Fin dall’alba dei tempi, c’è stata confusione sulla differenza tra WordPress.com e WordPress.org. Questa confusione è giustificata perché, beh, i nomi sono quasi uguali.

Qual è la differenza tra i due? E quale dovreste usare per il vostro sito web?

Approfondiremo questo discorso nel post. Ma iniziamo con la grande rivelazione:

  • WordPress.org, alias WordPress indipendente (o self-hosted), è il vero e proprio software open source WordPress che chiunque può scaricare e utilizzare come vuole. È necessario acquistare il proprio nome di dominio e l’host web per avere il pieno controllo su tutto.
  • WordPress.com è una specifica implementazione di “sito web come servizio” costruita sul software WordPress.org. WordPress.com ospita il vostro sito e gestisce tutto per voi, ma a costo di perdere un po’ di flessibilità.

Le recenti modifiche apportate da WordPress.com sono servite solo ad offuscare maggiormente il confine – ma questa è ancora la differenza fondamentale tra i due servizi. In questo articolo approfondiremo le due opzioni e vi mostreremo in che modo questa differenza fondamentale si manifesta quando si tratta di creare un sito.

Ecco i Due Sfidanti: WordPress.com vs WordPress.org

Prima di parlare delle caratteristiche, presentiamo rapidamente i due sfidanti.

Software open source WordPress.org

Software open source WordPress.org

Tanto per ribadire:

WordPress.org è un software open source gestito dalla WordPress Foundation che non ha scopo di lucro.

WordPress.com è un’azienda a scopo di lucro di proprietà di Automattic che utilizza il software open source WordPress. org.

Le due sono entità ufficialmente separate, anche se i confini non ufficiali possono farsi confusi visto che Matt Mullenweg è sia il fondatore della WordPress Foundation che il fondatore di Automattic. Di conseguenza, le due entità rimangono strettamente legate.

Entrambe le Piattaforme Rendono Semplice la Creazione di un Sito Web

A questo punto, è molto facile creare un sito web sia con WordPress.com che con WordPress.org. Detto questo, è difficile negare che il processo sia ancora più facile con WordPress.com. Ecco una rapida panoramica di ciò che è necessario per iniziare con ogni opzione.

Come Creare un Sito Web con WordPress.com

Con WordPress.com, creare un nuovo sito web è semplice come creare un account. Non dovrete spendere tempo fra hosting o domini:

Creare un sito web con WordPress.com

Creare un sito web con WordPress.com

L’intero processo dura solo un paio di minuti, dopo di che siete pronti per partire.

Quanto Costa Creare un Sito WordPress.com?

WordPress.com è gratuito di base ma esistono piani premium che arrivano fino ai $24,92 al mese.

Con il piano gratuito, il vostro sito web:

  • È un sottodominio di WordPress.com e quindi appare come web.wordpress.com
  • Include gli annunci di WordPress.com
  • Ha uno spazio di memoria limitato

Se invece vi affidati ai piani a pagamento, sarete in grado di utilizzare il vostro nome di dominio e rimuovere gli annunci, ma siete ancora limitati in quello che potete fare con il vostro sito (maggiori informazioni su questo più tardi).

Come Creare un Sito Web con WordPress.org

Con WordPress.org, il processo non è così semplice come creare un account. Ma, a causa della popolarità di WordPress, il processo risulta comunque piuttosto facile per i principianti.

In pratica, dovrete procurarvi due cose:

  • Nome di dominio
  • Hosting web
Esempio di un host WordPress

Esempio di un host WordPress

Poi, potete installare il software self-hosted WordPress.org sul vostro host. Al giorno d’oggi, la maggior parte degli host rende questo processo semplice come fare clic su pochi pulsanti – non è necessario toccare il codice.

Alcuni host, come Kinsta, si offrono persino di pre-installare WordPress per voi in modo che non dobbiate fare nulla.

Quanto costa creare un sito WordPress.org?

Le uniche spese predefinite con un sito WordPress.org sono:

Se state appena iniziando, di solito vi andrà bene creare un sito spendendo un totale di circa $50 all’anno.

WordPress.org È Più Flessibile per la Maggior Parte Degli Utenti

Una delle cose sorprendenti di WordPress è la vivacità delle community che ruotano intorno ai temi e ai plugin di terze parti. I temi e i plugin consentono essenzialmente di apportare enormi cambiamenti all’aspetto e al funzionamento del vostro sito WordPress.

Con WordPress.org, siete liberi di installare tutti i temi e plugin di WordPress che volete, mentre WordPress.com non vi permette di installare temi e plugin sulla maggior parte dei piani.

La directory ufficiale dei plugin di WordPress.org

La directory ufficiale dei plugin di WordPress.org

Si Possono Installare Estensioni di Terze Parti su WordPress.com?

Per molto tempo, la risposta alla domanda è stata un secco no. Ora i recenti cambiamenti rendono le cose meno chiare, anche se la risposta è ancora no per la maggior parte degli utenti di WordPress.com.

Dall’agosto 2017, gli utenti di WordPress.com che pagano il piano Business da $300 annuali hanno la possibilità di installare temi e plugin WordPress di terze parti. Questi utenti hanno quindi lo stesso potere di installare estensioni degli utenti WordPress self-hosted.

Gli utenti di tutti gli altri piani, sia gratuiti che a pagamento, non sono così fortunati. Cioè, gli utenti sui piani Free, Personal, o Premium di WordPress.com non possono installare temi e plugin di terze parti.

Questo è uno dei maggiori svantaggi di WordPress.com:

WordPress.com sacrifica essenzialmente la flessibilità in cambio della semplicità.

Se volete solo un blog come hobby occasionale, questo compromesso potrebbe valere la pena. Ma se volete un sito che possiate adattare e rendere davvero vostro, con WordPress.org sarà molto più facile da realizzare.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi

Si Possono Installare Estensioni di Terze Parti su WordPress.org?

Abbiamo già anticipato la risposta in questo caso, ma vediamola comunque velocemente.

Con WordPress.org, potete installare uno qualsiasi delle decine di migliaia di temi e plugin di terze parti sul vostro sito. Avete il controllo al 100% di ciò che accade sul vostro sito.

WordPress.com Semplifica la Sicurezza, ma Non è Intrinsecamente più Sicuro

Poiché la maggior parte dei piani di WordPress.com sono un ecosistema chiuso, i siti creati con WordPress.com sono spesso più sicuri di default. Detto questo, se si mettono in atto le giuste precauzioni di sicurezza di base su WordPress, WordPress.org è altrettanto sicuro.

Come WordPress.com Gestisce la Sicurezza

Con WordPress.com, non c’è bisogno di pensare alla sicurezza. Poiché il sistema è bloccato, non avete i permessi per rendere il vostro sito vulnerabile, anche se lo voleste per qualche strana ragione.

Come WordPress.org Gestisce la Sicurezza

Anche in questo caso, WordPress.org è sicuro quanto WordPress.com. Ma…ora siete voi i responsabili dell’implementazione della sicurezza.

Non è particolarmente complicato: il vostro host può aiutarvi con alcune parti e i plugin di sicurezza WordPress faranno il resto.

Di sicuro è necessario prestare maggiore attenzione alla sicurezza su WordPress.org che su WordPress.com. Ricordate: questo è il compromesso che pagate per ottenere una maggiore flessibilità.

WordPress.org Vi Permette di Monetizzare il Vostro Sito in Qualsiasi Modo Vogliate

Al di là della limitata flessibilità, uno dei principali svantaggi di WordPress.com è che avete dei limiti nei modi in cui potete guadagnare soldi dal vostro sito web. Vedremo le limitazioni più sotto.

Con WordPress.org, invece, avete zero restrizioni. Potete monetizzare il vostro sito letteralmente con qualsiasi metodo preferiate. Potete anche trovare utili plugin pubblicitari che vi aiutano a farlo!

Limiti della Monetizzazione con WordPress.com

Metodo di monetizzazione Limite
Google AdSense Consentito solo sul piano Business
BuySellAds Consentito solo sul piano Business
Marketing di affiliazione Consente i link di affiliazione, ma non per i “siti che esistono principalmente per guidare il traffico verso i link di affiliazione”.
Post sponsorizzati Consente i post sponsorizzati, ma non consente i “siti in cui la stragrande maggioranza dei contenuti sono contenuti sponsorizzati”.
Negozio ecommerce Disponibile solo sul piano Business

In sostanza, a meno che non siate disposti a pagare per il business plan da 300 dollari, siete limitati nel modo in cui potete guadagnare dal vostro sito. Inoltre, anche sul piano Business, siete limitati dal numero di link di affiliazione o post sponsorizzati che WordPress.com considera troppi.

WordPress.com vs WordPress.org: Quale Scegliere?

Alla fine, WordPress.org è l’opzione migliore per i siti web più seri. La sua flessibilità quando si tratta di installare estensioni, cambiare funzionalità e scegliere metodi di monetizzazione lo rende superiore a WordPress.com. Se avete un sito con loro ma volete passare a una piattaforma self-hosted abbiamo una guida completa da seguire passo dopo passo: Come Migrare da WordPress.com a WordPress.org (Guida Passo Passo).

Sì, è necessario prestare maggiore attenzione a cose come gli aggiornamenti e la sicurezza, ma nessuna delle due è particolarmente complicata. Detto questo, WordPress.com ha sicuramente il suo perché. Se volete solo un sito di hobby occasionale e/o non vi preoccupate di sacrificare la flessibilità in cambio della facilità d’uso, WordPress.com rimane una solida opzione.

Inoltre, il piano Business di WordPress.com sta rendnedo più fine la linea di confine tra WordPress.com e WordPress.org. Il tempo ci dirà come questo cambiamento si manifesterà, ma per ora è troppo presto per dirlo.


Se ti è piaciuto questo articolo, allora apprezzerai la piattaforma di hosting WordPress di Kinsta. Metti il turbo al tuo sito web e ricevi supporto 24×7 dal nostro team di veterani di WordPress. La nostra infrastruttura potenziata da Google Cloud è centrata su scaling automatico, performance e sicurezza. Permettici di mostrarti la differenza di Kinsta! Scopri i nostri piani