Non importa quanto siate esperti di tecnologia o da quanto tempo utilizzate WordPress; arriverà il momento in cui qualcosa andrà terribilmente storto. A volte si tratta di un errore dell’utente, altre volte si viene violati a causa di una vulnerabilità di un plugin. Se non sapete come risolvere il problema o pensate che potrebbe essere necessario molto tempo, il modo più rapido e semplice per mettere le cose a posto è ripristinare WordPress da un backup. Dopotutto, è per questo che avete dei backup, o almeno dovreste. 😉

In questa guida, vedremo come ripristinare WordPress da un backup utilizzando sei diversi metodi. Sicuramente ci saranno diverse soluzioni che vi permetteranno di ripristinare il sito in pochi minuti.

Capire come Funzionano i Backup di WordPress

Prima di analizzare in profondità come ripristinare WordPress da un backup, è importante comprendere come funzionano i backup. Un backup standard di WordPress contiene i file del vostro sito web e il database MySQL. Ma i backup di WordPress possono essere diversi a seconda di ciò che è stato utilizzato per eseguire il backup.

Plugin di Backup di WordPress

Se utilizzate un plugin di backup di WordPress, in genere questi vi daranno la possibilità di conservare direttamente solo la vostra cartella /wp-content/uploads/ e il database (a volte anche le vostre cartelle dei temi e dei plugin) per risparmiare spazio su disco. Il database contiene tutti i vostri dati e la cartella uploads contiene i vostri file importanti, come le immagini presenti nella vostra galleria media, che altrimenti non potreste recuperare.

Temi e plugin possono essere facilmente reinstallati. Tuttavia, la maggior parte dei plugin di backup vi darà la possibilità di fare tutto o limitarvi per risparmiare spazio.

Se utilizzate un plugin di backup che supporta i backup incrementali (che è quello che consigliamo), questo eseguirà prima un backup dell’intero sito e successivamente terrà in memoria solo le modifiche apportate al vostro sito. Questo riduce drasticamente l’utilizzo dello spazio su disco ed è molto meglio per le prestazioni, in quanto non dà periodiche e improvvise martellate sul server.

Punti di Ripristino ad un Clic con gli Host di WordPress

Se il vostro provider di hosting vi offre i backup di WordPress, questi sono molto spesso più simili ad istantanee del vostro sito. Potete pensare a qualcosa di simile a Time Machine del vostro Mac. La maggior parte degli host WordPress gestito vi consente di ripristinare con un solo clic in un punto specifico nel tempo. Questo è di gran lunga il metodo più semplice e conveniente!

Dormi come un bambino con le sei diverse opzioni di backup di Kinsta per i tuoi siti WordPress. 🛌 Click to Tweet

Se siete clienti di Kinsta, siete fortunati, perché abbiamo soluzioni di backup di WordPress tra le migliori nel settore! Consideriamo molto seriamente l’archiviazione e la conservazione dei dati ed è per questo che abbiamo sei diversi tipi di backup:

  1. Backup automatici che vengono effettuati ogni 24 ore e archiviati per 14 giorni (più a lungo nei piani superiori).
  2. Punti di ripristino dei backup manuali che potete creare in qualsiasi momento.
  3. Backup generati dal sistema che vengono creati automaticamente quando si eseguono attività importanti nell’ambiente di Kinsta.
  4. Backup completi scaricabili che consistono in un file di archivio (.zip) contenente l’intero sito WordPress. Il file di archivio contiene i file del vostro sito web e il file SQL con i contenuti del vostro database.
  5. Add-on di backup a 6 ore ($50/mese per sito): i backup vengono creati ogni 6 ore e sono disponibili per 24 ore. Ideale per siti web che cambiano frequentemente.
  6. Add-on di backup orario ($100/mese per sito): i backup vengono creati ogni ora e sono disponibili per 24 ore. Ideale per siti di e-commerce, siti ad iscrizione e siti che cambiano continuamente.

Quindi facciamo un altro passo avanti. 🤘

Kinsta inoltre crea e memorizza istantanee persistenti del disco (contenenti il ​​backup) di ogni macchina della nostra infrastruttura, ogni 4 ore per 24 ore e successivamente ogni 24 ore per due settimane. Google Cloud Platform memorizza automaticamente più copie di ciascuna istantanea in modo ridondante su più sedi, con checksum automatici per garantire l’integrità dei dati. Questo significa che le istantanee vengono archiviate in data center diversi dal luogo in cui sono state originariamente create.

Pertanto, vi consigliamo vivamente di prendere in considerazione un fornitore di hosting, come Kinsta, che offre questi servizi. Il valore complessivo dei backup e dell’infrastruttura di hosting si ripaga da solo, permettendo di evitare di mettere insieme un altro host e un plugin di backup. Nel caso in cui siete curiosi, Kinsta non include i backup nell’utilizzo complessivo dello spazio su disco.

Ripristino ad un click di WordPress da un Backup in MyKinsta

Potete ripristinare facilmente il vostro sito WordPress da un backup automatico, manuale o di sistema direttamente all’interno del cruscotto di “MyKinsta”. Seguite i passaggi qui sotto.

Ogni backup è un’istantanea completa dei file, del database, dei redirect e della configurazione Nginx di questo ambiente al momento della creazione del backup. Quando ripristinate un backup, tutte le modifiche ai file dei siti web, al database, ai reindirizzamenti e alla configurazione di Nginx verranno ripristinate al momento della creazione del backup.

Passo 1

Innanzitutto, accedete al cruscotto di MyKinsta. Andate alla voce “Siti” sulla sinistra e poi fate clic sul sito WordPress per il quale è necessario ripristinare un backup.

Siti WordPress in MyKinsta

Siti WordPress in MyKinsta

Passo 2

Andate alla scheda “Backup” e vedrete un elenco di svariate opzioni. Qui è possibile alternare backup giornalieri, orari, manuali, generati dal sistema e backup completi scaricabili. Per questo tutorial, utilizzeremo i backup giornalieri automatici.

Per ripristinare un backup, fate semplicemente clic sul pulsante “Ripristina in” accanto al backup che desiderate ripristinare. La scelta dell’opzione “Produzione” sovrascriverà il vostro sito di produzione.

Ripristino di WordPress da un Backup in MyKinsta

Ripristino di WordPress da un Backup in MyKinsta

Passo 3

Dovrete quindi confermare il ripristino del backup inserendo il nome del vostro sito. Questa operazione sovrascriverà il vostro ambiente di produzione. Quindi fate clic su “Ripristina”.

Conferma del ripristino del backup di WordPress

Conferma del ripristino del backup di WordPress

A seconda delle dimensioni del vostro sito, potrebbero essere necessari anche un paio di minuti. Mentre il ripristino è in corso, non potrete accedere alla dashboard di amministrazione del vostro sito WordPress. Potete lasciare la pagina del cruscotto di MyKinsta, dato che riceverete una notifica non appena il ripristino sarà completato.

Ripristino del backup di WordPress in corso

Ripristino del backup di WordPress in corso

Una volta completato il processo di ripristino, potrete accedere al pannello di amministrazione del vostro sito WordPress. Ogni volta che ripristinate un backup, viene generato un nuovo backup che rifletterà lo stato del vostro sito web appena prima del suo ripristino. Questo può tornarvi utile se è necessario annullare il ripristino.

Ripristino ad un click di WordPress da un Backup allo Staging

Su Kinsta avete anche la possibilità di ripristinare WordPress da un backup e inviarlo direttamente all’ambiente di staging. Ciò potrebbe semplificarvi la vita in vari modi, ad esempio:

  1. Avrete un’esperienza di sviluppo più fluida e flessibile.
  2. Vedere come il vostro sito funzionava in precedenza senza dover toccare il vostro sito di produzione.
  3. Ripristinare e recuperare informazioni da un backup precedente senza modificare il vostro sito live.

Passo 1

I passaggi sono essenzialmente gli stessi del ripristino di un backup di WordPress in produzione. Navigate fino ai backup e fate clic sul pulsante “Ripristina in” accanto al backup che desiderate ripristinare. Questa volta, scegliete l’opzione “Staging” per inviare il backup alla gestione temporanea.

Ripristino di WordPress da un backup e passaggio ad ambiente di staging

Ripristino di WordPress da un backup e passaggio ad ambiente di staging

Passo 2

Dovrete quindi confermare il ripristino del backup inserendo il nome del vostro sito. Questo sovrascriverà il vostro attuale ambiente di staging (se ne esiste uno, altrimenti ne verrà creato uno). Quindi fate clic su “Ripristina”.

Conferma del ripristino di WordPress da un backup in ambiente di staging

Conferma del ripristino di WordPress da un backup in ambiente di staging

A seconda della grandezza del vostro sito, potrebbero essere necessari un paio di minuti. Potrete quindi accedere accedere al sito di staging, che ora ha il proprio ambiente completamente separato dal vostro sito di produzione. I siti di staging (o di gestione temporanea), proprio come i backup, non sono considerati nel calcolo dello spazio su disco del piano di hosting. 👍

Ripristino di WordPress da un Backup con un Plugin

Ora vi mostreremo come ripristinare WordPress da un backup utilizzando un plugin. Consigliamo di utilizzare solo quelli che supportano backup incrementali.

Un backup incrementale di un sito web si ha quando il sistema crea un backup solo quando i file del sito e le tabelle del database sono stati modificati. La logica è quella di migliorare le prestazioni del vostro sito ed evitare che si accumulino sul vostro server decine di file di backup non necessari. Pertanto, è preferibile quando il vostro plugin di backup esegue la scansione del file più recente e salta il successivo backup se non è cambiato nulla.

Ecco quattro plugin di backup che consigliamo:

Per questo tutorial, utilizzeremo WP Time Capsule. Questo plugin dispone di una versione gratuita completa che potete utilizzare per 30 giorni. È fantastico perché significa che potete provarlo prima di impegnarti nell’acquisto.

Il plugin di WordPress WP Time Capsule

Il plugin di WordPress WP Time Capsule

WP Time Capsule offre backup incrementali e ripristini. Ciò significa che potete migliorare le prestazioni del vostro sito e semplificare i vostri ripristini non copiando mai i file durante i backup e scegliendo solo i file specifici necessari per quei ripristini.

Supponiamo che abbiate già un backup. Se avete bisogno di aiuto per installarlo da zero, consultate la guida introduttiva di WP Time Capsule. Altrimenti, seguite i passaggi sottostanti per ripristinare WordPress da un backup di WP Time Capsule.

Passo 1

Accedete al vostro pannello di amministrazione di WordPress, andate su “WP Time Capsule” → “Backups” e scegliete un punto di ripristino sul calendario.

Nota: se non avete accesso alla vostra dashboard di WordPress (forse è al momento inaccessibile), date un’occhiata alla soluzione di WP Time Capsule su come ripristinare un sito non disponibile.

Selezione del punto di ripristino di WP Time Capsule

Selezione del punto di ripristino di WP Time Capsule

Passo 2

Quindi fate clic su “Restore site to this point”. C’è anche la possibilità di ripristinare anche la loro soluzione di staging.

Ripristino di WordPress da backup con WP Time Capsule

Ripristino di WordPress da backup con WP Time Capsule

E questo è tutto! Abbastanza facile vero?

Ripristino del backup del database di WordPress con phpMyAdmin

Ci potrebbero essere delle volte in cui è necessario ripristinare manualmente il database. Potete seguire questi passaggi per ripristinare il database MySQL utilizzando phpMyAdmin.

phpMyAdmin è uno strumento open source gratuito disponibile via il browser utilizzato per amministrare MySQL o MariaDB. Può essere utilizzato per ogni sorta di operazione, come la migrazione dei database, la gestione delle tabelle, gli indici e per l’esecuzione di istruzioni SQL.

Nota: questo tutorial presuppone che abbiate esportato già un backup o un file *.sql sul quale eseguire un’importazione. In caso contrario, consultare il nostro tutorial su come eseguire il backup del database mySQL con phpMyAdmin.

Passo 1

Innanzitutto, è necessario accedere a phpMyAdmin. Da Kinsta, abbiamo un link di facile accesso a phpMyAdmin nel cruscotto di MyKinsta. Si trova in basso nella scheda “Info” del vostro sito.

Il link a phpMyAdmin nel cruscotto di MyKinsta

Il link a phpMyAdmin nel cruscotto di MyKinsta

Nota: la collocazione di phpMyAdmin potrebbe variare se siete con un diverso provider di hosting. Potete controllare la loro documentazione o contattare il loro team di supporto e chiedere dove si trova. Se utilizzate cPanel, phpMyAdmin si trova nella sezione “Database”.

phpMyAdmin in cPanel

phpMyAdmin in cPanel

Passo 2

Cliccate sul vostro database WordPress. Molto probabilmente il nome corrisponderà al nome del vostro sito.

Il database di WordPress in phpMyAdmin

Il database di WordPress in phpMyAdmin

Passo 3

Fate clic sulla scheda “Importa” e quindi su “Scegli file”. Selezionate il backup/esportazione del file *.sql. E quindi fate clic su “Esegui”.

Importante: l’importazione del vostro file *.sql sovrascriverà il contenuto corrente del vostro database. Assicuratevi di fare un backup per ogni evenienza. Se non vi senti a vostro agio in questa operazione, ci raccomandiamo di consultare prima uno sviluppatore.

Importare un database MySQL in phpMyAdmin

Importare un database MySQL in phpMyAdmin

Se state ripristinando il vostro database perché pensate che il vostro sito WordPress potrebbe essere stato violato, ci sono alcuni passi aggiuntivi che raccomandiamo di compiere. Ricordate, se siete clienti di Kinsta, vi offriamo soluzioni gratuite per questo! Quindi prima ricordatevi di contattarci, perché siamo felici di aiutarvi 24/7.

Lettura consigliata: Come esportare un sito WordPress.

Cambiare la Password del Database

Se il vostro sito WordPress è stato violato, si dovrebbe reimpostare la password del database MySQL. Nella sezione Accesso al database nel cruscotto di MyKinsta, troverete l’opzione “Genera nuova password del database”. Quando la utilizzate, il vostro file wp-config.php viene aggiornato automaticamente (purché si trovi nella root del sito, che è l’impostazione predefinita). Se non è nella root, potete aggiornare manualmente il vostro file wp-config.php.

Generare una nuova password del database

Generare una nuova password del database

Reinstallare il Core di WordPress (Plugin Annullati, Temi)

L’altra cosa che raccomandiamo di fare è la reinstallazione del core di WordPress. Questo non avrà alcun impatto sui dati (memorizzati nel database) o sulle personalizzazioni.

Se avete a che fare con un plugin o un tema WordPress annullato, dovreste reinstallare anche questo, ma utilizzando una copia legittima ottenuta dallo sviluppatore.

Ripristino del backup del database di WordPress con cPanel

Se utilizzate un provider di hosting con cPanel, potete ripristinare il vostro database di WordPress in modo simile. Segui questi passaggi.

Passo 1

Accedete al vostro account cPanel, e nella sezione “File”, fate clic su “Backup”.

Backup in cPanel

Backup in cPanel

Passo 2

Scorrete verso il basso fino a “Ripristina un backup del database MySQL”. Fate clic su “Scegli file” e selezionate il backup/esportazione del vostro file *.sql. Quindi fate clic su “Carica”.

Ripristinare un backup del database MySQL in cPanel

Ripristinare un backup del database MySQL in cPanel

Ripristino Manuale dei file di WordPress dalla Dashboard o Utilizzando SFTP

Se avete bisogno di ripristinare manualmente i vostri file WordPress, ecco due diversi metodi a vostra disposizione.

Ripristinare i File di WordPress dalla Dashboard

Se avete ancora accesso alla vostra dashboard, potete prima provare questo metodo. È assolutamente semplice.

Nella dashboard di WordPress, andate su “Bacheca” → “Aggiornamenti” nella barra laterale. Quindi fate clic sul pulsante “Reinstallare ora”.

Opzione reinstalla adesso della dashboard di WordPress

Opzione reinstalla adesso della dashboard di WordPress

Dopo aver fatto clic sul pulsante, WordPress scaricherà e reinstallerà automaticamente l’ultima versione di WordPress. In pratica, state semplicemente riattivando manualmente il normale processo di aggiornamento eseguito quando aggiornate WordPress dalla dashboard.

Potrebbero essere necessari alcuni secondi, ma, una volta terminato la procedura, dovreste aver installato una nuova copia di WordPress.

Ripristinare i File di WordPress Utilizzando SFTP

Se non riuscite ad accedere alla vostra dashboard di WordPress a causa di un errore (o semplicemente preferite lavorare su SFTP), potete eseguire una procedura simile via SFTP. DI base, dovrete fare manualmente ciò che altrimenti farebbe WordPress per voi, come nalla sezione qui sopra.

Ecco un breve riepilogo dei passaggi:

  1. Scaricate l’ultima versione di WordPress.
  2. Estraete il file .zip.
  3. Caricate tutto tranne la cartella /wp-content/.

Passo 1

Per prima cosa, andate su WordPress.org e scaricate la versione più recente di WordPress.

Scarica la copia più recente di WordPress

Scarica la copia più recente di WordPress

Passo 2

Al termine del download, estraete l’intero contenuto del file .zip sul vostro computer. Quindi, eliminate la cartella wp-content.

Cancella la cartella wp-content di WordPress

Cancella la cartella wp-content di WordPress

Passo 3

Una volta fatto, connettetevi al vostro host via SFTP e carica i file rimanenti nella cartella in cui avete installato WordPress. Di solito, questa è la vostra cartella root, avente un nome tipo public o public_html.

Quando iniziate a caricare i file, il vostro programma SFTP dovrebbe avvisarvi con un messaggio che dice qualcosa di simile a “Il file di destinazione esiste già”. Se vi succede, assicuratevi di selezionare l’opzione Sovrascrivi e continuate:

Caricare i file rimanenti via SFTP

Caricare i file rimanenti via SFTP

Dato che avete già eliminato la cartella wp-content, questa operazione sovrascriverà tutti i file del core di WordPress senza aver effetto su temi o plugin. Una volta terminato il caricamento, dovreste avere una copia appena installata dei file del core di WordPress e ci si augura che tutto funzioni senza problemi.

Riepilogo

Sebbene il ripristino di WordPress da un backup o da file sia in genere una procedura piuttosto semplice, ci sono delle volte in cui potreste incorrere in alcuni problemi. Ecco alcuni di quelli contro cui vediamo battersi più spesso gli utenti in difficoltà e i link a risorse che spiegano come risolverli:

Se siete clienti di Kinsta, probabilmente non dovrete mai preoccuparvi di tutto questo. Abbiamo sei diverse opzioni di backup e potete ripristinare il vostro sito in qualsiasi momento con un solo clic! Se il vostro sito risulta compromesso mentre è sul nostro network, il nostro team esperto di WordPress lo riparerà gratuitamente.

Avete suggerimenti o cose da segnalare che avete riscontrato quando provate a ripristinare WordPress da un backup? Ci piacerebbe sentirne parlare qui sotto nei commenti.


Se ti è piaciuto questo articolo, allora apprezzerai la piattaforma di hosting WordPress di Kinsta. Metti il turbo al tuo sito web e ricevi supporto 24x7 dal nostro team di veterani di WordPress. La nostra infrastruttura potenziata da Google Cloud è centrata su scaling automatico, performance e sicurezza. Permettici di mostrarti la differenza di Kinsta! Scopri i nostri piani