Dal momento che il footer di WordPress è così utile, è importante imparare a conoscerlo bene, sapere come funziona, come è possibile modificarlo e come rimuovere il contenuto preimpostato del footer che non è rilevante per il vostro marchio. Ecco perché vogliamo mostrarvi come modificare un footer in WordPress, insieme a una spiegazione completa dei suoi benefici e di ciò che può contenere.

I footer dei siti web hanno una lunga storia e contengono qualsiasi informazione che non si adatta al menu principale di un sito. Dai link ai documenti di supporto e alle pagine dei social media, sono tanti gli elementi che si possono inserire in un footer.

Iniziamo!

Guardate la nostra video-guida sulla modifica del footer di WordPress

Cos’È il Footer di WordPress?

I footer non sono un’esclusiva di WordPress. La maggior parte dei costruttori di siti web e dei sistemi di gestione dei contenuti (CMS) offrono la possibilità di includere un footer. Tuttavia, WordPress offre una funzionalità unica per i footer, insieme a uno strumento di design del footer preimpostato che generalmente viene incluso nel tema che installate.

Il footer di WordPress è uno degli elementi base del vostro sito web. È un’area di contenuto statico che appare in basso, indipendentemente dalla pagina su cui un utente arriva. Anche se non è così visitato come l’header, il footer è ancora estremamente importante per presentare agli utenti i pulsanti dei social media, i link del supporto clienti e le informazioni di contatto.

Il footer del sito di una catena di ristoranti può contenere link al menu, alle offerte e alle sedi del franchise
Un esempio di menu nel footer nel sito di un ristorante.

In generale, se fate un sito con WordPress, potete aspettarvi di vedere un footer inserito nel vostro design per impostazione predefinita. WordPress ha uno specifico file del core, integrato nel suo sistema, per gestire il footer: footer.php.

I footer sono disponibili in tutte le forme e dimensioni e potete modificarli per includere diversi colori, font e sfondi. Potete anche inserire elementi di contenuto all’interno del footer, come liste di articoli del blog, badge di sicurezza e anche moduli e immagini.

Footer del sito web: super utile, ma potenzialmente complesso da modificare. 🥴 Scopri come iniziare ⬇️ Clicca per twittare

Il footer è come la conclusione del vostro intero sito web. Mostra i link e le informazioni essenziali per chi ha interesse e vuole scavare a fondo nel vostro contenuto. Infine, il footer completa il design complessivo del vostro sito, proprio come la diapositiva finale in una presentazione o la conclusione di un discorso.

Schermata del footer di un sito demo del settore viaggi che contiene informazioni di contatto e copyright
Un footer con informazioni di contatto e copyright

Motivi per Avere (e Modificare) un Footer di WordPress

A volte si tende a dimenticare il footer o a lasciarlo come l’ultimo elemento da progettare. Molte persone vogliono addirittura rimuovere i loro footer perché non ne vedono il valore. Ma questa non è una buona idea: il footer ha un valore, anche se non viene visto o cliccato tanto quanto il vostro menu principale o le aree di contenuto primario.

Per darvi un’idea di ciò che rende prezioso un footer, ecco una lista di tutte le ragioni per averne uno e imparare come modificare un footer in WordPress per adattarlo al vostro marchio.

  • Il footer di WordPress mostra un modulo statico su ogni pagina del vostro sito web, rendendolo più visibile di una pagina standard che scompare quando qualcuno esce per navigare altrove.
  • Completa il design del sito web, sia visivamente che nei vostri file WordPress. Dice a WordPress dove terminare il codice e indica agli utenti quando il contenuto finisce. Per non parlare del fatto che rende l’interfaccia più pulita.
  • Molti utenti del web si aspettano link e contenuti specifici nel footer, quindi andranno direttamente lì a cercarli. Pensate ai link di supporto e ai pulsanti dei social media.
  • Il footer fornisce più opportunità di conversione e di coinvolgimento, come una call to action alla fine di un articolo del blog. Potete aggiungere moduli, link ad altri contenuti o anche uno slogan aziendale.
  • È un posto per includere link importanti che potrebbero non essere presenti nel menu principale.

Ora che conosciamo i benefici dell’utilizzo di un footer, entra in gioco la grande questione di cosa mettere nel footer. Tutti i temi sono diversi, ma è comune vedere un messaggio “Powered by WordPress” nel footer dopo aver installato un nuovo tema.

Il messaggio "Proudly powered By WordPress" in un sito demo
“Powered By WordPress”.

Altre volte, le sviluppatrici e gli sviluppatori di temi potrebbero includere le loro personalizzazioni o un messaggio per specificare chi ha realizzato il tema.

I temi gratuiti spesso includono semplice footer di default
Un semplice footer di default in un tema gratuito.

Non c’è niente di male, ma l’obiettivo è quello di personalizzare il vostro footer WordPress per collegarlo alle vostre pagine di valore, includere contenuti relativi al vostro marchio, e cancellare i contenuti di default come i messaggi WordPress o quelli di chi ha sviluppato i temi. È anche una mossa saggia regolare lo stile per abbinare il vostro marchio con font e colori personalizzati.

Quindi, quali sono alcuni elementi da mettere nel vostro footer di WordPress?

  • Moduli per gli utenti per iscriversi alla vostra newsletter o agli aggiornamenti del blog.
  • Link alle risorse di assistenza clienti, come le FAQ, gli articoli della knowledgebase e i forum.
  • Link iconici per scaricare prodotti digitali come applicazioni e podcast.
  • Una lista dei prossimi eventi.
  • Una lista di articoli recenti del blog.
  • Link a programmi di fidelizzazione e di affiliazione.
  • Link a pagine informative, come la pagina Chi siamo o la pagina con le offerte di lavoro.
  • Badge e icone per promuovere la vostra reputazione, i premi passati o la sicurezza del sito.
  • Icone per i social media che si collegano alle pagine dei vostri account.
  • Una sitemap completa per facilitare la navigazione in tutto il sito web.
  • Dichiarazioni legali come rivendicazioni di copyright, politiche sulla privacy e termini e condizioni.
  • Informazioni di contatto come il vostro indirizzo, le località, il numero di telefono e l’orario di lavoro, o un modulo di contatto.
  • Una casella di ricerca per una migliore navigazione.
  • Qualsiasi altra pagina aggiuntiva che non rientra nel vostro menu principale ma che ha comunque bisogno di un posto sul vostro sito.
I footer sono un buon posto per includere anche i modulo di iscrizione alle newsletter
Footer con un modulo di iscrizione alla newsletter, pulsanti sociali e informazioni sul copyright

Come Modificare un Footer in WordPress (Versione Self-Hosted)

Ci sono diverse tattiche per modificare il footer di un sito WordPress.org (self-hosted). Nelle sezioni che seguono, parleremo della modifica di un footer in WordPress utilizzando il customizer del tema, i widget, i plugin e il codice. Come bonus, parleremo della gestione del footer di WordPress con un costruttore di pagine visuali come Elementor.

Modificare il Footer di WordPress con il Theme Customizer (Personalizza)

Il modo più veloce ed efficiente per modificare il footer di WordPress è tramite il Theme Customizer (in italiano Personalizza) integrato in WordPress. Le impostazioni del Theme Customizer variano a seconda del tema scelto, ma questa sezione si trova sempre nella stessa posizione della bacheca WordPress.

Per iniziare il processo, andate nella bacheca e fate clic su Aspetto e poi su Temi.

Il menu di WordPress dove è evidenziata la voce Temi
Il pulsante Temi in WordPress.

Fate poi clic sul pulsante Personalizza sotto il tema che avete attivo sul sito.

Potete anche cambiare il tema per vedere in che modo i footer cambiano da tema a tema.

Personalizzazione del tema attivo.
Come personalizzare il tema attivo.

Come alternativa leggermente più veloce, potete anche fare clic su Aspetto > Personalizza, che vi porta direttamente al Personalizza di WordPress per il tema attivo.

Ill pulsante Personalizza per andare subito alla sezione di personalizzazione
Fate clic sul pulsante Personalizza.

Il Personalizza di WordPress presenta una visualizzazione del vostro sito web sul lato destro e diverse voci di menu sulla sinistra che portano alle impostazioni e agli strumenti di personalizzazione. Di nuovo, ogni tema ha diverse opzioni di personalizzazione, quindi la vostra schermata potrebbe apparire un po’ diversa da quella dei nostri screenshot.

La schermata del Personalizza per la modifica del footer
La sezione del Personalizza dedicata al footer.

Un ottimo punto di partenza per la personalizzazione del footer è la modifica dello schema colori.

Il nostro tema attuale ha un pulsante Colori che rende facile capire dove dobbiamo andare.

Selezionate il pulsante Colori se è disponibile nel vostro tema.

La scheda Colori.
La scheda Colori.

Scegliete il pulsante Seleziona colore sotto il campo Colore di sfondo dell’header e del footer.

Usate il selezionatore di colori per provare tutti i tipi di colori e vedere quali si adattano al vostro marchio o stanno bene in fondo alla pagina.

Con questo particolare tema, qualsiasi modifica di colore regola effettivamente anche i colori dei caratteri, facendoli apparire chiari e leggibili indipendentemente dal colore di sfondo.

Dalla sezione Colori si possono scegliere i colore di sfondo dell’header e del footer.
Seleziona un colore di sfondo dell’header e del footer.

Come potete vedere, un colore più scuro per il footer di WordPress cambia automaticamente i colori dei caratteri per i link, le intestazioni e il testo dei paragrafi, così non dovete farlo voi.

In questo tema, il testo cambia automaticamente colore quando si modifica il colore dello sfondo
Il testo cambia colore quando si modifica il colore dello sfondo.

Ora proviamo un altro tema. In questo caso abbiamo sostituito il tema Twenty Twenty con il tema Storefront.

Il Personalizza di WordPress per il tema Storefront mostra dei pulsanti che non compaiono nel tema Twenty Twenty.

Pertanto, è il vostro tema a dettare quanto controllo avete sul footer nel Personalizza di WordPress. Alcuni temi sono migliori di altri in questo senso.

Per il tema Storefront, abbiamo una scheda footer. Fate clic su quella per vedere cosa è disponibile per personalizzare il footer.

Schermata dal Personalizza del tema Storefront
La scheda footer nel tema Storefront

A differenza del tema precedente, Storefront non cambia automaticamente i colori del testo e dei link quando regolate i colori dello sfondo. Tuttavia, potete controllare tutti questi colori per conto vostro, con campi per il Colore di sfondo, Colore dell’header, Colore del testo e Colore dei link.

Il tema Storefront ha anche impostazioni per cambiare i colori del footer.
Impostazioni dei colori del footer.

Una rapida selezione rivela i risultati nella nostra anteprima del footer di WordPress. Dopo questo, dovreste fare clic sul pulsante Pubblica per vedere i nuovi colori del footer sul front-end.

Un nuovo colore di sfondo e di testo nel footer di WordPress.
Un nuovo colore di sfondo e di testo nel footer di WordPress.

Ma che dire dei link e degli elementi di testo presenti di default nel footer?

Di nuovo, il metodo principale per regolare il contenuto del footer è nel Personalizza di WordPress. Nelle prossime sezioni, spiegheremo come aggiungere e rimuovere il contenuto del testo e dei link dal footer usando due metodi: come elementi del menu e come widget.

Aggiungere Widget al Footer di WordPress

Un modo per modificare il contenuto del footer è l’aggiunta di widget. I widget di WordPress hanno molte funzioni e potete posizionarli in diverse aree del sito, tra cui la barra laterale e il footer, a condizione che il vostro tema lo supporti.

Tornate nel Personalizza di WordPress, cercate la scheda Widget.

La scheda Widget.
La scheda Widget.

Scorrete l’elenco delle aree in cui inserire i widget sul vostro sito web. Potreste vedere opzioni per aree come la barra laterale, il menu superiore e il menu inferiore. Speriamo che il vostro tema includa anche il footer come area in cui inserire i widget. In caso contrario, ci sono altri modi per modificare il footer; se preferite usare i widget, vi consigliamo di passare a un tema che permetta i widget all’interno del footer.

Questo tema fornisce effettivamente quattro posizioni per i widget nel footer, disposti in quattro colonne impilate una accanto all’altra; si crea così un bel formato che si adatta a quanti più contenuti possibili all’interno del footer.

Le colonne del footer possono essere anche quattro
Scegliete una colonna nel footer.

Fate clic su una delle posizioni dei widget del footer per rivelare un’area su cui aggiungere un widget. Fate clic su quel pulsante per mostrare una vista a scorrimento di tutti i widget disponibili su WordPress e sul tema. Ancora una volta, potreste vedere un set di widget completamente diverso, considerando che alcuni temi includono i propri widget, o potreste aver installato un’estensione o un plugin per aggiungere più widget alla vostra bacheca.

Tra i widget comuni ci sono Archivi, Audio, HTML personalizzato e Filtri prodotto.

Tutto quello che dovete fare è selezionare i widget da aggiungere a questa particolare area widget. Verranno visualizzati sul lato sinistro così potete riorganizzarli e configurare le loro impostazioni individuali.

La lista dei widget è molto diversificata
Scorrete la lista dei widget.

In pochi passaggi abbiamo posizionato diversi widget in tre moduli della colonna del footer, tra cui un menu principale, un elenco di post recenti e alcuni prodotti del nostro negozio. Noterete anche che abbiamo aggiunto una barra di ricerca per rendere la navigazione un po’ più facile per i nostri utenti.

Un’area importante da considerare è la sezione delle impostazioni dei widget. Ogni widget ha le sue impostazioni sulla sinistra, quindi assicuratevi di scorrere quei campi e farli apparire esattamente come volete.

Un footer WordPress può contenere molti widget diversi
Un footer di WordPress completo con diversi widget.

Come potete verificare navigando tra le impostazioni del tema, non tutti i temi includono dei metodi per aggiungere menu direttamente nell’area del footer tramite l’impostazione standard Aggiungi menu. Il tema che usiamo qui, per esempio, ha delle opzioni per attivare il menu primario, secondario, palmare e mobile, ma non contempla i footer.

Vedremo i menu nella prossima sezione, ma volevamo spiegare una soluzione rapida per aggiungere un menu con un widget, nel caso in cui il vostro tema non supporti i menu nel solito modo.

Una schermata delle impostazioni del tema che include le opzioni per menu primario, secondario, palmare, mobile sinistro e mobile destro
Alcuni temi non includono opzioni per inserire i menu nei footer.

Essenzialmente, tutto quello che dovete fare è andare in uno dei vostri moduli widget a footer e cercare il widget Menu di navigazione. Qui potete fare clic su un campo a discesa per visualizzare tutti i menu creati sul vostro sito web. Potete generare un menu specifico per il vostro footer (nella sezione Menu della bacheca) e aggiungerlo come widget in questa sezione.

In alternativa, optate per il menu principale o qualsiasi altro menu che avete creato. Dovrebbero comparire tutti nel menu a tendina del widget del menu.

Dopodiché, il menu di vostra scelta appare nel footer, a condizione che abbiate aggiunto il widget Menu di navigazione nell’area destra del footer e fatto clic sul pulsante Pubblica. Potete anche digitare un titolo per quel menu se volete spiegare cosa contengono i link.

La schermata del Personalizza con il widget menu di navigazione.
Un widget Menu di navigazione.

Come Inserire Testo Personalizzato, Immagini e Codice Come Widget del Footer

Molti widget di WordPress offrono elenchi preconfigurati di contenuti, come il widget Articoli recenti o la Barra di ricerca.

Tuttavia, a volte potreste voler modificare il footer di WordPress per includere contenuti completamente personalizzati, come semplice testo, immagini o un po’ di codice, per creare qualcosa di completamente nuovo.

WordPress fornisce un widget per ognuno di questi.

Tutto ciò che serve è andare nel Personalizza > Widget. Poi scegliete l’area che riflette il punto del footer in cui volete inserire i widget.

Fate clic sul pulsante Aggiungi un widget e cercate “Immagine”.

Aggiungete il widget Immagine e personalizzate il titolo. Fate clic su Aggiungi immagine; potete anche includere un link all’immagine. Potete modificare le dimensioni dell’immagine facendo clic su Modifica immagine.

Area del Personalizza per inserire un widget Immagine.
Il widget Immagine.

Successivamente, cercate “Testo” nella libreria dei widget.

Aggiungete il widget Testo al vostro footer e scrivete quello che volete. Trovate anche un campo per il titolo insieme a un editor visivo, molto simile a quello che ricevete quando create un articolo o una pagina del blog in WordPress. Abbiamo provato a inserire immagini attraverso il widget di testo (dato che è tecnicamente possibile) ma molti temi non lo permettono.

Il widget Testo.
Il widget Testo.

Infine, potreste scoprire che usare un widget HTML personalizzato è la migliore linea d’azione, specialmente se volete il pieno controllo sul design del footer o se avete bisogno di incorporare un design unico per qualcosa come un modulo di iscrizione alla newsletter.

Per farlo, cercate “HTML” nella libreria dei widget e scegliete il widget HTML personalizzato.

Area del Personalizza per inserire un widget HTML personalizzato.
Il widget HTML personalizzato.

Incollate o digitate il vostro HTML personalizzato e tenete d’occhio l’anteprima sul lato destro per assicurarvi che sia come dovrebbe essere. Potreste anche dover aggiungere qualche stile CSS per farlo apparire come volete voi.

Nel Personalizza trovate l’area per incollare il codice HTML nel widget.
Incollate il codice HTML nel widget.

Come sempre, ricordatevi di fare clic sul pulsante Pubblica alla fine.

Aggiungere Menu al Footer di WordPress

Potete creare dei menu in WordPress andando su Aspetto > Menu. Una volta che avete stabilito un menu, questo è pronto da aggiungere nelle posizioni supportate dal tema scelto.

Potete anche creare il vostro menu all’interno del Personalizza di WordPress, quindi dipende da dove vi sentite più a vostro agio con l’aggiunta di nuove pagine e collegamenti ai vostri menu.

Come promemoria, non tutti i temi di WordPress permettono i menu all’interno del footer. Infatti, alcuni di essi hanno solo una o due posizioni di menu, quindi dovrete controllare se il vostro tema supporta i menu. In caso contrario, fate riferimento alla sezione precedente per un workaround che utilizza un widget per incorporare un menu nel footer.

Se usate un tema che permette i menu nel footer, andate nel Personalizza di WordPress e fate clic sulla scheda Menu.

La scheda "Menu"
La scheda “Menu”

Molto probabilmente vedrete una pagina di menu vuota con diversi pulsanti tra cui scegliere. Uno dei pulsanti vi permette di selezionare quali menu rivelare e dove mostrarli. La scheda Visualizza tutte le posizioni condivide le posizioni per i menu supportate nel vostro tema.

Infine, il pulsante Crea nuovo menu funziona come il pannello standard di creazione dei menu nella bacheca, tranne che non richiede di uscire dal Personalizza.

Fate clic sul pulsante Crea nuovo menu. Se avete già un menu pronto, potete aggiungerlo al footer andando su Visualizza tutte le posizioni.

Pulsante "Crea nuovo menu"
Pulsante “Crea nuovo menu”

Date un nome al menu (in questo caso sceglieremo l’ovvio nome Footer) e spuntate la casella chiamata Footer Menu. Questo dice a WordPress che volete che il vostro menu Footer venga visualizzato nella posizione Footer. Sono cose separate: una è il menu vero e proprio e l’altra è la sezione del vostro sito web in cui comparirà il menu. Naturalmente potete cambiare a vostro piacimento il nome del vostro menu per il footer, se trovate che generi confusione.

Fate clic sul pulsante Avanti in fondo al pannello per procedere.

Aggiungere il Footer Menu
Aggiungere il footer menu.

Ora avete un menu chiamato Footer, ma gli manca qualsiasi pulsante o link per renderlo un menu veramente funzionale.

Fate clic sul pulsante Aggiungi elementi per iniziare a inserire link e pulsanti alle pagine del vostro menu.

Il pulsante Aggiungi elementi.
Il pulsante Aggiungi elementi.

Appare un nuovo pannello a scorrimento con tutte le opzioni da aggiungere al menu. Per esempio, potete includere link personalizzati a pagine interne o esterne, post dal blog, pagine dal sito (pagine già create), prodotti, tag e categorie, insieme a qualsiasi altro tipo di pagine di contenuto abbiate.

Aggiungere pagine e altri elementi al menu.
Aggiungere pagine e altri elementi al menu.

Ogni elemento del menu che scegliete viene posizionato e mostrato nel pannello del menu, dove potete riorganizzarlo e fare clic su ognuno di essi per modificarne le impostazioni individuali. Per questo esempio, abbiamo aggiunto cinque collegamenti alle pagine del nostro sito web, compreso il blog, una pagina livestream e una pagina About The Company.

Fate riferimento alla lista all’inizio di questo articolo per avere spunti sugli elementi da includere nel vostro footer.

Un esempio di menu all'interno del footer.
Un esempio di menu all’interno del footer.

Modificare il Footer in WordPress con i Plugin

WordPress ha già degli strumenti integrati per modificare il footer, ma la misura in cui potete modificare il footer del vostro sito dipende dal tema che avete scelto e dal fatto che vogliate o meno toccare il codice.

Guardate la nostra video-guida sui migliori plugin per il footer

Come vedremo più avanti, rimuovere il testo predefinito “Powered By” richiede di entrare nel file footer.php e rimuovere un po’ di codice. Pertanto, è chiaro che diversi aspetti della modifica del footer possono essere fuori dalla vostra portata se non avete l’esperienza o la possibilità di toccare il codice o trovare un nuovo tema.

È qui che entrano in gioco i plugin di WordPress. Esistono diversi plugin che offrono funzioni di modifica ed espansione del footer per eliminare la necessità di modificare il codice manualmente e, a volte, per fare cambiamenti rapidi al footer, come i colori e le colonne.

I plugin per il footer di WordPress che raccomandiamo sono i seguenti:

  • Footer Mega Grid Columns: Questo plugin risolve qualsiasi problema con i temi in cui il footer non include un formato a griglia con tre colonne. Alcuni temi offrono solo una o due colonne, mentre altre volte il footer viene completamente rimosso dal tema. Footer Mega Grid Columns aggiunge un widget per il footer per visualizzare non solo tre colonne ma anche quelle aggiuntive, se necessario.
  • Remove Footer Credit: Usate questo plugin per rimuovere completamente il messaggio nel footer inserito automaticamente da WordPress o da chi ha sviluppato il tema. Avete anche la possibilità di digitare il vostro codice HTML per aggiungere un messaggio nel footer o un po’ di contenuto più adatto al vostro sito.
  • Header Footer Code Manager: Questo plugin ha una leggera curva di apprendimento, ma è una soluzione ideale per gli utenti con conoscenze intermedie di WordPress che preferiscono avere accesso alle aree di codifica del footer e dell’header nella bacheca, invece di aprire i file del sito. Potete aggiungere un numero illimitato di stili e script al footer, che spesso è utile per mostrare informazioni dopo ogni post o pagina del blog.
  • Footer Putter: Usate questo plugin per inserire un widget per le informazioni sul copyright o per i vostri marchi. Questa è una soluzione utile per inserire dettagli sulla vostra azienda nell’area del footer, come link, orari di lavoro, numeri di telefono e molto altro.
  • Footer Text: Il plugin Footer Text è uno dei modi più semplici per modificare il footer WordPress, e ve lo permette attivando un pannello di editing front-end e back-end per cambiare il contenuto del footer. Include un editor WYSIWYG (What You See Is What You Get), quindi è possibile formattare il testo e potenzialmente aggiungere elementi come immagini.

Nelle sezioni seguenti, vedremo come usare alcuni di questi plugin per compiti come l’aggiunta di pulsanti per i social media o l’inserimento di codice personalizzato nel footer di WordPress.

Modificare Manualmente il Footer di WordPress con il Codice

Un modo più tecnico di modificare il footer di WordPress consiste nell’attingere al file footer.php e modificarne il contenuto.

Dovete avere esperienza con il codice, o aver voglia di imparare, per rendere questo metodo utile, ma ci sono alcune piccole modifiche che tutti i principianti possono gestire (principalmente solo la rimozione del testo preimpostato nel footer). Date un’occhiata alla nostra guida per aggiungere il codice dell’header e del footer per le informazioni più dettagliate.

Per accedere al file footer.php, collegatevi ai file del vostro sito WordPress usando un client FTP.

Scegliere il file footer.php per il tema giusto.
Scegliere il file footer.php per il tema giusto.

Aprite il file con un editor di vostra scelta. Una volta dentro, potete modificare il codice attuale o aggiungere nuovi contenuti a seconda di quello che state cercando di ottenere. La sezione get_template_part viene spesso modificata per inserire nuovi pezzi di testo, ma la lasceremo a voi poiché ogni footer è diverso.

Il file footer.php aperto.
Il file footer.php aperto.

In alternativa, potete modificare il codice del footer con un plugin che mostra un campo visivo per il file footer.php. In questo modo non dovete installare un client FTP e collegarlo al vostro sito web. È anche un processo più intuitivo e adatto ai principianti che rimane sempre disponibile sulla vostra bacheca per le modifiche future.

Per fare questo, installate e attivate il plugin Header Footer Code Manager.

Il plugin Header Footer Code Manager.
Il plugin Header Footer Code Manager.

Una volta installato, fate clic sulla scheda HFCM che appare nella bacheca di WordPress. Date poi un nome allo snippet, scegliete dove volete che venga visualizzato e impostate la posizione come Footer.

La parte più importante è il campo Snippet/Code, che riempirete con qualsiasi codice di vostra scelta. Alcune persone usano questo plugin per cose come i codici di verifica o di tracciamento che non vengono visualizzati sul front-end. Tuttavia, potete anche digitare un nuovo testo e ottenere un controllo quasi completo sul contenuto del vostro footer.

Non dimenticate di fare clic sul pulsante Salva per vedere i risultati.

Incollate uno snippet o un codice.
Incollate uno snippet o un codice.

Usate un Page Builder Che Include un Editor del Footer

Uno dei modi migliori per modificare il footer di WordPress senza bisogno di toccare il codice o usare molti degli strumenti standard per il footer di WordPress, è tramite un costruttore di pagine (page builder). Non tutti i costruttori di pagine offrono editor di footer, quindi è importante fare qualche ricerca e assicurarsi che il vostro attuale costruttore di pagine lo offra o che quello che avete intenzione di acquistare abbia funzioni per il footer.

Guardate la nostra video-guida sulla modifica del footer di WordPress con i costruttori di pagine

Indipendentemente da ciò, questa è una caratteristica piuttosto basilare per un costruttore di pagine, quindi è una buona idea sceglierne uno solo se avete intenzione di personalizzare tutto il vostro sito con esso.

Alcuni page builder offrono la modifica del footer, ma i nostri preferiti sono Elementor e Visual Composer.

Per creare un footer personalizzato con Visual Composer dovete avere la versione Pro. Ci sono alcune soluzioni per modificare la parte inferiore del vostro sito web con la versione gratuita, ma il vero costruttore drag-and-drop per il footer richiede un aggiornamento.

Una volta installato, fate clic sul pulsante Pages nella bacheca. Scorrete le pagine che volete modificare e selezionate il link Edit with Visual Composer su una qualsiasi di queste pagine.

Opzione Edit with Visual Composer.
Opzione Edit with Visual Composer.

Questo fa apparire il designer di Visual Composer, con un’anteprima dal vivo della vostra pagina web sul lato destro e strumenti di progettazione drag-and-drop come elementi e modelli sulla sinistra.

Uno dei modi più semplici per implementare un bel footer è quello di scegliere un template (molti dei quali sono gratuiti). Questi template forniscono un design professionale a tutto il sito, insieme a un bel footer personalizzabile.

Un footer preimpostato incluso in uno dei template di Visual Composer.
Un footer preimpostato incluso in uno dei template Visual Composer.

Per vedere cosa è disponibile, potete fare clic sulla scheda Template, poi sul pulsante Get More Templates. Visual Composer offre modelli per tutti gli aspetti del vostro sito, compresi header, footer e barre laterali.

"<strong

La finestra successiva mostra una grande libreria di template, tutti categorizzati sotto i filtri per cose come Elements, Templates, Blocks e Footers.

Scegliete la scheda Footer per vedere tutti i template di footer predefiniti.

Ancora una volta, questa parte di Visual Composer richiede la versione Pro. Una volta attiva, potete scorrere le dozzine di template di footer per implementarli sul vostro sito web e modificarli a vostro piacimento.

Sezione Footers in Visual Composer.
Sezione Footers in Visual Composer.

Altro popolare costruttore di pagine con strumenti di modifica dei footer si chiama Elementor. In modo simile a Visual Composer, Elementor offre un costruttore di siti web completo per costruire homepage, pagine di prodotti, footer e altro.

Tenete presente che con questo metodo ricevete gratuitamente i blocchi di contenuto del footer, ma il costruttore effettivo del footer usa la versione Pro di Elementor. Come Visual Composer, è necessario effettuare l’aggiornamento per ottenere tutte le funzionalità.

Per iniziare, installate e attivate sia Elementor che i plugin Elementor Header Footer e Blocks Template.

Plugin Elementor.
Plugin Elementor.

Fate clic su Templates > Theme Builder per aprire il costruttore di siti web completo di Elementor.

Il Theme Builder di Elementor.
Il Theme Builder di Elementor.

Qui vedrete un menu per modificare varie parti del vostro sito come l’header, il footer e le singole pagine.

Selezionate le parti del vostro sito che volete personalizzare sul menu di sinistra o con i pulsanti a forma di icona al centro della pagina. Come potete vedere, c’è un link Footer in due punti.

Opzioni di modifica del footer in Elementor.
Opzioni di modifica del footer in Elementor.

L’editor del footer funziona in modo simile a ogni altro editor in Elementor: potete cambiare il layout, regolare lo stile e fare clic sul blocco per inserire nuovi contenuti. Ogni aspetto del footer è personalizzabile quando si usa Elementor, e questo lo rende una delle opzioni più flessibili e desiderabili quando si tratta di controllo del footer e di imparare a modificare un footer in WordPress.

Modifica del footer con Elementor.
Modifica del footer con Elementor.

Il plugin Header Footer and Blocks fornisce moduli di contenuto fatti apposta per header e footer. Per quanto riguarda i blocchi del footer, potete scegliere diversi moduli come informazioni sul copyright, immagini, titoli del sito e tagline.

Per usare questi blocchi, andate su Aspetto > Header Footer and Blocks nella bacheca.

Potete anche creare un blocco unico e scegliere di modificarlo nel costruttore di pagine Elementor. Una volta in Elementor, scorrete fino alla collezione di blocchi per Header Footer and Blocks, poi trascinate uno qualsiasi di questi elementi nel vostro design attuale per attivare alcuni degli elementi di contenuto più comuni all’interno di un footer. Come già detto, in questi blocchi potete trovare tutto, dalle barre di ricerca ai loghi del sito, dalle icone del carrello al testo del copyright.

Esempi di blocchi Footer.
Esempi di blocchi Footer.

Come Modificare un Footer in WordPress.com

WordPress.com, la versione ospitata di WordPress, include i footer per molti dei suoi temi, con opzioni per rimuovere o modificare i footer con pochi clic. I metodi per modificare i footer in WordPress.com sono in qualche modo simili a quelli visti per la versione ospitata di WordPress.org, ma con alcune differenze.

Guardate la nostra video-guida sulla modifica del footer in WordPress.com

Prima di tutto, l’interfaccia non è esattamente la stessa.

Dovete accedere alla vostra bacheca di WordPress.com e gestire il footer nel Personalizza. Per fortuna, molti dei temi offerti per WordPress.com sono simili o esattamente uguali a quelli che trovereste per WordPress.org. Tuttavia, questo significa anche che il modo in cui si modifica il footer in WordPress.com dipende dal tema che installate.

Per iniziare, andate su Aspetto > Personalizza nella bacheca.

Il Personalizza dalla bacheca di WordPress.com
Il Personalizza.

Osservate le schede del Personalizza disponibili per quel particolare tema. La maggior parte dei temi ha una scheda Widget, ma dovete capire se il vostro tema fornisce un’area a footer per inserire i widget. Fate clic sulla scheda Widget per scoprirlo.

La scheda widget nel Personalizza
Fate clic sulla scheda widget.

Il tema che stiamo usando noi include un modulo Footer Widget. Se non vedete un’opzione per mettere i widget nel footer, considerate di passare a un nuovo tema o usate i menu invece dei widget.

Per questo esempio (con un’area widget nel footer), fate clic sul pulsante Aggiungi un widget.

Pulsante Aggiungi un widget.
Pulsante Aggiungi un widget.

Apparirà un menu a scorrimento con una collezione di widget. Potete selezionare i widget che hanno più senso per le vostre esigenze.

Lo ribadiamo: è il tema a dettare il numero di widget che potete inserire nel footer senza che sembri troppo ingombrante. Sembra che questo particolare tema permetta circa tre colonne di widget prima che il design inizi a sembrare disordinato.

Per il nostro esempio, sceglieremo i widget Informazioni di contatto e Mappa (Contact Info & Map), insieme a un widget Segui il blog (Follow Blog), che chiede alle persone di iscriversi inserendo un indirizzo email.

La lunga lista di widget WordPress.
La lunga lista di widget WordPress.

L’anteprima sulla destra mostra i widget in azione. Vi consigliamo di scorrere ogni pannello delle impostazioni dei widget per configurare i singoli elementi come il testo di visualizzazione e scegliere quali campi volete mostrare in ogni widget.

Assicuratevi di fare clic sul pulsante Salva modifiche in modo che i widget appaiano sul front-end del vostro sito web.

Un footer completo con le informazioni di contatto e i widget di iscrizione.
Un footer completo con le informazioni di contatto e i widget di iscrizione.

Potreste anche notare che WordPress.com aggiunge automaticamente il titolo del vostro sito e un messaggio di accreditamenti a WordPress in fondo al footer. Di solito potete liberarvi del titolo del sito se volete, ma la rimozione del messaggio WordPress richiede il pagamento del Business Plan.

Per modificare entrambi questi elementi, fate clic sul pulsante Identità del sito.

La sezione Identità del sito
Andate su Identità del sito.

Prima di tutto, andate in fondo alle impostazioni per trovare il campo Footer Credit. Fate clic su quella tendina per rivelare tutte le opzioni possibili.

Il menu a tendina con il messaggio per il footer.
Il menu per il messaggio personalizzato nel footer.

Ognuno dei messaggi fa in qualche modo riferimento a WordPress. Un messaggio WordPress non è un grosso problema se state gestendo un blog personale o un diario online, ma vi suggeriamo di passare al Piano Business e rimuovere il messaggio se il vostro sito è dedicato a un business o a un’azienda.

Dopodiché, potete fare clic sul menu a tendina e scegliere l’opzione Nascondi per rimuovere completamente del messaggio.

Il Business Plan è necessario per nascondere il messaggio WordPress.
Dovete avere il Business Plan per nascondere il messaggio di accreditamento a WordPress.

Il messaggio scompare quindi nell’anteprima, lasciando qualsiasi widget voi abbiate aggiunto nel footer insieme al titolo del sito.

Un footer senza il messaggio WordPress.
Un footer senza il messaggio WordPress.

Alcuni temi danno la possibilità di rimuovere il titolo del sito anche dal footer. Il modo più semplice è quello di deselezionare la casella Visualizzare il titolo e lo slogan del sito. Questo elimina il titolo del sito nel footer e potenzialmente nell’header. Per l’header, raccomandiamo comunque di caricare un logo.

Altri temi offrono modi diversi di rimuovere il titolo del sito e il motto. A volte non è proprio possibile, mentre altre volte il titolo del sito non è nemmeno incluso nel footer. Nel dubbio, provate a cancellare quello che c’è dentro il campo Titolo del sito se non vedete la casella Visualizzare il titolo e lo slogan del sito.

Un footer senza il titolo del sito.
Un footer senza il titolo del sito.

Un altro modo per inserire contenuti nel footer di WordPress è tramite il pannello dei menu. Non tutti i temi permettono i menu nel footer, ma è una buona idea almeno controllare.

Fate clic sulla scheda Menu per continuare.

La schermata del Personalizza con la scheda Menu.
Fate clic sulla scheda Menu.

Selezionate Visualizza tutte le posizioni. Questo fa apparire una lista di sezioni di questo particolare tema in cui vi è permesso posizionare i menu.

Selezionare l'opzione
Selezionare l’opzione “Visualizza tutte le posizioni”

Per il nostro tema di esempio, abbiamo diverse opzioni di posizione del menu, una delle quali è per il footer. Non sempre avrete fortuna con tutti i temi che incontrerete, quindi preparatevi a sostituirli o a considerare l’utilizzo della tecnica dei widget per modificare il footer.

Con i temi che supportano i menu nel footer, fate clic sul campo a discesa footer.

Questo tema ha un posto per inserire un menu nel footer.
Questo tema ha un posto per inserire un menu nel footer.

Abbiamo scelto un menu social predefinito per il footer. Selezionate il link Crea nuovo menu se non avete già un menu adatto.

Il risultato è un semplice menu di testo/link che appare sopra qualsiasi widget che avete già aggiunto al footer. È possibile che non siate in grado di aggiungere widget al vostro tema, quindi potreste non vedere esattamente lo stesso formato.

Tenete presente che tutti i menu sono semplicemente elenchi di testo e link, quindi non potrete incorporare qualcosa come un menu di icone dei social media a meno che non consideriate un plugin separato che lo supporti.

Aggiungere un menu nell'area del Footer.
Aggiungere un menu nell’area del Footer.

Come Aggiungere le Icone dei Social Media al Footer di WordPress

Un pilastro dell’area footer è il classico elenco di pulsanti dei social media. Molti siti web li aggiungono nei loro menu primari, ma è anche una splendida idea averli nella parte inferiore del sito web, o come alternativa al posizionamento dei pulsanti sociali nella parte superiore del sito. In generale, se pensate che l’header sia già ingombro, scegliete invece il posizionamento a footer.

Ci sono bel po’ di plugin che forniscono widget per aggiungere icone di social media e link al footer e all’header. Pertanto vi suggeriamo di non avventurarvi nella codifica personalizzata.

Anche se esistono molti plugin di icone social, l’obiettivo per i nostri scopi è quello di trovarne uno che offra specificamente un widget veloce per aggiungere i link e personalizzare i pulsanti.

Una soluzione popolare e con ottime recensioni si chiama Social Icons Widget & Block di WPZoom. Include più di 400 icone per i social media e altre piattaforme, insieme a un widget per inserire le vostre icone direttamente nel footer. Non solo, ma potete caricare le vostre icone personalizzate e cambiare le impostazioni per i colori e le dimensioni.

Plugin Social Icons Widget di WPZOOM
Plugin Social Icons Widget di WPZOOM.

Dopo aver installato il plugin, potete andare nella pagina delle impostazioni e disabilitare alcuni pacchetti di font, se non vi servono. Sono già tutti attivi, quindi saltate le impostazioni se preferite avere tutto a disposizione.

Per aggiungere le icone social al vostro footer di WordPress, andate su Aspetto > Personalizza.

Il Personalizza
Andate al Personalizza.

Questo vi porta nel Personalizza di WordPress, dove potete aggiungere widget al footer (a condizione che il vostro tema supporti i widget nel footer). Come abbiamo detto prima nell’articolo, l’unico modo per aggirare un tema che non ha un widget nel footer è trovare un nuovo tema o personalizzare il footer da soli.

Trovate e fate clic sulla scheda Widget per procedere.

Il pulsante Widget nel Personalizza
Il pulsante Widget nel Personalizza.

Questo tema ha due aree per aggiungere widget nel footer. Questo non vale per tutti i temi, quindi potreste scoprire che il vostro tema non ha aree per i widget nel footer. D’altra parte, potreste invece avere fortuna e ritrovarvi con quattro o cinque punti in cui inserire i widget nel footer. Tutto dipende dal tema che installate.

Fate clic su una delle schede Footer.

Le posizioni dei widget per il footer.
Le posizioni dei widget per il footer.

Potete aggiungere tantissimi widget – o almeno quelli che avete installato – nel footer.

Fate clic sul pulsante Aggiungi un widget per mostrare il menu dei widget a vostra disposizione.

Il pulsante Aggiungi un widget.
Il pulsante Aggiungi un widget.

Il menu a scorrimento fornisce una barra di ricerca e una lista di possibili widget. Scorrete verso il basso per individuare il widget chiamato Social Icons By WPZOOM.

Il widget Social Icons By WPZOOM si trova nella lista dei widget.
Il widget Social Icons si trova nella lista dei widget.

Ora dovresete vedere le icone e i pulsanti predefiniti dei social media nell’anteprima del vostro sito web.

Tuttavia, avrete ancora bisogno di personalizzare le impostazioni di questi pulsanti per stabilirne la dimensione, il colore e a quali link farli ridirigere.

Iniziate digitando un titolo per il widget, che appare nel footer (potete anche lasciarlo vuoto se volete). Continuate specificando le impostazioni, per esempio se volete le etichette per le icone, link nofollow e allineamenti specifici delle icone.

Potete cambiare le impostazioni delle icone social e vedere il nuovo design sulla destra.
Cambiate le impostazioni delle icone social per vefdere i nuovi design sulla destra.

Continuate con le impostazioni per specificare lo stile dell’icona, lo stile dello sfondo e il padding. Potete anche scegliere la dimensione e il colore dell’icona. Tenete presente che dovete fare clic sul pulsante Salva in fondo al modulo di personalizzazione dei widget per vedere i risultati delle modifiche nell’anteprima.

Regolare le impostazioni come lo stile dell'icona, lo stile dello sfondo e altro.
Regolare le impostazioni come lo stile dell’icona, lo stile dello sfondo e altro.

Il campo Icone include già alcune icone sociali predefinite. Fate una lista dei siti di social media che gestite per la vostra azienda e copiate e incollate i link nei rispettivi campi. Rimuovete tutte le icone che non hanno senso per il vostro business.

Per aprire la libreria di icone e aggiungerne altre, fate clic sul pulsante Aggiungi altro in fondo alla lista dei campi.

Facebook, Twitter, Pinterest… potete aggiungere tutte le icone social che volete.
Aggiungete tutte le icone sociali che volete.

Il plugin offre una grande collezione di icone, con opzioni per impostare i colori delle icone, i colori degli hover e la fonte del kit di icone. Il kit principale si chiama Socicons, ma il plugin mette a disposizione, e gratuitamente, diversi altri kit. Fate clic sul menu a tendina Select Icon Kit per visualizzare le opzioni.

Infine, sfogliate le icone incluse in ogni kit. Molte di esse potrebbero anche non essere riconosciute, quindi attenetevi solo a quelle che usate attivamente e che forniranno valore ai vostri clienti.

Nel nostro esempio, sceglieremo l’icona di YouTube da aggiungere anche al nostro footer.

Fate clic sul pulsante Salva per inserirla nell’elenco, e poi sul successivo pulsante Salva nella parte inferiore della casella del widget per vedere le modifiche.

La schermata con le decine di icone messe a disposizione dal plugin.
Il plugin include decine di icone tra cui scegliere.

Come potete vedere, abbiamo apportato modifiche alla dimensione e alla forma delle icone, aggiungendo anche un’icona social extra. Se le modifiche non vi convincono del tutto, tornate nelle impostazioni del widget per fare le vostre correzioni.

Ricordatevi sempre di premere il pulsante Pubblica affinché il widget sia visibile sul front-end del sito web. Vi raccomandiamo anche di controllare il front-end per assicurarvi che le icone sociali appaiano nel modo giusto.

Una volta confermate le modifiche, i pulsanti social media compaiono nel footer secondo le vostre impostazioni.
Una vista dei pulsanti dei social media nel footer.

Come Aggiungere uno Sfondo al Vostro Footer WordPress

Potete aggiungere degli sfondi per il footer con l’aiuto di alcuni plugin per il footer e dei costruttori di pagine. Tuttavia, avete anche la possibilità di inserire un’immagine o uno sfondo colorato dietro il footer utilizzando le impostazioni di base che vengono fornite con il tema.

Guardate la nostra video-guida su come aggiungere uno sfondo al footer di WordPress

Nel caso in cui tutto il resto fallisca, vi mostreremo come inserire il codice CSS per aggiungere uno sfondo al footer di WordPress.

Prima di tutto, controllate le impostazioni del tema per verificare che le funzionalità di sfondo del footer siano standard. Il tema Abletone, per esempio, offre una scheda Footer Background Image all’interno del Personalizza.

La funzione di immagine di sfondo per il footer inclusa nel tema Abletone
Questo tema offre una funzione di immagine di sfondo per il footer.

Tutto ciò che vi serve è cliccare sul pulsante Select Image e cercare un’immagine nella vostra Libreria Media, caricarne una nuova dal vostro computer o cercare una foto stock che si adatti alle vostre esigenze.

Il pulsante Select Image nel Personalizza
Il pulsante Select Image nel Personalizza.

Una volta caricata, l’immagine appare come sfondo per il vostro footer WordPress. Alcuni temi offrono impostazioni aggiuntive per allungare o modificare la riproduzione dell’immagine, ma se non modificate voi il CSS dovrete accontentarvi delle impostazioni predefinite del tema.

Nel Personalizza potete vedere l'anteprima di come apparirà lo sfondo
Potete vedere l’anteprima dello sfondo.

Se non avete un tema, un costruttore di pagine o un plugin con cui aggiungere uno sfondo al footer, l’aggiunta di codice CSS vi permette di farlo indipendentemente dal vostro tema o costruttore di pagine.

Andate nel Personalizza di WordPress, poi fate clic sulla voce di menu CSS aggiuntivo.

La scheda del Personalizza "CSS aggiuntivo"
Fate clic sulla scheda “CSS aggiuntivo”

Incollate questo codice CSS nel campo, ma sostituite YOURIMAGEURL con l’URL dell’immagine che desiderate inserire:

footer { background: url(YOURIMAGEURL) repeat; }

Potete trovare l’URL di qualsiasi immagine nella sezione sui dettagli del file dopo che l’avete caricata nella vostra Libreria Media.

Non dimenticate di fare clic sul pulsante Pubblica per vederla sul front-end.

Potete anche inserire altri pezzi di codice per cambiare elementi come il dimensionamento e la dimensione dello sfondo o la ripetizione. Come potete immaginare, aggiungere il codice CSS è un po’ meno semplice che fare clic sui pulsanti dei plugin, ma una rapida ricerca online può aiutarvi a trovare il codice giusto per le vostre esigenze.

Nel campo CSS aggiuntivo potete incollare il vostro codice CSS.
Incollate il vostro codice CSS nel campo.

Rimuovere il Testo “Powered by WordPress

Nella sezione precedente abbiamo spiegato come rimuovere il messaggio di WordPress dal vostro footer di WordPress.com. È un po’ più complicato farlo su un sito WordPress self-hosted perché la maggior parte dei temi non offre un modo per rimuovere il messaggio nella sezione Identità del sito del Personalizza.

Pertanto dobbiamo cercare altri modi per rimuovere il testo “Powered by WordPress” nel footer.

Un esempio del messaggio "Powered By WordPress" in un sito di test
Un esempio del messaggio “Powered By WordPress”.

Per affrontare questo processo, leggete la nostra guida approfondita su come rimuovere il tag “Powered By WordPress” nel footer. Questo articolo della knowledge base copre tutti i seguenti argomenti:

  • Perché potreste voler rimuovere il messaggio “Powered By WordPress”.
  • Quando potreste non volerlo rimuovere.
  • Metodi da evitare quando si cerca di rimuovere il messaggio.
  • Come rimuovere il messaggio con un plugin.
  • Come rimuovere manualmente il messaggio “Powered By WordPress”.
  • Sostituire il messaggio nel footer con il vostro codice.

Modificare il messaggio nel footer con un plugin è senza dubbio più facile per l’utente medio di WordPress. Tuttavia, seguire la procedura manuale vi assicura il pieno controllo del footer ed elimina la necessità di avere un altro plugin installato sulla bacheca.

È Legale Rimuovere il Messaggio “Proudly Powered by WordPress”?

Considerando che WordPress complica un po’ la rimozione del testo “Proudly Powered by WordPress” dal footer, forse vi state chiedendo se è lecito liberarsi del messaggio.

La risposta è che potete liberamente eliminare il messaggio “Powered by WordPress” dal footer senza dovervi preoccupare di eventuali ripercussioni legali o violazioni dei termini di servizio di WordPress. Questo perché l’uso di WordPress rientra nella GPL (General Public License), il che significa che chiunque può ridistribuire e modificare WordPress in qualsiasi modo lo ritenga opportuno.

Nel complesso, vi consigliamo di rimuovere il testo “Proudly Powered by WordPress” perché non ha nulla a che fare con il vostro marchio e promuove un’altra organizzazione. Sì, è bello far conoscere WordPress, ma non a spese del vostro marchio e del vostro prezioso spazio web.

Ora, i messaggi del footer inseriti da chi sviluppa i temi sono una storia diversa. Ne parleremo nella prossima sezione.

Come Rimuovere il Testo “Powered by XYZ Theme” nel Footer di WordPress

Ora sappiamo che non avrete problemi con la legge o con WordPress se eliminate il messaggio nel footer “Proudly Powered by WordPress”. Ma che dire di coloro che sviluppano temi e inseriscono “Powered by XYZ Theme” nel footer?

Fortunatamente, anche la stragrande maggioranza dei temi WordPress viene rilasciata sotto una General Public License, per cui è del tutto accettabile tagliare quel testo e sostituirlo con qualcosa di più adatto al vostro business. Tuttavia, è prudente verificare con chi ha sviluppato il tema così vi assicurate che non ci sia nessun requisito nei suoi termini e condizioni che preveda di mantenere il messaggio di riferimento allo sviluppo nel footer.

Potete farlo semplicemente chiedendo alla sviluppatrice o sviluppatore se il tema rientra in una General Public License. Se non lo fa, o i loro termini e condizioni rendono obbligatorio lasciare il messaggio, vi suggeriamo di cercare un altro tema, perché non è esattamente un elemento desiderabile da avere sul vostro sito web.

Quindi come fare a rimuovere il testo “Powered by XYZ Theme” dal footer?

Guardate la nostra video-guida sulla rimozione della scritta “Powered by WordPress” dal footer di WordPress

Alcuni plugin che rimuovono il messaggio “Powered by WordPress” possono anche eliminare qualsiasi messaggio inserito dallo sviluppatore del tema. Però non è detto.

Pertanto vi suggeriamo di optare per uno dei seguenti metodi:

  • Modificare direttamente i file del footer del vostro sito per eliminare il messaggio.
  • Chiedere a chi ha sviluppato il tema di rimuoverlo.
  • Passare alla versione premium del tema.

Modificare i file del footer del sito richiede qualche conoscenza tecnica, ma spesso è possibile farlo in pochi minuti. Chiedere a chi ha sviluppato il tema di rimuovere il messaggio potrebbe funzionare, ma dovete comunque sperare di trovare una persona amichevole che sia disposta a guidarvi lungo il processo. Di solito non vi offriranno questa possibilità se state usando solo la versione gratuita del loro tema.

L’opzione più semplice è quella di passare alla versione premium di quel tema. Molti sviluppatori di temi premium pubblicano versioni semplificate e gratuite dei loro temi nella speranza che passiate alla versione premium per ottenere caratteristiche migliori e un maggiore controllo.

Dal momento che passare a un tema premium e parlare con lo sviluppatore sono due azioni che potete compiere da soli, ora vedremo come modificare i file del tema per sbarazzarvi di quel messaggio con i riferimenti allo sviluppo.

Per iniziare, date un’occhiata al footer del vostro tema per confermare che avete il messaggio dello sviluppatore in basso. Se è così, prendete nota del testo esatto che viene visualizzato, vi aiuterà a cercare il messaggio nei file del vostro sito.

Un messaggio nel footer che dice Abletone by Catch Themese
Un messaggio dello sviluppatore del tema nel footer.

Collegatevi ai file del vostro sito tramite un client FTP, come discusso in precedenza in questo articolo. Ogni sviluppatore di temi sceglie il suo posto preferito per inserire il messaggio nel footer, ma un buon posto per iniziare è /public/wp-content/themes.

Scegliete il tema che avete attivato sul vostro sito web.

Trovare la cartella del tema corretto
Trovate la cartella del tema corretto.

Da qui, un’opzione è quella di aprire il file principale footer.php in un editor di testo o in un IDE PHP e cercare i riferimenti al messaggio del footer. Usate la funzione Trova nell’editor che avete scelto per digitare e cercare il testo esatto che appare nel messaggio del footer.

Non è detto che questo sia il file giusto per rimuovere il messaggio nel footer, dipende tutto da come è stato costruito il tema. Se non avete fortuna con il file footer.php, continuate a cercare altrove.

Il file footer.php.
Il file footer.php.

Uno dei posti più comuni per trovare il codice delle informazioni del messaggio nel footer è nella cartella /template-parts. Abbiamo scoperto che questo è il caso dell’attuale tema di prova che abbiamo installato per questo tutorial.

Possiamo andare nella cartella /footer, poi fare clic sul file site-info.php. Quel file site-info.php (o qualche sua variante) è un luogo comune per memorizzare le informazioni e i ringraziamenti del footer del tema.

Il file site-info.php.
Il file site-info.php.

Eliminate pure i messaggi nel footer oppure sostituiteli con qualcos’altro. Noi rimuoveremo semplicemente l’hook corrispondente al messaggio (abletone_credits) e il codice del messaggio do_action in basso.

Rimuovete l’hook del messaggio e il codice do_action credits.
Rimuovete l’hook del messaggio e il codice do_action credits.

E così avete rimosso con successo l’intero messaggio inserito da chi ha sviluppato il tema. Come vedete, la rimozione non ha avuto alcun effetto sul contenuto del footer, come i nostri widget e il menu.

Il footer non contiene più alcun messaggio di accreditamento
Niente più accreditamenti nel footer!

Come detto prima, un modo per nascondere il messaggio nel footer, sostenendo allo stesso tempo la persona che ha sviluppato il tema e ricevendo funzionalità molto migliori, è quello di passare alla versione premium. Dovreste trovare un pulsante nella vostra bacheca WordPress che vi invita a passare alla versione Pro; in alternativa, andate sul sito dell’azienda sviluppatrice per comprare la licenza Pro.

A volte il pulsante per l'aggiornamento alle versioni premium del tema e rimuovere i messaggi dal footer si trova nel Personalizza
Considerate l’aggiornamento alle versioni premium del tema per rimuovere i messaggi dal footer.

Come Rimuovere Completamente il Footer di WordPress

Anche se per la maggior parte dei siti questa non è un’azione raccomandata, ci sono alcune situazioni in cui potrebbe avere senso rimuovere completamente il footer di WordPress.

Se trovate che il footer di WordPress causa troppo disordine (cosa che succede per esempio con le landing page), o se preferite che il footer non venga scansionato dai motori di ricerca, togliere il footer dalla scena potrebbe non essere una cattiva idea.

Tenete presente, tuttavia, che non state eliminando il footer dai vostri file WordPress. Il file footer.php è una parte fondamentale dei file di WordPress, quindi dovete lasciarlo. Potete però usare il codice CSS per dire a WordPress di non visualizzare il footer e il suo contenuto.

Per nascondere completamente il footer di WordPress, andate nel Personalizza e fate clic sulla scheda CSS aggiuntivo.

Nel Personalizza c’è la scheda "CSS aggiuntivo".
Fate clic sulla scheda “CSS aggiuntivo”.

L’obiettivo è incollare il CSS per dire a WordPress che non vogliamo vedere il footer sul nostro sito web.

Stiamo cercando di nascondere tutto in questo esempio, dalle informazioni sul copyright ai messaggi di WordPress e di chi ha sviluppato il tema. Potete anche usare questo metodo per nascondere elementi come i widget e i menu all’interno del footer.

Nel Personalizza potete trovare anche il modulo CSS personalizzato.
Il modulo CSS personalizzato.

Andate avanti e incollate il seguente codice nella casella CSS:

footer{

display:none;

}

Questo dice a WordPress di nascondere tutto all’interno del file footer.php.
Il file rimane all’interno della vostra directory di file, nel caso in cui vogliate aggiungere nuovamente il contenuto in futuro.

L’anteprima del Personalizza dovrebbe ora mostrare uno spazio vuoto. Premete il pulsante Pubblica per vedere i risultati sul front-end.

Incollate il codice CSS.
Incollate il codice CSS.

Anche se questo CSS dovrebbe funzionare per la maggior parte dei temi, potreste scoprire che lo sviluppatore del tema ha previsto una configurazione di file diversa. Un altro modo per rimuovere potenzialmente la maggior parte del contenuto del footer è usare il seguente codice invece di quello presentato poco fa:

.site-info { display:none; }

È meno probabile che questa opzione funzioni, ma non è raro che gli sviluppatori di temi creino un file chiamato site-info.php nella cartella template-parts di un footer.

Dai link ai documenti di supporto fino alle pagine dei social media, il footer di un sito web contiene molte informazioni importanti: scopri come funziona in questa guida ⤵️ Clicca per twittare

Riepilogo

I footer di WordPress hanno molti scopi, dall’aggiunta di pulsanti per i social media alla visualizzazione di post recenti del blog, pagine di supporto e moduli. L’obiettivo è quello di approfittare di questo spazio extra, perché non è saggio riempire il vostro menu principale con troppi link o cercare di riempire la barra laterale con una caterva di contenuti.

Avete imparato molti modi per modificare il footer di WordPress. Speriamo che ora possiate modificare e personalizzare con successo i footer su qualsiasi sito WordPress!

Fateci sapere nei commenti qui sotto se avete qualche domanda sulla modifica del footer in WordPress!


Tieni tutte le tue applicazioni, database e Siti WordPress online e sotto lo stesso tetto. La nostra piattaforma cloud ad alte prestazioni è ricca di funzionalità e include:

  • Semplici configurazione e gestione dalla dashboard di MyKinsta
  • Supporto esperto 24/7
  • I migliori hardware e network di Google Cloud Platform, con la potenza di Kubernetes per offrire la massima scalabilità
  • Integrazione di Cloudflare di livello enterprise per offrire velocità e sicurezza
  • Copertura globale del pubblico con 35 data center e 275+ PoP in tutto il mondo

Prova tu stesso con 20 dollari di sconto sul primo mese di Hosting di Applicazioni o Hosting di Database. Esplora i nostri piani oppure contattaci per trovare la soluzione più adatta a te.