Jetpack è un plugin all-in-one che copre una serie di casi d’uso tra cui la sicurezza di WordPress, l’ottimizzazione delle prestazioni, gli strumenti di marketing, l’analisi e altro ancora. Il plugin è prodotto da Automattic, il team dietro altri popolari servizi e prodotti WordPress come WordPress.com e WooCommerce.

Nel corso degli anni, Jetpack si è fatto una reputazione di plugin pesante e inutile che semplicemente non è necessario per la maggior parte dei siti – specialmente quelli su host WordPress gestiti come Kinsta.

In questo articolo, approfondiremo i pro e i contro dell’ampia serie di funzionalità di Jetpack per aiutarvi a determinare se ne avete bisogno o meno per il vostro sito WordPress.

Come Installare Jetpack

Jetpack può essere installato direttamente dal repository dei plugin di WordPress. Attualmente ha oltre 5 milioni di installazioni attive con un rating di 4 stelle.

Installare Jetpack dal repository dei plugin di WordPress.

Installare Jetpack dal repository dei plugin di WordPress.

Dopo aver attivato Jetpack, vi verrà chiesto di effettuare il login con un account WordPress.com o Google.

Accedete tramite WordPress.com o Google per usare Jetpack.

Accedete tramite WordPress.com o Google per usare Jetpack.

Dopo aver effettuato il login, vi verranno presentati i vari livelli dei piani Jetpack. I piani a pagamento di Jetpack variano tra i 39 e i 299 dollari all’anno. C’è anche un’opzione di abbonamento mensile.

Se desiderate sottoscrivere un piano a pagamento, sentitevi liberi di effettuare subito l’upgrade. Altrimenti, scorrete fino in fondo alla pagina e scegliete l’opzione gratuita.

I vari livelli dei piani Jetpack.

I vari livelli dei piani Jetpack.

Come Configurare le Impostazioni di Jetpack

Jetpack ha tre schede nella barra laterale – Bacheca, Impostazioni e Statistiche del sito.

Immergiamoci a fondo su come configurare Jetpack per il vostro sito prima di guardare le pagine della Bacheca e le statistiche del sito.

La pagina delle impostazioni di Jetpack è suddivisa in sei schede.

La pagina delle impostazioni di Jetpack è suddivisa in sei schede.

  1. Sicurezza – monitoraggio dei tempi di inattività, aggiornamenti automatici, protezione brute force e altro ancora.
  2. Prestazioni – funzionalità di ricerca, ottimizzazione della velocità e download dei media.
  3. Scrittura – slideshow a schermo intero, supporto Markdown/LaTeX e altro ancora.
  4. Condivisione – condivisione social come i pulsanti, e altro ancora.
  5. Discussione – funzionalità aggiuntive di commento, abbonamenti e altro ancora.
  6. Traffico – annunci, messaggi correlati, generazione di collegamenti brevi, mappe del sito e altro ancora.

Impostazioni di Jetpack sulla Sicurezza

Con Jetpack, è possibile aggiungere backup, sicurezza, monitoraggio dei tempi di inattività e altro ancora al vostro sito WordPress. Passiamo in rassegna le funzioni di sicurezza di Jetpack!

Backup e Scansione di Sicurezza (Solo per il Piano a Pagamento)

La funzione “Backup e scan di sicurezza” di Jetpack è disponibile solo per i piani a pagamento. Ogni sito WordPress dovrebbe avere una strategia di backup e di sicurezza. La soluzione di Jetpack è un’ottima opzione se il vostro host non offre backup e scansione di sicurezza.

Se il vostro sito è ospitato su Kinsta, vi sconsigliamo di abilitare questa funzione in Jetpack. Oltre ai backup automatici giornalieri che possono essere ripristinati in qualsiasi momento nel cruscotto di MyKinsta, offriamo anche un’opzione di backup scaricabile che consente di scaricare un file ZIP contenente i file WordPress e il database. Per gli utenti avanzati, il nostro add-on di backup esterno consente di eseguire il backup del sito su Amazon S3 o Google Cloud Storage.

Sul fronte della sicurezza, i nostri sysadmin monitorano costantemente la nostra infrastruttura e fermano gli attacchi prima che accadano. Se il vostro sito viene violato mentre siete ospitati su Kinsta, il nostro team lo pulirà gratuitamente. Scoprite di più sulla nostra garanzia di sicurezza qui!

Monitoraggio dei Tempi di Inattività

Se gestite un sito web mission-critical, è importante avere una sorta di strategia di monitoraggio dei tempi di inattività. Detto questo, la funzione di monitoraggio dei tempi di inattività di Jetpack non è molto personalizzabile in termini di monitoraggio e configurazione delle notifiche. In questo momento, Jetpack supporta solo l’invio di notifiche al vostro indirizzo email WordPress.com ma nessun supporto via Slack, SMS e chiamate telefoniche.

Impostazioni di monitoraggio dei tempi di inattività di Jetpack.

Impostazioni di monitoraggio dei tempi di inattività di Jetpack.

Se state cercando una soluzione di monitoraggio dei tempi di inattività per il vostro sito WordPress, vi consigliamo di cercare un servizio più mirato come UptimeRobot o Pingdom.

Plugin per l’Aggiornamento Automatico

A prima vista, la funzione “auto-update plugins” di Jetpack sembra essere un grande risparmio di tempo, ma generalmente non consigliamo gli aggiornamenti automatici per i plugin di WordPress. Nel corso degli anni, abbiamo visto la nostra buona parte di aggiornamenti dei plugin che causano conflitti di codice PHP ed errori 500.

Aggiornamento automatico dei plugin con Jetpack

Aggiornamento automatico dei plugin con Jetpack.

Che voi gestiate un blog personale per hobby o un marchio multinazionale che funziona su WooCommerce, vi consigliamo sempre di testare gli aggiornamenti dei plugin in un ambiente di staging prima di applicare le modifiche al vostro ambiente di produzione live.

Mentre la maggior parte degli sviluppatori di plugin eseguono test approfonditi prima di rilasciare gli aggiornamenti dei plugin, è impossibile tenere conto di ogni singola configurazione di WordPress là fuori. Quindi, in ultima analisi, spetta a voi controllare che un aggiornamento sia pienamente compatibile con il vostro sito WordPress: questo è il motivo per cui non applichiamo aggiornamenti automatici dei plugin per i siti ospitati su Kinsta.

Se hai scelto una piattaforma di hosting #WordPress gestito, hai ancora bisogno di Jetpack? 👀 Scopri i pro e i contro di questo plugin all-in-one 👇Click to Tweet

Protezione Contro gli Attacchi Brute Force

WordPress è di gran lunga il CMS più popolare al mondo, ed è un obiettivo primario per gli hacker e altri attori malintenzionati. È comune che gli endpoint di WordPress come /wp-login.php e xmlrpc.php siano bombardati da bot progettati per forzare brutamente le credenziali di accesso.

Mentre la protezione brute force è un importante livello di sicurezza, la sua implementazione a livello di DNS (Cloudflare o Sucuri) o di server web (Nginx o Apache) è preferibile alla protezione brute force a livello di applicazione (WordPress).

Protezione contro gli attacchi brute force in Jetpack.

Protezione contro gli attacchi brute force in Jetpack.

A Kinsta, la nostra configurazione Nginx è stata appositamente progettata per proteggere gli endpoint WordPress più comuni da attacchi brute force. Facciamo anche un passo avanti, e proteggiamo pure le connessioni SSH e SFTP da attacchi brute force. Se il vostro host non fornisce questo tipo di protezione, vi raccomandiamo di proteggere il vostro sito con Cloudflare e di aggiungere limiti di velocità per il vostro URL di accesso.

Login WordPress.com

L’opzione consente di accedere al vostro sito WordPress con le vostre credenziali di accesso a WordPress.com. Non consigliamo di abilitare questa funzione perché non offre alcuna comodità aggiuntiva e apre un altro vettore di attacco per il vostro sito.

Se state configurando il plugin Jetpack, significa che siete già loggati. Con questo in mente, non c’è bisogno di aggiungere un’altra opzione di login solo per il gusto di farlo. Invece di aggiungere WordPress.com come opzione di login, vi consigliamo di attenervi al metodo predefinito, cambiando l’URL di login di WordPress e integrando l’autenticazione a due fattori (2FA) per aumentare la sicurezza.

Impostazioni di Jetpack sulle Prestazioni

Nel [anno], garantire che il vostro sito WordPress si carichi rapidamente è fondamentale per l’esperienza utente e la SEO. Jetpack offre alcune funzionalità orientate alle prestazioni, come l’ottimizzazione della ricerca, l’ottimizzazione delle immagini, la CDN e l’hosting video. Diamo un’occhiata alle impostazioni delle prestazioni di Jetpack.

Search (Solo Piano a Pagamento)

Il primo passo è l’ottimizzazione della ricerca di Jetpack. A seconda delle dimensioni del vostro database MySQL e della configurazione di WordPress, la funzionalità di ricerca predefinita può essere in alcuni casi lenta. Jetpack Search è una soluzione alternativa alimentata da Elasticsearch, un potente motore di indicizzazione open-source che permette di effettuare ricerche senza interrogare il vostro database WordPress.

Se il vostro sito è molto ricercato, una soluzione basata su Elasticsearch come Jetpack Search potrebbe accelerare le funzionalità di ricerca del vostro sito per i visitatori. Tenete presente che il prezzo di Jetpack Search si basa sul numero di record nel vostro database WordPress. Se il vostro sito ha più di 100.000 record, potreste avere una fattura mensile di 200 dollari.

Gli utenti di Kinsta possono usufruire del nostro add-on Elasticsearch, che permette di costruire un indice di ricerca per il vostro sito WordPress. Il nostro add-on si integra con il popolare plugin ElasticPress per generare risultati di ricerca tramite Elasticsearch al posto del database MySQL.

Prestazioni e Velocità

L’Acceleratore del sito” di Jetpack accelera i tempi di caricamento delle immagini e dei file statici (JavaScript e CSS). La funzione di ottimizzazione delle immagini ridimensiona le immagini in base agli attributi width e height del tag img. Inoltre comprime le immagini e le converte in formato WEBP per i browser supportati.

La funzione di ottimizzazione statica dei file mette in cache alcuni file JavaScript e CSS sulla CDN di Jetpack. C’è un tranello, però, ed è grande. Al momento, Jetpack mette in cache solo i file statici nel Core WordPress, in Jetpack e in WooCommerce.

Non serve file JavaScript e CSS da altri plugin o dal vostro tema WordPress.

Prestazioni del Jetpack e impostazioni della velocità.

Prestazioni del Jetpack e impostazioni della velocità.

Non consigliamo di usare l’acceleratore del sito di Jetpack perché non è la soluzione migliore per velocizzare il vostro sito WordPress. La funzione di ottimizzazione delle immagini non permette una grande personalizzazione e non supporta l’invalidazione della cache.

Se desiderate eliminare un’immagine dalla cache, è necessario raggiungere manualmente il supporto di Jetpack. Al contrario, la maggior parte delle altre soluzioni CDN, tra cui Kinsta CDN, vi permette di eliminare la vostra cache CDN direttamente dalla bacheca.

L’ottimizzazione statica dei file di Jetpack è anche poco brillante se confrontata con altre soluzioni. Nel [anno], non c’è ragione per cui un CDN WordPress debba servire solo file del Core WordPress, di Jetpack e di WooCommerce.

Invece di abilitare l’ottimizzazione statica dei file in Jetpack, vi consigliamo di usare un plugin di ottimizzazione come Autoptimize per minimizzare le risorse prima di servirle su una CDN completa come Kinsta CDN. Jetpack supporta anche il lazy-loading delle immagini. Se state usando Jetpack sul vostro sito, abilitate questa funzione per velocizzare le pagine con molte immagini.

Hosting Video (Solo a Pagamento)

Infine, Jetpack gestisce un servizio di hosting video a pagamento che consente di ospitare file video sui server Jetpack per l’incorporazione sul vostro sito WordPress. Questo tipo di servizio ha alcuni vantaggi rispetto al servizio di file video direttamente dal vostro host.

Prima di tutto, i video consumano una quantità incredibile di larghezza di banda e la maggior parte degli host WordPress ha un qualche tipo di limite di larghezza di banda o termini d’uso accettabili.

In secondo luogo, un servizio video dedicato con centri dati distribuiti sarà in grado di trasmettere in tutto il mondo in modo più affidabile. Se volete auto-ospitare molti video sul vostro sito WordPress, vi consigliamo di dare un’occhiata alla soluzione Jetpack per vedere se è quella giusta per voi.

Impostazioni di Scrittura Jetpack

Jetpack include alcuni strumenti utili per i blogger e i creatori di contenuti come il supporto Markdown, i caroselli di immagini a schermo intero, il supporto LaTeX e altro ancora. Vediamoli insieme.

Slideshow Carosello a Schermo Intero

Se siete fotografi o blogger di viaggi, probabilmente avete inserito molte immagini sul vostro sito WordPress. L’aggiunta di un supporto a schermo intero per le gallerie di immagini può migliorare l’esperienza utente per i visitatori del vostro sito. Con Jetpack, è possibile aggiungere la funzione carosello a tutto schermo per le presentazioni a schermo intero alle vostre gallerie WordPress standard senza scrivere una riga di codice.

Per utilizzare gli slideshow a schermo intero del carosello Jetpack, è sufficiente abilitare “Mostra le immagini in una galleria a schermo intero del carosello”. Ci sono anche opzioni per visualizzare i metadati EXIF (modello della fotocamera, velocità dell’otturatore, diaframma, ecc.) e commenti per lo slideshow carosello.

Infine, potete scegliere tra un tema chiaro o scuro per il vostro carosello.

Attivare il carosello a schermo intero di Jetpack per le gallerie di immagini.

Attivare il carosello a schermo intero di Jetpack per le gallerie di immagini.

Una volta abilitato il carosello a schermo intero, facendo clic su una galleria standard lancerete una splendida vista di slideshow come quella qui sotto.

Il carosello è completamente responsive, quindi si presenta bene anche su tablet e dispositivi mobili.

Il carosello di immagini a schermo intero di Jetpack.

Il carosello di immagini a schermo intero di Jetpack.

Creazione

Jetpack include alcune funzionalità per migliorare la scrittura e la gestione dei contenuti in WordPress.

Funzioni di scrittura e gestione dei contenuti in Jetpack.

Funzioni di scrittura e gestione dei contenuti in Jetpack.

Componi utilizzando gli shortcode – Con questa opzione attivata, è possibile usare gli shortcode per incorporare contenuti di diversi servizi, tra cui Flickr, Hulu, Scribd, Instagram e altri ancora. Se usate l’editor di Gutenberg, non è necessario attivare questa funzione perché gli incorporamenti sono già supportati.

Tipi di Contenuto Personalizzati

Jetpack vi permette di aggiungere due tipi di contenuti personalizzati al vostro sito WordPress: testimonianze e tutorial. A seconda del tema specifico e delle esigenze, questa funzione può essere utile.

Con questa funzione abilitata, potete aggiungere testimonial e voci di portfolio nelle impostazioni di Jetpack o nelle schede “Portfolio” e “Testimonial” nella barra laterale.

Tipi di contenuto personalizzato in Jetpack.

Tipi di contenuto personalizzato in Jetpack.

Se il vostro tema non supporta i tipi di contenuti personalizzati di Jetpack, potete usare i loro rispettivi shortcode ([portfolio] e [testimonials]) per visualizzare i contenuti.

Miglioramenti per il Tema

Jetpack consente di aggiungere due miglioramenti al tema del vostro sito: scroll infinito e un pannello di personalizzazione CSS migliorato. Lo scroll infinito sostituisce la paginazione del vostro sito WordPress con un caricatore basato su AJAX che recupera automaticamente i nuovi post senza dover caricare la pagina successiva.

Jetpack offre tre opzioni per la sua funzione di scroll infinito.

  1. Caricare più articoli usando il comportamento predefinito del tema
  2. Caricare più articoli nella pagina con un pulsante
  3. Caricare altri articoli mentre il lettore scorre verso il basso

Se state cercando un modo semplice per aggiungere lo scroll infinito al vostro sito, Jetpack potrebbe essere una buona opzione. Ricordate che se scegliete la terza opzione, potrebbe essere difficile per i visitatori fare clic su link o contenuti nel footer del vostro sito: questo è un problema comune che spesso vediamo sui siti WordPress che usano lo scroll infinito.

L’abilitazione dell’opzione “Migliora il pannello di personalizzazione CSS” aggiunge alcune caratteristiche aggiuntive all’editor CSS di WordPress in Aspetto > Personalizza > CSS aggiuntivi.

Editor CSS potenziato con Jetpack.

Editor CSS potenziato con Jetpack.

Widget

Nelle impostazioni “Widget” di Jetpack, troverete due opzioni per personalizzare i widget sul vostro sito.

Impostazioni del widget Jetpack.

Impostazioni del widget Jetpack.

  1. Aggiungete il supporto per ulteriori widget, tra cui icone sociali, Flickr, i post e le pagine più importanti, la timeline di Twitter e altro ancora. Per un elenco completo dei widget inclusi, fate riferimento alla documentazione ufficiale di Jetpack qui.
  2. Personalizzate la visibilità dei widget a seconda del post o della pagina.

A seconda di come è configurato il vostro sito WordPress, queste due caratteristiche possono essere utili per la personalizzazione dei widget. Ad esempio, se il vostro blog copre sia la tecnologia che la fotografia, potete configurare un widget di Flickr in modo che appaia solo sui vostri post relativi alla fotografia.

Invia per email

Questa funzione Jetpack consente di pubblicare nuovi articoli via email. Dopo aver abilitato la funzione, Jetpack vi fornirà un indirizzo email univoco a cui inviare i messaggi.

Pubblicare via email con Jetpack.

Pubblicare via email con Jetpack.

Quando si usa questo metodo di pubblicazione, l’oggetto dell’email verrà utilizzato per il titolo del post. Ci sono anche una serie di shortcode come [category x,y,z] e [slug some-url-name] per specificare i metadati del post.

Anche se la pubblicazione via email può essere utile per alcuni blogger, non pensiamo che sia una grande esperienza nel complesso. Per poter utilizzare l’email publishing, bisogna sempre ricordarsi di lavorare sulla formattazione giusta.

Inoltre, è necessario assicurarsi di formattare correttamente gli shortcode. Se vi trovate in una situazione in cui avete accesso a un client di posta elettronica, potete probabilmente usare un browser web per pubblicare contenuti anche nella bacheca di WordPress.

Per gli utenti di WordPress che amano pubblicare su dispositivi mobili, vi consigliamo di usare l’applicazione WordPress al posto della pubblicazione via email.

Barra degli Strumenti di WordPress.com

Jetpack consente di sostituire la barra degli strumenti di WordPress con una in stile WordPress.com. La barra degli strumenti di WordPress.com include link a tutti i vostri siti che sono collegati al vostro account Jetpack, notifiche, il vostro profilo WordPress.com e altro ancora.

Barra degli strumenti di Jetpack WordPress.com.

Barra degli strumenti di Jetpack WordPress.com.

Facendo clic su “Scrivi” per iniziare un nuovo post nella barra degli strumenti di WordPress.com lanciate l’editor ufficiale di WordPress.com al posto di quello predefinito.

Questo editor è una versione estesa dell’editor Gutenberg di WordPress. Viene fornito con una varietà di blocchi predefiniti per aiutarvi a personalizzare i vostri articoli e le vostre pagine.

Per ulteriori informazioni sull’editor di WordPress.com, consultate la documentazione ufficiale qui.

Editor di WordPress.com.

Editor di WordPress.com.

Condivisione

Jetpack è ricco di una varietà di caratteristiche social che rendono facile il contatto con il pubblico. Diamo un’occhiata!

Publicize Connections

La funzione “Publicize Connections” di Jetpack vi permette di collegare il vostro sito WordPress a Facebook, Twitter, LinkedIn e Tumblr. Quando questa funzione è abilitata, i nuovi articoli pubblicati verranno automaticamente condivisi sulle piattaforme social collegate.

Stanco di un hosting lento? Kinsta è stata progettata pensando alla velocità e alle prestazioni. Dai un’occhiata ai nostri piani

Collegate il vostro sito WordPress ai social network con Jetpack.

Collegate il vostro sito WordPress al social network con Jetpack.

Pulsanti di Condivisione & Like

La funzione “Pulsanti di condivisione” è piuttosto autoesplicativa. Permette di personalizzare e aggiungere pulsanti di condivisione social ai vostri articoli e alle vostre pagine.

Oltre a personalizzare l’aspetto del pulsante, è possibile specificare su quali tipi di contenuto desiderate visualizzare i pulsanti di condivisione.

Personalizzate i pulsanti di condivisione social di Jetpack.

Personalizzate i pulsanti di condivisione social di Jetpack.

In modo simile ai pulsanti di condivisione di cui sopra, abilitando la funzione “Pulsanti Like” di Jetpack aggiungerete un pulsante “Mi piace” alla fine dei vostri articoli di WordPress.

Aggiungete i pulsanti

Aggiungete i pulsanti “Mi piace” ai vostri post con Jetpack.

Discussione

La funzione “Discussione” di Jetpack consente di estendere le funzionalità del sistema di commenti integrato in WordPress.

Diamo un’occhiata più approfondita.

Commenti

Nella sezione “Commenti” è possibile aggiungere ulteriori metodi di autenticazione (WordPress.com, Twitter, Facebook e Google) per i commenti. È inoltre possibile modificare il modulo per l’introduzione dei commenti e lo schema dei colori del modulo.

Ci sono anche alcune altre impostazioni in questa sezione: biglietti da visita pop-up, supporto di Markdown, e commenti del tipo “mi piace”.

Personalizzate i vostri commenti su WordPress con Jetpack.

Personalizzate i vostri commenti su WordPress con Jetpack.

Il sistema di commento predefinito di WordPress è alquanto limitato in termini di metodi di login e funzionalità di coinvolgimento. Se ricevete molti commenti sul vostro blog, abilitare le funzionalità di Jetpack relative ai commenti può creare un’esperienza migliore per i vostri visitatori.

Per saperne di più sui plugin di commento di WordPress, date un’occhiata a questo articolo che elenca dieci opzioni alternative.

Abbonamenti

La funzione “Abbonamenti” di Jetpack vi offre un modo semplice per aggiungere un sito e commentare gli abbonamenti al vostro sito WordPress.

Aggiungete il sito e commentate gli abbonamenti con Jetpack.

Aggiungete il sito e commentate gli abbonamenti con Jetpack.

Quando abilitate le iscrizioni ai commenti, vedrete due caselle di controllo aggiuntive sotto il modulo di commento, che permetteranno ai visitatori di iscriversi al vostro sito o a nuovi commenti via email.

Sito di Jetpack sito e iscrizioni ai commenti.

Sito di Jetpack sito e iscrizioni ai commenti.

Traffico

La scheda “Traffico” di Jetpack consente di configurare una varietà di impostazioni, tra cui sitemap, annunci, post correlati, shortlink e altro ancora.

Annunci (Solo Piano a Pagamento)

Se avete un piano premium Jetpack, potete attivare gli annunci pubblicitari sul vostro sito. La funzione annunci di Jetpack è alimentata da WordAds, un programma di annunci specifico per WordPress che collega il vostro sito con oltre 50 inserzionisti tra cui Google Adsense, AppNexus, Amazon A9 e altri.

Secondo WordAds, gli inserzionisti fanno offerte aggressive per i piazzamenti, perché gli annunci visualizzati sui siti WordAds raggiungono oltre 1 miliardo di persone ogni mese.

La funzione di annunci di Jetpack è alimentata da WordAds.

La funzione di annunci di Jetpack è alimentata da WordAds.

Se avete un piano premium di Jetpack e volete incorporare annunci pubblicitari su un sito WordPress, abilitare WordAds in Jetpack può essere una buona opzione.

Consigliamo di testarlo e di confrontare l’RPM (entrate per mille impressioni) con altri network pubblicitari come Google Adsense, Mediavine e AdThrive.

Articoli Correlati

Potete usare la funzione “Articoli correlati” di Jetpack per aggiungere un widget per i post correlati alla fine di ogni post. Ci sono alcune opzioni di personalizzazione che consentono di aggiungere un’intestazione del contenuto correlato e immagini in miniatura per i singoli articoli.

Articoli correlati in Jetpack.

Articoli correlati in Jetpack.

Troverete anche alcune altre opzioni nella sezione Personalizza > Articoli correlati. In questo menu, è possibile cambiare il passaggio tra i layout della lista e della griglia, e scegliere se mostrare la categoria/tag e la data di un post.

Personalizza il design degli articoli correlati.

Personalizza il design degli articoli correlati.

Se state cercando un modo semplice per mostrare i contenuti correlati, la funzione integrata di Jetpack per gli articoli correlati fa il suo lavoro. Non è così completa in termini di personalizzazione come YARPP, ma può essere un vantaggio per alcuni casi d’uso.

Ottimizzazione per i Motori di Ricerca (Solo Piano a Pagamento)

Jetpack ha il supporto SEO integrato per gli utenti a pagamento. Quando è abilitato, sarete in grado di modificare i titoli SEO, le meta descrizioni e altro ancora nell’editor di WordPress.

Anche se siete su un piano Jetpack a pagamento, vi consigliamo di installare un plugin di terze parti per la SEO. Dopo aver testato una varietà di plugin SEO, i nostri risultati hanno dimostrato che Yoast SEO e The SEO Framework sono i migliori plugin per migliorare la vostra SEO WordPress.

Google Analytics (Solo Piano a Pagamento)

Se siete utente Jetpack a pagamento, potete usare il plugin per aggiungere un codice di tracciamento di Google Analytics al vostro sito WordPress. Anche se l’aggiunta di un codice di tracciamento GA in Jetpack è conveniente, consigliamo invece di utilizzare il Site Kit di Google perché consente di integrare il vostro sito con Google Analytics, Google Search Console e Google Adsense in un unico plugin.

Shortlink WP.me

Gli Shortlink sono utili per la condivisione di URL lunghi. Con la funzione “WP.me Shortlinks” di Jetpack abilitata, potrete accedere a un link breve https://wp.me facendo clic sull’icona del fulmine verde nell’angolo in alto a destra del post editor.

Aggiunta del supporto shortlink per i vostri post con Jetpack.

Aggiunta del supporto shortlink per i vostri post con Jetpack.

Sitemap

Jetpack può generare automaticamente le sitemap XML per il vostro sito WordPress. Se non usate un plugin SEO di terze parti per generare le sitemap, è possibile abilitare questa opzione in Jetpack.

WordPress 5.5 è dotato di supporto per le sitemap XML integrate, quindi assicuratevi di disabilitare tutti i plugin delle sitemap una volta aggiornati alla 5.5.

Verifica del Sito

La funzione “Verifica del sito” di Jetpack vi permette di verificare la proprietà del vostro sito WordPress con i più diffusi motori di ricerca come Google, Bing, Pinterest e Yandex. Se avete già verificato il vostro sito, non è necessario abilitare questa opzione in Jetpack.

Se non avete verificato il tuo sito, potete incollare nelle impostazioni Jetpack il meta tag HTML di verifica per ogni servizio.

Verificate il vostro sito con i motori di ricerca con Jetpack.

Verificate il vostro sito con i motori di ricerca con Jetpack.

Pesante e inutile o comodo e onnicomprensivo? 🤔 Scopri i pro e i contro di Jetpack sul tuo sito #WordPress proprio qui 👇Click to Tweet

Riepilogo

Jetpack è un plugin all-in-one ricco di funzioni. Anche se Jetpack è in grado di fare da solo molte cose, non è all’altezza dei plugin dedicati alle stesse funzionalità.

Ad esempio, la CDN di Jetpack non è così completa come una soluzione CDN dedicata come quella di Kinsta. Allo stesso modo, l’ottimizzazione CSS e JavaScript di Jetpack non è così buona come Autoptimize o quella di WP Rocket. Detto questo, Jetpack ha alcune caratteristiche che sono abbastanza buone. I caroselli di immagini a schermo intero di Jetpack e il supporto Markdown/LaTeX sono molto utili per chi crea contenuti.

L’abilitazione o meno di Jetpack dipende in ultima analisi dalle esigenze specifiche del vostro sito. Se abilitate Jetpack, vi raccomandiamo di abilitare solo le funzionalità più utili trattate in questo articolo.

Usate Jetpack? Fateci sapere quali sono le vostre caratteristiche preferite di Jetpack nei commenti qui sotto!


Se ti è piaciuto questo tutorial, allora apprezzerai molto il nostro supporto. Tutti i piani di hosting di Kinsta includono supporto 24/7 da parte dei nostri sviluppatori e tecnici veterani di WordPress. Chatta con lo stesso team che supporta i nostri clienti Fortune 500. Scopri i nostri piani