Le modifiche di WordPress non appaiono sul vostro sito? Questo è un problema molto diffuso tra gli utenti di WordPress. In quasi tutti i casi, il problema deriva da anomalie nel sistema di caching, a livello di browser, della cache del vostro sito WordPress o della cache del vostro CDN (Content Delivery Network).

In questo articolo, analizzeremo approfonditamente queste cause e vedremo perché la cache può causare la mancata visualizzazione delle modifiche di WordPress. Di seguito vi mostreremo i passaggi da compiere per capire il problema e fare in modo che voi e chi visita le vostre pagine possiate vedere regolarmente gli aggiornamenti del sito.

Vogliamo iniziare? Cominciamo!

Quanto Tempo Impiega WordPress per Aggiornare le Modifiche?

In generale, il vostro sito WordPress dovrebbe aggiornarsi immediatamente dopo aver premuto il pulsante di salvataggio. Cioè, dovreste essere in grado di premere il pulsante di salvataggio, aprire la pagina in questione e vedere immediatamente le modifiche. Ancora più importante, lo stesso dovrebbe valere anche per i visitatori del vostro sito.

Questo è ciò che dovrebbe accadere.

Ma dato che state leggendo questo articolo, probabilmente avete capito che le cose non vanno sempre secondo i piani.

Quindi, quali sono le ragioni per cui il vostro sito non si sta aggiornando?

Perché il Mio Sito WordPress Non Si Aggiorna?

Come abbiamo detto nell’introduzione, la causa più comune per il mancato aggiornamento del vostro sito WordPress sono i problemi di caching.

Ci sono diversi tipi di caching che potrebbero impedirvi di vedere i cambiamenti sul vostro sito WordPress:

  1. Browser caching – la cache del browser memorizza alcuni file statici presenti sui computer locali dei visitatori nella cache del browser web.
  2. Page caching – la cache di pagina memorizza la versione statica HTML del vostro sito piuttosto che usare PHP per generarla “al volo” per ogni visita.
  3. CDN caching – la cache del CDN accelera i tempi di caricamento globale memorizzando il contenuto statico del vostro sito in una rete di server in tutto il mondo.

In questo contesto non c’è bisogno di capire i meccanismi dietro il caching. Il problema di base è che una versione precedente del vostro sito è ancora salvata nella “cache”.

Quindi, anche se avete aggiornato la versione sul vostro server WordPress, i visitatori (e voi) potrebbero ancora vedere la versione più vecchia e in cache del vostro sito, nascondendo le modifiche che avete portato live di recente.

Passeremo la maggior parte dell’articolo a mostrarvi come cancellare queste varie cache e “ricaricarle” con la versione più recente del vostro sito. Una volta eliminata la cache, voi e i vostri visitatori dovreste vedere subito i cambiamenti.

Oltre ai problemi di cache, un altro motivo per cui potreste non vedere i cambiamenti sul vostro sito WordPress potrebbe avere a che fare con i permessi sul vostro sito. Questo è particolarmente comune se state creando siti dinamici in cui diversi utenti vedono contenuti diversi, come in un sito a iscrizione.

In questo scenario, anche se i cambiamenti potrebbero essere salvati con successo, potreste non avere il permesso di vedere il contenuto aggiornato, e questo potrebbe far sì che vediate ancora il contenuto precedente. È improbabile che questo meccanismo causi problemi su siti semplici come blog o siti portfolio, ma potrebbe essere un problema con i siti dinamici.

Detto questo, vediamo come risolvere il problema.

Ci hai messo ore per apportare delle modifiche al tuo sito WordPress... per poi non vederne nemmeno una quando fai clic su 'Pubblica' 🤦‍♀️ La causa? Problemi di caching. Scopri come risolverli👇Click to Tweet

Come Risolvere i Problemi di Mancato Aggiornamento del Sito WordPress

Divideremo questi passaggi per la risoluzione dei problemi in quattro sezioni principali:

Per i primi tre, vi consigliamo di lavorare dall’alto verso il basso. Iniziate cioè con la cancellazione della cache del browser e poi passate agli altri in ordine.

Come Risolvere i Problemi con la Cache del Browser

La cache del browser funziona memorizzando alcune risorse del sito nella cache del browser del vostro computer. Evitate di scaricare ripetutamente queste risorse direttamente dal server del vostro sito WordPress. Per risolvere il problema, potete forzare il vostro browser a scaricare le versioni più recenti di tutti i file dal vostro server invece di caricarli dalla cache.

Ecco alcuni modi per farlo.

Forzare il Refresh del Vostro Browser

La soluzione più semplice per risolvere i problemi di cache del browser su una singola pagina è quella di forzare il refresh del vostro browser.

Quando forzate un refresh, il vostro browser salta la cache e scarica tutte le risorse del server web.

Per iniziare, aprite una scheda con la pagina del vostro sito dove vorreste vedere i cambiamenti. Poi, premete le seguenti combinazioni da tastiera:

Pulire la Cache del Browser

Se forzare il refresh non funziona, potreste aver bisogno di cancellare completamente la cache del vostro browser. Questo cancellerà tutti i file nella cache, assicurandovi di scaricare le nuove versioni di tutti i file del vostro sito.

Le istruzioni esatte variano a seconda del browser che state usando, quindi assicuratevi di controllare la nostra guida completa su come cancellare la cache del browser in tutti i principali browser.

Usare Tecniche di “Cache Busting”

Le tattiche di cui sopra dovrebbero risolvere il problema per il vostro computer, ma i vostri visitatori potrebbero ancora aver problemi a vedere subito i cambiamenti (perché non hanno cancellato la cache del loro browser).

Una tattica leggermente più avanzata per aggirare questo problema e assicurarsi che i vostri visitatori vedano sempre l’ultima versione è quella di usare una tattica chiamata “cache-busting”.

Per esempio, diciamo che il logo del vostro sito sia logo.png. Se aggiornate il vostro logo e caricate un nuovo file con un nome identico (logo.png), questo cambiamento potrebbe non essere visualizzato subito perché i browser delle persone caricheranno ancora il file originale logo.png dalla loro cache.

Per risolvere questo problema con il cache busting, tutto quello che dovete fare è cambiare il nome del file.

Per esempio, invece di caricare logo.png e sovrascrivere il vecchio file, potreste caricare logo-v2.png. Poiché si tratta di un nuovo nome di file, sarete in grado di aggirare i problemi di mancata visualizzazione delle modifiche del vostro sito a causa della cache del browser.

Questa tattica può essere utile anche per gli script, come i fogli di stile CSS. Quindi, se i vostri cambiamenti CSS non vengono visualizzati in WordPress, questa è una tattica che potrebbe essere in grado di risolvere il problema.

Altre tattiche di cache-busting includono la modifica del percorso del file o l’aggiunta di query string oltre alla modifica del nome del file. Alcuni esempi:

Come Risolvere i Problemi con la Cache di WordPress

Anche se esistono diversi tipi di caching di WordPress, il colpevole più probabile è il page caching.

Normalmente, il vostro server “costruisce” l’HTML finito del vostro sito da zero per ogni visita usando il PHP. Poi, il vostro server invia l’HTML finito al browser del visitatore per rendere visibile la vostra pagina web.

Per velocizzare le cose, il page caching vi permette di memorizzare l’HTML finito nella cache, eliminando la necessità per il vostro server di elaborare il PHP e interrogare il database a ogni visita. Questo significa che se aggiornate qualcosa sul vostro sito, il cambiamento non sarà disponibile subito perché il vostro server sta ancora servendo l’HTML nella cache da prima che voi faceste il cambiamento.

La maggior parte degli host web e dei plugin di caching aggira questo problema “cancellando” automaticamente la cache ogni volta che si pubblica o si aggiorna il contenuto. Tuttavia, la vostra soluzione di caching potrebbe non essere configurata per comportarsi così, o potrebbe semplicemente non funzionare correttamente per qualche motivo.

Molte soluzioni di caching escludono anche gli utenti admin di WordPress dal vedere il contenuto della cache. Questo è il motivo per cui potreste incorrere in un problema con le modifiche di WordPress che non vengono visualizzate quando siete disconnessi. In altre parole, quando siete connessi al vostro account admin, non vedete alcun contenuto nella cache, il che significa che potete visualizzare subito le modifiche. Ma quando vi disconnettete, vedrete la vecchia versione nella cache (come tutte le persone che visitano il vostro sito).

La soluzione qui è cancellare manualmente la cache del vostro sito.

Questo eliminerà tutte le versioni HTML memorizzate delle vostre pagine e farà sì che il vostro sito crei una nuova versione da zero. Quindi memorizzerà questa nuova versione nella cache per ottenere tutti i benefici della cache in termini di prestazioni.

Il modo in cui cancellate la cache di WordPress dipende dalla soluzione di caching che state usando. Vi mostreremo due soluzioni:

  1. Cancellare la cache se siete in hosting su Kinsta
  2. Cancellare la cache in alcuni popolari plugin di caching

.

Come Cancellare la Cache come Clienti Kinsta

Kinsta implementa il caching delle pagine al posto vostro in modo che non abbiate bisogno di usare un plugin di caching per WordPress. Ci sono due modi per pulire la cache del vostro sito su Kinsta.

In primo luogo, potete farlo dalla dashboard del vostro sito WordPress tramite la scheda Kinsta Cache nella barra laterale sinistra e il pulsante Clear cache:

Come cancellare la cache delle pagine di Kinsta nella bacheca di WordPress

Come cancellare la cache delle pagine di Kinsta nella bacheca di WordPress

In secondo luogo, potete cancellare la cache del vostro sito anche tramite il cruscotto di MyKinsta. Aprite il vostro sito in MyKinsta. Poi andate alla scheda Strumenti e fate clic sul pulsante Cancella cache sotto Cache del sito:

Come cancellare la cache di pagina Kinsta in MyKinsta

Come cancellare la cache di pagina Kinsta in MyKinsta

Come Cancellare la Cache nei Plugin

Se non state ospitando il sito su Kinsta, potreste usare un plugin di caching per WordPress per gestire il caching di pagina.

Tutti i plugin di caching includono opzioni per cancellare l’intera cache del vostro sito (e a volte solo la cache per singole porizioni di contenuto su cui state riscontrando problemi).

Non possiamo mostrarvi come funzionano tutti i plugin di caching, ma vi mostreremo alcuni dei più popolari. La maggior parte dei plugin di caching si comportano in modo simile e quindi la stessa idea è replucabile in altri plugin.

WP Super Cache

Fate clic sull’opzione Delete Cache sulla barra degli strumenti di WordPress o nelle impostazioni del plugin:

Hai bisogno di un hosting di alto livello, veloce e sicuro per il tuo nuovo sito di ecommerce? Kinsta offre server velocissimi e un supporto dalla reputazione mondiale 24/7, da parte di esperti di WooCommerce. Dai un’occhiata ai nostri piani.

Come cancellare l'intera cache in WP Super Cache

Come cancellare l’intera cache in WP Super Cache

WP Fastest Cache

Per cancellare l’intera cache, fate clic sull’opzione Delete Cache sulla barra degli strumenti di WordPress.

È anche possibile cancellare la cache solo per la porzione di contenuto con cui si verificano problemi:

  1. Aprite l’elenco post/pagina/tipo di post personalizzato.
  2. Passate il mouse sul contenuto che non sta mostrando modifiche.
  3. Fate clic sul link Clear Cache.

.

Come cancellare la cache in WP Fastest Cache

Come cancellare la cache in WP Fastest Cache

WP Rocket

Per cancellare la cache dell’intero sito, andate sull’opzione WP Rocket nella barra degli strumenti di WordPress e selezionate Clear cache:

Come cancellare l'intera cache in WP Rocket

Come cancellare l’intera cache in WP Rocket

Per cancellare una singola porzione di contenuto, passare il mouse nell’elenco dei contenuti e fate clic su Clear this cache:

Come cancellare la cache di un singolo post con WP Rocket

Come cancellare la cache di un singolo post con WP Rocket

Come Risolvere i Problemi con la Cache del CDN

Se state usando una content delivery network (CDN) per accelerare i tempi di caricamento globale del vostro sito WordPress, questo potrebbe essere un altro motivo per cui le modifiche del vostro sito WordPress non vengono visualizzate.

Una CDN funziona memorizzando nella cache il contenuto statico del vostro sito sulla sua rete di server in tutto il mondo. Poi, serve quei file dalla posizione più vicina a ogni visitatore.

Tuttavia, se la vostra CDN ha memorizzato nella cache una vecchia versione di un file immagine o di un foglio di stile CSS, questo potrebbe portare a un problema con le modifiche di WordPress che non vengono visualizzate. È improbabile che questo accada con i vostri contenuti, ma può essere un problema comune con i file statici che potreste ospitare sulla CDN, come immagini e script.

Come per gli altri problemi di caching, potete risolvere questo problema cancellando la cache della vostra CDN. I passi esatti per farlo dipendono dal vostro fornitore di CDN. Qui di seguito, vi mostreremo come farlo su Kinsta.

Se state usando una CDN diversa, potete consultare la documentazione della vostra CDN per un aiuto.

Come Cancellare la Cache del CDN su Kinsta

Kinsta include una CDN integrata senza costi aggiuntivi. Potete cancellare la cache CDN dal vostro cruscotto MyKinsta.

In MyKinsta, aprite l’area dashboard per il sito WordPress in cui riscontrate il problema. Poi, andate alla scheda Kinsta CDN e fate clic sul pulsante Clear CDN cache:

Come eliminare la cache CDN di Kinsta

Come eliminare la cache CDN di Kinsta

Come Risolvere il Problema dei Ruoli/Capacità degli Utenti

Infine, anche se il vostro sito sta funzionando bene potreste ancora non vedere le modifiche che apportate a causa di problemi nei ruoli/capacità di WordPress. Il vostro sito viene aggiornato correttamente, ma il vostro account utente non ha il permesso di vedere le modifiche.

Per esempio, forse avete un sito a iscrizione dove i membri registrati vedono una serie di contenuti mentre i visitatori anonimi vedono contenuti diversi. Se cambiate il contenuto per i membri registrati e poi aprite il vostro sito in modalità Incognito, non vedrete quelle modifiche perché l’account del vostro ospite anonimo non ha il permesso di vedere il contenuto che avete cambiato. E viceversa.

Questo può diventare ancora più complicato se avete un sito a iscrizioni con più livelli di abbonamento.

Per risolvere questo problema, assicuratevi di aver effettuato l’accesso a un account WordPress con le autorizzazioni appropriate per vedere il contenuto in questione (o che non siete collegati a un account, a seconda delle situazioni).

Per facilitare il debug di questi problemi e passare rapidamente da un account WordPress all’altro, potete usare il plugin gratuito User Switching.

I problemi di caching ti impediscono di apportare modifiche al tuo sito WordPress? 👀 Scopri come risolvere con l'aiuto di questa guida!Click to Tweet

Riepilogo

La maggior parte delle volte, i problemi relativi alle modifiche di WordPress che non appaiono sul vostro sito hanno a che fare con problemi di caching (caching del browser, caching di pagina o caching CDN).

La soluzione è cancellare la cache che causa questi problemi, assicurandovi che sia voi che i vostri visitatori vediate la versione più recente del vostro sito. Se non sapete esattamente quale cache stia causando il problema, vi consigliamo di cancellarle nell’ordine che vi abbiamo mostrato in questo articolo: prima la cache del browser, poi la cache di pagina e infine la cache del CDN.

In alcuni casi, potreste anche riscontrare problemi con le modifiche per il fatto di non avete il permesso di vedere quel contenuto. Questo è improbabile che accada su un semplice blog o sito di portfolio, ma può accadere su siti di iscrizione o altri siti a contenuto limitato. Assicuratevi di verificarlo usando un account con i privilegi appropriati per escludere questo problema.

Avete ancora problemi con le modifiche di WordPress che non vengono mostrate? Fatecelo sapere nei commenti!


Se questo articolo ti è piaciuto, allora amerai la piattaforma di hosting WordPress di Kinsta. Metti il turbo al tuo sito web e ottieni supporto 24/7 dal nostro team esperto di WordPress. La nostra infrastruttura alimentata da Google Cloud si concentra su scalabilità, prestazioni e sicurezza. Lascia che ti mostriamo la differenza di Kinsta! Scopri i nostri piani