Quando ospitate il vostro sito WordPress in Kinsta dovrete puntare il vostro dominio e/o DNS su Kinsta affinché i nostri server possano mostrare il vostro sito ai visitatori. Seguite le istruzioni qui sotto.

Come Funziona il DNS (le Basi)

Quando una persona digita il vostro dominio (yourwebsite.com) nel suo browser, il suo computer usa il sistema DNS per cercare i Name server da contattare per ottenere informazioni DNS. Restituirà qualcosa di simile:

  • ns-155.awsdns-22.com
  • ns-326-awsdns-15.net
  • ns-1352-awsdns-29.org
  • ns-1536-awsdns-08.co-uk

Il computer del visitatore contatta uno di questi name server per cercare l’indirizzo IP del dominio. Cercate il record A del DNS, che contiene l’indirizzo IP, che punta al server dove è ospitato. In questo caso, volete che il vostro record A punti all’IP di Kinsta. Il computer del visitatore si connette quindi all’IP di Kinsta per caricare yourwebsite.com.

Importante: quando cambiate il DNS di un dato dominio, come quando aggiornate un record DNS o cambiate il server name, è necessario un po’ di tempo prima che le modifiche abbiano effetto. Questo periodo di tempo è chiamato propagazione DNS. Nella maggior parte dei casi, va da 1 a 4 ore. Tuttavia, in alcuni casi, potrebbe essere un tempo più lungo. Il tempo è determinato dal valore TTL sui vostri record DNS, che sono controllati dal vostro registrar di dominio o provider DNS. Pertanto, Kinsta non può accelerare la propagazione DNS, ma ci vuole un po’ di tempo. Potete usare uno strumento online come whatsmydns.net per verificare se la propagazione delle vostre modifiche DNS è terminata.

Cos’È Kinsta DNS?

Tutti i piani Kinsta sono dotati di Kinsta DNS, un servizio Anycast DNS premium alimentato da Amazon Route53. Route53 si classifica sempre tra i servizi DNS più veloci del mondo, e supporta anche la latenza e il routing basato sulla geolocalizzazione per garantire tempi di risposta rapidi.

A differenza di altri host WordPress che fanno pagare un extra per i DNS premium, tutti i clienti di Kinsta sono in grado di usufruire di Kinsta DNS senza costi aggiuntivi.

Come Configurare Kinsta DNS per il Vostro Dominio

Per impostare il vostro dominio con Kinsta DNS, fate clic sulla scheda “Kinsta DNS” in MyKinsta, e poi su “Aggiungi il tuo primo dominio“. Se avete già aggiunto una zona Kinsta DNS, fate invece clic su “Aggiungi dominio” nell’angolo in alto a destra della pagina.

Impostazioni DNS di Kinsta in MyKinsta.

Impostazioni DNS di Kinsta in MyKinsta.

Successivamente, inserite il vostro dominio nel modale “Aggiungi dominio“. Se state usando Google Workspace per la posta elettronica, potete selezionare l’opzione “Aggiungi Record Gmail MX” per aggiungere automaticamente i record MX richiesti. Tenete presente che questo aggiunge solo i record MX, e potreste ancora aver bisogno di aggiungere ulteriori record di verifica CNAME e TXT per Google Workspace in seguito.

Dopo aver inserito il vostro dominio, fate clic su “Aggiungi dominio” per procedere al passo successivo.

Aggiungere il nome di dominio a Kinsta DNS.

Aggiungere il nome di dominio a Kinsta DNS.

Ecco fatto! Il vostro dominio è ora impostato con quattro name server come quelli qui sotto:

  • ns-332.awsdns-41.com
  • ns-1255.awsdns-28.org
  • ns-618.awsdns-13.net
  • ns-1650.awsdns-14.co.uk
I domini nei name server di Kinsta DNS.

I domini nei name server di Kinsta DNS.

Important

Se avete dei record DNS presso il vostro attuale provider DNS, vi consigliamo di aggiungerli in Kinsta DNS prima di puntare i server dei nomi del vostro dominio

Successivamente, dovrete aggiornare i name server del vostro dominio presso il vostro registrar. Il processo di aggiornamento dei name server è specifico per ogni registrar, quindi assicuratevi di consultare la documentazione del vostro registrar o il team di supporto se non sapete come aggiornare i vostri name server.

In questo esempio, aggiorneremo i name server di Google Domains con gli indirizzi dei name server DNS di Kinsta qui sotto. Notate che questi indirizzi di name server sono specifici per il nostro dominio di esempio, quindi assicuratevi di copiare gli indirizzi di name server corretti per il vostro dominio.

  • ns-1896.awsdns-45.co.uk
  • ns-1489.awsdns-58.org
  • ns-476.awsdns-59.com
  • ns-992.awsdns-60.net

In Google Domains, fate clic sulla scheda “DNS” del vostro dominio e selezionate l’opzione “Usa i name server personalizzati“. Aggiungete i quattro indirizzi del name server DNS di Kinsta e fate clic su “Salva“.

Aggiornare i name server in Google Domains.

Aggiornare i name server in Google Domains.

Dopo l’aggiornamento dei name server presso il vostro registrar di domini, potrebbero essere necessarie dalle 24 alle 48 ore perché le modifiche si propaghino su Internet. Mentre aspettate che questo accada, potete iniziare ad aggiungere qualsiasi record DNS necessario, come spiegato nella prossima sezione.

Come Aggiungere Record DNS

Kinsta DNS supporta molti tipi di record DNS compresi i record A, i record CNAME, i record MX, i record TXT e altro ancora. In questa sezione, vi mostreremo tutti i record DNS supportati e come configurarli in Kinsta DNS.

Record A

Un record A mappa un nome di dominio all’indirizzo IPV4 di un server, ed è necessario quando volete servire un sito web tramite un nome di dominio. Per informazioni specifiche su come puntare il vostro dominio a un sito ospitato su Kinsta, fate riferimento alla nostra guida approfondita qui.

  • Hostname: Specificate un sottodominio se state configurando un sottodominio. Se state configurando un record A per il vostro dominio principale, lasciate il campo Hostname vuoto.
  • Indirizzo IPV4: Specificate l’indirizzo IPV4 del vostro server. Se state impostando un record A per il vostro sito ospitato su Kinsta, usate il vostro Indirizzo IP del sito in MyKinsta.
  • TTL (Time to Live): Consigliamo di usare l’impostazione predefinita di 1 ora.
  • Aggiungete un record DNS con e senza WWW: Selezionate questa casella se volete aggiungere automaticamente il record CNAME per il vostro dominio www allo stesso tempo.
Aggiungere un record A in Kinsta DNS

Aggiungere un record A in Kinsta DNS

Record AAAA

Un record AAAA mappa un nome di dominio all’indirizzo IPV6 di un server, ed è necessario quando volete servire un sito web tramite un nome di dominio..

  • Hostname: Specificate un sottodominio se state configurando un sottodominio. Se state configurando un record A per il vostro dominio principale, lasciate il campo Hostname vuoto.
  • Indirizzo IPV6: Specificate l’indirizzo IPV6 del vostro Se il vostro sito è ospitato su Kinsta, dovrete usare un record A perché supportiamo solo indirizzi IPV4. Tuttavia, se il vostro server web usa un indirizzo IPV6, potete creare un record AAAA in Kinsta DNS.
  • TTL (Time to Live): Consigliamo di usare l’impostazione predefinita di 1 ora.
  • Aggiungete un record DNS con e senza WWW: Selezionate questa casella se volete aggiungere automaticamente il record CNAME per il vostro dominio www allo stesso tempo.
Aggiungete un record AAAA in Kinsta DNS.

Aggiungete un record AAAA in Kinsta DNS.

Record CNAME

Un record CNAME gestisce la mappatura di un nome di dominio all’indirizzo IP del server di un altro hostname. I CNAME sono comunemente usati per mappare un dominio www a un dominio non-www (per esempio www.kinstalife.com a kinstalife.com).

Se hai selezionato la casella Aggiungi record DNS con e senza www quando hai aggiunto un record A o AAAA, il CNAME per il tuo dominio www è già stato aggiunto.

Per informazioni specifiche su come puntare il vostro dominio a un sito ospitato su Kinsta, fate riferimento alla nostra guida approfondita qui.

  • Hostname: Specificate l’hostname del vostro
  • Punta a: Specificate l’hostname a cui vorreste che il CNAME si risolvesse.
  • TTL (Time to Live): Consigliamo di usare l’impostazione predefinita di 1 ora.
Aggiungere il record CNAME in Kinsta DNS.

Aggiungere il record CNAME in Kinsta DNS.

Record CAA

Un record CAA è un record DNS opzionale che vi permette di specificare quali autorità di certificazione (CA) sono autorizzate a emettere certificati SSL per il vostro dominio. Se un dominio non ha record CAA, qualsiasi CA è in grado di generare un certificato SSL per esso, se richiesto. L’impostazione di un record CAA vi fornisce un ulteriore livello di sicurezza per impedire alle CA non affidabili di emettere certificati SSL per il vostro dominio.

Il record CAA segue il formato seguente:

your-domain.com CAA <flags> <tag> <value>

Diamo un’occhiata più da vicino a ogni elemento del record CAA.

Flag CAA

Un flag CAA specifica se una CA è autorizzata a usare le informazioni specificate in un record CAA. Il flag ha due valori: 0 o 1

  • Se il flag CAA è impostato su 0, significa che una CA è autorizzata a usare le informazioni all’interno del record CAA anche se non riconosce il tag CAA.
  • Se il flag CAA è impostato su 1, significa che una CA non è autorizzata a usare il record CAA a meno che non riconosca il tag CAA.

Tag CAA

Un tag CAA specifica il comportamento consentito alle CA autorizzate quando emettono certificati SSL. Il tag è generalmente uno dei tre valori: issue, issuewild, iodef, ma sono supportati anche valori personalizzati specifici per certe CA.

  • Il tag issue permette a una CA di generare un certificato SSL non jolly.
  • Il tag issuewild permette a una CA di generare un certificato SSL jolly.
  • Il tag iodef permette di ricevere avvisi via email se viene fatta una richiesta di certificato SSL non valida.

.

Valore CAA

Un valore CAA specifica il nome del dominio di un’autorità di certificazione (CA). Per esempio, il valore CAA per Let’s Encrypt (una CA popolare) sarebbe letsencrypt.org. Se il valore CAA è impostato su ; , nessuna CA è autorizzata a emettere un certificato SSL per il dominio.

Per aggiungere un record CAA in Kinsta DNS, avrete bisogno dell’hostname, del valore CAA (il nome del dominio della CA), del flag CAA e del tag CAA. In questo esempio, aggiungiamo il record CAA qui sotto.

kinstalife.com. CAA 0 issue “digicert.com”

Questo record CAA può essere aggiunto in Kinsta DNS in questo modo:

Aggiungere un record CAA in Kinsta DNS.

Aggiungere un record CAA in Kinsta DNS.

Record MX

I record MX sono usati per l’instradamento delle email, e i record specifici variano in base a ciò che il vostro provider di posta elettronica vi fornisce. Per una dettagliata spiegazione di questo record, date un’occhiata al nostro articolo sui record MX; ora spiegheremo le basi qui sotto.

  • Hostname: Specificate l’hostname del vostro indirizzo email.
  • Punta a: Specificate l’hostname del vostro provider di posta elettronica.
  • Priorità: Specificate il numero di priorità per il record MX.
  • TTL (Time to Live): Consigliamo di usare l’impostazione predefinita di 1 ora.

Per questo esempio, configuriamo i record MX per MX Route, un popolare servizio di hosting email.

Di seguito sono riportati i record MX forniti da MX Route:

  1. mxrouting.net (priorità 10)
  2. echo-relay.mxrouting.net (priorità 20)

Il primo record MX può essere aggiunto in questo modo:

Primo record MX per MX Route.

Primo record MX per MX Route.

Successivamente, il secondo record MX può essere aggiunto in questo modo (notate il diverso hostname su “Punta a” e “Priorità“):

Aggiungere il secondo record MX Route MX.

Aggiungere il secondo record MX Route MX.

Aggiungere i Record MX di Gmail su un Nuovo Dominio

Se state usando Google Workspace per il vostro servizio di posta elettronica, aggiungere i record MX richiesti è molto facile con Kinsta. Quando si aggiunge un dominio per la prima volta in Kinsta DNS, basta selezionare la casella “Aggiungi Record MX di Gmail“, e i record MX necessari verranno aggiunti automaticamente.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi
Aggiungere automaticamente i record MX di Gmail con Kinsta DNS.

Aggiungere automaticamente i record MX di Gmail con Kinsta DNS.

Aggiungere i Record MX di Gmail su un Dominio Esistente

Avete già aggiunto e impostato un dominio in Kinsta DNS? Nessun problema. Basta fare clic sul pulsante “Aggiungi Record MX di Gmail” in alto.

Aggiungere i record MX di Gmail a un dominio esistente.

Aggiungere i record MX di Gmail a un dominio esistente.

Poi fate clic su “Aggiungi 5 Record“, e siete a posto!

Aggiungere i record MX di aspmx.l.google.com in KinstaDNS.

Aggiungere i record MX di aspmx.l.google.com in KinstaDNS.

Record TXT

I record TXT sono usati per molti scopi. Di solito servono per la verifica. Per esempio, potete verificare il vostro nome di dominio con Google Workspace usando un record TXT.

  • Hostname: Specificate l’hostname per il vostro record TXT.
  • TTL (Time to Live): Consiglia di usare l’impostazione predefinita di 1 ora.
  • Contenuto: Il corpo del record TXT.

Diciamo che abbiamo bisogno di aggiungere il record TXT qui sotto per verificare il dominio kinstalife.com con Google Workspace.

google-site-verification=rXOxyZounnZasA8Z7oaD3c14JdjS9aKSWvsR1EbUSIQ

Ecco come apparirebbe questo record TXT in Kinsta DNS:

Aggiungere un record TXT in Kinsta DNS.

Aggiungere un record TXT in Kinsta DNS.

Record SPF

I record SPF sono usati dai fornitori di servizi internet (ISP) per controllare l’indirizzo IP del mittente, così come gli IP del sito web. Se corrispondono, allora siete posto.

Ecco un esempio di come appare un record SPF:

v=spf1 include:servers.mcsv.net ?all

I provider di posta elettronica di terze parti e i servizi di posta elettronica transazionali potrebbero chiedervi di impostare un record SPF per scopi di autenticazione della posta elettronica. Tuttavia, i record SPF sono ora obsoleti (RFC 7208), e possono invece essere inseriti come record TXT.

  • Hostname: Specificate l’hostname per il record SPF.
  • TTL (Time to Live): Consigliamo di usare l’impostazione predefinita di 1 ora.
  • Contenuto: Il corpo del record SPF (inizia con v=spf1).
Aggiungere un record SPF in Kinsta DNS.

Aggiungere un record SPF in Kinsta DNS.

Record DKIM

DKIM sta per DomainKeys Identified Mail. Si tratta di un livello extra di autenticazione delle email, tipicamente usato dai software di email marketing e dai fornitori di email transazionali.

In MyKinsta DNS, non c’è un’opzione separata per i DKIM, in quanto sono tipicamente inseriti come record CNAME o record TXT a seconda del servizio. Nell’esempio qui sotto stiamo aggiungendo un record DKIM per Mailgun.

Aggiungere un record DKIM in Kinsta DNS

Aggiungere un record DKIM in Kinsta DNS

I record TXT hanno un limite di 255 caratteri. Non è un limite che dipende da noi, ma è imposto dallo stesso protocollo DNS. Ci potrebbe essere un momento in cui un servizio richiederà di aggiungere un record DKIM più lungo di 255 caratteri.

In questo caso, è necessario dividere il DKIM in più stringhe per il record TXT. Potete farlo tramite la console inserendo ogni stringa incapsulata tra virgolette, una stringa per riga.

Ecco un esempio di un record DKIM diviso (notate le virgolette):

k=rsa; p=MIGfMA0GCSqGSIb3DQEBAQUMIGfMA0GCSqGSIb3DQEBAQUMIGfMA0GCSqGSIb3DQEBAQUMIGfMA0GCSqGSIb3DQEBAQUMIGfMA0GCSqGSIb3DQEBAQUMIGfMA0GCSqGSIb" "3DQEBAQUMIGfMA0GCSqGSIb3DQEBAQUMIGfMA0GCSqGSIb3DQEBAQUMIGfMA0GCSqGSIb3DQEBAQUkIGfMA0GCSqGSIb3DQEBAQUMIGfMA0GCSqGSIb3DQEBAQUMIGfMA0GCSqGSIb3DQEBAQUMIGfMA0GCSqGSIb3D

Record SRV

Un record SRV si usa quando un servizio ha bisogno di informazioni aggiuntive come un numero di porta. Questi sono più comunemente usati con le configurazioni SIP, VOIP e IM.

  • Hostname: Specificate l’hostname per il record SRV.
  • Target: Il dominio di destinazione per il record SRV in questo formato: service.protocol.hostname.
  • Priorità: Il livello di priorità dell’host di destinazione.
  • Peso: Il peso relativo agli altri record SRV con lo stesso numero di priorità.
  • Porta: La porta di rete per il servizio.
  • TTL (Time to Live): Consigliamo di usare l’impostazione predefinita di 1 ora.

In questo esempio, aggiungeremo il record SRV qui sotto per Office 365 Skype for Business a Kinsta DNS.

  • Servizio: _sip
  • Protocollo: _tls
  • Porta: 443
  • Peso: 1
  • Priorità: 100
  • TTL: 1 ora
  • Target: sipdir.online.lync.com
Aggiungere il record SRV in Kinsta DNS.

Aggiungere il record SRV in Kinsta DNS.

Riassunto

Puntare i record DNS necessari su Kinsta è cruciale per andare live con il vostro sito. In questo articolo, abbiamo visto come impostare i record A, i record CNAME, i record MX e altro. Dopo aver puntato i DNS su Kinsta, vi consigliamo di impostare l’HTTPS e abilitare Kinsta CDN per il vostro sito. Date un’occhiata a questo articolo per ulteriori informazioni su come portare live il vostro sito Kinsta.


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 28 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.