Avete bisogno di migrare da WordPress.com a WordPress.org (AKA WordPress self-hosted)? Di solito questo significa che siete pronti a portare il vostro blog o la vostra attività al livello superiore! La soluzione self-hosted apre un nuovo mondo di possibilità di personalizzazione e di opportunità per il vostro sito web.

In questo articolo vi mostreremo passo passo come migrare il vostro sito WordPress.com esistente in un sito WordPress indipendente su Kinsta.

Kinsta offre migrazioni gratuite, ma questo non include le migrazioni da altre piattaforme come WordPress.com. Sono due soluzioni molto diverse. Siete confusi? Qui trovate maggiori informazioni sulle differenze tra WordPress.com e WordPress.org.

Dovrete utilizzare la soluzione indipendente di WordPress.org per utilizzare l’hosting di Kinsta.

Hai un sito su WordPress.com? Passa a un sito #WordPress indipendente su Kinsta e porta la tua attività ad un livello superiore. 💪Click to Tweet

Cosa Vi Serve per Iniziare

Per seguire questo tutorial, assumeremo che vi siate già registrati per l’hosting di Kinsta. Se non l’avete ancora fatto, potete cliccare qui per saperne di più sui piani di Kinsta.

Oltre all’hosting per il vostro nuovo sito WordPress.org, avrete anche bisogno di un nome di dominio.

Se avete acquistato un dominio personalizzato da WordPress.com (ad esempio, yoursite.com anziché yoursite.wordpress.com), dovete anche indirizzare quel dominio verso Kinsta.

Per farlo, potete modificare le vostre informazioni DNS su WordPress.com e indirizzarle a Kinsta:

Oppure, potete scegliere di trasferire il vostro dominio su un altro registrar e quindi indirizzarlo su Kinsta.

Se non avete ancora un nome di dominio personalizzato, dovrete acquistarne uno da un servizio di terze parti – noi consigliamo un provider come Google Domains o Namecheap. Avete problemi a trovare un buon nome di dominio? Ecco alcuni suggerimenti su come scegliere un nome di dominio.

Dopo esservi iscritti all’hosting di Kinsta e aver impostato il vostro dominio, vediamo come migrare da WordPress.com a WordPress.org.

I Passi Necessari per Migrare da WordPress.com a WordPress.org

Purtroppo, il passaggio da WordPress.com a WordPress.org non può essere fatto nel modo standard. Perché? Perché non ti permettono di usare un plugin per la migrazione, e non offrono neppure accesso SSH o phpMyAdmin.

Per darvi un’idea di ciò che serve per migrare da WordPress.com a WordPress.org, ecco una panoramica dei passaggi che dovete seguire:

  1. Creare una nuova installazione di WordPress su Kinsta ed eseguire alcune operazioni di base
  2. Esportare i vostri contenuti da WordPress.com
  3. Importare i vostri contenuti su WordPress.org con lo strumento di importazione di WordPress
  4. Se si utilizza l’URL yoursite.wordpress.com, reindirizzare i visitatori al nuovo dominio (facoltativo)

Passo 1: Creare un Nuovo Sito WordPress su Kinsta

Per iniziare, dovrete creare una nuova installazione di WordPress.org.

Da Kinsta potete farlo andando nella scheda Siti nel cruscotto MyKinsta e poi facendo clic sul pulsante Aggiungi sito:

Come creare una nuova installazione di WordPress

Come creare una nuova installazione di WordPress

Quindi, seguite i passaggi indicati nel popup per installare il vostro sito:

Inserire le informazioni del sito WordPress

Inserire le informazioni del sito WordPress

Potete leggere un tutorial più dettagliato qui.

Dopo aver creato la vostra nuova installazione di WordPress.org, vi consigliamo di fare un po’ di pulizia prima di importare il vostro contenuto in WordPress.com.

Impostare i Permalink

I permalink del vostro sito WordPress determinano la la struttura degli URL del tuo sito.

Per assicurarvi una transizione senza intoppi, vi consigliamo di accertarvi che la vostra nuova installazione di WordPress.org indipendente utilizzi la stessa struttura dei permalink del vostro sito ospitato su WordPress.com.

Di default, i siti web di WordPress.com utilizzano la struttura del permalink Data e nome.

Per rispecchiare questa struttura dei permalink sul vostro sito WordPress.org, accedete alla vostra dashboard di WordPress indipendente e andate su Impostazioni → Permalink.

Quindi, scegliete l’opzione Data e nome e salvate le modifiche:

Impostare la struttura dei permalink per farla corrispondere a quella di WordPress.com

Impostare la struttura dei permalink per farla corrispondere a quella di WordPress.com

Se desiderate modificare la struttura dei permalink in seguito, potete sempre impostare un redirect 301 in un secondo momento. Se necessario, il personale di supporto di Kinsta può aiutarvi a configurare un redirect 301 per modificare in modo sicuro la struttura dei permalink.

Installare il Tema WordPress

Sfortunatamente, non c’è modo di esportare il vostro tema WordPress.com direttamente sul vostro sito WordPress.org.

Tuttavia, molti (anche se non tutti) i temi che troverete su WordPress.com sono disponibili anche per i siti WordPress indipendenti.

Ad esempio, il tema AltoFocus è disponibile sia su WordPress.com che per WordPress.org.

Ciò significa che, se il tema WordPress.com è disponibile anche nella directory dei temi di WordPress.org, potete semplicemente installare una nuova copia del tema sul vostro nuovo sito WordPress.org.

Per farlo, andate su Aspetto → Temi nel vostro sito WordPress.org. Quindi, fate clic su Aggiungi nuovo:

Come installare un nuovo tema WordPress

Come installare un nuovo tema WordPress

Da lì, potrete cercare il vostro tema per nome e installarlo:

Installazione di esempio di un tema WordPress

Installazione di esempio di un tema WordPress

Passo 2: Esportare i Contenuti da WordPress.com

Di seguito è necessario esportare il contenuto del vostro sito WordPress.com. Quindi, nel successivo passaggio, importerete quel contenuto nel vostro nuovo sito WordPress.org su Kinsta.

Per esportare il contenuto del vostro sito, andate alla dashboard di WordPress.com del vostro sito. Fate clic sull’opzione Impostazioni nella barra laterale. Quindi, scorrete fino in fondo e cercate l’opzione Esporta in Strumenti:

Accesso alle impostazioni di esportazione di WordPress.com

Accesso alle impostazioni di esportazione di WordPress.com

Nella schermata successiva, fate clic sul pulsante Esporta tutto accanto a Esporta i tuoi contenuti:

Esportare il contenuto da WordPress.com

Esportare il contenuto da WordPress.com

Dovreste quindi ricevere un link per il download nella vostra email. Oppure potete fare clic sul link Download nell’interfaccia:

Scaricare il file con il contenuto

Scaricare il file con il contenuto

Questo vi permetterà di scaricherà un file ZIP sul vostro desktop. Al termine del download, è necessario estrarre il file ZIP. Se utilizzate Windows, potete farlo facendo clic con il pulsante destro del mouse e scegliendo Estrai tutto:

Estrarre il file zip scaricato

Estrarre il file zip scaricato

Una volta che avete estratto il contenuto del file ZIP, dovreste essere in grado di aprire una cartella che contiene un file .xml. Tenete questo file a portata di mano perché ne avrete bisogno nel successivo passaggio.

Passo 3: Importare il Contenuto nel Nuovo Sito WordPress.org

Di seguito, andate alla dashboard di WordPress del sito WordPress.org creato nel passaggio 1.

Quindi andate su Strumenti → Importa. Cercate il tool WordPress e fate clic su Installa ora:

Installare il tool WordPress Importer

Installare il tool WordPress Importer

Dopo una breve attesa, dovreste vedere un nuovo link “Avvia l’importazione”. Cliccate sul link per continuare la procedura:

Eseguire il tool WordPress Importer

Eseguire il tool WordPress Importer

Nella pagina successiva, vi verrà richiesto di caricare il file .xml scaricato da WordPress.com durante la fase precedente:

Caricare il file .xml scaricato da WordPress.com

Caricare il file .xml scaricato da WordPress.com

Una volta selezionato il file .xml, fate clic su Carica file e importa.

Se avete molti contenuti, potrebbe essere necessario aspettare un po’. Quindi, vedrete due opzioni per:

Per la sezione Assegna Autori, consigliamo di scegliere l’opzione che vi permette di assegnare post a un utente esistente e selezionare il vostro nome utente dal menu a discesa.

Quindi, selezionate la casella Scarica e importa gli allegati. Ciò farà sì che il vostro sito WordPress.org importi tutte le immagini da WordPress.com.

Configurare le impostazioni di importazione

Configurare le impostazioni di importazione

Quindi, fate clic su Invia.

Una volta conclusa la procedura, dovreste vedere un messaggio di successo:

Il messaggio di importazione avvenuta con successo

Il messaggio di importazione avvenuta con successo

Ora andate al vostro sito e fate un giro. Se tutto è andato bene, i vostri contenuti dovrebbero apparire e funzionare esattamente come su WordPress.com.

Se qualcosa sembra sbagliato – come URL danneggiati o immagini mancanti – ecco come risolvere il problema:

Riparare gli URL Danneggiati Dopo la Migrazione da WordPress.com

Se avete modificato gli URL nella vostra migrazione (ad esempio da yoursite.wordpress.com a yoursite.com), potreste finire col trovarvi URL “corrotti” nei vostri contenuto.

Ad esempio, se avete scritto un post che includeva un link ad un altro post del blog, quel link potrebbe ancora portare le persone a yoursite.wordpress.com/example quando invece dovrebbe puntare a quello stesso post sul vostro sito WordPress.org – yoursite.com/example.

Per risolvere questo problema, potete utilizzare lo strumento Cerca e sostituisci di Kinsta (disponibile nella scheda Strumenti del cruscotto MyKinsta):

Strumento Cerca e Sostituisci di Kinsta

Strumento Cerca e Sostituisci di Kinsta

Inserite il vostro vecchio URL WordPress.com nella casella Cerca e il vostro nuovo URL WordPress.org nella casella Sostituisci. In questo esempio utilizziamo il vostro URL Kinsta temporaneo. Se avete già un nome di dominio, dovreste utilizzarlo. Lasciate selezionata la casella Dry Run e quindi fate clic su Sostituisci:

Come configurare lo strumento Cerca e Sostituisci di Kinsta

Come configurare lo strumento Cerca e Sostituisci di Kinsta

Dovreste vedere un riepilogo di quante potenziali sostituzioni sono state individuate. In teoria, dovrebbe essere un numero positivo:

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi
Cercate il messaggio di successo prima di eliminare la spunta alla casella

Cercate il messaggio di successo prima di eliminare la spunta alla casella “Dry Run”

Dopo aver verificato di aver inserito correttamente i dati, deselezionate la casella Dry Run e fate di nuovo clic su Replace:

Eliminare la spunta alla casella

Eliminare la spunta alla casella “Dry Run”

Sistemare le Immagini Mancanti Dopo la Migrazione di WordPress.com

Se tutto è andato bene, dovreste vedere subito tutte le vostre immagini. Però … a volte le cose vanno male, ed è possibile che manchi qualche immagine.

In questo caso, potete utilizzare il plug gratuito Auto Upload Images per importare le immagini mancanti.

Una volta installato e attivato il plugin, accedete all’area Articoli nella dashboard di WordPress. Utilizza la casella di controllo per selezionare tutti i vostri post, quindi selezionate Modifica dal menu a discesa. Quindi, fate clic su Applica:

Selezione di tutti i post

Selezione di tutti i post

Questo aprirà una nuova interfaccia. Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante Aggiorna e il plugin dovrebbe importare le immagini che mancano:

Aggiornamento di tutti i post

Aggiornamento di tutti i post

Passo 4: Reindirizzare il Sito Web da WordPress.com a WordPress.org (Oppure Renderlo Privato)

A questo punto, dovreste avere un sito WordPress.org indipendente con tutti i vostri contenuti prelevati da WordPress.com.

Ma c’è ancora un problema importante: cosa succede al vostro sito WordPress.com ora che avete spostato tutto?

Ci sono due potenziali scenari, a seconda dell’URL del vostro sito WordPress.com.

Stesso URL per WordPress.com e WordPress.org

Se stavate utilizzando un URL personalizzato su WordPress.com (yoursite.com) e state utilizzando lo stesso URL personalizzato sul tuo sito WordPress.org (yoursite.com), tutto ciò che dovete fare è rendere il vostro vecchio sito WordPress.com privato.

Per farlo, accedete all’area Impostazioni nella dashboard di WordPress.com e selezionate l’opzione Privato nelle impostazioni della Privacy:

Come rendere privato il sito WordPress.com

Come rendere privato il sito WordPress.com

URL Diversi per WordPress.com e WordPress.org

Se avete cambiato l’URL del vostro sito nella migrazione da WordPress.com a WordPress.org (es. da yoursite.wordpress.com a yoursite.com), allora le cose sono un po’ più complicate.

Ecco, tecnicamente ci saranno due versioni duplicate del vostro sito: una su yoursite.wordpress.com e un’altra su yoursite.com.

Questo è un male perché:

Per risolvere questo problema, potete impostare il redirect. Con un redirect, chiunque tenti di visitare yoursite.wordpress.com sarà invece indirizzato direttamente a yoursite.com.

WordPress.com vi consente di farlo, ma vi addebiteranno $13 all’anno per questo.

Sebbene pagare dei soldi non sia mai piacevole, vale la pena pagare questa piccola tassa se avete già un pubblico e non volete perderlo nel passaggio.

Per creare un redirect, andate qui e selezionate il sito che avete migrato:

Come impostare un redirect su WordPress.com

Come impostare un redirect su WordPress.com

Quindi inserite il vostro nuovo dominio nella casella e fate clic su Vai:

Inserire un nuovo nome dominio

Inserire un nuovo nome dominio

Dovrete, quindi, inserire i vostri dati di pagamento per completare la procedura.

Se non volete pagare questa tassa di $13 all’anno a WordPress.com, potete anche rendere privato il vostro vecchio sito seguendo il metodo descritto nella sezione precedente. Tuttavia, perderete tutto il traffico e i collegamenti verso il vostro vecchio sito WordPress.com, che non è l’ideale.

Usare Jetpack per Accedere alle Funzionalità di WordPress.com

A questo punto, avete praticamente finito!

Tuttavia, prima di concludere questo tutorial, vi lasciamo un’altra indicazione:

Se volete accedere ad alcune funzionalità di WordPress.com, come gli iscritti al vostro sito WordPress.com, potete utilizzare il plugin gratuito Jetpack per collegare il vostro sito WordPress.org a WordPress.com e ottenere gran parte delle stesse funzionalità che avevate prima.

Jetpack è sviluppato da Automattic, la stessa società che sta dietro a WordPress.com, quindi vi permette di aggiungere senza problemi molte funzionalità di WordPress.com al vostro nuovo sito WordPress.org.

Riepilogo

Passare da WordPress.com a WordPress.org può essere emozionante. Di solito significa che siete pronti per fare il passo successivo e avere il pieno controllo del vostro sito web. Le possibilità di quello che potete fare sono infinite!

Se avete problemi con la migrazione da WordPress.com a WordPress.org, potete sempre assumere uno sviluppatore WordPress. Questi tipi di progetti sono semplici per gli sviluppatori esperti e possono darvi un sito WordPress attivo e funzionante su Kinsta in pochissimo tempo.

Avete incertezze su questa guida alla migrazione? Fatecelo sapere di seguito nei commenti


Se ti è piaciuto questo articolo, allora apprezzerai la piattaforma di hosting WordPress di Kinsta. Metti il turbo al tuo sito web e ricevi supporto 24×7 dal nostro team di veterani di WordPress. La nostra infrastruttura potenziata da Google Cloud è centrata su scaling automatico, performance e sicurezza. Permettici di mostrarti la differenza di Kinsta! Scopri i nostri piani