente, la sezione Local Site presenta un elenco di file PNG e JPG – e nient’altro – nella cartella locale /downloads, grazie ai nostri filtri.

Con il filtro attivo, in FileZilla appaiono solo file di immagine.
Con il filtro attivo, in FileZilla appaiono solo file di immagine.

Tuttavia, sarete in grado di visualizzare le cartelle di queste directory, anche se non mostreranno alcun contenuto a causa del filtro.

Molte delle cartelle appaiono vuote perché non contengono file immagine.
Molte delle cartelle appaiono vuote perché non contengono file immagine.

Filtri Aggiuntivi

Per ulteriori filtri, tornate al modulo Directory Listing Filters. I principali filtri predefiniti che troverete sono:

  • Source control directories (Directory di controllo sorgente)
  • Useless explorer files (File explorer inutili)
  • Temporary and backup files (File temporanei e di backup)
  • Configuration files (File di configurazione)
  • Show only images (Mostrare solo immagini)

In generale, alcuni di questi filtri servono a ripulire l’interfaccia e a semplificare il processo di ricerca in FileZilla. Per questo motivo, nelle impostazioni predefinite è presente l’opzione per rimuovere elementi come i “temporary file” e i “useless explorer files”.

Tuttavia, alcuni filtri servono a visualizzare l’essenziale rispetto a tutto. Ecco perché ci sono filtri predefiniti per “file di configurazione” e “immagini”.

Un altro aspetto dei filtri da considerare è la possibilità di aggiungere Remote Filters e Local Filters in modo indipendente. Filtrate liberamente solo le immagini nella sezione Local Filters e di mostrare cose come le Source Control Directories nella sezione Remote Filters.

Quando cercate di attivare un filtro, fate clic sul pulsante OK.

Potete aggiungere filtri diversi sul lato remoto e locale.
Potete aggiungere filtri diversi sul lato remoto e locale.

Ma se i filtri predefiniti non sono sufficienti per le vostre esigenze?

In questo caso, fate clic sul pulsante Edit Filter Rules per renderle più specifiche.

Selezionate il pulsante Edit Filter Rules.
Selezionate il pulsante Edit Filter Rules.

Finestra di Modifica Filtri

La finestra Edit Filters fornisce condizioni e regole uniche per ciascuno dei filtri predefiniti di prima. Per esempio, potete filtrare gli elementi che non corrispondono a nomi di file che terminano con “.png”, “.gif” o “.jpg”.

Potete anche fare in modo che i filtri si applichino ai file, alle directory o a entrambi contemporaneamente.

Aggiungete regole di filtro più specifiche in questa pagina.
Aggiungete regole di filtro più specifiche in questa pagina.

Per fare un altro esempio, potete andare al filtro delle Source Control Directories e impostare i nomi dei file come “.svn” e “.git” in modo che solo questi vengano visualizzati e il resto dei file venga filtrato dalla vista, come nell’immagine seguente.

Potete restringere i filtri mostrando solo specifiche estensioni di file.
Potete restringere i filtri mostrando solo specifiche estensioni di file.

Come Aggiungere Segnalibri e Siti Multipli in FileZilla

I filtri rendono più facile muoversi in FileZilla, ma i segnalibri sono utili anche per andare direttamente a una directory di file utilizzata regolarmente.

La funzione segnalibri di FileZilla funziona come i segnalibri del browser, ma invece di salvare una pagina web, FileZilla salva una sezione della vostra directory di file.

Per aggiungere e gestire i segnalibri, fate clic sul tasto rapido Site Manager.

Andate al Site Manager per lavorare con i segnalibri.
Andate al Site Manager per lavorare con i segnalibri.

Una volta entrato nella finestra del Site Manager, troverete una cartella chiamata My Sites. È qui che vengono collocate tutte le connessioni ai siti remoti quando create un collegamento FTP o SFTP con FileZilla.

Il Site Manager fornisce anche i campi per effettuare le connessioni con le vostre credenziali di hosting (come descritto in precedenza in questo articolo). Se vi siete già collegati via FTP o SFTP, dovreste vedere il nome di un sito web all’interno della cartella My Sites. Nel nostro esempio, il nome del sito si chiama “Testingsite”.

L’obiettivo è quello di aggiungere un segnalibro per quel sito, in modo da rendere più facile l’accesso a una directory o a una cartella specifica senza dover scavare per diversi minuti.

Potete creare segnalibri per ogni sito memorizzato in FileZilla. Poiché al momento abbiamo solo un sito collegato nel Site Manager, selezionatelo in modo che sia evidenziato.

Ora andate in fondo alla finestra e scegliete il pulsante New Bookmark.

Usate il pulsante New Bookmark dopo aver evidenziato un sito.
Usate il pulsante New Bookmark dopo aver evidenziato un sito.

FileZilla aggiunge un’etichetta “New Bookmark” con l’icona di una stella sotto la gerarchia dei siti nella cartella My Sites. Non esitate a rinominare il segnalibro per avere un riferimento personale.

Spostatevi sul lato destro della finestra per trovare i campi Local Directory e Remote Directory. Questi campi sono inizialmente vuoti per un segnalibro, ma potete cercare directory specifiche per essere inviato su di esse ogni volta che andate al segnalibro.

Un motivo per creare un segnalibro è quello di avere sempre accesso immediato ai file di backup del vostro sito web nella vostra Local Directory. Potete anche creare un segnalibro per la cartella /public nel campo Remote Directory. Con questa configurazione, potete subito caricare i file di backup recenti nella giusta posizione sul server del vostro sito web quando succede qualcosa come un file corrotto o un sito web non funzionante.

Per creare una directory con segnalibro nei campi, dovete cercare la directory giusta o incollarla nel campo.

Il campo Local Directory è il più semplice. Basta cliccare sul pulsante Browse, cercare il file che volete inserire tra i preferiti e aggiungerlo a FileZilla.

Il campo Remote Directory richiede di copiare e incollare la struttura della directory o del file desiderato, che potete trovare tornando alla pagina principale di FileZilla. L’indirizzo completo della directory è elencato nel menu a tendina Remote Site, sopra Remote Directory Tree.

.

Ora che avete specificato una Local Directory e una Remote Directory, fate clic sul pulsante OK per salvarla in seguito in FileZilla.

Inserite i percorsi desiderati per i vostri segnalibri locali o remoti.
Inserite i percorsi desiderati per i vostri segnalibri locali o remoti.

Ora che avete creato dei nuovi segnalibri, come potete attivarne uno per raggiungere rapidamente il file che desiderate?

Il segnalibro viene salvato in FileZilla. Quindi, finché manterrete il sito attivo nel programma, continuerete ad avere accesso al segnalibro.

Supponiamo di aprire alcuni file remoti e locali a caso. Nella schermata seguente potete vedere che nessuna delle due cartelle contiene esattamente ciò che abbiamo inserito nel segnalibro.

Un esempio di utente che si trova altrove in FileZilla.
Un esempio di utente che si trova altrove in FileZilla.

Per usare un segnalibro, fate clic sul pulsante Site Manager nell’angolo in alto a sinistra e selezionate il segnalibro dalla cartella My Sites.

Fate clic sul pulsante Connect per attivare il segnalibro e arrivare direttamente ai file.

ate clic su Connect nel Site Manager per allontanarvi da ciò che state facendo e dirigervi verso il segnalibro di salvataggio.
Fate clic su Connect nel Site Manager per allontanarvi da ciò che state facendo e dirigervi verso il segnalibro di salvataggio.

Di solito viene visualizzato un avviso se siete già connessi a un server. Potete interrompere la connessione o stabilire una nuova connessione a un nuovo server se preferite mantenere più connessioni in corso.

In questo caso, useremo l’opzione Abort Previous Connection poiché non ci interessa ciò su cui stavamo lavorando prima. Tuttavia, potrebbe essere utile usare l’opzione Establish Connection In A New Tab se preferite salvare la posizione precedente.

È anche possibile selezionare la casella Always Perform This Action se preferite non vedere questo popup in futuro.

Qualunque sia la vostra scelta, fate clic sul pulsante OK per continuare.

Decidete di interrompere la connessione precedente o di crearne una nuova in una scheda separata.
Decidete di interrompere la connessione precedente o di crearne una nuova in una scheda separata.

Il segnalibro apre direttamente i file specificati nel Site Manager.

In un attimo potrete accedere a qualcosa di importante sia sul Local Site che sul Remote Site. E come già detto, non c’è bisogno di creare segnalibri per entrambi se non li volete.

Il nostro screenshot mostra la convenienza di un tale segnalibro, visto che abbiamo automaticamente accesso al backup del sito WordPress con tutti i file importanti come /wp-admin, /wp-content e /wp-includes. La sezione Remote Site ci ha inviato alla cartella /public, che contiene le cartelle che di solito dovete sostituire per ripristinare un backup.

A questo punto non resta che caricare i file dal Local Site al Remote Site per un ripristino completo di un backup. Mentre pensate di usare i segnalibri per il ripristino dei backup, dovreste anche prendere in considerazione la possibilità di perfezionare il processo di backup di WordPress.

Ricordate che questo è solo uno dei motivi per cui potreste pensare di attivare i segnalibri in FileZilla.

A volte è utile avere un accesso diretto alle directory dei file più utilizzati. Altre volte avete bisogno di localizzare i file in caso di emergenza o quando è necessario sostituire le immagini dei banner di un plugin. Le opzioni sono infinite.

Il segnalibro ci rimanda direttamente alle cartelle di salvataggio di prima.
Il segnalibro ci rimanda direttamente alle cartelle di salvataggio di prima.

Per concludere questa sezione, vogliamo parlare di come aggiungere più siti in FileZilla, considerando che si fa nello stesso posto in cui si gestiscono i segnalibri.

L’aggiunta di un nuovo sito significa che state collegando diversi siti web per farli funzionare contemporaneamente su FileZilla. Ogni sito ha bisogno delle proprie credenziali di hosting SFTP o FTP, dopodiché potrete connettervi e passare da un sito all’altro.

Anche in questo caso, scegliete il pulsante Site Manager nell’angolo superiore destro della finestra principale di FileZilla. Successivamente, andate nella cartella My Sites e fate clic sul pulsante New Site.

Selezionate My Sites e fate clic su New Site.
Selezionate My Sites e fate clic su New Site.

FileZilla genera automaticamente un nuovo sito all’interno della cartella My Sites. Potete cliccare sul sito per rinominarlo a vostro piacimento.

Ecco alcune note importanti da ricordare riguardo ai nuovi siti su FileZilla:

  • Potete creare tutti i siti che volete su FileZilla. Tutti vengono archiviati nella cartella My Sites.
  • Avete la possibilità di creare segnalibri unici per ciascuno dei siti elencati nella cartella My Sites.
  • Per ogni nuovo sito dovete connettervi con credenziali FTP o SFTP uniche. Non si tratta di un metodo diverso da quello descritto in precedenza in questo articolo. Dovete andare sul vostro host e copiare le credenziali come Host, User, Port e Password.
  • Ricordatevi di selezionare il protocollo giusto o riceverete un errore. La maggior parte degli host affidabili usa il protocollo SFTP perché è più sicuro.
Tutti i nuovi siti richiedono le proprie credenziali di host per effettuare una connessione.
Tutti i nuovi siti richiedono le proprie credenziali di host per effettuare una connessione.

Come Usare FileZilla per la Ricerca di File Locali, Remoti e Comparativi

Un’altra soluzione per evitare la confusione all’interno di FileZilla è quella di usare la funzione Search.

Anche se lo strumento Search di FileZilla può essere un po’ lento, potete digitare una parola chiave che corrisponda a un file che state cercando, quindi impostare la query di ricerca in background per completare la ricerca mentre lavorate con i vostri file.

Iniziate trovando l’icona del binocolo, situata in alto a destra della finestra principale di FileZilla. È l’ultimo tasto rapido del Control Panel.

Questo pulsante si chiama Search for Files Recursively e vi permette di completare tantissime ricerche in siti remoti e locali, oltre a ricerche comparative per entrambi.

Fate clic sul pulsante Search File (icona del binocolo) per iniziare la ricerca.

L'icona del binocolo serve per la ricerca dei file.
L’icona del binocolo serve per la ricerca dei file.

Come potete vedere, ci sono opzioni per completare una ricerca locale (Local Search), una ricerca remota (Remote Search) e una ricerca comparativa (Comparative Search).

Ricerca Locale dei File

Inizieremo con la Local Search, quindi selezionate questa opzione e andate al campo Search Directory per digitare la directory del computer in cui desiderate effettuare la ricerca. Spesso questa viene compilata di default in base a ciò che avete consultato in FileZilla. Se volete includere nella ricerca tutti i file del vostro computer, potreste dover allargare la ricerca a una directory utente generale.

Nel campo Search Conditions, selezionate Match All of the Following.

Poi, scendete ai parametri di ricerca per digitare una parola chiave che potrebbe essere inclusa in un file che volete trovare. In questo modo viene eseguita una scansione dell’intera directory alla ricerca dei nomi di file che contengono la parola chiave. In questo caso, digiteremo “kinsta” come parola chiave per individuare il logo Kinsta che stiamo cercando.

Fate clic sul pulsante Search per eseguire il processo.

Fate la ricerca in FileZilla digitando una parola chiave per il nome di un file..
Fate la ricerca in FileZilla digitando una parola chiave per il nome di un file.

Dovrebbero bastare pochi secondi per ottenere alcuni risultati, ma le ricerche su directory più grandi potrebbero rimanere in esecuzione in background o richiedere più tempo per produrre risultati.

Passate al pannello Results per vedere cosa ha prodotto lo strumento di ricerca. Come previsto, FileZilla ha trovato diverse istanze del logo Kinsta nelle cartelle /document e /library.

I risultati della ricerca appaiono nella parte inferiore della finestra.
I risultati della ricerca appaiono nella parte inferiore della finestra.

Fate clic con il tasto destro del mouse su uno dei file per completare azioni come la visualizzazione in un file manager, il caricamento sul server remoto o l’eliminazione totale del file.

In questo caso, sceglieremo il link Show in File Manager per aprire l’immagine sul computer.

Scegliete cosa fare con i risultati della ricerca.
Scegliete cosa fare con i risultati della ricerca.

Ed ecco fatto!

Dai risultati della ricerca di FileZilla, possiamo aprire i file sul computer.
Dai risultati della ricerca di FileZilla, possiamo aprire i file sul computer.

Il pannello di File Search offre molte impostazioni per rendere più specifiche le vostre ricerche. Per esempio, potete scegliere di cambiare il nome del file con uno dei seguenti:

  • Filesize (dimensione del file)
  • Path (percorso)
  • Date (data)

L’opzione Filesize vi permette di cercare i file più grandi o più piccoli di una determinata dimensione. L’opzione Date vi permette di digitare intervalli di date per individuare i file creati in determinati periodi di tempo.

Cercate i file in base al nome, alle dimensioni, al percorso o alla data.
Cercate i file in base al nome, alle dimensioni, al percorso o alla data.

Il campo a tendina Contains offre altre opzioni per ampliare o restringere il campo di ricerca. Facendo clic su questo menu a tendina si ottengono le seguenti opzioni:

  • Contains (contiene)
  • Is equal to (è uguale a)
  • Begins with (inizia con)
  • Ends with (finisce con)
  • Matches regex (corrisponde alla regex)
  • Does not contain (non contiene)

Questi sono alcuni dei parametri di ricerca principali, in quanto specificano cosa deve essere fatto con la voce nel campo successivo. Per esempio, potreste voler trovare solo i Filenames che terminano in PNG, eliminando tutti gli altri file non PNG.

Potreste anche essere più specifici usando l’opzione Is Equal To per visualizzare solo i file che corrispondono esattamente alla parola chiave che avete digitato prima.

Match effettua ricerche basate su altri parametri, come la corrispondenza tra il nome del file e una specifica parola chiave.
Match effettua ricerche basate su altri parametri, come la corrispondenza tra il nome del file e una specifica parola chiave.

Infine, FileZilla presenta un campo a tendina Search Conditions con le seguenti opzioni:

  • Match all of the following (Corrisponde a tutti i seguenti elementi)
  • Match any of the following (Corrisponde a uno qualsiasi dei seguenti elementi)
  • Match none of the following (Non corrisponde a nessuno dei seguenti elementi)
  • Match not all of the following (Non corrisponde a tutti i seguenti elementi)

Queste si riferiscono al fatto che potete includere più condizioni di ricerca nel riquadro sottostante. Per questo motivo, se usate l’opzione Match All of the Following, la ricerca deve essere conforme a tutte le condizioni di ricerca.

Noterete anche diverse caselle di controllo nella parte inferiore della finestra. Anche in questo caso, le possibilità di ricerca sono rafforzate da requisiti più specifici. Per esempio, potete fare in modo che tutte le condizioni siano sensibili alle maiuscole e alle minuscole (Conditions Are Case Sensitive). È anche possibile limitare la ricerca a file, directory, entrambi o nessuno dei due.

Cambiare le condizioni di ricerca in FileZilla.
Modifica le condizioni di ricerca.

La sezione File Search di FileZilla contiene altri due Search Types: uno per la Remote Search e l’altro per la Comparative Search.

Ricerca Remota dei File

Scegliete il pulsante di opzione Ricerca remota (Remote Search) per limitare la ricerca ai file presenti sul vostro Remote Site.

Come per la funzionalità di Local Search, la finestra vi chiede di inserire la Search Directory per la Remote Search. Dovete incollare questa directory specifica o digitarla voi stessi.

Le Search Conditions e gli altri parametri di ricerca sono tutti uguali a quelli appena descritti. Potete ancora modificare da Filename a Date o da Contains a Does Not Contains.

Inoltre, potete digitare una parola chiave di ricerca per il file o la directory che desiderate trovare.

Per questo tutorial, digiteremo “footer.php”, poiché spesso è necessario individuare il file footer.php per modificare il footer di WordPress o per aggiungere elementi come HTML o CSS a un plugin o a un tema.

Fate clic sul pulsante Cerca per eseguire la ricerca.

Usate il pulsante di opzione Ricerca remota per consultare solo i file del server remoto.
Usate il pulsante di opzione Ricerca remota per consultare solo i file del server remoto.

Diversi file footer.php appaiono nella sezione Search Results. Controllate la colonna Path per capire se si tratta del file che vi serve.

Se ne avete bisogno, approfondite la ricerca cliccando sui file, visualizzandoli o scaricandoli sul vostro sito locale.

Risultati della ricerca di Footer.php nel sito remoto.
Risultati della ricerca di Footer.php sul sito remoto.

Ricerca Comparativa di File

L’ultimo tipo di strumento di ricerca di FileZilla si chiama Comparative Search. Vi permette di aggiungere più condizioni di ricerca e di eseguire tali regole sia nella directory locale che in quella remota. I risultati vengono visualizzati uno accanto all’altro in modo che possiate analizzare le differenze o scoprire quale sia quello che dovete usare per un progetto.

In questo caso, dovete scegliere di cercare in una Local Directory e in una Search Directory (la directory remota). Digiteremo “wp-content” come parola chiave per vedere se siamo in grado di identificare i file /wp-content sia nei file di backup locali che nei file del sito.

Selezionate il pulsante Comparative Search e selezionate le directory che desiderate controllare.
Selezionate il pulsante Comparative Search e seleziona le directory che vuoi controllare.

Fate clic sul pulsante Search, quindi aspettate di vedere cosa viene visualizzato nei Local Results e nei Remote Results.

Non c’è molto da “confrontare” oltre a mostrare che i file esistono o non esistono in entrambi gli ambienti. Oltre a questo, la ricerca comparativa vi permette anche di scegliere i file da modificare, caricare o scaricare.

Il file /wp-content file è disponibile sia nell'ambiente locale che in quello remoto.
Vediamo che il file /wp-content è disponibile sia nell’ambiente locale che in quello remoto.

Come Risolvere gli Errori di Connessione in FileZilla

Nonostante la sua robustezza, di tanto in tanto possono comparire degli errori in FileZilla a causa di credenziali di accesso errate, problemi con le informazioni DNS o altri problemi come connessioni lente o inaffidabili.

In questa sezione, esamineremo tutti gli errori più comuni visualizzati in FileZilla e vi guideremo attraverso i passaggi per risolverli.

Fatal Error: Operation Timed Out

L’errore “Operation Timed Out” (Operazione terminata) si verifica per diversi motivi. Sembra grave a causa del messaggio rosso maiuscolo “FATAL ERROR”, ma il più delle volte c’è una soluzione rapida.

Schermata con una notifica dell’errore “Operation Timed Out”.
Esempio di errore “Operation Timed Out”.

Prima di tutto, l’operazione che va in time out spesso non ha nulla a che fare con il fatto che abbiate digitato qualcosa di sbagliato. Infatti, questo errore compare anche quando non usate FileZilla da un po’ di tempo. Pertanto, l’applicazione si limita a disconnettere il client dal server per motivi di sicurezza.

In questo caso, tornate al Site Manager e fate nuovamente clic sul pulsante Connect. In questo modo si dovrebbe stabilire una nuova connessione, a patto che le credenziali FTP siano ancora corrette.

Tenete presente che potrebbe verificarsi un errore di temporizzazione a causa di credenziali utente errate o di una connessione inaffidabile. Ricontrollate le credenziali di accesso per verificarne l’accuratezza.

Se il problema non è questo, è possibile che la vostra connessione internet sia debole o che il vostro server host abbia delle restrizioni che limitano la velocità di connessione. In queste situazioni, potreste estendere le impostazioni di Timeout per dare a FileZilla più tempo per stabilire una connessione.

Completate questa procedura andando su FileZilla > Settings.

Schermata del menu FileZilla da cui accedere alla pagina Settings.
Andate alla pagina delle Impostazioni per estendere le impostazioni predefinite del Timeout.

Nella nuova finestra, andate alla scheda Connection. Trovate il campo Timeout in Seconds per dare a FileZilla più tempo per elaborare le connessioni. Potete anche regolare il numero di tentativi per vedere se è utile.

Schermata Settings di FileZilla con la pagina Connection selezionata e l’opzione Timeout in Seconds in cui è stato inserito il numero 20.
Aggiungete un numero più alto al campo Timeout in Seconds.

Errore: Directory Listing Aborted By User

Un errore di FileZilla dice “Directory Listing Aborted By User” (Elenco delle directory interrotto dall’utente).

Sebbene questo errore possa sembrare dovuto a un problema di timeout, è più probabile che abbiate scelto di interrompere la connessione per riaprire una connessione precedente o per collegarvi a un nuovo sito. Questo accade spesso anche quando si cerca di navigare verso un segnalibro.

Non è un grosso problema. Potete procedere con la nuova connessione che avete creato oppure tornare al Site Manager per ricollegarvi al sito o alla connessione precedente.

Schermata di FileZilla dove nella barra delle notifiche compare l’errore “Directory Listing Aborted By User”.
Esempio di errore “Directory Listing Aborted By User”.

Errore: Cannot Establish FTP Connection To An SFTP Server: Please Select Proper Protocol

FileZilla visualizza l’errore “Cannot Establish FTP Connection To An SFTP Server” (Impossibile connettersi al server) come un messaggio generico per dirvi che la connessione non è riuscita. Ci sono un’infinità di motivi per cui compare questo errore.

Iniziate a cercare errori più specifici che vi diano indicazioni sulla causa effettiva dell’errore “Cannot Establish FTP Connection To An SFTP Server”.

Per esempio, il messaggio “Please Select Proper Protocol” indica che potenzialmente avete digitato le credenziali giuste ma con il protocollo sbagliato. Questo è un problema comune a chi cerca di connettersi via SFTP attraverso il modulo Quickconnect.

Alcuni dei messaggi di errore che indicano un problema nell’uso del protocollo come Cannot establish FTP connection to an SFTP server.
Alcuni errori indicano che state usando il protocollo sbagliato.

Come sappiamo, il pulsante Quickconnect, per impostazione predefinita, consente di usare solo l’FTP standard. Pertanto, dovete accedere al Site Manager per impostare il protocollo corretto usato dal server o dalla vostra società di hosting.

Screenshot dal Site Manager con l’opzione per cambiare il protocollo e scegliere SFTP.
Cambiare i protocolli nel Site Manager spesso risolve il problema.

Errore: Authentication Failed

L’errore “Autenticazione fallita” (Authentication Failed) vi dice che avete digitato un nome utente o una password sbagliati per lanciare la connessione.

Screenshot della barra delle notifiche dell’FTP con il messaggio di errore “Authentication Failed”.
Esempio di errore “Autenticazione fallita”.

Per risolvere questo problema, provate a digitare nuovamente i dati o a copiarli e incollarli per mantenere la precisione.

Se il problema persiste, contattate il proprietario del server, per esempio la vostra società di hosting, per spiegare che le vostre credenziali di accesso FTP non funzionano.

Errori Vari su Host e Porte

Digitando l’ID dell’host o la porta sbagliati si ottiene lo stesso messaggio di errore. Ricevete un messaggio “Connection Timed Out” (Connessione interrotta) e poi un errore “Could Not Connect To Server” (Impossibile connettersi al server).

Questi messaggi sono piuttosto generici e possono avere diversi significati, ma sapete che si tratta di un problema di Host ID o di Porta quando FileZilla termina la notifica con Response e un Command. In pratica vi dice: “Questo è ciò che abbiamo provato e non ha funzionato. Forse avete inserito l’host o la porta sbagliati”.

Screenshot dell’FTP con la barra notifiche in cui alla fine compaiono due messaggi introdotti da Response e Command.
I messaggi Response e Command appaiono di solito quando le credenziali di Host o Porta non sono corrette.

La soluzione per questo caso è semplice: verificate di aver inserito correttamente entrambe le credenziali. Potreste fare un copia e incolla per eliminare la possibilità di errore umano. Infine, contattate il vostro host se avete ancora problemi.

Server con Configurazioni Errate

Occasionalmente, FileZilla può condividere un errore relativo a una “Idle Connection” (Connessione inattiva) o a un “Timeout”. In genere questo significa che c’è un server non correttamente configurato da qualche parte tra la connessione del vostro computer locale e il sito remoto.

Se il server problematico è di vostra proprietà, il problema va risolto. Tuttavia, la maggior parte degli utenti non è proprietaria del server, quindi non avete molto controllo su questa situazione.

Potete provare a contattare il proprietario del server per vedere se può aiutarvi.

In alternativa, avete la possibilità di effettuare una modifica in FileZilla per risolvere temporaneamente il problema.

Per provare, andate su Modifica > Settings nel menu principale.

Apertura del menu dell’FTP in corrispondenza di Edit > Settings.
Andate su Edit > Settings.

Fate clic su Connection > FTP, poi individuate la sezione FTP Keep-alive e selezionate la casella Send FTP Keep-alive Commands.

Come indicato da FileZilla stesso, non dovreste doverlo usare regolarmente. Il problema è un server non correttamente configurato, quindi è meglio contattare chi amministra il server per capire cosa sta succedendo.

Detto questo, ci piace questa soluzione se non avete tempo di aspettare l’intervento dell’admin.

Schermata delle impostazioni dell’FTP, sezione FTP Keep-alive.
Usate l’impostazione FTP Keep-alive per risolvere temporaneamente un problema del server.

Client FileZilla vs Server FileZilla

Una domanda comune su FileZilla emerge di solito prima ancora che gli utenti scarichino il software. Il motivo è che il sito web di FileZilla presenta due pulsanti di download: uno per FileZilla Client e uno per FileZilla Server.

Qual è la differenza tra i due?

FileZilla spiega: “Scegliete il client se volete trasferire file. Scegliete il server se volete rendere i file disponibili ad altre persone”.

Homepage del sito di FileZilla con le due opzioni per scaricare FileZilla Client e FileZilla Server.
Il sito web di FileZilla presenta due opzioni di download per il Client FileZilla e il Server FileZilla.

È un messaggio un po’ vago, quindi analizziamo le due opzioni più da vicino.

FileZilla Client

  • FileZilla Client consente agli utenti di caricare e scaricare file da/verso un server FTP. Si crea una connessione tra un server e il vostro computer locale (il client) per spostare i file avanti e indietro.
  • Più client FileZilla possono collegarsi a un server FileZilla per recuperare i file dal server. Potete anche usare un client per connettervi a un server FTP remoto, come quello che ospita il vostro sito web.
  • Potete installare il client FileZilla su computer Windows, Linux e Mac.
  • Il client avvia tutti i trasferimenti. Inoltre, il client può connettersi a un numero illimitato di server FTP.

FileZilla Server

Il FileZilla Server offre alcune funzioni aggiuntive che potreste voler sfruttare:

  • FileZilla Server vi permette di ospitare una raccolta di file sul vostro computer locale.
  • Serve come luogo centralizzato per gli utenti del client FTP che possono recuperare i file da quel computer in qualsiasi momento. Possono anche inviare file al server.
  • FileZilla Server funziona solo su computer Windows.
  • Il server non è in grado di avviare trasferimenti. Serve come strumento di archiviazione e lavora in tandem con i FileZilla Client che avviano i trasferimenti. Non è possibile connettere un Server a un altro Server. Permette solo connessioni in entrata dai client.

In generale, la connessione tra un FileZilla Client e il FileZilla Server funziona in modo simile a un’applicazione di cloud storage come Dropbox o Google Drive. Tuttavia, le modalità di accesso, le misure di sicurezza e i costi complessivi sono completamente diversi.

La differenza più evidente è che il trasferimento di file tramite FTP richiede un client e un server, come quelli di FileZilla. Il cloud storage richiede solo un browser web o un’applicazione per accedere ai file del cloud.

FileZilla Gratuito vs FileZilla Pro

La versione gratuita di FileZilla ha la maggior parte delle funzioni di cui avrete bisogno. Questo è uno dei motivi per cui è così popolare.

Tuttavia, esiste anche una versione aggiornata a pagamento, chiamata FileZilla Pro.

Questa versione Pro del client FTP richiede un piccolo pagamento, ma aggiunge diverse funzioni avanzate che possono tornare utili alle persone più esperte.

Diamo un’occhiata a come si posizionano le due versioni l’una accanto all’altra.

FileZilla (Gratuito)

La versione normale del client FileZilla è rivolta a tutti gli utenti che necessitano di funzionalità FTP, compresi gli utenti privati e professionali. L’elenco delle funzioni è molto lungo e la maggior parte degli utenti non avrà problemi a ottenere ciò di cui ha bisogno dalla versione gratuita.

Ecco cosa aspettarsi:

  • Supporto per diversi protocolli di trasferimento come FTPS, FTP e SFTP.
  • Utilizzo multipiattaforma con versioni per Mac OS X, Linux e Windows.
  • Ricerca remota di file per individuare i file con regole e parametri
  • Segnalibri che vi aiutano ad andare direttamente alle sezioni della vostra directory di file invece di doverle cercare ogni volta
  • Supporto per più lingue
  • Trasferimento di file di grandi dimensioni a velocità elevate
  • Una configurazione di navigazione nelle directory che confronta le directory di due siti
  • Modifica remota dei file, in modo da non dover ricaricare un documento quando deve essere modificato.
  • Strumenti di filtraggio per restringere la ricerca in base al nome del file, alla dimensione del file o ad altri parametri
  • Un’interfaccia di trascinamento per spostare i file da un sito all’altro. Il trascinamento vi permette di caricare o scaricare i file con un semplice clic.
  • Un pulsante di connessione rapida per creare immediatamente una connessione FTP con le giuste credenziali.
  • Un modulo Site Manager che vi aiuta a creare connessioni più sicure, ad aggiungere più siti e a gestire aspetti come i segnalibri.
  • Opzioni per configurare la velocità di trasferimento dei vostri file
  • Un’interfaccia utente a schede con tasti rapidi per riorganizzare e nascondere alcuni moduli per un’esperienza più semplice.

FileZilla Pro

Come già detto, il client FileZilla gratuito è adatto alla maggior parte degli utenti. Tuttavia, nella versione Pro potrebbero esserci una o due funzioni che potrebbero semplificare il vostro flusso di lavoro.

FileZilla Pro si rivolge principalmente a professionisti aggiungendo il supporto alle opzioni di cloud storage. Riteniamo che queste funzioni siano utili anche per gli utenti non professionisti, se vi interessano i trasferimenti in cloud.

Tutto ciò che è presente nella versione gratuita di FileZilla è incluso in FileZilla Pro. Inoltre, riceverete anche il supporto per i seguenti servizi e protocolli di cloud storage:

  • Amazon S3
  • Il servizio Backblaze B2
  • Dropbox
  • OneDrive di Microsoft
  • Il servizio di archiviazione file di Microsoft Azure
  • Il servizio di archiviazione Blob di Microsoft Azure
  • Google Cloud Storage
  • Google Drive
  • OpenStack Swift Storage
  • Box
  • WebDAV
  • Qualsiasi provider di terze parti che usa Amazon S3

Esiste anche una versione scaricabile chiamata FileZilla Pro + CLI per usare l’interfaccia a riga di comando ed eseguire trasferimenti in batch. Questa versione può essere utile per chi ha l’abitudine di lavorare con i comandi CLI, come sviluppatori e ingegneri.
Che tu sia principiante o esperto di FileZilla, questa guida ti aiuterà a migliorare le tue competenze 💪 Clicca per twittare

Riepilogo

Ci vogliono solo pochi istanti per imparare a usare FileZilla, ma ci sono molte altre funzioni utili che possono aiutarvi a portare la gestione del trasferimento dei file a un livello superiore. Anche se non è moderno come altri client FTP presenti sul mercato, FileZilla si fa perdonare grazie alla sua affidabilità, alla velocità e all’ampia gamma di funzioni per trasferire file, creare segnalibri e modificare i vostri file.

Ora tocca a voi: avete mai usato FileZilla? Cosa vi piace e cosa non vi piace? Fatecelo sapere nella sezione commenti!


Tieni tutte le tue applicazioni, database e Siti WordPress online e sotto lo stesso tetto. La nostra piattaforma cloud ad alte prestazioni è ricca di funzionalità e include:

  • Semplici configurazione e gestione dalla dashboard di MyKinsta
  • Supporto esperto 24/7
  • I migliori hardware e network di Google Cloud Platform, con la potenza di Kubernetes per offrire la massima scalabilità
  • Integrazione di Cloudflare di livello enterprise per offrire velocità e sicurezza
  • Copertura globale del pubblico con 35 data center e 275+ PoP in tutto il mondo

Prova tu stesso con 20 dollari di sconto sul primo mese di Hosting di Applicazioni o Hosting di Database. Esplora i nostri piani oppure contattaci per trovare la soluzione più adatta a te.