WordPress a volte presenta alcuni problemi particolarmente frustranti che possono far chiudere completamente il vostro sito, ma i messaggi di errore non forniscono molte indicazioni su cosa sta causando il problema. L’errore “Il sito sta incontrando difficoltà tecniche.” è uno di questi.

Letto così non vi dice molto. Per fortuna, nella maggior parte dei casi, è abbastanza semplice da risolvere. Con pochi passaggi dovreste risolvere il problema in poco tempo.

In questo articolo parleremo di dove potreste vedere questo errore di WordPress e di cosa lo causa. Poi vi guideremo attraverso sei passi per correggerlo se si presenta sul vostro sito.

Iniziamo subito!

Un’Introduzione all’Errore “Il Sito Sta Incontrando Difficoltà Tecniche.” in WordPress

“Il sito sta incontrando difficoltà tecniche.” è un errore fatale di WordPress. Ciò significa che il vostro sito web sarà inattivo e probabilmente non sarà disponibile sia sul frontend che sul backend. Chi arriva sul vostro sito potrebbe vedere qualcosa del genere:

Messaggio frontend con schermata grigia e bianca e un messaggio che dice "Il sito sta incontrando difficoltà tecniche."
Messaggio di errore “Il sito sta incontrando difficoltà tecniche” sul frontend

Sul retro, il messaggio appare così:

Messaggio backend con schermata grigia e bianca e un messaggio che dice "Il sito sta incontrando difficoltà tecniche. Controlla la casella di posta elettronica dell’admin del sito per leggere le istruzioni "
Messaggio backend “Il sito sta incontrando difficoltà tecniche.”

Una variante di questo errore nelle versioni più recenti di WordPress dice: “C’è stato un errore critico sul tuo sito web”. Ecco come apparirà sul frontend del sito:

Schermata grigia e bianca con al centro il messaggio di errore
Messaggio di errore “C’è stato un errore critico sul tuo sito”

Ed ecco la vista backend:

Schermata grigia e bianca con al centro il messaggio di errore
Messaggio di backend “C’è stato un errore critico sul tuo sito”.

Come si può vedere, la variante più recente è abbastanza simile a quella vecchia, a parte una leggera differenza nella formulazione.

A volte WordPress invierà un’email all’admin del sito, con ulteriori informazioni su ciò che può causare l’errore. Tuttavia, è altrettanto probabile che vedrete questo messaggio senza alcuna spiegazione sul perché sia apparso.

Il più delle volte, questo errore è il risultato di un conflitto di plugin o di temi. A causa della natura open-source di WordPress, molti sviluppatori diversi con diversi sfondi di codifica e stili creano estensioni che gli utenti possono aggiungere alla piattaforma.

Purtroppo, questo significa che a volte i plugin e i temi creati da diversi team di sviluppo non giocano bene tra loro. Quando due strumenti con codice in conflitto sono entrambi installati su un sito WordPress, questo può portare a molti problemi.

In alcuni casi, uno o entrambi i plugin smetteranno semplicemente di funzionare. Altre volte, invece, questo tipo di conflitto può portare a un errore fatale come il messaggio “Il sito sta incontrando difficoltà tecniche”.

Il tuo sito WordPress è irraggiungibile e mostra il messaggio di errore 'Il sito sta incontrando difficoltà tecniche'? Niente panico! Ecco come risolvere e tornare online in men che non si dica 🤦‍♂️💪 Clicca per twittare

Come Risolvere l’Errore “Il Sito Sta Incontrando Difficoltà Tecniche.” in WordPress (in 6 Passi)

Se avete già familiarità con la risoluzione dei conflitti dei plugin, la risoluzione dell’errore “Il sito sta incontrando difficoltà tecniche.” dovrebbe essere abbastanza facile. In caso contrario, non preoccupatevi. Di seguito, abbiamo incluso dei passi dettagliati su come affrontare questo compito, così come cosa fare se il problema persiste.

Passo 1: Controllare l’Email per una Notifica di Errore Fatale

Come abbiamo accennato in precedenza, in alcuni casi WordPress invierà all’admin del sito un’email contenente ulteriori informazioni su ciò che può causare l’errore:

Un esempio di email admin per l'errore
Email di amministrazione per l’errore “Il sito sta incontrando difficoltà tecniche”.

Questa email includerà le seguenti informazioni chiave che possono aiutarvi a risolvere l’errore più velocemente:

  • Il nome del plugin o del tema che causa il conflitto
  • Un link per mettere il vostro sito in ‘recovery mode‘.

È possibile risolvere l’errore senza questa informazione. Tuttavia, saranno necessarie molte congetture per determinare quale estensione sta causando il problema. Se il vostro sito usa un gran numero di plugin, il processo può richiedere molto tempo.

Se amministrate il sito e il messaggio di errore “Il sito sta incontrando difficoltà tecniche.” include l’addendum: “Controlla la casella di posta elettronica dell’admin del sito per leggere le istruzioni”, è meglio farlo prima di procedere (ricordatevi di controllare anche la cartella spam). Quindi seguite le istruzioni per la risoluzione dei problemi in recovery mode riportate di seguito.

Tuttavia, se non siete voi ad amministrare il sito e non riuscite a contattar l’admin, o se il vostro messaggio di errore non menziona nessuna email, non temete. Potete comunque seguire i passi per la risoluzione dei problemi utilizzando il File Transfer Protocol (FTP) qui sotto.

Passo 2: Risoluzione dei Problemi per un Conflitto con Plugin o Temi

A causa della natura degli errori fatali di WordPress, non sarà possibile accedere al backend del sito per disattivare l’estensione che sta causando il problema. A seconda che abbiate o meno accesso a un link per la recovery mode, avrete due opzioni per aggirare questa limitazione.

Risolvere un Conflitto in Modalità Recovery

Se avete accesso a un link per la modalità recovery, fateci clic sopra. Questo vi porterà al backend del vostro sito, dove vi verrà richiesto di accedere utilizzando le vostre credenziali WordPress:

La pagina di login della modalità recovery
La pagina di login della modalità recovery

Non è necessario usare un account di amministrazione. Se chi amministra il sito preferisce inviare il link della recovery mode a un altro utente e permettergli di risolvere l’errore, quest’ultimo può usare le proprie credenziali.

È importante notare che, mentre si lavora in recovery mode l’errore fatale persisterà per gli altri utenti e per chi visita il vostro sito. Solo l’utente che ha effettuato il login tramite il link del recovery mode potrà accedere normalmente al sito web.

In recovery mode, i plugin e/o il tema che WordPress ha identificato come causa dell’errore verranno messi in pausa. Saranno inoltre identificati in un banner di notifica nella parte superiore dello schermo.

Fate clic sul link alla schermata Plugins per vedere le estensioni coinvolte nel conflitto:

Schermata del backend di WordPress con il recovery mode
Il recovery mode di WordPress

Sotto il nome di ogni plugin e/o tema, fate clic su Disattiva:

Schermata della sezione Plugins di WordPress e l’opzione per disattivare un plugin durante la recovery mode
Disattivare un plugin in recovery mode

Quindi selezionate Esci dal recovery mode nella barra di amministrazione:

Il menu della barra admin di WordPress con l’opzione in rosso per uscire dal recovery mode
Uscita dal recovery mode

Le estensioni problematiche saranno ora disattivate per tutti gli utenti, e il vostro sito dovrebbe essere di nuovo disponibile per chiunque. Naturalmente vi conviene prima controllare e assicurarvi che sia così. Poi potrete:

  • Cancellare l’estensione (o le estensioni) se non sono necessarie per qualsiasi funzionalità chiave sul vostro sito.
  • Rimuovere il plugin in conflitto o cancellare il tema e sostituirlo.
  • Contattare chi ha sviluppato il plugin o il tema e chiedere se possono modificare il codice dell’estensione per risolvere il conflitto. Quindi aggiornate e riattivate la nuova versione.
  • Modificare il codice dello strumento per risolvere il conflitto in autonomia, e poi riattivarlo.

Soprattutto se il plugin è popolare, potreste avere la fortuna di lavorare direttamente con chi lo ha sviluppato per apportare le modifiche necessarie. Vale la pena notare, tuttavia, che pe meglio testare tutte le potenziali modifiche e le nuove estensioni su un sito di staging prima di implementarle sul vostro sito live.

Determinare la Fonte del Problema con l’FTP

Se non è possibile accedere al recovery mode di WordPress, è comunque possibile risolvere un conflitto di plugin senza accedere al backend. Per farlo, avrete bisogno di un client FTP e delle vostre credenziali FTP. Dovreste essere in grado di trovare queste ultime nel profilo del vostro account di hosting:

Credenziali FTP nel cruscotto di MyKinsta
Credenziali FTP nel cruscotto di MyKinsta

Accedete al server del vostro sito tramite il client FTP, utilizzando le vostre credenziali FTP. Poi navigate su wp-content > plugin:

La sottodirectory dei plugin in FileZilla
La sottodirectory dei plugin in FileZilla

Qui troverete le sottodirectory per ogni vostro plugin. Se sapete quale di questi è la causa del problema, fate clic con il tasto destro del mouse e selezionate Rename:

Rinominare un plugin in FileZilla
Rinominare un plugin in FileZilla

Cambiate il nome della cartella in qualcosa come “plugin-nome disattivato”. Questo impedirà a WordPress di trovare i file del plugin:

Un plugin disattivato in FileZilla
Un plugin disattivato in FileZilla

Il plugin sarà ora disattivato e dovreste poter tornare sul vostro sito e accedere normalmente al backend. È quindi possibile affrontare il plugin problematico come ritenete opportuno, secondo le opzioni che abbiamo delineato nella sezione precedente.

Se non sapete quale plugin è responsabile dell’errore fatale, è sufficiente rinominare il primo della lista. Poi tornate al vostro sito e aggiornate il vostro browser per vedere se il problema è stato risolto. Ripetete questo processo, rinominando i plugin uno alla volta, fino a quando l’errore non scompare.

A quel punto, saprete che l’ultimo plugin che avete disattivato è quello che ha causato il conflitto. Potete quindi rimuoverlo o contattare chi lo ha sviluppato. Questo stesso processo funzionerà per i temi e troverete le relative sottodirectory in wp-content > themes.

Lottando con problemi di downtime e WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata pensando alle prestazioni e alla sicurezza! Guarda i nostri piani

Passo 3: Eseguite una Versione Supportata di PHP

Se il vostro sito è tornato alla normalità dopo aver completato la fase 2, potete fermarvi qui. Tuttavia, c’è la possibilità che la risoluzione dei problemi per un conflitto di plugin o di temi non risolva l’errore “Il sito sta incontrando difficoltà tecniche”.

Se questo è il vostro caso, la prossima mossa dovrebbe essere quella di determinare se il vostro sito usa una versione supportata di PHP. A partire da WordPress 5.0, la piattaforma non supporta più versioni precedenti alla 5.6.20.

Inoltre, gli stessi sviluppatori PHP non forniscono più il supporto per le versioni precedenti alla 7.2.

Dovreste poter determinare quale versione di PHP il vostro sito sta usando tramite il vostro account di hosting. I clienti Kinsta troveranno queste informazioni nei loro cruscotti MyKinsta, facendo clic su Siti nella barra laterale:

Accesso alla sezione Siti nel cruscotto di MyKinsta
Accesso ai siti nel cruscotto di MyKinsta

La versione PHP per ciascuno dei vostri siti web sarà elencata a destra:

Informazione sulla versione corrente di PHP nel cruscotto di MyKinsta
L’informazione sulla versione corrente di PHP nel cruscotto di MyKinsta

Se eseguite una versione di PHP non aggiornata, è necessario aggiornarla. I passi di questo processo possono variare in base al vostro fornitore di hosting.

I clienti di Kinsta possono semplicemente usare il nostro strumento PHP Engine. Per accedervi, fate clic sul nome del sito che volete aggiornare. Quindi selezionate la scheda Strumenti:

Modificare la versione di PHP nel cruscotto di MyKinsta
Modificare la versione di PHP nel cruscotto di MyKinsta

Scorrete verso il basso fino a trovare lo strumento PHP Engine. Fate clic sul menu a tendina intitolato Modify e selezionate la versione a cui volete passare.

Vi raccomandiamo di eseguire l’ultima versione disponibile, sia per ragioni di sicurezza che di prestazioni. Una volta completato l’aggiornamento, tornate al sito per vedere se l’errore fatale è stato risolto.

Passo 4: Attivare la Modalità di Debug di WordPress

Se state ancora vedendo il messaggio “Il sito sta incontrando difficoltà tecniche.”, potete tentare di diagnosticare il problema di fondo tramite la modalità di debug di WordPress. Questa è un’altra funzionalità integrata per la risoluzione dei problemi che rivelerà eventuali errori PHP sottostanti.

Per abilitare questa funzione, dovrete accedere al vostro file wp-config.php via FTP, e aggiungere la seguente riga di codice subito prima della stringa “That’s all, stop editing! Happy publishing.”:

define( 'WP_DEBUG', true );

Salvate e ricaricate il file, quindi tornate al sito e aggiornate la pagina. Esaminate i messaggi di errore visualizzati in modalità di debug e determinate se uno di essi può causare l’errore fatale. Dovrete quindi seguire i passaggi di risoluzione dei problemi relativi a tale problema.

È importante notare che WordPress non deve essere lasciato in modalità debug in modo permanente. Questa modalità dovrebbe essere utilizzata solo per la risoluzione dei problemi, perché rende le informazioni sensibili potenzialmente accessibili a chiunque.

Per disattivarla di nuovo, cambiate lo stato nello snippet del codice del file wp-config.php da “true” a false”, quindi salvate e caricate di nuovo il file.

Passo 5: Visualizzare il Registro degli Errori del Server

Se non vedete messaggi sospetti in modalità debug, potete anche controllare il registro degli errori del vostro server. Dovreste essere in grado di accedervi tramite il vostro account di hosting. I clienti di Kinsta possono farlo selezionando la scheda Logs nel profilo del relativo sito:

Schermata di MyKinsta con l’accesso ai registri di errore
Accesso ai registri di errore in MyKinsta

Dal menu a tendina selezionate error.log. Quindi cercate eventuali problemi che possono causare il messaggio “Il sito sta incontrando difficoltà tecniche.” e risolveteli come necessario.

Passo 6: Contattate il Vostro Fornitore di Servizi di Hosting

Se avete esaurito tutti i passaggi sopra citati e non siete ancora riusciti a eliminare l’errore “Il sito sta incontrando difficoltà tecniche.” in WordPress, allora è il momento di chiedere un nuovo tipo di aiuto. Il problema potrebbe risiedere nel vostro server ed essere irraggiungibile senza l’assistenza del vostro host.

Per cui contattate il vostro fornitore di hosting tramite i canali che vi mette a disposizione. I clienti di Kinsta possono raggiungere il nostro team di supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7 tramite chat, email o dalla nostra pagina dei contatti.

Riepilogo

L’errore “Il sito sta incontrando difficoltà tecniche.” in WordPress può essere un problema frustrante. I messaggi vaghi che danno poche indicazioni su cosa sta causando il problema possono essere particolarmente difficili da risolvere.

Per fortuna è possibile risolvere questo problema in sei passi (o anche meno):

  1. Controllate la vostra email e cercate una notifica relativa a un errore fatale.
  2. Cercate di risolvere un eventuale conflitto tra plugin o tra plugin e tema.
  3. Assicuratevi di eseguire una versione supportata di PHP.
  4. Attivate la modalità di debug di WordPress.
  5. Visualizzate il registro degli errori del vostro server.
  6. Contattate il vostro fornitore di hosting.

Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 35 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.